giovedì 29 marzo 2018

Anche ciò che non sai, “è”…



Se (se) “tu” non sai nulla di - ad esempio - elettricità, non significa che questo mondo si limiterà a non considerarla.
Sarai “tu”, di conseguenza, ad essere auto isolat3 dentro… Il “progresso” ti è già stat3 impost3 in questo modo, senza che “tu” ne riconoscessi gli estremi, la sostanza, il fondamento, il perché, etc.
È, semplicemente, già success3…
Rifletti. 
Perché ogni “scandalo” non ti insegna, sostanzialmente, a fare a meno del tal “canale, abitudine, luogo comune, etc.”? Perché, invece, rimani fedele “parallelamente” alla medesima fonte di auto intrattenimento, registrazione e controllo?
Sei nell’incanto. E non te ne rendi nemmeno conto…
Ogni volta, rinforzano la “sicurezza”. E, ogni volta, non serve. E, ogni volta, “tu” stai solo a guardare.

Lo sviluppo di questa zona non può essere fatta risalire a qualche vantaggio nella distribuzione dei fattori, quanto, paradossalmente, alla povertà e alla scarsezza di risorse.
Le rese agricole dell’Alto Milanese erano infatti bassissime, a causa della scarsa fertilità dei terreni, incapaci di trattenere l’acqua e le sostanze nutritive, e costantemente assediati dalla brughiera…
Link 
Le “risorse” non sono mai (mai) scarse
Semmai, dall’apparente scarsità si può estrarre, in leva, attraverso la strategia, il relativo “interesse”.
Qualsiasi “cosa” tu abbia in “casa, va bene… quando hai le idee chiare. 
Già. Perché, dopo questa conta (consapevolezza), agirai di conseguenza, utilizzandol3 in quanto a “carburante” dell’economia (economia e idea di risorsa, nascono assieme, in quanto a progetto), basat3 sulle più che opportune “invenzioni” commissionate all’ingegno di/in qualche singolarità compresente nella Massa, sopravvivente.
Nonostante il 23,9% del territorio britannico sia coltivato, il settore riveste una modesta importanza in termini di occupazione e di partecipazione al Pil, come riflesso della precoce industrializzazione conosciuta dal paese.
Nel 2005 l’agricoltura impiegava appena l’1% della popolazione attiva e partecipava alla formazione del Pil per l’0,9%.
Il settore raggiunge tuttavia alti livelli di efficienza e produttività.
In vaste zone del paese, soprattutto in Scozia e in Galles, i terreni possono essere sfruttati soltanto per il pascolo; oltre la metà delle aziende agricole è impegnata nell’allevamento di bovini e ovini e nella produzione lattiero-casearia…
Link 
L’Inghilterra era, ed è, un’isola poco adatta all’agricoltura. 
Per cui è stat3 sviluppat3 ciò che serviva, partendo da quello che... c’è (acqua, carbone e… idee).
Il resto è stat3 inventat3 (tecnologia, servizi, economia, scienza, Chiesa, finanza, Borsa, turismo, politica, scommesse, guerra, pirateria, schiavitù, legge, colonialismo, etc.)…
Spia le persone?
Raccolgo dati. Costruisco una Rete…”.
Altered Carbon
Come dice Ritter in un articolo apparso il 24 aprile 1944...:
la moneta, o carta moneta, è in economia ciò che è la chiave di volta in architettura.
Senza di essa l'arco crolla; debole o insufficiente, è una minaccia continua per la solidità della costruzione, la quale non può sopportare nuovi pesi senza arrivare alla catastrofe.
Quindi la soluzione di qualsiasi problema economico presuppone o esige una moneta, o carta moneta, che sia solida, cioè realmente di invariabile valore o per lo meno si accosti a quella invariabilità che è insita nella idea di qualunque misura.
Una moneta traballante è una spada di Damocle sospesa sul capo di tutti i cittadini ricchi o poveri:
il problema della stabilità dovrebbe di conseguenza essere la preoccupazione economica numero uno di tutti i Governi e alla cui soluzione dovrebbero dedicare le loro speciali cure, oltre che il Ministro delle Finanze, per le dirette sue ripercussioni, tutti i suoi colleghi, in particolar modo quelli dell'Economia Corporativa e dell'Agricoltura.
Come infatti portare a buon fine la socializzazione delle grandi aziende industriali e di credito, contenere l'ascesa dei prezzi, invogliare i produttori a una regolare consegna dei loro prodotti all'ammasso e al consumo, se la moneta oggi ricevuta in cambio di merci e di servizi non permetterà domani di ricavarne in cambio che un quantitativo minore di merci e di servizi?...”.
Giustizia sociale attraverso la riforma monetaria - Giacomo Barnes 

Infatti:
l’articolo 127, paragrafo 1, del Trattato sancisce che:
L’obiettivo principale del Sistema europeo di banche centrali... è il mantenimento della stabilità dei prezzi…”…
La stabilità dei prezzi non è solo l’obiettivo primario della politica monetaria della Bce, ma anche un obiettivo dell’intera Unione europea.
Il Trattato sul funzionamento dell’Unione europea e il Trattato sull’Unione europea stabiliscono una chiara gerarchia di obiettivi per l’Eurosistema, rimarcando come la stabilità dei prezzi sia il contributo più importante che la politica monetaria può dare al conseguimento di un contesto economico favorevole e di un elevato livello di occupazione…
Link 
Per “il mantenimento della stabilità dei prezzi…” occorre una moneta stabile (infatti, nel 2012, Draghi dichiarò a tutto il mondo che l’Euro è un progetto irreversibile), ossia, massimo controllo.
26 luglio 2012
Ho un messaggio chiaro da darvi:
nell'ambito del nostro mandato la Bce è pronta a fare tutto il necessario a preservare l'euro. E credetemi:
sarà abbastanza”.
Mario Draghi 
Spero che a guerra finita le idee che ho esposto verranno seriamente prese in esame e realizzate al più presto, almeno per quanto riguarda i debiti dello Stato, che dopo qualche anno - e cioè dopo che il bilancio sia stato riportato in pareggio - dovrebbero essere consolidati su una base di interessi pagabili per un periodo di 40 anni, dopo di che dovrebbero cessare del tutto.
Un tale provvedimento, esteso successivamente a tutte le altre forme di prestito, completerebbe le riforme esposte precedentemente e metterebbe una volta per sempre fine all'usura.
E allora, coi mezzi tecnici moderni, vedremmo inaugurata una nuova era di abbondanza che il mondo non è stato mai in condizione di realizzare prima”.
Giustizia sociale attraverso la riforma monetaria - Giacomo Barnes
A guerra finita
i debiti dello Stato
dopoun periodo di 40 anni
dovrebbero cessare del tutto
Non è andata affatto in questo modo. 
Hanno prevalso altre idee. 
Infatti, con la “liberazione”, giunsero anche tali… “idee”, che attecchirono sin da subito, dato che è un piano preciso, come la marea che si alza coinvolgendo tutt3. 
E di Barnes non si seppe più nulla, scivolando nell’oblio.
Sia Tu, che “Tu”, necessitate di un diverso schema portante “mentale (atteggiamento)”, dato che... sei (nel) “qua (così)”. 
Una dima da inserire al posto di ciò che, “ora”, ti ha
Far passare tutt3 il processo dal collo di bottiglia della giustizia sferica, significa modificare il modo di pensare e, dunque, andare a ristrutturare sostanzialmente anche la realtà manifesta (conseguente).
Pensare per come sai, poiché te l’hanno detto, va a manutenere la realtà manifesta o AntiSistema. 
Per questo motivo, inizialmente, pensando attraverso la dima della giustizia sferica, al 99 per cento non ti sembrerà nemmeno di poter riuscire a… pensare (incidere).
Infatti, ogni processo mentale sarà come auto bloccante rispetto a se stess3, poiché tale valore assolut3 (segnale portante “qua, così”) andrà ad impedire qualsiasi tipo di dibattito, evento, situazione, vicissitudine, etc. dal momento in cui si tratta solo ed esclusivamente di “giustizia di/in parte (privat3)”, alias:
invenzione, cavillo, interesse, strategia, etc.
Che cosa ti occorre per pensare diversamente
Un “impianto” diverso? No. 
Lascia pure la struttura organizzativa con tanto di gerarchia. 
Ciò che fa la differenza “è” l’atteggiamento “formulare” (coerenza) ed il tipo di segnale portante, da/in cui “passa tutt3”. Cioè, proprio:
la giustizia ad angolo giro.
Segnale portante + atteggiamento coerente (“formulare”) = realtà manifesta ad immagine e somiglianza (senza alcuna necessità della compresenza “Dio”, dato che avrai dimostrato di essere Tu al fulcro della capacità potenziale della “creazione”).
Dal carbone, le macchine a... Carbone & Co. (riflesso, causalità, coppia motore, etc.).
Quando... l'energia da vibrazione (Teva Liike) = energia (della) vita.
Perché si lavora “tutt3” ed esiste il denaro?
Per lo stesso motivo per cui esiste il “tempo”:
in molte situazioni si presentano fenomeni periodici, cioè che si ripetono (al passare del tempo o al variare di un'altra grandezza) ciclicamente…
Link 
Nota bene:
al passare del tempo o al variare di un'altra grandezza

Alla frequenza (funzionamento) può essere agganciat3 anche altr3 fattor3 (non solo il “tempo” che, pertanto, è stat3 scelt3 ad hoc, ovvero, inventat3 “qua, così”, come il concetto di denaro ed ogni altra teoria, solidificatasi nell’AntiSistema)…
Di più… il “problema” dell’energia è una sciocchezza o, meglio, un’altra invenzione di parte (privat3) che, in buona sostanza, non esiste; c’è.
Che cosa “è” la giustizia
Per ricordarl3, occorre – “qua (così)” = interferenza AntiSistemica (convenzione) – espandere il concetto, sino a portarl3 al valore assolut3; 
a quel panorama unico completamente indipendente da qualsiasi “necessità” di prospettiva (interesse, parte, privat3, etc.). 
Per cui, nella forma reale sociale, ambientale, umana… AntiSistemica, va agganciat3 la quintessenza (origine) della giustizia, andando oltre alla terminologia, sino al significato di giustizia sferica (angolo giro) o, per meglio dire, sino al valore “dima”... che è inalterabile rispetto a qualsiasi “punto di vista”


Quando qualsiasi s-oggetto/evento(situazione) e/o dibattito “è” giust3, relativamente all’assolutezza della giustizia sferica (universalità del sentimento)? 
Quando, in qualsiasi “modo” riassumi la decisione, ciò che vai a creare “a valle” non procura alcuna implicazione dannosa per nessun3 “qua”
Ora, il “danno” è inteso, AntiSistemicaMente, come un effetto che va a procurare una “mancanza” a chi s’aspettava il contrario.
Ossia, nella quasi totalità dei casi, tale differenza di potenziale è relativa al denaro (interesse). 
Cioè, va ad inserirsi e designare una situazione economica, finanziaria, speculativa… assumendo - tale dimensione - la forma di un vero e proprio collo di bottiglia
Infatti, anche se il “danno” riguarda la salute, la situazione familiare e/o singolare, l’affettività, qualsiasi diritto/dovere (lavoro), etc. in ogni “caso”, l3 stess3 viene convertit3 in “equivalente in denaro (interesse)”
Come a sostenere, implicitamente, che l’aspetto portante è sempre (sempre) misurabile in valore convenzionale pecuniario
Non importa se c’è di mezzo la vita.
Importa che qualsiasi aspetto “qua (così)” abbia un “prezzo”, tanto da farti ricordare che non sei, poi, tanto divers3 da quella merce che ritrovi, ogni volta, al supermercato (con tanto di data di scadenza). 
La “tua” vita AntiSistemica è interamente prezzata, come al Mercato. 
Non esiste, infatti, alcuna zona sacra che non sia già stata lottizzata, analizzata, speculata e valutata, etichettata e quotata. Perdi un occhio = hai diritto ad “x” euro
L’antica legge del taglione, dunque, esiste ancora, anche se non è più “occhio per occhio”, bensì, “occhio per risarcimento in denaro, (qualora l’incidente è avvenuto in determinate circostanze, assicurate ed assicurabili)”, diventat3 l'unità di misura equivalente.


La giustizia sferica “è”, altresì, un panorama unic3, punto di sospensione, valore universale, etc. che non prende in considerazione delle tabelle di conversione del danno in equivalente in denaro. No.
Ess3 assume da “a monte” tutt3 ciò che può succedere e succede. 
Quando la giustizia ad angolo giro è il primo (ed unico) punto della Costituzione di ogni Stato “qua”, significa che ogni dibattito si ferma non appena ha il potenziale per ledere il diritto altrui a/di rimanere integr3, da tale valore assolut3.
Quindi, (nel) “qua (così)”… la giustizia sferica blocca sul nascere, praticamente, tutt3... ciò che non lo è.
Il che significa:
prevenire è meglio che curare (sostanzialmente).
La singolarità che cosa ha “a cuore”
Nell’AntiSistema, il proprio interesse (e ogni altra aspettativa è sempre una facciata dello/nello stesso interesse privat3). 
Differentemente, quando l’applicazione della vita discende dal fondamento della giustizia sferica, alla singolarità viene naturale avere “a cuore” sia se stess3 che, contemporaneamente, il mondo inter3. 
Poiché… il rispetto per tutt3, parte da quel panorama unico – scolpito anche nella/dalla Costituzione (che non riporta alcun altro punto di… cavillo) – che risulta assolutamente inalterabile “qua”. 
In tale coerenza, la giustizia ordinaria diventa (ritorna ad essere) la giustizia sferica, alias, la garanzia totale a prescindere dalla gerarchia e dal grado di dis-organizzazione della forma sociale.
Ecco perché smettere di “ricercare”, quando ritrovi (ricordi) il concetto “sentimento (atteggiamento)” universale assolutamente immodificabile.
Quando da “a monte” discende un tale flusso di purezza, persino la “necessità” dell’organizzazione (gerarchia) viene buon3 al fine di diffondere e distribuire ciò che giunge sostanzialmente
Il che, ti permette di accorgerti che ogni dibattito “a valle” è sempre (sempre) un effetto collaterale e, non, al contrario, ciò che pensi poiché te l’hanno fatto pensare (credo).
Immagina:
Dis-organizzazione…
utilizzo della struttura gerarchica
al fine di agganciare il tipo di “illuminazione”
alias
il valore assolut3 della giustizia sferica
che fa la differenza.
Poi:
l3 singolarità dis-organizzat3
dovranno assumere atteggiamento “formulare”
alias
coerenza con il segnale portante…
In questa maniera si re-distribuisce tale valore assolut3, distaccandol3 dalla “necessità” di essere centrale e portante.
È un po’ l’esempio frattale espanso che giunge da alcuni vegetali, che sono in grado di mettere radici lontano dalla pianta genitoriale, pur continuando a rimanere fedel3 al proprio lignaggio (funzione).
Quando tale origine “muore”, non cambia la situazione generale…
Ma (ma) nella “bio-diversità”, ci sono innumerevoli altre specie che sembrano apparire diversamente, il che non permette di accorgerti di come funziona sostanzialmente il meccanismo di diffusione dell’informazione non solo genetica, né ereditaria, bensìdi copertura (distribuzione) del segnale
Ora, a prescindere da come osservi tale segnale, puoi agganciarl3 in termini significativi e potenziali:
se (se) tale segnale portante è globale (potenzialmente)
allora (allora) vai a caratterizzarl3 e poi ad espanderl3 in viralità (giurisdizione).
È il tipo di trasmissione (valore, informazione) che differenzia la tipologia di conseguenz3 (risultato). 
Non importa come è usato, “ora”. 
Importa che funziona, così
E che... ha copertura planetaria. 
Trovata (ricordata) la stazione di trasmissione (modalità, impianto), aumental3 in potenza ed il gioco è fattofunzionerà.
A cosa/chi serve, “adesso”? 
All’AntiSistema, ovvero, alla dominante. 
A chi potrebbe servire “in leva”? 
A Te, essere uman3 e, dunque, all’umanità conseguentemente.
Dipende da quale intenzione hai…
Del resto, questa è la “via” già realizzata anche da Domin3, poiché la via “è” un3 e sempre aperta (al massimo, interferit3).
Sopra alle “nubi” c’è sempre (sempre) il Sole (potenziale)...
Inflazione, Confcommercio: pericolosa la debolezza dei consumi.
La revisione dell'Istat porta a zero la dinamica congiunturale dei prezzi a febbraio, un dato troppo basso che tradisce una pericolosa debolezza dei consumi. È il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat sull'inflazione.
"La disaggregazione territoriale della variazione dei prezzi... indica, rispetto a 12 mesi fa, un'inflazione moderata al Nord, ma quasi nulla al Sud, a testimonianza che la fase di ripresa è ancora particolarmente fragile in alcune regioni del Paese.
In questo quadro le prolungate incertezze sul possibile incremento dell'Iva per 12,5 miliardi di euro a partire dal prossimo mese di gennaio non aiuteranno la fiducia di famiglie e imprese".
Link 
Inflazione, Unimpresa: discesa prezzi minaccia ripresa economica.
"La discesa dei prezzi al consumo è una seria minaccia per la ripresa economica.
Nonostante gli sforzi della Banca centrale europea, l'obiettivo dell'inflazione al 2% resta lontano e il rallentamento registrato a febbraio dall'Istat è l'ennesima spia della debolezza dell'economia italiana".
È quanto dichiara il presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara, commentando i dati diffusi oggi dall'Istat secondo cui a febbraio resta ferma l'Inflazione; l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra una variazione nulla su base mensile e aumenta dello 0,5% su base annua (da +0,9% di gennaio).
"Le iniezioni di liquidità dell'Eurotower... non bastano a dare gli stimoli necessari. Il maggior denaro disponibile è un pilastro importante, ma serve altro, a cominciare da una riduzione del carico fiscale sia per le famiglie sia per le imprese".
Link
Sono tutt3 invenzioni, queste teorie praticate nell'AntiSistema. Le parti che narrano e tramano, sono interessate all'inflazione, dato che l'aumento dei prezzi si tramuta, per ess3, in maggiori introiti (o, perlomeno, nella difesa del valore del proprio investimento).
Non basta, in altre parole, salvare l’indipendenza economica dell'Europa; bisogna anche sbaragliare nell'Europa stessa il sistema finanziario, monetario e bancario... il quale, finché duri renderà impossibile l'istituzione di un vero regime di giustizia sociale e impedirà ogni sicuro risanamento del nostro assetto economico a guerra finita…”.
Giustizia sociale attraverso la riforma monetaria - Giacomo Barnes
Già. Infatti, il debito pubblico non si è estinto, anzi...
La ricchezza sociale o nazionale consiste nell'abbondanza di… beni e la tecnica industriale moderna ne rende indubbiamente possibile una produzione ingente. D'altra parte, i profitti dei singoli dipendono dalla scarsezza di tali ricchezze”.
Giustizia sociale attraverso la riforma monetaria - Giacomo Barnes
Voci d3l passato, che continuano a risuonare, dato che l’ambiente “è” una memoria.
“Fai… di ricevere l’informazione frattale espansa, dalla tua sede caratterizzata dall’atteggiamento più consono all’insediamento della giustizia sferica”.
Si può… “Fare”. 
Anche ciò che non sai (hai dimenticat3), “è”…
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2275