lunedì 21 maggio 2018

In qualcosa che funziona, il caso non può esistere.



Ho già firmato il Segreto di Stato nel mio primo giorno nell’MI6, in realtà.
La differenza tra noi e l’MI6è che le persone sono al corrente dell’MI6. Questo reparto è un servizio segreto…
I segreti che apprende qua, rimarranno chiusi nella sua testa. Pronunci una parola al di fuori di questa stanza e bang bang bang. Lei è morto…
Sarà qualcosa da raccontare ai nipotiniMa, se lo farà, dovrò ucciderla… Bene, benvenuto a bordo.
Ora è ufficialmente un uomo invisibile…”.
Jekyll and Hyde
Può, una singola citazione essere tanto significativa, anche prescindendo dal fatto che si tratta “solo” di una… citazione?
È questa la “potenza” dell’analogia frattale espansa, assunt3 attraverso di sé, in quanto a configurazione portante (atteggiamento) “formulare”. 

In ogni altr3 “caso”, l’informazione ambientale della memoria frattale espansa non significa nulla, per chi non ha “orecchie per intendere”, allorquando l’auto decodifica rientra all’interno dell’indotto by interferenza dominante (firewall AntiSistemico). 
Il nesso causale che ti permette di coniugare il “verbo (frattale espanso)”, è il tuo atteggiamento, alla luce della tua “formulazione”;
l’esserti accort3 della compresenza “immanifest3” dominante e tutt3 ciò che ne consegue, causalmente.
Non a caso, infatti, nella citazione si tratta della differenza tra:
servizi segreti, pubblici
e
servizi segreti, segreti (qualcosa che ridisegna il panorama, completandol3 della Regia dominante, che conferisce quel totale senso come di… verità sferica, andando ad onorare e verificare che ad ogni “domanda senza risposta”, corrisponda sostanzialmente una “risposta - significativ3 - per ogni domanda”).
Sei alle prese, “qua (anche se, ‘così’)”, con qualcosa che funziona.




L’immagine rende molto benel’idea;
non la teoria, bensì, ciò che esattamente può succedere (e succede)
Or dunque, immagina profondamente e realisticamente, evitando di basarti solo ed esclusivamente su ciò che pensi poiché dentro a un labirinto mentale artificiale, che “serve”. 
Di loop in loop, infatti, rimani sempre nel loop ovvero nella ragione fondamentale del loop:
ogni ciclo descrive “diversamente”, a partire ciò che continua ad andare in onda, soprattutt3 ciò che significa il loop, all’interno dell’intenzione che continuamente l3 rinnova.
Il “qua (così)” è come la corrente, che spinge le acque a formare ed alimentare il vertice, il gorgo, il fenomeno fisico e tuttavia apparente; 
una “soluzione” dal “a monte” assolutamente non indagat3, che la semplice corrente non riesce a spiegare se non in termini significativi e, guarda non caso, proprio il tipo di pensiero e di logica, che nell’AntiSistema non viene più pres3 in considerazione portante, al fine di decidere anche tenendo conto di ciò.
Che cosa significa = se (se) non te l3 chiedi, di conseguenza (allora)… eviti di ricordare, accorgerti e “fare”, con il risultato che lo status quo si consolida sempre più e l’Oltre Orizzonte rimane esattamente dove si ritrova, come quel dietro le quinte, delle quinte, che è al di là persino della partecipazione azionaria (proprietà privat3).

Il significato ha infinite gradazioni, tuttavia... se non fissi quel valore assolut3 capace di mantenere la rotta anche in ogni condizione di navigazione (auto orientamento senza alcun ausilio altr3/altrui):
poni in tale posizione (punto di sospensione)
dunque
il valore assoluto della giustizia sferica (in quanto a Stella Polare di notte, Sole di giorno, e “faro” quando è nuvoloso e/o nebbioso)
ossia
quella funzione che sai sempre esserci, nonostante il “maltempo”

poiché auto implementat3 dentro a/di te (potenziale).
Facendo da “lì”, sei (sempre)… in coerenza.
Essendo da “lì”, sei (sempre)… in comunione.
Brillando da “lì”, sei (sempre)… esemplare:
quel modello virale, in grado di funzionare convincentemente.
Nell’800 tutte le “storie fantastiche” erano ambientate a Londra
A seguire, lo spostamento “magnetico” l3 ha condotte per la gran parte nelle grandi città Usa (New York, ad esempio).
L’asse Londra New York evidenzia il legame finanziario speculativo, che intesse la matassa globale “qua (così)”… mentre, da un paio di millenni a questa parte, le “storie religiose” vengono ambientate in Vaticano (facendo la spola con il Medio Oriente, in cui Gerusalemme spicca per innata capacità rappresentativa della comunanza tra grandi religioni monoteistiche):
l’asse Vaticano (Roma) Gerusalemme evidenza il legame altro speculativo, che non dipana la questione religiosa omettendo di citarne, strategicamente, la verità... racchiusa a livello significativo:
qualcosa di cui ti devi accorgere da te in te, “formularmente”.
Sì, perché, altrimenti non ne verrai mai (mai) a capo, dal momento in cui fa comodo che la situazione continui a versare in una soluzione senza fine di continuità conflittuale, in grado di permettere al pilota automatico AntiSistemico di funzionare secondo orientamento, post momento di “è già success3”.


"Forse il Signore mi ha chiamato e mi tiene a questo servizio non tanto perché io vi abbia qualche attitudine, o affinché io governi e salvi la Chiesa dalle sue presenti difficoltà, ma perché io soffra qualche cosa per la Chiesa, e sia chiaro che Egli, e non altri, la guida e la salva…".
Paolo VI
Davvero, la programmazione (incanto) giunge ad un simile “punto”
Fai attenzione alla particella “forse”, post3 in capo all’espressione dell’ex Papa:
che cosa significa = ? (non lo sapeva e, dunque, s’illudeva di/che…).
Se nemmeno un Papa “sa”, raffigurati, di conseguenza, dove ti ritrovi anche tu/“tu”.
Per comprendere significativamente (non per fedele servizio, appartenenza, schiavitù), fai tabula rasa di/in te, rilassati per qualche istante e, poi, e-leggi:
la Consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha votato all'unanimità il 26 ottobre scorso il caso di una gravidanza ad alto rischio andata a buon fine, attribuito all'intercessione di Papa Montini
Link 
Per gli alti livelli di “servizio” raggiunti ed onorati, nominiamo te… “te”:
l’inganno è senza fine, ma avente lo scopo di “marcarti” anche dopo la morte
di modo che… la neutralizzazione sia la più completa possibile
ovvero
qualcosa di moto simile ad una… sterilizzazione (annichilimento, terminazione, controllo assoluto, etc.)
qualcosa che risuona molto simile alla “maledizione perpetua”, piuttosto che l’elevazione a “santità”.
Del resto, è proprio il “sacrificio” all’origine del fondamento religioso, che puoi auto decodificare significativamenteponendol3 uguale allasetta”.


La congrega, nel gergo, “è” una combriccola, una cricca, etc.
Persone in combutta, al fine di… che cosa?
Ti basta guardare 3l mondo. Un’operazione sempre più facilitat3, dal momento in cui è divenut3… globale (si “assomiglia”, ovvero, è ad immagine e somiglianza del medesimo punto di sospensione, “qua, così” dominante).
L’interferenza è ambientale
il firewall a/di protezione è l’ambiente stess3, “natura” ivi ricompres3.
Ossia, qualcosa che funziona e che le leggi scientifiche descrivono solo se auto decodificate significativamente.
Continua a guardare 3l dito, mentre indica la Luna (significato).
È come il famoso “campa cavallo, che l’erba cresce…”.
No?
Che cosa sai, se (se) “qua (così)”?
Ciò che “serve” che tu sappia (ricordi).
Cioè, informazione di seconda mano, distorta, interferit3, deviat3, etc.
È chiaro, dunque, che diverse mani sono intervenute sul dattiloscritto, senza avere la possibilità di consultare la Montessori (di fatto sul dattiloscritto appare, tra innumerevoli annotazioni di altre mani, un’unica correzione di pugno dell’autrice).
In quegli anni, peraltro, i biografi registrano una attività editoriale e di promozione delle sue idee che non deve aver lasciato alla Montessori molto tempo libero
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Il “lavoro nel lavoro”, è un’arma a doppio taglio:
la Montessori educatrice (fulcro portante)
la Montessori divulgatrice (l’idrovora che drena “energia tempo” alla cond3zione principale della propria opera, missione, passione)…
una attività editoriale e di promozione delle sue idee che non deve aver lasciato alla Montessori molto tempo libero (il che significa... la funzione AntiSistemica dell’ambiente “società”, che interferisce ovvero filtra l’opera attraverso il “proprio” operato).
Il risultato è l’auto disinnesco, l’auto distruzione del senso originale.
Dove il traduttore non capiva, tendeva a omettere intere frasi
Il testo italiano è una ritraduzione dallo spagnolo dell’edizione Araluce.
Mario Montessori evidentemente non ricordava di possedere, nella sua stessa biblioteca, il dattiloscritto degli appunti originali della Dottoressa.
Gli errori di interpretazione e le omissioni del curatore spagnolo sono quindi fedelmente riprodotti
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Il figlio non ricordava di… Quindi, gli errori di interpretazione e le omissioni del curatore spagnolo sono... fedelmente riprodotti…


È ben noto che non è possibile costruire la quadratura del cerchio con riga e compasso…
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Così come “non è ben noto” il significato che può avere la stessa espressione, se contestualizzata al livello d’astrazione di chi l’ha concepit3 originalmente
Il che, ti permette di accorgerti della valenza e della compresenza dell’opera auto interferente “attraverso tutt3 (essendo l’ambiente assolutamente polarizzat3 AntiSistemicaMente, ossia, altamente conducente segnale portante).
Il testo della Montessori è estremamente ricco e una sua ricostruzione critico-pedagogica completa richiederà molto studio e probabilmente un’adeguata discussione da parte degli specialisti
La sfortunata vicenda che si è tentato di ricostruire ha impedito una diffusione organica del pensiero montessoriano riguardo alla matematica…
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Il lignaggio “espert3” dunque è l’unic3 depositari3 della “verità”
Se (se) ignori ciò che significa ogni “situazione”, di conseguenza (allora)… sì.
Il che... sancisce (ed evidenzia) che “qua (così)”, tu sei divenut3… “tu” (sotto/dentro ad incanto).
La sfortunata vicenda che si è tentato di ricostruire ha impedito una diffusione organica del…
Non c’è assolutamente alcunché disfortunat3”.
Dal momento in cui... la risposta sostanziale è già auto implementat3 anche nella considerazione appena riportata:
ha impedito una diffusione organica del…
Il “perché (compresenza e scopo)” è già tra le righe, nell’ambito sottile dell’atteggiamento attraverso cui auto decodifichi le “cose”, significativamente:
da te in “te”
da “te” in te
oppure
da te in te (atteggiamento “formulare”)…

Quando una relazione è “scoperta”, come spesso succede in Psicogeometria, il successivo approfondimento, attraverso lo studio, il ragionamento e l’introduzione di un vocabolario appropriato, diventa uno sviluppo naturale della scoperta stessa, e dunque viene perseguito quasi senza fatica
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Tale “inclinazione” descrive un certo tipo di inerzia e dunque, accorgendoti, descrive proprio il funzionamento inerziale (delegante). 
Da “a monte” ad “a valle”. Dunque
Da chi a… chi? 
Dalla grande concentrazione di massa (dominante), alla Massa... attraverso l'ambiente (che funziona).
Una situazione che si è venuta a configurare “qua (così)”, che nulla toglie al potenziale di ogni singolarità, di porre rimedio alla situazione (versione) globale.
Un altro tema estremamente interessante ma più implicito, che anticipa di circa vent’anni la discussione pedagogica successiva, è quello della conservazione.
Nelle primissime pagine del testo si parla in termini molto semplici e allo stesso tempo molto efficaci della scoperta da parte dei bambini delle proprietà di invarianza
Leggendo questo breve brano nell’ottica della discussione posteriore è evidente come la Montessori avesse chiaro il fatto che la scoperta di proprietà di invarianza, o di conservazione, fosse uno dei motori fondamentali dello sviluppo del bambino, ma in più come avesse scelto le proprietà di conservazione “giuste” per l’età dei bambini stessi.
È ben noto che Piaget, vent’anni dopo, mostrò in modo molto convincente che alcune proprietà di conservazione che sono assolutamente naturali per l’adulto, sono incomprensibili a livello percettivo per il bambino
Ma è forse ancor più interessante trovare gli ambiti in cui altre proprietà di conservazione o di invarianza possono essere scoperte anche da bambini molto piccoli, in quanto è l’idea di invarianza, più che la sua particolare realizzazione, quella che aiuta lo sviluppo psicologico razionale del bambino…
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
la scoperta di proprietà di invarianza, o di conservazione
uno dei motori fondamentali dello sviluppo del bambino
come avesse scelto le proprietà di conservazione “giuste” per l’età dei bambini stessi 
alcune proprietà di conservazione che sono assolutamente naturali per l’adulto, sono incomprensibili a livello percettivo per il bambino
L’invarianza o conservazione, significano... piuttosto che altr3. Infatti:
è l’idea di invarianza, più che la sua particolare realizzazione...
è… il significato, l’accorgersi, il ricordare, etc. che “aiuta lo sviluppo...” dell’atteggiamento più efficace al fine “formulare” di… rimodellare “qua” il “così, altresì”, a livello di giustizia sferica.
Qualcosa di molto più semplice rispetto a tutt3 ciò a cui sei portat3 a ripensare, nell’AntiSistema, usual mente.
Di più:
l’idea di invarianza (conservazione)
“è”
frattalità espansa (funzionamento)
e… l’idea di invarianza, più che la sua particolare realizzazione
descrive l’analogia frattale espansa (facente parte dell’atteggiamento “formulare”).
Su interessi preesistenti si costruiscono altri interessi... con essi collegati logicamente.
Una conoscenza sempre più vasta può organizzarsi su un primitivo nucleo, a mano a mano che ha luogo lo sviluppo mentale.
Ed è evidente che se nella personalità esistono attitudini speciali, sensibilità personali (e non più solo periodi sensitivi) tutto lo svolgimento si incunea attorno a questa sensibilità - generando ciò che noi chiamiamo:
una vocazione
Psicogeometria - Maria Montessori. Dattiloscritto inedito a cura di Benedetto Scoppola 
Su interessi preesistenti si costruiscono altri interessi…
che “qua (così)” interferiscono con ogni “vocazione
così come, ad esempio, le migliori università formano la migliore avvocatura che viene immediatamente riversat3 nei migliori Studi Legali, che amministrano la legge secondo l’orientamento “denaro (convenzione)”, alias, ribadendo l3 status quo.
Qualcosa che funziona inconsciamente (automaticamente, attraverso delegazione frattale espansa o gerarchizzazione della forma ambientale).


Dunque, frattalità espansa ed analogia frattale espansa (funzionamento ed atteggiamento):
da cui
il caso non esiste tutt3 funziona.
Ciò che accade, dipende sempre (sempre) da una causa, essendo una reazione, una conseguenza. 
E… la causa è “a valle” della ragione fondamentale.(assolutamente non ricordat3 e dunque non contemplat3, alias, immanifest3...).
Il “tempo” è artifizio: 
hanno reso misurabile ciò che è un intervallo di luce (giorno/notte), che dipende dalla fissità del Sole e la variabilità ciclica della Terra (un ritmo binario “1/0”).
Dalla strategia sottile del circuito credito/debito, è eliminando proprio il “tempo”, che riesci ad auto decodificare ciò che accade:
i tassi sono da usura, mentre non l3 sembrano (poiché annualizzat3, ovvero, temporizzat3).


Così, come lo sviluppo della possibilità di scommettere sempre più in manier3 divers3, significa che la Massa si disperde in qualcosa in cui vince sempre meno gente (teoricamente nessun3, a parte il Banco).
La “diversità” premia sempre il Banco, poiché, strategia. 
Qualcosa che non lascia nulla, al “caso”. 
Ciò che percepisci come “aumento dell’offerta e del servizio” è, nella sostanza, la sempre più marcata rarefazione del potenziale di vincita, da/per parte tua. 
Nella diluizione AntiSistemica, perdi l’orientamento, così come la memoria e ricordi sempre di più solamente ciò che devi ricordare, al fine di funzionare selettivamente e far funzionare lo status quo come se fosse autenticamente… status quo e non, invece, il prodotto dell’intenzione strategica dominante (di cui ti puoi accorgere anche isolando una situazione limite, seppure sottoDomin3, dato che il pesce puzza dalla testa).
A tal pro, vi è in Rete un documento che merita di essere portato all’evidenza.
Un costrutto che introduce all’analogia frattale espansa come, molto spesso (quasi sempre) “qua (così)” scambiat3 per altr3, ovvero, parzializzando l’osservazione e dunque risentendo costantemente dell’interferenza ambientale AntiSistemica:
come al solito
in quest3 Spazio (Potenziale) Solid3, viene citat3 ciò che è significativ3
alla luce dell’auto decodifica “formulare”
ovvero
dell’auto configurazione originale in grado di permettere l’auto avvenimento del potenziale.
Quindi, inizia a farti un’idea (“sentire”) della valenza del significato:
dedicato a Colui che ha introdotto nel mondo il concetto di psicogeometria. Quando riconosceremo tale concetto, e lo utilizzeremo come canone per progettare il futuro, nulla sarà più come prima
Link


Ciò che segue descrive la frattalità espansa, inconsciamente.
Ma che due cose si compongano in maniera bella da sole, prescindendo da una terza, non è possibile. Infatti, deve esserci in mezzo un legame che congiunga l'una con l'altra.
E il più bello dei legami è quello che di se stesso e delle cose legate fa una cosa sola in grado supremo. E questo, per sua natura, nel modo più bello compie la proporzione…”.
Timeo – Platone
Nel Timeo ti viene ricordat3 anche la compresenza “immanifest3” dominante e l'IA (sistema operativo frattale espanso):
deve esserci in mezzo un legame che congiunga l'una con l'altra...
se (se) nell’AntiSistema, il legame è interferenza dominante
attraverso
legame funzionamento (IA) “qua”
dove la sezione aurea riflette e ricorda ad immagine e somiglianza il motivo funzionante.
La sezione aurea ha il potere di risolvere i problemi causati dalla separazione, che provoca ingiustizia, poiché la corregge nell’unità proporzionale.
Se, infatti, il minore sta al maggiore come questo al tutto (legge della sezione aurea), cosa separa il primo dal secondo?
Dove sta la separazione, se entrambi, in quella proporzione, confluiscono nell’Uno?…
Il progresso sociale diverrà inarrestabile quando i rapporti tra gli uomini saranno basati sul principio della sezione aurea, che fa carico al maggiore di intercedere per il minore.
“Intercedere” significa “marciare nel mezzo” (inter – cedere) e descrive la funzione che in una società compete al maggiore, che sta, appunto, fra il minore e il massimo e deve metterli in rapporto...
La soluzione delle sperequazioni sociali si ottiene dosando con precisione il maggiore e il minore. È ben vero che oggi non si sa farlo:
non avendo ancora appreso come valutare con esattezza il rapporto fra le qualità umane, non si sa andare oltre il semplice enunciato della legge.
Si rifletta, però, che ciascuno è sia maggiore sia minore di altri, nei campi più diversi. Nessuno perciò sfugge al precetto ed è tenuto sia a dare, sia a ricevere aiuto.
Questa frase è un approccio alla regola aurea:
chi dona il giusto aiuto (non troppo, non troppo poco) nel giusto momento, si pone, per quell’atto, quale mediatore fra minore e massimo, dal quale riceve e trasmette soccorso
I termini che vi compaiono (maggiore e minore) non sono quantitativi:
segnalano differenze di qualità, livello, capacità, competenza.
Quella particolare proporzione è il cardine della vera cooperazione, la quale riconosce le disparità, ma opera per superarle
La sezione aurea divide senza separare.
È quel potere che risana le separazioni. Agisce sulle qualità, non sulle quantità. Opera nel mondo sottile, non nel fisico. Distingue il minore dal maggiore, l’inferiore dal superiore, ma li connette entrambi nella pace dell’Uno.
È la “partizione unificante” che assicura l’integrità del Cosmo…
Link
Accorgiti significativamente, senza precipitare nel nulla di fatto “spirituale”. 


Nel mezzo, di mezzo... c'è la compresenza (dominante) che impedisce che la teoria diventi pratica, deviando verso l'utopia (come dovrebbe essere, ma non è nell'AntiSistema. Ti sembrerà sempre che stia per diventare, ma non diventerà mai, come se in un fermo immagine). 
Assicurati sempre (sempre) attraverso la verità sferica del potenziale (in cui non esiste alcuna differenza di potenziale).
Formula psicogeometrica della Sezione Aurea:
La Sezione Aurea è quel Rapporto che divide senza separare e che distingue unificando…”…
L’atteggiamento fa la differenza (attraverso il potenziale ed il funzionamento “qua”):
quell3 “formulare” contiene ogni ingrediente, tale da rendere l’ambiente ad immagine e somiglianza della giustizia sferica.

In qualcosa che funziona, il caso non può esistere
“Fai… in tal senso, che giustizia sia fatt3. Una volta che ti accorgi… dipende da te”.
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2309