giovedì 7 agosto 2014

Il "Doppio Specchio".


 
La Palestina biblica non è un'entità geografica. Essa deve trovarsi nei loro cuori…
Mohandas Karamchand Gandhi
Di cosa stiamo parlando? Di un luogo fisico o di un… concetto mentale? Di uno “Spazio” di quale tipo? E… in quale “dimensione”?
Come possono delle espressioni infondate (emanate da una “voce nella testa di qualcuno”, ispirate o frutto di lucida allucinazione, soprattutto seguendo il filone logico/scientifico alla moda), manipolate da strati di secoli depositati su carta, riuscire a mantenere in tensione globale intere schiere di umani?
Come può accadere? Beh… quando in gioco c’è un “interesse”, allora tutto diventa (ri)percorribile e addirittura “lecito”. 
Il diritto diventa un vessillo da sbandierare sul muso degli altri (dis)simili.
Se gli altri sono “diversi/ineguali da te”, allora… tu che cosa sei e, di conseguenza, gli altri cosa (non)sono, visto che anatomicamente parlando “siete tutti uguali”?  
È, dunque, quello che c’è “dentro” a fare questa differenza
A livello interiore che cosa ti caratterizza? I pensieri? La genetica? Il Dna? Le… idee?
Come puoi tranquillamente capire, non lo sai, perché non conosci e, dunque, non ti conosci. Dentro di te si agitano i “programmi”. Ti basta sapere come funziona, a livello anche superficiale, un computer. Ma… questi programmi chi li “crea”? E, soprattutto, chi li ha “concepiti”? E perché?


Il programmatore esegue (a sua volta) degli ordini che (ri)ceve (elabora), ma non è lui il perno centrale della questione. C’è sempre qualcuno che si siede insieme ad una platea di committenti, che ordinano le loro idee in funzione del perseguimento di un obiettivo, di una meta, di un target, di un… interesse.
Ma, prima ancora, questo “interesse” che origine ha? Esso si forma dentro alle persone, anch’esso si cela oltre alla facciata apparente del “volto”. I pensieri seguono alle idee. Le idee vengono dopo l’immaginazione. L’immaginazione (ri)sente dell’ispirazione.
Sei all’origine? Fai attenzione, perché puoi trovare ispirazione anche annusando un ottimo profumo disperso nell’aria. È il consueto loop, dal quale non ne esci in questa maniera prevedibile e prevista.

Ergo, l’ispirazione è dappertutto, ubiqua… proprio come il concetto “vagamente semovente” di Dio; come un qualcosa di finemente tecnologico (potere) che è sottilmente anche nella miscela di gas che respiri… e che, poi, (s)cambi per “natura(le)”.
L’ispirazione deriva anche dalla visione di un monumento, di un’opera d’arte, di un avvenimento, etc. e può essere anche “artificiale”, quando assumi (in)direttamente “messaggi subliminali”. La pubblicità ti ispira.

Attraverso il Metodo Indiretto puoi capire che l’intera infrastruttura (Anti)Sistemica, che ti contiene, è “ispirante”. Per cui, “Dio” dove lo puoi trovare? Proprio dappertutto e… “tra gli spazi” mentre amministra ed organizza il tuo auto intrattenimento.
Sei in un "circolo forzoso", all’interno del quale non ti accorgi più, per abitudine, di essere dentro/contenuto.
E, nel Tempo, ti concedi lasciandoti andare (fidandoti). Infatti, la “fede” è tutto quello che ti viene (ri)chiesto al fine di poter (cosa?)… sopravvivere nel contesto che (ri)levi come “unico” (il cui frattale è quell’Uno, che persino in ambito spirituale interviene a sedare ogni altra tua “aspettativa/speranza).
Qualcosa che ti va troppo “stretto”, ormai. Oppure, no?
Com’è questo abitino che ti è stato cucito addosso?
Non c’è giustizia nel mondo perché l’entità che vigila al di sopra degli Stati non è rappresentata dalle Nazioni Unite ma dagli Usa, e gli Usa sono i principali finanziatori e sostenitori di Israele.Jamal Fairooz
La speculazione torna a colpire un Paese addormentato…
Link
l’entità che vigila
(su)
un paese addormentato…


Analogia Frattale – una legge (in)osservata, perlomeno a livello massivo.
Qualcosa che puoi utilizzare in molte maniere/chiavi diverse; anche per mantenere sotto controllo una intera specie “vivente”.
Manovrando taluni cardini/ingranaggi, come ad esempio le “app” del destino, del futuro, della paura, del lavoro, della speranza, etc., puoi (ri)organizzare l’intero tessuto sociale sottostante
E se il controllo lo è da un punto prospettico non manifesto (non apparente, non osservato), allora, il contesto finale si intensifica ancora maggiormente, vista la sempre più presunta impossibilità – per un umano ivi contenuto – di (ri)salire quella che diventa una vera e propria “corrente contraria di flusso ordinario e (pre)ordinato della Vita” (ciò che si oppone a quello che "si sente dentro, in qualità apparente di distonia").
Si legge “Nucleo Primo”; un precetto tra le righe che, sino a quando SPS rimarrà in questo “stadio primario d’incubazione”, continuerà a “non esistere” per i più…

In un simile regime (il cui frattale è il colonialismo imperiale dello sfruttamento “non locale”, sul modello britannico/inglese) le dimensioni sono talmente vaste da non apparire più (senza fine di continuità, proprio come il nastro di Mobius):
l'Impero britannico fu il più vasto impero nella storia dell'umanità; nel 1921 dominava su una popolazione di oltre 458 milioni di persone (circa un quinto della popolazione mondiale)[1] e misurava 33.700.000 km² (un quarto della superficie delle terre emerse)[2][3] con una densità media di circa 14 ab./km², anche se più della metà di essi, ovvero circa 300 milioni, erano insediati in India, e circa il 27% delle terre abitabili; basta pensare che con il Territorio Antartico Britannico misurava 45.224.932 Km², il 30% della superficie complessiva della Terra.
Si estendeva su tutti e cinque i continenti, dal Canada alla Guyana, dall'Egitto al Sudafrica, dall'India all'Australia; controllava territori ricchissimi di materie prime, e ciò permise al Regno Unito di diventare la più grande potenza economico-militare del pianeta per quasi cento anni
Ehm… pensi che un simile impero non esista più, solo perché – ad esempio – l’India post Gandhi si è liberata apparentemente dell’invasore d’oltreoceano?

Il potere inglese controlla ancora in “remoto”, le proprie amministrazioni.

Stanne certo. Perché ha finto di cedere? Perché era Tempo di non apparire più nella diretta forma dell’oppressore diretto. È una strategia che rispecchia l’esistenza inconscia del Nucleo Primo, che la natura frattale dell’energia plastica 3d deve “denunciare” anche a livello emerso/superficiale.
Attraverso innumerevoli “cardini” è possibile, ancora maggiormente oggi, controllare parti di Mondo (e in sovrastrutture superiori d’ottava, il Mondo intero) senza esservi fisicamente residenti.
Penso che tu non abbia problemi a comprendere questa ampia verità… anzi, è proprio la tua attuale natura “scientifica” che ti autorizza a crederlo, a meno che tu non sappia davvero vedere al di là del tuo naso (cosa assolutamente da non escludersi a priori, vista la contemporanea presenza di un principio sedativo di/in te).
La manipolazione del prezzo dei generi di prima necessità (di base, come il prezzo della farina per fare il pane) attraverso i futures, che cos’è se non un controllo (in)diretto a distanza e non locale?
Naa… non ci credi dav(vero): vero?
È solo… “speculazione” fine a se stessa (per “fare soldi facili, ma… leciti”).
Come può, la “legge”, permettere che ciò accada?
Perché la “legge” segue quel filone di possesso inaugurato probabilmente con le “sacre scritture”, con il mito della “terra promessa”:
  • promessa da chi/cosa?
  • promessa su quale base di autorità?
  • promessa per quali motivi di interesse?
  • promessa anche se già… abitata?
Il Mondo, la “tua” realtà attuale, è un luogo (com)promesso da una (com)presenza che, in un certo senso, ti ha convinto essere una emanazione di un tuo “difetto” (spiritualità del “Conosci Te Stesso).
Cioè, anche se sei aperto alla visione più ampia del “Creatore”, (ri)assumendolo in una veste di “buon padre/madre”, che utilizza il bastone e/o la carota in funzione dei tuoi “progressi”… in realtà stai uscendo dalla porta per (ri)entrare dalla finestra (Anti)Sistemica 3d:
sia che tu sia un credente (religione), sia che tu sia un credente più “evoluto” (spiritualità), sei sempre sotto allo stesso tipo di (com)presenza, che come un ombrello si apre “sopra” di te, deviando la luce proveniente dal più grande scorrere del flusso dell’esistenza…
Sei alle prese con qualcosa che ti ha levato tutto. Ed “ora”, tutto quello che puoi pensare/immaginare/escogitare (ri)sente prioritariamente di un simile “collo di bottiglia”, che puoi vedere emerso anche fisicamente attorno a te in termini di:
confini, limiti, divieti, imposizioni, leggi, convenzioni, assiomi… (in)giustizia, etc.
Le grosse multinazionali battono continuamente le stime degli “esperti” o, perlomeno, continuano a fare utili, mentre gli Stati nel loro insieme drogato (Pil), arrancano. In questo, puoi notare come l’interesse si faccia largo in ogni situazione, per cui non esiste più lecito o non lecito ma solo “possibile/percorribile”.
Lo Stato in difficoltà economiche apre nuove vie per l’interesse
quelle del “salvataggio”... ad opera di entità internazionali, che praticheranno lo stesso tipo di medicina che, allopaticamente, viene data senza alternativa apparente al malato di diabete, ad esempio:
una malattia ad “abbonamento vitale”.

Allo stesso modo di un abbonamento al servizio pubblico della Rai o a quello telefonico di aziende, che praticano il monopolio pur non potendolo più fare, per “legge”…
Non sei alle prese con dei paradossi, se la tua esistenza si abitua a talune bizzarrie a norma di legge…
L’unica certezza è che prima o poi accadrà e dunque è meglio farsi trovare pronti. Secondo i ricercatori della task force internazionale SolarMax, una super tempesta solare potrebbe colpire la Terra causando estesi black out e mandando in tilt i satelliti Gps e per le telecomunicazioni…
Link
L’unica certezza è di natura catastrofista, oppure esprime solo quello scorrimento esistenziale, di un "equilibrio naturale", che verrá certamente meno, in quanto “massa che cambia senza mai dare la sensazione di cambiare”? Qualcosa di enorme si muove inosservato, perché è tutto l’insieme che cambia. È nell’insieme il cambiamento… ed il "cambiamento" è in realtà (ri)entrante nel regno/reame della (ri)programmazione (la natura è una tecnologia avveniristica da "sempre" presente in loco 3d).
Qualcosa che tu non registri più, perché “ci sei dentro”.


Sps sta mettendo a fuoco, fra l’altro, un modello a “Doppio Specchio”, ossia:
l’eliminazione di quel “nulla di fatto” derivante dalla registrazione passiva del/nel loop 3d, relativo alla mancanza di informazioni certe, inerenti all’origine di ogni fenomeno/realtà, e ribaltamento della stasi usuale mediante ricavo di valore aggiunto per Metodo Indiretto.
Che cosa significa?

Che nelle attuali 3d tutto è specchio e riflesso (comunicazione multi livello), ma non avendo idea solitamente se “è nato prima l’uovo o la gallina”, non si riesce mai a comprendere il significato di una simile trasmissione di informazioni, che avviene sempre tra qualsiasi entità/cosa presente nelle 3d.

Qualcosa che è già avvenuto, in SPS, in occasione del “concetto” relativo al “Filtro di Semplificazione”, in relazione alla registrazione della (com)presenza del Nucleo Primo, sicuri del fatto che, escludendo qualcosa di troppo ampio e dispersivo dal proprio raggio d’azione/osservazione, comunque, non si perde nessun tipo di informazione inerente al medesimo tipo di fenomeno indagato, essendo frattale ed olografica la “pasta” del luogo 3d, nel quale sei/vivi ma non “esisti”.
Attraverso il Metodo Indiretto è possibile estrarre/estrapolare “valore informazionale” (comprendere attraverso l’aumento della consapevolezza/auto conoscenza), proprio grazie a questo fenomeno caratteristico di “Doppio Specchio” nelle/delle attuali 3d, senza (di)sperdersi nell’ampiezza del vuoto generantesi dallo stazionamento attorno a qualcosa che ruota proprio su una “mancanza”; qualcosa che genera immancabilmente un desistere d’insieme (soprattutto a livello mentale), con relativo allontanamento dal luogo osservato e al contemporaneo sviluppo di sfiducia, amarezza, depressione, vacuità, impotenza, insoddisfazione, etc.
Qualcosa che accade perché inserito funzionalmente nel tuo “agire d’insieme”, attualmente sotto il controllo remoto e wireless del Nucleo Primo.
Sei sempre (pre)vedibile, perché “tu segui”, mentre qualcuno “ti precede”.

L'immagine di Peres, come si comprende, è una strana commistione di sognatore visionario e di pragmatico opportunista.
Un aspetto è quello percepito largamente a livello mondiale, l'altro è quello percepito dagli Israeliani.
Nella pratica Peres sembra muoversi soprattutto su livelli diplomatici, comprendendo che l'azione dura e violenta verso i territori occupati non produce grossi risultati e che per difendere il nucleo dello Stato d'Israele occorre fare delle concessioni a discapito dei coloni.
Su questa base sembra prendere maggior piede la seconda visione e opinione sullo statista…
Link
A differenza di molti altri, Peres è ancora vivo:
nel “Doppio Specchio” (bidirezionale), per Metodo Indiretto, si (ri)cava che Peres è ciò che si (ri)assume “nella pratica”.
(Ri)uscendo ad uscire… da ciò che lo “Specchio e Riflesso” (mondirezionale) non permette di comprendere, perché manca la solidità dell’evidenza pratica (terzo stato quantico “1 e 0”):
l'immagine di Peres, come si comprende, è una strana commistione di sognatore visionario e di pragmatico opportunista…
La particella “come si comprende” si può leggere in questo caso come:
si può comprendere che non si comprende”.
La particella “è una strana commistione” la dice lunga sul fatto che:
non puoi comprendere, così come osservi/sei.
Lo “strano” è qualcosa che aleggia usualmente in queste 3d. Qualcosa a cui ti sei abituato, pur non sapendotelo chiaramente spiegare. Qualcosa che trova senso solo se pensi agli effetti “stordenti” di un incantesimo.
Sul “Doppio Specchio” SPS aveva necessità di fissare nero su bianco, perlomeno la traccia, in maniera tale da “non dimenticare”. Un concetto (App) che verrà espanso più avanti

Il Papa ai giovani: "Non perdete tempo con chat in Internet e telefonini".
"La nostra vita è fatta di tempo e il tempo è dono di Dio, pertanto occorre impegnarlo in azioni buone e fruttuose… i prodotti del progresso tecnologico che dovrebbero semplificare e migliorare la qualità della vita e talvolta distolgono l'attenzione da quello che è realmente importante"....
"Tra le tante cose da fare nella routine quotidiana - consiglia ancora il Papa - una delle priorità dovrebbe essere quella di ricordarsi del nostro Creatore che ci consente di vivere, che ci ama, che ci accompagna nel nostro cammino".
"Non usate male la vostra libertà" ammonisce Francesco…
Link
Che cosa è realmente importante? Avere un… lavoro? See. (1) molti non ce l’hanno e stanno male (2) molti ce l’hanno e stanno male ugualmente. 

Nota l’espressione “routine quotidiana”:
un linguaggio tecnologico ed, allo stesso Tempo, l’espressione di aderenza ad un ciclo e ad una ciclicità quotidiana (Tempo Ciclico Quotidiano).
E, poi, il consueto genuflettersi verso qualcosa che “non esiste”, pur utilizzando il metodo scientifico, ossia, il metodo che è tanto in voga attualmente. Qualcosa che lascia spazio solo all’immaterialità del principio divino pubblicizzato nei libri a maggior tiratura globale (Bibbia e compagnia bella).
Non è “strano”, forse, proprio questo tuo modo di procedere incoerente?
"Non usate male la vostra libertà".
Ma a quale libertà si sta annuendo?
Ti senti libero, tu?
Sì: bene. No: bene. Nì? Ancora meglio… perché vivi il/nel “terzo stato” anche se (1) corri gli stessi rischi del soggiornarvi al di fuori (2) corri anche il “rischio” di scoprire quell’e(s)terno, che tutto - attorno a te - nega complessivamente.  
I tuoi (d)intorno li respiri e diventano poi anche il tuo interno.


Il paradosso è solo sulla “carta”. La realtà, dal momento in cui qualcosa accade (da quando viene "registrato" perché permesso/osservato), esalta il fatto compiuto, estraendolo dal cilindro del paradosso (creazione) ed incoronandolo “fatto di cronaca” (accaduto).

Lezione di Schettino all'università, il ministro: "Sconcertante".
L'ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino docente per un giorno nell'ambito di un seminario di Criminologia dell'università La Sapienza.
È successo lo scorso 5 luglio a Roma, dove nel corso di una lezione sulla "Ricostruzione dell'evento critico della Costa Concordia", organizzata nell'ambito di un master/seminario in Scienze criminologiche, Schettino ha parlato di gestione del controllo del panico raccontando l'esperienza del naufragio della Concordia, per il quale è indagato per omicidio plurimo colposo, naufragio, abbandono di incapaci, abbandono della nave e per omessa comunicazione alle autorità marittime.
"Sono stato chiamato perchè sono un esperto - ha spiegato Schettino al quotidiano La Nazione - Dovevo illustrare la gestione del controllo del panico, o meglio qual è la componente umana in situazioni del genere. D'altronde ho viaggiato in ogni mare del mondo, so come ci si comporta in casi del genere, come bisogna reagire quando ci sono equipaggi di etnie diverse"…
Il rettore dell'ateneo, Luigi Frati, ha spiegato che "la Sapienza, indignata per il fatto prende le distanze dall'iniziativa del direttore del Master, prof. Vincenzo Mastronardi", noto criminologo spesso ospite in televisione, titolare della cattedra di Psicopatologia Forense della Sapienza:
"La libertà accademica di cui godono i docenti universitari per dettato costituzionale impone anche di essere responsabile, proprio perché si è in una comunità educante. La Sapienza prende le distanze dal così grave episodio, lo condanna fermamente, e deferisce immediatamente il prof. Mastronardi al Comitato etico, perché ne valuti i profili, anche ai fini disciplinari", ha concluso il rettore.
Contattato dall'agenzia TMNews il professor Mastronardi si è difeso così: 
"Non era un master universitario e io non ho invitato Schettino, che invece si è presentato a sorpresa e ha parlato per soli 10 minuti. Comunque sono tranquillo e chiarirò tutto nelle sedi opportune".
Link  
La libertà accademica di cui godono i docenti universitari per dettato costituzionale impone anche di essere responsabile, proprio perché si è in una comunità educante
Ecco il tipo di libertà a cui sei soggetto
quella di poter evitare un certo tipo di notizie, ma non il loro effetto (in)diretto su di te, che come pioggia ti cade sulla testa sempre e comunque, se non oggi… domani, se non a te… ai tuoi figli, amici, parenti, cari, etc.
6 e 9 agosto 1945: quando Hiroshima e Nagasaki furono polverizzate.
In tre giorni gli Stati Uniti fecero piovere sul Giappone Little Boy e Fat Man, le due bombe atomiche. Provocando migliaia di morti e ponendo fine alla seconda guerra mondiale
Link
Perchè non colpirono… Tokyo?
 
Troppo “centrale”? Troppo “importante”? Troppo “nella parte”? Troppo?
(Ri)corda che sei sempre “anticipato” e questo accade “da sempre” (auto contenimento, auto limitazione… auto indotti tramite ispirazione non locale/ambientale).
Nulla accade per caso e quello che leggi è un esercizio innovativo per la tua mente, in questa veste.

Pechino lascia Apple fuori dagli uffici governativi.
Pechino ha deciso di vietare ai suoi ministri e agenti federali di comprare prodotti Apple per "problemi di sicurezza".
La decisione è parte di una campagna di propaganda contro i colossi hi-tech americani in Cina. Il clima è peggiorato dopo le rivelazioni di Edward Snowden, ex informatico della National Security Agency (Nsa), secondo cui in diversi casi le aziende in questione (che hanno sempre smentito) hanno cooperato con le operazioni di spionaggio della Nsa, fornendo dati di milioni di utenti.
Il mese scorso Apple era stata criticata apertamente dalla televisione di Stato cinese per il modo in cui gestiva la privacy dei consumatori. Tuttavia, il governo cinese ha negato di aver preso di mira le aziende americane per ragioni politiche.
Altri gruppi vietati ai funzionari di Pechino sono la russa Kaspersky Lab, l'americana Symantec e in parte Microsoft (di recente è stato vietato l'uso di Windows 8), mentre nomi come Google, Cisco, Ibm sono oggetto in questi giorni di una campagna negativa da parte dei media del Paese asiatico.
Sebbene la Cina rappresenti il secondo mercato per importanza al mondo per Apple (dopo gli Stati Uniti), il gruppo non sembra soffrire troppo il colpo

Rispetto ad altre aziende americane, il colosso di Cupertino dipende meno dai grandi contratti governativi e, secondo il Financial Times, continua ad avere un grande appeal tra i consumatori cinesi.
Intanto negli Stati Uniti le agenzie governative potrebbero presto abbandonare BlackBerry (che finora ha fornito i suoi dispositivi al governo) e aprire le porte a Apple, Samsung e Lg.
Link 
 
Quello che solitamente non ti fa capire nulla e che, in definitiva, lascia il Tempo che (ri)trova… è che lo "strano" che registri, ti sfugge sempre per “mancanza di termini di aggancio”:
  • Pechino ha deciso di vietare ai suoi ministri e agenti federali di comprare prodotti Apple per "problemi di sicurezza"
  • la decisione è parte di una campagna di propaganda contro i colossi hi-tech americani in Cina
  • tuttavia, il governo cinese ha negato di aver preso di mira le aziende americane per ragioni politich
  • altri gruppi vietati ai funzionari di Pechino sono
  • mentre nomi come Google, Cisco, Ibm sono oggetto in questi giorni di una campagna negativa da parte dei media del Paese asiatico
  • sebbene la Cina rappresenti il secondo mercato per importanza al mondo per Apple (dopo gli Stati Uniti), il gruppo non sembra soffrire troppo il colpo
  • secondo il Financial Times, continua ad avere un grande appeal tra i consumatori cinesi
  • intanto negli Stati Uniti le agenzie governative potrebbero presto abbandonare BlackBerry (che finora ha fornito i suoi dispositivi al governo) e aprire le porte a Apple, Samsung e Lg…
Ossia? Questo tramestio di informazioni ti trattano come un naufrago tratto a bordo della nave che ti ha “salvato”. Tu in una simile veste dismessa tendi a “fidarti” di coloro a cui ora “devi la tua Vita”. 
Un simile atteggiamento ti colpisce sempre approfittando del tuo stato d’incoscienza.
Leggi per bene le estrapolazioni dall’articolo precedente!
Sei un "osservato speciale", allo stesso modo di ogni altro tuo (dis)simile e "tutto" ha implementato in sè, sia la possibilità di spiare che di essere spiato...
Le nuove spie della Cia: forni e televisori.
Avviare la lavatrice durante la corsetta al parco, aggiustare le luci del soggiorno dal supermercato e accendere il forno, aspettando di tornare a casa inghiottiti dal traffico. Se da una parte le connessioni e i comandi wireless degli oggetti di uso quotidiano potrebbero rendere più semplice la vita delle persone, dall'altra potrebbero essere attività facilmente rintracciabili, dati memorizzabili per mappare luoghi e abitudini di chiunque.
Tanto che servizi di intelligence potrebbero sfruttarli come una nuova tecnica di spionaggio, e sostituire così le care e vecchie cimici nascoste per casa. La Cia prima di tutti.
A suggerirlo è lo stesso direttore dell'agenzia di intelligence, David Petraeus, come riporta Wired.com, intervenuto a una conferenza della In-Q-Tel, una società che si occupa di sviluppare nuove tecnologie da applicare nel campo dell'intelligence, sostenuta dalla stessa Cia.
"Gli oggetti di interesse potranno essere localizzati, identificati, monitorati e controllati in remoto attraverso tecnologie come identificazione in radio frequenze, network di sensori, piccoli server embedded e raccoglitori di energia — tutti connessi a sistemi informatici di nuova generazione che usano Internet a basso costo e con alte capacità", ha spiegato Petraeus, sottolineando come i dispositivi casalinghi controllati in remoto stiano rivoluzionando il concetto di segretezza e di identità.
E di spionaggio:
non sono più gli agenti a piantare le cimici in casa delle persone o a intrufolarsi nella loro vita, sono gli stessi osservati speciali a farlo, collegando i loro oggetti alle apps, ai loro smartphone.
Per la Cia spiare cittadini privati senza mandato o autorizzazione non è un gioco da ragazzi, in questo caso però la questione potrebbe essere meno complicata. Se infatti l'agenzia di intelligence statunitense non è autorizzata a spiare le persone, le restrizioni per quel che riguarda gli oggetti sarebbero meno chiare al riguardo, soprattutto dopo i cambiamenti del Foreign Intelligence Surveillance Act del 2008.

La possibilità o meno di raccogliere i dati ambientali, come quelli provenienti da servizi di geolocalizzazione, infatti, rappresenta una zona grigia dell'attuale normativa

Una indeterminazione che da una parte potrebbe significare la possibilità per la Cia di ottenere informazioni sui privati cittadini attraverso la memorizzazione dei dati ambientali. Ma che dall'altra potrebbe spingere a una maggiore regolamentazione riguardo le attività delle agenzie di intelligence e la violazione della privacy dei cittadini americani, come riporta PcWorld.
Link

Per questo Internet è sempre più "gratuito"...  

Il tuo "depistaggio" è pressochè totale.
Gli Ufo nei cieli negli anni '50? La Cia ammette: "Eravamo noi".
Gli Ufo avvistati nei cieli negli anni '50? Non provenivano da altre galassie, bensì erano aerei spia U-2 della Cia. A rivelarlo è la stessa agenzia di intelligence americana, che in un tweet ammette di essere responsabile "dell'insolità attività nei cieli negli anni '50".
Gli aerei commerciali allora volavano a un'altitudine compresa tra i 10.000 e i 20.000 piedi. Gli aerei militari come i B-47 e i B-57 operavano invece a un'altitudine sotto i 40.000 piedi. Gli aerei spia U-2 venivano quindi provati a un'altezza superiore ai 60.000 piedi, e un effetto collaterale di questi test - spiega la Cia - fu appunto l'impennata di avvistamenti di Ufo da parte di piloti dei voli di linea ignari di ciò che avveniva sopra le loro teste.
A un'altitudine così elevata gli U-2 riflettevano la luce del sole e venivano scambiati per oggetti volanti non identificati.
Link

Certamente: è andata proprio così! Diciamo che è andata anche così. 
Meglio! Molto meglio... però ora prosegui nella lettura, please.

"Trovati corpi alieni a bordo di dischi volanti precipitati".
L'Fbi rivela i documenti segretissimi sugli Ufo.
12/04/2011
L'Fbi riapre il dibattito sugli Ufo. In base alle regole sulla trasparenza del "Freedom of Information Act" voluto dall'Amministrazione Obama, l'agenzia ha pubblicato sul proprio sito Internet (http://vault.fbi.gov/) alcuni documenti segretissimi che svelano gli avvistamenti di dischi volanti avvenuti in Messico nel 1950, e nello Utah nel 1949.
Il primo è noto come "incidente di Roswell". Nel rapporto pubblicato in Rete, firmato dall'agente dell'Fbi Guy Hottel, e datato 22 marzo 1950, si afferma che nel New Mexico sono stati trovati tre dischi volanti del diametro di circa 16 metri e con una parte sopraelevata al centro. Nel documento si legge che in ogni disco c'erano "tre corpi di forma umanoide, alti meno di un metro, vestiti con un tessuto metallico a trama molto fitta" e che "ogni corpo è avvolto in un bendaggio simile alle tute anti gravità usate dai piloti collaudatori" I dischi sarebbero precipitati a causa delle interferenze elettroniche provocate dai radar militari.
L'Fbi pubblica anche un vecchio cablogramma intitolato "Dischi volanti", in cui si legge:
"Un oggetto volante color argento è giunto sopra le montagne del Sardine Canyon ed è esploso poco dopo creando una palla di fuoco".
Il documento, classificato come "urgente"', è stato inviato il 4 aprile 1949 all'allora direttore dell'Fbi, J. Edgar Hoover... da alcuni agenti federali in servizio a Logan, in Utah. Il messaggio spiega che l'oggetto misterioso è stato visto a chilometri di distanza da un soldato di guardia in una base militare, da un poliziotto e da un agente della stradale. Anche diversi abitanti della cittadina di Trenton avrebbero visto "la doppia esplosione aerea seguita da oggetti cadenti".
Link
A questi link puoi (ri)trovare il pensiero frattal/simile di SPS:
La questione “aliena” non è diversa – in termini di “comprensione consapevole” da quella “ebreo/palestinese”:
nell'agosto del 1993 venne resa pubblica la notizia che israeliani e palestinesi avevano trattenuto negoziati diretti per otto mesi. La notizia fece scalpore in tutto il mondo.
In Israele suscitò una forte opposizione da parte della destra religiosa che non perse occasione per organizzare manifestazioni contro Rabin e la sua politica di pace.
Nonostante ciò, il 13 settembre del 1993 firmò, insieme al leader dell'Olp, gli accordi di Oslo. L'accordo prevedeva il riconoscimento da parte di Israele dell'Olp come rappresentante del popolo palestinese e da parte dell'Olp il riconoscimento a Israele del diritto ad esistere.
L'anno dopo fu insignito al Premio Nobel per la pace insieme a Shimon Peres, e al presidente della futura Autorità Nazionale Palestinese, Yāser ʿArafāt.
La sera del 4 novembre 1995, dopo aver preso parte a un comizio in difesa della pace a Tel Aviv, fu assassinato da Ygal Amir, un colono ebreo estremista. Ai suoi funerali a Gerusalemme parteciparono circa un milione di israeliani e molti esponenti di rilievo della politica mondiale. Parteciparono anche molti leader arabi i quali non erano mai stati in Israele prima d'allora
Link
Nel corso della sua vita Yāsser ʿArafāt ha più volte rischiato di morire ma mai per cause naturali
Un istituto di indagini sulla radioattività a Losanna in Svizzera, ha trovato tracce di un elemento radioattivo, il polonio, sugli effetti personali del leader palestinese, abiti e spazzolino da denti, fanno sospettare il decesso da avvelenamento con la sostanza radioattiva come per l'agente russo Alexander Litvinenko.
Il sospetto è stato rafforzato da una ricerca redatta da specialisti dell’università di Losanna che hanno riferito che si riscontra un "innaturale alto livello di polonio radioattivo nelle costole e nel bacino" di Arafat e che c’è "un 83% di probabilità che sia stato avvelenato"…
Link
Il “Doppio Specchio a Metodo Indiretto” che cosa segnala/indica?


Ancora Nucleo Primo:
l’unica causa comune e strutturale, in grado di trarre vantaggio dal “tuo non capirci nulla”, come se tutto fosse una rappresentazione olografica con il solo scopo di tenerti al tuo posto.
In “Oblivion”, ad esempio, si comprende molto bene questo concetto/strategia:
la zona di assegnazione non è relativa alla tua salvaguardia, bensì, adatta al miglior funzionamento del “Sistema”, preventivamente organizzato e perfettamente “oliato per essere così”, pur nella sua “stranezza”…
 
Nulla è per caso.
La questione della “terra”, oggetto di disputa secolare, è una “interpretazione di parte”, di qualcosa che ti raggiunge da molto lontano (Temporalmente parlando).
Terra di Israele.

Mappa che mostra una interpretazione dei confini della Terra promessa, basata sulla promessa fatta da Dio ad Abramo (Genesi 15). 
Mappa che mostra una interpretazione dei confini della Terra promessa, basata sulla promessa fatta da Dio a Mosè (Numeri 34) e a Ezechiele (Ezechiele 47)...
La Terra di Israele (in ebraico: אֶרֶץ יִשְׂרָאֵל, Eretz Yisrael) è la regione che, secondo la Bibbia ebraica, fu promessa da Dio ai discendenti di Abramo attraverso suo figlio Isacco e agli Israeliti, discendenti di Giacobbe, nipote di Abramo. Costituisce la Terra promessa ed è parte del patto fatto con Abramo, Giacobbe e Israele. La tradizione ebraica considera la promessa valida per tutti gli ebrei, compresi i discendenti dei convertiti.
Il termine non deve essere confuso con il nome ufficiale dello Stato di Israele, che è uno stato politico moderno più piccolo compreso nei suoi confini biblici e storici
Però dalla Guerra dei sei giorni del 1967 il termine e il concetto sono stati politicizzati e usati per giustificare le politiche dei partiti israeliani di destra, come il Likud. Questi gruppi hanno avuto influenza sui governi israeliani a partire dalle elezioni del 1977, quando per la prima volta la sinistra fu sconfitta e la destra prese il potere… 
Schweid considera Canaan come nome geografico, e Israel come nome spirituale della terra
l'unicità della Terra di Israele è pertanto "geo-teologica" e non meramente climatica. Questa è la terra che sta di fronte all'entrata del mondo spirituale, quella sfera dell'esistenza che si colloca al di là del mondo fisico che noi conosciamo attraverso i sensi. Questa è la chiave per capire lo status unico della terra se consideriamo la profezia e la preghiera, e anche i comandamenti
Da Dan a Beersheba.
La frase biblica comunemente usata per indicare i territori su cui attualmente sono insediati degli Israeliti è "da Dan a Beersheba" (o la sua variante "da Beersheba a Dan"), che si trova nei seguenti versetti della Bibbia:
  • Giudici 20:1
  • 1 Samuele 3:20
  • 2 Samuele 3:10
  • 2 Samuele 17:11
  • 2 Samuele 24:2
  • 2 Samuele 24:15
  • 1 Re 4:25
  • 1 Cronache 21:2
  • 2 Cronache 30:5…
Uso del nome nella Dichiarazione d'indipendenza di Israele.
La Dichiarazione della Fondazione dello Stato d'Israele inizia con il tracciare una linea diretta dai tempi biblici al presente:
il 29 novembre 1947, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione che richiede la creazione di uno Stato Ebraico in Eretz-Israel; l'Assemblea Generale chiedeva che gli abitanti di Eretz-Israel facessero tutto il necessario da parte loro per l'attuazione di quella risoluzione. Questo riconoscimento da parte delle Nazioni Unite del diritto del popolo ebraico a fondare il loro Stato è irrevocabile.
Secondo le leggi israeliane, lo Stato di Israele è la patria di tutte le persone di religione ebraica, indipendentemente dalle loro origini.

Uso del concetto come piattaforma politica dei partiti israeliani
All'inizio l'uso governativo del termine, dopo la fondazione di Israele, conservò il legame storico e le possibili intenzioni sioniste. Due volte in documenti di stato ufficiali David Ben-Gurion annunciò che lo stato fu creato "in una parte del nostro piccolo Paese" e "solo in una porzione della Terra di Israele". In seguito Ben Gurion affermò che "la creazione del nuovo Stato in nessuna maniera rinuncia alla estensione dello storico Eretz Israel".
Herut e Gush Emunim furono tra i primi partiti politici israeliani a basare le loro politiche territoriali sul racconto biblico discusso sopra

Essi richiamarono l'attenzione in seguito all'occupazione di ulteriore territorio durante la Guerra dei sei giorni (1967). Essi sostengono che la Cisgiordania dovrebbe essere annessa a Israele per motivi ideologici e religiosi. Questa posizione contrasta con la formula di accordo "land for peace" che tuttavia non ha, purtroppo, portato negli anni ai risultati sperati per la pace tra arabi e israeliani (territorio in cambio di pace) contenuta nella risoluzione Onu 242; formula rivelatasi fallimentare in particolare dopo lo sgombero israeliano di Gaza nel 2005 e la salita al potere del gruppo terroristico Hamas, che ha come obiettivo la distruzione di Israele.
Il partito Likud ha, nella sua piattaforma, il sostegno al mantenimento delle comunità negli insediamenti ebraici in Giudea, Samaria e a Gaza, perché quel territorio è considerato parte della terra di Israele storica.
Link 
 
In merito alla questione ebraica non si è liberi di esprimersi. Esistono leggi che vietano di esprimersi liberamente a tal proposito:
che cosa significa?
Doppio Specchio: base di Analogia Frattale + Metodo Indiretto… (in riferimento al potere del Nucleo Primo e non certo a quello ebraico, solo utile a livello frattale al fine di dimostrare questa sottile verità):
che il “controllo” arriva molto in “alto”, essendo "l'alto stesso".
SPS vede e dunque “osa”. SPS (ri)assume la valenza frattale fra due momenti storici, distanti tra loro il “cambio di lancetta secolare” ma, solo per questo, non in grado di “far perdere le tracce frattali”:
  1. persecuzione ebraica relativa alla Seconda Guerra Mondiale
  2. 11 settembre 2001.
Unisci i puntini. Aguzza la vista.
Il doppio specchio (ri)flette in continuazione “cause ed effetto”, in maniera tale da fonderli insieme ed insabbiare; ma se tu lasci perdere la (ri)cerca, sempre mancante dell’origine, allora… riesci ad esaltare la componente che rimbalza, ossessivamente celata dalla (ri)cerca stessa (anch’essa ossessiva).
Che cosa “rimbalza” in un gioco di specchi?

Oltre a ciò che attira la tua attenzione (che regolarmente “manca”), che cosa “rimbalza”?
È “lì” che (ri)trovi e smetti di (ri)cercare
Il doppio specchio ti ipnotizza e ti illude. In lui (ri)cerchi in continuazione qualcosa che ti sfugge sempre. Ma che cosa (ri)mbalza? Che cosa risulta sempre alla tua “altezza”, a prescindere da quanto tu sia basso o alto?
Questo è un buon esercizio per la tua mente sotto ad ipnosi individuo/co(ll/nn)ettiva.
Rimbalzare informativo frattale…
La Palestina biblica non è un'entità geografica. Essa deve trovarsi nei loro cuori…
Mohandas Karamchand Gandhi
Non c’è giustizia nel mondo perché l’entità che vigila al di sopra degli Stati non è rappresentata dalle Nazioni Unite ma dagli Usa, e gli Usa sono i principali finanziatori e sostenitori di Israele.Jamal Fairooz
La speculazione torna a colpire un Paese addormentato…
Link
l’entità che vigila
(su)
un paese addormentato…
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com