venerdì 15 giugno 2018

Chi comanda non è chi manda.



"Non paga in nessun modo discutere l'esistenza di qualcosa che è irreversibile:
puoi solo fare danni…".
Mario Draghi 
"L'euro è irreversibile perché è forte, perché la gente lo vuole e perché non aiuta nessuno ridiscutere la sua esistenza".
Mario Draghi 
A fronte di una simile “presa d’atto”, che cosa ti resta da… fare? 
Probabilmente, nulla. 
Sì, poiché, parti dal dato di fatto che “non sei tu a comandare” e, quindi, questa “cosa” non cambierà mai. 
Di conseguenza, se ti reputi troppo “vecchi3” per… cercherai di trasmettere tale “insegnamento” alla prole, indirizzandol3 secondo direttive che ti sembrano le migliori al fine di garantirl3 un futuro roseo
Eccoti, dunque, responsabile nei confronti di coloro che “metti al mondo”. 
Ed eccoti deresponsabilizzat3 nei confronti della più autentica responsabilità (sferica), che lasci completamente perdere dal momento in cui credi di fare qualcosa nel segno della “tua” famiglia, comportandoti da perfett3 egoista, assolutamente astratt3... rispetto a ciò che continua a succedere “grazie” ad un simile atteggiamento massivo, che è l’esatto incidere programmat3 (previst3) per “te ‘qua così’”. 
Non sarai d’accordo, ovviamente, poiché non te ne avvedi, ma tant’è:
ti basta osservare la “forma” del mondo reale. 

A tal proposito: 
usualmente (sempre) tendi a fissarti sul fermo immagine che la risposta tecnologica ti propina, ad esempio, attraverso immagini satellitare della Terra, dallo Spazio. 
Orbene, che cosa significa tale “fiducia” = auto depotenziamento singolare. 
Ovvero, l’incapacità – ormai acquisita – di riuscire ad incarnare i panni di col3i che… tocca/vede attraverso mano propria
Ciò che il “sentire”, comunque, ti permette di agganciare ma (ma) ad un livello che, ormai, giudichi come insufficiente alias che non dimostra nulla a livello scientifico (e, dunque, in maniera approvata/ufficiale, che fa testo e comprova il tal fenomeno). 
Desumere – ad esempio – la forma della Terra da una fotografia scattata da una macchina, che è prima di tutt3… tecnologia (quindi, copyright/gerarchia, interesse privato, etc.), significa non credere più in te stess3 (ignorando il tuo “sentire” che continua a funzionare ma nella disattesa che l3 trasforma in una sorta di soprammobile, buon3 solo per occupare dello spazio in termini di… rappresentazione, decorazione, sotto funzione, etc. e per dare un’altra possibilità alla “polvere” di attecchire).

La forma della Terra è stat3 dimostrata anche in altri modi, più... terrestri. Esperimenti di vario tipo hanno solidificato la teoria sferica del Pianeta.
Bene. 
Ma (ma) anche tali dimostrazioni non sono passate da te e spesso non le capisci nemmeno e ti limiti solo ad “impararl3 a memoria”, facendole “tue”. 
Del resto, nella convenzione la convinzione. 
Non ti va, infatti, di gonfiare la schiera di chi non crede e per ciò è finit3 (come minimo) nel “ridicolo”. 
Ergo, non si tratta di sostenere che la Terra è piatta oppure è un’onda, bensì, di accorgerti che il processo che ti porta a lasciarti andare al “suono” della tal teoria, esperimento, dimostrazione, etc. non passa attraverso di te = significativamente, che... sei tagliat3 fuori:
non “conti” (più) niente
non decidi alcunché, nemmeno quando hai l’impressione (e sei sicur3) di avere preso ogni decisione nella/della “tua” vita AntiSistemica.
Facci “caso”; quando hai deciso quale indirizzo scolastico “fare”, come sei giunt3 alla tal decisione?
Forse... hai ignorato tutt3, avendo maturato l’impressione di avere scelto di testa tua. Certo. Anche se non è “lì” il fulcro della questione, dal momento in cui:
nella gerarchia, la gerarchia
ovvero
hai scelto tra un pool di indirizzi scolastici, tra un insieme di scuole e di specializzazioni, etc.
E, sostanzialmente – di conseguenza – ti sei auto limitat3 solamente a… scegliere tra… e, non, a scegliere. 
Ovvio, penserai che comunque si sceglie sempre tra… No?
Sembra persino logico. 
La scelta ricade tra quest3 e quell3 e non tra... tutt3. 
Se stai scegliendo un indirizzo scolastico, ad esempio, dovrai limitarti ad aderire ad un istituto che è nelle ragionevoli vicinanze, rispetto a casa. 
Infatti, a livello di sostenibilità economica, di sicurezza e di affetti familiari, non puoi proprio andare in quella scuola che così tanto, invero, ti piace. Vero? 
Quindi, a prescindere, non decidi autenticamente tu, ma “tu”, dal/nel momento in cui non puoi proprio esaudire il tuo desiderio di… poiché, non viene giudicat3 come possibile.
Logicamente, questo esempio vale nella famosa percentuale di rappresentanza virale massiva 80/20. 
Qualcosa che dovresti proprio non sottovalutare, dato che le società private che gestiscono i Casinò, ad esempio, fanno miliardi “limitandosi” alla fisiologica piccola percentuale, che hanno dalla loro matematicamente, nel giogo della roulette.
Si tratta di un leggero squilibrio nella cadenza delle giocate, che si trasforma – nella volumetria dei grandi numeri – in una assolut3 “fortuna”. 
E più giochi e più rischi di perdere
E più gente gioca e più il Banco vince… poiché si tratta del funzionamento del marchingegno condiviso (pubblicizzat3) proprio per… 

“Ora”, puoi normalmente non ritenere che questo ambito abbia una valenza universale, non ricavando valore aggiunto, oppure... puoi contare sulla proprietà comune frattale espansa, che ti indica sempre – attraverso l’informazione sferica – l’esempio, grazie al quale “accorgerti” del giro del fumo a qualunque livello, poiché costantemente “qua (così)”.
Ricordi? 
Nella presunzione della separazione, credi che scegliere comporti differenza in termini di “futuro”. 
Ma (ma), nell’AntiSistema non fa alcuna differenza sostanziale, poiché solo apparentemente “paese che vai, usanza che trovi”, essendo tutt3 interconnesso a talune “necessità” che, di fondo, rendono autoimmune il “qua (così)” da qualsiasi tipo di scelta che assumi ed assumerai. 
Sei come nel fiume, che scorre, portando solo in una direzione, nonostante tutt3 ciò che nel/del fiume ti sembra di sapere, conoscere, giudicare ma non interpretare a livello di significato = che cosa rappresenta in termini reali manifesti (status quo ambientale, sociale, uman3).
La forma della Terra è “sferica”? 


Innanzitutt3, è piuttosto irregolare, poiché copert3 dal moto di rotazione (movimento) e dalla massa delle acque.
Infatti, è più come un tubero (geoide), piuttosto che la sfera perfetta
Dunque, la ragione sferica – a livello di giustizia, ad esempio ma causalmente – è parziale, ossia, di parte (proprietà privata).
Questo tipo di “logica” è stata completamente spazzata via, nel decorso del “tempo” AntiSistemico. 
Ciò che rimane è, però, la memoria (registro) frattale espansa… in grado di raggiungerti sempre attraverso qualsiasi s-oggetto/evento(situazione), anche se poi s’imbatte in “te”, che auto decodifichi parzialmente l’informazione, dal momento in cui sei, appunto, “te” e non te (avendo nell’inconscio la capacità ricettiva dell’antenna per il segnale portante AntiSistemico).
Dal “riflesso” della/nella natura, Leonardo intuì molte delle sue “invenzioni” = che cosa significa.
Che la “natura” è anche uno specchio, ovvero, memoria
E, se poni attenzione (in termini di analogia frattale espansa), in ambito tecnologico la memoria è anche “banca dati”, dunque, consultabile.
Inoltre, in ambito spirituale, la memoria è l’Akasha, ovvero, un assieme d’informazione ambientale raggiungibile attraverso uno stato particolare dell’essere e, alfine, consultabile.
No?
Quindi, meglio decodificando, la “banca dati”, la “natura” e l’informazione “spirituale”… narrano della possibilità (potenziale) di agganciare una struttura disponibile d’informazioni condivise (memoria ambientale o sferica), attraverso un certo tipo di atteggiamento “chiave”:
in una banca dati, entri se in possesso di alcuni permessi (anche se si tratta della biblioteca civica, devi comunque sapere che esiste, dove si trova, quando è aperta, etc.)
nell’Akasha “entri” se riesci ad essere in un certo modo
la natura ti suggerisce qualcosa se hai “orecchie per intendere”, etc.
L’atteggiamento è… “tutt3”, insomma, ma da sol3 non basta. 


Dunque, l’atteggiamento “formulare” è… tutt3, poiché ha in sé ed attraverso di sé/te, ogni ingrediente tale da porti ad un livello Oltre Orizzonte, ovvero, evitando di scappare (ascensione) ma di sfuggire (accorgerti) alla presa AntiSistemica che -  ricorda - è come l’assenza di recinto per quegli animali che, ormai, non ricordano nemmeno dell’esistenza del recinto e che non realizzano di essere “carne da macello” o, se preferisci, schiav3 di/in un modello che si “nutre” di ess3.
Nordcorea, Trump minimizza abusi diritti Kim
"Ehi, è un tipo tosto. Quando prendi il controllo di un Paese - un Paese tosto, con persone toste - e lo prendi da tuo padre, non m'importa chi sei, cosa sei, quanti benefici hai. Se lo puoi fare a 27 anni, voglio dire, è uno su diecimila che può farlo. È un ragazzo molto intelligente, un grande negoziatore…" ha detto Trump, dopo che l'intervistatore gli aveva fatto presente che Kim avrebbe ucciso dei potenziali rivali per arrivare al potere e che in Corea del Nord ci sarebbero fino a 120.000 prigionieri politici, sottoposti a lavori forzati e torture.
Pressato ancora sul mancato rispetto dei diritti umani, Trump ha risposto:
"sì, ma ci sono altre persone che fanno cose davvero brutte. Potrei parlare di molte nazioni dove molte brutte cose sono state fatte...".
Link 
Potrei parlare di molte nazioni dove molte brutte cose sono state fatte…":
certo
gli Usa (ad esempio, con schiavitù, imperialismo di fatto e genocidio dei nativ3).
Tra simili ci si auto riconosce, insomma.
Kim Jong-un viene spesso descritto come un pazzo sanguinario. Sanguinario lo è di certo. Pazzo, no, almeno dal punto di vista della logica strategica.
Deve comportarsi da pazzo per sopravvivere a un attacco esterno e per evitare rivolte, diffondendo terrore nel suo popolo. Non vuole fare la fine di Saddam Hussein o di Gheddafi…
Link 
La “logica strategica” di Kim e Trump è la medesima, se poni attenzione. 
Del resto, “è già success3” e continua a succedere ad immagine e somiglianza
Per cui, ogni sottoDomin3 si “assomiglia”, poiché derivante dal cliché (modello, dima) eco/dominante, nel mondo alla rovescia rispetto all’utopia “come dovrebbe essere (Sistema Vs AntiSistema)”…
3 aprile 2017:
se non lo fa Pechino, ha avvisato Trump, dovremmo fare da soli:
il monito è evocativo di qualcosa in più rispetto alle, dure, sanzioni che hanno caratterizzato la postura americana in questo ultimo decennio.
Bloccare la gran parte degli asset esteri di Pyongyang ha messo in crisi economica il Nord (non più tardi della scorsa settimana 11 uomini del regime operativi all’estero sono stati colpiti dai provvedimenti americani).
È il frutto di una strategica che aveva l’obiettivo di aspettarne pazientemente l’implosione
Link 
Il frutto di una strategia… = funzionamento AntiSistemico. 
Il divide et impera “serve” per inscenare qualsiasi rappresentazione, parte, recita, dramma, commedia, operetta, teatrino, etc. mentre sostanzialmente l3 status quo continua ad imperversare del tutto inosservat3.
C’è perlomeno un “modo” per renderti conto di ciò, significativamente (ovvero, in maniera da fartene qualcosa)?
Certo che sì.
E te ne accorgi indirettamente, ad esempio:
scienziati ed esperti di statistica hanno congiunto le loro forze per cercare di creare dei modelli matematici in grado di prevedere la squadra vincitrice in quel di Mosca…
Il primo modello scientifico si basa sulle previsioni dei bookmakers:
secondo la media, il Brasile ha il 16% di opportunità di vincere il torneo, davanti alla Germania (12,8%) e alla Spagna (12,5%).
Insomma, stiamo parlando delle migliori al mondo, appunto…
Link 
bookmakers incarnano un modello vincente:
il loro modo di tastare il polso al “Mercato”
ha sempre una grande possibilità di riuscire a prevedere l’esito del tal evento (essendo per ess3 un business, ovvero, ragione d'esistenza)
del resto, esistono da secoli
Quindi, significativamente, piuttosto che “andare contro alle loro previsioni, azzardando le giocate, vai nella loro direzione, semmai.
Cosa che non fai. poiché hai l’impressione che renda troppo poco e che il gioco non valga la candela”.
Vero
Eppure, sai che la quota che paga meno è quella più sicura (così come è dimostrato che una scimmia, comprando e vendendo a “caso” delle azioni, nel lungo periodo ha più possibilità di far meglio, rispetto a moltissim3 trader che nel 98 percento delle volte, perderanno tutt3).
Quindi, la differenza – come per il Banco – la fa il volume (Massa), attraverso cui si moltiplica quel “piccolo” vantaggio. 
Non a caso, ad esempio, la finanza speculatrice si avvale del meccanismo della “leva”, che moltiplica in astratto, ma realmente, la massa movimentata e diretta secondo strategie che sicuramente “pagano”. 
Se trovi il modo matematico per avere un vantaggio, anche “minimo”, attraverso il volume, la leva, la lungimiranza… riuscirai a fare “fortuna”. 
Questo discorso vale soprattutt3 nell’ambito sostanziale dell’atteggiamento, attraverso cui puoi tendere anche a manifestare “qua” l’Oltre Orizzonte (potenziale).
E… l’atteggiamento “formulare” è quanto di più efficace possa esistere in tal senso. Renditi conto che sei in un collo di bottiglia AntiSistemico, ovvero, che sei in un mondo rovesciat3 (rispetto al cardine auto orientante della giustizia sferica), dove tutt3 ha un... costo.
Rinviare la pensione costa caro.
Dal primo gennaio 2019 oltre all'età di accesso alla pensione, che raggiungerà per tutti i 67 anni, saranno adeguati all'aspettativa di vita anche i coefficienti che si utilizzano per trasformare in pensione il montante contributivo del trattamento previdenziale
Ad un valore maggiore del coefficiente, e quindi del divisore, corrisponderà un importo minore del trattamento, al fine di ridistribuire su un più lungo periodo di vita il montante previdenziale maturato…
La Uil fornisce poi alcuni esempi di trasformazione con i nuovi coefficienti, partendo da un montante contributivo di 280.000 euro che, oggi, per un lavoratore che andrà in pensione a 67 anni, corrisponderebbe a una pensione lorda mensile pari a 1.045 euro.
Se il lavoratore di 67 anni sceglierà di rimandare l'accesso alla pensione anche di un solo mese, da dicembre 2018 a gennaio 2019, avrebbe una diminuzione dell'assegno pari a 268 euro, dal primo assegno previdenziale per il resto della vita
Link 
Ecco, dunque, il Banco... che è sempre all’opera “qua (così)”:
nel momento “dicembre 2018/gennaio 2019” avrai la possibilità di accorgerti del giro di vite
poi
tutt3 auto decadrà nella routine, non permettendo più di aprire gli occhi, essendo “normale” nonostante le continue ed inutili proteste.
Il che significa = esistono momenti/punti salienti, nel collo di bottiglia, dove/quando ci entri dentro ancora più profondamente (s-nodi). 
Tra la fine dell’anno 2018 e l’inizio del 2019, ad esempio, chi andrà in pensione si accorgerà sulla propria pelle (nel 2019) del… cosa significa tale aggiustamento del trattamento pensionistico.
Ergo: 
esistono anse strategiche che non possono essere proprio sotterrate del tutt3.
E, “in quel tempo…”, è sempre possibile renderti conto del “cosa continua a succedere”.
Se (se) non agganci un tale livello dell’auto decodifica delle “cose, significativamente, di conseguenza non ti rendi conto del giogo, seppure ti lamenti indefinitamente, ti accontenti, ti disperi, etc.
È... un livello che dipende dall’atteggiamento che incarni e che ti conferisce “doti” particolari, oppure, “blocchi” specifici.
Non importa, quindi, se “senti” sempre, dato che l’atteggiamento è come un filtro (programma) che ridefinisce ogni aspetto dell’informazione, dal ricavare sempre “oro colato” al ricavare sempre “un pugno di mosche”
L’informazione frattale espansa “qua (anche se così)” è memoria ambientale. 
L’informazione sociale “qua (così)” è AntiSistema.
Hai, allora, sempre il potenziale per accorgerti e la differenza di potenziale per rimanere nella “tua” conv3nzione.
Abbiamo potuto identificare miRNA che regolano geni che controllano i diversi aspetti della malattia:
la risposta infiammatoria/autoimmune… il danno ai vasi… la riacutizzazione del quadro clinico…
Questi studi forniscono nuove conoscenze per capire i meccanismi immunologici che contribuiscono all'origine autoimmune della malattia
Link 
Abbiamo potuto identificare miRNA
che regolano geni
che controllano i diversi aspetti della malattia
la risposta infiammatoria/autoimmune… il danno ai vasi… la riacutizzazione del quadro clinico…
Sei in una gerarchia, che anche la “malattia” riflette.
Cosa/chi si trova “a monte”?
Non solo non lo sai, ma (ma), eviti persino di immaginarl3. 
Ovvero, esistono… meccanismi immunologici che contribuiscono all'origine autoimmune della malattia…:
hai l’impressione di fare tutt3 da te/“te”, anche se non è proprio “così (qua)”
con malattia autoimmune, in medicina, si indica l'alterazione del sistema immunitario che dà origine a risposte immuni anomale o autoimmuni, cioè dirette contro componenti dell'organismo umano in grado di determinare un'alterazione funzionale o anatomica del distretto colpito…
Vi sono almeno 80 tipi di malattie autoimmuni conosciute… Quasi tutte le parti dell'organismo possono essere coinvolte
I sintomi più comuni includono febbre di lieve entità e una sensazione di stanchezza. Spesso questi sintomi sono discontinui…
La causa è generalmente sconosciuta….
Link 
quasi tutte le parti dell'organismo possono essere coinvolte (quali parti non sono coinvolte?)
la causa è generalmente sconosciuta….
certo, essendo autoimmune la “malattia (status quo)”.
Del resto, anche nello Stato esiste il relativo “segreto”.
Qualcosa che per molti decenni non devi e non puoi sapere.
Allo stesso modo, la malattia viene debellata dopo avere svolto il proprio “dovere”, non prima che albeggi il prossimo step della compromissione del “tuo” sistema immunitario.
Nella gerarchia, cosa/chi comanda? Ciò che è “a monte”.
Comandare
1.         obbligare qualcuno a mettere in atto un ordine2.         (per estensione) voler impartire ordini…
Dal latino commandare formato da con- e da mandare cioè "affidare, raccomandare, comandare"…
Parole derivate:
radiocomandare.
Termini correlati:
dominio.
Proverbi e modi di dire:
chi non sa fare, non sa comandare
Link 
Poni grande attenzione “formularmente”:
obbligare qualcuno a mettere in atto un ordine
(per estensione) voler impartire ordini…
È solo “per estensione” che qualcun3 dà ordini a qualcun altr3.
Ma (ma), di fatto, comandare significaobbligare qualcuno a mettere in atto un ordine”.
Ovvero:
“a monte” si decide, si “manda”, si è mandant3
“a valle” si co-manda, gerarchicamente.
Essendo la struttura funzionante, nonostante l’estinzione dominante + Domin3, cosa/chi “manda” è un’eco/dominante immanifest3 e chi “co-manda” è/diventa solamente la punta dell’iceberg,(sottoDomin3) nonostante incarni i panni di una “personalità di spicco”. 
C’è un oggetto che nella società ricorda molto bene questa “figura”:
il parafulmine.
Allora, a parte il sapere che giunge dalla sfera magica Internet, trova il modo di “sentire” ciò che proviene da/in te, sfericamente. Ossia:
co-mandante significa
attraverso Metodo Indiretto
ciò che riesci meglio a comprendere (auto decodificare) per mezzo del termine
co-inquilino, alias, chi vive e divide le spese con l’inquilino (che vive in affitto nella casa di proprietà altrui)
mandatario… persona che agisce per conto del mandante e si impegna a rispettare il mandato da lui ricevuto… incaricato, emissario…
Link 
Hai già “visto”, in quest3 Spazio (Potenziale) Solid3, il modello di riferimento “potenziale familiare” ovvero l’espansione di “Polvere di Stelle” (lo schema ad interviste che porta fuori i blocchi e celebra l’esperienza di vita delle singolarità), la lente dell’analogia frattale espansa, del Metodo Indiretto, del Doppio Specchio, la considerazione relativa all’atteggiamento “formulare, etc. per cui… 
renditi conto che la “tua” vita, che consideri normale poiché obbligata, deviata e senza scelta sostanziale, si riflette ed è riflessa proprio dalla forma sociale, ambientale, umana “qua (così)”, in cui tendi a sopravvivere e dunque ad auto limitarti (proprio come nel “caso” delle malattie autoimmuni), poiché in giogo, nella Rete AntiSistemica che funziona in questa versione della realtà manifesta, da rovescio della medaglia, rispetto a ciò che è il tuo potenziale, con il risultato concreto che nella differenza di potenziale dai luogo ad ogni tipo di grandezza elettrofisica, agente in quanto a copertura scientifica della costrizione sociale globale, mascherata da “necessità” comuni e condivise, quali denaro (debito), lavoro, etc.
“Qua (così)”… che cosa c’è veramente di tu3
Il riflesso frattale espanso. Ciò che ti riguarda sempre...
Ossia:
chi sei, tu (nei riflessi genitoriali, ereditari, molto simili all’inquinamento)?
Sei dentro a/in qualcosa, a cui conferisci portanza:
tu”.
Come (in) una miscela (una scala di valore universale) che, poi, non se ne può fare più a meno, poiché tiene incollat3 tutt3.
In luogo del baratto, la comunione dei beni…
“Fai… di accorgerti del senso unico nel quale sei auto decadut3. Poniti da un simile, diverso, punto di partenza... al fine di ricordarti di te”.
      
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2328