lunedì 28 luglio 2014

Tutto in ordine e tutto a posto.


Una "posa da satellite", ordinata secondo un'altra prospettiva.
O, meglio: niente in ordine ma… tutto a posto.
L’apparenza al servizio della realtà concreta (un codice, un linguaggio, un senso unico mascherato d'altro); quello che identifica un “luogo dimensionale” (Pianeta intero) come un solo impero facente capo ad un solo “imperatore”. Qualcosa che non sembra ma “è”
Qualcosa che ha preferito “togliersi” dalla scena in luogo di “dominare alla luce del Sole”.
Un “passo indietro” che costituisce un “vantaggio Temporale” su tutto il resto che, immemore, continua ad intessere giornate che (ri)sentono del “clima” (pre)imposto dal potere di controllo (Nucleo Primo).
 
Suvvia, è così difficile da prendere in considerazione una simile realtà?

Certo che è difficile e sai perché? Perché sei stato conquistato a livello inconscio, per cui ora risulti sotto ad “ipnosi”. E... cambiare idea è quanto meno opera complessa, in quanto (ri)chiede “totalità”. 
Non è una questione di “volontà”, bensì… di “intenzione”. 
L’intenzione lavora nell’ambito "sopraelevato" dell’immaginazione ed, in un certo senso, bypassa il “paletto” piantato al centro del tuo inconscio. Segno che tu non sei del tutto “sotto controllo”, perché la tua valenza superiore è certamente inquadrabile dal punto prospettico a te apertosi in quanto essere umano ibrido (un terzo seguente l’iter di evoluzione Planetaria, un terzo seguente l’iter dell’intervento genetico altro, un terzo seguente l’iter derivante dalla proprietà del frammento animico).


È proprio la "terza natura animica" che ti dona/permette la capacità non ingabbiabile della tua “libertà”. Ma… libertà da cosa/chi? Da qualsiasi “gorgo” che le altre tue due nature tendono a (ri)cercare/(ri)creare, in quanto estremamente “abitudinarie” e “manovrabili” dal punto di (ri)orientamento di una intelligenza capace di “lavorarle d’insieme” (apparenza, incantesimo, riprogrammazione, etc.).

Tra i caposaldi del tuo intrattenimento, (ri)troviamo i seguenti fatti cardinali:
  • ogni umano ha un “prezzo” (tentazione)
  • ogni umano ha una “scadenza” (paura)
  • ogni umano si limita a sopravvivere (egoismo)
  • ogni umano non (ri)corda (abitudine).
Nell’insieme, queste caratteristiche ti espongono (in)direttamente “ai raggi di luce del potere che non vedi ma che esiste e che ti conosce molto meglio di quanto tu conosca te stesso”. 
Il Nucleo Primo sa alla perfezione che deve indurti a mantenere il tuo credo attorno al fatto centrale, che tutto sia in evoluzione, mentre in realtà non cambia mai nulla nei termini del tuo intrattenimento e schiavitù. 

Per questo devi credere che sei tu a decidere (auto intrattenimento) e per questo sei portato a credere che in corso ci sia un vettore di sviluppo ed evoluzione della società, che ti contiene e caratterizza (Dio).
Quindi: tutto in ordine e tutto a posto
Nota gli accostamenti di notizie "diametralmente diverse", che caratterizzano l'usualità a cui sei abituato. In questa maniera la tua attenzione "scorre via" e non riesce mai a dare "pesi e misure diverse, ai diversi fatti", saltando insensibilmente da argomento in argomento... come di "palo in frasca"...
In queste 3d, per… “ordine” deve intendersi una situazione all’interno della quale non sfugga niente, in riferimento alla polarizzazione derivante dal potere di controllo. E, per “tutto a posto” deve intendersi... che non cambia una virgola rispetto al “piano strategico” del Nucleo Primo.
Ciò che inquadri in termini di “evoluzione” è qualcosa che viene concesso mentre, per “erosione” ti viene al contempo portato via qualcosa d’altro (un po’ il concetto dell’oceano che, da una parte prende e dall’altra rende).
In una simile “economia di bilancio in pareggio”, in realtà, lo status quo non viene mai intaccato realmente, per cui… l’impero continua ad essere nonostante tutto quello che, apparentemente, accade e ti sembra di desumere o di “toccare anche con mano”.
Usa: l'eliminazione di Hamas peggiorerà la situazione in Medio Oriente.
L'eliminazione del movimento palestinese Hamas porterebbe a un deterioramento della situazione in Medio Oriente, ritiene il capo del Dipartimento intelligence del Segretario alla Difesa statunitense Michael Flynn.
Secondo le sue osservazioni, al posto di Hamas può insediarsi un’organizzazione ancora più pericolosa come il gruppo terroristico "Lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante", Isil, che ha occupato alcune città nel nord dell'Iraq.
La dichiarazione di Flynn è stata espressa sullo sfondo del peggioramento dei rapporti tra Israele e Hamas.
Link
Niente a posto a tutto in Ordine (è una questione di “orizzonte degli eventi”, derivante dalla propria prospettiva inserita nella prospettiva superiore del controllo).

Ricordi il caso delle “commissioni bancarie di massimo scoperto”? Ricordi che furono giudicate inapplicabili, ad un certo punto? Beh… forse non lo sai ma… sono state tolte e subito sostituite da altre commissioni aventi solo nomi diversi. 
Banche nuove spese al posto della commissione di massimo scoperto il Governo non prende una decisione.
Banche nuove spese al posto della commissione di massimo scoperto il Governo non prende una decisione.
Una legge di qualche mese fa ha stabilito che la commissione di massimo scoperto (percentuale che si paga quando il conto va in rosso) è applicabile solo in particolari casi. Ma le banche hanno ripresentato il balzello sotto altre voci di spesa...
Link
Il risultato è stato quello di non aver cambiato nulla rispetto alla tua pressione debitoria precedente ed, al contempo, di avere maturato la sensazione di aver inciso sulla realtà (sviluppo, giustizia, etc.). Quando, invece, sei solo stato lavorato ai fianchi ed indotto a credere che tu possa cambiare lo stato entro il quale versi; quello che sei stato autorizzato ad incarnare/(re)interpretare.

Ciò che lasci viene preso. Da chi? Beh… da almeno tre attori, contemporaneamente, su piani diversi e per importanze diverse:
  1. sul tuo stesso piano, da ogni tuo simile “papabile”, che per i punti cardinali sopraesposti sarà “tentato” di perseguire/prendere
  2. su altro piano superiore, da qualche sottopotere inconscio del controllo, che tende a mantenere il proprio status privilegiato (sopravvivere)
  3. su altro piano superiore, dal Nucleo Primo stesso che raccoglie tutto come se fosse residuo che le mareggiate al largo confluisce sulla “sua spiaggia”.
I tre livelli lavorano tutti d’insieme e sono coesi nel mantenerti al centro delle proprie attenzioni, anche se – ovviamente – i gradi di consapevolezza (memoria) sono differenti.
Siamo tutti pedine. Sacrificabili…
Predator
Ogni singolo tassello dell’insieme ha il proprio posto ed al contempo può effettuare “balzi”, così come l’elettrone, a livello subatomico, replica alla perfezione. Un balzo è una occasione che viene data ed, a volte, "accettata"… dal singolo. Una possibilità che emerge dal contrasto di cammini, che s’interpolano tra ciò che scorre al di là dell’(Anti)Sistema e l’(Anti)Sistema stesso.
E, inoltre, dalla reale pressione che applica l’Anima alle 3d attuali, nel tentativo di recuperare il proprio frammento animico, “piantato” ormai al centro del complesso individuale umano (dono).
La paura blocca ogni possibilità di “balzo”, oscurando il “futuro” attraverso una intera serie di… abbagli auto contenitivi (Colonne d’Ercole).

Il governo di Sofia ha presentato la "barriera tecnica" sul confine bulgaro-turco:
30 chilometri di rete e filo spinato che dovrebbero contenere il flusso di rifugiati e richiedenti asilo che dall'estate scorsa ha drammaticamente messo in crisi le capacità di reazione della Bulgaria…
Link
Adesso si chiama così: barriera tecnica.

Si cambiano le parole, i termini utilizzati, i nomi degli attori in gioco… ma, in realtà, "sotto al vestito" batte sempre lo stesso cuore: 
quello del Nucleo Primo. O, meglio, il tuo cuore... ma sotto controllo (in)diretto del Nucleo Primo (ispirazione).
L’emersione della capacità tecnologica wireless e remota (comando e controllo  a distanza), rende perfettamente capibile ciò che ti accade direttamente. Non è più Tempo di apparire in carne ed ossa nella scena che s’intende mantenere il più possibile “integra e naturale” ma, non per questo, l’immanifesto non lascia tracce entro la dimensione che osserva (è un principio, questo, scoperto anche dalla Quantistica).
L’osservatore in un certo modo e grado influisce sull’osservato, ossia, mette se stesso in quello che osserva. Da qua è possibile anche inquadrare la legge dell’Analogia Frattale.
Il frattale di questa legge è, ad esempio, la radioattività. Ok?
"Questa (barriera) è un'infrastruttura che ha il fine di prevenire l'immigrazione illegale attraverso il confine. L'obiettivo non è impedire l'ingresso di richiedenti asilo, ma di convogliare il flusso ai valichi di frontiera".
Con queste parole Angel Naydenov, ministro della Difesa bulgaro, il 17 luglio 2014 ha presentato ai giornalisti il muro di 30 chilometri innalzato in questi mesi alla frontiera con la Turchia, confine esterno dell'Unione europea…
Link
Pre(venire); è “lì” che è sempre stato il fulcro centrale del Nucleo Primo
Tra le pieghe del Tempo artificiale (deviato). Nello Spazio/Tempo di “pressione” che precede sempre l’onda, qualsiasi essa sia. In quell’ambito di “brezza che ti alita in viso, prima che giunga l’onda”; nel vento, nell’aria, dappertutto…
In tutto ciò che giunge prima (anticipo, vantaggio) rispetto al suo risultato concreto in termini di fisicità, che tu riconosci solo “dopo” (ritardo).
Come un campo morfogenetico che guida il “flusso”…
Ordini e livelli:
tessuto di una struttura complessa gerarchizzata, (con)senso e direzione.
Il silenzio generale di fronte a tragedia di Gaza è ancora più grave degli attacchi… purtroppo, vediamo che molti paesi arabi, musulmani e occidentali, di fronte a tali crimini o tacciono o risultano complici degli stessi...
Jahanbakhsh Mozaffari - Ambasciatore della Repubblica Islamica dell'Iran in Italia
Il regista Moore, icona anti-capitalista, è “Paperone” da 37 milioni…
Link 
 
Il meteorologo? Non esiste.
Le previsioni sono sbagliate perché questa figura in fondo non esiste…
Link

Le polizze occulte che pagano gli italiani a loro insaputa…
Link 

Patriarca iracheno: persecuzione cristiani è contraria a Corano…
Link

Berlusconi merita il Nobel per la pace…
Link

Tangenti, truffe, abusi edilizi: l’incredibile storia del prete-manager Luigi Verzé…
Link 

Politica ha più colpe di clan…
Link 
10 cose che non sapete di fare mentre vi iscrivete a un social network.Avete presente quel flag che mettete senza leggere bene il testo sottostante? Ecco cosa contiene
Link
Lo “vedi” il senso e la direzione imposta al “vascello terrestre”? 
Non si tratta di un paradosso ma di una realtà disegnata ad hoc per mantenere rotta e direzione preimpostate all’origine.
Tutto quello che “fai” - per come ti sei abituato a "farlo" - è ininfluente rispetto ad un simile imprinting.
Il "bastimento" va lasciato al proprio destino, mentre tu ora risulti imbarcato solo come parte dell'equipaggio destinato ai lavori forzati…
C’è dell’altro oltre a questa realtà.
Costa Concordia, oltre un miliardo di dollari per la rimozione
Dopo anni di contese, la Costa Concordia ha iniziato oggi, 23 luglio, il suo ultimo viaggio. Dopo essere stata ancorata per oltre due anni – il naufragio sulle coste dell'Isola del Giglio è avvenuto il 13 Gennaio del 2012 – la nave ha iniziato stamattina le operazioni di rimozione, per dirigersi verso il porto di Genova, dove verrà definitivamente smantellata.
Un team di ingegneri ed esperti a livello internazionale si sta occupando del delicatissimo intervento. Delicato e costoso:
le spese per le operazioni di rimozione sono arrivate a oltre un miliardo di euro, più del costo di costruzione della nave, costata 450 milioni di euro.
Per tentare di ammortizzare le spese, i cantieri di Sestri Ponente (gli stessi che l'hanno realizzata) demoliranno la nave e ne ricostruiranno un'altra con i materiali recuperati dalla Concordia…
Chi paga? Secondo le dichiarazioni di Costa Crociere, le spese di rimozione sono tutte a carico di Carnival, la società proprietaria di Costa:
a dichiararlo, qualche mese fa, fu lo stesso presidente, Michael Thamm, aggiungendo che “parte dei costi saranno coperti dalle assicurazioni”, stipulate dalla stessa Carnival
Nessun finanziamento pubblico, quindi, ma solo fondi privati. Secondo i dati di uno studio commissionato da Costa Crociere e realizzato dal Politecnico di Milano l'Italia, riportato da Il Sole 24 Ore… “La stima del Pil attivato dalla spesa diretta relativa al progetto di recupero in Italia è pari a quasi 765 milioni di Euro”. 
Il dato è stato ricavato prendendo in considerazione l'impatto diretto, l'impatto a monte, la residenzialità e i trasporti...
Questo frattale della condizione umana è quanto mai illuminante… se solo (ri)tornassi a “suonare la musica”.
Ci sono due tipi di musica: quella che si ascolta, quella che si suona.
Roland Barthes
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com