lunedì 4 agosto 2014

Una telecamera nella testa.


Scoperta la vera forma della Luna: somiglia a un limone più che a una sfera
Tonda in linea di massima, ma un po' schiacciata e con un bitorzolo da una parte, la forma di uno di quei limoni quasi tondi, ben diversi da una palla sferica. È la nuova forma della Luna, annunciata il 30 luglio scorso da un team di ricercatori californiani con la loro pubblicazione sulla rivista scientifica Nature, una delle più prestigiose.
Non che il nostro satellite, nottetempo, sia cambiato, è che, per quanto strano possa sembrare, la forma della Luna in dettaglio non la conoscevamo ancora a causa dei grandi crateri che la sfigurano letteralmente, e che vediamo bene anche a occhio nudo. Quarantacinque anni dopo che gli astronauti sono sbarcati sulla Luna, gli scienziati hanno finalmente scoperto la sua vera forma:
leggermente appiattita, con un rigonfiamento all'equatore e un bitorzolo su un lato…
Link
SPS estrae/(ri)cava informazioni frattali (Analogia Frattale e Metodo Indiretto) da ogni/qualsiasi fonte disponibile, che venga a contatto con la propria “presenza” (attrazione non casuale).
La notizia precedente è, dunque, prima ancora della propria valenza “teatrale” di intrattenimento mediatico (incantesimo), un dato di fatto relativo al gradiente d’apparenza che regola e veicola il flusso d’attenzione umana. 
L’apparenza inganna
infatti, la Luna non è tonda come la si (ri)assume quando in cielo (ri)copre la propria posizione. Non solo; la Luna viene osservata come se avesse delle “fasi”, quando invece essa è sempre presente ma sfaccettata scenograficamente dalle “abili dita artistiche” dei giochi di luce provenienti dal Sole e filtrati dalla (com)presenza della Terra.

Nonostante tutto, la Luna continua ad essere osservata come una perfetta “palla tonda” in bianco e nero.
Beh… che dire, allora, della vera forma della Terra? Se la Luna assomiglia ad un limone, la Terra (geoide) assomiglia ad un “tubero”.

L’abito non fa il monaco.


L’effetto che viene notato/vissuto in “superficie”, dall’umano – ad esempio – è qualcosa che è più simile ad un “insieme di lavorazioni e presenze sotterranee” (cause).
Le “cause” modellano il “sopra stante” livello del tessuto sociale, il quale è dunque profondo nelle sue fondamenta ed “asperità”, anche se lo si “respira” ad un livello sempre superficiale

La conoscenza e, soprattutto, la memoria/coerenza/consapevolezza… dell’individuo è sempre troppo dipendente da quella “tensione superficiale”, che spira come dei venti spazzanti ogni altra prospettiva. Vento e nebbia minano l’orizzonte, anche se – in questo caso – l’orizzonte causale è “sotto” piuttosto che “davanti”.

Ecco un fulcro sul quale si deve porre della (ri)flessione:
l’abitudine all’orientarsi attraverso le consuete mappe convenzionali, relative ai punti cardinali ed ai concetti assodati di “sopra/sotto/davanti/dietro, etc”, (ri)educano il complesso umano a selezionare una “forma/grado/ottava della realtà” piuttosto che un’altra.
Dio è mediamente collocato in “alto” (sopra). Il Diavolo in “basso” (sotto). 

Un’isola non è osservata come la cima di una montagna emersa dall’acqua. Il livello del mare (ri)condiziona tutto ciò che (ri)assumi a livello di “paesaggio/orografia/geografia”…
La presenza dell’acqua modifica il “piano della realtà 3d” in cui vivi.
E la Terra è per tre quarti (ri)coperta di acqua, ossia, è un reame per tre parti su quattro apparente o... modificato/deviato (retroingegneria)...

Ok? Se applichi la legge dell’Analogia Frattale a questa (ri)considerazione, che cosa ne (ri)cavi? 
Che il luogo “dove sei ora” è un qualcosa che (ri)sente di una presenza deviante del suo vero aspetto. In luogo dell’acqua, se cambi prospettiva frattale, che cosa “esiste”?
L’acqua è trasparente nel suo stato più usuale.
La (com)presenza del Nucleo Primo è, dunque, immanifesta.
Non lo vedi più perché è diventato “trasparente” in seguito alla tua complice ed inconscia abitudine nello scambiarlo coi suoi effetti collaterali. Ad esempio, se l’economia è diventata “così” – come (non) la conosci – è… normale? 
Sì: per abitudine. No: per logica "spirituale"…
Ma è la “solida” abitudine che si fissa alle 3d, alla Fisica. Non la “speranza spirituale”. Ciò che “senti dentro” non è tutto emerso. Ciò che ti “corrode” è relativo ad un conflitto tra due tue polarità appartenenti a “livelli diversi di medesima sostanza sensibile”. È come mischiare “frutti e semi” o “pensieri e azioni”. Non si può (si può ma crea "distorsione prospettica" o... ignoranza, vuoto, scompenso, dipendenza, etc.), essendo caratteristiche appartenenti a st(r)ati diversi

Che cosa, dunque, è inserito in profondità nel/tuo essere?
Che cosa inizia a “fare capolino”, a livello frattale, attorno a te?



Un nuovo metodo contraccettivo femminile: l’anticoncezionale sottocutaneo.
L’anticoncezionale sottocutaneo è un innovativo metodo contraccettivo femminile ormonale a base di progesterone, l’etonogestrel, e consiste in un bastoncino realizzato con materiale sintetico, del diametro di 2mm e della lunghezza di 4cm, contenente l’ormone che viene liberato regolarmente in piccole dosi.
L’anticoncezionale sottocutaneo rappresenta un metodo contraccettivo femminile che garantisce una protezione dal rischio di gravidanza del 99,9%.
La novità dell’anticoncezionale sottocutaneo è rappresentato dalla comodità di offrire un’efficace azione contraccettiva duratura, sollevando le donne dall’impegno di un’assunzione quotidiana, come avviene con le tradizionali pillole per la prevenzione della gravidanza. Infatti, l’anticoncezionale sottocutaneo, viene inserito sotto la cute dal medico con una piccola e semplice incisione della durata di pochi minuti, e viene rimosso dopo circa 3 anni.

Questo nuovo metodo contraccettivo femminile utilizza un progestinico artificiale e non contiene estrogeni, quindi è ideale per le donne che presentano controindicazioni all'assunzione di questi ormoni. Inoltre, tale caratteristica consente all’anticoncezionale sottocutaneo, di essere indicato anche per le donne che soffrono di ipertensione, obesità, diabete complicato, rischio cardiovascolare e trombotico, per le quali la pillola è assolutamente controindicata.

Anticoncezionale sottocutaneo: come agisce sul controllo delle nascite.
L’anticoncezionale sottocutaneo prevede un meccanismo d’azione del tutto simile a quello di un qualunque contraccettivo femminile ormonale, ovvero inibisce l’ovulazione mettendo a riposo le ovaie, agisce modificando le pareti dell’utero in modo tale da renderlo inospitale per l’eventuale ovulo da fecondare e inoltre, rende viscose le secrezioni uterine, in modo tale da impedire agli spermatozoi l’ingresso all’interno dell’utero…

Link 
 
Che cosa sai a proposito delle “sostanze” che ti circondano? 

A livello abitudinario tendi a “fidarti” della presenza delle Autorità (leggi), che regolano il vivere sociale (la tua Vita) e lo mantengono protetto dall’invasività della presenza del vivere industriale (economia, commercio, affari, interessi, etc.). Che cosa sai? Beh… poco o nulla.
Attualmente meno del 2 per cento delle sostanze chimiche presenti sul mercato sono state testate per la loro capacità di indurre il cancro…
Come risultato della nostra scoperta ci aspettiamo che lo screening accurato per valutare il potenziale cancerogeno delle oltre 80.000 sostanze chimiche attualmente in commercio presto sarà una realtà"…
Link
Metodo Indiretto
non importa di cosa si stia narrando nello stralcio di notizia (ri)portata. Importa che l’attenzione abbia (ri)tagliato le seguenti due grandezze/dati di fatto:
  1. attualmente meno del 2 per cento delle sostanze chimiche presenti sul mercato sono state testate…
  2. delle oltre 80.000 sostanze chimiche attualmente in commercio.
Che percentuale fa? Ecco: 
il "numerino" che ne esce costituisce quello che “sai” ed, in generale, anche questa piccola realtà è di fatto una “dipendenza”, visto che ti devi fidare di quello che ti dicono.
La tua esperienza diretta può fare la differenza (ognuno è il miglior medico di se stesso), tuttavia, non so quanto effettivamente il “tuo dato” abbia predominanza su quello che ti raggiunge a livello mediatico (abitudine ed incoerenza personale).
Che cosa, un certo tipo di potere e tutti i suoi sottopoteri (in)diretti/inconsci, ti “fanno”? 
Usa, Obama: "Abbiamo torturato un po’ di gente".
Abbiamo fatto cose sbagliate dopo l’11 settembre, contrarie ai nostri valori. Abbiamo torturato persone, abbiamo passato il limite e questo deve essere capito”.
Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha rivolto alcune critiche molto severe nei confronti del comportamento tenuto in passato dalla Cia. In particolare, Obama ha ammesso in maniera molto netta che in passato gli Stati Uniti hanno fatto ricorso alla tortura, soprattutto nel periodo immediatamente successivo all’11 settembre.
"Abbiamo torturato un po’ di gente [...]. Abbiamo fatto cose contrarie ai nostri valori. Capisco perché questo è successo. Penso che sia importante che quando guardiamo al passato ci ricordiamo di quanto la gente fosse spaventata quando le Torri crollarono".
Il commento di Obama è arrivato alla vigilia della pubblicazione di un rapporto del Senato sugli abusi e le torture compiute dalla Cia sui suoi prigionieri. Il rapporto dovrebbe essere molto critico sui metodi utilizzati in passato.
Le pratiche di tortura, ufficialmente chiamate “enhanced interrogation techniques“, in italiano “tecniche di interrogatorio rafforzato”, sono state vietate da Obama nel 2009.
Link
Il termine "passato" mette al sicuro il comportamento "passato/presente" degli Usa e, soprattutto, è una garanzia che la prassi sia davvero cambiata? No. Ma... nella tua testa, ciò accadrà presto (convinzione autoindotta dall'esterno).
Le pratiche di tortura, ufficialmente chiamate… “tecniche di interrogatorio rafforzato”:
apparenza invasiva mediatica.
Il Nucleo Primo non è… gli Usa. Questo dato di fatto deve essere chiaro e centrale. SPS non (ri)entra nel livello del complottismo né della controinformazione o in/di quello che sei abituato a (ri)pensare per classificazione indotta. 
SPS è qualcosa che è nell’aria. Ubiquamente "disperso"…
SPS “usa” tutto al fine di(ri)osservare secondo altra prospettiva, molto spesso diametralmente diversa rispetto all’usuale (moda). Perché il tutto è frattale e l’energia (ri)porta sempre in sé e nelle proprie (ri)configurazioni, il medesimo schema di massima che, ad un livello a maggiore gerarchia domina e (ri)ordina l’intera “sovrastruttura” (la frattalità è “sotto” al livello della superficie o della realtà che abiti, per “respiro”).
Una lettura al prossimo articolo citato apre la prospettiva, circa la presenza di un impero attuale sulla Terra 3d, quello Usa, che SPS “usa” come riflesso frattale per mettere a fuoco ciò che di immanifesto si cela oltre (Nucleo Primo)…
Gli Usa sono quanto di più “grande” attualmente si applichi al contesto terrestre 3d. Questa loro “evidenza” è tale da offrire innumerevoli spunti frattali, utili per spiegare la loro “origine/causa/nascita/perdurante ossessiva presenza”.
La rete mondiale delle basi militari Usa
Il controllo delle attività umane, economiche, sociali e politiche mondiali è assicurato sempre più dagli Stati Uniti d’America (Usa) la cui volontà di dominazione si esprime in una strategia di continui interventi diretti e indiretti per orientare la gestione degli affari mondiali in funzione dei propri interessi.
Il Rapporto Globale 2000 pubblicato nel 1980 presentava lo stato del mondo con riferimento alle minacce che potrebbero pesare su questi interessi.
20 anni più tardi gli statunitensi, per giustificare, nel contesto della loro sicurezza, i loro interventi a tutte le latitudini, montano la più grande soperchieria che si possa immaginare, "una guerra mondiale contro il terrorismo" o, in altre parole, una guerra contro quelli o quelle che osano rifiutare di essere o diventare loro schiavi.
I quattro principali elementi della strategia di conquista e dominazione del mondo da parte degli statunitensi sono il controllo dell’economia mondiale e dei mercati finanziari, mettendo mano a tutte le risorse naturali (materie prime e risorse energetiche) cruciali per la crescita dei loro possessi e del loro potere per mezzo dell’attività delle corporations multinazionali, la messa sotto tutela dei 191 governi membri dell’Onu e, infine, la conquista, l’occupazione e la sorveglianza di questi elementi grazie a una rete di basi o d’installazioni militari che coprono l’insieme del Pianeta (continenti, oceani e spazio extra-atmosferico).
Si tratta di un Impero del quale è molto difficile determinare la reale ampiezza
Link
Si tratta di un Impero del quale è molto difficile determinare la reale ampiezza (Nucleo Primo)…
L’intero Pianeta è, ormai, la base di riferimento operativa disponibile per l’individuo. In Truman Show, Truman ad un certo punto andava a sbattere contro la fine di quel Mondo artificiale "perfetto e ripetitivo", che lo aveva da sempre contenuto. Oggi, nello scenario 2.0 (o chissà quale versione raggiunta) dello “show”… è l’intero Pianeta il teatro disponibile (la “casa” del Grande Fratello). 
Il Globo è un gigantesco “Nastro di Mobius”:
infatti, se cammini sempre avanti a te, prima o poi… (ri)torni al punto di partenza.
Noi accettiamo la realtà del mondo così come si presenta, è molto semplice.
Christof – Truman Show
 
E non esiste sopra e/o sotto, ad un certo livello dell’analisi prospettica.

Dipenda dal “dove ti trovi” a livello di aperta e libera condapevolezza:
ad esempio, se sulla testa ti piovono scie chimiche e sotto al suolo esistono discariche nucleari abusive interrate o se nella tua alimentazione assorbi sostanze chimiche tossiche… non cambia di una virgola lo “stato” entro il quale (ri)versia prescindere se esista un sopra e un sotto, sei sempre “sotto”, anche se il livello che ti domina (in)direttamente è “sotto” a te.
Con l’interfaccia del linguaggio usuale, è molto complesso procedere nella comunicazione, soprattutto se… intendi esprimere qualcosa che nel linguaggio non è “previsto”. Come puoi fare?

Beh… se la platea è molto “ottusa” (abituata o sotto ad incantesimo, paradigma, moda, tendenza, etc.) puoi emettere un nuovo e buon segnale senza nulla (pre)tendere in cambio, a livello di “solido interesse” (avere), in quanto esiste sempre il pericolo d’inabissamento nel medesimo tipo di terreno dal quale intendi (ri)emergere (perchè ci sei già dentro)...

In pratica: non importa. Il messaggio è il tuo. La “storia” è la tua. I simili sono simili ma non sono te. Altro che...Uno...

Se tu hai l’accortezza di esistere attraverso l’intenzione di lasciare il miglior lascito di te, tutto il resto lo farai solo e sempre per te ed, indirettamente, per i tuoi simili. A quel punto sarà tua responsabilità “fare bene” per te e per tutti gli altri, ma il tutto non diverrà un obbligo né una moda (dipendenza).
Sarà come uno scorrere libero senza punti di dominio esterno (attracchi duraturi o perenni).
Se questo è egoismo, ben venga del "sano egoismo".

Questa capacità (ri)pulisce il Mondo, atto dopo atto. In una sola giornata puoi fare tantissimo a livello frattale energetico per te e per tutto/i, senza maturare nessuna ossessione.

L’esercizio quotidiano di SPS è una “ginnastica” per questa versione della tua mente. Mantenere vivo, costante, presente, consapevole in te… il "(ri)cordo" che esiste altro rispetto a questa realtà, ti permette di acquisire la capacità consapevole che... esista un “e(s)terno” rispetto a tutto quello che credi un… “tutto”.

(Ri)cavi Spazio in una maniera (a)Temporale, ossia, dove il Tempo non (ri)entra più centralmente (venendo dopo)
Soprattutto il Tempo del Nucleo Primo e dei suoi sottopoteri:
quel “vantaggio” che consente loro di precederti sempre, di farti vivere in una costante “diretta differita”, lungo una linea artificiale dello scorrimento esistenziale (autostrade, binari ferroviari, canali, leggi, educazione, storia deviata, futuro, destino, karma, etc.).
È in corso una “guerra continua tra poveri”. Anche quando un’area del Pianeta sembra (ri)appacificata, in altre zone la guerra c’è sempre. Non solo. Anche quando la guerra sembra non esserci, essa esiste sempre sotto ad altre spoglie competitive e concorrenziali (commerciali, religiose, civili, sportive, etc.).

Paul Craig Roberts : “La guerra sta arrivando”.
La straordinaria propaganda condotta contro la Russia dai governi e dai ministeri negli Stati Uniti e in Gran Bretagna ha lo scopo di portare il mondo verso una guerra che nessuno potrà vincere. I governi occidentali devono svegliarsi, in quanto l’Europa sarà la prima a essere polverizzata a causa delle basi dei missili americani che il continente ospita per “garantire la propria sicurezza”.
Come scrive Tyler Durden del portale Zerohedge.com, è rivelatrice la decisione extra giudiziaria di un tribunale nei Paesi Bassi, che non aveva competenza sul caso, il quale ha imposto al governo russo di risarcire 50 miliardi di dollari agli ex azionisti dell’azienda petrolifera Yukos Oil Company, una società corrotta che depreda la Russia e pratica l’evasione fiscale.
Quando è stato chiesto cosa farà la Russia di fronte a questa imposizione, un consigliere del presidente russo Vladimir Putin ha risposto:
In Europa sta arrivando una guerra.
L’Occidente si è coalizzato contro la Russia perchè è totalmente corrotto.

La ricchezza delle élite non è basata solo sul saccheggio dei paesi più deboli, i cui dirigenti possono facilmente essere comperati, ma anche sul saccheggio dei propri connazionali. Una pratica in cui le élite americane sono specialiste:

oggi negli Stati Uniti la maggior parte della classe media non esiste più.
Oggi queste élite vogliono saccheggiare la Russia, ma Putin le ostacola. La soluzione è sbarazzarsi di lui come si erano sbarazzate del presidente ucraino Viktor Ianukovitch.
Lo scopo della propaganda occidentale contro Putin è quello di scatenare una guerra contro la Russia. I governi occidentali non sono solamente corrotti, sono anche pazzi…
Link  
l’Occidente si è coalizzato contro la Russia perchè è totalmente corrotto…
i governi occidentali non sono solamente corrotti, sono anche pazzi.
Così come il caso non esiste, anche la “pazzia” non esiste:
perché cosa esiste di più “pazzo” (allora) di questa versione della realtà 3d?
La “pazzia” è una via. Qualcosa che è alimentato in qualche maniera o in ogni maniera. Qualcosa che “un senso ce l’ha anche se non ce l’ha”:
voglio trovare un senso a questa sera. Anche se questa sera un senso non ce l'ha...
Vasco Rossi
Un “senso” c’è sempre. Anzi… esistono sempre “più sensi”, essendo una realtà il “terzo stato quantico” dell’essere. Ad esempio, nella Vita ad un certo punto:
  1. sei figlio/a
  2. sei genitore
  3. sei figlio/a ed, allo stesso Tempo, anche genitore.
  1. on
  2. off
  3. on/off.
Il terzo stato non è solo una “sfumatura” esistente e permessa dai due altri stati più evidenti (fuzzy logica). No. È proprio un altro stato che puoi incarnare e percorrere.
È l’alternativa che non vedi più.
Un bivio è costituito da più scelte. Anche da quelle che l’(Anti)Sistema non ti presenta più in maniera (ri)levante…
 
Anche quelle che non dipendono dai cardini delle dipendenze attuali 3d (denaro, lavoro, avere, “prezzo”, data di scadenza, morte, nascita, etc.).

È una “ginnastica”: 
(ri)cordalo sempre, ma senza (s)vuotare la portata dell’espressione SPS.
È sempre “tutto vero”!
Azione giudiziaria dei repubblicani contro Barack Obama per abuso di potere.
La Camera dei rappresentanti americana, a maggioranza repubblicana, ha votato mercoledì 30 luglio l’avvio di un procedimento giudiziario contro il presidente Barack Obama per abuso di potere. Al presidente viene rimproverato di non aver applicato fedelmente la legge sul sistema sanitario...
"Il presidente è andato oltre i suoi poteri costituzionali ed è compito della Camera dei rappresentanti difendere la Costituzione" – ha spiegato il presidente della Camera John Boehner…
Link
Obama è una “marionetta”. Gli Usa sono delle “marionette”…
L’abuso di potere è una realtà che (ri)entra nei piani del Nucleo Primo. In questo senso, non esiste mai abuso di potere in quanto… “il caso non esiste” e nemmeno l’errore.
Le informazioni ormai sovrabbondano e non sai più dove mantenere l’attenzione per più di qualche secondo. Inoltre, non sai mai se sei al cospetto di una “bufala” o di cos’altro. Un simile “vivere” t’inzuppa alfine d’indifferenza per tutto ciò che “non riesci ben a mettere a fuoco”, differentemente da tutto ciò che i Media ti passano in qualità/quantità di “oro colato” (perché strombazzato per i quattro venti in maniera asfissiante).

Per cui, ti dici: “ma vaff…”. E nulla in te cambia rispetto ad un fantomatico “prima”, che nell’attuale “tua” realtà domina in maniera incontrastata attraverso i “Tre Tempi” (ieri, oggi, domani). Una triade preassegnata al Pianeta, in questa apparente forma sferica e… “poetica”.
È tutto reale. È tutto vero. Non c’è niente di inventato, niente di quello che vedi dello show è finto. È semplicemente controllato
Truman Show
L’infrastruttura è “enorme”, potenzialmente… “infinita”. Lo Spazio è navigabile
E tutto quello che “sai” è ottenuto in quanto (re)azione di un (re)agente (te) con tutto ciò con il quale viene a contatto.
Leggi. Tanto dimenticherai molto presto…

Ho passato 17 anni a sviluppare prodotti per le scie chimiche.
Non posso dire con il 100% di certezza che i prodotti chimici sui quali ho lavorato si siano trovati negli aerei commerciali di Evergreen, ma so che compagnie aeree commerciali come Evergreen accettano regolarmente grosse somme di denaro per caricare e disperdere prodotti chimici nell’atmosfera.
Gli scopi di questi prodotti chimici dipendono da dove vengono utilizzati.

Molti sono agenti calmanti. Altri inducono uno stato di confusione. Raramente ci è stato chiesto di sviluppare componenti che incitano alla collera o a un comportamento impetuoso. Il 90% di quelli che abbiamo sviluppato erano destinati ad alterare le emozioni, l’umore o a provocare un determinato stato d’animo.
Per quanto riguarda la tossicità, in quasi tutti i casi per noi era chiaro che quanto stavamo sviluppando doveva avere una tossicità minima. Naturalmente una percentuale della popolazione svilupperà una tendenza allergica a un composto chimico. Non ho mai lavorato a un progetto il cui risultato scontato fosse tossico o mortale.
La ripartizione e l’accumulazione di questi agenti varia molto a dipendenza dalla struttura chimica. Al momento in cui sarebbero ricaduti al suolo, alcuni dei composti che abbiamo sviluppato erano previsti per dissiparsi sino a un livello di concentrazione altrettanto debole di una parte per un miliardo. Altri sono stati concepiti per raggiungere il suolo e rimanere attivi per almeno un anno, anche dopo la caduta di pioggia o neve.
Il 99% delle volte un pilota di voli commerciali ignora che si trova al comando di un aereo che può polverizzare scie chimiche. Chi organizza le scie fa in modo di organizzare il tutto discretamente, trattando con il minor numero di persone possibile. Non ho mai saputo chi trattava i servizi del mio datore di lavoro. Non una sola volta.
L’America del nord non è l’unico continente che usa degli Adc (aerially dispersed chemicals = prodotti chimici dispersi per via aerea) all’insaputa della popolazione. Va detto che la tecnologia chimica degli altri paesi è indietro una decina d’anni rispetto a quella degli Stati Uniti.

Non sapevo dove sarebbero stati dispersi i prodotti chimici sui quali avevo lavorato. Come detto, c’erano molti segreti. L’ho fatto per 17 anni perchè il salario e i vantaggi erano molto interessanti. A volte dovevamo preparare componenti chimici che dovevano dare risultati precisi, il che mi faceva pensare che sarebbero stati usati in una zona specifica.
I motivi della dispersione delle scie chimiche sono diversi: 
la modifica del clima, la soppressione di emozioni, l’espressione esagerata di emozioni, la modifica dell’ambiente. Vi sono stati alcuni progetti sui quali abbiamo lavorato che erano destinati a creare sintomi di una malattia senza causare alcun danno reale alle persone.
Link 
 
Non ho mai saputo chi trattava i servizi del mio datore di lavoro. Non una sola volta… 
I “commenti alla notizia” spiegano da soli (frattalmente) come certe notizie possono essere tranquillamente “date in pasto alla Massa”, tanto… non accade mai nulla che vada al di là del (pre)tracciato. In un certo senso "un simile comportamento" è proprio l'effetto concreto di ciò che il cardine dell'articolo (ri)porta (reazione specifica).
“Dulcis in fundo”, come sei abituato da sempre (dallo zucchero nell’alimentazione, alla presenza dei “giochi” nella società, al lieto finale nella gran parte dei film, etc.) eccoti alla lieta novella “finale”
La notizia che ha la capacità di “cambiare il Mondo” ma che, come al solito, una volta letta… “si distruggerà in te in otto secondi”…


La foglia artificiale che produce ossigeno utilizzando l'acqua e l'anidride carbonica.
Giuliano Melchiorri, studente inglese del Royal College of Art, ha creato un prototipo di foglia che è in grado di effettuare la fotosintesi clorofilliana. Progettata durante un corso di ingegnerizzazione di design dell'innovazione del Royal College of Art in collaborazione con la Tuft University.
La foglia di Melchiorri è composta da cloroplasti vegetali sospesi in una matrice fatta con la proteina della seta. Il risultato, spiega Melchiorri, è un materiale fotosintetico che vive e respira come una foglia. Pensata per produrre ossigeno durante i viaggi nello spazio può essere anche utilizzata per ripulire l'aria in ambienti ad alta concentrazione di anidride carbonica, come rivestimento per i grandi edifici delle grandi metropoli.
Anche il team di ricercatori del Mit guidati da Daniel G. Nocera, professore di Energia al Massachusetts Institute of Technology, già nel 2011 aveva messo a punto una particolare foglia artificiale in grado di generare energia pulita replicando il processo della fotosintesi clorofilliana
La foglia in questione ha la particolare caratteristica per la quale, una volta a contatto con l’acqua, è in grado di separare idrogeno e ossigeno per poi conservarli all’interno di una speciale cella combustibile di cui è dotata, in modo da permetterne un utilizzo per la produzione di energia elettrica pulita
Utilizzando materiali economici  lega di nichel, molibdeno e zinco per creare la prima faccia di questa foglia artificiale. La seconda, è una specie di sandwich, è fatta di cobalto. La foglia artificiale di Nocera deve essere immersa nell'acqua ed esposta al sole per funzionare. Il sole, in pratica, proprio come nelle piante vere con la fotosintesi clorofilliana, fornisce l'energia necessaria a dare il via ad una reazione chimica che divide l'acqua in ossigeno e idrogeno. Tanto che, quando funziona, la foglia immersa nell'acqua fa le bollicine. L'idrogeno è quello che serve poi per produrre energia, esattamente come avviene oggi per le normali celle a combustibile che alimentano alcune auto elettriche. 
Con la differenza che, fino a oggi, l'idrogeno delle celle veniva prodotto o dal metano, in raffineria, o dall'acqua, con il sistema dell'elettrolisi. In entrambi i casi per produrre l'idrogeno bisognava usare sempre più energia di quanta ne producesse poi l'idrogeno stesso bruciando. Con la foglia di Nocera cambia tutto e, con materiali comuni e poco costosi, si può produrre energia gratis partendo dall'acqua.
Link 
  Già nel 2011... Con la foglia di Nocera cambia tutto e, con materiali comuni e poco costosi, si può produrre energia gratis partendo dall'acqua…
 
See. È vero ma… ehm (di cosa stavamo parlando)!?!


Che cos’è una… Stella?

Truman: Chi sei tu?
Christof: Sono il creatore... di uno show televisivo che dà speranza, gioia ed esalta milioni di persone.
Truman: E io chi sono?Christof: Tu sei la star!Truman: Non c'era niente di vero?Christof: Tu eri vero! Per questo era cosi bello guardarti. Ascoltami Truman, là fuori non troverai più verità di quanta non ne esista nel mondo che ho creato per te... le stesse ipocrisie, gli stessi inganni; ma nel mio mondo tu non hai niente da temere... Io ti conosco meglio di te stesso!Truman: Non ho una telecamera nella testa!Christof: Tu hai paura... per questo non puoi andare via
Truman Show
Non ho una telecamera nella testa”(?)… e, invece, sì.

La “tua realtà” è molto più avanzata rispetto al Truman Show.

Rimane completamente intatto (non fa una piega), che “tu hai paura”…
Il propranololo è un principio attivo betabloccante non selettivo, di indicazione specifica contro l’ipertensione e le forme di angina. Fu il primo prodotto efficace betabloccante. La forma generica con cui è commercializzato è propranololo cloridrato…
Link
La “natura” è una forma di tecnologia a te (s)conosciuta… I livelli di controllo sono situati “sotto” al livello superficiale.
Ad esempio, un vetro che non si sporca mai, perché si pulisce da solo o rimane sempre pulito, che cos’è? 
È qualcosa (effetto) di una nanotecnologia attualmente già esistente. Se un simile “prodotto” fosse segretamente diffuso in “natura”, tu potresti dire che il tal materiale ha una proprietà naturale autopulente. In realtà staresti sono usando un prodotto tecnologico artificiale, scambiato - a causa della tua “ignoranza” - per assolutamente naturale.
Tutto ciò avviene non tanto perché “non sai”, quanto perché “non (ri)cordi”, visto che la “storia si (ri)pete ma mai nella medesima maniera” (strategia).

Il cocktail di “stupefacenti” a cui sei interessato, ti ha abituato ad abitare questa realtà 3d:
una delle tante disponibili (“Terra Promessa”, il mio regno non è di questo Mondo).
Prendi in considerazione l’e(s)terno… non importa se “ora non c’è”. Perché… ci sarà!
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 


2 commenti:

  1. Io piu' che all'esterno sono interessato a quello che succede all'"interno": penso che esista un underworld che ha molto a che fare con l'attivita' del NP. Poi per fede penso che esistano anche i "cieli".

    RispondiElimina
  2. Ciao Spartan, quello che scrivi tu è relativo al frattale del "Conosci Te Stesso" ed è sacrosanto. Quando narro di un e(s)terno intendo quell'esercizio mentale/immaginifico che va a creare nuovo spazio, visto che questa realtà è solo "una" pagina del libro.
    Ti ringrazio e ti abbraccio. Serenità. Smile

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.