lunedì 26 marzo 2018

Nell’hyper loop tecnologia come Human Bit.



Sei, “qua (così)”, in un loop. Anzi; in un hyper-loop:
iper…
dal greco…e poi dal latino scientifico hyper… ovvero sopra…
super…
Link 
Ovvero, sei nella iper-tecnologia. 
Un dato di fatto, ormai; dal momento in cui, la tecnologia si è manifestata indubitabilmente (tanto che/da… come già nel “caso” italico:
fatta l’Italia, si devono fare gli/le italian3… 
Allo stesso modo:
dimostrata la tecnologia, si devono fare gli/le Human Bit.
Va da sé che non occorre molta “fantasia”, per unire i puntini ed assumere la crescente fetta di popolazione, caratterizzata da Dsa, come l’esito della necessaria riprogrammazione neo umana, al fine di garantire che la tecnologia possa solo che essere accolt3 e non rigettat3 improvvisamente... al di là di ogni e qualsiasi interesse imprenditoriale, di/a parte, che ha investito tutt3 al fine di diffondere tale prodott3 AntiSistemico, se… adoperat3 all’interno dello status quo, by dominante)…
L’Intelligenza Artificiale sta per pronunciarsi al mondo manifest3 “qua (così)”:
quel luogo comune, destinat3 a divenire la sua casa (della IA).

Una compresenza sempre (sempre) più “ingombrante”, vedrai. 
Qualcosa che si preoccuperà di tutt3, per “te” (al posto tuo). Un gran agio. Non c’è che dire.
Forse, è proprio per ciò... che è stato inventato, prima, il “lavoro”:
per sfiancarti e, così, prepararti ad auto accettare l’avvento della “comodità”.

Del resto, non è forse successa la medesima cosa, con l’avvento delle prime fasi tecnologiche?
Perché la Massa ha accettato di lasciar fare, rispetto all’introduzione della corrente elettrica nelle proprie case e lungo le strade delle città? Per questo motivo:
avere l’impressione di non opporsi al progresso
significa accettare ciò che viene propost3 dall’industria privat3
in chiave piuttosto… dubbia (pubblic3).
Fare meno fatica, significa andare a comprare – non appena possibile – la lavatrice, il frigorifero, il forno elettrico, l’automobile, etc. 
Poi, significherà – di più – andare ad indebitarsi per ciò che, una volta già comprato il necessario, si potrà ambire a raggiungere (il telefono cellulare, il videogioco, la televisione, lo stereo, il computer, la sveglia elettronica,  le vacanze, una macchina più bella, etc.) continuando a lavorare in ottica della pensione futura, in quanto ad obiettivo primario della “propria” vita.
Se (se) ci pensi, la rincorsa al lavoro brucia tutt3, sperando di giungere presto al tempo della pensione. Il che significa:
l’inesorabile infiammarsi all’insegna di un “valore” interno (e non interiore, al cospetto del sé) rispetto alla forma sociale che raccoglie “qua (così)”…
È come sperare che il tal evento passi in fretta, tanto da giungere subito all’agognat3 “premio”. 
Ma (ma) quando tale “evento” è la tua vita, di conseguenza, si tratta della “tua” vita, che brucia come un tizzone ardente avente preso fuoco istantaneamente, non appena focalizzi l’obiettivo da congiungere a “te”. 
Alias, la “tua” pensione.
Quando fai il tifo per far passare il più in fretta possibile le prossime due ore (di compito in classe), hai rifiutato di vivere due ore della/nella tua vita. 
E, proiettandoti già due ore dopo, non hai fatto altro che bruciare due ore di potenziale, vivendo da zombie le due ore impiegate a fare, comunque, qualcosa (stato di servizio all’interno del funzionamento e del funzionare).
Allo stesso modo, quando “speri (al lunedì mattina) che arrivi presto il venerdì sera”, stai sopravvivendo in apnea (differita), in luogo di esistere in quando a dirett3 prolungamento della tua esistenza in vita (diretta). 
In detta “incoscienza (stasi)”, tu diventi “tu” e per tanto divieni proprietà di un potere altr3, che ti utilizza automaticamente “al posto tuo”. 


Sei, dunque, “qua (così)”… l’anticamera auto descrivente l’avvento dell’automa (dopo quello dell’automatizzazione, che sei già “tu”). 
La dipendenza, infatti, è la prima forma di controllo da remoto, in leva, wireless (attraverso la mente) ed il “lavoro” serve proprio per condizionare l’ambiente in toto, ad hoc… al fine di “proiettare sempre di più già dentro al massimo grado e livello di tecnologia prossima ventura, attuale”.
Il loop AntiSistemico è, quindi, un hyper loop (totalità).
Il che, ti permette di prendere in considerazione la necessaria tipologia di compresenza “che ne trae il più ampio beneficio”, alias:
l’immanifest3 dominante
prima ancora del più che evidente interesse industriale (privat3) per “te”.
Se (se) ti sembra, infatti, che il lignaggio imprenditoriale sia – contemporaneamente – causa della tecnologia e causa del proprio interesse (ritorno sugli investimenti), ti sbagli e anche di grosso, avendo tale classe umana, come te, famiglia e destinazione d’uso similare (dipendenza dal gradiente di successo della propria iniziativa imprenditoriale, soggett3 a sbalzi d’umore del Mercato nemmeno immaginabil3 e, dunque, promettent3 sempre tempesta). 
Già. Ma (ma) allora, “chi” è “a monte” del progetto (ispirazione) tecnologia?
A che cosa servirà la piena espansione ed auto realizzazione dell’automazione, se (se) sempre “qua (così)”?
Questa nuova forma di vita, incarnerà il significato che “già” porti dentro, sin da “ora”:
sei (in) una forma di macchina (Human Bit)
e
la creazione narra e significa (di) un evento tecnologico (artificiale, di parte, privat3).

Infatti, ricorda sempre che l’ambiente “è” – anche – una memoria totale/globale e che, come tale, riflette continuamente ciò che “è già success3”, dandoti un ampio margine al fine di accorgerti e preventivare, dunque, 1) perché continua a succedere e 2) che cosa succederà sino a quando non cambierà qualcosa al livello fondamentale…
La memoria ambientale è frattale espans3:
un’altra forma di tecnologia
ancora più hyper (superiore)
pregressa
costituita della medesima materia del pensiero, delle idee e dell’ispirazione
ovvero
informazione che circola in una struttura (modello) apposit3, a cui la singolarità è interconnessa, in cui la singolarità funziona (respira), da cui la singolarità dipende e/o può persino risalire la corrente (potenziale). 

Il filo conduttore è, dunque, la tecnologia (che non è solamente ciò che pensi... della tecnologia, assumendo tutt3 attraverso l’esempio sempre attuale AntiSistemico):
dal punto di sospensione del significato
che cosa significa = ?
Se (se) tale uguaglianza rimane irrisolta (non ti accorgi), l3 stess3 assumerà un valore respirato dall’interesse che funge da grande concentrazione di massa “qua (così)”:
ovvero, proprio quel “a monte”
che si guarda bene dal rendersi osservabile (ricordabile) da “te”
motivo per cui, te sei diventato “te”, nel durante.
Hyper loop:
routine (senza cambiare, tutt3 si trasforma)
introduzione evento (ad esempio, olio di palma)
dibattito
eliminazione evento (causalmente, olio di palma)
reset (progresso)
routine (tutt3 si trasforma, senza cambiare)
Si dice angolo esplementare o angolo replementare di un qualsiasi angolo un secondo angolo che, sommato al primo, dà la somma pari a 360° o 2π radianti, ovvero l'angolo giro
Link 
Da cui, le forme di “non esiste; c’è (occultamento)”:
l'angolo esplementare di un angolo giro è l'angolo di 0º, ovvero l'angolo nullo
l'angolo esplementare di un angolo piatto (180º) è un altro angolo piatto
Link 
In questo ambito c’è il potenziale per l’immanifestazione della compresenza (il non accorgerti, l’avere già dimenticato). 
L’Angolo nullo o l’angolo piatto, che a rigor di logica… pur (non) sembrando niente, sono qualcosa, qualcun3, significano.
Ecco che, dunque, la tecnologia assunta attraverso il filtro “tecnologia”, prende la valenza dell’evento già descritt3 tra le righe, sottilmente, intuibilmente, etc.
Una strategia che si avvale della compartecipazione di chiunque “qua (così)”, riuscendo ad annullare ogni p-arte che serve per introdurre e realizzare l’intento dominante a livello di hyper significato tecnologico:
un abito per ogni stagione e pseudo diversità.
Non a caso, di fatti, a qualsiasi latitudine – a prescindere dalla forma di Governo e di “credo” – la tecnologia è identica a se stess3, alias, al significato che incorpora ovunque, comunque e quantunque.
A prescindere…
Al mio funerale sarà bello assai perché ci saranno parole, paroloni, elogi, mi scopriranno un grande attore:
perché questo è un bellissimo paese, in cui però per venire riconosciuti qualcosa, bisogna morire...”.
Totò
Mo’ me lo segno…”.
Non ci resta che piangere
Ecco. Vedi di non dimenticare, ancora.
La tecnologia è un velo vaso costruttore:
lavora dentro a qualcosa che giàfunziona
e che può funzionare, dando l’idea concreta che funziona per il tal motivo (paradigma), attraverso cui può funzionare anche diversamente (strumentazione, scienza, giurisdizione, interesse) nonostante continua a funzionare originalmente e funzionalmente

Ecco a cosa (chi, significativamente) “serve” la tecnologia e, dunque, il progresso.
Ingegneria quantistica, computer futuri progettati atomo per atomo.
Fabbricare dispositivi elettronici sempre più piccoli, come i transistor, definendo materiali e strutture atomo per atomo, è possibile grazie a metodi di ingegneria quantistica.
Lo dimostra una ricerca pubblicata su Nature Nanotechnology...
La ricerca apre prospettive sul futuro delle tecnologie digitali che potranno essere disegnate atomo per atomo tramite supercomputer in una fabbrica digitale.
Da più di mezzo secolo, l'aumento della potenza dei computer è legato alla miniaturizzazione dei transistor, i dispositivi elementari presenti in ogni circuito elettronico.
Oggi i transistor sono arrivati a dimensioni di poche decine di nanometri. Il nuovo studio - sottolinea l'Ateneo di Pisa in una nota - dimostra che esiste una tecnica per procedere oltre, usando materiali bidimensionali per ottenere un controllo a livello di singolo atomo e arrivando a dimensioni di pochi nanometri.
Il team italo-statunitense ha delineato le possibili strategie per progettare e realizzare transistor intervenendo direttamente sulla struttura degli atomi attraverso la sovrapposizione di "fogli" di materiali bidimensionali.
I materiali bidimensionali sono materiali il cui spessore è dato da pochi atomi, ma hanno una superficie molto ampia, che ha permesso ai ricercatori di creare strutture composite, costituite da fogli di materiali diversi e assemblati lateralmente e verticalmente.
Le strutture così ottenute si chiamano eterostrutture, e possono essere verticali, se i materiali sono impilati uno sull'altro, oppure laterali, se gli strati di materiali bidimensionali vengono disposti l'uno accanto all'altro.
"Queste strutture ci permettono di fare una ingegneria quantistica - spiega Giuseppe Iannaccone, professore di elettronica al dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Pisa - ovvero di produrre artificialmente materiali e dispositivi completi, le cui proprietà elettroniche e le cui funzioni siano progettate e ottimizzate atomo per atomo...".
Il team ha dimostrato che con i materiali costruiti come eterostrutture laterali è possibile realizzare transistor e processori digitali, con prestazioni che potranno essere sempre più elevate.
Tale tecnica potrà sostituire gli attuali metodi di miniaturizzazione dei dispositivi elettronici.
"Le tecnologie di fabbricazione dei materiali bidimensionali hanno fatto progressi notevoli negli ultimi anni, ma siamo ancora all'inizio dell'individuazione dei processi che ci permettono di fare crescere in laboratorio eterostrutture laterali - sottolinea Francesco Bonaccorso, ricercatore dell'Iit-Istituto Italiano di Tecnologia - per questo motivo è estremamente utile esplorare le innumerevoli possibilità con simulazioni su larga scala, in modo da concentrare gli investimenti dove la probabilità di successo è massima...".
Le prestazioni dei nuovi materiali sono state studiate tramite un sistema di "design" per l'ingegneria quantistica, cioè un sistema di simulazione a computer basato su super calcolatori e sofisticati software, i quali permettono di costruire dispositivi comprendenti migliaia di atomi.
Grazie a queste simulazioni i ricercatori possono esplorare le caratteristiche e le potenzialità tecnologiche dei materiali e delle strutture ottenute dalla loro combinazione, realizzando una vera fabbrica virtuale.
Una volta individuati i transistor più promettenti, sarà necessario verificare se la loro produzione su larga scala sia un obiettivo raggiungibile su scala industriale.
Link 
Rifletti su tutta la differenza che intercorre tra “le tue giornate ordinarie” e
Se (se) credi che sia normale e/o addirittura necessari3, fai attenzione:
qualcun3 sta progettando la “tua” vita
di modo che sia costantemente lungo il tracciato, nell’eterostruttura dell’hyper loop “qua (così)”.


Il “sogno” altrui è costituito della medesima materia del pensiero:
non esiste; c’è.
Chi se lo può permettere (a differenza “tua”), come utilizza la tecnologia? 
Come se fosse un “vantaggio esclusivo”; per ciò deve essere complessa, alias, inarrivabile.
Al fine di auto mantenerti distante dalla facoltà di poter anche solo ambire a scalfirne la superficie, figurati quindi… se, in profondità. 
La tecnologia ti viene presentata come user friendly (amichevole, intuibile, a portata di mano), ma (ma) assolutamente non al livello della sua conoscenza.
Certo, puoi sempre studiare e specializzarti. Vero?
Se ce la fai.
Insomma:
se non puoi batterl3, unisciti a loro.


Bank of America paga 42 milioni di Usd per frode su trading elettronico
Bank of America pagherà 42 milioni di dollari allo Stato di New York. È la cifra patteggiata dal gruppo con la procura statale per le indagini sulle sue attività di trading elettronico
Il gruppo è stato accusato di avere "mascherato" accordi con alcune società, tra cui Citadel, Two Sigma, Madoff Securities e Knight, alle quali trasferiva in maniera illecita ordini di compravendita invece che realizzarli in casa per conto della clientela come a questa aveva comunicato.
Per cinque anni l'istituto di credito ha tenuto nascosto gli accordi ai propri clienti, attraverso l'utilizzo di alcuni codici che mascheravano l'identità dei provider e al contempo facevano risalire il trading alla banca.
La 'strategia' è stata applicata agli ordini effettuati tra il 2008 e il 2013 per conto di oltre 16 milioni di clienti e per un totale di 4 miliardi di azioni, secondo quanto riferito dal procuratore Eric Schneiderman...
Link 
Un portavoce della banca ha fatto sapere che l'accordo "riguarda principalmente una condotta attuata fino a 10 anni fa". Il portavoce stesso ha aggiunto:
"Abbiamo sempre rispettato i nostri obblighi per garantire ai clienti i prezzi migliori e circa cinque anni fa abbiamo affrontato i problemi riguardanti la comunicazione alla clientela del luogo dove le loro operazioni di trading venivano eseguite...".
Per Schneiderman però "Bank of America Merrill Lynch ha fatto di tutto per frodare i suoi clienti istituzionali su chi vendeva e realizzava i loro ordini, su chi stava facendo trading nella sua dark pool e sulle capacità dei suoi servizi di trading elettronico…".
Link 
Lo schema, sostanzialmente, è sempre identico… anche se si trasforma di volta in volta.



Goldman a caccia di migliaia di nuovi clienti aziendali.
Goldman Sachs va a caccia di migliaia di nuovi clienti aziendali in giro per il mondo.
Così facendo, la banca di Wall Street vuole potenziale una divisione - quella dell'investment banking - che ha permesso di controbilanciare la debolezza di quella dedicata alle attività di trading.
In pratica, il gruppo punta sulle aree di business che garantiscono margini più alti.
In una lettera ai soci, il Ceo Lloyd Blankfein ha spiegato di volersi concentrare su aziende sia pubbliche sia private perché tra di loro "abbiamo uno spazio significativo per costruire relazioni".
Se attualmente la divisione di investment banking si occupa di 8.000 gruppi circa, Goldman vuole arrivare a mille di più. Questo significa che Goldman farà trottare i suoi dipendenti su scala globale, con un focus particolare in Nord America...
Lo scorso anno, i ricavi generati dalle attività di investment banking sono stati pari a 7,37 miliardi di dollari, il 23% del totale; nel 2016 erano il 20% delle vendite complessive e nel 2009 erano solo l'11% del fatturato di gruppo.
Forse, prima della sua uscita - che secondo il Wall Street Journal potrebbe avvenire già entro fine anno - colui che è Ceo dal 2006 vuole mettere la banca sulla retta via.
Link 
abbiamo uno spazio significativo per costruire relazioni (il “solido” che viene costruito, affonda nella – ed emerge dalla - infrastruttura già esistente, che funziona a prescindere: lo Spazio Sostanza).
colui che è Ceo dal 2006 vuole mettere la banca sulla retta via (una crisi di coscienza? No. Sta pensando a quando verrà pensionato e, quindi, quando potrà essere utilizzato anche come agnello potenziale sacrificale, come merce di scambio, come ponte per il proseguire della banca ancora lungo la medesima via).



Facebook, Zuckerberg: "non tutti abusi su dati verranno scoperti".
L'indagine avviata da Facebook sulla scia dello scandalo associato a Cambridge Analytica non getterà completamente luce su dove siano finite le informazioni apparentemente abusate dalla società di dati.
A dirlo è il Ceo della società, Mark Zuckerberg, in un'intervista al Wall Street Journal.
L'obiettivo dell'inchiesta è identificare e scoraggiare ulteriori abusi di dati, ma certamente - afferma il Ceo - l'indagine non avrà il potere di chiarire dove sono finite le informazioni di oltre 50 milioni di persone, usate in apparente violazione alle regole del social network.
Zuckerberg aveva già fatto sapere che verrà fatta un'approfondita indagine di tutte le App in grado di accumulare dati sugli iscritti al social; uno sforzo che potrebbe valere "molti milioni di dollari", ha spiegato il Ceo.
"Come ogni misura precauzionale sulla sicurezza, questa non è una soluzione antiproiettile. Non è che ogni processo di per sé porta sempre a scoprire ogni singola cosa..." ma senz'altro cercherà di intimidire gli sviluppatori che intendono "fare cose cattive" e a capire quali dati sono stati abusati.
"Il punto di quello che stiamo cercando di fare è rendere molto più difficile per chiunque abusare dei dati...", ha detto il numero uno di Facebook che si è detto poi disponibile a rivedere le regole per la pubblicità online.
In proposito ha infatti detto che "non c'è alcun motivo per cui il settore pubblicitario su internet debba avere standard di trasparenza inferiori rispetto a quello su pubblicità o carta stampata".
Il titolo Facebook ha perso il 3,3% a 159,39 dollari chiudendo una settimana in calo di circa il 14%, la peggiore dal 2012.
Link 
Il punto di quello che stiamo cercando di fare è rendere molto più difficile per chiunque abusare dei dati... (Facebook è in toto tutt3 ciò: un'immane grande ascoltatore, funzionale).
A che cosa (chi) “serve” la tecnologia? Perché… esiste?

La Bce è stata spesso presentata come una distante istituzione al di sopra di ogni sospetto, il cui obiettivo principale è semplicemente quello di stabilizzare il sistema monetario e finanziario dell’eurozona, ed è stata infatti celebrata come la più “indipendente” tra le banche centrali.
Tuttavia, sarebbe più corretto dire che la Bce è una banca centrale sovranazionale che si pone come autorità tecnocratica suprema che si presume agisca nel pubblico interesse senza, ci dicono, favorire alcun governo o gruppo di governi nazionali.
La Bce dirige ex cathedra l’intera costellazione di banche centrali nazionali dell’eurozona all’interno di uno specifico framework politico, dove queste sono soltanto sue controllate nell’ambito del Sistema europeo delle banche centrali (Sebc).
Le banche centrali nazionali sono quindi “indipendenti” dai loro governi nazionali ma, allo stesso tempo, completamente dipendenti da un’autorità tecnocratica superiore e presumibilmente “neutrale” e “basata sulle regole”, la Bce, che dovrebbe attuare politiche con il fine di raggiungere gli obiettivi del suo mandato originario e, cioè, raggiungere la stabilità dei prezzi e il massimo livello di benessere all’interno dell’intera zona euro, senza pregiudizi o parzialità…
Link 
Ancora unaeterostruttura, che avvolge e, potenzialmente, ri-avvolge tutt3 (anche se stess3, all’occorrenza):
le banche centrali nazionali sono quindi “indipendenti” dai loro governi nazionali ma, allo stesso tempo, completamente dipendenti da un’autorità tecnocratica superiore… presumibilmente “neutrale” e “basata sulle regole”, la Bce…

Mentre molti si sono interessati semplicemente di fare trading di criptovalute come Bitcoin, altri si sono lanciati sul mining, che è il processo attraverso il quale le monete vengono create.
Per essere un miner, un investitore deve avere hardware appropriato e accesso a Internet per poter procedere alla compilazione delle transazioni recenti in blocchi al fine di risolvere complessi calcoli.
La persona che risolve questi calcoli per prima è autorizzata a piazzare il blocco successivo sulla blockchain e guadagnare le ricompense, che includono le commissioni delle transazioni associate alle transazioni effettuate nel blocco, insieme ad una nuova moneta appena creata, il cui importo viene definito come ricompensa del blocco.
La difficoltà nel mining non è fissa, ma cambia ogni 2016 blocchi, ovvero circa ogni 2 settimane. Questo cambiamento viene effettuato per garantire che il tasso di scoperta di un blocco rimanga costante, pertanto la difficoltà viene adattata alla potenza di calcolo utilizzata per il mining.
È un concetto che molti avranno sentito, e forse non proprio apprezzato, quello che la redditività di un miner dipende, alla fine, da quanta potenza di hashing il miner fornisce alla rete.
Un miner non potrà andare molto lontano con un semplice Pc…
Link
Un miner non potrà andare molto lontano con un semplice Pc
Ti hanno res3... complice. 
Secondo quanto diffuso recentemente dal “The Guardian”, ricercatori tedeschi dell’università di Aachen avrebbero scovato un insieme di file inquietanti veicolati dalla catena dei blocchi della valuta digitale più famosa al mondo.
I fatti.
È noto come la blockchain sia il libro mastro che permetta di registrare ogni transazione digitale in seno al Bitcoin, immagazzinando anche piccoli bit di dati non finanziari.
Tali informazioni sono solitamente appunti sullo scambio di Bitcoin inerenti a metadati transati. Da qui consegue che la blockchain può essere usata anche per memorizzare link e file di natura differente.
I ricercatori della Rwth hanno resocontato che i file immagazzinati nella blockchain della criptovaluta più importante al mondo siano 1600.
Di questi, almeno 8 hanno un contenuto sessuale, di cui uno esplicitamente a tinte abusive; due invece contengono 274 link che portano a contenuti dello stesso tenore, 142 dei quali collegati a servizi del dark web.
Così i ricercatori sul punto:
La nostra analisi mostra che certi contenuti quali pornografia illegale possono rendere illegale il mero possesso della blockchain. Sebbene vi sia una lacuna normativa al riguardo, testi legislativi di paesi come Germania, Regno Unito e Usa suggeriscono che questo contenuto illegale (immagini di abusi su bambini) possa rendere il possesso di blockchain illegale per tutti gli utenti. Questo evento mette in pericolo i mercati multi miliardari di dollari che alimentano le criptovalute come il Bitcoin”.
La preoccupazione degli analisti teutonici non si esaurisce qui.
È bene considerare che se l’utilizzo del Bitcoin non richiede necessariamente una copia della blockchain per facilitare la transazione, alcuni processi, come le tecniche di mining, richiedono lo scaricamento dell’intera blockchain o parti di essa
Link 
Che cosa “scarichi” nell'AntiSistema, sul “tuo” Pc e dentro a/di “te”? 
Analogia frattale espansa (causalità, memoria, è già success3, memoria, etc.), di fatto, ammettendo il teletrasporto di informazione (contenut3) in-conscia...
Attraverso la blockchain, si diffonde e distribuisce – anche - informazione altr3. Significativamente, è ancora lo stesso tipo di eco:
AntiSistema.
Catalogna, Puigdemont è in un carcere tedesco
Carles Puigdemont è in un carcere di Neumuenster e, secondo il quotidiano Kieler Nachrichten, intenderebbe chiedere l'asilo in Germania. L'ex presidente catalano era stato arrestato alle 11.19 dalla polizia autostradale tedesca dello Schleswig-Holstein mentre si trovava in una stazione di servizio dell'autostrada A7 poco dopo che aveva attraversato la frontiera danese entrando in Germania.
Puidgemont comparirà domani davanti ai giudici tedeschi, nel frattempo la procura generale del Land di Schleswig-Holstein studia il mandato d'arresto europeo nei suoi confronti, emesso dalla giustizia spagnola per ribellione e sedizione. Puigdemont infatti è stato destituito dal governo spagnolo dopo la proclamazione simbolica di una "Repubblica catalana" indipendente il 27 ottobre 2017 dopo il risultato positivo del referendum del 30 settembre.
Il politico si era auto-esiliato in Belgio e Madrid aveva chiesto un mandato d'arresto europeo nel caso Puidgemont avesse abbandonato Bruxelles.
Da giovedì Puigdemont era stato in Finlandia, su invito di alcuni politici e deputati locali, e stava tornando in Belgio...
La Germania è, tra i Paesi europei, uno di quelli dove l'arresto dell'ex presidente catalano potrebbe comportare le più gravi conseguenze, perché il codice penale tedesco non prevede il reato di ribellione, di cui il politico è accusato, ma ha il suo equivalente nell'alto tradimento...
La procura generale del Land tedesco di Schleswig-Holstein studierà il mandato europeo, secondo quanto riferito dal ministero della Giustizia tedesca ai media spagnoli; il procedimento di analisi ed eventuale esecuzione del mandato può durare tra 15 e 45 giorni.
Migliaia di persone sono scese in strada a Barcellona, a sostegno del leader, dove si sono creati anche momenti di tensione...
Link 
Il mandato d'arresto europeo nei suoi confronti, emesso dalla giustizia spagnola per ribellione e sedizione. Puigdemont infatti è stato destituito dal governo spagnolo dopo la proclamazione simbolica di una "Repubblica catalana" indipendente il 27 ottobre 2017 dopo il risultato positivo del referendum del 30 settembre:
quindi
dopo il risultato positivo di un referendum (popolare)
è, ancora, possibile
disinnescare il voto della maggioranza locale, storicamente riconosciuta in un territorio avente giurisdizione propria e, contemporaneamente, appartenente ad uno Stato altr3, facente parte di una federazione di Paesi “liberi”, che aderisce a convenzioni internazionali basate su accadimenti già intercorsi e quantomeno dubbi, alias, controllati di fatto dalla maggioranza azionaria che dal pubblico entra nel privat3, indimostrabilmente se (se) conseguendo solo ed esclusivamente alla legge “qua (così)”.
Tale fatto, causale, ha una precisione assolut3; il che dimostra che la tecnologia non è solamente... tecnologia, per come te l'aspetti secondo abitudine.
Anche la legge è una forma di tecnologia, che serve al medesimo scopo.
I pianeti conosciuti sono pieni di illegalità… Noi viaggiamo tra i pianeti, proteggendo i cittadini… Noi siamo il Protettorato. Noi proteggiamo…”.
Altered Carbon
Alla via, “qua (così)”, or dunque.
“Fai… di fare meno, se (se) per ‘te’ tutt3 ciò è… fare qualcosa”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2272

2 commenti:

  1. Caro Davide,
    proprio sulla scorta di questa fretta che il tempo scorra in attesa di "tempi Migliori" (intervallo, pensione, vacanze ecc.) la vita scivola via e si sente usual/mente dire: "Eh, più si invecchia più il tempo corre". Non è il tempo che corre è l'abitudine, la routine, il camminare sempre sullo stesso sentiero e il...dormire, sonnecchiare lasciandosi trasportare dalla corrente.
    Che "triste" Panorama...

    Ieri ero su un sito Internet a leggere alcune notizie. Puntualmente nei commenti saltava fuori un "troll", il suo commentare strideva fortemente con il contesto. Si sforzava palesemente di fingere si essere super partes, deridendo gli altri commentatori in un modo incredibile. La cosa bella è che oltre a essere subito evidente (anche a "pelle", a sensazione) tutte le volte che mi imbatto in uno si questi "troll", il significato che incarnano è la Paura che ha l'Antisistema che li foraggia, paga, spinge a..., ecc. Quanto si danno da fare per tenerci a bada in ogni modo possibile, ad ogni livello, angolo, ambito.

    Collegato a questi "troll" è balzata l'analogia con T(r)o(mpe)l('oei)l. E' stato come sempre un 'lampo': ho ricordato una gita delle scuole medie in qualche castello italiano. In un grande soffitto affrescato e decorato, l'artista aveva creato proprio un "trompe l'oeil" che sembrava davvero vivo e in movimento. Tutto ciò a conferma frattale e simbolica della solida illusione qua, così.
    Una gabbia senza sbarre, una gabbia per la nostra mente.

    Un abbraccio

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabio, certo; il termine di misura e raffronto è diventat3 "temporale". Così come la moneta ha soppiantato il baratto. E la vita scorre via, inesorabilmente.

      I "Troll" sono ovunque e "servono" un'unic3 padron3 (anche se non lo sanno)...

      Le connessioni (eco) sono ambientali e causali (poichè frattali espanse).

      Grazie Fabio.
      Ti abbraccio.
      Sincerità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.