Visualizzazione post con etichetta Incantesimo.. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Incantesimo.. Mostra tutti i post

martedì 13 gennaio 2015

Placebo delle “colonne portanti”.


Dove corri? Guardati attorno... Accorgiti.
Le colonne portanti
Grecia: Dijsselbloem, Eurozona intatta.
L'Eurogruppo "lavorerà con chiunque vinca in Grecia" le elezioni del 25 gennaio e "lo faremo tenendo l'Eurozona intatta:
qualsiasi speculazione in materia è fuori discussione, per quanto mi riguarda".
Lo ha assicurato Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo, in una lecture a Tokyo presso la Keio University sulla crescita in Eurolandia…
Link
Il placebo
L'acquisto di titoli di stato è lo strumento più efficace in questa situazione… in consiglio direttivo stiamo discutendo diverse possibilità…”.
Ignazio Visco
Molto spesso, il “placebo” è una droga (presa) al servizio dell’incanto in atto (realtà attuale).

In tutto ciò che devi far
il lato bello puoi trovar

lo troverai e... hop! Il gioco vien
ed ogni compito divien
più semplice e seren
dovrai capirche il trucco è tutto qui:
Con un poco di zucchero
la pillola va giù
la pillola va giù
la pillola va giù
Basta un poco di zucchero
e la pillola va giù
tutto brillerà di più!
Un poco di zucchero - Mary Poppins
  • il trucco è tutto qui
  • tutto brillerà di più...
Tutto questo “brillare” è un effetto, non collaterale dell’utilizzo della droga “zuccherina”, bensì… l’effetto principale, ossia:
in tutto ciò che devi far
il lato bello puoi trovar
lo troverai e... hop! Il gioco vien
ed ogni compito divien
più semplice e seren…
L’effetto principale è il “brillamento”, che (ri)colora tutto di nuove tinte, caratterizzate da sfumature che convincono della “bellezza del luogo”. In maniera tale che, in seguito, “ogni compito divien più semplice e seren…” (lobotomia, programmazione, etc.).
 

lunedì 15 dicembre 2014

Il cambiamento è “controllo”, sotto altro aspetto.


Attenzione, attenzione: che cosa abbiamo qua? Bah! Sembra una novità! E di cosa si tratta, se posso?
Si tratta di una modifica al diario on line di SPS, che consta nella consistente riduzione della lunghezza degli articoli ivi (ri)versati. Perché?
Beh, sempre che può interessare… per via di ragioni temporali “tecnico/tattiche”. Ossia? Se l’autore vuole scrivere il suo nuovo romanzo, allora deve avere la possibilità di poterlo fare; ergo, abbisogna di “tempo”.
L’articolo quotidiano di/in SPS (ri)chiede (come ogni buona eggregora comanda) almeno tutta la mattina.
E per la stesura del romanzo rimane ben poco, visto che il pomeriggio pesa quanto le ali di una puntuta zanzara.


Dispiace, sì. Tuttavia è diametralmente opposta, la decisione, a ciò che è avvenuto nella primavera 2014 quando, sulla scorta di un’onda di grave depressione, SPS venne chiuso per circa tre settimane. Ok?
Per quanto te ne freghi”… questo è quanto.
SPS (Io) rimane aperto a collaborazioni con “case editoriali”, che permettano di ottenere il “patentino di giornalista pubblicista”.
Non sia mai ma, casomai sentissi qualcosa a tal riguardo, beh… sai dove trovarmi. Molto obbligato

lunedì 10 novembre 2014

Sei sempre "lì".


In economa il miracolo economico non esiste. Non solo, ma nemmeno l'esame dell'andamento del Prodotto interno lordo, quel famigerato "Pil" che giornali e tg hanno fatto ormai entrare nel linguaggio corrente di tanti italiani, è sufficientemente significativo per tastare lo stato di salute dell'economia di un paese.
Perchè distrae dai veri problemi.
Questo, in sintesi, è il pensiero-provocazione di Paolo Savona, uno degli economisti più affermati d'Italia che per tre giorni è stato uno dei protagonisti della kermesse di Cernobbio.
"Il miracolo economico - spiega è uno strumento da società della comunicazione, in economia non esistono miracoli ma solo buone politiche"…
La Stampa del 10 settembre 2001 (pagina 8).
Che cosa “sai”? Quello che “giornali e tg hanno fatto ormai entrare nel linguaggio corrente”. Cioè? “Sai” quello che “devi sapere”, quello che “serve che tu sappia”. 
Ma… solo per mezzo di “giornali e tg”?
E la “storia”, insegnata a scuola? E l’educazione? E ciò che replicano come pappagalli, genitori e società d’insieme? E ciò che si dice dal “fruttivendolo”. E ciò che dice il "prete o il dottore"?
Non t’interroghi mai sufficientemente, sino a quando non ti accade qualcosa direttamente.

A quel punto “ti accorgi autenticamente di come stanno le cose”.
Ma, a quel punto, tu diventi un essere che si agita furiosamente, senza avere la sufficiente lucidità per “poter incidere veramente”, perché gli altri se ne fregano, hanno le mani legate, non ti ascoltano oppure ti ascoltano ma, per qualche istante – dopodiché – qualcosa d’altro attira la loro attenzione (l'ipnosi comune recita e prevede che "il tuo problema sia solo tuo").
Gli organi di “sicurezza sociali”, chi difendono? L’esercito chi protegge?
A cosa servono d’insieme? 
La Rivoluzione d'Ottobre del 7 Novembre 1917 ha rappresentato uno dei maggiori eventi politici del XX secolo. Il Premio Nobel per la letteratura Alexander Solzhenitsyn ha scritto:
quello di ottobre fu un breve, rozzo colpo di stato militare locale pianificato...
Link
Come prese il potere Napoleone Bonaparte? Con un colpo di Stato…
Dunque… “oggi”, a che (chi) servono i “corpi di pubblica sicurezza”? A difendere casa tua dai ladri?
La “sicurezza” è garantita affinché tu, se possiedi qualcosa, sia sufficientemente sicuro di far parte di uno “Stato di diritto”, in maniera tale da poter testimoniare che “sia avvenuta una concreta evoluzione, dal tempo dei tuoi nonni sino a te (è il livello di "possessione" che viene garantito e preservato).
In realtà, la “sicurezza” serve il/al potere. Se tu dovessi scendere in piazza… la “sicurezza” avrebbe te nel mirino e non certo coloro che tu indichi come responsabili di “tutto ciò”. A meno che non avvenga un altro colpo di Stato...

E la cosa diabolica è che “è sempre stato così” (a prescindere)...

 

venerdì 19 settembre 2014

I proiettori del tempo.


 
Risorgimento e Repubblica - che ne rappresenta la continuità (insieme con fascismo e resistenza sia pure come ideologie alternative ma dalla comune matrice) - sono eventi storici che impongono la questione della legittimità dello Stato italiano; legittimità non acquistata (e non acquisibile) con la sola partecipazione delle masse che con il fascismo ma, soprattutto, con l'avvento della Repubblica, furono immesse nella vita politica:
il consenso, infatti, di per sé, cioè da solo, non è sufficiente a legittimare l'esercizio del potere politico, anzi di nessun potere
Link
A cosa (ac)consenti?
La legge attuale punisce con una multa o una pena detentiva fino a 3 anni chi rivela intenzionalmente il segreto bancario. La legge non riguarda però le persone che ottengono dei dati bancari e che sanno che la loro provenienza è illecita…
Link
Immagina:
  • un luogo dove qualcuno è arrivato “prima” ed ora se ne avvantaggia
  • un luogo dove qualcuno è arrivato “dopo”, ma ne ha preso lentamente vantaggio
  • un luogo retro ingegnerizzato da qualcuno, giunto "prima/dopo", per trarne vantaggio.
Il “comune divisore” è, e resta sempre, il “vantaggio”.
L’interesse… e ciò che alla lua "luce" (ri)s(a/u)lta, visto che sei tu a "(ri)proiettare ciò che ricevi a livello di segnale (im)portante".
La tua (ri)proiezione permette di applicare alle 3d, non solo ciò in cui credi ma, anche, ciò che "veicoli/trasporti", in qualità di "non osservato"... Tu diventi un proiettore di tempo (attesa), che conferisce una "potenzialità di germoglio" a ciò che viaggia con/in te.
Perché SPS (ri)leva questa caratteristica nelle 3d attuali? 
Forse perché SPS è “pessimista”? Che cosa significa essere pessimisti? È opera di un giudizio di parte, di una “parte... schierata convenzionalmente con la realtà radicata nel luogo ove si abita”. Ergo, la parte non è il tutto e, seppure nella frattalità, la parte non esprime "a prima vista" il tutto. Perché?
Perché esiste anche la particella “dipende”:
il "dipende", si inserisce in una struttura gerarchica sia della realtà 3d, sia della sua “origine”.
Allora, una simile situazione di “precarietà” è applicabile anche a ciò che (ri)leva SPS?

giovedì 31 luglio 2014

Il "prima" che ti sfugge.


Lei è morta, niente pensione. Ma può fare ricorso sul nostro portale…
Link
Macchine; organismi artificiali che non conoscono differenze sostanziali tra “azioni ed azioni” (indelicatezze), un comportamento programmato in loro. Qualcosa che le rende senza Anima? No. Piuttosto, qualcosa che le (ri)copre dell’indifferenza dei loro “ispiratori”…
Un limite tecnologico? No. Una scusa bella e buona.
È nella “logica” che difetta la macchina. È la logica che è qualcosa senz’Anima. Logica che viene infusa nel tessuto mnemonico/elaborativo dell’ibrido. 

Per l’essere umano è diverso?
 
Assolutamente, no.
Perché dovrebbe esserlo? Perché? Solo perché l’umano “ha un cuore”, pensa, “ha un Dio” (da qualche parte)? L’umano è ibrido tanto quanto la macchina che crea.
Se la macchina è senza cuore lo è anche il suo ideatore. Può un cieco costruire una macchina che “vede diversamente”? Se non hai mai visto la luce, puoi recuperarla attraverso l’apporto tecnologico? No.
Semplicemente, non ne hai idea.
Ecco la bozza sintetica che schematizza lo stato entro il quale “sei/vivi” nell’attuale realtà 3d.

Vedi quello che puoi vedere, secondo convenzioni, abitudini, teoremi, postulati, assiomi, credo, etc.

Ossia… “vedi quello che ti è permesso vedere”.

Un satellite, costruito dallo stesso tipo di “cecità”, vede quanto il cieco che l’ha costruito. Se nella mente del costruttore c’è una sorta di “macchia oscura”, la stessa “caratteristica” verrà inserita negli algoritmi di elaborazione del satellite, deviandone la possibilità di “vedere”.

Ok?

È “normale/naturale” che sia così e che ciò avvenga.

mercoledì 5 febbraio 2014

Gli affari sono affari...


 
Erano persone noncuranti, Tom e Daisy… Schiacciavano cose e creature e poi si ritraevano nei loro soldi e nella loro immensa “noncuranza”. Telefonai, scrissi… implorai, ma nemmeno uno della sfavillante moltitudine, che aveva goduto della sua ospitalità… venne al funerale. E da Daisy, nemmeno un fiore. Gli ero rimasto solo io. L’unico che lo aveva a cuore.


Dopo la morte di Gatsby, New York diventò stregata per me. Quella città… che era stata il mio scintillante miraggio, ora mi ripugnava. L’ultima sera che vi rimasi, tornai ancora una volta nella casa enorme ed incoerente di Gatsby. Gli uomini di Wolfsheim l’avevano svuotata.
Mi ricordai di come eravamo tutti venuti da Gatsby, col sospetto della sua corruzione, mentre lui stava in mezzo a noi nascondendo un sogno incorruttibile.
La luna si levò più alta… e, mentre stavo lì a rimuginare su un mondo vecchio e sconosciuto… pensai alla meraviglia di Gatsby, quando per la prima volta aveva scorto la luce verde in fondo al pontile di Daisy. Era venuto da così lontano e il suo sogno deve essergli sembrato così vicino, da non credere di poterlo afferrare. Ma non sapeva di averlo già alle spalle. Gatsby credeva nella luce verde.
Nel futuro orgastico, che anno dopo anno si ritira davanti a noi. Ieri ci è sfuggito ma non importa… domani correremo più forte. Allungheremo di più le braccia, e un bel mattino…
Così, continuiamo a remare, barche controcorrente, risospinti, senza posa… nel passato.
Il grande Gatsby
Così, continuiamo a remare, barche controcorrente, risospinti, senza posa… nel passato.
  

giovedì 27 giugno 2013

I limiti del virtuale.



All’interno di qualsiasi "realtà", sia essa una casa che un regno, avviene ed esiste una polarizzazione, indotta dal principio "sovrano del luogo", ossia… qualsiasi "realtà" ha una propria personalità

Non fanno differenza gli Stati. La "presenza dominante" sparge se stessa, gli effetti derivanti dalla propria esistenza, nell’ambiente che caratterizza e controlla

E, ciò, avviene anche senza un effetto direttamente collegabile alla realtà stessa (causa non apparente). Cioè, è sufficiente la presenza, mentale/sottile/ispirante/irrorante, di un principio, per diffondere "nell’aria" l’essenza del principio stesso.

Ad esempio, la presenza - in una via del paese - di una famiglia in qualche modo “dominante”, determina che in quella zona si venga a creare, si materializzi nella gente che vi abita, lo stesso tipo di caratteristica (o il suo effetto contrario, come ad esempio, la Paura di quella famiglia) che “s’emana” dalla "sorgente di zona".
È un processo nidificato, che vale ad ogni latitudine, grandezza, esempio

Dalla propria casa, alla scuola, dal luogo di lavoro, alla compartecipazione continentale, sempre. Una certa “presenza” colora con le proprie tinte, tutto ciò su cui si posa il proprio "sguardo".

Vivere nelle vicinanze di simili “esempi”… ridefinisce ogni propria caratteristica. Se, un simile esempio, lo ricollochiamo a livello sottile, ecco che la presenza di campi morfogenetici, forme pensiero, campi magnetici, etc. equivalgono alla presenza di “onde di condizionamento non visibili”. 

Le proprietà dell’energia infrastrutturale dello Scenario 3d, sono frattali ed olografiche: si ripetono e tendono a trovare e a mantenere uno stato di “equilibrio”. Questo equilibrio è un compromesso tra molti fattori diversi, come a dire che “s’instaura una sorta di patto, tra componenti differenti della popolazione del possibile (manifesto e non manifesto). 

Ovviamente, il "non manifesto" ha sempre un certo “vantaggio matematico” sul "manifesto"

Anche perché, ciò che è manifesto ha, allo stesso Tempo, anche subito una “perdita di memoria”. Per questo motivo “non vede”.
  • il "non manifesto" lo è dal punto prospettico di “chi non vede”
  • ma…
  • il "non manifesto", solo perché non viene visto, non significa che non esiste.
Incarnarsi, al fine di vivere una certa esperienza, comporta solitamente un reset della memoria, al fine di una migliore e più autentica qualità dell’esperienza vissuta.

Questo “reset” comporta effetti collaterali nelle 3d, ossia, nel Tempo si matura l’incapacità di vedere oltre ad un certo spettro della radiazione luminosa. La genetica risponde di conseguenza:

occhio non vede, Cuore non duole.

Che cosa s’intende “coprire”, rinunciando al vedere?
Che cosa accade quando ti allontani da casa? Solitamente, le emozioni si espandono ed inizi a maturare “nostalgia”, anche se la situazione che hai lasciato non era poi così idilliaca.

Improvvisamente, “chi hai lasciato ti manca”.

Ok? Allora, pensa a questo meccanismo amplificato alla massima potenza. La famiglia Celeste o la tua “Casa” tra le stelle, o la tua Anima… Se potessi ricordare con precisione, saresti travolto dalle onde emozionali. In un complesso Human Bit, tanto sofisticato, il rischio di prematuramente porre fine alla propria condizione esistenziale è molto alto se, un simile ricordo fosse libero di manifestarsi in tutta la propria portata. 

Semplicemente, non resisteresti.

Per questo motivo, si sono sviluppati dei “meccanismi di protezione” che, dalla tua attuale latitudine/consapevolezza, appaiono come del tutto Naturali ma fuorvianti.  

La tua capacità di concentrazione su te stesso, è ridicola. La tua mente ti trascina come un palloncino nelle mani del vento. La tua “distrazione” è continua, al fine di mantenerti distante da certi “luoghi del ricordo”.

Quando sei venuto nelle 3d, lo sapevi. Hai accettato ugualmente. Il frattale è il salto, con la corda legata alla propria vita, dal ponte alto centro metri. Lo sai che è pericoloso, ma egualmente accetti di saltare. Perché lo fai? Ognuno lo fa per i propri motivi/paravento. Molti non lo fanno, ma tutti prima o poi vivono una esperienza simile. Perché la caratterizzazione sottile, che esiste oltre al ciclo della visione prospettica abitudinaria, impone per “legge” la propria presenza.

È come un blocco di materiale radioattivo, sotterrato da qualche parte.

Inevitabilmente, nel reame del Tempo, prima o poi avverrà che la sua presenza si diffonda nell’ambiente in maniera sottile. Non te ne accorgerai nemmeno, ma simili effluvi avranno preminenza sulla tua salute. È con gli strumenti più opportuni che riesci a rilevare la presenza originaria/pulsante della radioattività.

La radioattività e i fenomeni magnetici più evidenti (calamita), costituiscono la prova frattale più evidente della caratteristica che sorregge le infrastrutture delle 3d:

segnalando la presenza di un qualcosa di non manifesto, evidenziano allo stesso Tempo, la presenza oltre al fenomeno apparente ad opera della decodifica genetica, di Dna e Mente, programmati/abituati nell’esercitare più o meno approfonditamente le proprie funzioni. 

Un altro frattale molto pulito, che esprime questa verità, è la continua crescita, in prestazioni, di ogni apparecchio elettronico, dimostrando in questo che le prestazioni attuali non sono mai esaustive del potenziale, ma sono in via costante di affinamento.

Una macchina fotografica degli inizi del 1900 ed una del 2013, evidenziano sempre lo stesso contesto “fotografico”, ma la differenza di “capacità” relativa alle prestazioni, è divenuta perlomeno imbarazzante. Ciò testimonia a pieno che, ad altri livelli dell’essere, sta avvenendo un’affinatura della prospettiva.

Il Nucleo Primo rappresenta l’equivalente di un rubinetto, posto all’origine della fruizione esistenziale nelle 3d

Egli regola e vincola la tua esperienza. Pertanto, naturalmente o artificialmente, egli è divenuto una parte funzionale dell’infrastruttura di contenimento delle 3d.

Questa “assunzione di grado”, mette in risalto la possibilità di divenire qualcosa di talmente insito nella struttura “ambientale”, da essere innalzato di livello nella gerarchia di appartenenza.

È come il “fare carriera” all’interno di una azienda.

La porta è aperta a tutti, ma sono pochi coloro che vengono scelti e, solitamente, ciò avviene per classi di merito o per vie di comodo. Quando diventi un “quadro” della tua azienda, che cosa diventi in realtà?

Un pezzo dell’infrastruttura. Ciò, è molto ben evidente, ad esempio, nella serie di film “Pirati dei Caraibi”, quando l’equipaggio della nave, nel Tempo e sotto all’effetto della maledizione/incantesimo, viene assorbito dalla nave stessa (patto).

Per questo motivo, in Matrix, l’Agente Smith è praticamente chiunque faccia parte della matrice. Per questo motivo, l’Agente Smith diventa virale, nel proseguo della saga. Esiste solo un Agente Smith, che si replica all’infinito.  

Il suo “corpo” è la presenza che caratterizza quella visione del Mondo.
All’origine della storia deviata, che cosa è posto come “vertice/vortice”?
Sei nella più grande storia, per semplificazione, il “diametro” (Tempo lineare) della più grande onda d’ottava (Tempo ciclico). La storia deviata descrive un “cerchio”, più piccolo, che viene misurato linearmente, appunto, percorrendo sequenzialmente il proprio diametro (ma non è l'unico verso di percorrenza!).

Ora, tu puoi liberamente decidere di percorrere una simile area di contenimento, nella maniera che preferisci (Colonne d’Ercole), ma… in realtà “temi per te stesso”, per cui “evochi Paura”… e di conseguenza, rinunci all’attraversamento personalizzato, in funzione della scelta auto indotta di seguire le orme della Massa, guidata a sua volta da un filo conduttore non apparente. 

Per questo motivo il reame diventa abitudinario. La tua rinuncia, si trasferisce per “osmosi” al resto della tua esperienza nelle 3d, polarizzandola di conseguenza:
  • la tua rinuncia si trasforma in “amnesia”
  • la tua rinuncia si trasforma in “non visibile”
  • la tua rinuncia si trasforma in “dipendenza”
  • la tua rinuncia si trasforma in “meccanicità”
  • la tua rinuncia si trasforma in “Tempo lineare”.
  • la tua rinuncia si trasforma in “abitudine”.
Tu hai autorizzato la creazione e l’instaurazione dell’Incantesimo 3d, il paradigma attuale che, poi, scambi per realtà unica.
Il loop ha senso sino a quando:
  • trova alimentazione
  • trova consenso.
Ossia, sino a quando incarna la mansione funzionale.

Funzionale a che cosa? Alla tua esperienza, originale e più integra/autentica possibile.

La tua “separazione” dall’Anima e dalla tua “Casa” ha dato luogo alla tua separazione "densa", manifestata nelle 3d e vissuta sulla tua pelle. Ne avevi proprio così tanta necessità?

O, piuttosto, hai compiuto questo “viaggio” come lo potrebbe compiere un adolescente viziato, che ha tutto senza sapersi godere nulla?

Una simile esperienza è utile/non utile… ma certamente non è “casuale”!

La scelta è alla base della regola.

Tu sei il Creatore. Le regole sono le tue.

Il tuo gioco è talmente profondo e convincente da risultare, tuttavia, come una cella.

Era proprio necessario?
Le tue parti “ferme”. La tua Anima. La tua “sede” principale. I tuoi grandi osservatori. Sono tutti all’opera per raccogliere testimonianze e dati provenienti dalla tua esperienza. Ma, sino a che punto, sono coinvolti nella profondità del gioco?

Ogni Re o Imperatore, ha sempre avuto all’interno della propria Corte, il nucleo diretto che tramava/bramava in seno alla fonte di alimentazione dei propri privilegi.
In qualità di Creatore, è semplice suppore che… di conseguenza, il gioco sia così profondo, non solo per risultare più genuino ma anche per risultare, alla fine, molto più "rivelatore" che altro.

Le tue parti hanno necessità di essere riconfigurate e ricomposte.

Il senso di nausea che percepisci è indice di verità.

Riflettici molto bene.

Ecco la tua realtà, frutto del “corpo” che si cela oltre l’apparenza. Questo “ciclo” è stato reso "quadrato" dalla presenza Human Bit e, da questi, dall’esaltazione della fazione del Nucleo Primo che, nel Tempo, ha modificato la prospettiva complessiva, isolando e chiudendo una intera specie o, una intera mistura di specie diverse, in un reame “finito, piatto e solidificato” come ben raffigurato, ad esempio, dalle rappresentazioni medievali della “Terra piatta” (come un livello o uno "scenario").


La comparsa della droga, nelle 3d, è solo il simbolo frattale del tuo comportamento sottile.

Droga: maxi operazione a Viterbo, 61 arresti. Spacciavano “Amne”, la droga dell'amnesia.
Tra i materiali sequestrati anche una droga recentemente diffusasi tra i più giovani, denominata “Amne”… che oltre a creare rapida dipendenza provoca negli assuntori pericolosissime amnesie

Link 
 
La tua “amnesia” è replicate in infiniti modi, nelle 3d, che ti caratterizzano e ti competono.

Robbie Williams: "Se mia figlia si drogherà io lo farò con lei".
"Lei non avrà mai bisogno di ricorrere a queste cose" ha dichiarato l'ex Take That durante un'intervista "Ma se dovesse iniziare a drogarsi io lo farei con lei"…

Link

La consapevolezza di Robbie Williams è da mettere a fuoco e comprendere. La sua prospettiva è sensata, seppure fuori dagli schemi. Seppure fuori dai tuoi schemi. La sua presenza è molto più totale della tua. Pensaci. 

Egli sa molto bene che il "Mondo" coinvolgerà la figlia in maniere anche “spiacevoli”, per cui è semplicemente già pronto per assisterla nel proprio viaggio, che è certamente unico rispetto a qualsiasi altro ma che, allo stesso Tempo, risentirà di tutti quei possibili “luoghi comuni” o, tappe, derivanti dalla sete di auto completamento sfocato dalla presenza del “disturbo” dimensionale, dal reset subito, dal trauma della nascita, etc.

Alcune affermazioni, ad opera dei “megafoni” di turno, dei “grandi vortici” di condizionamento della Massa, sono assolutamente da incorniciare e ricordare. Alcune affermazioni risultano come capaci di rasserenare, per qualche frazione di secondo, la capacità di lucidità mentale dell’individuo pronto a vivere una simile esperienza. Leggiamo insieme: 

Draghi: Politica monetaria non genera crescita, basta nuove tasse.
"La politica monetaria non può generare crescita economica reale". 

Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, nel corso di un'audizione all'Assemblea nazionale francese. "Se la crescita è in stallo - ha aggiunto Draghi - è perché l'economia non produce abbastanza o perché le imprese hanno perso competitività, e questo va oltre le possibilità di intervenire della Banca centrale". 

Per il numero uno dell'Eurotower "l'area Euro ha bisogno di una crescita sostenibile". Secondo Draghi la Bce ha fatto "quanto poteva" per stabilizzare l'economia in difficoltà dell'Europa, ora tocca ai governi nazionali agire con riforme…
Link 
 
Bce, Draghi: restiamo pronti ad agire ancora quando sarà necessario.
La Banca centrale europea è pronta ad agire di nuovo quando sarà necessario ma la sua politica monetaria non è in grado di creare una crescita economica reale, che invece i governi devono sostenere con le riforme.
Lo ha detto oggi il presidente della Bce, Mario Draghi.

"In breve, la Bce è stata molto attiva nel rispondere alla crisi", ha spiegato Draghi a due commissioni della Camera francese. "E siamo pronti ad agire di nuovo quando sarà necessario". Tuttavia Draghi ha detto anche che "la Bce ha fatto quanto poteva per stabilizzare i mercati e sostenere l'economia. Ora governi e parlamenti devono fare tutto ciò che è in loro potere per aumentare il potenziale di crescita".

"La politica monetaria non può creare una crescita economica reale", ha aggiunto. 

"Se la crescita è in stallo perché l'economia non sta producendo abbastanza o perché le aziende hanno perso competitività, questo va oltre il potere della Banca centrale". Draghi ha fatto pressioni sui governi perché facciano di più per sostenere la crescita approvando le riforme...

Draghi ha sottolineato anche l'importanza che i governi procedano con i loro piani sulla via dell'unione bancaria europea.

"L'unione bancaria è essenziale per garantire che diventino permanenti i progressi fatti nel reintegrare i mercati finanziari", ha detto.

Link

"La politica monetaria non può generare crescita economica reale".
Più chiaro di così. Questa frase conferma la doppia Natura apparente dell’attuale versione della realtà.

Esprime, molto chiaramente, che esiste una “economia virtuale e parallela”, la quale agisce su quella reale ma sino ad un certo punto. Ciò dimostra l’importanza evidente, della presenza Massiva auto alimentante le infrastrutture condensate in questa “forma” di contenimento.

"L'unione bancaria è essenziale per garantire che diventino permanenti i progressi fatti nel reintegrare i mercati finanziari".
 
L’incantesimo sta mutando forma? La sua continuità (permanenza) necessitava di:
  • unione (delle parti)
  • reintegro (riconfigurazione di alcune parti).
L’onda di cambiamento di fine 2012, ha certamente provocato modifiche nella struttura d’insieme degli individui. Modifiche che devono essere compensate dal modello di riferimento dimensionale, che si “nutre” della missione/presenza umana, nelle 3d.

La società, infatti, ha risposto con:
  • la presenza contemporanea, in Vita, di due Papi
  • la presenza di misure non convenzionali, volte a sorreggere il sistema finanziario virtuale mondiale
  • la riconferma della presidenza Usa e di quella italiana (costanti)
  • la caduta di qualche "dittatore scomodo" (sacrificio capro espiatorio).

Il Controllo, in questa maniera ha messo in atto delle misure tali da scivolare tra un ciclo e l’altro, per non rimanere annichilito nel processo di mutazione in corso.

Il Controllo non ha perduto la memoria, a differenza tua.

Wall Street corre dopo revisione al ribasso Pil…
Link 
 
L’inversione paradossale dell’ordine implicito, contenuto nel corpo delle notizie dato in pasto alla platea mediatica, è ormai totale e trova il proprio “senso” in logiche non immediatamente afferrabili dalla Massa, la quale si limita a subirne gli effetti, vivendo di fatto in una differita della propria esistenza.

Wall Street: tempi più lunghi per il QE?
Se si parla di finanza non sempre la logica è dominante.

Cosa doveva accadere perché si arrestassero i continui ribassi di Borsa registrati nell'ultimo mese? Semplice doveva arrivare una cattiva notizia … anzi … pessima.

In prima lettura il Pil statunitense nel primo trimestre dell'anno era stato calcolato in crescita del +2,4%, oggi il Dipartimento del Commercio ha comunicato le stime definitive, le attese erano per un dato invariato ed invece è stato rivisto decisamente al ribasso: +1,8%.

Le Borse saranno crollate avrebbe pensato una persona razionale, razionale sì, ma non conoscitrice delle particolarità dei mercati finanziari, perché invece le Borse si sono apprezzate, e molto, perché? 

Ma perché se il dato sul Gdp è peggiore delle aspettative, con ogni probabilità, continueranno per un periodo maggiore gli “aiutini” di Stato, con ogni probabilità la Fed proseguirà per un periodo maggiore del previsto ad iniettare liquidità nel sistema e questo sosterrà i corsi borsistici
Link

L’incantesimo è sempre molto forte. Tu sei sotto ipnosi e difficilmente scorgi i bagliori di verità che si annidano in ogni brandello di notizia o fatto riportato/vissuto. Tutto è leggibile secondo varie prospettive

Tutto parla una lingua “sconosciuta” ormai. Come decodifichi ciò che giunge sino alle tue rive? Lo puoi fare in infiniti modi e gradazioni. 

Ricaverai sempre significati diversi e “sensati”. Ma quello che devi trovare è il significato trasversale comune; quello che “non cambia mai”, pur apparendo più o meno nitidamente nella diversa opera di traduzione che puoi eseguire.

Fatto assolutamente non semplice. Lo ammetto. Ma anche il solo intuire questa verità, cambia qualcosa in te. Modifica connessioni. Prepara circuiti. Adotta cambiamenti. Richiede aggiornamenti

Corte Conti: Derivato con Morgan Stanley chiuso nel 2012.
"L'indagine richiamata dalla stampa è unicamente riferibile all'operazione, già conclusa all'inizio del 2012, con la quale si è provveduto alla chiusura di un contratto sottoscritto nel 1994 con la Banca Morgan Stanley". 

Lo precisa in una nota la Corte dei Conti, commentando il caso derivati sollevato da Financial Times e La Repubblica

"Le quantificazioni - aggiungono inoltre i magistrati contabili - sulle possibili perdite connesse alla rinegoziazione dei contratti sui derivati e ad eventuali oneri per l'erario non sono attribuibili in alcun modo alla Corte dei Conti.

 "Come indicato dal Financial Times di oggi - prosegue la Corte dei Conti - le stime sono state avanzate da tre esperti indipendenti consultati dallo stesso quotidiano. La stessa Relazione al Parlamento sul Rendiconto generale dello Stato, che accompagna la decisione di Parificazione prevista per domani, non contiene alcuna stima in materia".
Link 
 
Quanto fumo riversano su di te. La polvere viene solo smossa, poi, immancabilmente torna a depositarsi. Per te non è semplice orientarti e capire. Risulti come smarrito, lontano come sei dal fulcro della singolarità che crea in continuazione “disturbo” per mantenere intatta la “lontananza” da te stesso.

Monsanto ha potuto in gran parte compensare l'impatto del cattivo tempo negli USA con l'aumento dei prezzi dei suoi erbicidi…
Link

Gtech: Sala, mercato italiano dei giochi è ormai saturo. Bene il titolo in Borsa.
A detta del Ceo dell'azienda, Marco Sala, "il mercato italiano dei giochi è ormai saturo e deve essere gestito per preservare la redditività di tutta la filiera".

Si tratta di un messaggio coerente con quanto previsto nei target aziendali e nelle nostre stime (vendite Italia -1,7% nel 2013 e +2,2% nel 2014)", commentano gli analisti di Equita nella nota odierna. 

"Il messaggio espresso da Sala serve forse anche a mettere in guardia da nuovi incrementi di tassazione che in un mercato saturo si scaricherebbero per intero sulla filiera"…
Link 
  • Monsanto ha potuto in gran parte compensare l'impatto del cattivo tempo negli USA con l'aumento dei prezzi dei suoi erbicidi
  • mettere in guardia da nuovi incrementi di tassazione che in un mercato saturo si scaricherebbero per intero sulla filiera.
Tutto si riversa su di te. Tu sei il collettore centrale. Tu sei la sorgente di alimentazione. Tu sei Atlante che mantiene il Mondo sulle proprie spalle.

Poste Italiane: accordo con Microsoft per la digitalizzazione del Paese…
Link 
 
Due grandi aziende si occupano del tuo futuro, in termini di progettazione e creazione di nuove infrastrutture di contenimento della tua presenza immemore.

E tu che fai? In cosa sei impegnato? Che apporto dai? Come partecipi a tutto ciò?
 
Semplice. Tu sei mantenuto lontano da tutto ciò. "Altri" si occupano del progetto. Altri che, come coloro che concretamente costruirono le Piramidi nell’antico Egitto, poi scompaiono coi loro “segreti” nel tessuto sociale, convinti in ogni modo, dal potere biodiverso del “Faraone”, a rimanere nel proprio indifferente silenzio.

Ecco, come si comporta una delle due aziende, in maniera “trasparente”, ossia "che non vedi", se non sei direttamente interessato in “qualità” di cliente.

Poste Italiane, Codici denuncia bluff dei buoni fruttiferi.
L'Associazione dei consumatori fa sapere che Poste Italiane, al momento dell'incasso dei buoni fruttiferi, sta facendo firmare ai clienti (in tanti si sono rivolti al Codici) alcune liberatorie in cui si attesta che non si pretende altro denaro oltre quello accordato da decreto ministeriale. 

Il Codici annuncia una denuncia penale contro Poste Italiane, vista l’inammissibilità di tale comportamento. L'Associazione spiega in una nota i dettagli di questa storia: 

da qualche tempo i consumatori che hanno sottoscritto dei buoni fruttiferi postali, alla scadenza di essi si sono trovati con un importo inferiore rispetto agli interessi indicati sulla tabella posta sul retro del buono. Ai fini del calcolo, infatti, viene applicata non la tabella riportata sul buono, ma un decreto ministeriale del 13 giugno 1986 che stabilisce tassi di interesse inferiori a quelli indicati sul buono, ritenuti applicabili anche a serie di buoni emessi prima della sua entrata in vigore.

Tale interpretazione è errata, come sancito dalla Suprema Corte di Cassazione e dall’Arbitro Bancario Finanziario, che riconoscono la prevalenza delle condizioni di conteggio riportate sul buono e la non applicabilità del decreto. 

Nonostante l’errata interpretazione del decreto, Poste Italiane sembra stia rimborsando almeno il 20% in meno delle somme dovute, ritenendo che le condizioni riportate nella parte posteriore del buono non abbiano valore perché superate da quelle del decreto ministeriale.

I consumatori in possesso di tali buoni sono numerosi e molti di loro non sono a conoscenza dell’iniquità delle somme ricevute. Pertanto, Codici lancia una campagna nazionale sul caso e invita i cittadini titolari di buoni in scadenza a rivolgersi all’Associazione prima di incassare e di incappare nella beffa. Anche chi ha già incassato le somme può rivolgersi allo Sportello legale del Codici, che provvederà ad avviare le azioni legale per risarcire i cittadini delle somme che ancora non sono state corrisposte.

Link 
 
La tua realtà è “retroattiva”. Attenzione a quello che vai a “firmare oggi”. Tu hai rinunciato alla tua memoria/potere, ma qualcun altro, no.

La bruttezza del presente ha valore retroattivo.
Karl Kraus

Sei in un loop. Ciò che fissi “adesso”, influisce sul “prima” e sul “poi”.
 
Allo stesso modo, il “prima” e  il “poi”, si fissano “sull’adesso”, perché sono già stati degli episodi “dell’adesso”. È in una porzione di “adesso” che puoi scrivere nel Tempo e nella possibilità.

Pur camminando sempre in avanti, nelle 3d, arriva un momento che ti accorgi di essere tornato al punto di partenza.
 
Com’è possibile?

Dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com

giovedì 13 dicembre 2012

Letargo ed adattamento.




Generalmente, facciamo tutti il ‘tifo’ per far sì che il lavoro non manchi mai; dunque, sottilmente, intendiamo sostenere questo paradigma 3d ma, allo stesso Tempo, siamo insofferenti a questo paradigma 3d.

Mediamente è così:

chi sta 'bene' è chi ‘ha’, ossia, chi detiene denaro, un minimo di potere sulla propria Vita, etc. Se, al lavoro, ad esempio abbiamo la possibilità dell’orario flessibile… siamo contenti, felici e orgogliosi di 'avere diritto ad un simile diritto'. 

Ci siamo adattati all’inverosimile

Se stiamo ‘bene e male' allo stesso Tempo, che tipo di segnale lanciamo all’Universo?
 
Perlomeno un segnale confuso, equivoco, distorto (nella sua chiarezza espressa dallo scenario 3d, uno scenario ben sviluppato in un senso preciso e atto ad avvolgere totalmente ogni individuo).

La società è regolata molto bene in ogni suo ambito; le dinamiche vettoriali che l’amministrano nascono, tuttavia, proprio con il ‘permesso indotto’ della Massa, mentre la stessa autorizza ‘qualcosa’ a governarla intanto che staziona nel limbo della propria indecisione e rinuncia al proprio più autentico potere:

quella di essere se stessa e non un’altra entità clone di se stessa.

Tutto fa brodo – si dice; vero, anzi ‘mezzo vero’:

il Tempo è quello che serve per regolare la questione? E allora ‘chi ha Tempo non aspetti Tempo’.

Ossia, ‘perché rimandare a domani quello che puoi fare oggi?’.

Perché? Perché siamo sotto incantesimo e il frattale Naturale è proprio quello della fase di ‘letargo’:

fase caratterizzata da un apparente nulla di fatto, teso a rafforzare l’apparato radicale ed energetico individuale e di specie. Non a caso questo ambito è anche quello descritto dal Mondo vegetale che, sotto sotto, è una sol cosa e tutto unito.

L’interruzione dello sviluppo cerebrale, negli ultimi 2000 anni, è paragonabile ad una fase di letargo della crescita spirituale umana.

Perché parlo di ‘interruzione dello sviluppo cerebrale’?

Lo abbiamo già appurato in un articolo precedente, ma vale la penda tornare velocemente su tale concetto:

tutto ciò che scambiamo per evoluzione, altri non è che una circostanza apparente, basata sul fatto che gli umani sono entrati in una fase di consolidamento della loro crescita anteriore:

stasi, letargo, pausa, etc.

Il Controllo ne ha approfittato per espandere la propria intenzione.

Tutto, quindi, si basa su una ‘rinuncia’ programmata:

ciò che è emerso nel Mondo è il lato oscuro che doveva essere attirato in qualche modo nelle 3d.

Quando sarà giunto il Tempo, le Sonde/Stelle Human Bit ricomprenderanno nel loro risveglio anche quel lato che meno conoscono di se stesse, riflesso dal tutto attorno a loro.

Illuminazione e Ascesi: la Vita di una Stella.

Ciò che si lascia, viene preso.

Ciò che non si esprime, s’imprime.

Ecco spiegata, in due parole, la malattia

Osserviamo sempre cosa ci ruota attorno e a cosa ruotiamo attorno:

il frattale è il Sistema Solare: chi ruota attorno a chi?

Le rileviamo le difese dei bastioni della fortezza imperiale 3d?

L’effetto QE4 dura poco, Wall Street chiude in parità.
Il QE4 innesca le prese di beneficio. ‘Buy the rumor sell the news’ per le borse statunitensi che nel giorno dell’annuncio del quarto piano di allentamento quantitativo (Quantitative Easing 4, QE4) terminano la seduta in parità. 

Al termine della due giorni di riunioni la Federal Reserve ha annunciato che nel 2013 l’operazione Twist sarà sostituita dall’acquisto, ogni mese, di 45 miliardi di titoli di stato. Calcolando i 40 miliardi di Mortgage backed securities (Mbs, titoli derivanti dalla cartolarizzazione di mutui) del QE3 ‘a tempo indeterminato’, il totale degli acquisti della Federal Reserve sale a 85 miliardi di dollari. 

La Banca centrale ha inoltre confermato il tasso sui Fed Fund nel range 0-0,25% annunciando che il costo del denaro resterà ai minimi storici fino a che il tasso di disoccupazione si confermerà sopra il 6,5% e le proiezioni sulla crescita dei prezzi a 1-2 anni non supereranno il 2,5%...
Link

Usa, al via nuovo stimolo Fed: da gennaio acquista 45 mld bond al mese.
Attualmente il portafoglio della Fed vale 2.900 miliardi di dollari, tre volte più grande di quanto fosse prima della crisi finanziaria del 2008

Il programma 'Twist', che viene rimpiazzato, non amplia il portafoglio di investimento, ma rimescola soltanto i tipi di bond in possesso. Tuttavia la Fed ha esaurito i titoli a breve termine da vendere per ricomprare obbligazioni a lunga scadenza. Per questo, per a tenere lo stesso ritmo di acquisti su titoli del Tesoro a lungo termine, mantenendone bassi i rendimenti, la Banca centrale statunitense deve spendere di più e aumentare il proprio portafoglio.
Link 
 
Come recepiamo generalmente questa notizia?

Positiva, suppongo.

Perché?

Perché lo dice il Telegiornale, oppure perché è quello che capiamo?

Chi comprende davvero quello che accade?

E allora, non capendo a pieno, che facciamo? Ci fidiamo, non facendo nulla in prima persona. Ci affidiamo agli esperti. E, facendo questo, giorno dopo giorno, ci siamo come spenti.

L’incantesimo è totale, ormai. 

Di tanto in tanto, qualche biodiverso non si può esimere dall’affermare anche l’altra ‘mezza verità’. Ad esempio.

Crisi, Steinbrueck: Banche finanzino un fondo per loro salvataggi.
I principali partiti di opposizione tedeschi hanno proposto che siano le banche a pagare per costituire un fondo da 200 miliardi di euro, anziché insistere su una struttura normativa che continui a far pesare i salvataggi degli istituti di credito sui contribuenti

Il candidato alla cancelleria della Germania del partito socialdemocratico (Spd), Peer Steinbrueck, che sfiderà il prossimo anno Angela Merkel, ha dichiarato che la proposta ‘è importante per ridurre il potenziale ricattatorio delle banche’…
Link

Accidenti; ‘il potenziale ricattatorio delle banche’ è quello che obbliga alla perpetuazione dell’incantesimo. ‘Diamo a Cesare quel che è di cesare’, ossia chiamiamo col giusto termine tutte quelle fasi ed espressioni che il ‘Sistema’ passa per oro colato. Una su tutte; il ‘Sistema’ è… l’Antisistema:

uno scenario 3d emerso alla rovescia; un ambito, una tela di ragno, estesa al fine di attirare ‘qualcosa’, che puntualmente è sopravvenuta.

Mentre per le banche si dissanguano le Masse, trovando sempre fondi, anzi, creandoli indefinitamente, per i servizi sociali e per ogni altro ambito più ‘umano’, mancano regolarmente i fondi:

lo capite che ciò è un costrutto micidiale per costringere intere società a vivere di solidi stenti? Non tanto relativi alla mancanza di cibo, perlomeno nel ricco occidente, quanto relativi alla mancanza di alternativa:

si sta male ma ci si adatta illudendosi di stare bene. Le malattie colpiscono molto di più in un reame di questo tipo.

Leggiamo come pensa l’imprenditore medio sotto scacco del politico medio, tipo:

In un periodo di grave crisi finanziaria non si può largheggiare con una legislazione di sostegni finanziari e fiscali’.
Mario Monti 
 
Allora, perché per le banche questo discorso è diverso? Caspita, le risorse approntate sono addirittura infinite. E l’inflazione? Non ne risente perché è artificiale e, dunque, artificialmente contenuta.

No a sostegni fiscali per l'auto, possibile ulteriore contrazione mercato nel 2013.
La contrazione del mercato, ha osservato Roberto Vavassori, presidente dell'Anfia, è stata ancora più marcata per le altre categorie di veicoli, con effetti negativi sull'anzianità del parco, sull'ambiente e sulla sicurezza

Si tratta per Vavassori ‘di dati terribili che, nonostante la rilevante quota di export delle aziende di questi settori, mettono in serio pericolo la loro tenuta industriale, con il rischio di perdere interi settori della nostra industria’…

'A questo obiettivo dobbiamo guardare tutti insieme costruttori, distributori, componentisti, legislatori nel lavorare di concerto', ha concluso Vavassori…

Link

Ecco il sottile ricatto dell’imprenditore medio:
  • effetti negativi sull'anzianità del parco, sull'ambiente e sulla sicurezza
  • dati terribili
  • il rischio di perdere interi settori della nostra industria.
Quel ‘lavorare di concerto’ cosa significa? Cercare di creare 'cartelli'? Cercare di mantenere inalterato un vantaggio mantenuto per oltre un secolo?
 
Il Mondo va avanti anche senza automobili; cammina con altri ‘mezzi’. Ma, il Mondo ha paura di non esserne capace, per cui continua a rimanere ostaggio delle proprie paure e della paura di ‘perdere il posto’, bloccando di fatto ogni vero cambiamento.

Spagna, arrivati gli aiuti europei per 39,5 mld alle banche.
I 39,5 miliardi di euro approvati dall'Eurogruppo per il salvataggio delle banche spagnole sono arrivati a destinazione. Lo ha riferito una fonte ministeriale, che ha precisato che gli aiuti europei sono confluiti in un fondo statale istituito per soccorrere gli istituti di credito messi in ginocchio dallo scoppio della bolla immobiliare nel 2008. 

Il denaro sarà distribuito alle banche nei prossimi giorni.
Link 

Ecco. Alla faccia di quello che afferma severamente Mario Monti.

Le risorse di denaro sono infinite, perché il denaro è carta a cui diamo un valore convenzionale.

Perché dovrebbe essere limitato? Il caso del salvataggio delle banche è talmente evidente ed avviene per giunta allo stesso Tempo del collasso di altri settori ed ambiti del sociale.

Piove ma non ci credo.
Paradosso di Moore.

Ecco come si pensa, usualmente.

Doppia notizia positiva per le banche italiane, ben impostate in borsa.
Le banche sono ben impostate oggi a Piazza Affari dopo che il direttore generale di Banca d'Italia, Fabrizio Saccomanni, ha confermato ieri che molto probabilmente le nuove regole di Basilea III entreranno in vigore con un anno di ritardo, ovvero a inizio 2014. Si sta facendo strada anche una minore ponderazione per i crediti alle piccole imprese…

Link 

Capite a cosa siamo indotti a pensare ed a 'festeggiare'? 

La crisi economica è nata da un eccesso di ‘finanza creativa’ permessa alle banche, le quali vanno riformate. Le nuove leggi sono dunque opportune ma, cosa si pensa? 

Si festeggia lo status quo e la preservazione dell’incantesimo.

Il caso Ilva insegna molto bene, come ci sia una guerra ‘non dichiarata’ tra entità diverse, atte ad amministrare la società umana:
  • sequestro
  • dissequestro.
Ecco le consuete ‘mezze verità’.

L’ostaggio sono le famiglie e quello che ne deriva.

Dipende da noi trovare l’alternativa.

La politica fa la politica… non riesce a vedere oltre.

12122012 S 0 + 347 San Spiridione (L’umiltà perduta) + 0

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2012
Prospettivavita@gmail.com