lunedì 14 maggio 2018

L’altro movimento planetario.



Se (se) di “fronte” a musica orchestrale, non importa se classica o moderna, l’individuo viene letteralmente travolt3 dall’assieme del suono, che è una frequenza, subendo una sorta di trattamento speciale… quando la strumentazione degli archi, dei fiati, delle percussioni, etc. assume, alternandosi o d’assieme, quella coralità ineguagliabile in grado di far commuovere senza alcun motivo personale
Semplicemente, una lacrima inizia a formarsi da/in te e una strana inclinazione sensoriale prende il largo, andando a caratterizzare l’intera scena. 
Una tale “scossa” è in grado di far prendere decisioni, relativamente all’individuo, assolutamente “fuori scala”, ovvero, sorprendenti. 

Pur essendo varia la platea umana (ciò che credi essere biodiversità), a/di fronte ad una simile esposizione, diffusione e caratterizzazione, la stess3 risponde in maniera analoga: 
commozione, introspezione, carica, etc. significano che l3 singolarità sono più simili di quanto possano pensare.

Il che significa che esiste un filo conduttore comune, nonostante le apparenze:
ciò che è valore assolut3.
La giustizia, ad esempio, è un sentimento innat3 in ogni “tipo” di essere uman3. 
Non è il “caso”, tuttavia, di fare un elenco di tale inclinazion3, data l’evidenza svalutazione che “qua (così)” detti ideali hanno via via assorbit3.
Esiste una gran letteratura, fiorita in ogni epoca, che narra di morale ed etica, ad esempio… ma (ma) ciò non significa nulla, se non che:
si tratta di qualcosa di utopic3 (come dovrebbe essere, ma non è nell'AntiSistema)
dal momento in cui… se ne fa contrasto con ciò che “è” divenut3 la realtà manifesta ordinaria (AntiSistemica).
Uno “strano mondo”, dove le persone “sentono” e dunque sanno tutt3, ma (ma)… ugualmente, la situazione rimane edificata lungo la direzione impressa da chi non esiste; c’è:
compresenza
immanifest3
dominante…
Qualcun3 che evita d’incontrarti direttamente, poiché strategia (occhio non vede… mezzo gaudio).
25 mila atolli potrebbero scomparire entro il 2100.
A causa dell’innalzamento dei mari, del moto ondulatorio che presto supererà le barriere coralline che proteggono le isole e del possibile crac sotto la calotta artica, entro il 2100 potrebbero scomparire 25 mila atolli paradisiaci…
Link 
L’innalzamento dei mari… corrisponde ad un solo significato portante:
cosa (chi) sta ricoprendo tutt3, attraverso la propria intenzione.
La “natura”, credi sia un fenomeno a parte, che non risente della giurisdizione umana “qua (così)”? 


Dovresti ricrederti, poiché ti basta ed è sufficiente accorgerti significativamente dell’informazione ambientale “inquinamento (d3 origine industriale umana)”. No?
Il “controllo è tutt3”. Senza controllo, “la potenza è nulla”.
Ma (ma) l’esistenza di 1) una certa inclinazione umana interiore (commozione di fronte a musica orchestrale) e, dunque, 2) l’esistenza di un comune sentimento = ideale (valor3 assolut3) di giustizia (sferica) ha tutt3 il “sapore” del potenziale che, seppure inespress3 (perchè sotto 3l controllo dominante), c’è.
Il che, deve significare per te… che l’utopia indica una/la direzione e, non, ciò che deve per forza di cose risuonare come infantilità, ingenuità, assurdità, impossibilità, etc.
Che non ti “convenga” lasciare il riferimento AntiSistemico (“certezze ordinarie”) ti sembra qualcosa di assodat3 (per ovvia paura di…), seppure tu continui a “sentire”. 
Sentire che c’è sempre (sempre) significato, oltre al più che classico, ed inflazionato, discorso attorno alla speranza. 

C’è potenziale e differenza di potenziale:
il giacimento inesauribile, che non cor/risponde ad alcuna “legge” scientifica/logica AntiSistemica (per lo sfruttamento delle risorse planetarie ed umane “qua, così”). 
Hai, dunque, necessità autentica di poterti fidare
Ma… come puoi lasciarti andare se (se) in qualcosa di complessivamente in grado di lasciarti senza fiato, di tagliarti le gambe, il fiato, la vista, il passo, la forza, etc.?
Vorresti vedere rispettat3 la condizione globale di giustizia (quell3 sferica, assoluta), in maniera tale da immergerti nella medesima corrente, condizione, inerzia, protezione, sicurezza, etc. 
Infatti, solo a quel “punto (momento, leva)” potresti fidarti e far sì che accada e continui ad accadere, concedendo anche te ad un simile fiume e fluire. 
Ed è per ciò che tale condizione non si avvera, poiché sarebbe oltremodo semplice, per te, gonfiare un simile letto di fiume.
E non succede, poiché non è previst3 “qua (così)”, da chi controlla la situazione da “a monte”, essendo “la situazione globale” un unico impero senza alcuna necessità di vessilli esposti ai quattro venti, da parte di chi gode della situazione planetaria (dominante).

Ossia, significativamente, di qualcosa di virale che ha preso il sopravvento complessivamente, lasciando fuori (ovvero, ugualmente dentro) una piccolissima, infinitesima, parte… che per caratteristiche potenziali non riesce a porre sotto alla propria intenzione, se non ancora indirettamente, attraverso l’immunità di gregge
Ossia, per mezzo dell’opinione pubblica (che non esiste, c’è) vaccinata proprio contro tale dis-organizzazione di mosche bianche “qua – anche se – (così)”.
Nell’AntiSistema, l’organizzazione delle mosche bianche permetterebbe l’assolut3 controllo (terminazione delle mosche bianche) dell’autentica “bio diversità umana (potenziale)”:
solo una sorta di diversità
dato che il potenziale è sostanzialmente uguale per tutt3
ma (ma)
che in “caso” di impero planetari3
permette la diversità tra le mosche bianche e la Massa (“addomesticata” ed utilizzat3 contro chi non è analogamente inerziale).
L'organizzazione delle mosche bianche è la dis-organizzazione apparente. Ergo:
l'organizzazione è a livello potenziale.





Che cosa sono i test d’ingresso universitari, gli esami, gli albi, gli ordini, etc.? 
Che cosa rappresenta l’uniformità (egemonia) della moneta, del credito/debito? 
Significa controllo “a monte”, secondo la modalità di rilettura degli eventi attraverso analogia frattale espansa.
In tale maniera, lo status quo individua, filtra, seleziona, forma ed assume… l3 personalità più affin3 al proprio insistere e sussistere, “qua (così)”. 
Le “migliori menti (che non sono solo più intelligenti, bensì, che sono le più idonee a far proprio il segnale portante dominante)” passano attraverso tale “situazione”, poiché… sembra l’unica via percorribile al fine di:
lavorare, fare carriera, farsi una vita, sperare in un futuro migliore, realizzarsi, etc.
Una prassi “aziendale”, che sottopone tutt3 ad una intenzione che rimane tale a livello teorico, virtuale, immanifest3, etc. e che tuttavia, conosce il destino della manifestazione fisica, reale, conseguente, etc. “qua (così)”.
Il motivo per cui, ad esempio, fai tre pasti al giorno (più spuntini vari):
un motivo non solo ornamentale
viste le conseguenze che si scatenano in termini di “necessità (dipendenze, conseguenze)”
al fine di poterti continuamente sfamare.
Qualcosa che si rinnova automaticamente e che ti espone in continuazione.
C’è stato un tempo in cui cercavo l’acciaio. E l’acciaio valeva per me più di oro e gioielli… Non è vero che l’acciaio è forte. La carne è più forte… Questa è la forza:
capisci?
Questo è il potere. La forza e il potere della carne. Cos’è l’acciaio a paragone della mano che lo brandisce? Se oggi hai un corpo possente e sentimenti nel cuore, io te l’ho permesso”.
Conan il barbaro
Chi permette tutt3 ciò:
chi è grande concentrazione di massa.
Altrimenti, perchè la carne dovrebbe obbedire?
Ricordi? 
È finita l’epoca degli Dei, dei Re, degli Imperatori, dei Faraoni, etc.
Si è conclus3, nel momento in cui ha iniziato ad essere chiara la strategia della immanifestazione e di ogni vantaggio che comporta l’essere come dimenticat3 dal mondo, ma (ma) continuare ad esserci nel mondo, ribaltando l’apparenza e non il significato di ciò che continua a succedere, dat3 che “è già success3”.







Immagina:
la Terra che si muove anche in un altro “senso”
spostando il proprio asse
facendo girare (eleggendo) ciò che prima non era “polare”
trasformando ogni volta, mascherando, nascondendo, etc.
ogni traccia di ciò che l’umanità ha dovuto lasciare “dietro a/di sé”.
I due punti opposti, che formano i poli planetari, possono essere qualunque zona della Terra
Tutt3 il resto si allineerà di conseguenza. E dallo Spazio sembrerà ancora lo stess3 Pianeta.
È sufficiente che il globo si muova anche in tal senso, mentre continua a muoversi canonicamente
Come una sorta di meccanismo, in grado di mutare d’apparenza epocalmente.
Come un caleidoscopio. Come... Cubo di Rubik.
Come qualcosa che può infinitamente depennare tutt3, facendo pulizia e spazzando sotto al tappeto (apparenza, ciclicità, etc.).
 A quali dei preghi?
Io prego ai quattro venti e tu?...”.
Conan il barbaro
Quando ti dicono di “alzare le difese immunitarie”, significa, “alzare la frequenza” che, guarda non caso, la potenza evocativa orchestrale è in grado di auto provocarti:
l’orchestra copre ogni tipo di frequenza
e, d’assieme, ogni individuo viene colto dalla “chiave” che l3 apre, stimola, provoca, innesca, etc.
La commozione è un segno di ciò che ti si scatena dentro, significando proprio l’innesco del potenziale.
Il che significa che, una volta preso il via… hai da assumere decisioni in linea (coerenti). A tal pro, l’atteggiamento “formulare” ti permette di mantenere il processo continuamente attivo, come il Sole.
Fai attenzione:
non si tratta di puerilità (è potenziale):
la riflessività in sociologia è un fenomeno che ha luogo in un sistema sociale quando l'auto-analisi di un attore o l'analisi di un sistema sociale da parte di un teorico ed i relativi sviluppi o modifiche della teoria e delle credenze, influiscono sul sistema in esame trasformandolo.
L'effetto è analogo al principio di indeterminazione di Heisenberg relativo alle scienze fisiche.
La riflessività è un serio problema metodologico nelle scienze sociali e pone rilevanti questioni circa la possibilità della natura stessa delle scienze sociali.
Il tema è stato trattato da numerosi teorici, tra cui Max Weber, Karl Popper (in filosofia) e George Soros (in economia).
Link 
un fenomeno
che ha luogo in un sistema sociale
quando l'auto-analisi di un attore o l'analisi di un sistema sociale da parte di un teorico
ed i relativi sviluppi o modifiche della teoria e delle credenze
influiscono sul sistema in esame trasformandolo
Non sottovalutare nulla, niente e/o nessun3, di conseguenza. 
Il potenziale è sempre possibile. 

Perché, allora, nell’AntiSistema avvengono solo trasformazioni, lasciando inalterat3 lo status quo? 
Perché “è già success3” e dimenticat3, per cui… il potenziale singolare effettivamente altr3, consta in ciò che è “mosca bianca”. 
Ovvero, di un potenziale annacquat3, data la forma sociale d’assieme che vaccina tutt3 creando effetto gregge.
Le mosche bianche, di conseguenza, non credono più di avere un simile potere, dal momento in cui gli effetti sono ogni volta auto disinnescati dalla grande concentrazione di massa, dominante (che utilizza la società umana, ponendola sotto alla propria cappa di potere intenzionale). 
Qualcosa che si trasforma, al limite; ma che non cambia nella sostanza (seppure il potenziale c’è, ma è come appes3 al chiodo). 
È la differenza di potenziale, allora, ad avere la meglio… da cui scorre la “corrente” che alimenta continuamente l’AntiSistema.
Ossia, in qualcosa che funziona, la dominante ha reso la tua mente, la “tua” mente, serrando la prospettiva e polarizzando la scena interamente.





L’invenzione del “tempo”, significa applicare uno strumento al fine di poter misurare (usare) ciò che funziona, mascherando il funzionamento attraverso l’artifizio che in tale modo “prende vita”, dal momento in cui la Massa ci “crede”.
Il dominio incontrastato del pensiero neoliberista e mercantilista, la diffusissima idea che tutto si riduca a denaro, il declino inarrestabile del livello culturale dei cittadini, l’indifferenza della gente, gli effetti devastanti della disoccupazione, della distruzione delle risorse naturali, della recessione e della sempre peggiore qualità della vita, mi hanno indotto a ritenere necessaria una ricostruzione, il più possibile aderente alla realtà, del sistema economico-finanziario nel quale viviamo, cercando di capire le sue origini, le cause del suo dispiegarsi in maniera tanto generalizzata, le ragioni per le quali si è radicato nell’immaginario collettivo come un dato ineluttabile e immutabile, e i suoi effetti, tanto favorevoli per pochi e tanto dannosi per molti”.
Gli inganni della finanza. Come svelarli, come difendersene - Paolo Maddalena
Senza introdurre alcuni ambiti portanti, centrali e distribuit3, nessuna analisi può andare oltre alle cosiddette Colonne d'Ercole (firewall ambientale AntiSistemic3).
Ad esempio, il significato e compresenza della immanifesta azione dominante.
Cosa significa alto papavero?
Significa personaggio importante.
Il modo di dire risale a un episodio narrato da Tito Livio:
Tarquinio il Superbo stava indicando al figlio il modo più rapido per conquistare Gabi, una città che sorgeva tra Roma e Preneste.
Andò in giardino e troncò le teste dei papaveri, intendendo con ciò che andavano eliminati i personaggi più in vista…
Link 
Significa = una strategia. 
Ovvero:
una intenzione e chi l'emana.
Assumi la forma planetaria, anche, in grado di “muoversi a scatti”, mentre compie ogni altro di “performance”, mutando così l’asse portante:
immagina le conseguenze ad ogni livello…
Poi, associa ed elabora a livello di analogia frattale espansa, significativamente, tale assonanza:
Atlantide Vs Antartide.
La ricopertura di ghiaccio, che cosa rivela
E, di più, che cosa (chi) significa…
“Rischi” di essere su/in un Pianeta (situazione) che può nascondere ogni “segno”, attraverso la potenza della trasformazione climatica/ambientale.
Se (se) tale meccanismo (funzione) può essere controllat3, allora… che cosa “è già success3” prima d’ora “qua (sempre) così”?
“Fai… di te, lo strumento più affine alla giustizia sferica”.




Perché... continuare a sopravvivere AntiSistemicaMente.
È così… “noios3”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2304