mercoledì 24 gennaio 2018

Una sola ragione: quella fondamentale.



Si dice, poiché lo hai già ritrovato descritto, che “il tempo è galantuomo”. 
Già
Forse perché “(prima o poi) tutti i nodi vengono al pettine”?
Ma (ma) esiste un lungo termine nel quale “saremo tutt3 mort3”...
Del resto, “chi semina vento raccoglie tempesta”. No?
Quale è il significato di questi modi di dire (che hanno, comunque, una base di verità sostanziale)? 
Non ti sembra che piuttosto di essere galantuomo, il “tempo” è – di più – un riflesso, un effetto collaterale dell’ordine “azione – reazione”? 
O, meglio ancora, del contrasto (strategia) “ragione fondamentale – re/azione”? 
“Qua (così)” è tutt3 interesse, prospettiva, parte, privat3, ego “cattivo”, etc. 
Per cui, in tale “tempo”, se (se) la forma sociale e quella umana è diventata così (oppure lo è sempre stata) deve pur significare qualcosa (qualcun3), poiché “nulla succede per caso (quando non lasci nulla al caso)”. 

Quindi, che cosa (Chi) significa? 
Non lo sai, per molti motivi, uno dei quali è che “ti sei abituat3 a dribblare la questione per im-manifesta inferiorità ed impotenza”. 
Perché hai imparato a farti gli affari tuoi, che “camperai cent’anni”, come se (come se) il fatto che la realtà manifesta “qua (così)” sia… così, non significhi nulla in termini di “morte precoce”, relativamente (rispetto a…) al tuo potenziale.

Questo solo per quanto riguarda la “tua” aspettativa di vita, mentre continui a sopravvivere
Ma (ma), di più, confronta attraverso il medesimo “regolo”, ad esempio e causalmente, la differenza di potenziale che vai indirettamente a permettere e, dunque, a creare nell’AntiSistema. 
In pratica e nella sostanza, permetti, autorizzi e manutieni, l’AntiSistema stesso (la negazione del Sistema, alias, l’utopia “come dovrebbe essere”).
In tutt3 ciò come può, allora, “il tempo essere galantuomo”? 
Lo è, al limite, solo se non ti accorgi di sopravvivere in una realtà manifesta dalla siffatta caratteristica, attraverso cui s’incide e si auto ricava la forma sociale ambientale, che per forza di cose – dunque – è esattamente ad immagine e somiglianza dell’interesse emesso dalla ragione fondamentale (Dominio) che “non esiste; c’è”. 
Un ordine di potere situato opportunamente al di là della “tua” capacità di relazionarl3 a tutt3 ciò che continua ad accadere al/nel di dentro della situazione “Terra”. 
Tale livello risulta assolutamente immanifest3, ad eccezione di ogni traccia frattale espansa che – infrastrutturalmente (funzionalmente) – deve emanare e riecheggia ovunque. 
Quindi, per accorgerti di tale compresenza singolare gerarchica immanifesta a giurisdizione planetaria, è necessario e sufficiente che inizi a prenderl3 in questione, ossia, che inizi ad immaginarl3 come possibile, pena – altrimenti – il continuare a prendere abbagli. 
La caratteristica di memoria frattale espansa (ambientale) è paragonabile al “registro” di/in qualcosa che “funziona” e che necessita di memorizzazione delle informazioni per continuare a funzionare, tanto da essere “parte del funzionamento”
Infatti, il sistema operativo frattale espanso (l’intelligenza artificiale a cui è demandata la trasmissione di reale, dal potenziale alla manifestazione – in funzione della grande concentrazione di massa e della giurisdizione -  e relativo controllo in termini di garanzia del funzionamento del “qua”) è una tri-unità:
legge
strumento
memoria.
Quindi, un modello (potenzialmente):
neutr3
neutrale
neutralizzante…
Il tempo è galantuomo, solo in termini parziali
Una sorta di cecità causale.
Cioè, quando credi in un certo tipo di abitudine ae tieni in considerazione solo ciò che ti fa più comodo, così, tanto per continuare a farti del male da sol3. 
Il detto “mal comune, mezzo gaudio”, ne è la testimonianza più fedele. 
Così come ciò che credi relativamente al “comunismo (preso in considerazione da una prospettiva altra, ossia, che ne ignora fondamentalmente la sostanza originale)”, che ti sembra quel “poco ma per tutt3” che ritraduci in una forma di miseria globale, in grande contrasto con lo “stile di vita” consumismo e “Milano da bere”. 
Così, come sembra quel velo di triste uguaglianza che caratterizza la popolazione di Cuba, allorquando sopravvive e non muore di fame, grazie all’uniformità economica e lavorativa che non tralascia nessun3. 
Così come sembra il “sindacato”, che ha contribuito ad appiattire la situazione generale, dopo avere difeso i “diritti dei lavoratori” negli anni in cui doveva per forza di spirito di sopravvivenza e di servizio, fare così. 


La forma reale manifesta “qua (così)” è un filtro che impedisce “democraticamente” di andare Oltre (Orizzonte).
Qualcosa che auto delimita persino la “tua” immaginazione, andando a caratterizzare qualsiasi ambito della “tua” vita e del “tuo” futuro. 
Qualcun3 che non risulta dalle cronache e negli annali della storia deviata, poiché strategicamente è assolutamente necessario che sia solamente “così”. 
Il massimo del vantaggio è quando “tu ci sei” ma (ma) nessun3 se ne ricorda più, dato che nessun3 ha l’abitudine – da tempo immemorabile - di accorgersi di te. 
Quando sei uman3 e non un fantasma o altr3, ed ugualmente non sei rilevat3 all’interno della situazione che ti raffigura ma (ma) che nessun3 se ne avvede, di conseguenza (allora) sei – poiché diventi – come “Dio” che, infatti, riflette proprio tale compresenza non registrata ufficialmente
In una siffatta forma generale (comprendente anche il Dominio), è giogo forza ampliare qualsiasi ambito dello scibile, auto ammettendo ed inserendo anche la ragione fondamentale Dominio, tanto da andare a stravolgere – di conseguenza – tutt3 ciò che credi di sapere, poiché te lo hanno detto. 
Annettere il livello del Dominio, significa espandere la forma sociale ed umana, al di là di ogni “dubbio”, ossia, oltre ad ogni schermatura ambientale che credi corrispondere alla... normalità. 
Tutt3 ne risente, andando ad assumere una nuova valenza significativa, alla luce di una tale espansione di coscienza.
Il che significa:
evoluzione (sostanziale) di/in ogni s-oggetto/evento-situazione. 
Quando l’ago della bussola prende ad indicare sempre il Dominio, allora (allora), anche la tua accortezza e compartecipazione si modifica di conseguenza, andando ad ampliare la gamma della prospettiva, tanto da andare oltre persino della “necessità (schermatura)” prospettica
Ovvero, raggiungendo e collegando il potenziale (Oltre Orizzonte) al livello manifesto “qua”. 
Il piano inclinato, i vasi comunicanti, la gravità, l’inerzia, la differenza di potenziale, etc. narrano proprio di questa fondamentale proprietà dell’intenzione (desiderio, sogno, piano progetto, etc.) come sempre possibile in quanto potenziale. 
E, nota bene che… tale situazione è sempre (sempre) realizzata, dal momento in cui “qua (così)” è solamente appannaggio del Dominio, che ti ha lavorat3 ai fianchi, inter generazionalmente, dal momento di “è già success3” in poi (“ora”), favorendo il drenaggio d3l tuo potenziale di modo che rimanesse solamente il Dominio a “desiderare (per tutt3)”.
Un3 per tutt3. Tutt3 per un3…”.
Quindi, alla luce ed all’evidenza frattale espansa (e persino logica) di ciò, che cosa è una fake news?
Che cosa significa.
Chi significa ormai lo sai:
il Dominio attraverso il sottodominio (chiunque “qua, così” mente per il “proprio” interesse).
Che cosa significa = AntiSistema e persistenza e sussistenza dell’impero senza necessità alcuna di vessilli esposti al vento, del Dominio.
Perché tendi a mentire?
Perché l’input è ambientale e lo ricevi in-consciamente.
Perché tutt3 è ad immagine e somiglianza.
Anche questo è un male della nostra epoca, un'epoca nella quale tutti mentono:
i dottori con le loro ricette, gli uomini politici, la radio, il cinema, i giornali...
Come puoi pretendere che noi, semplici pedine, non mentiamo come gli altri?...”.
La regola del gioco
Appunto.
A volte nella vita è meglio mentire per evitare che succeda il peggio…”.
Love Hina
Quale “peggio? Quello a cui non c'è mai (mai) fine? Dipende.
Quell3 che appare dal punto prospettico attraverso un certo interesse, di/in parte, che sembra il proprio ma (ma) è, invece, solamente il “proprio”, facendo le veci AntiSistemiche anche se non lo sai, se non sei d’accordo, se la pensi diversamente, se l’hai dimenticato, etc.
Vorrei sparire in un pozzo senza fondo… non vedere più niente, e non cercare più quello che è bene, e quello che è male.
Se a questo mondo esiste una cosa terribile... che ognuno ha le sue ragioni”.
La regola del gioco
Già:
le “proprie” ragioni, come possono esistere se (se) sempre in qualcosa che tende ad auto importi le proprie (sue)?
Allora, le tue ragioni sono “tue”, alias, le sue. Di Chi?
Di Chi non prendi in considerazione, poiché perfettamente schermat3 ambientalmente ma (ma) non se... a livello frattale espanso e, soprattutto, non se… attraverso un atteggiamento “formulare”.
Renditi conto: 
accorgiti. 
Espandi la tua attuale capacità di accogliere ed auto decodificare informazione frattale espansa ambientale causale.
“Qua (così)” è una gerarchia e in una gerarchia non sei tu che decidi a livello fondamentale
A te vengono solo lasciate le briciole, alias, l’illusione (l’idea) di libertà, democrazia, diritto, giustizia, uguaglianza, denaro, lavoro, “Dio”, etc. 
Per cui, Chi “è” che mente, che dice bugie, menzogne, falsità, fake news? Sei tu? No, davvero. 
Al limite puoi essere “tu”, ma (ma) di più è sempre la Rete AntiSistemica by esigenza (interesse, ispirazione) Dominio. 
Il loop si auto ricrea, quando lo stimolo ambientale “non esiste; c’è”. 
E continua a vorticare sino a quando la Massa inerzialmente consegue
“Qua (così)” da dove il pesce inizia a puzzare
Dalla testa, come sai. Ovvero? Da dove? Da Chi? 
Puoi tranquillamente ricavare da te, che sono sempre le “personalità ad un certo livello e ricoprenti ruoli cruciali”, a mentire. 
Lo comprendi dai vari scandali che scoppiano ad arte, senza mai (mai) cambiare niente, trasformando la situazione in “nuova” situazione, incoraggiando l’idea di evoluzione, miglioramento, progresso, etc.
Chi mente non sei tu. 
Tu, lo fai ad un livello di feedback. 
Ma non sei tu ad avere deciso inizialmente
Tuttavia, i “rimedi” che sono allo studio, andranno a riguardare invece proprio te, andando a caratterizzare un altro giro di vite relativamente alla tua schermatura “qua (così)”.
Alias:
il mentire “serve” in molti e molti modi, tanto che uno, di questi modi, è persino sacrificabile… in virtù della preservazione dello status quo “qua (così)”.
Il termine inglese fake news (in italiano notizie false) indica articoli redatti con informazioni inventate, ingannevoli o distorte… resi pubblici con il deliberato intento di disinformare o diffondere bufale attraverso i mezzi di informazione tradizionali o via Internet, soprattutto per mezzo dei media sociali…
Heinrich von Kleist, autore di racconti e saggi filosofici, nel 1809 scrisse Lehrbuch der französischen Journalistik (Primer del giornalismo francese), satira in reazione al propagandato di guerra di Napoleone.
In esso viene esposto chiaramente il processo attraverso il quale le fake news vengono diffuse e prodotte dai media
Link 
nel 1809
in esso viene esposto chiaramente il processo attraverso il quale le fake news vengono diffuse e prodotte dai media (suvvia: è sempre stato così. Immagina la Massa, sempre alle prese con il lavoro, quando il lavoro non riguarda la diffusione di fake news. Chi produce “verità di parte”? Chi lavora in tal senso. Ossia? Tu, no. Tu puoi solo propagandare ciò in cui credi, perché ti hanno fatto credere. Ma non sei tu l’artefice. Tu sei la marionetta biologica che sei diventat3 “qua, così” e/ma che non sei potenzialmente).
Quanto tempo ci ha messo il “nuovo”, l’M5S, soprattutto se (se) osservando l’origine del movimento (Grillo), ad essere fagocitato d’assieme nel più vasto, ed unico, Partito della politica? 
Dalla data dell’affermazione (2013) alla scissione di Grillo dal “proprio” blog:
cinque anni (quasi dieci dalla nascita dell’M5S).
Il Movimento 5 Stelle (M5S) è un partito politico italiano… fondato a Milano il 4 ottobre 2009… dal comico e attivista politico Beppe Grillo e dall'imprenditore del web Gianroberto Casaleggio…
In occasione delle elezioni politiche del 2018, la rappresentanza legale viene trasferita al "capo politico", mentre Grillo rimane "garante" del Movimento; la testata ufficiale del movimento diventa "Il Blog delle Stelle", mentre il blog di Grillo si "slega" maggiormente dal Movimento…
Il 24 e 25 febbraio 2013 il M5S si presenta in tutte le circoscrizioni:
come capo della coalizione è indicato Beppe Grillo, sebbene non candidato.
L'esito particolarmente positivo delle elezioni si rivela superiore alle previsioni di tutti i sondaggi… Alla Camera raggiunge il 25,55% dei voti in Italia e il 9,67% all'estero, per un totale di 8,7 milioni di voti, ed elegge 109 deputati, affermandosi come la seconda lista in ordine di voti
Al Senato elegge invece 54 senatori, con il 23,79% in Italia e 10,00% all'Estero, per un totale di 7,4 milioni di voti…
Link 
Un successo potenzialmente significativo che costringe la politica ad effettuare il “compromesso storico” nel giro di un mese
A differenza dei tempi che furono, quando Aldo Moro venne rapito e giustiziato, in una eterna guerra tra impoverit3 dentro che è sempre strategia respirata ambientalmente.
Dalla “crisi” che parte dagli Usa (2007) Chi, in Europa, ne è uscita più che rafforzat3?
La fantomatica “copia ed incolla”... Ue:
il riflesso oltre oceano
degli Usa
da cui parte una truffa privata colossale
chiamata “crisi (pubblica)”
che viaggia nell’etere
come missile intelligente
e
colpisce l’Europa
con tocco fatato
andando ad attualizzare il “programma (App)” Ue.
Il 16 gennaio 2018, in questo Spazio (Potenziale) Solido è stata scattata una “fotografia”:
scattiamo, ora, una “foto”; eseguiamo un “fermo immagine” e, poi, ricordiamoci di avere fissato questo “segnalibro” nel grande libro del “tempo e della storia (artificial3)”.
Avendo pazienza e lungimiranza, coerenza e fermezza, prima o poi accadrà il fatto autentico, il che significherà:
accorgerti finalmente della parte che ha affermato una menzogna
data l’assoluta certezza contenuta nelle relative dichiarazioni.
Per fermare il “minimo” del regime del motore di de-composizione sociale AntiSistemico (funzionamento, ritmo, compresenza, dima, battito, etc.), occorre la tua fermezza.
Un atteggiamento che questo Spazio (Potenziale) Solido chiama “formulare”.
Un certo savoir-faire, phisique du role, self control, altezza della situazione, centro di gravità permanente, etc. avente segnale portante sulla/nella giustizia universale (ad angolo giro).
Ecco la foto (11 gennaio e 14 gennaio 2018):
L'Espresso: Beppe Grillo lascerà il Movimento 5 Stelle, ecco come
Link
M5S, Grillo: basta con le fake news, non lascio i Cinque Stelle
Link
"L'esperienza che abbiamo è che effettivamente molte cose si sono conosciute dopo parecchio tempo. Cose che sembravano invenzioni di propaganda contraria si sono rivelate vere. E viceversa.
Una discreta impenetrabilità senza dubbio c'è.
Mi ha colpito ad esempio il libro di memorie dell'ambasciatore jugoslavo Micunovic, che è stato a lungo e in due riprese a Mosca, da cui risulta come sia difficile, non solo per uno esterno, ma anche per uno interno, per così dire, a quel mondo, conoscere come vanno le cose.
Forse oggi è un po' diverso ma nel passato era così…".
Giulio Andreotti
17 marzo 1985
Quando definisci “incredibilmente attuale” qualcosa di ormai “datat3”, che cosa significa?
Significa che… non è cambiat3 nulla.
Ossia, che sostanzialmente il passato è ancora e sempre (sempre) compresente, poiché nuovamente “qua (così)”…
Link 
Aggiungi quest’altro fermo immagine.
23 gennaio 2018
Grillo lascia il blog Cinque stelle e ne lancia uno nuovo: "Utopia per andare avanti"
"C'è già un futuro e voglio andarvelo a far vedere, ve ne prendo un pezzettino e ve lo porto lì, poi se non capite allora il problema è vostro... Allora ripeto, come ho già detto... qui non è un problema di eleggere delle persone a governare questo paese, allora il problema è eleggere un altro popolo.
Quindi io sono entusiasta, seguitemi con questa nuova fase del blog, entrerà nel pieno della sua storia e spero che sia una storia piacevole, duratura e soprattutto che serva veramente ad aprire un po' la testa a tante persone…".
Link 
Chi mentiva al 11, 14 e 23 gennaio 2018?
Parti da qua:
spero che sia una storia piacevole, duratura e (come può essere “piacevole” questa “storia”? Ovvio, che è portante e centrale il termine successivo “duratura”, alias: interesse personale).
Grillo ha ripristinato, tramite un forte e deciso scrollone, la propria autonomia, dal momento in cui era scivolato fuori dalla centralità portante del/nel vecchio blog.
L’M5S lo vede ancora come garante?
Una picconata alla volta, please:
in clima di campagna elettorale, è già incisivo questo primo step, che devi auto decodificare alla luce dello status quo e del, secondario, interesse personale di Grillo.
Ecco la foto (11 gennaio e 14 gennaio 2018):
L'Espresso: Beppe Grillo lascerà il Movimento 5 Stelle, ecco come
Link
M5S, Grillo: basta con le fake news, non lascio i Cinque Stelle
Link
Grillo lascia il blog Cinque stelle e ne lancia uno nuovo: "Utopia per andare avanti"
Link
Chi aveva ragione, annunciando con certezza la propria versione della realtà?
Sembra, nessun3 (anche se ha più da perdere l’M5S, in termini di credibilità pre elettorale... perde la Massa che si vede sgretolare quel movimento designato per ricevere il voto di protesta, auto riconfermandosi proprio dentro alla palude).
L’Espresso ha venduto molte copie in più e Grillo non ha lasciato – ancora ufficialmente - l’M5S
Quindi, nessun3 ha avuto ragione, né torto?
Quindi hanno avuto tutt3 ragione?
Quindi, non ci capisci più niente? 
Grillo ha ripristinato la propria autonomia, ergo: 
il proprio interesse.
Ed è proprio questo il punto:
ognun3 persegue il “proprio” interesse ma (ma) d’assieme e sostanzialmente
ognun3 persegue l’interesse del Dominio (chiamal3 come ti pare, tanto non cambia la situazione “qua, così”).
I sottodominio sono tutte quelle parti interessate a raccogliere le briciole d3l proprio potenziale, favorendo i commensali (Dominio) che si nutrono, a tavola, di ogni s-oggetto/evento-situazione AntiSistemica.
Questa fake news non è, dunque, una fake news?
Sembra che tutt3 abbiano detto la verità e, contemporaneamente, sembra che nessun3 l’abbia detta.
Quindi, come fare per…?
Accorgiti che ognun3 ha tirato l’acqua al “proprio” mulino e, d’assieme, la “volata” al/del Dominio:
questo secondo aspetto non è affatto secondario
anzi
è assolutamente principale.
Ergo: 
è proprio di ciò (Chi) che ti devi accorgere.
Il metro (bussola) è quest3.

La stessa cosa è successa con il “caso” Milan.
https://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2017-2018/milan-ombre-sulla-cessione-di-berlusconi-a-li-ma-poi-la-procura-smentisce-tutto_sto6473953/story.shtml
https://it.sports.yahoo.com/notizie/la-procura-indaga-sulla-cessione-074100589.html
https://it.yahoo.com/notizie/ghedini-nessuna-inchiesta-sul-milan-stampa-diffama-reagiremo-114633267.html
https://it.yahoo.com/notizie/calcio-rotondi-la-macchina-del-fango-non-fermerà-100244069.html
https://it.yahoo.com/sports/notizie/la-procura-indaga-sulla-cessione-074100589.html
https://it.yahoo.com/notizie/milan-marina-berlusconi-corretti-e-trasparenti-vendita-club-154720497.html
http://www.lastampa.it/2018/01/13/italia/politica/la-procura-soldi-riciclati-per-la-vendita-del-milan-KvUQd7lEbcugXGjKwNepCL/pagina.html
http://www.lastampa.it/2018/01/13/italia/cronache/inchiesta-sulla-vendita-del-milan-la-procura-nega-ma-la-stampa-conferma-quanto-scritto-ulmQVpmULvcCPXyik9vvfM/pagina.html
https://it.yahoo.com/notizie/ghedini-nessuna-inchiesta-sul-milan-stampa-diffama-reagiremo-114633267.html
https://it.yahoo.com/sports/notizie/berlusconi-sulla-cessione-del-milan-173300932.html
https://it.yahoo.com/notizie/vendita-ac-milan-procura-milano-nega-ci-sia-082007543--sow.html
http://www.lastampa.it/2018/01/13/italia/cronache/inchiesta-sulla-vendita-del-milan-la-procura-nega-ma-la-stampa-conferma-quanto-scritto-ulmQVpmULvcCPXyik9vvfM/pagina.html
https://it.yahoo.com/notizie/ghedini-nessuna-inchiesta-sul-milan-stampa-diffama-reagiremo-114633267.html
https://it.yahoo.com/sports/notizie/berlusconi-sulla-cessione-del-milan-173300932.html
In un paio di giorni hanno sparato tutte le cartucce ed è intervenuta anche la procura a “far luce”:
eppure c'è la conferma dello scoop (link).
Ergo: la procura quanto dice la verità?
Ecco un’altra “fotografia” che vale la pensa scattare, per vedere “che effetto che fa”.
Ogni parte ha affermato decisamente la “verità”. No?
Stai a vedere cosa succederà, prossimamente… e poi ricorda Chi ha mentito.
Allo stesso modo, osserva se (se) si presenta la stessa situazione poco sopra riportata, dove ogni parte sembra avere detto la “verità”, salvo confermare solamente lo status quo (avendo guadagnato qualcosa “personalmente”, nel durante).
Per concludere anche per oggi, prendi in esame Chi solitamente ha interesse a diffondere fake news ambientali, che non siano pettegolezzi da circolo centrale paesano, ovvero, informazione ampiamente sensata in termini sostanziali (forma sociale, ambientale ed umana = impero).
I 7 modi di fare disinformazione.
Claire Wardle individua sette diversi modi di fare disinformazione per poter riconoscere una sorta di grammatica delle fake news…:
1. Collegamento Ingannevole: quando titoli, immagini o didascalie differiscono dal contenuto
2. Contenuto Ingannatore: quando il contenuto viene spacciato come proveniente da fonti realmente esistenti
3. Contenuto falso al 100%: quando il contenuto è completamente falso, costruito per trarre in inganno
4. Contenuto manipolato: quando l'informazione reale, o l'immagine, viene manipolata per trarre in inganno
5. Manipolazione della satira: quando non c'è intenzione di procurare danno, ma il contenuto satirico viene utilizzato per trarre in inganno
6. Contenuto fuorviante: quando si fa uso ingannevole dell'informazione per inquadrare un problema o una persona
7. Contesto ingannevole: quando il contenuto reale è accompagnato da informazioni contestuali false.
Per spiegare perché vengono creati questi contenuti Claire Wardle ha elaborato uno schema che incrocia i sette modi di fare disinformazione con otto possibili motivazioni, che possono spiegare perché tali contenuti vengono prodotti:
propaganda, profitto, influenza politica e interesse particolare.
A queste, Wardle ne aggiunge altre quattro:
faziosità, cattivo giornalismo, parodia, provocare o prendere in giro.
Esistono più elementi a favorire la diffusione dei contenuti. Quattro canali sono i principali…:
1. Una parte è condivisa involontariamente sui social da persone che, senza una verifica approfondita, rilanciano o ritwittano informazioni inaccurate o false
2. I contenuti amplificati dai giornalisti, che devono diffondere informazioni emerse dal web e dai social in tempo reale
3. Gruppi vagamente collegati tra di loro che tentano di influenzare l’opinione pubblica
4. Altri elementi che sono prodotti da campagne sofisticate di disinformazione attraverso reti di Bot e fabbriche di troll.
Alcuni consigli per evitare la diffusione di fake news ci vengono forniti da Margareth Sullivan sul Washington Post…:
Consulta e confronta più fonti di informazione.
Non condividere senza verificare.
Se diffondi un contenuto falso, cerca di correggere velocemente.
Cerca di avere un atteggiamento scettico verso l’informazione.
Usa il pensiero critico.
Esempi di fake news nella cronaca attuale.
Nel 2016, durante la campagna per il Referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione europea, il fronte del Leave promise che, con l'eventuale uscita dall'Unione Europea, il Regno Unito avrebbe risparmiato 350 milioni di sterline a settimana, che si sarebbero potuti investire nel sistema sanitario nazionale...
Tuttavia, alla fine del referendum da loro vinto, alcuni esponenti dello stesso fronte negarono che ciò sarebbe stato possibile...
Durante il periodo di campagna elettorale per le Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 2016, in principio su Reddit e 4chan e poi su diversi siti legati al mondo conservatore americano e all'alt-right, circolò una fake news riguardante un circolo segreto di pedofilia e traffico di esseri umani (noto come pizzagate), gestito da Hillary Clinton e il suo manager John Podesta e riunito dentro una pizzeria di Washington D.C. La diffusione della notizia fu talmente ampia da indurre il ventottenne Edward Welch, proveniente dal North Carolina, ad entrare dentro il locale in questione armato di fucile d'assalto. L'uomo, subito dopo aver sparato un proiettile in aria, venne fermato dalla polizia...
Nel periodo della campagna elettorale per le Elezioni primarie del Partito Democratico del 2008, soprattutto nei circoli ultraconservatori vicini al Partito Repubblicano, si diffuse la notizia secondo cui l'allora candidato Barack Obama non fosse nato ad Honolulu, capitale dello stato delle Hawaii, bensì in Kenya, sostenendo, in questo modo, l'illegittimità della sua candidatura...
La notizia ebbe una forte eco a livello internazionale, e l'allora candidato fu portato a dover mostrare il proprio certificato di nascita in ben due occasioni... Questo particolare caso è reputato un esempio principe di backfire effect (repulsione verso l'oggettività dei fatti)... dato che buona parte della popolazione americana si dichiara scettica sul suo certificato di nascita...
Le fake news nei media, nella letteratura e nella cultura popolare.
Le fake news, negli ultimi tempi, sono state fonte d'ispirazione per diverse pellicole cinematografiche, libri e serie televisive, oltre che oggetto di dibattito nel mondo televisivo. Alcuni esempi significativi sono:
Sesso& Potere (Wag The Dog), film satirico del 1997 diretto da Barry Levinson, racconta di una messinscena atta a distogliere l'opinione pubblica da uno scandalo sessuale che coinvolgeva il Presidente degli Stati Uniti, per permetterne la sua riconferma alle elezioni…
The Thick of It, serie televisiva britannica andata in onda dal 2005 al 2012 sulle reti Bbc, narra le vicende di un fittizio primo ministro britannico e della sua squadra di spin doctor di partito…
Link 
Dunque, traspare che 1) è stata forgiata una certa “complessità”, pur di non non prendere in questione la compresenza di una sola ragione fondamentale (Dominio) e 2) fai attenzione agli esempi che sono stati riportati:
che cos’hanno di particolare questi esempi?
Bé, che non riguardano te (la Massa) in quanto ad origine e portata dell’accaduto. 
Cioè, semmai che riguardano te solo in quanto effetto collaterale, inerziale, conseguenza, ritardo, etc.
Tu non puoi ambire a “deviare” la realtà, ad un simile livello. Accorgiti.
E questi non sono solo esempi: 
sono la “dima”.



Le fake news “servono”. Così come anche “tu”, nell’AntiSistema.
Quando sei tu a diffondere una “verità di parte”, non hai lo stesso effetto, muovendoti ad un livello (reso) inferiore rispetto a…
Gli strumenti che verranno ufficialmente messi a punto, ti vedranno sempre più con il “bavaglio”, sostanzialmente, serrato sulla tua possibilità di esprimerti Oltre Orizzonte.
Anche questa pratica fa parte dell’auto programmazione in-diretta “qua (così)”. Tutt3 ciò che “serve” al/il Dominio al fine di regnare nei secoli dei secoli. Amen
“Fai… di far leva sul tuo potenziale ‘formulare’. È da ‘lì’ che fai differenza fondamentale…”.
      
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2229