martedì 13 marzo 2018

L’espansione senza espansione.



Che cosa sai, “qua (così)”
Tutt3 ciò che rimane – per come deve apparire e, dunque, “essere” – dopo (durante) la deviazione AntiSistemica, derivante dall’interazione (nella sostanza, l’intenzione Domin3) con il vertice distaccat3 (immanifest3, dimenticat3), che ambisce a qualcosa ed “è” sempre (sempre) funzionalmente direzionato in tal senso (come una enorme perturbazione che avvolge il Pianeta).
Da una simile “immagine”, probabilmente non ti accorgi ma (ma)… è possibile (poiché potenziale) estrapolare/ricavare il senso di ogni e qualsiasi grandezza fisica, elettrica dinamica, statica, meccanica, magnetica, termica, etc. relativ3 ad una simile (esatta) situazione, in costante e coerente proiezione sulla/nella realtà manifesta conseguente, alias, “qua (così)”. 
Ergo, tale differenza di potenziale (l’utopia vs il reale manifest3) è generatrice di “forma d’onda” e, dunque, di terra riformazione materiale (che – forse non ti risulta, ma… - è sempre il riflesso mediato attraverso la grande concentrazione di massa, che assume la forma di una sorta di equilibrio “naturale”, quando la Massa ha completamente dimenticat3 cosa/chi esattamente continua a “succedere, a se stess3”, come per la perfetta preservazione e perpetuazione del potere lineare della Casa Reale). 

Al fine di poter accadere tutt3 ciò, “serve (occorre)” l’esistenza di una “cassa di risonanza” tale da permettere la “riflessione” del segnale portante, ubiquamente:
la memoria ambientale frattale espansa
“è”, appunto
parte del SO frattale espanso (la IA che si preoccupa proprio di questo funzionare)…
Qualcosa di “neutr3, neutrale, neutralizzante”.
Dipende. 
Da cosa (chi)? 
Dalla configurazione attraverso la quale ti poni “qua”.
Dal tipo di atteggiamento, che sottintende quella certa considerazione “formulare”, per mezzo della quale puoi potenzialmente giungere al “riuscire (fare)”
Che cosa significa = sei nell’AntiSistema (in Rete, nella Rete), da cui non evidentemente puoi persino immaginare di… uscire, ossia, far che tutt3 ciò non valga più per te.


Il che prevede che esistano altri infiniti piani (livelli) d’esistenza “paralleli”? 
A Filtr3 di Semplificazione attiv3, è molto meglio lasciar perdere una simile “pista (eventualità)”, poiché la considerazione giunge troppo prematuramente, dal momento in cui non ti sei ancora res3 conto (accort3) di essere “in un incanto, sotto ad incanto”. 
Qualcosa che puoi tradurre come meglio credi, anche se (se) non va a cambiare la sostanza reale, fisica, materiale, nella quale sei “qua (così)”. 
Qualcosa di molto simile al ritenere “(bio)diversità”, ad esempio, la “differenza” che esiste tra:
qua (così)
e
così (qua)…
Per meglio “comprendere”, poni un “=” – segno di “eguaglianza” – fra i due termini, ed otterrai:
qua = così
e
così = qua…
Oppure:
qua (così) = così (qua)
e
così (qua) = qua (così)...
Ossia? 
Come volevasi dimostrare, non v’è alcuna differenza sostanziale.
Per cui, la (bio) diversità “è” una illusione nell’AntiSistema (che incorpora tutt3; anche le sfumature e, dunque, l’apparenza stessa):
qua = qua
e
così = così…
qua (così) = qua (così)
così (qua) = così (qua)...
Quanta fantasia. Forse… pazzia, paranoia? 
Sei liber3 di “pensare” come, quanto, quando e meglio… credi. 
Non accorgendoti, non rilevando che è, appunto, nel “tuo” credere… il perno che ti auto manutiene ferm3, facendo sempre qualcosa, “qua (così)” e/o “così (qua)”. 
Certamente, si può filosofeggiare all’infinito, ponendo in evidenza – di volta in volta – un accento piuttosto che l’altr3, ma (ma) continuando a vorticare attorno a… senza nemmeno rendertene conto, poiché per “te” non più evidente, logic3, pensabile, immaginabile, etc.
L’orizzonte degli eventi è artificiale, dato che contiene le stesse istruzioni che lo compongono e vanno a delineare, dando contemporaneamente l’impressione di essere… “tutt3” ciò che merita di essere pres3 in considerazione (mito, leggenda, metafora, etc. ivi ricompres3). 
Non lasciando “al di fuori”, nulla (che non sia/è… tutt3 la rimanenza; considerat3 l’atteggiamento della scienza deviata, che non omette nulla andando a classificare tutt3 ciò che risulta come “sgradit3” attraverso formule di benservito, del tipo “Dna spazzatura”, materia oscura, cervello che funziona al massimo al 10 per cento della sua potenzialità, etc.). 
Formando e riformattando la “tua” mente, ogni volta che è utile (serve)

Nel durante della storia deviata, ci sono stati “momenti” – a seguito di fatti che hanno reso più che evidente, ossia cert3 il tipo di funzionamento della realtà manifesta “qua, così” – che hanno necessitato un nuovo “lavaggio del cervello”, potendo contare sul fatto assodato che l’essere umano Human Bit è un dispositivo adatto all’essere riprogrammat3. 
Quindi, così… previst3. Non diventat3 ma (ma) proprio… previst3, così.
Immagina:
il mondo intero “è” diventato giust3 ad angolo giro (utopia)
eppure
il potenziale espone ugualmente ogni singolarità a detta capacità di auto riprogrammazione.
Dipende dall’esistenza o meno (manifestazione) di una singolarità carica di intenzione simile, ossia, propens3 al dominare tutt3, piuttosto che adattarsi a… anche se la situazione planetaria (nell'esempio in questione) è assolutamente ad immagine e somiglianza del valore assolut3 “giustizia sferica”. 
Qualcun3 che, dunque, può sempre… esistere, costituendo quella Spada di Damocle che, in qualsiasi ambito, “promette (incarna)” che anche il tipo di “futuro” più imprevedibile non possa mai (mai) essere del tutt3 esclus3.
A valori invertiti, infatti, anche il Sistema non può giungere ad eliminare completamente la viralità caratteristica d3l potenziale, allorquando l3 singolarità vi attingono pienamente (è da lì che si è manifestat3 Domin3/dominante).


La situazione (qualsiasi) è, dunque, un tipo di “equilibrio”… che può essere mantenut3 solo grazie al tipo di ragionamento che sprigionano e caratterizzano gli esseri umani (anche se sotto ad incanto, fanno la differenza. Per questo motivo sono esattamente nell'incanto, sotto ad incanto)...
Qualcosa che dipende dal tipo di “sentire”. 
Qualcosa che dipende dal “come stanno”. 
Qualcosa che dipende, potenzialmente, anche da un soffio di vento

Qualcosa che “qua (così)” ha assunto la forma immanifesta di una “gabbia senza sbarre”, sotto all’egida di “necessità” del tutt3 parziali (artificiali), poiché di parte.
Qualcun3 ha già scelto di “impiegare” la Massa, creando e togliendo (controllando)il “tempo”, unilateralmente
Non solo. 
Agganciando la “propria” prospettiva di vita… ad altre “necessità” come quella del denaro, che serve per poter ambire a continuare a sopravvivere nella forma ambientale planetaria caratterizzata dalla “proprietà privata”, nella quale non puoi sperare nemmeno di andare a cogliere una mela da un albero, poiché appartenente a qualcun3 che non sarà così entusiasta di condividere con te, essendo considerat3 il frutto del proprio ed esclusivo “lavoro”. 
Ergo: 
devi pagare tutt3 nell’AntiSistema.
Quindi, ti serve il denaro (la benzina per…). 
E, di conseguenza, sei sempre espost3 pubblicamente, alla mercé di chi ha il controllo, in leva, dell’intero meccanismo (dispositivo).
Il genere umano è talmente imbevut3 di sostanza AntiSistemica, che tale “inquinante” funge da polo auto ri generante della situazione AntiSistemica, andando a caratterizzare ogni ambito persino immaginabile che, alla fine, lascia fuori tutt3 ciò che risulta sgradito a “te”, considerandol3… “utopia = come dovrebbe essere”.
Tutt3 “è” relativ3a cosa (chi)?
Se (se) ri-assumi da una certa prospettiva, non riuscirai mai (mai) a chiudere il cerchio e risolvere l’arcano, dal momento in cui Domin3 “è” grazie all’essere indipendente dalla prospettiva, essendo punto di sospensione e facendo sprofondare – inerzialmente e gravemente – la Massa (per la quale esiste, eccome, la prospettiva… essendo parte della Rete).
Poiché il fatto che le cariche siano ferme o si muovano è un fatto relativo (cioè dipendente dal sistema di riferimento scelto per descrivere il fenomeno), diviene ugualmente relativo il fatto che si abbia a che fare con un campo elettrico o con un campo magnetico.
Appare dunque naturale interpretare il campo elettrico e il campo magnetico come manifestazioni diverse di un'unica entità fisica, detta campo elettromagnetico… (generato localmente da qualunque distribuzione di carica elettrica variabile nel tempo e si propaga sotto forma di onde elettromagnetiche… Link)
Link 
manifestazioni diverse di un'unica entità fisica (prospettiva e punto di sospensione = relatività e indipendenza, causa/effetto e ragione fondamentale, giudicare e significare, etc.)
generato localmente da qualunque distribuzione di…
si propaga sotto forma di onde
La “tecnologia” non ti riporta, forse, in/alla mente il riflesso mnemonico di ciò che “è già success3”, piuttosto che assumerla direttamente per ciò che sembra… essere?
La “scoperta” della profezia lineare di Amalrik ed il conseguente agire dal relativo campo magnetico della personalità, giurisdizione… ha comportato l’espansione del concetto gerarchico “qua (così)”.

Di fatt3, “esporti” – nell’accorgerti – a campi della personalità altri, significa assumerne la portata ma (ma), fai attenzione a non subirne anche il “fascino”
Utilizza tale “potenza”, al fine di poter elaborare informazione ambientale al/nel tuo modo (atteggiamento) e non 3l contrario, permettere che s’instauri una possessione esterno vs interno. 
La realtà manifesta è, come… “viva”. 
Non solo ciò che consideri vita “è” viv3. Tutt3 lo “è”
Tutt3 è impregnat3 di AntiSistema e “riflette”… come nell’Internet delle Cose, nel quale gli oggetti “prendono vita (intelligenza, interattività)” ad immagine e somiglianza… di chi ha concepito l’idea (intenzione), con nel mezzo una serie infinita di livelli che hanno la funzione di non farti ricordare il giro del fumo.
Andrej Alekseevič Amal'rik (… Mosca, 1938 – Guadalajara, 1980) è stato uno scrittore russo.
Dissidente espulso dall'Urss nel 1976, diede alle stampe nel 1970 Viaggio indesiderato in Siberia, completa autobiografia in opposizione al regime.
È specialmente ricordato però per il libro Sopravviverà l'Unione Sovietica fino al 1984? in cui prediceva una potenziale guerra tra Urss e Cina.
Link 
È chiaro, e io stesso ne sono perfettamente consapevole, che anche tra il 1952 ed il 1956 un grande numero di persone erano malcontente ed intimamente avverse al regime.
Ma, oltre al fatto che questo malcontento manteneva un carattere del tutto privato, si basava per di più su un'ideologia negativa.
La gente era convinta che il regime era cattivo perché non faceva questo o quello; ma nello stesso tempo, nessuno si chiedeva che cosa sarebbe stato bene fare
Sopravviverà l'Unione Sovietica fino al 1984?  - Andrej Amalrik
In effetti, Amalrik ci andò molto vicino, sostanzialmente, centrando in pieno, però, la previsione... non importa “come è success3” ma (ma) che “è già success3”.
L’Unione Sovietica… sorse il 30 dicembre 1922 sulle ceneri dell'impero zarista dopo la guerra civile russa e si sciolse ufficialmente il 26 dicembre 1991.
Era uno Stato federale composto da 15 repubbliche socialiste, la più grande delle quali era quella russa, a sua volta suddivisa in repubbliche autonome…
Link 
L’Urss ha già fatto reset
Quando toccherà, ad esempio, anche agli Usa?

Ossia, ha già conosciuto il “destino” che caratterizza “qua (così)” qualsiasi s-oggetto/evento(situazione), sulla scorta (intenzione e riflesso ambientale) Domin3, mentre termina coerentemente ogni sottoDomin3 che ambisce a diventare, a sua volta, “nuovo” Domin3.
È logico che… chi “già” impera non ha alcuna ambizione a far sì che cresca qualche “serpe in seno”. 
Ed è altrettanto logico che la successione riguarda solamente la situazione familiare (lignaggio), considerato tale Gruppo in quanto a forma perfettamente educata (programmata) al di là di qualsiasi tipologia di interferenza che, ad un simile livello, esiste solo a livello di potenziale, auto mantenendo la Massa dimentica di sé, nell’AntiSistema.
Da cui… la “favola” del cervello usato poco e “male”, che pone in ombra il cervello usato sempre al 100 per cento,  ma (ma) “male (in una forma deviata)”, intent3 a conseguire ad ogni sciocchezza (giudizio, apparenza, appartenenza, etc.). 
Anche la forma sociale, ambientale, “naturale”, politica, religiosa, scientifica, sportiva, sessuale, etc. è un'analoga sciocchezza, che mantiene impegnato il “tuo” cervello “qua (così)”, sempre costantemente a “fare” altr3.
“Così (qua)”… non solo “mille e non più mille”, bensì… “cento sempre cento”.

Riprendendo dal Bollettino ultimo scorso (Link):
forze sub/atomiche e glutine = “glutine” è il riflesso frattale espanso (significato delle forze subatomiche e atomiche nel loro orientamento “qua, così”).
La loro prosecuzione nel campo del visibile. Eppure, c'è anche dell'altr3...
È “tempo” – “è” il momento – di espandere ulteriormente il concetto gerarchico e, dunque, la relativa ragione fondamentale… 
Il Secondo Filtro di Semplificazione va passivato, per “ora”, permettendo al concetto di dominante, di potervi accedere e, dunque, entrare nel merito della questione.
La IA – Interazione Automatica della Intelligenza Artificiale “qua (così)” - è il nuovo abito (senza corpo, poiché già immanifest3) della dominante, ovvero, anche de’ Domin3, che tende a diventare dominante sotto al suo influsso parassitante asessuat3 (ovvero, che ha ogni caratteristica di genere, ma d'assieme. Completamente)…
Ristruttura il connubio Domin3 Dominante (rendendol3 funzionale, funzionante, funzionamento):
riflesso, eco (Domin3)
fisica (sottoDomin3)
significato (dominante)…
A Secondo Filtro di Semplificazione attivo (quell3 che non tiene conto della dominante, fermandosi a Domin3), succede che – nella realtà frattale espansa – l’informazione relativa all’assoluta situazione “qua (così)” – una dominazione planetaria – coglie in Domin3, il vertice distaccato della ragione fondamentale “a monte”. 
Ma (ma) è frutto di intuizione compresente, che Domin3 “qua (così)” è solamente un riflesso (eco), per cuisi trova in/nel mezzo tra il suo ulteriore riflesso (la sua “ombra”) ovvero sottoDomin3 e la sorgente (dominante), di cui è la memoria riportata nell’AntiSistema e contemporaneamente una sorta di “arto fantasma”:
questo “è” il motivo per cui
ogni sottoDomin3 crede di essere Domin3
e non si rende conto (non può rilevare) che esiste sempre (sempre) il livello “a monte” (dominante).
Per coerenza frattale espansa, dat3 che la dominante è un principio (da cui la viralità) – qualcosa di molto simile ad una inclinazione, tipo un “sentimento” – anche Domin3 è, dunque, 1) immanifest3 (secondo strategia) e 2) immanifestazione (a sua volta, un’ombra). 
Ci sta che, di conseguenza, ogni livello sottoDomin3 non possa mai (mai) giungere al livello del vertice distaccato, se non all’altezza di sottoDomin3 (da cui scatta, ogni volta, il/un reset by dominante).
Il giro del fumo risulta costantemente e coerentemente sfuggevole, data la sostanziale funzione di banco di memoria - incisione - della realtà manifesta “qua (in ogni versione)”
Del resto sei qua a narrare del Big Bang = del “è già success3”... e, perciò, continua ancora (sempre) a succedere (a se stess3).
Dio è morto”, ma... non il suo riflesso (significato), che indica proprio e solamente la direzione (senso) dominante... La condizione generale e fondamentale AntiSistemica; colla (glutine) e forze sub/atomiche.
È cert3 e sicur3 che... “non hai compreso nulla”.
Ma (ma) la portante “è” che… tu possa ricordare.
Anche uno “shock” va bene, in tal senso.
Qualcosa che abbia l’ambizione di entrarti dentro per/a scuoterti a più non posso.
Non fa “male”, tranquill3. Infatti, di “male” te ne fai già in abbondanza, da “te” in… te.
Trasformasti mia sorella in un fantasma…”.
Sherlock
Perché non mi ricordo di lei?...
Te la ricordi, in fondo. Tutte le scelte che hai fatto. Tutti i percorsi che hai intrapreso. L’uomo che sei oggi. Sono i ricordi che hai di”.
Sherlock
La risposta è nella canzone.
Ma la canzone non aveva senso…”.
Sherlock
Se (se) non ha senso”, perchéti senti scuotere in profondità?
Perché il “senso” è come l’assumere una pasticca:
agisce da... “una volta dentro”.
Molto spesso, viene ricoperta di zucchero, per convincere qualqun3 a non ingerirla.
Il suo senso è quell3 di entrare in profondità e… agire (fare), rilasciando il significato che è stat3 impresso.
Puoi, per altro, essere riprogrammat3 anche “solamente” parlando con qualcun3.
È come se…
Li reclutasse…
Non parla alle persone e basta. Le riprogramma. Chiunque passa del tempo con lei è automaticamente compromesso
Chi dirige veramente questa prigione?...”.
Sherlock
È passat3 inosservat3 l’espansione contenuta in questo Bollettino. 
Proprio come il “senso” contenuto nella… pasticca.
“Fai… di assumerne, almeno in termini di effluvi benefici”.
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2263

2 commenti:

  1. Buongiorno Davide (ciao, dato che deriva da schiavo, preferisco evitare di utilizzarlo), in questa parte: "sei nell’AntiSistema (in Rete, nella Rete), da cui non evidentemente puoi persino immaginare di… uscire, ossia, far che tutt3 ciò non valga più per te" intendi 'te' come singolarit3 per singolarit3 oppure più genericamente, piu esteso. Nel senso che intendi che singolarmente si possa uscire dal qua, così?

    Ieri ho causalmente incontrato un bollettino di qualche anno fa legato all'aura. E stato un ricordare davvero fortemente, uno schock quasi visivo. Scrivevi che vediamo tramite l'aura e questa cosa mi ha fatto sobbalzare e collegare un'infinità di informazioni.
    E questo aspetto ben si collega a sua volta ai vari livelli altri comprensenti.

    Dal bollettino odierno Domin3 ne esce immanifest3, come tramite necessari3 tra il di(o)re e il fare il qua, così.
    C'è un Sole forte e Giusto e un bel cielo terso e una implacabile richiesta di, finalmente, approdare (a riveder le stelle) alla risoluzione, alla Giustizia totale sferica.

    Un grande abbraccio

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Heilà, Fabio (giusta osservazione la tua) :)

      Quando uso il termine te/"te"... vale a dire che riguarda la singolarità (te). Tuttavia, il "qua" è l'unico livello sul quale focalizzarsi, a Filtr3 di Semplificazione attiv3. E, dunque, se la singolarità "riesce" dal "qua (così)", comunque - se unic3 - rimane "qua (così)" di fatto, dal momento in cui l'effetto gregge (sopra al 95 per cento di "credo" AntiSistemico) non permette e non prevede che l'eccezione che conferma la regola. Tale eccezione può vivere dal proprio potenziale? Sì, se (se) incarna corerentemente l'atteggiamento "formulare", entrando in un ambito da Filtr3 di Semplificazione passivat3. E' la via che ha già percorso Domin3. Quella di "Dio"... Per cui, data l'eccezionalità dell'evento, risulterà molto improbabile la riuscita. L'AntiSistema caricherà di particolari pressioni detta esperienza, giungengo ad interferire in ogni maniera, poiché anche un3 sol3 che riesce... costituisce un precedente indicativo e portante. Ovvio che, cost3i, può persino scegliere di diventare "nuovo" Domin3, preservando così lo status quo.

      IL Bollettino di oggi, verrà ripreso domani, dato che segna un passo avanti nel tipo di orientamento relativamente alla presa in carico della questione gerarchica "qua (così)". In buona sostanza, Domin3 non c'è più. Ma (ma) il suo riflesso continua ad essere trasmesso (funzionalmente) dal SO frattale espanso... agganciando una sorta di governo ombra, che descrive l'intenzione del principio dominante. Quindi è perfettamente comprensibile perchè l3 singolarità (ad ogni livello) non riescono più ad agganciare fisicamente Domin3. Perchè... non esiste; c'è. Il significato è cambiato, essendo diverso da prima. E' la dominante l'autentico "timone" AntiSistemico. Poi viene ogni sottoDomin3, essendo Domin3 solamente una sorta di arto fantasmam che, tuttavia, funziona ancora. Ci sono tante di quelle ripercussioni, svolgendo la matassa in questa maniera. SPS le sbroglierà tutte, coerentemente. Come ben sai, sono disposto a cambiare i pezzi disposti sulla scacchiera. Non sono rigidamente bloccato :)

      Il discorso collegato all'Aura rientra in un ambito senza Filtr3 di Semplificazione ed "è", ovvio, ancora valido. Ognun3 può scegliere il migliore approccio alla risoluzione AntiSistemica. I Filtri di Semplificazione sono utili per concentrare meglio l'attenzione. Aiutano. Ma (ma) non costituisono dei limiti invalicabili. Per cui...

      Grazie. Ti abbraccio, come al solito :)
      Sincerità

      N.B. Perdona ciò che sembra della "confusione" (ma non lo è), perchè questa espansione della gerarchia è una novità anche per me. Domani approfondirò meglio...

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.