giovedì 17 luglio 2014

Altri livelli, altri Mondi.


Apparteniamo ad una generazione che si è vista rubare il futuro sotto il naso. Il sogno americano che hanno conosciuto i nostri genitori ci è stato scippato da uomini disposti a mentire, imbrogliare e rubare, per proteggere la propria ricchezza. Un tempo, se prendevi voti alti entravi in una buona università, ottenevi un buon lavoro e dopo 15 anni di duro impegno… mettevano il tuo nome sulla porta. Ma quel mondo è sparito
Il potere dei soldi
Noi ricostruiremo. Noi ne usciremo più forti di prima:
più forti politicamente, più forti economicamente.
Rudy Giuliani
A minaccia si è risposto con una “minaccia”e "tutto è servito".
Lo skyline, il “volto”, di New York è cambiato. Te ne sei accorto?
A distanza orami di tredici anni, laddove emergevano le torri gemelle, ora s’innalza il “One World Trade Center, anche noto non ufficialmente come Freedom Tower (Torre della Libertà). Link”.


541 metri; vengono le vertigini solo a pensarci ma, soprattutto, "manca la terra sotto ai piedi" e persino l’aria, al pensare all’entità degli interessi che si muovono attorno a questo “progetto”. Alla centralità che ha assunto questo sito. Alla sua importanza a livello storico e simbolico, oltre che ad ogni altra valenza pratica e sottile.
Al Mondo, in questo Mondo, c’è qualcuno che può decidere di abbattere un intero complesso abitato, attendendo la luce del Sole, nel “centro della città più centrale” al Mondo, con la facilità attraverso la quale tu, forse, potresti schiacciare con un dito una formica a terra.
Che costui sia un “terrorista” è certo, tuttavia, (ri)cade fuori dal tuo orizzonte degli eventi, il capire effettivamente chi sia questo potere che può decidere la versione della storia da raccontare ai propri “nipotini”.
La gente è sufficientemente “intelligente” per capire che… cosa?  
Se non ti esponi con nessuno, nessuno ti può danneggiare.
Il potere dei soldi

Questo è il livello di “segretezza” in gioco. E… il massimo livello incarnato ed interpretato, a livello di funzionalità e sicurezza, è quello del Nucleo Primo. Infatti, chi crede alla sua esistenza, oltre alla “logica aviotrasportata da/in SPS”
La più perfetta delle coperture è proprio quella che hai davanti agli occhi ad ogni istante:
la “tua” realtà-senza-alternativa-apparente, entro la quale sei “libero” di percorrere un intero Pianeta e tutte le sue vicissitudini, senza mai trovare uno straccio di "prova evidente", relativa alla presenza del Nucleo Primo.
A parte la “presenza”, il vuoto, che (ri)copre la figura di comodo rappresentata dal mito relativo a… Dio ed al Diavolo.

Che profonda e lungimirante strategia è... ciò che vedi e che (ri)porta la “storia deviata” e, più in generale, ciò che respiri ad ogni istante.
Quale maestosa opera ha (ri)chiesto il tuo intrattenimento in queste 3d.
 
La tua convinzione è una derivazione del “grado tecnologico” del Nucleo Primo. Se ragioni per frattali, potrai desumere la sua capacità anche solo dalla punta dell’iceberg dello sviluppo tecnologico a te (ri)servato. Se ti muovi bene, puoi trovare anche nella “Rete” tutte le informazioni in grado, per effetto “leva”, di permetterti di comprendere che… “non sei mai solo”. 

C’è sempre qualcuno in ascolto!
Il potere dei soldi

Il tuoi “diritti” sono concessi a titolo illusorio ed il “contratto” (ri)porta che “la regia può e deve essere sempre al lavoro al fine di mantenere il giusto grado o livello di tensione”, alias, di… controllo. Ovvio, per la continuità del “gioco” e per la tua “sicurezza”. Allo stesso modo che, in seguito, le “autorità” estendono sino a te, anche nella cosiddetta realtà
Privacy! Un mito…
Il potere dei soldi
Chi scrive le trame di quello che “vedi”? Gli sceneggiatori. Gli scrittori. I ghostwriter? Bah… non importa chi scrive le “storie”. Importa che tu le “faccia tue”, che le respiri e che ti alimenti di esse. Ogni “copione” segue un filo logico. Anche se la verità è mista alla falsità… quel filo logico non viene mai a mancare, proprio come un nesso (ri)entrante nel più dozzinale ambito di “azione e reazione”. 
La Fisica lo prevede e, come per incanto, così accade.
Perché i film ti dicono tutto tra le righe? Perché così non potrai mai dire “non sapevo”. A livello energetico non fa differenza il “come” vieni raggiunto dalla verità. Importa che tu sia messo al corrente e stop
In questa maniera vieni “onorato” ed, in qualche modo, rispettato anche per quanto (ri)guarda la tua valenza di “essere superiore” rispetto a tutto quello che sei portato a credere e a… sentire.


Sei una preda ambita e molto "bella"… tanto da essere mostrata in qualità di vanto e potere; sei qualcosa che, per la propria cattura, è stato necessario costruire uno scenario addirittura Planetario ed un intero set di gradi culturali simulanti la biodiversità ambientale di un Pianeta. La “tecnologia” in gioco è talmente estesa, vasta e profonda… da mettere in ridicolo persino l’immagine di un Dio.  
Ciò che cerchi altrove è sempre e solo attorno a te, ad ogni respiro della tua Vita e della tua circonlocuzione nel loop omnicomprensivo che ti (in)trattiene.
Mentre “risparmi” per una Vita intera, qualcosa ti lavora ai fianchi al fine della migliore continuazione del “serial”, che ti (ri)prende nei panni dello smemorato terrestre, di colui che ha perso le “ali” nella progressione sequenziale del Tempo e delle abitudini al… camminare, chissà, per questioni di trama... anche legate ad una "ingiustizia subita" (migliora lo "spettacolo"). 
Una scuola? Forse (tutto, in fondo, insegna qualcosa). Ma, soprattutto ad un certo livello… un “business”.
Un livello di interesse talmente portato lontano dalla tua (ri)comprensione, da lasciarti completamente immerso in altre sensazioni. La “logica” potrebbe esserti d’aiuto se… costantemente non fossi impegnato a (ri)vivere sempre la stessa giornata e, per questo, non fossi costantemente “assente in te stesso”. 
La logica frattale incarnata, ad esempio, dall’Analogia Frattale è qualcosa che ti è sempre “vicina”, allo stesso modo delle attenzioni del Nucleo Primo, ma… come puoi intuire, da sola non basta se manca il tuo interesse di base. Le informazioni d’ogni tipo ti raggiungono sempre e comunque, infatti, ma… è la tua capacità decodificante a (ri)metterle in gioco in una maniera valorizzata o meno.
L’evidenza non è mai certa o logica. Dipende dal tuo grado di attenzione e coerenza.
 
La proprietà frattale dell’energia ti (ri)porta sempre a tutto ciò che ti “interessa”, a prescindere da quale (ri)configurazione tu stia adottando (in)consapevolmente.
 
Qualsiasi "incantesimo" al quale sei sottoposto, non può mai del tutto isolarti dall’E(s)terno. Ma può, ad esempio, assicurarsi di mantenerti lontano da te stesso. È sufficiente affinché tu non possa più prestare il tuo “focus” al dettaglio che, potenzialmente, è in grado di espandere la tua visione più profonda, proprio a partire dalla visione superficiale e, dunque, più capace di attirare la tua “curiosità”.
E(s)terno = una "formula".
I livelli in gioco sono molti e li puoi (ri)assumere in te, anche constatando ciò che puoi capire da solo, vedendo attorno a te. 
Esiste un corpo fisico e tutte le sue sotto strutture, che sono a tutti gli effetti degli altri Mondi, popolati da esseri intelligenti come te. Se ti affidi alla visione scientifica, potrai sapere che esistono livelli molecolari, atomici e subatomici… dentro di te.
A cosa corrispondono tutte quelle "tue" sotto realtà?
Beh, come minimo corrispondono ad altri piani dell’esistenza, per cui, tu non puoi essere sicuro che il livello fisico di “superficie” sia l’ultimo st®ato del costrutto vivente e funzionante (che rientri tutto nel concetto 3d, attuale, di... "proprietà e di marchio registrato")...
st®ato 3d = un'altra "formula" ma... (ri)servata o "di parte".
Ok? La religione e anche la spiritualità, forse, a livello sottile/autointrattenente ti indicano questa strada, ma… non ne sei precisamente certo, perché tutto ti sfugge e non hai le “prove” (visto che ti muovi in una società basata sulla necessità centrale del “provare”).
Intanto... "credi".
A livello "sotterraneo", infatti, tendi a credere che nella sostanza tu sia “altro”. Perfetto! Ecco l’altro livello della struttura in cui sei
L’emersione in questa realtà che cos’è? Cosa significa? Per capirlo dovresti immedesimarti nella Vita di un “globulo rosso”, ad esempio. Oppure di un atomo o di un elettrone.
Credi davvero che tu “viva” e che queste altre forme di Vita possano esistere, in qualche modo, sempre al tuo servizio indiretto?
Credi che una piastrina sia come un “vigile del fuoco”, che si attiva solo al comando di una telefonata che invoca aiuto? È tutta lì la sua Vita? Il senso della sua esistenza è, dunque, in funzione della tua (ri)chiesta d'aiuto automatica ed inconsapevole, scambiata persino da te stesso per "altro"? 
Senza la presenza delle piastrine, che cosa ne sarebbe di te, al primo taglio?
Dunque, i casi sono due:
  1. o tutto è artificiale e la palla viene solo passata di livello
  2. o tutto è naturale e allora il gioco si fa molto interessante.
Ma, non può esistere la variazione di mezzo, ossia, che:
tu sia naturale ed altro sia artificiale.
Il tuo concetto di artificialità è piatto. La Vita può essere anche “data”. Il concetto di Dio non lo prevede, forse? Se tu sei un “artefatto” allora significa che sei “artificiale”, no?
E, invece, spendi tutto te stesso per la tua causa naturale. Ti metti al centro di tutto e giudichi gran parte del resto, come un tuo sottodominio, non (ri)conoscendone il diritto naturale all’esistenza, seppure tutto ciò che giudichi “esiste”. 
La razza umana domina sul Pianeta e, per questo, il proprio ego l’ha resa "cieca".
Per controparte, la razza umana è sotto al dominio di una forza, perlomeno, che la tratta analogamente in “quantità” di… un business.
 
Difficile a credersi, vero?
 
A volte, SPS ha una visione talmente chiara di un simile “stato”, che tremano letteralmente le ginocchia.
 
Il rischio di vacillamento è grande, allora. E occorre immediatamente che la mente ordinaria intervenga al fine di mantenere sotto controllo questa infusione di visione “altra”.
 
Un passo indietro non è sempre così sbagliato.
 
L’importate è che l’esperienza non si trasformi in un “trauma” o in una "copertura"

Dio non gioca a dadi.
Albert Einstein

La gente risparmia e dunque lavora per tutta la Vita. Cosa le interessa?
La crema... "illuminante"
Semplificando e lasciando perdere tutta quella serie di "gadget", più o meno costosi:
  1. auto
  2. casa
  3. pensione.
Se osservi un simile modo di procedere, paragonandolo all’effetto della presenza di un “virus”, che ha colpito l’umanità intera, allora puoi comprendere anche il livello di (ri)programmazione a cui l’intero genere umano è stato sottoposto. In che maniera? 
Attraverso l’aria respirata oppure... l'acqua bevuta, ad esempio.
I ricercatori di Yale sono riusciti a ottenere una nanoparticella a base polimerica non virale ma che si comporta a tutti gli effetti come un virus, veicolando materiale genetico direttamente all’interno delle cellule malate per programmarne la morte o effettuarne la riparazione. Il nanocarrier possiede inoltre maggiore idrofobicità, è più stabile e ha carica elettronica più contenuta…
Link

A livello di nanotecnologie, tu pensi che non esistano le “intenzioni”?
Ebbene, esistono certamente. L’intenzione veicolata per programmazione alla nanoparticella, le conferisce capacità intenzionale che, poi, (ri)versa/(ri)serva alla complessità d’insieme del “corpo/mente” interessato dalla sua presenza.
Se la creazione... crea Vita naturale, allora, anche le nanoparticelle sono vive quanto te e dotate della tua stessa caratteristica. Come puoi comprendere, il libero arbitrio è, dunque, una "barzelletta".
L’innovazione tecnologica è una “scienza esatta”? Al 99,99% sì. Ma quell’0,01% rende le cose un po’ più... sorprendenti. Infatti, il cuore dell’esistenza è qualcosa che pulsa sempre a prescindere da tutto. Vive anche in una sola idea, in un palpito, in un battito, in una emozione e questa natura reca sempre con sé la capacità meravigliosa di poter e saper anche… “sorprendere” (l'elettrone non salta sempre di livello). 
Tu viaggi nell’aria come un seme trasportato dal vento. Tu sei anche questo…
L’eco lo testimonia a livello frattale.
 
La multi presenza contemporanea dei livelli d’esistenza, anche al di fuori dell’usuale scorrere delle lancette 3d, rende la visione d’insieme da un singolo punto prospettico, molto difficile da attuarsi. 

Gli interessi sono tanti e diversi.
Le gerarchie non sono sempre quelle.
Il Tempo è qualcosa di relativo.

E… tutto si “muove” singolarmente e d’insieme, funzionalmente e per “capriccio”.
Quando un livello si “arrugginisce” in se stesso (abitudine), non trova altra soluzione, per (ri)solvere i propri guai, che (re)plicare sotto ad altre facciate il medesimo germe che lo attanaglia.
Paesi "Brics" creano banca per sfidare dominio Occidente su sistema finanziario.
I leader dei Brics, principali paesi emergenti, hanno annunciato la creazione di una banca per lo sviluppo con una dotazione di 100 miliardi di dollari e un bacino di riserve valutarie, primo passo concreto verso l'obiettivo di rimodellare il sistema finanziario internazionale dominato dall'Occidente

Link

(Ri)correndo ad un certo livello di “sapienza”, si può comunicare con altri Livelli/Mondi, che si estendono analogamente alle 3d, che presumi di conoscere. 

Questa interazione comporta "relazioni diplomatiche" con altri reami e possibilità auto esistenti,  per te (ri)conducibili abitudinariamente e preventivamente ("sicurezza", sistema immunitario, Hall 9000) al livello di una “storia”.
Immerse in acqua, le membrane in grafene si rigonfiano velocemente, restando però capaci di filtrare con estrema velocità sali, ioni e molecole della grandezza superiore a 9 Angstrom, un miliardesimo di metro, effettuando una separazione estremamente precisa e ultra rapida:
effetto definito dagli scienziati come un effetto aspirapolvere molto potente ed efficiente.
Tale nuova caratteristica potrebbe avere importanti applicazioni nella produzione di super filtri nanotech per l’acqua, e nello sviluppo di tecnologie per la desalinizzazione. L’intento sarà ora quello di ottimizzare ancora di più la rete delle membrane di capillari di grafene, per ridurre ulteriormente la dimensione delle particelle che possono essere filtrate, finanche ai più piccoli sali contenuti nell’acqua di mare:
ottenere in pochi minuti un bicchiere di acqua potabile da acqua di mare potrebbe diventare possibile in un nemmeno tanto lontano futuro nanotech...
Link  
Che fine fanno, allora, tutte le cassandre che alludono alla guerra del futuro come alla guerra per l'acqua... su/in un Pianeta per tre quarti (ri)coperto d'acqua (anche se, soprattutto, salina)?
Certo, il sapere che esiste una simile possibilità, non toglie affatto la capacità futuribile e "reale" di un Mondo che continua a permanere lungo il solco pre tracciato ad hoc, proprio per vivere quel genere di guerra.
Ok?
Il "vero" è "vero", quando emerge nelle 3d... ma, non è "tutto"!
Il nuovo metodo, oltre a non richiedere di lavorare in condizioni di vuoto spinto, sfrutta invece normali lamine di rame, acquistabili da un comunissimo ferramenta, che vengono semplicemente levigate elettricamente, una tecnica già ampiamente diffusa per le finiture dell’argento e degli strumenti chirurgici.
La barriera per le possibili applicazioni commerciali del Grafene si abbassa così ulteriormente, avvicinando l’impiego su scala industriale del nanomateriale che grazie alle sue eccezionali e uniche caratteristiche di conduttività elettrica potrebbe rivoluzionare l’informatica, la nanoelettronica e trovare innumerevoli nuovi campi di applicazione…
Link

Grafene per produrre energia dall’acqua.
Nanotecnologia e Grafene per raccogliere energia dai flussi d’acqua:
è il progetto messo a punto da ricercatori al Rensselaer Polytechnic Institute di Troy, NY…
L’acqua che scorre nelle fenditure e nelle crepe naturali della crosta terrestre potrebbe infatti alimentare i nanodispositivi, consentendo inoltre l’esplorazione della crosta terrestre non più solo in verticale.
La natura flessibile dei nanofogli di Grafene permette poi di usarlo come nanocopertura per dispositivi di ogni forma e geometria, per la raccolta di energia dall’ambiente. L’uso del Grafene come nanogeneratore di energia potrebbe in futuro portare alla costruzione di microrobot e microsottomarini autoalimentati, o ad applicarlo come nanocoating sul fondo delle imbarcazioni per raccogliere energia dal movimento dello scafo.
Link  

Raccogliere energia dal movimento: (ri)cordi "Liike"?
Un Mondo inesplorato si è aperto nella tua più complete indifferenza. Sai che esiste ma in una sua (ri)colorazione d’insieme, (ri)entrante nella filosofia "razzista e sfruttatrice", mai passata di moda, del “neocolonialismo”. 
Questi livelli d’esistenza sono invasi ed adoperati. Ma essi che cosa ne… “pensano”?
Pazzia, vero? Già!
 
Parlare con le proprie cellule, che cosa ti sembra? L’esperienza di Sri Aurobindo e di Mere, che cosa hanno rappresentato, allora? 

Perché c’è “guerra” costante fuori di te? Che cosa (ri)flette l’ambiente e quale valenza (ri)porta nella tua profondità? Che tipo di messaggio frattale leggono i livelli “sottostanti”?
Tu funzioni a vari livelli perché esistono vari livelli che puoi raggiungere
Accendere lampadine col pensiero si può: l’invenzione è made in Italy.
Accendere una lampadina e muovere oggetti con la sola forza del pensiero potrebbe non essere più soltanto materia per fantascienza o per qualche santone indiano. Una start up italiana, infatti, è riuscita nell’impresa sfruttando un elettroencefalogramma e mettendolo in rete. Il progetto Arale

Link

Che cosa interagisce con la tua intenzione? Con il tuo pensiero? 
C’è un es(t)erno tutto attorno a te.
Dopo un "copia e incolla", ti porti dietro una “formattazione”, che puoi decidere di perdere o di mantenere… ma solo se sai che hai una simile facoltà di scelta.
Altrimenti, devi tenerti la “solita minestra”.
Se, ad esempio, passi un testo formattato nel “blocco note”, perdi la formattazione che esiste al di sotto della struttura di superficie.
Perdi la sua (ri)programmazione
Ora, che cosa ti attornia sempre di più, soprattutto, negli ultimi vent’anni?
Il Mondo, la “rete”, dei cellulari e della telecomunicazione.
Come Internet e Facebook, anche i cellulari ti sono stati permessi per “controllarti” (ricordi? È il solito schema delle perline colorate e degli specchietti dati agli indigeni in cambio della loro fiducia).
La fiducia è il Santo Graal dello spionaggio.
Il potere dei soldi
Leggi che cosa esiste anche alla tua semplice coordinata e disponibilità e, dunque, (ri)fletti a cosa abbia accesso il potere che, a sua volta, ti controlla.
 
Cellulari spia per S.O. Symbian, Windows Mobile, Android.Software per telefonini Blackberry, IPhone, Samsung.

Uno spyphone, o cellulare spia gsm, è un normale telefonino su cui è stato installato preventivamente un software spia, che permette di monitorare la persona in possesso del cellulare stesso.
Affinché le operazioni di intercettazioni cellulari abbiano successo, lo Spyphone deve essere regalato (in ambito familiare), o concesso in dotazione (in ambito lavorativo)
 
È chiaro che, se volete ascoltare le conversazioni di un’altra persona, essa deve per forza usare il telefono su cui è stato installato il software spia. 
 
È importante chiarire che il cellulare spia gsm non è un telefono che serve per effettuare delle intercettazioni cellulari di altri utenti intorno a sé; al contrario, esso è un cellulare le cui conversazioni possono essere ascoltate a distanza illimitata.
 
Per poter ascoltare le conversazioni ambientali, bisogna chiamare il cellulare spia dal vostro telefonino (il cosiddetto numero pilota).
 
Il software del cellulare spia riconoscerà il numero chiamante come numero controllante, ed attiverà il microfono, permettendovi di ascoltare le conversazioni che avvengono intorno al cellulare stesso.
 
Per intercettare le conversazioni telefoniche dovrete aspettare l'inizio di una telefonata, riceverete un Sms che vi avvisa quando la chiamata inizia. A questo punto, potrete chiamare il telefono spia dal numero pilota, ed ascoltare la conversazione telefonica in diretta e senza essere notati.
 
Per intercettare gli sms ricevuti ed inviati, dovete semplicemente inviare allo spyphone un Sms, contenente un comando speciale che attiverà questa funzione.
 
Per poter localizzare la posizione Gps del telefonino spia, potete inviare un comando allo spyphone, che in qualche minuto vi risponderà con un Sms contenente latitudine e longitudine. A questo punto, dovrete soltanto inserire le coordinate in Google Maps o Google Earth, e subito potrete visualizzare l'indirizzo esatto dove il cellulare spia si trova in quel momento.
 
Se invece siete molto impegnati, e non avete il tempo di chiamare ed ascoltare in tempo reale, allora potete attivare la funzione di registrazione delle conversazioni ambientali e telefoniche, che in seguito verranno inviate direttamente sulla vostra e-mail.
 
Questa funzione viene attivata con la stessa modalità usata per attivare le altre funzioni, ovvero inviando un Sms, che naturalmente, come tutti gli altri messaggi di istruzioni, non verrà visualizzato sul display del cellulare spia
 
Tutte queste funzioni sono attivabili via Sms, e sempre con lo stesso sistema possono essere disattivate individualmente.
 
I nostri cellulari spia gsm trovano pratico utilizzo nel monitoraggio di soggetti anziani, bambini e nella salvaguardia di beni e interessi personali. 
Non devono essere utilizzati per operazioni illecite.
Il nostro software spia viene installato manualmente. 
 
Il file spia viene inviato attraverso la porta infrarossi o bluetooth del vostro computer,  o da un altro cellulare. 
 
Quest’ultima caratteristica ci viene in soccorso in casi difficili; infatti, se non si dovesse avere la possibilità di regalare o affidare il cellulare già modificato, basterebbe prendere il telefonino per qualche minuto, e velocemente inviare il file dal vostro cellulare a quello del target (spyphone),  installando il programma spia nel giro di pochi secondi, senza lasciare alcun tipo di traccia

Una volta che il programma spia è stato installato correttamente, il gioco è fatto
Tutte le funzioni possono essere singolarmente attivate, disattivate o modificate a distanza via Sms. Tranquilli, tutti i messaggi Sms con le istruzioni operative sono assolutamente invisibili
lo spyphone li riceve, ma senza visualizzarli sul display né dare altri segni di attività.
Attenzione:
l’Sms contenente i comandi deve essere inviato da un terzo numero, che non sia quello predefinito.
Il numero predefinito, o numero Gsm spia, è il numero del telefono cellulare, anche detto “pilota” che potrà monitorare e comandare il cellulare microspia da ovunque nel Mondo...
Link 
 
E, ancora:      

La funzione di intercettazione a telefono spento permette all'utente di chiamare lo spyphone anche quando questi è spento ed ascoltare le conversazioni in atto attorno al telefono.
  • quando viene effettuata una chiamata dal numero predefinito verso lo spyphone spento, il telefono risponde silenziosamente a questa chiamata senza generare script o segnali di illuminazione sul display
  • quando la chiamata viene effettuata da qualsiasi altro telefono che non sia quello avente la scheda col numero predefinito, lo spyphone spento risponderà con un messaggio recante l’avviso di telefono spento, come stabilito dal provider di servizi
  • quando la chiamata viene effettuata da qualsiasi altro telefono che non sia quello avente la scheda col numero predefinito ed è in corso un ascolto ambientale sullo spyphone spento, quest’ultimo risponderà con un messaggio di telefono spento, come stabilito dal provider di servizi
    Requisiti necessari per il funzionamento a telefono spento.
Una Sim che non verrà mai utilizzata e che servirà solo per impostare la funzione a telefono spento dello spyphone. Seguite il seguente procedimento:
  • comprate una nuova Sim o una Sim con un numero di telefono che non utilizzerete più
  • inseritela in qualsiasi altro cellulare che non sia il telefono controllante ed accendetelo
  • lasciate che il telefono la registri sul network
  • spegnete il telefono
  • ora potete togliere la Sim dal telefono e non utilizzarla più su nessun altro telefono.
1) Configurazione a distanza.
Finalmente con questa versione avete la possibilità di configurare in remoto la funzione a telefono spento dello spyphone, inviandogli semplicemente un messaggio con il quale potrete:

  • attivare la funzione di ascolto a telefono spento
  • disattivare la funzione di ascolto a telefono spento
  • cambiare il codice segreto per le impostazioni
  • cambiare il numero predefinito
  • interrogare lo stato del telefono
  • settare/definire il numero del telefono spento.
2) Tempi di risposta.
Per evitare possibili complicazioni per favore seguite le seguenti indicazioni:

La configurazione attraverso Sms deve essere effettuata con un intervallo di tempo di 30 secondi. Ad esempio, se l'utente ha già mandato al telefono spia l'Sms con il comando che permette l’ascolto a telefono spento (activate), per mandare il comando di disattivazione del servizio (deactivate) deve attendere altri 30 secondi. In altre parole devono trascorrere almeno 30 secondi tra un comando e l'altro.
Allo stesso modo, l'ascolto ambientale (room monitor) o telefonico (call interception) deve essere effettuato con lo stesso intervallo di tempo di 30 secondi
3) Modalità nascosta.
  • il telefono rimane spento quando viene effettuato l’ascolto ambientale
  • non viene creato alcun tipo di report sia per le chiamate che per gli Sms
  • nessuno script di installazione
  • anche ispezionando dall'interno il telefono non si riesce a trovare alcunchè
  • se attive (active state), le funzioni iniziano ad operare al riavvio del telefono
  • il messaggio che attiva la configurazione a distanza non appare nè sullo schermo, nè nella rubrica messaggi dello spy phone.
4) Altre funzioni.
Accensione del telefono mentre è in modalità di ascolto a telefono spento:
se, mentre il telefono è in modalità di ascolto a telefono spento, l’utente preme il tasto power per accenderlo, questi si avvierà normalmente.
Comportamento del telefono quando è in arrivo un'altra chiamata:
se, mentre si sta facendo un ascolto ambientale a telefono spento, arriva una chiamata sullo spy phone, l'ascolto ambientale non terminerà e chi sta tentando di chiamare riceverà un messaggio di telefono spento.
Si può attivare, disattivare, cambiare il codice segreto o il numero predefinito, senza restrizioni, ogni qualvolta lo si voglia e da qualsiasi telefono diverso dal telefono controllore.   
Link 
 
Quando sei veramente “da solo”? Come? Ti basta togliere la batteria del tuo cellulare? See… ma se non ti ricordi nemmeno di spegnerlo di notte, mentre lo tieni sul comodino vicino alla tua grande “capoccia

"Gli obiettivi sono due", spiega Adam Harvey, progettista specializzato in prodotti di contro sorveglianza, "bloccare i segnali radio usati per trasmettere i dati vocali e bloccare completamente l'audio".
Secondo l'esperto, alcuni modelli di frigorifero potrebbero effettivamente assolvere a entrambi i compiti
Se pensate sia più facile, tutto sommato, spegnere il dispositivo e scollegare la batteria, siete ancora una volta fuori strada
Anzitutto non è sempre facile rimuovere la batteria. E poi
sapete veramente come spegnere il vostro telefono?
La maggior parte dei dispositivi moderni (non solo i telefoni) hanno stati a metà tra acceso e spento, con alcuni circuiti attivi e altri no”, spiega Seth Schoen, della Electronic Frontier Foundation:
“Un dispositivo in questa modalità intermedia può accendersi autonomamente se si verificano alcune condizioni, come ad esempio la pressione di un tasto o la ricezione di dati via Internet (un meccanismo noto come Wake-on-Lan )”.
Anche la rimozione della batteria può essere ingannevole.
Perché potrebbero essere presenti fonti di alimentazione aggiuntive non scollegabili all'interno dell'apparato: 
Alcuni telefoni”, spiega ancora Harvey, “utilizzano una batteria supplementare per la gestione della memoria, e non è chiaro se questa batteria potrebbe essere utilizzata per sistemi di monitoraggio e tracking come Carrier Iq”…
Una soluzione homemade, tuttavia, c'è. “La cosa più semplice”, assicurano Giacalone e Marsella, “è avvolgere il cellulare in fogli di alluminio, la comunissima carta stagnola. Che è in grado di attenuare la potenza dei segnali ricevuti e inviati fino a renderli praticamente impercettibili. Infatti, l'alluminio è usato anche per schermare i cavi coassiali”. 
Rimettete pure la birra in frigo...
Link 
 
Sappi che (preso da Internet):

non vengono divulgate tutte le informazioni tecniche sui terminali.
Infatti anche gli schemi elettrici che vengono diffusi in Rete il più delle volte risultano incompleti o imprecisi.
È chiaro che questa cosa non viene pubblicizzata perchè sarebbe il caos, ma ricordate che i cellulari sono stati inventati anche per tenerci sotto controllo
Gli integrati del telefonino possono essere attivati da onde elettromagnetiche di una certa intensità, anche se il telefono è spento e privo di alimentazione.
E gli integrati comunicano con la sim, che comunica con la rete, che comunica con i rilevatori....
E questo avviene anche se avete tolto la batteria...
Ecco perchè per essere sicuri di essere isolati dovete togliere anche la sim e mettervela in tasca
E tralascio il fatto che fonti che non mancherò di ricercare e valutare, citano che appositi accordi internazionali sanciscono che le case costruttrici devono prevedere la possibilità di azioni da rete che interagiscano col telefono anche da spento: questo per non meglio identificate ragioni di sicurezza
Sembra fantascienza? Per me non lo è… Preferisco tenermi le mie convinzioni che sono tra l'altro condivise da molti addetti ai lavori...che non incontri tutti i giorni…
Un cellulare spento è allo stesso tempo un cellulare spento, e un dispositivo elettronico acceso.
Quasi tutti i cellulari hanno una batteria tampone per fare funzionare l'orologio, cosa che rende vana l'idea di togliere la batteria per essere completamente silenti...
Detto questo la batteria principale di un telefono non è mai scarica, e se capita (almeno con le litio) che si scarichi a zero sul serio, l'hai uccisa. Quando leggi zero e il telefono si spegne, lo fa con la batteria carica al 10/15/20%, per proteggerla, per cui non è fantascienza pensare che esista un modo, in specifici modelli, per far si che il telefono ignori questa soglia di sicurezza, permettendo di fare una telefonata…
In definitiva… “che cosa sai” di quello che succede tra le righe?
Non solo non sai come funziona un cellulare, ma non sai - ovviamente - nemmeno costruirlo. Quindi… non sai nulla. Mentre, a differenza tua, esiste tutto attorno a te... una “convenzione” che ti mantiene in un simile stato per… interesse.
Per capirlo veramente a fondo… limitati anche solo ad osservare “com’è la realtà in cui sei”. Com’è il Mondo? Cosa lo muove?
A cosa sei portato? Perché? Lo faresti mai se fossi autenticamente “libero”?
Avanti, le risposte le devi dare tu. SPS è già convinto di suo…
Sai che in SPS trovi sempre uno spazio aperto e diverso, protetto da ogni forma d’interferenza e questo senza avvolgerti in un… foglio di alluminio o senza metterti in... frigorifero :)
 
Questo Mondo non è da salvare. È così nella sua versione. Sei tu che lo devi “lasciare”, cambiando frequenza di funzionamento. C’è molto altro, sai?

Abbi fede perlomeno nella tua “fantasia”. Altrimenti sei davvero “morto dentro”. Suvvia…

Ogm, Task Force chiede intervento di Orlando sulle contaminazioni in Friuli
Rinviare la distruzione dei campi Ogm, prossimi alla fioritura, rischia di creare un danno all’agricoltura italiana e di mettere in serio pericolo un modello di sviluppo sostenibile che garantisce la ricchezza e la bellezza delle produzioni locali.

Link
Perchè questo usuale… “(ri)tardo”, nell’epoca tecnologica delle risposte in real time? Perché? Perché è semplicemente previsto a livello di (ri)programmazione degli inconsci
Il fondamento dell'etica è la pratica dell'etica, non c'è nessun bisogno di fondarla su qualcosa d'altro.
Giulio Giorello
Qui voglio ricordare la mia definizione dell'etica:
essa è ciò per cui l'uomo diventa quello che diventa.
Søren Kierkegaard
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.