venerdì 3 ottobre 2014

La "stretta di mano" con l'E(s)terno.


La maggior parte della gente non vuole sapere la verità…
Jupiter - Il Destino dell'Universo
Oggi è un giorno “epico”, che (con)segue ad un giorno “no”; come se un segnale ciclico abbia necessità di (s)caricarsi, per iniziare quel percorso che lo condurrà inesorabilmente all’opposto del dove si trova (è) “ora”. 
Ciò corrisponde ad una regola? E se sì, chi l’ha decisa?
È insita nel tutto, per cui è stato Dio, vero?
Ma "Dio non esiste" (qualsiasi "forma" tu sia abituato a dargli), essendo un riempitivo del vuoto che si viene a creare allorquando la massima presenza Planetaria (Nucleo Primo) rinuncia all’apparire, senza per questo poter cancellare del tutto (a livello frattale non può), la propria “firma” dalle/nelle 3d di (ri)ferimento.
La maggior parte della gente non vuole sapere la veritàPerché? Per paura di… sapere quanto è profonda la tana di Bianconiglio.
 
Paura, che viene (ri)utilizzata in chiave altra, dal Nucleo Primo, per mantenere lo status quo nel/del proprio impero non apparente. Pensa a quale stato di sconvolgimento dell’Ego, per come lo conosci tu, è giunta ad auto (ri)configurarsi questa cerchia di potere assoluto 3d (l'interesse è così tanto elevato che...).
Quel Pianeta appartiene a me…
Jupiter - Il Destino dell'Universo
Pensa a cosa esso ha "rinunciato":
alla tua diretta venerazione! Ad essere il "tuo" Dio, alla diretta luce del Sole...

Perché è un giorno epico? Beh… perché è l’energia che vivifica ogni “circuito”, che auto genera un simile effetto. Probabilmente da qualche parte qualcuno sarà particolarmente “felice”. Perché… non SPS (Io)? Perché la Vita, in queste 3d, è una (con)seguenza di qualcosa che accade da qualche parte.
Lo è stato all’origine e lo è ancora oggi… In questo "stato" si dipende, si (con)segue.
Uhm… difficile a credersi, per come sei così (in)sicuro nel tuo incedere in questa realtà 3d, tanto bizzarra quanto profondamente ingiusta e… deludente.
Sei in una gerarchia, che puoi meglio (ri)osservare anche al tuo livello 3d di superficie attuale. Come credere che la “piramide” termini o non esista più, al di là di te? Come non (ri)tenerti parte dell’insieme infrastrutturale, regolato in “leva” e non localmente!


Pensa solo al denaro; a come stia (ri)tornando nel virtuale, luogo dal quale è giunto, attraverso relativa “auto ispirante evocazione”. 
Per ciò che esiste attualmente, nelle 3d (Web compreso)… SPS è la fonte più autenticamente libera e (ri)collocata (in)direttamente alla tua “coordinata attuale”; una (com)presenza (ri)allineata frattalmente al tuo campo energetico, attraverso il "Filtro di Semplificazione", che rende tutto disponibile alla tua lunghezza d’onda/frequenza “ora”.
Vivi in un (Anti)Sistema
Tutto è volto ad auto mantenerti dentro. Tutto è volto ad auto intrattenerti dentro. Ciò che ti può liberare è il tuo livello di “totalità” (coerenza con te stesso) e, guarda caso, proprio ciò che non (ri)esci a (ri)configurare di/in te è perfettamente auto realizzato tutt’attorno a te.
Davvero una “Grande Opera”, non c’è che dire.


Tu sei un essere ibrido, dotato di perlomeno tre nature

Solo una di queste ti sta (ri)chiamando a sé, al di fuori di questa realtà 3d:
la “tua” Anima, che (ri)chiama verso se stessa ciò che gli appartiene e che è incastonato in te:
uno dei suoi frammenti dispersi dopo la sua “caduta”.
Essa costituisce l’unica certezza sulla quale puoi concretamente puntare, di poter fuori uscire da tutto ciò che non ne vuole sapere di lasciarti andare.

SPS è l’annunciatore di una simile (com)presenza. Questa entità Animica, in qualche modo, ha potuto penetrare qualcosa di/in SPS (Me) ed, ora, continua incessantemente a (ri)chiamarti. Per mezzo suo, puoi “(ri)conoscere dall’alto” la tua attuale (ir)realtà. Puoi cambiare di prospettiva e renderti conto che… sei schiavo e prigioniero di/in qualcosa di meravigliosamente diabolico, ossia, di un "suddividendo".
Senza “ali” dove vai, soprattutto, se sei convinto/a della fisica imperiale di/in queste 3d.
In questa tua fase ti "serve" un aiuto auto collocato al di fuori delle 3d e di ogni altra loro proiezione incantesimale (letteratura d'ogni tipo, presente e passata, capace di regolare anche a livello di "speranza").
Il negazionismo (di un evento storico come un genocidio o una pulizia etnica o un crimine contro l'umanità) è una corrente pseudostorica e pseudoscientifica del revisionismo che consiste in un atteggiamento storico-politico che, utilizzando a fini ideologici-politici modalità di negazione di fenomeni storici accertati, nega contro ogni evidenza il fatto storico stesso.
Spesso i negazionisti non accettano tale etichetta e in taluni casi accusano la storiografia che essi stessi negano:
così ad esempio chi nega l'Olocausto cerca di essere accreditato come revisionista
Link
Il termine revisionismo indica una linea di pensiero o di condotta di chi sostiene la necessità di correggere opinioni e tesi (correnti o dominanti) in campo ideologico, politico o storico ritenute scorrette…
Link
È stato tutto già (pre)visto, perchè tutto ciò è già accaduto e (ri)accaduto ed, ora, tu sei quanto di più (pre)vedibile esista.

Che cosa puoi “fare”? Beh… puoi decidere di funzionare in altra maniera. Lo puoi fare solo se ne sei convinto, però. E questa convinzione non è una facoltà che puoi comperare con denaro al mercato rionale. Devi (ri)assumerti su/da/in un piano diverso della (im)possibilità.
Un discorso "cellulare"; tutte le tue parti devono collaborare e per ottenere un simile (ri)allineamento… occorre (af)fidarsi ad un segnale, e(s)terno rispetto a tutto quello che credi essere sia l'interno che l'esterno, ossia, questa realtà 3d che (ri)tieni unica solo perché ti sembra senza alternativa concreta e praticabile.
Hong Kong. Il presidente dell'Osservatorio Asia: "Quei ragazzi non hanno nessuna possibilità".
Alberto Forchielli, presidente dell'Osservatorio Asia analizza la situazione delle proteste ad Hong Kong. "I giovani che manifestano ad Hong Kong non hanno nessuna possibilità.
Chiedono elezioni libere ma la volontà della Cina è che vengano eletti governanti che tutelino gli interessi della Cina".
Link
Ma... la Cina non sono anche "quei ragazzi"? No? E, allora... chi è/che cos'è la Cina? E tu che cosa sei, di (con)seguenza?
Il parere delle persone mi è stato confidato soprattutto in privato. Alcuni dei più grandi esponenti del mondo del commercio e della produzione negli Stati Uniti hanno paura di qualcosa.
Sanno che da qualche parte esiste un potere talmente organizzato, talmente sottile, talmente vigile, talmente sincronizzato, talmente completo, talmente pervasivo che sarebbe meglio che non ne parlassero a voce alta quando vogliono criticarlo”.
Woodrow Wilson

Sanno che da qualche parte esiste un potere talmente organizzato, talmente sottile, talmente vigile, talmente sincronizzato, talmente completo, talmente pervasivo che sarebbe meglio che non ne parlassero a voce alta quando vogliono criticarlo…
Wow: questo è l’eco, l’odore, del Nucleo Primo. 


In Harry Potter, frattalmente, a proposito di ciò si sarebbero espressi con:
tu sai chi”… senza mai citarne nemmeno il nome, perché la parola (verbo, suono) (ri)chiama/evoca le (com)presenze.
SPS (Io) non eleva nessuna preghiera a nessuna entità che non possa (ri)conoscere in qualche modo… La “forza” deve rimanere in SPS (Me) e non deve essere sparpagliata per i quattro venti, in cambio di qualche... specchietto e delle perline colorate. Ok?
Tuttavia, il segnale Animico (qualcosa che ha permesso a SPS di ridefinire il vago ed illusorio concetto di  Anima, che puoi leggere in tutta la letteratura d’ogni tipo, esistente nelle 3d) è qualcosa che autenticamente vale la pena di “rischiare” di seguire. La sua valenza è dettata dall’esigenza dell’entità che (ri)chiama (interesse), per cui… ciò (ri)suona come sincronico e corrispondente a qualcosa che, in questa realtà 3d, conosci meglio come “mutuo soccorso” o collaborazione (non un “patto”, visto che SPS non sancisce nulla con niente e nessuno).
Una stretta di mano energetica, basata sull’antico codice della sovrana presenza in se stessi.
Senza nessuna necessità altra, ok?
Dio gli dette una grande visione
Il diavolo un cuore imperioso
L'orgoglioso cuore si è fermato
La visione gli sopravvive

Epitaffio dedicato a
Thomas Woodrow Wilson da William Allen White
Sino a quando è rimasto nelle 3d, “chi gli ispirava il cuore”? Ora, visto che Dio "non esiste per come te lo hanno fatto immaginare", chi continua ad ispirare la “visione”, essendo sopravvissuta all’uomo?
Thomas Woodrow Wilson (Staunton, 28 dicembre 1856 – Washington, 3 febbraio 1924)… è stato il 28º presidente degli Stati Uniti (in carica dal 1913 al 1921)...
Nel 1919 gli venne assegnato il Premio Nobel per la pace…
L'epoca di Wilson erano i decenni dopo la guerra di secessione americana, quando il Congresso degli Stati Uniti era al massimo potere – “i fondamenti di ogni attività politica sono decisi dal potere legislativo” - e la corruzione dilagante.
Anziché concentrarsi sui singoli individui per spiegare dove sbagliasse la politica americana, Wilson si soffermò sulla struttura costituzionale americana.
Sotto l'influenza dell'opera di Walter Bagehot "La Costituzione Inglese", Wilson giudicava la Costituzione statunitense come pre-moderna, ingombrante, permeabile alla corruzione
Link
Anziché concentrarsi sui singoli individui per spiegare dove sbagliasse la politica americana, Wilson si soffermò sulla struttura costituzionale americana…
L’interesse (derivante dalla paura) rende corruttibili e, sotto a questo incantesimo, tutto (ri)sente del medesimo imprinting.
Le infrastrutture sono un insieme “corrotto e corruttibile” (pre)ventivamente immaginate e, dunque, insufflate nel reame 3d prima ancora che qualcuno le “progettasse” (campo morfogenetico).

Marchionne: Articolo 18? Fare qualcosa per aggiornare sistema.
"Abbiamo sentito dire tanto da tutti, bisogna aggiornare il sistema. Qualcosa dovremmo fare, ce lo dicono tutti".
Lo ha detto l'amministratore delegato di Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, a Parigi, dal salone dell'auto, a chi gli chiedeva a proposito del dibattito in corso sull'articolo 18, di cui si discute nell'ambito della riforma del mercato del lavoro italiano.
Link
Microsoft: ecco Windows 10, Myerson "il miglior Os mai realizzato"
Microsoft ha svelato la prossima versione del sistema operativo Windows, Windows 10, e mostrato in anteprima la Technical Preview per PC che sarà disponibile dal 1 ottobre.
L'annuncio ha evidenziato i miglioramenti pensati per il business, tra cui l'aggiornamento dell'esperienza utente, il miglioramento delle funzionalità di sicurezza e di gestione. L'azienda ha inoltre presentato il Windows Insider Program, che da il via all'iniziativa di sviluppo in ottica open collaboration più grande di sempre, alfine di cambiare le modalità con cui Windows viene sviluppato e distribuito, per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti.
I partecipanti al programma riceveranno la technical preview di Windows 10 e potranno utilizzare e commentare in maniera continuativa le build di prodotto per l'intero ciclo di sviluppo
Link
L’(Anti)Sistema è dipinto di una mano di “Sistema”, per mezzo tuo.
Tu che giungi sempre “dopo” e che continui a (ri)generare un tutto monco della tua più autentica “orma”. 
Auto osserva ciò che giunge, (ri)lasciando tutto ciò che è solo componente del giudizio e di quello che “ti sembra di sapere”…
Nel periodo in cui esistette l'Unione Sovietica, essa tentò di controllare ideologicamente e politicamente la stesura di libri storici, sia in ambito accademico che divulgativo.
Tali tentativi ebbero il maggior successo nel periodo fra il 1934 e il 1952. Secondo lo storico Mehnert i sovietici tentarono di indirizzare la produzione storica in senso favorevole all'imperialismo russo. Durante la segreteria di Nikita Khrushchev (1956–64), la storiografia sovietica, in ogni caso soggetta ad un controllo meno stringente, si divise fra stalinisti e anti-stalinisti.
Durante tale periodo, in ogni caso, gli storici preferivano dedicarsi a periodi storici meno "rischiosi", in particolare la storia medievale e classica, meno soggetta a pressioni politiche e ideologiche.
Ad ogni modo, malgrado il rischio a cui si sottoponevano, non tutti gli storici sovietici del periodo accettarono le ingerenze politiche.
Il peso della storia personale dei vari politici all'interno del partito era cruciale, pertanto la storia del Pcus era fondamentale. Ad esempio i riferimenti a politici vittime delle purghe staliniane venivano rimossi persino dalle fotografie.
Originale: Nikolaj Ivanovič Ežov a sinistra di Stalin
Censurata: Nikolaj Ivanovič Ežov "rimosso"…
In occasione della domanda di ingresso della Turchia nell'Unione Europea vari paesi dell'Ue hanno posto condizioni volte a indurre il governo turco a seguire l'esempio della Germania ammettendo gli antichi massacri, dei quali gli attuali governi turchi non hanno alcuna colpa.
Si chiede anche di togliere alcune limitazioni attuali ai diritti dei superstiti, fra le quali il divieto del ricordo
I libri di testo pakistani sono stati criticati come negazionisti ed indofobici… Dal 2001, il governo del Pakistan ha infatti annunciato che era in corso una revisione dei libri di testo scolastici da parte del locale ministero dell'istruzione…
Link
Si chiede anche di togliere alcune limitazioni attuali ai diritti dei superstiti, fra le quali il divieto del ricordo
Le scuole sfornano nuove ondate di “automi”. Gli insegnamenti sono sempre “di parte”, anche ora, anche quando meno lo pensi… solo perché ci sei dentro.
Pensi che la notizia appena citata (ri)guardi solo Unione Sovietica, Turchia, Pakistan? Suvvia, la storia è deviata da sempre. Credi che proprio “oggi” abbia smesso di esserlo?
Il Nucleo Primo ha, semmai, stretto il controllo rendendolo nativo, così come un sistema operativo che, poi, andrai ad installare sul tuo computer, permetterà al costruttore di entrarvi come e quando vuole
Gli ingegneri si lasciano sempre una o più possibilità nascoste, di poter “violare” ciò che a livello pubblicitario si andrà ad esaltare proprio come punto di forza, relativo alla “sicurezza” del tal sistema...
Chi ha progettato le piramidi ha progettato tutto delle piramidi
Il “progresso” che (ri)conosci è un ricatto sottile; dall’elettricità, ad esempio, dipende ormai pressoché tutto (collo di bottiglia, leva, non località).
Kosovo: le imprese minacciate dai tagli dell'elettricità.
A causa di un'avaria avvenuta 4 mesi fa nella Centrale elettrica Kek, la fornitura di energia elettrica in Kosovo potrebbe essere compromessa nel prossimo inverno. E questo causa grande inquietudine tra gli imprenditori kosovari…
Link
Anche le vicende relative al presunto “picco del petrolio”, possono essere bypassate da/in questa forma di realtà 3d, retro ingegnerizzata ad hoc al fine di (pre)servarne il relativo futuro, in termini di auto sostenibilità del proprio “vertice staccato” e, non certo, di rispetto primario della Vita esistente in loco.
Tu puoi solo illuderti di costringere il Nucleo Primo a scendere a patti con te. Non puoi indurlo, nemmeno attraverso i tuoi migliori auspici, a modificare la propria prospettiva, a meno che non accada qualcosa al suo inter(n)o e al tuo e(s)terno...
Gli Usa pronti a diventare primo produttore al mondo di greggio.
Gli Stati Uniti stanno per diventare i primi produttori di greggio e di etano e propano al mondo, superando l'Arabia saudita.
I due Paesi sono stati testa a testa sia a giugno che ad agosto 2014 con 11,5 milioni di barili al giorno. Lo rivelano i dati dell'Agenzia internazionale dell'energia citati dal Financial Times. Washington potrebbe fare lo storico sorpasso questo mese o il mese prossimo. Questo cambio ai vertici non avveniva dal 1991.
Ryad ha fatto sapere che la performance degli Stati Uniti non cambierà il ruolo critico che il Paese ha nel mercato del greggio:
l'Arabia saudita ha detto di avere la possibilità di aumentare la propria produzione di 2,5 milioni di barili al giorno se necessario.
Il cambio di vertici arriva grazie alla rivoluzione dello shale gas, un percorso che gli Stati Uniti percorrono da anni e che ha come obiettivo non solo l'indipendenza energetica, ma anche la possibilità di esportare nel mondo...
Link
Il termine shale gas viene comunemente usato per indicare il particolare tipo di giacimento non convenzionale da cui viene prodotto questo gas, intrappolato nella microporosità della roccia.
L'argilla è scarsamente permeabile, ragion per cui questi giacimenti non possono essere messi in produzione spontanea, come avviene per quelli convenzionali, ma necessitano di trattamenti altamente inquinanti per aumentarne artificialmente la permeabilità in prossimità dei pozzi di produzione...
Sorpreso/a?
E tutte le guerre condotte (in)direttamente per impadronirsi strategicamente dei pozzi petroliferi esistenti al di fuori degli Usa?
Cosa è finto e cosa è vero in quello che “sai”?
I numeri (ri)portati nelle informazioni che (ri)cevi, derivano da una sola fonte, che non è nemmeno possibile mettere in dubbio, divenendo automaticamente dei “negazionisti”. Tu non hai la possibilità di effettuare i calcoli che servono per capire se questa fonte ti dice la verità. Che ne sai tu?
Tu (con)segui e ti devi solo fidare!
Ti fidi di una versione del Mondo 3d tanto bislacca e… da film.
Terrorismo: Turchia autorizza Isis ad aprire ufficio di rappresentanza a Istanbul.
Sorgerà a Istanbul, nel ricco e lussuoso quartiere residenziale di Chankaya, niente di meno che l'ufficio dei terroristi dell'Isil.
Secondo la stampa turca, la decisione ufficiale annunciata dal governo turco è stata salutata dal responsabile per gli affari esteri del gruppo terrorista, Abu Omar al Tùnesi, che ha augurato uno sviluppo delle relazioni con la Turchia durante l'amministrazione di Erdogan.
Indignato il partito popolare repubblicano, il principale partito di opposizione che ha definito "doppiogiochismo" la politica di Ankara che da una parte promette agli Usa azioni ai danni dell'Isis e dall'altra favorisce questo gruppo stabilendo addirittura relazioni ufficiali con esso.
Link
Di chi ti fidi? Di chi ti puoi fidare?
(Ri)corda che la “tua” Anima ti (ri)chiama a sé… per “divorarti”.
Ossia, per non cadere dalla padella nella brace, accetta di seguirne l’ispirazione ma, una volta libero, recidi ogni connessione con lei.
Se vi siete solo “stretti la mano” ella non potrà più fare nulla… e tu sarai all’e(s)terno di queste 3d. Non sarà egualmente "facile", però... perchè allo stato attuale non sai con cosa hai a che fare.
(Ri)corda che tutte le belle cose, ad esempio, che puoi leggere a proposito della "sovranità individuale", nel momento in cui tenti di metterle in pratica in queste 3d, anche se ti comporti come da "modello", otterrai solo una risposta diretta come... un "proiettile nella testa".
Ossia, questo potere 3d, che si difende con la violenza, non ti può (ri)conoscere come entità diversa, rispetto alla tua versione "ridotta", (circo)scritta nei codici legislativi, scientifici e religiosi, che "tu non sai".
Tornando al discorso Animico:
che cosa “sarai” in quel momento di "liberazione"? È certamente facile (ri)provare paura, vero?
Ma… non temere, perché qualcosa in te tornerà a (ri)accendersi. Qualcosa che ora non sei nemmeno in grado di immaginare, per via del “divieto del ricordo”.
Se hai seguito sino a “qua” SPS, significa che sei (ri)uscito a (ri)cavare uno spazio all’esterno di tutto quello che sai. Te ne sei accorto che a livello mentale, il “tuo” circuito inizia a funzionare in maniera diversa, più… “aperta”?
È un utile esercizio. SPS non conosce come è e come sarà ma… si limita a (ri)creare “spazio”. Ok?
Non sei mai "lontano" dall’exit da qualcosa, che sembra non avere nemmeno necessità di una “uscita”.
Tutto attorno a te (ri)suona d’inganno. E tu, pur intuendo, non (ri)trovi la forza per seguire una simile “vocina”, perché sei “sul/nel segnale (im)portante (Anti)Sistemico by Nucleo Primo”.

L' "errore" della Banca d'Italia.
Un errore che fa cassa - Nei bilanci della Banca d'Italia le banconote circolanti, al valore non del costo tipografico (20-30 centesimi cadauna), ma "nominale" (ad es. 100 euro: nominale ma invero reale all'atto dell'immissione nel mercato) vengono messe al passivo e non all'attivo come sarebbe corretto.
138 miliardi di euro sottratti al Popolo e allo Stato italiano, utili a bloccare immediatamente il debito, a ridurlo progressivamente; a ridurre le tasse, a rilanciare la spesa pubblica e a permettere in prospettiva l'introduzione dell'auritiano reddito da cittadinanza.
Link
Per un “vizio di forma” (calcolo) le intere 3d (in questo caso, relativamente all’Italia; ma non cambia di molto in giro per il Mondo) cadono preda di qualcosa che nemmeno immagini.
Che cosa ti occorre per (ri)destarti?
Forse… che qualcuno inizi a dare fuoco alla "tua" casa?

Naa, il Nucleo Primo non lo permette, perché non lo (pre)vede. Gli servi, infatti, esattamente dove sei e come sei ora, pur nella tua "diversità compatibile":
una popolazione consapevole dei problemi con una solida base di valori condivisi e disponibile ad assumere comportamenti socialmente responsabili.
È questa la fotografia scattata dall’Osservatorio Altromercato del Vivere Responsabile, l’indagine condotta da Altromercato in collaborazione con Cfi Group, giunta quest’anno alla sua seconda edizione. Dall’indagine emerge che in un anno sono cresciuti, dal 27 al 29%, coloro che Altromercato definisce “Etici a prescindere”, ovvero coloro che fanno del Vivere Responsabile uno stile di vita...
Link 
Ti ha messo “lì” proprio perché gli fai comodo. Se, domani, servisse una (ri)voluzione, ebbene… stai certo che, tu sarai il primo, “magicamente”, a scendere in piazza.
Anzi, ti (ri)troverai in piazza senza nemmeno saperlo.
Sino a che punto ti (ri)piegherai su te stesso, pur di non rinunciare a "tutto ciò" che (non)hai?
Si parla tanto di “rifondazione” della festa di liberazione come momento di unità e pacificazione nazionale:
la ricerca storica libera è una cosa, il suo uso o semplice sbocco “politico” è altra cosa.
Ma nei fatti un revisionismo non fondato soltanto sul rimbeccarsi fra destra e sinistra le atrocità vere o presunte dei due campi, ma attento a individuare le possibili strumentalizzazioni della guerra civile per finalità che avevano poco a che fare con gli interessi dell'Italia e delle stesse cause “di parte”, potrebbe aprire prospettive interessanti.
Claudio Moffa
Attento a individuare le possibili strumentalizzazioni della guerra civile per finalità che avevano poco a che fare con gli interessi dell'Italia e delle stesse cause “di parte”, potrebbe aprire prospettive interessanti
SPS (Io) sa molto bene a cosa si (ri)ferisce Moffa, anche se Moffa può non immaginare a livello frattale, come SPS, e ridurre la portata della propria “intuizione”. Ma… non importa, perché quello che è detto è detto, così come quello che è scritto è scritto.
Il Papa difende lo Stato Sociale, "sbagliato smantellarlo".
"La crescita delle diseguaglianze e delle povertà mettono a rischio la democrazia inclusiva e partecipativa, la quale presuppone sempre un'economia e un mercato che non escludono e che siano equi".
La denuncia è di Papa Francesco che, "in presenza di una crescente ideologia consumistica, che non mostra responsabilità nei confronti delle città e del creato", alza la voce in difesa dello Stato Sociale, che "non può essere considerato una variabile dipendente dai mercati finanziari e monetari" e chiede nuovi "meccanismi di tutela dei diritti del lavoro, nonché dell'ambiente"...
"Non vi sono ragioni religiose, politiche o economiche - ha scandito - che possono giustificare ciò che sta accadendo a centinaia di migliaia di donne, uomini, bambini innocenti" in Iraq e Siria… ha detto il Papa esprimendo la propria vicinanza a "questi nostri fratelli e sorelle che stano soffrendo una persecuzione quotidiana".
Link
Non vi sono ragioni religiose, politiche o economiche - ha scandito - che possono giustificare ciò che sta accadendo…
 
Esatto; infatti non sono a quelle coordinate le cause che “muovono il Mondo intero”. Le istituzioni 3d sono anch’esse una (con)seguenza della (com)presenza “silente” del Nucleo Primo.

Occorre smettere di accettare inconsciamente di “farsi la guerra tra poveri”.
Le api che vivono vicino alla lavanda producono “miele alla lavanda”.
A volte serve una guerra per, poi, poter (ri)costruire. Ciò che (ri)accade dopo la “pace” è ancora ciò che, per millenni, l’umanità ha sempre (in)seguito:
l’illusione di avere capito e di non dimenticare mai più.
Ma, la guerra è concepita e (pre)vista per, poi, poter (ri)costruire. 
I loop sono naturali oppure (con)seguenti a qualcosa che ufficialmente non esiste?
SPS (Io) ha notato una strana analogia tra il periodo (pre)rivoluzionario francese ed i tempi attuali, relativi alla situazione italica.
La Rivoluzione francese, o Prima Rivoluzione francese (per distinguerla dalla Rivoluzione di Luglio e dalla Rivoluzione francese del 1848) fu un periodo di radicale e a tratti violento sconvolgimento sociale, politico e culturale occorso in Francia tra il 1789 e il 1799, assunto dalla storiografia come lo spartiacque temporale tra l'età moderna e l'età contemporanea.
Le principali e più immediate conseguenze della Rivoluzione francese furono l'abolizione della monarchia assoluta, la proclamazione della repubblica con l'eliminazione delle basi economiche e sociali del cosiddetto Ancien Régime (Antico Regime) e l'emanazione della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, il fondamento delle costituzioni moderne.

Sebbene terminata con il periodo imperiale-Napoleonico e la successiva Restaurazione da parte dell'aristocrazia europea, la Rivoluzione francese, insieme a quella americana, poiché segnò il declino dell'assolutismo, ispirò le rivoluzioni a connotazione borghese liberali e democratiche che seguirono nel XIX secolo, dando definitivamente impulso alla nascita di un nuovo sistema politico, sotto il nome di Stato di diritto o Stato liberale, in cui la borghesia divenne la classe dominante, prodromi a sua volta della nascita dei moderni stati democratici del XX secolo
Nella Francia del XVIII secolo il potere era riposto nella monarchia assoluta di diritto divino rappresentata da Luigi XVI.
La società era suddivisa in tre ceti o classi sociali: nobiltà, clero e terzo stato.

Il terzo Stato costituiva il 98% della popolazione ed era la classe maggiormente tassata, in quanto la tradizione monarchica francese prevedeva dei consistenti privilegi per la nobiltà e il clero.
Una serie di problemi economici provocarono malcontento e disordini nella popolazione.
Dopo la caduta dei prezzi agricoli della viticoltura dal 1778, la produzione industriale decadde dal 1786, mentre nel 1785 una siccità aveva provocato una moria del bestiame. Nel 1788 infine un pessimo raccolto causò una grande crisi del pane, fondamentale alimento per il popolo. Il prezzo del pane aumentò continuamente fino a quattro soldi per libbra a Parigi e otto soldi in alcune province; le condizioni dei lavoratori salariati decaddero fino alla miseria.
La Francia era soprattutto colpita da una gravissima crisi finanziaria che, iniziata sotto il regno di Luigi XV, si era continuamente aggravata anche a seguito delle enormi spese, valutate in due miliardi di lire, sostenute per la guerra d'America.

La necessità di risolvere la gravissima crisi in cui la Francia era precipitata non trovò soluzione nell'operato dei successori di Luigi XIV. Egual fallimento ebbero i tentativi di riforma al sistema giudiziario e fiscale.

All'inizio del secolo la principale imposta diretta, la taglia, pesava soltanto sui non privilegiati. Per aumentare le entrate fiscali Luigi XVI impose tasse ad ogni ceto sociale, ma nobiltà e clero ne risentirono solo in minima parte.
Le nuove imposte (tra cui la capitazione e il ventesimo) continuarono a gravare solamente sul terzo Stato e non furono quindi in grado di contrastare il deficit del Paese, facendo aumentare il debito pubblico per tutto il XVIII secolo...
In quel periodo, soprattutto in Francia, si stava sviluppando una nuova cultura, l'Illuminismo, basata su tre principi fondamentali: razionalismo, egualitarismo e contrattualismo (quest'ultimo era una corrente di pensiero nata dal rifiuto per l'assolutismo, basata su un contratto stipulato tra popolo e governo). 
La filosofia degli illuministi si diffuse fino ai ceti più alti della società (borghesia e nobiltà liberale); al modello francese della monarchia assoluta fu contrapposto quello inglese di una monarchia limitata da un parlamento e all'obbedienza del soggetto furono contrapposti i diritti del cittadino.
I filosofi illuministi difesero l'idea che il potere sovrano supremo risiede nella Nazione. Oltre a questo nuovo modo di pensare, la Rivoluzione americana, avvenuta poco prima di quella francese, rappresentò un ulteriore modello di ribellione per i sudditi francesi…
Durante i regni di Luigi XV e Luigi XVI diversi ministri, tra i quali Anne Robert Jacques Turgot e Jacques Necker in primis, cercarono di risanare la situazione economica. Si dedicarono principalmente alla modifica del sistema tributario in modo da renderlo più equo ed uniforme ma non vi riuscirono, in quanto tali iniziative incontrarono una forte opposizione da parte di nobiltà e clero.
Il 19 febbraio 1781 Necker rese pubblico il bilancio dello Stato, il quale percepiva 503 milioni di livre di entrate contro 629 milioni di spese; la sola spesa per interessi sul debito pubblico ammontava a 318 milioni, l'equivalente alla metà delle spese.
Un dato che scandalizzò fortemente l'opinione pubblica fu la spesa personale sostenuta dalla corte in un periodo, per la quasi totalità della popolazione francese, di fame e miseria: 38 milioni tra feste e pensioni per i cortigiani
Link

Che differenza c'è rispetto ad "oggi"?

Ecco le conseguenze (im)prevedibili a cui la "crisi" permise di giungere (costrinse):
 
cercando di evitare un massacro reciproco, Launay ordinò ai suoi uomini di cessare il fuoco ed inviò una lettera agli assedianti dove riportava le condizioni di resa, ma queste vennero rifiutate. Il governatore, capendo che i propri uomini non avrebbero potuto resistere ancora a lungo, decise di capitolare, permettendo agli insorti di penetrare nella Bastiglia.
Gli assalitori riuscirono così ad occupare la prigione-fortezza; le guardie trovate morte vennero decapitate e le loro teste furono infilzate su pali appuntiti e portate attraverso tutta la città.
Il resto della guarnigione fu fatta prigioniera e condotta al Municipio ma lungo la strada, in piazza de Grève, Launay fu preso dalla folla e linciato. 

Uno degli insorti lo decapitò e infilzò la testa su una picca. Ritornando al Municipio la folla accusò il prévôt des marchands (carica corrispondente a quella di un sindaco) Jacques de Flesselles di tradimento; durante il viaggio, che lo avrebbe portato a Palais-Royal per essere processato, fu assassinato…
La notizia della Presa della Bastiglia si diffuse in tutta la Francia, aumentando la consapevolezza che la forza della popolazione era in grado di supportare le idee dei riformatori.
Per sfruttare questo momento a discapito della monarchia, alla Bastiglia venne dato un significato simbolico:
rappresentò il potere arbitrario ma vulnerabile del re….
Link
 
Dovresti, ora, intessere tu (continuare il parallelismo con l’Italia di oggi) questa sottile apertura frattale, che tenderà a ripetersi con, esattamente, al suo "di dentro", la tua (com)presenza (te).
"Lo storico, il quale in avvenire vorrà ricostruire questo torbido periodo della nostra vita nazionale, dovrà giudicare che la cultura italiana nel primo decennio del secolo XX doveva essere caduta assai in basso, se fu possibile ai grandi giornali quotidiani e a giornalisti, che pur andavano per la maggiore, far credere all’intero paese tutte le grossolane sciocchezze, con cui l’impresa libica è stata giustificata e provocata.
Non esistevano, dunque, in Italia studiosi seri e coscienziosi? Che cosa facevano gli insegnanti universitari di geografia, di storia, di letterature classiche, di diritto internazionale, di cose orientali?
Credettero anch’essi alle frottole dei giornali?
E se non ci credettero, perché lasciarono che il paese fosse ingannato? Oppure considerarono la faccenda come del tutto indifferente per la loro olimpica serenità? La risposta a queste domande non potrà essere molto lusinghiera per la nostra generazione”...
Gaetano Salvemini
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com