martedì 19 febbraio 2013

Vivere in un fotogramma del film.



La più grande storia ha 'odore' e la sostanza di una buona colazione, l’impegno di un tradizionale pranzo e la conformità della cena che unisce tutti quanti attorno ad una forma geometrica. La voce dell’Errante Verosomiglianza è la colonna sonora del valore dell’esperienza, che ne scaturisce…

Due colonne scambiate per il 'nulla'.

La voce dell’Errante comunica raramente in prima persona; egli è fatto della sostanza della più grande storia e, quest’ultima… è composta e trattenuta insieme dal ‘progetto’.  

Che cos’è l’attrazione e la gravità?
 
Un intento, così come il frattale è una caratteristica primaria avente funzione di ‘non-smarrimento’. Attraverso il frattale ci si può addentrare nelle profondità della Creazione, di quello che non si conosce, e tuttavia avere sempre la possibilità di ‘tornare indietro’. Pensateci bene…

Il frattale è percepito dalla scienza Antisistemica, spiegato con formule e teorie, ma ciò corrisponde ancora una volta a percepire l’effetto in luogo della causa. Così come è difficile, per un umano, comprendere che una propria sensazione/emozione corrisponda/sia una vera e propria entità vivente, che nel passato aveva anche calcato il palcoscenico 3d, allo stesso modo è difficile farsi una ragione che, il frattale, è un intento divinizzato e quindi 'vivo':

una creatura archetipica molto simile ai personaggi mitici raccontati nelle ‘5 leggende’.

Dotato di funzione avente caratteristica di ‘necessità’; per chi? Per il Creatore e per tutto quello che ne consegue...

Percepire di non conoscersi a fondo e decidere di esplorarsi in lungo ed in largo, sapendo che in tal modo potrebbe 'succedere di tutto' e potrebbe 'cambiare' secondo vettori infiniti, ha necessitato di progettare un programma/legge capace di mantenere in sé una bussola orientativa, a prescindere dal ‘dove’ e dal ‘come’ si ‘è’ nel grado di esplorazione di se stessi ed a prescindere da ogni possibilità di perdita della memoria.

Il frattale/verosomiglianza è una:
  1. entità viva
  2. programma
  3. legge.
Le sue tre fasi sono polarizzate al loro Creatore, hanno verso concomitante e la risultante è una prospettiva mutevole che tuttavia ‘non cambia mai’ nella sostanza:

la figura del labirinto, di Teseo e del filo di Arianna equivalgono a figure metaforiche inerenti all’origine, causa e scopo, dell’ordinamento energetico per frattali.

Questa ‘figura’ è una esigenza superiore. La sua comprensione, dai piani sottostanti, corrisponde ad una biodiversa prospettiva caratterizzante ogni individuo ivi contenuto.

Tutto segue il medesimo ‘filo conduttore’.

E, capito il nesso, la logica, la funzione, l’esigenza… la presenza, tutto diventa parlante e coerente.

È logica dello Spirito (lato sacro) saldata a logica dell’esperienza (lato profano), a cui ci si apre certi della propria caratteristica auto educatrice.

Osservando dall’alto un territorio inesplorato e vedendolo cambiare lungo l’asse del Tempo, non si può rimanere indifferenti a quella sottile presenza strisciante, attorna alla quale spuntano città, genti ed affari:

la ferrovia

Una ‘linea parallela’ a se stessa: due linee per permettere il viaggio di una terza forza solcatrice. Le due linee sono funzionali al moto del treno, sul quale viaggiano persone, merci, genti e sogni.

Che cosa si osserva di un treno in cammino? Moltissimi aspetti, senz’altro… ma, certamente, non si vede l’intento animatore, né la presenza del progettista del treno, né la mano dell’investitore che ha permesso la possibilità di concretizzare il proposito:

eppure queste figure esistono in un ordine gerarchico ben definito.

Ecco quel sottile filo da mettere a fuoco al fine di inquadrare l’Universo e ancora più in là…

Esprimere le virtù del cuore è una pratica non un trattato filosofico, un’astrazione della ricerca metafisica o una procedimento scientifico che porta a una qualche ‘prova’ verificabile. La pratica consiste in:
  • quando applicare le virtù del cuore (o un loro qualsiasi sottogruppo) a una particolare situazione della vita,
  • quale applicare, e
  • come esprimere le virtù in quella situazione.
Non c’è alcun manuale di istruzione per quando-quale applicare e come esprimerle. 

Ci sono fin troppe variabili per definire delle linee guida precise, e questo è esattamente il motivo per cui un elevato stato di coerenza interna è la base ideale da cui operare, perchè permette all’intuizione di guidare la vostra pratica in ogni preciso momento di ogni particolare situazione. 

È praticandola che troverete le istruzioni pratiche di come sperimentare la vita nel momento e come intrecciare le sei virtù del cuore in un’espressione che magnetizzi il vostro bio-campo alla coscienza superiore della vostra personalità totale. Questa attrazione magnetica è ciò che rende possibile al vostro istruttore più intimo (la vostra anima) di rivelarsi nei regni della dualità. 

È questa la meta della pratica quando-quale-come: 

attirare l’anima nell’esperienza del corpo-mente e permetterle di guidare l’espressione della vostra vita nei regni del tempospazio.
Wingmakers 
 
È praticandola che troverete le istruzioni pratiche…

L’occhio non vede se stesso, ma, attraverso l’ambiente, sì

La ‘pratica’ veicola all’esperienza, alla verifica della ‘teoria’:

all’unione degli opposti.

La pratica è un sottile strato protettivo che indossate man mano vivendo:

l’esperienza che rende centrali ed indipendenti dal giudizio altrui.

Ecco un motto estremamente vivido e illuminante:

come fai a trovare una soluzione ad un problema che ‘non esiste’?
 
Esempio:

al mattino ti alzi sempre alle 8 e alle 8.20 devi uscire di casa. Sei sempre agitato, nervoso, fai una colazione di fretta, quando va bene, rischi di lasciare acceso il forno a gas, etc. Il risveglio è sempre un trauma

Quale soluzione puoi adottare? Ottimizzare quei 20 minuti che hai per fare tutto sempre più metodicamente ed in maniera funzionale al Tempo che ti rimane? Ok. Hai tutta la Vita per tentare di riuscire ad orchestrare e concretizzare il proposito, oppure

Oppure capire che ‘il problema non esiste’. Cioè?

Osservati, quando hai più Tempo, magari alla domenica, e cerca di capire che sei traslato su un piano ‘altro’ della realtà 3d; sei traslato o ‘sei stato traslato’

Cerchi di trovare una soluzione ad un problema che non esiste, ossia che non esiste se fai un passo indietro verso la causa della situazione. I passi da compiere sono tre e sono prioritari dal punto prospettico umano 3d:
  1. accorgerti che sei in un loop, da cui estrai la sensazione del problema o meno
  2. accorgerti che esiste una causa da cui deriva quel loop che contiene e che tu contribuisci a far ‘ruotare’ in continuazione
  3. spostarti di piano.
Consapevolezza…

La causa di un simile problema è che ti svegli troppo tardi! Svegliati 15 minuti prima e tutto il resto si scioglierà come neve al Sole. La soluzione che cercavi ti avrebbe sfinito e sfruttato indirettamente, perché la ‘soluzione’ è una entità vivente anch’essa:

tutto quello che ‘annunci’ al Mondo, attraverso la tua presenza/opera, è viva

Queste entità/funzioni/programmi/leggi passano nelle 3d attraverso di te, diversamente da altri loro simili, che sono sempre stati presenti nelle 3d in qualità di colonne infrastrutturali dello scenario 3d.

Custodi, docenti e carcerieri: 

entità dalla triplice essenza.

La Vita contenuta in un ‘luogo’, diventa il luogo stesso.

Per capirlo, alla vostra coordinata energetica, occorre diluire la portata del segnale originale attraverso la presenza/funzione del frattale. Osservate, ad esempio, l’Olandese volante descritto nella saga dei ‘Pirati dei Caraibi:

l’equipaggio è formato da ‘uomini/nave’, ossia la nave fisica è formata dagli strati dell’equipaggio più antico, come una barriera corallina.

Per questo motivo, nelle 3d tutto è 'vivo'… gli strati della più grande storia sono costituiti dalla presenza accumulata di tutta la Vita trascorsa nelle 3d. 

Esigenze di copione, si potrebbe affermare…

Voi siete la classica punta dell’iceberg. L’occhio che non vede se stesso se non attraverso un riflesso, che prontamente… ogni ‘cosa’ conferisce.

Leggete sempre con molta attenzione le ‘notizie’, perché sono riflessi di sé e di quello che ‘insieme’ siete andati ad autorizzare/creare:

Mps: Draghi, è anche questione di attività criminale.
Quella di Monte dei Paschi di Siena ‘non è solo una questione di gestione bancaria, ma è anche una questione di attività criminale’. 

Lo afferma Mario Draghi, presidente della Bce, nel corso dell'audizione in commissione Problemi economici del Parlamento europeo. Comunque, sottolinea, Mps è solida

‘Il suo portafoglio titoli è valutato con i prezzi di settembre 2011, ma a prezzi correnti ha utili’.
Link

Attenzione alle parole utilizzate, non sempre volontariamente dai vostri ‘leader’. 
  • è anche una questione di attività criminale…
  • comunque, sottolinea, Mps è solida.
Ecco ancora lo schema dell’Olandese Volante:

si sacrifica una o più persone fisiche, in luogo della sicurezza della ‘nave’

È la ‘nave’ che lo richiede:

parte della ciurma parte della nave.
Link

Quando non volete più farne parte, inizia la vera avventura. Ma occorre molto coraggio e consapevolezza. L’essere lungimiranti nei confronti della propria Anima.

Fidatevi mastro, Turner... non è affondare nella terra dei morti il problema. È riemergerne.
Link

Nessun device e nessun sistema operativo, è immune da rischi.
Mikko Hypponen 
  
Questo discorso è valido anche capovolgendo le sue polarità:

da ogni ‘nave’ si può uscire.

Il punto cardine di ogni ‘liberazione/risveglio’ è quando si raggiunge il vertice/vortice della presenza, apparentemente, opposta a quello che si desidera raggiungere:

è l'ultima fase dell'inverno, quella più dinamica, a cui poi fa sempre seguito la primavera ed è causata dallo scontro fra due Titani del meteo:

l'aria gelida continentale da un lato e l'aria ormai più mite afro-mediterranea…
Link

Spiegare le simmetrie presenti nel mondo delle particelle mediante un modello dinamico, cioè descrivendone le interazioni, è una delle più importanti sfide della fisica contemporanea. 

Il problema, in definitiva, è quello di tenere conto contemporaneamente della meccanica quantistica e della teoria della relatività

La struttura delle particelle sembra rispecchiare una loro 'natura quantistica', poiché strutture simili si trovano nel mondo degli atomi. Nella fisica delle particelle, tuttavia, queste strutture non possono venire spiegate nel contesto della meccanica quantistica come forme d'onda, in quanto le energie coinvolte sono così elevate che è necessario applicare la teoria della relatività

Perciò, ci si deve aspettare che solo una teoria 'quantistico-relativistica' delle particelle possa spiegare le simmetrie osservate
La fisica del Tao- Fritjof Capra

Contemporaneamente.

‘Solo una teoria’, composta e prospettica, ossia, formata da più teorie ‘diverse’, unitamente sottintese, da ‘prendere e lasciare’ in funzione del ‘dove si osserva’ e del ‘dove ci si trova’.

In questo volume, destinato a suscitare dibattito e a rilanciare la discussione teologica, l’Autore analizza i testi dei Vangeli e invita il lettore a porsi domande cruciali
  • è vero ciò che è stato detto? 
  • riguarda proprio me? 
  • e, se mi riguarda, in che modo?
L'infanzia di Gesù - Joseph Ratzinger-Benedetto XVI

Nel suo libro 'L’infanzia di Gesù', Joseph Ratzinger rivela notizie che, se prese per quello che realmente rappresentano, avrebbero dovuto comportare una vera e propria rivoluzione tra le file dei fedeli della religione più seguita al mondo
Link

È una questione di prospettiva e di 'uso valente' della prospettiva:

non fine al giudizio, bensì, alla comprensione del ‘movente’, ossia dell’intento all’origine che è ancora al lavoro per conoscere a fondo le proprie vastità inesplorate… è tutto mezzo vero e tutto mezzo falso; attraverso la presenza della Vita ispirata dalla ricerca originale, tutto prende valore nella più vasta ottica dell’esperienza causale:

di causa, relativo alla causa di un fatto o di qualcosa.
Link

Ciò 'che accade', non passa senza lasciare traccia ma si sedimenta in molte maniere; negli individui per quanto riguarda la loro ‘esperienza’, nelle ‘cose’ per quanto riguarda la loro ‘continuazione’, nell’energia per quanto riguarda parte della propria funzione ‘informativa’.

Il libro della vita.
Keshe ci lancia infine un importante avvertimento e, per farlo, cita la memoria olografica degli eventi e come questa vanifichi gli sforzi che i leader mondiali e gli altri uomini di potere malvagi compiono in gran segreto, nella convinzione che le loro azioni efferate e criminali non lascino traccia. 

Invece, le ingiustizie e i soprusi commessi verso l’umanità, i conflitti e le guerre innescati in nome della ricchezza terrena, l’uso delle armi per la distruzione della vita e del pianeta, i furti e gli inganni, tutto viene immancabilmente e puntualmente registrato in un registro etereo chiamato Archivio Akashico.

Un registro di cui si trova menzione in diversi testi arcaici come l’Antico e il Nuovo Testamento, ma anche nei miti, nel folklore e in molte culture come quella semitica, araba, assiro-babilonese, fenicia e ebraica. Esso conterrebbe la memoria degli eventi relativi a ciascun individuo (inteso come anima o entità) vissuto sulla Terra fin dalla creazione e non solo azioni e parole, ma addirittura sentimenti, pensieri e intenzioni di ognuno di noi.

In base alle rivelazioni di coloro che vi hanno potuto e saputo accedere, fra i quali vi sarebbero Madame Helena Petrovna Blavatsky, Rudolf Steiner e (soprattutto) Edgar Cayce, l’archivio contiene ogni simbolo archetipico o racconto mitologico, connette gli uni agli altri, ispira i sogni e le invenzioni, provoca attrazione e repulsione fra gli individui, modella e foggia la consapevolezza umana, guida, educa e trasforma un individuo per farlo evolvere

Esso non sarebbe un registro statico, come si potrebbe supporre, ma un archivio interattivo con una grandissima influenza sulla nostra vita di ogni giorno e sulle nostre relazioni, i nostri sentimenti, le credenze e le potenziali realtà che siamo in grado di generare...
Link

La Pietra Codificata è l’incarnazione dell’Akasha nelle 3d.

Ogni ‘cosa o atto’ ha sempre una rappresentanza in ogni Mondo e/o dimensione, allo stessa maniera che caratterizza la funzione delle ambasciate di uno Stato in un altro Stato:

rappresentanza per vari scopi/motivi.

A questo punto è basilare, per voi:

accorgervi di essere in un loop/scenario.

Tutto il resto viene da sé… ma solo ed esclusivamente ‘dopo’, quando vi accorgerete che vi siete condensati in una sola parte di voi; quando vi accorgerete di essere e di vivere in un fotogramma del Tempo nel Tempo...

Dipende da voi.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com