mercoledì 20 giugno 2018

La noia che fa ingrassare.




Quando si dice… “mi sembra d’ingrassare anche solo respirando o bevendo un bicchiere d’acqua”. Ecco:
ad alcuni potrebbe capitare… di fare attività fisica e seguire una dieta equilibrata, ma a causa degli Edc involontariamente assunti, di ingrassare comunque
gli Edc sono centinaia e sono ovunque: nell’aria
tra i più noti ci sono: gli ftalati (contenuti nelle bottigliette d’acqua)…
Link 
Il “sentire” non è fantasia; dovresti riporre maggiore attenzione e credibilità in tale “senso”. 
Perlomeno, a partire da te stess3, nella tua “roccaforte”.
E, invece, tutt3 ciò dimostra che sei come una fortezza già conquistata, già caduta e sotto al pieno possesso di chi ti ha, guarda non caso, indimostrabilmente “qua (così)”.
No… il “disco” non è rotto:
è il messaggio portante ad essere sempre identic3 (dal momento in cui, fai finta di niente).

Continuando a descrivere ciò che succede usualmente, in/da ogni Bollettino, è come provare ogni frequenza, di modo che – volta dopo volta – tu rimanga “colpit3” da quella più armonica con il tuo/“tuo” complesso.

E, d’assieme, quando è l’intero range (spettro frequenziale) ad essere copert3, le probabilità che ti accorga e ricordi (“fai”), salgono in maniera significativa. 


Nel Bollettino 2330 è emers3 come ogni singolarità – che è di per sé già dentro alla società – sia contenut3 in qualcosa che è delineabile attraverso la forma del “campo recipiente (Hyperledger)”; 
una realtà riflessa, ovunque, da una infinità di situazioni, luoghi comuni, credenze, conv3nzioni, etc. 
Ad esempio, il campo magnetico, elettrico, morfogenetico… per quanto riguarda la scienza deviata. Oppure, il credo, il karma, il loop, il peccato originale… per quanto riguarda la religione/spiritualità deviate. O, ancora, il debito pubblico, l’inflazione, il denaro… per quanto riguarda la finanza deviata. 
Insomma, c’è un certo tipo d’informazione che non sembra ma (ma) “è”… memoria ambientale (frattalità espansa):
memoria che è ricordata (riflessa), ad esempio, dal/nel termine orientale di Akasha.
Quando Ibm, ad esempio, promette di utilizzare la struttura atomica/molecolare come supporto per lo stoccaggio e la conservazione dei dati, che cosa esattamente sta eseguendo, se non il ripetere ciò che “è già success3”?
Nell'AntiSistema non s'inventa nulla:
è sempre un voltarsi indietro ad osservare, alla luce del momento sempre attuale (ad immagine  somiglianza).
Che cosa diventerà, in seguito, la cosiddetta “materia”?
Una forma indimostrata (immanifest3, invisibile ad occhio nudo) di memoria, appunto, ambientale. 
E quando Giuseppe Calligaris esprime il proprio convincimento relativamente al fatto che la pelle umana è un reticolo che si ripete, ovvero, una memoria a cielo aperto… che cosa sta andando a permetterti di ricordare?
Che si tratta - appunto - di una caratteristica funzionale di memoria ambientale… Sì, ma, che cosa? 
L’ambiente, la “natura”, la società, le città, il lavoro, gli usi e costumi, le scienze, le arti, la forma umana, le idee, il credo, etc.
Qualcosa che la formula magica (chiave per l’auto decodifica)… “ad immagine e somiglianza” rappresenta, narra, dimostra e… ti ricorda. 
La memorizzazione, infatti, è la capacità di rimanere coerenti, rispetto a ciò che si “sente” di essere, attraverso la propria esperienza (che è, appunto, un banco di memoria individuale). 
Senza tale capacità, saresti come il pesce rosso, nella boccia d'acqua, che continua ad auto resettarsi al fine di non impazzire, continuando a “vivere” a/in quel modo (cattività).
Quindi, “tutt3 è memoria”. Ergo:
“tutt3 (ti) ricorda”.


Il déjà-vu è la sensazione di avere già osservato/partecipato a… una certa scena, che si ripropone in quanto riflesso frattale espanso della capacità mnemonica ambientale. 
Laddove, nell’ambiente ci sei anche tu/“tu”. 
La memoria, tuttavia, ha varie strutture di funzionamento e pervicacia. Ad esempio,
se ricavi un solco (“segno”) nel bagnasciuga, il moto ondoso molto preso lo cancellerà
se costruisci la grande piramide di Cheope, dopo qualche millennio c’è ancora…
Che cosa significa = sei dentro a/in qualcosa, tale per cui... il significato non cambia mai; non importa quale persistenza avrà l’ambito su/in cui ti concentri, poiché il funzionamento è sempre identico sostanzialmente
Quindi, se la caratteristica ambientale è la memoria, non importa se il segno lasciato in spiaggia dopo un po’ non esisterà più, poiché 1) te ne ricordi tu e 2) è l’intero scenario planetario ad essere “così (qua)”:
sia nella buona che nella cattiva… “sorte”.
Senza memoria, non avresti alcuna capacità di continuazione (se non quell3 di continuare a ciclare in qualcosa che, all’inverso, si ricorda sempre di te).
Ogni luogo comune indica a livello sostanziale l’area organizzata che avvolge e caratterizza il Pianeta.
Come può funzionare una dieta, ad esempio, se (se)… qualcosa che ti fa ingrassare è nell’aria… è AntiSistema? 
Eppure, c’è chi dimagrisce. 
E sembra fare testo. 
Salvo, poi, uscire dal tuo “radar”, lasciando perdere cosa succede dopo, quando cost3i gira l’angolo, continuando ad essere (in) preda alla corrente “auto ingrassante” AntiSistemica (status quo). 


C’è a chi piace diffondere notizie su di sé, relativamente al fatto che “al gioco vince sempre”
È certamente una fake news, poiché, la memoria gioca brutti scherzi quando è nelle mani dell’ambiente polarizzato in tal senso (il caso non esiste in qualcosa che funziona perfettamente). 
Certo, sarai ancora alle prese con il modello “testimonial”, che serve per pubblicizzare un/il tal contesto di… giogo.
Laddove vale la pena di rischiare, dato che qualcun3 sembra avercela fatta. No?
Quando un personaggio famoso si “presta” a recitare in qualche spot pubblicitario, va a stimolare la “tua” capacità di emulazione:
fai anche tu come me. Funziona…”.
Ma (ma) se la tal “stella” è affermat3 nel volo spaziale, ad esempio, che ci azzecchi tu? 
A maggior ragione, se il messaggio pubblicitario rientra in un ambito del tutt3 diverso/altro, come può essere il lancio di una bibita gassata alla moda…
Qualcosa che scambi per la possibilità di “volare”.
Nonché, qualcosa che dimostra quanto tu sia diventat3 “tu, ‘qua così’”.
Ti faresti un grande favore, tra l’altro, a ricordare quali tipi di plastica esistano in circolazione, poiché i prodotti industriali di ogni tipo (anche alimentari) sono contenuti/stoccati spesso in tali ambiti chimici addensati
Ad esempio:
link
link 
Poi, è particolare accorgerti di come l’informazione muti in funzione di “che cosa vende la tal azienda”
Per esempio, in Siti dove ti vogliono proporre impianti per la sanificazione dell’acqua potabile di casa, l’informazione sarà relativa a quanto è “messa male” l’acqua che esce dal rubinetto.
In altri “casi”, la stessa informazione sarà messa in dubbio o sarà del tutt3 assente, dato che la funzione di/in quel luogo comune è altra/diversa (si “vende” altr3). 
Per cui, che cosa sai “qua (così)”? 
Ciò che auto decodifichi da te in te oppure da “te in te”.
Ciò che comprendi, che capisci, che ricordi e che unisci alla luce della tua esperienza. 
Ovvero, qualcosa che risente del passo pubblicitario AntiSistemico, quando non sei coerente attraverso l’atteggiamento “formulare”.


Il che, si ritraduce nell’essere in balia delle onde e della corrente, del vento e delle forze della “natura”, oppure, in qualcosa di diametralmente oppost3, tipo… maturare coerentemente con il “sentire”. 
Una ragione di fedeltà verso ciò che promette e dimostra ciò che “continua a succedere” poiché “è già success3”;
l’AntiSistema nell’AntiSistema, nel “qua”, nel/sul Pianeta, nella personalizzazione dello Spazio Sostanza.
Ultime analisi hanno stabilito che in oltre il 90 per cento delle bottiglie di acqua minerale vendute dai marchi leader del settore sono presenti tracce di plastica ben oltre i limiti consentiti.
Ciò potrebbe causare conseguenze preoccupanti per la salute, considerato anche il rilascio di sostanze tossiche cancerogene per l’uomo delle bottiglie di plastica a contatto con l’acqua, senza dimenticare la contaminazione di tutti alimenti che con l’acqua si preparano e successivamente ingeriamo…
Link 
C’è pubblicità e… informazione. C’è memoria e… incanto. C’è segnale e… segnale. 
Ma (ma) c’è, soprattutt3, significato:
qualcosa (memoria, riflesso, eco, informazione)
che tuttavia fluttua
quando sei “tu” a farl3
triangolando attraverso l’AntiSistema (“inquinamento”)
piuttosto che attraverso di te, ovvero, per mezzo del coerente atteggiamento “formulare”.
E… quando tu risiedi in un campo frequenziale “tu”, di conseguenza, viene deviat3 l’interezza dell’informazione ambientale “significato”, andando a modificare ad immagine e somiglianza ogni “contenuto”…
Ecco perché, ormai, ti dicono di tutt3 e di più (a parte il Segreto di Stato che, comunque, puoi riuscire anche ad immaginare, anche se non a comprovare):
poiché l’interferenza ambientale
corrisponde alla deviazione individuale
attraverso cui, di conseguenza
tutt3 sembra altr3, rispetto a ciò che è e che continua ad essere, nonostante l’apparenza.



Per ciò, tu diventi e ti credi (ma non sei) “tu”, che sopravvivi in una società “mondo” inquinat3, ossia, snaturat3 rispetto all’ideale sferico di “natura”. 
E... in un simile ambiente, del tutt3 drogat3 industrialmente, la legge se la prende con quelle sostanze che affondano nella tradizione millenaria (non) locale. 
Perché non dovresti fare uso di cannabis, quando lo Stato ti vende “fumo” d’altro tipo del tutt3 legale, poiché legalizzat3 (business e controllo)? 
Non solo; lo “Stato” permette che ti siano proposti alcolici, giochi d’azzardo a norma di legge, auto che rombano ad oltre duecento chilometri all’ora (nonostante la nenia sociale e familiare), etc
Perché, invece, l’utilizzo di cannabis rientra nell’ambito della demonizzazione ambientale?
Il perché è vario ma (ma) rientra comunque nella strategia della tensione, che è ciclica:
qualcosa d’inquadrat3 nel famoso motto “il bastone e la carota”
qualcosa che permette quello spazio di manovra che, alla lunga, non cambia nulla all’interno di un modello sociale di riferimento, indimostrabile, che continua ad auto succedersi “qua (così)”.
Quell’eco/dominante, che in maniera immanifest3 ipnotizza, incanta, seduce, ammalia e non abbandona mai (mai), poiché “tu vali” e perché… sei come il maiale, del quale non si butta via niente.
Per Metodo Indiretto:
quando leggi la tal pubblicità che recita
“senza quest3, senza quell3”
significa che = fino al giorno prima (e tuttora) ti hanno venduto prodotti “con quest3, con quell3”. Ok?
Espandendo l’espressione:
immagina una società super indebitata (non è difficile farlo)
che “un bel giorno” si vede cancellare il debito.
Wow. Penseresti che finalmente le cose sono cambiate e che le “amenità” in stile New Age non fossero tanto campate per aria.
Cosmico! Vero? 
Ma (ma) immagina, di più. Che:
tutt3 rientri nella medesima strategia
che, prima ti toglie tutt3
e
poi ti ridà qualcosa
senza per/con ciò, andare a cambiare la radicalità del/nel contesto storico deviato “qua (così)”.
A quel “punto”, ti accorgeresti che – ad esempio – la New Age è ciò che permette al contesto di trasformarsi senza cambiare sostanzialmente
No. Perché saresti troppo occupat3 ad essere “felice” per la cancellazione del debito.
Quindi, il pretesto, la leva, etc. è qualcosa che viene preparat3 in precedenza, da venir buon3 dopo, nel momento in cui le condizioni ambientali consentono il trasferimento dell’idea “evoluzione, progresso”, in termini strategici piuttosto che autenticamente “sferici”.
Per cui, “ora” puoi avvalerti della “giustizia uguale per tutti”, in luogo della giustizia sferica (valore assoluto, panorama unico, punto di sospensione). 
O, meglio, anche la giustizia relativa “qua (così)” è… valore assoluto, panorama unico, punto di sospensione, ma (ma) è l’origine ad essere divers3, dato che si tratta di:
AntiSistema (eco/dominante) Vs Sistema (utopia = come dovrebbe essere).
E, ciò, fa una grande differenza (di potenziale), come il subire un esproprio della “propria” terra… secondo la prassi che permette la tanto celebrata legge, nel diritto che è soprattutt3 societario (che riguarda l’interesse delle aziende, ovvero, della proprietà privata).
New York depenalizza l'uso di marijuana, basta arresti.
Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha annunciato che la città ha deciso di depenalizzare il consumo di marijuana in luoghi pubblici.
I consumatori scoperti dalla polizia non saranno più arrestati ma dovranno presentarsi in tribunale
Link 
New York (la “città”) si rinnova attraverso tale motto pubblicitario.
Che cosa ti presenti a fare in tribunale, se il reato è depenalizzato? Si pagherà una multa?
Oppure, si andrà lì per subire una bella, e gratuita, scoppola sul coppino
Il che ti riporta e ti ricorda sempre in quali termini sei inquadrat3 nell’AntiSistema. In qualcosa dove la “reputazione” è sociale e sempre piùsocial; in cui puoi rimanere incastrat3 dentro alla tal situazione che “qua (così)” è la Rete, ovvero, l’intero ambito sociale/societario.
 E mentre sei impegnat3 in un simile ed ameno intreccio
Trump lancia la "Space Force"
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump dà mandato “al dipartimento della Difesa e al Pentagono di avviare immediatamente il processo per la creazione di una Space Force, la sesta branca delle nostre forze armate…”.
Un'idea che il presidente Usa aveva lanciato durante il suo discorso sulla strategia per la sicurezza nazionale, lo scorso marzo.
"Il nostro destino oltre la Terra non è solo una questione di identità nazionale, ma una questione di sicurezza nazionale...", ha aggiunto Trump, che ha inoltre siglato una direttiva sulla “pulizia in orbita”, per la creazione di un ambiente sicuro alla luce del sempre più intenso traffico di satelliti e di rottami spaziali.
Link 
il nostro destino oltre la Terra non è solo una questione di identità nazionale, ma una questione di sicurezza nazionale (gli “Usa” stanno trovando sempre più il modo di creare l’eguaglianza Usa = umanità, ma non è assolutamente così)
la creazione di una Space Force, la sesta branca delle nostre forze armate (infatti, sono le “nostre” forze armate, ovvero, di chi? Dell’umanità? Assolutamente, no)
la creazione di un ambiente sicuro alla luce del sempre più intenso traffico di satelliti e di rottami spaziali (ad immagine e somiglianza, l’inquinamento è ovunque laddove la forma umana è AntiSistemica eco/dominante).
Gli Usa escono dal Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu.
L'atto è dimostrativo e segno di protesta per l'atteggiamento nei confronti di Israele…
Link 
Voglio risolvere la separazione delle famiglie e non voglio che i bambini siano sottratti ai loro genitori ma quando persegui i genitori per il loro arrivo illegale bisogna togliere loro i figli”.
Donald Trump 
Il “traffico” non riguarda solo gli automezzi; di più, ritrae la “tratta” degli esseri umani che a dispetto dell’evidenza, non sembra esistere ancora, facendo parte dell’impianto legislativo che la va a proibire. 
Questi flussi di persone sono movimenti studiati a tavolino ed azionati così come puoi accendere le luci di/in casa “tua”; basta una speculazione – non locale - coi futures, e si scatena la protesta popolare, la crisi divampa, la guerra diventa “civile”, etc.
Con il risultato che miriadi persone prendono a smuoversi da “lì”, sperando in qualcosa di meglio, poichè obbligat3 a farlo.
Il che, comporta ad auto indirizzarsi verso quelle aree che promettono di… come del resto è sempre success3 “qua (così)”. 
Aree che fingono – ai livelli che contano – di inquadrare tali flussi in quanto a problemi, negatività, etc.
Quando, all’opposto, tali aree industrializzate necessitano di mano d’opera a basso costo, soprattutt3 se “osi” essere più lungimirante nel ragionamento:
società avanzate che invecchiano e che sono sempre meno disposte a lavorare in certi ambiti
per cui
ambiscono a trovare chi l3 faccia al posto loro (servire, servizio, servitù).
Qualcosa che la robotizzazione porterà, in parte, a superare… andando però a creare un surplus di manodopera che “verrà sciolt3 in seguito (facendo già parte dell’analisi strategica)”. 
Come già detto e come ben sai:
del maiale non si butta, infatti, mai (mai) via niente.

Da quale pulpito può venire la “predica”?
Fmi boccia i dazi Usa: allontana da un sistema aperto e giusto
Link 
Ti risulta, forse, che esista (anche solo in termini di avvicinamento) un "sistema aperto e giusto"? Nell'AntiSistema, non è proprio possibile, a parte l'apparenza.
Si tratta di una recita. Auto intrattenimento... Status quo.
Ti risulta che “qua (così)” chi ha un vantaggio, sia disposto a farne a meno? No.
Il Fmi, ricordati, fa parte di quegli organismi internazionali che intervengono per “salvare”, ma come un branco sempre famelico, allorquando uno Stato si stacca dal contesto d’assieme, abbattut3 dalla speculazione che – attraverso l’industria della “crisi” – indimostrabilmente, attacca la preda di turno (vedi, ad esempio, ultimamente Cipro, Grecia ed Argentina).
Inizialmente si ebbe una secolare contesa critica tra varie correnti per la formazione della prima Cristianità, correnti che si rifacevano a diverse raccolte di testi ritenuti sacri.
Tale contesa terminò nel IV secolo con la conversione dell'Imperatore Costantino I (battezzato in punto di morte da un vescovo ariano…) il quale fece indire il Concilio di Nicea per far emergere una sola corrente ed eliminare le altre.
Contestualmente la Cristianità divenne una religione approvata ufficialmente e i vescovi Cristiani, vittime in precedenza del potere militare, ne passarono al comando
Nel 380 Teodosio con l'Editto di Tessalonica la rese l'unica religione ufficiale dell'impero romano ricorrendo anche a mezzi cruenti per reprimere le resistenze dei pagani…
Link 
“È già success3” e con/per ciò “continua sempre ancora a succedere”:
che cosa “è”... se non una memoria, eco, riflesso, informazione, parte del funzionamento?
contestualmente la Cristianità divenne una religione approvata ufficialmente
e i vescovi Cristiani, vittime in precedenza del potere militare, ne passarono al comando
nel 380 Teodosio con l'Editto di Tessalonica la rese l'unica religione ufficiale dell'impero romano ricorrendo anche a mezzi cruenti per reprimere le resistenze dei pagani…
Tale informazione (segnale portante) può ricircolare grazie alla forma che amministra e controlla (rende conducibile) l’ambiente in toto:
una memoria
parte del funzionamento
laddove l’imprinting “è già success3” e continua a riflettere tale eco/dominante.
Di solito la gente non vuole fare credere di essere più ricca di quanto sia.
Se vuole evitare domande su come lo sia diventata...”.
Billions
L’inganno diventa apparenza e, dunque, ciò che sembra e ciò in/a cui credi e cedi “qua (così)”.
Dunque, diventa anche ciò che sai, poiché serv3. 
E la memoria diventa come un arto atrofizzat3.
Anche se il potenziale rimane sempre integr3, poiché… potenziale. 

Qualcosa che, allora, dipende da te/“te”. 
Ma (ma) essendo nell’AntiSistema, te = “te”, di conseguenza, emani solo differenza di potenziale che, dopo tutt3, è ciò che ti viene richiest3, dal momento in cui sei convint3 dalle “necessità” denaro/lavoro (alimentazione, ingrassaggio).
Continua pure a far finta di niente. 
Non è poi tanto grave, anche se da ciò dipende tutt3, anche la… “gravità”, a cui Hawking ha conferito il ruolo fondamentale alla “creazione” dell’Universo, che è qualcosa che si auto crea da sé “grazie alla gravità”.
Il loop perfetto? 

Non esiste ma c'è, come – forse (forse) – ti sei accort3, anche solo prendendone atto attraverso il periodo precedente. No?
Per cui, accorgiti. 
Non “senti” che è “così (qua)”?
Non sei stanc3 di “ingrassare” un tale meccanismo?
“Fai… di fartene una ragione, se non altro anche solo per sfuggire a tale forma di… ‘noia’”.
      
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2331