giovedì 31 luglio 2014

Il "prima" che ti sfugge.


Lei è morta, niente pensione. Ma può fare ricorso sul nostro portale…
Link
Macchine; organismi artificiali che non conoscono differenze sostanziali tra “azioni ed azioni” (indelicatezze), un comportamento programmato in loro. Qualcosa che le rende senza Anima? No. Piuttosto, qualcosa che le (ri)copre dell’indifferenza dei loro “ispiratori”…
Un limite tecnologico? No. Una scusa bella e buona.
È nella “logica” che difetta la macchina. È la logica che è qualcosa senz’Anima. Logica che viene infusa nel tessuto mnemonico/elaborativo dell’ibrido. 

Per l’essere umano è diverso?
 
Assolutamente, no.
Perché dovrebbe esserlo? Perché? Solo perché l’umano “ha un cuore”, pensa, “ha un Dio” (da qualche parte)? L’umano è ibrido tanto quanto la macchina che crea.
Se la macchina è senza cuore lo è anche il suo ideatore. Può un cieco costruire una macchina che “vede diversamente”? Se non hai mai visto la luce, puoi recuperarla attraverso l’apporto tecnologico? No.
Semplicemente, non ne hai idea.
Ecco la bozza sintetica che schematizza lo stato entro il quale “sei/vivi” nell’attuale realtà 3d.

Vedi quello che puoi vedere, secondo convenzioni, abitudini, teoremi, postulati, assiomi, credo, etc.

Ossia… “vedi quello che ti è permesso vedere”.

Un satellite, costruito dallo stesso tipo di “cecità”, vede quanto il cieco che l’ha costruito. Se nella mente del costruttore c’è una sorta di “macchia oscura”, la stessa “caratteristica” verrà inserita negli algoritmi di elaborazione del satellite, deviandone la possibilità di “vedere”.

Ok?

È “normale/naturale” che sia così e che ciò avvenga.

 

Il potere che ispira, ovvio, la sa molto bene. Il Nucleo Primo è libero di farti credere a qualsiasi bella storiella evolutiva (libertà, democrazia, diritto, giustizia, uguaglianza, etc.), tanto il fenomeno è auto bloccante dall’interno, ossia, ti porta a credere che… senza che ciò avvenga realmente

Senza che si auto concretizzi a livello di “sostanza” (stand by)
Questa non è incoerenza bensì… questa è la “tua” realtà, che segue un livello di coerenza altro, rispetto al tuo. C’è sempre coerenza. Dipende da quale livello osservi il Mondo.
Anche il paradossale non esiste, così come non esiste il caso/caos:
c’è sempre un osservatore che spinge la formazione di realtà.
E, questo “grande osservatore” può anche essere immanifesto, visto che “non serve la presenza fisica” per provocare il collasso dell’onda, che si fissa in particella e, dunque, in “nuova realtà”.
Tu (os)servi nella tua (ri)qualifica di servi(tore).

Ed “oscillando sul posto” permetti/autorizzi il mantenimento dello status quo imposto ad "altezze" diverse rispetto alla tua (orizzonte degli eventi). Per questo ti sfugge la (ri)comprensione della realtà.
Ogni giorno si ripete. E tu (ri)parti ogni “nuovo” giorno. (Ri)cordi che una colonna d’acqua che scende dal fianco di un pendio viene utilizzata per generare corrente elettrica?
Ecco: che cosa generi tu?
Da chi viene utilizzata detta energia?
Tu fai parte e dai luogo ad un “parco di generazione di energia”, in questa tua forma intrattenuta e vorticante sul posto.
La storia si (ri)pete ma mai nella stessa maniera. Qualcosa nel dettaglio cambia (apparenza), ma mai nella sua costante (ri)petizione (meccanismo), perché è proprio un simile atto a generare l’energia (perno centrale, motivo).

Per questo motivo il Mondo nella sua intelaiatura di base “non cambia mai realmente”. Se vivi in una fabbrica di birra che altro vuoi produrre, ad esempio? È vero che si può convertire la "destinazione" che mantiene in Vita l’industria, tuttavia, le motivazioni devono essere centrali ed approvate dal “consiglio”, del quale tu non fai parte. Hai mai visto l’addetto alla catena di montaggio che decide, al tavolo dell’amministrazione, le sorti della “propria” azienda?

Al limite puoi scioperare. Ma, lo stipendio ti serve e trovare altro lavoro è molto difficile, soprattutto in questo periodo. Vero? È sempre la solita storia. 

L’espressione “questo periodo” è sempre attuale

Il Tempo è locale, stabile ed armonizzato/coerente con l’oggetto aziendale.

Ossia, sei in una sorta di “cappa/aerosol”, di cupola entro la quale l’atmosfera è controllata all’origine.

Sei in un “incubatore”.

Coltiviamo talenti” – recita(va) una famosa pubblicità…

Per quale motivo si “interviene” nel tessuto economico di un Paese? Beh, per molti motivi legati all’interesse ed al suo diverso sistema di gerarchia (livelli). La “crisi” (ri)chiede l’intervento. Ma chi realmente ne beneficia?

Chi è rappresentato al Governo? Il popolo oppure gli interessi delle aziende? Chi sono gli Angeli Custodi (sempre presenti) dei politici? Le lobby.

Mentre tu sei mantenuto lontano a lavorare o a preoccuparti di non avere un lavoro, le lobby sono sempre “” ad ispirare il ruolo della marionetta politica. Le leggi che vengono approvate, dunque, a chi “servono”?
Per non fartelo capire ti vengono date le “briciole”…
Mezzi pubblici prima e privati poi. Gli incentivi per il rinnovo del parco auto circolante stanno arrivando, parola di ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi.
Un intervento necessario, considerando che i veicoli che girano sulle strade italiane sono i più vecchi d’Europa:
l’età media dei mezzi pubblici è di 13 anni e quasi la metà delle auto private supera i 10 anni di vita.
"È un problema di sicurezza, di impatto ambientale e di qualità della vita" ha detto il ministro. Tutto questo, con la speranza anche di ridare un po’ di vitalità a un settore in crisi da tempo
Link
Ridare un po’ di vitalità a un settore in crisi da tempo… 
Fiat o... industria automobilistica. La strategia è lunga un secolo:
sempre la stessa. E questo è solo un esempio tra i tanti.
Come puoi obbligare qualcuno a cambiare macchina perché ha più di dieci anni di Vita? Lavorandolo ai fianchi

La crisi dipende da quale posizione “assumi”. Per una banca esista vera crisi, ad esempio? Sì, c’è qualche grossa realtà che è fallita, ma nell’insieme il settore è tutt’altro che estinto. Perché la banca è… “centrale” rispetto a te. 
È come il Sole e tu ne dipendi
Nuovo rally alla Borsa di Buenos Aires, banche pronte a salvare l'Argentina.
La Borsa di Buenos Aires ha chiuso anche oggi in deciso rialzo. Il Merval ha guadagnato il 7% a 8.937,62 punti. Si tratta di un nuovo record storico.
L'Adeba, l'associazione bancaria argentina, ha confermato di voler aiutare il governo.
Secondo la stampa il piano prevede che le banche riacquistino le obbligazioni possedute dagli hedge fund, come contropartita la Corte di New York dovrebbe permettere all'Argentina di pagare gli interessi di $539 milioni agli altri obbligazionisti e permettere in questo modo al Paese di evitare il default...
Link
Niente accordo: Argentina in default. È il secondo “fallimento” in 13 anni.
Saltato il tavolo tra Buenos Aires e gli hedge fund americani sul debito argentino. Il paese rivive l’incubo…
L’Argentina è ufficialmente in default...
Daniel Pollack, il mediatore incaricato di facilitare un accordo tra gli hedge fund e Buenos Aires sul debito ha dichiarato che per l’Argentina il default è "un evento doloroso che farà male alla gente comune".
Il taglio del rating è dovuto al fatto che il 30 giugno l’Argentina non ha onorato il pagamento di 539 milioni di dollari di interessi su titoli emessi con scadenza 2033. "Se e quando l’Argentina dovesse pagare", S&P potrebbe rivedere il rating.
In pratica, l’Argentina ha depositato su un banca Usa i 539 milioni di interessi (per i bond scadenza 2033) entro il termine di fine giugno ma un giudice di New York, Thomas Griesa, ha impedito all’istituto di versare i fondi ai creditori che hanno accettato la ristrutturazione del debito argentino fino a quando Buenos Aires non avrà versato la somma di 1,3 miliardi di dollari a due hedge fund che non hanno accettato l’accordo e pretendono il rimborso della somma intera…
Link
  • l’Argentina ha depositato su un banca Usa i 539 milioni di interessi
  • un giudice di New York… ha impedito all’istituto di versare i fondi ai creditori
  • fino a quando Buenos Aires non avrà versato…
I soldi ci sono. Il default è pilotato dall’esterno (leggi, Usa), come un drone che bombarda in Iraq. Non esiste giurisdizione che tenga né sovranità di una Nazione. 
L’artefatto è un controllo che ti lascia nella convinzione di… quando invece sei…
Se una situazione continua su un simile “binario” per molto Tempo, significa solo una cosa:
che sei (S)oggetto ad un “incantesimo” (dipendente).
La Federal Reserve ha ulteriormente tagliato il piano di acquisto di asset di 10 miliardi di dollari, portando lo stimolo a 25 miliardi mensili…
Link
Lo “stimolo”:
un apporto di methadone nella sfera del tossicodipendente.
Non lo riesci a “vedere”, vero? Perché non la pensi così! Perché è un tuo diritto. Perché SPS suppone e non esprime certezze. Perché non vuoi nemmeno sentire storie simili. Non ci crederai mai. Però devi ammettere che al cinema sei disposto a credere per un paio di ore a quello che ti proiettano nella testa…
 
È divertente, mozzafiato, irresistibile e tutto ciò ti solletica e ti fa sentire più “vivo”. Accidenti: 
ma è quello che esattamente ti capita nella tua realtà!
Dove vedi la differenza, al di là dell’ambientazione scenica e della finzione scenica (apparenza).
La trama è la stessa e tu assisti sempre…
Rudolf Steiner… ha inoltre concepito l'ideale politico della cosiddetta triarticolazione sociale e delineato una nuova arte del movimento, chiamata euritmia, che mira, attraverso gesti e movimenti, a rendere visibile "l'invisibile" (suoni e forme del linguaggio, stati d'animo, forme e concetti archetipici)…
Link
Ossia: se non ti insegnano a vedere (educazione) tu non vedrai. Il tuo insieme si plasmerà attorno ai cardini che ti hanno “educato” a seguire.

Tripartizione dell'Organismo sociale.
La Tripartizione dell'Organismo sociale, detta anche Tripartizione o Triarticolazione, è un modello sociale ideato da Rudolf Steiner tra il 1917 ed il 1922…
In una società organizzata secondo i principi della tripartizione, la coordinazione dei relativi processi vitali non viene gestita in maniera centralizzata dallo Stato o da un'élite, bensì da tre sottosistemi autogestiti e relativamente autonomi che si bilanciano reciprocamente.
Questi sottosistemi vengono detti anche domini o sfere sociali. A tal proposito ognuna di queste sfere sociali dev'essere, ... centrata in sé. Soltanto dalla loro azione parallela e comune potrà poi risultare l'unità di tutto l'organismo sociale. Nella vita reale concorre a formare l'unità appunto ciò che apparentemente si contraddice…
Per chiarire meglio questa suddivisione e facilitare la comprensione dell'interazione delle sue parti in modo realistico, Rudolf Steiner propose una similitudine tra l'organismo sociale e l'organismo naturale più complicato, l'essere umano
In quest'ultimo è possibile individuare una prima struttura, centrata nella testa sebbene diffusa in tutto il corpo, rappresentata dall'organizzazione nervosa e sensoriale. La seconda struttura, centrata nel petto, è costituita dal sistema ritmico, per cui ad essa appartiene, ad esempio, la respirazione e la circolazione del sangue e qualsiasi altro processo che nell'organismo umano abbia carattere di ritmicità. La terza struttura riguarda invece gli organi e le attività connessi con i processi della nutrizione e del movimento.
L'organismo umano rimane sano finché ciascuna struttura mantiene la propria autonomia pur interagendo con le altre, mentre una condizione patologica si manifesta qualora una di esse esca indebitamente dal proprio ambito per sconfinare in quello delle altre

Allo stesso modo, l'organismo sociale deve potersi articolare in tre sottosistemi in sé indipendenti e aventi ciascuno la speciale organizzazione che gli è propria; il malessere sociale si manifesta qualora uno dei sottosistemi risulti atrofizzato o asservito agli altri.

I tre sottosistemi sono:
  1. la sfera economica...
  2. la sfera giuridica...
  3. la sfera culturale...
A ciascuna sfera sociale viene attribuito come compito, la realizzazione di uno degli ideali della Rivoluzione Francese:
  1. la libertà alla sfera culturale,
  2. l'uguaglianza alla sfera giuridica,
  3. la fraternità alla sfera economica…
Nel 1905 pubblicò sulla rivista teosofica Lucifer-Gnosis la cosiddetta "Fondamentale Legge Sociale":
La salute di una comunità di uomini che lavorano insieme è tanto maggiore quanto meno il singolo ritiene per sé i ricavi delle sue prestazioni, vale a dire quanto più di tali ricavi egli dà ai suoi collaboratori, e quanto più i suoi bisogni non vengono soddisfatti dalle sue prestazioni, ma da quelle degli altri
Link 
 
In questa prospettiva si abbozza il Nucleo Primo, per il quale il denaro è qualcosa di infinito ed il "ricavo" (interesse) è qualcosa di diverso da quello che sei abituato/portato a pensare...
La sua "delega" investe la realtà sottostante, (ri)strutturata in ordini gerarchici di apprtenenza...
Luogo nel quale il denaro diventa apparentemente asfittico, perchè serve per oliare il controllo (legge del minimo).
Una condizione patologica si manifesta qualora una di esse esca indebitamente dal proprio ambito per sconfinare in quello delle altre…
La “giurisdizionedel Nucleo Primo, ad esempio, è ormai sconfinata e ciò allunga e distribuisce lo scompenso/caratteristico del controllo, a macchia d’olio. La globalizzazione è l’effetto d’insieme che permette di assumere un simile concetto a livello frattale
Qualcosa ha “scavato” dentro di te e si è piazzato “lì”, attraverso un dispositivo di controllo (flag).

Due nuovi crateri giganti scoperti in Siberia. La comunità scientifica non ha spiegazioni.
Una decina di giorni dopo l’apparizione di un misteriorso cratere gigante nella regione di Yamal in Siberia, sono stati scoperti due nuovi crateri.
Non è opera dell’uomo e nemmeno una formazione naturale, assicurano gli scienziati, senza però dare una spiegazione del fenomeno
Link
Cosa “scava” nella realtà, sottoponendola al proprio campo gravitazionale/morfogenetico?

George Soros ammette di aver finanziato la crisi in Ucraina.
Lo scorso fine settimana il miliardario americano George Soros ha rivelato a Fareed Zakaria della Cnn di essere responsabile della creazione di una fondazione in Ucraina che ha contribuito al colpo di Stato contro il presidente Viktor Ianukovitch e all’insediamento di una giunta sostenuta dagli Stati Uniti.
“Ho creato una fondazione in Ucraina prima che il paese diventasse indipendente dalla Russia. Questa fondazione ha continuato a operare e ha avuto un ruolo importante negli eventi recenti – ha spiegato Soros....

Prima che” (vantaggio).
Conflitto Gaza: Bolivia dichiara Israele stato terrorista…
Link
Il “dopo” (conseguenza) è sempre e solo un atto riferito al “prima” (apparenza, distacco della memoria)

Che cosa “sai”? Quello che deriva da un “prima” del quale, ora, ti sfugge sia la dimensione che il (ri)cordo.

E, intanto, ruoti sul posto, come un motore di produzione collegato ai fili che conducono energia autoprodotta. Dove vanno questi “fili”? Cosa... alimentano?

Non lo sai perché non li vedi più e non te ne accorgi…

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com