mercoledì 20 novembre 2019

C’è qualcosa che davvero sta a te.



Perchè non chiami (“riconosci”) tutt3 ciò - che s-cambi per “realtà (manifest3)” senza alternativa sostanziale - con il termine Anti-Sistema?
Perché ti hanno fatt3 il lavaggio del cervello, nel de-corso del “tempo”. 
Dove? (Nel) “qua (così)”, appunto. 
Ossia, in ciò che credi riconoscere in quanto a “Sistema”, a cui con-ferisci origine di 1- “natura (Big Bang)” e/o 2- “creazione (‘Dio’)”.

martedì 19 novembre 2019

La musica non cambia. Allora…



Quando sei “chi” ha progettat3, oppure, “chi” se ne approfitta (a posteriori), va da sé che “la musica non cambia (mai)” sostanzialmente
Per cui, 1- metti l’olio di palma, 2- togli l’olio di palma, e, 3- pubblicizza il prodotto come “senza olio di palma”. 
Ergo:
il prodotto rimane sempre l3 stesso, ma… sei tu/“tu” che devi credere ben altr3.

lunedì 18 novembre 2019

Non esistere essendoci (di-segno).



Non è un3 questione semantica, oppure, un “caso” da tribunale. È, piuttosto, qualcosa/qualcun3 “tra le righe”, nei dettagli, sostanzialmente, etc. che si op-pone all3 stato di fatto, all3 prove, ad ogni dimostrazione e/o “necessità”, all3 legge, all3 “giustizia/verità”, etc. 
Quest3 è un Bollettino estremamente “dur3”.
Sì. 
Occorre accorgersi e destarsi = pres-agire; pre-vedere/”sentire”, alias, “Fare…” dall’atteggiamento “formulare”. 
E... in qualcosa che si serve di tutt3… contemporaneamente, se (se) tale tutt3 è “tutt3”, allora è parzialità (seppure ad altissima percentuale statistica).

venerdì 15 novembre 2019

Che ne sai?



Rispetto a ciò che continua a succedere, tu/“tu” che ne sai? 
Ti dicono – e perciò sopravvivi di/in conseguenza – che… il denaro non cresce sugli alberi e che nell3 vita dovrai sudarti tutto
Che... non sarà facile. Che dovrai lavorare praticamente sempre, per meritarti qualcosa.
E che (nel) “qua (così)” si soffre. 
Non sol3, infatti… c’è come un certo modo di reinterpretare l3 questione, come se sostanzialmente ognun3 versasse in uno stato di “piacere (quasi, nel soffrire)”. 
O, ancora, nel vedere l’altrui compresenza (prossim3) che soffre. 

giovedì 14 novembre 2019

Megamix e megatrend.



(Ti) sei abituat3 a “ragionare” secondo singolar-convenienza. Infatti, se a te/“te”... l3 tal decisione comporta interesse particolare, ovvero “ti conviene”, allora (allora) l3 fai;
e-segui l’ordine ricevuto. 
Sì… ogni tua decisione è “tua”, nell’Anti-Sistema = “serve”. È grado di servizio. E, di più, è assolutamente causale. 

mercoledì 13 novembre 2019

La scalata verso il nulla.



Sei, costantemente (da “a monte”), prima di tutt3, in… gerarchia. Alias
Di/in conseguenza, ciò in cui – non – credi è, sempre (coerentemente), il frutto di tale strategia che, a prescindere da ogni “bella parola”, non esiste (magari per “te”) seppure c’è (nonostante te).
Allora, quando sei in gerarchia - a prescindere – è come se stessi approntando un3 scalata verso il nulla; laddove per “nulla” si deve intenderne il significato = appunto, non esiste; c’è qualcosa (qualcun3) che se ne approfitta Anti-Sistemicamente.

martedì 12 novembre 2019

In formazione.



Tutt3 è “dato”, ossia, in-formazione e, dunque, memoria.
Di più, tratta(si) di… funzione e, allora, di funzionalità/funzionamento = progetto (da cui l3 famosa “creazione”, che si con-fonde con l’essere naturale, essendo “naturale”). 
Proprio come in Matrix, con quel continuo “filamento (e filare)” di dati verdi su sfondo nero (modello computer anni ’80).
   

lunedì 11 novembre 2019

Dopo “San Paolo, folgorato sulla via di Damasco…”.



Folgorato da una scarica: 33 enne morto mentre faceva lavori di casa
Notizie.it 10 novembre 2019 Link
Perché “hai”, in casa, un impianto elettrico a 220 volt? 
Con il rischio di “finirci secc3”, se non fai attenzione. 
Nel recente “film” sull3 vicenda Edison - Westinghouse, ti viene fatta notare anche tale situazione (sempre attuale). Eppure
Perché “passano” cert3 decisioni? Oltre a tutt3, che cosa (chi) significano, dunque?

venerdì 8 novembre 2019

Fare auto reverse.



In qualcosa di totale, tutt3 è perfezione (anche se non sembra). 
Tutt3 è studiato, dunque, progettat3 ad hoc. Sì, ma (ma)… da quale “prospettiva”? 
Ecco il problema.
Ovviamente, in qualcosa di totale, l’essere sarà già “a Massa” causalmente, poiché dovrà pensare – anche in tal “caso” – ad hoc. 
Allora, il “problema” apparirà come inversamente, non vist3 che l’ambiente – e l’essere stess3 – sarà sostanzialmente “capovolt3”, rispetto al come dovrebbe essere.

giovedì 7 novembre 2019

Ca-usuale.



Cosa è “casuale” e cosa non l3 è? Al di là di ogni definizione...
Se accendi l3 radio e 9 volte su 10 c'è pubblicità, è causale? No; tratta-si di programmazione.
Quando prendi a calci qualche sassolino, per strada, e ne osservi il moto, che cosa pensi usualmente
Che è casuale ciò che hai compiuto ed è altrettanto casuale il “destino” che è toccat3 a quel piccolo corpo. No?

mercoledì 6 novembre 2019

Tanto totale da essere scambiato per caso e/o s-fortuna.



Quando le “cose sono fatte bene”, avrai l’impressione di essere “s-fortunat3”, oppure di imprecare “al caso”. 
Di più, sostanzialmente, sarai (sei) nell’Anti-Sistema, d-ove il controllo è capillare (totale). 
Infatti, sei conosciut3 molto meglio, rispetto a quanto tu/“tu” creda di auto conoscerti. E, in tale “salsa”, nulla è per caso e tutt3… “serve”.
Per ciò, lasci sempre perdere prima dell’ultima “curva”. Perché hai un3 tolleranza “di serie” che funge da spia.

martedì 5 novembre 2019

Chi c’è, non esiste. Chi non c’è, esiste = chi c’è, c’è.



Sei (nel) “qua (così)”; lad-dove passi da Babbo Natale a… “nella vita non ti regala niente nessuno”.
Wow
E, dopo che hai ricevuto effettivamente dei regali - per qualche “tener3” anno - vieni proiettat3 in qualcosa di diametralmente oppost3. 
Qualcosa che “fa (e lascia)”… danni.

lunedì 4 novembre 2019

Senza istinto.



Qual è il segreto di Simons? Secondo il Wall Street Journal, la base del suo successo è l'analisi quantitativa e cioè l'aver rimosso le emozioni e l'istinto dal processo di investimento, sostituendoli con la costruzione di algoritmi predittivi, elaborati al computer, molti anni prima che Mark Zuckerberg e i suoi colleghi della Silicon Valley li usassero per digitalizzare l'economia…
Alessandro Galiani Agi 3 novembre 2019 Link
Ergo
tolte l3 emozioni e soprattutto l’istinto, che cosa rimane di te
Rimani “tu”, ovvero = il surrogato “te”, ottenut3 attraverso “sostituzione” di te (la copia, il clone, l’invers3, l’alter ego o, meglio, l’in-conscio). 

giovedì 31 ottobre 2019

Dentro alla caverna, non c’è alcuna caverna.



Certamente, perché è all’e-s-terno. 
Se sei dentro a qualcosa, allora quel qualcosa è “al di là di te”.
Infatti, attorno alla Terra che cosa c’è
Spazio = buio, “nulla”, infinito o, meglio, in-de-finito.
Il che, per quest3 Spazio (Potenziale) Solid3 (Me), significa che… sei dentro a/in qualcosa. 
Ora, se l3 questione è di “vedere” un3 caverna, seppure dall’interno, allora sei fuori strada. 

mercoledì 30 ottobre 2019

Finché c’è inconscio, c’è segreto.



Se parlo, lei penserà che sono pazzo...”.
Vanilla sky
E il “segreto” implica, di/in conseguenza… gerarchia, ovvero, chi se ne continua ad auto approfittare (“è già success3” e, indovina un po’, continua a succedere).
Senza gerarchia non c’è vertice distaccat3 e non c’è alcun interesse “particolare”. Quindi, quale sarà (“è”) l3 strategia in atto?
Bè, quell3 del non esistere, seppure c’è…
Come stai? Vivo il sogno...”.
Vanilla sky

martedì 29 ottobre 2019

Quale storia.



Informazione sostanziale: il significato che ha, ed “è”, tutt3 ciò che proviene dall’ambiente.
Verità, se vuoi o preferisci. 
Ciò che continua ad auto succedersi (nel) “qua (così)” e/ma non sol3; 
anche “origine” ante “è già success3”.

lunedì 28 ottobre 2019

Come funziona è tra le righe.



Ovvero, te ne devi accorgere. Alias, auto decodificare ad hoc = a livello di atteggiamento “formulare”.
Altrimenti, rimarrai sempre in balia dell’Anti-Sistema. 
Anche se te ne rendi conto, sei ancora in tale situazione, ma, l3 differenza sta tutt3 nel potenziale contemporaneo, che è altamente “contagios3”. 
Per ciò, tu (nel) “qua (così)” devi essere “tu” o, meglio, l’Anti-Sistema stess3. Poiché, prevenire è meglio di/che “curare”. Ergo
l3 “malattia” è (in) una condizione artificiale, che proviene (e indica)… l’Anti-Sistema.
Come funziona è tra l3 righe, allora…

venerdì 25 ottobre 2019

Regole = atteggiamento.



Se vuoi o, meglio, “intendi” ri-uscire in ciò che ti prefiggi, puoi continuare ad essere Anti-Sistema (in tal ambito, riuscirai solamente in ciò che più fa comodo all’Anti-Sistema stess3), oppure, devi essere dall’atteggiamento “formulare”.
In ogni “caso”, entramb3 le vie richiedono l’auto osservazione di “regole” che, se nell’Anti-Sistema sono ciò che, o in cui, credi (poiché ti vengono in-segnat3 sin da quando sei prole), nel campo di totalità “formulare” sono tutt3 ciò che già sei (e... non, sai). 
Ergo, di quale tipo di regol3 si tratta? 

giovedì 24 ottobre 2019

Chi muore non si rivede.



E soprattutt3, va nel dimenticatoio. 
Infatti, l3 catena del ricordare è interrotta. 
A meno che, si tratti di Anti-Sistema, tutt3 il resto degrada automaticamente (nel) “qua (così)”. Ad ogni organizzazione che fa capo ad un punto di sospensione (l3 singolarità iniziale), quando viene meno tale essere - che può effettivamente anche costituire alternativa sostanziale -  prende forma “nuovamente” l’Anti-Sistema che, per l3 verità, non si è mai discostat3 affatto (al limite “sopporta” tale idea, nell’assoluta certezza che “prima o poi, passerà”, andando ad estinguersi il fondamento originale che per ragioni del tutt3 “naturali”, alfine tende a morire, portandosi dietro anche il motivo in leva che ha fatto l3 differenza, sin quando “era” in vita). 

mercoledì 23 ottobre 2019

Lavoro.



“Non tutto quello che luccica è… (lav)oro”.
Virginia Raggi contro Salvini: Dimettiti. Non hai mai lavorato…”…
Notizie.it 21 ottobre 2019 Link
Nell’Anti-Sistema, tutt3 lavora-no (anche se “disoccupat3” o nulla-facent3). 
Anche se... sempre in “cerca di lavoro” o di “prima occupazione”. 
Addirittura, si lavora ancora prima (credere) di “iniziare a lavorare”. 

martedì 22 ottobre 2019

Di fatto e sostanziale.



In quel mentre
Ment®e… sei (nel) “qua (così)”, di fatto, l3 sei anche sostanzialmente
Ovvero, sei in un modo e contemporaneamente in un altr3. Per essere più chiari, l3 situazione Anti-Sistema non esiste; c’è
Più “evidente” di così… 
Di fatto, sei in un mo(n)dus in cui l’essere legge, religione, spiritualità, etc. dominano l’interezza del “paesaggio”, in termini di status quo “qua (così)” e, sostanzialmente, sei nel medesimo mo(n)do, ma, è tra l3 righe che sei schiav3; ergo:
l3 devi comprovare, dimostrare, etc.
In che modo? Semmai, “dove?”. In tribunale. No?
Quindi, proprio nel luogo comune “peggiore” dal punto di sospensione dell’essere dall’atteggiamento “formulare”.

lunedì 21 ottobre 2019

1 x 1 ?



È con tale immagine “terribile”, che ritorna quest3 Spazio (Potenziale) Solid3 (Io). 
Il giogo della settimana scorsa, è stat3 “battaglia navale: colpito ed affondato”, oppure, “spara all’orsetto del Luna Park”. 
Piuttosto triste, insomma. 
Tuttavia, non visto che nulla accade casualmente, allora, i prossimi Bollettini andranno in onda al pomeriggio. 
Era nell’aria e “così (qua)” è stat3. 
Tale spostamento comporterà probabilmente un impoverimento dell3 “vena”, dato che per de-scrivere è molto, molto, meglio… di prim3-mattino.
Allora, perché

venerdì 11 ottobre 2019

Vuoi mettere la tecnologia?



Duomo di Torino: ora le offerte si possono fare col Pos
Notizie.it 9 ottobre 2019 Link
Ebbè; non c’è che dire, “è un valido argomento”. 
Come a dire:
già che c’è l3 tecnologia, perché non approfittarne? Ecco perchè c'è, allora, l3 tecnologia; perchè serve.
È normale e persino “etic3. Vero? Non c’è nulla di male. O, almeno, “così (qua)” – non – sembra: 
in un mondo del tutt3 “fake”, ossia, in cui non sai mai veramente cosa sia verità e cosa falsità, dal momento in cui “sopravvivi di Media”, che amplificano o riducono l3 portata di ogni e qualsiasi “notizia”, spesso facendol3 piuttosto che riportandol3
Ma... ecco che cosa dice il comandamento numero 9, old style:
non attestare il falso contro il tuo prossimo…”.

giovedì 10 ottobre 2019

L’accendiamo.



La gente ha bisogno di credere. Di questi tempi crede a qualsiasi cosa…”.
Mysterio – Spider-Man: Far From Home
Vero. Anche se, presa un3 per un3 ogni singolarità “crede proprio che sia il contrario”. 
Ovvero:
ognun3 presuppone, per sé, di sé, che “sa stare al mondo” e che “io penso con la mia testa…” e, poi, “io sono buono e caro ma se mi schiacciano i piedi…”. 
Mentre, all3 prova dei fatti, d’assieme, tant’è che – magari per “te” non è ver3, ma… - continua a succedere, poiché “è già success3”.
Ad esempio:
prova a cedere anche un3 “sola” volta a qualcosa e, poi, “vedrai” che cosa (ti) continua a succedere...

mercoledì 9 ottobre 2019

Il paesaggio.



Cosa s’intende per “natura”? 
Forse, l3 condizione originale del Pianeta o “ambiente”, andando ad interessare anche l’ambito “universale” e, dunque, l’essere totale o tutt3?
Vai a leggere “cosa vuol dire”:
il sistema totale degli esseri viventi, animali e vegetali, e delle cose inanimate che presentano un ordine, realizzano dei tipi e si formano secondo leggi
Link
Ma… “che cosa significa (ovvero, che sei in gerarchia)”, chi te l3 dice? 
Bè, dovresti saperl3 tu, o, dovresti proprio ricordarti. 
È possibile che tu, che fai parte – allora – di tale natura, ti limiti ad “essere” (in) un3 definizione altrui, mentre dovresti sostanzialmente “ricordarti di che cosa significa e dunque significhi o sei”?

martedì 8 ottobre 2019

No?



Che cosa, proprio, dovresti “sapere”? Inizia col, “c’era una volta…” l3 necessità di un esercito invasore, schierat3 in campo, al fine di occupare terre altrui. 
Mentre, “ora”, grazie a rivoluzione industriale, tecnologia, politica, “benessere e di-s3gno altrui”, etc. sei pre-occupat3 da non importa più che cosa/chi. 
Ergo:
l’esercito è (in) un3 strategia superat3
da ciò che causalmente ti è già stat3 dato.
Per quest3, allora, scambi il normale col “normale”. Del resto, tu sei “tu”. Dunque, si tratta sempre di quel bisturi che rientra nell3 definizione di “ad immagine e somiglianza”, che l3 frattalità espansa testimonia e significa (ovvero, ti permette di auto decodificare se sei dall’atteggiamento “formulare”). 

lunedì 7 ottobre 2019

Idiocrazia n.0



Allora ha ragione.
Strano perché questo robot è un prototipo di ignoranza artificiale, quindi non dovrebbe sapere le cose giuste… Se tu fai una domanda qualsiasi… non sa rispondere. Fai una domanda.
Qual è la capitale d’Italia?
Parigi.
Visto?...”.
Deejay Time del 5 ottobre 2019 Link
A quale “versione” di ignoranza artificiale sei arrivat3 (nel) “qua (così)”? 
In quale versione di te sei, nell’Anti-Sistema? 
Non l3 ricordi più. 
Altro che 1 o 2 o 3 o 4.0.
Sarai almeno all3 1000000.0, ma, tant3 per non “sapere” nulla, è meglio auto limitarsi al generic3 “n.0”;
è portante, infatti, che te ne renda conto,
piuttosto che fare l3 conta affine a se stess3, ovvero, all3 status quo de noantri.

venerdì 4 ottobre 2019

L’inalienabile marchio.



Ognun3 fa/compie, (nel) “qua (così)”, il “proprio” mestiere?
Se (se) tutt3 deve essere per forza “mansione”, allora sì. 
In base a cosa, ognun3 si auto ricava spazio in tale mo(n)dus? 
Secondo quali auspici, ognun3 si s-muove all3 volta della continua ricerca di lavoro
Passione, responsabilità, piacere, noia, curiosità, busta paga, successo, sfruttamento, compagnia, etc.?
Di quale “necessità” si tratta se sostanzialmente “così (qua)” fan tutt3. Allora, perché (non) chiamare ciò con un appellativ3 molto più “parlante” ad auto identificante, tipo:
“schiavitù” di fatto. 

giovedì 3 ottobre 2019

Sei all’elementare, Watson.



È con “serenità” che r-ac-cogli quest3 “vita”, fatta di auto sopravvivenza (come se non ci fosse un domani). 
Come, più che altr3, se non ci fosse alternativa sostanziale che da Oltre Orizzonte, invece, fa sempre l’occhiolino. 
Te ne puoi accorgere da alcun3 “dettagli”, ma, tant’è che (nel) “qua (così)”, che ci vuoi fare, è norma(le) conseguire, credendo altresì di essere in libertà ed in-dipendenti. 
Qualcun3 potrebbe pensare che “oggi è un buon giorno per morire…”; tu/“tu” – invece – continui a pensare che vorresti sopravvivere in eterno, nonostante “tutt3”. 
L’importante è come ci arrivi. Vero?
  

mercoledì 2 ottobre 2019

D3bito, “ergo sum”. No?



Sei, (nel) “qua (così)” o Anti-Sistema, coerentemente (sempre) all3 prese col “dubbio”. 
Seppur, tutt3 riassume valenze d3 “verità”. 
Infatti, l3 società “moderna” paventa e si pavoneggia, facendosi auto forte, proprio attraverso tale “potenza” o auto conv3nzione. 
Al di là di tutt3, si potrebbe affermare. 
Sei preda dell3 fake news e, contemporaneamente, preoccupat3 dal rispetto dell3 “legge”. Nel dis-ordine, quindi. 
Contando su ciclicità che non puoi mettere in dubbio (ritmo circadiano, giorno-notte) e sostanzialmente facendone a meno, potendo “accendere l3 luce” quando serve. 

martedì 1 ottobre 2019

Tanta roba.



C’è “qualcosa” che ha sempre imparat3 dall’esperienza d’assieme, mentre si confonde ciò con l’essere “storia (deviazione standard ‘qua così’)”:
l3 studio non solo a scuola di quell3 che, dunque, devi “sapere”. 
Non esattamente la stess3 “cosa”. 
Un po’ come l3 differenza sostanziale che intercorre tra pratica e teoria. 
Non lasciare nulla al “caso”, significa - appunto – essere sempre più total3. Anzi, essere sempre totale (nel senso che il processo è già definitiv3, ovvero, “è già success3”).
Dunque, che cosa ha imparat3 tale compresenza “ombra (seppure portante)”?

lunedì 30 settembre 2019

Prisencolin… ol rait… ci bum ci bum bum du du du du du…


L'universo non è tutta una reazione chimica? Di quello ti puoi fidare...”.
Man in Black: International
"In de col men seivuan
prisencolinensinainciusol ol rait
uis de seim cius men
op de seim ol uat men
in de colobos dai
Trr...".
Adriano Celentano
L’ambiente “universo”, funziona. Sì. 
È come free energy, che esiste ma non c’è. 
Infatti, a livelli estremi o “in(de)finit3”, il funzionamento si mischia al/col concetto di “energia”, che dunque serve.
A cosa? 
A chi continuamente se ne approfitta, essendo “realtà” o versione/scenario causale. Come quando vedi dei territori “modern3”, con sotto degli scavi archeologici che strato dopo strato dimostrano l3 compresenza del “passato” e, appunto, la stratificazione dell’auto sopravvivenza, a mo’ di barriera corallina. 
Allora, l’ambiente funziona oppure no? Esiste l’energia? E l3 free energy? Ed il moto perpetuo?

venerdì 27 settembre 2019

Hierarchical organization.



Perchè il “titolo” in inglese? Perché fa “testo”.
E sembra, perciò, maggiormente “verità”. 
Ciò di-mostra che sei dipendente da/in tale tendenza che, poi, diventa inerzia, conseguenza, solfa, prassi e dunque, norma, etc. anche se rimane significato
gerarchia è controllo in leva
Quindi, quando… sei in-dipendente? 
Sei dipendente da un3 tendenza, poiché sei in un3 tendenza, di cui non ti avvedi perché sviluppi abitudine al fartene un3 ragione, seppure qualcosa di/in te registra fatti che sostanzialmente “non vanno”. 
Sei indipendente, se 1- ne sei in qualche modo, esente e/o 2- se sei al/nel/il punto di sospensione, per cui sei tu a dettare “legge”.
Ok?
Allora, quale credi che sia l3 tendenza sempre in voga nell’Anti-Sistema? 

giovedì 26 settembre 2019

Oltre l’avvallo tronco piramidale.



Quando anche il livello di dettaglio o, se preferisci, ciò che sembra non “contare” (o che dimostra di non avere alcun3 pretesa, portanza, capacità, etc.), può assumere il significato che l’informazione infrastrutturale “ambiente” ti riporta continuamente?
Quando anche l’ine(r)zia (ciò che sembra come distaccat3 dal “vertice”) diventa, ritorna (perché è)… “denuncia/dimostrazione” o meglio riaffiorare del ricordo d3ll’esperienza pregressa, che è proprio l’ambiente a riflettere ad eco ovunque, comunque e quantunque? 
Quando tutt3 ciò succede
Bè… come può qualcosa che continua a succedere, smettere di essere tale

mercoledì 25 settembre 2019

Pirati.



Che cosa diventa (“è già success3”) un modo di fare, nel “tempo”, se condotto in gerarchia?
Innanzitutt3, continuerà a succedere secondo l3 “moda”, ovvero, l3 tendenza o inerzia che da “a monte” impazza, wireless. 
Quindi, in-dimostrabilmente, qualcosa (qualcun3) diventa luogo comune.
Chi (cosa)... che, ad esempio, ti viene sostanzialmente ricordat3 attraverso l’Inghilterra, allorquando incoraggiava l3 formazione “piratesca (in generale)”, al fine di generare e, poi, mantenere… l3 propria “fortuna”. 
Ebbene, tale modus operandi genera - “nel durante” - l'auto conformazione dello status quo, ad immagine e somiglianza. 
Non a caso, ovviamente, continuano a succedere l3 “cose”.

martedì 24 settembre 2019

Ma… stiamo scherzando?



Sei in un3 scenario...
Sei “dove” devi lottare sempre (sempre) “contro” qualcosa. Perché
Per vederti riconosciut3 (in) uno Stato che (non) ti permette di essere te stess3. Ergo, sei in tale “Stato” che auto “riconosci” in quanto a… status quo o, se te ne rendi conto, sei (nel) “qua (così)” o, meglio, sei nell’Anti-Sistema:
in ciò che si oppone (si pre-occupa) a che tu sia tu
laddove tu sei già tutt3 ciò che più sei, come dovrebbe essere (che diventa utopia proprio perché sei in qualcosa che rinnega tale stato originale o potenziale contemporaneo).
Di/in conseguenza, ti auto ritrovi in qualcosa laddove tu sei (diventi) “tu”, rispecchiando pienamente, a livello sostanziale o di significato/verità, essenzialmente ciò ch3 continua a succedere non vist3 che “è già success3”. 
Sai perché non riesci proprio a “digerire” l3 verità (sferica)?

lunedì 23 settembre 2019

Paga e taci. Bevi e giaci.



Quando... non “comprendi” l3 situazione in cui sei, poiché ci sei “tropp3” dentro (ovvero, tale scenario è, di fatto, totale… relativamente al “tu3” stato nell3 status quo)… alfine ti ci auto abitui, come se fosse “norma(le)”. 
Se non puoi batterli, allora fatteli amici”. 
No? 
Alias: sopravvivenza
Da/in cui, l’auto estrazione ad hoc di “valore, significato, verità, memoria, esperienza, storia, etc.”. 
Il che comporta un “mondo” ad immagine e somiglianza di cosa(chi)… se (se) tu esisti ma non ci sei e, allora, emerge quel “tu” che non esiste ma c’è?
   

venerdì 20 settembre 2019

L’industria lacunare.



In “te”, ci sono come dell3 “lacune”, che d’assieme e in-dimostrabilmente pesano eccome, nel calcolo dell3 traiettoria del “tu3” futuro o orbita;
tanto da costituire il boost per l3 “rivoluzione (attorno a qualcosa/qualcun3, che funge allora da Sole centrale)”. 
E, calcola anche che nell3 “Spazio” non esiste alcun attrito, per cui basta molto poco per mantenerti in un’orbita stabile, ovvero, nell3 status quo “qua (così)” o Anti-Sistema (l’anti-“come dovrebbe essere”)… 
Tali lacune, però, “servono”, ossia, non sono casuali e, di più, fungono da centri distribuit3 portanti nell3 misura in cui ti tengono distante dall’esserne ragione fondamentale.

giovedì 19 settembre 2019

Il punto di sospensione da cui sei e stop.



In quest3 Spazio (Potenziale) Solid3 (Me), hai a che “Fare…” con quel livello dell’informazione portante, che compie l3 differenza. 
In quali termini? 
Innanzitutt3, accorgendoti ed, alfine, ricordando attraverso quanto va continuamente in onda, essendo il ripetersi ad eco (ad immagine e somiglianza) di quanto “è” già success3”. 
E… bada bene, quando qualcosa (qualcun3) “è già success3”, allora tutt3 ciò che sembra “presente” e “futuro”, non è altr3 che – appunto – la riedizione del compassato compresente, che non ti lascia mai, poiché squadra che vince e, dunque non si tocca.
Sì, anche perché non esiste; c’è (non avendo lasciat3 nulla all’essere “caso”). 
Ergo, in SPS (Me) ritrovi sempre (sempre) il focus, che non credi nemmeno poter esistere ed esserci, sforzandoti nell’immaginare (non visto che l’auto condizionamento ambientale – AntiSistema – giunge implacabilmente sino a “lì”).
   

mercoledì 18 settembre 2019

Che cosa “difendi”?



Difendi… “cosa” diventi (nel) “qua (così)”.
Ovvero, difendi chi se ne approfitta, continuamente. O (da) che cosa (non ti) difendi...
L3 condizione auto caratteristica, infrastrutturale, ambientale, frattale espansa è, contemporaneamente, legge strumento memoria
ed è proprio nell3 “fase” di memoria, che ritrovi sempre il potenziale im-possibilmente
Ossia, qualcosa che dipende da te, da come sei o da quale tipo di atteggiamento ti auto emani, ti presenti e partecipi al/nel mondo “qua (xxx)”. 
Mentre l3 “fasi” di legge e strumento costituiscono, infatti, la reciproc3 caratteristica ambientale di essere neutr3, neutrale, ma anche neutralizzante... l’accezione di memoria è come il registro del funzionamento di s-fondo dell’ambiente. 
Come se fosse, per dirl3 in termini più “modern3”, il Log.
  

martedì 17 settembre 2019

Era di giovedì.



10 anni, or sono, iniziò il “viaggio” di/in quest3 Spazio (Potenziale) Solid3 (Io). 
Ed è proprio di quest3 giorni l’informazione relativ3 al “nuovo stato della materia…”;
ovvero, quell3 di supersolido (qualcosa che ricorda molto da vicin3, il secondo episodio della saga Terminator, oppure il transformio). 
Qualcosa dove, allora, sostanzialmente il caso non esiste, poiché nulla è lasciat3 a/in tale forma d’essere. 
Allora, poni grande attenzione:
SPSolid3Ok?

lunedì 16 settembre 2019

Chi non muore…



Inter, partita la faida per il controllo della Curva Nord: scontro fra boss, la Digos indaga
Calciomercato.com 15 settembre 2019 Link
L3 “partita” succede a vari livelli, sostanzialmente conseguendo. 
Ossia, “è “già success3” e, quindi, continua a succedere. Ma, non solamente in termini di azione/re-azione o causa/conseguenza. 
Bensì, da “a monte” = partendo dall3 ragione fondamentale, che si trova al/nel punto di sospensione, da cui dipende il binomio azione/re-azione.
E, fai attenzione che è portante poiché l’essere da “a monte” permette persino di non esistere, seppure essendoci. Perché?
Perché, in presenza di opportun3 strategia, la “zuffa” riguarderà sempre l’essere ad “a valle”, ovvero, tutt3 ciò che auto ristagna in termini di azione/re-azione.