venerdì 5 gennaio 2018

Quale trasmissione va in onda?



Sei tu? Sei tu tu?...”.
Cappellaio
Tu, “sei tu”? Che domanda
“qua (così)”, non sei “tu tu”, bensì, “tu”. 
E ciò costituisce grande differenza. Che cosa “è già success3”
Chi… “è già success3”. 
Come in Alice attraverso lo specchio, in cui si pone uguale ad un uomo la funzione (artificiale) del “tempo”, allo stesso modo – nella “tua” realtà manifesta di/in ogni attimo – il “che cosa?” è “Chi”
Ciò che scambi per realtà ultima ed unica, è – nella sostanza – una trasmissione senza fine di continuità (da cui… il concetto di infinito), avente una sola regia, un solo copione, una sola direzione di scorrimento (da cui… il concetto di tempo e linearità).
Al timone v’è il Dominio:
la compresenza singolare gerarchica immanifesta, a giurisdizione planetaria (“qua, così”, AntiSistema). 
Qualcosa che “è” qualcun3, quindi, ha nelle proprie corde il “tuo” futuro, te che diventi “te”, or dunque. 
Tentare di comprendere senza ricordare, dal proprio centro portante, non fa altro che rinforzare la “tesi” del Dominio che, fai grande attenzione, “non esiste: c’è”.

Questa “trasmissione” è un programma, che va in onda per ogni canale auto ridondante sull’unica frequenza che riesci ancora a ricevere nella “tua” mente in-conscia. 


È una questione di filtri, di intenzione e di strategia: 
tanto per non cambiare, dipendi e consegui da praticamente e sostanzialmentetutt3, che è... Chi detiene il controllo - in leva - da più "a monte" possibile.
Denaro e cibo, in primis. 
Più cibo che denaro, ma (ma) senza denaro non riesci più a cibarti, dato che la società è diventata un/il Mercato “privato”, una Industria “a sé”, uno slogan pubblicitario a cielo aperto che incoraggia alla emulazione di “coloro che…” fanno da esempio, ossia
Chi
Chi detta le mode, la Moda? Le tendenze, la Tendenza. Le direzioni, la Direzione…

In un mondo “normale (utopia = come dovrebbe essere, giustizia ad angolo giro, universale)”, ciò che leggi in questo Spazio (Potenziale) Solido… farebbe immediatamente “presa”, anzi, non costituirebbe nemmeno una “notizia”. 
Quindi, non ci sarebbe nemmeno la necessità della “denuncia”
Ma (ma), “qua (così)” – dove tu sei “tu” – c’è tutta la necessità del mondo di portare ad emersione l’autentica forma sociale AntiSistemica, nella quale “sei”.
Nella trasmissione “status quo”, di conseguenza, c’è anche il segnale portante (clock) Spazio (Potenziale) Solido:
informazione e memoria centrale
che narra di te e del tuo potenziale
da/in cui puoi ancora (sempre) fare la differenza
dal momento che
il potenziale è un luogo comune immune da qualsiasi artificiale presa di posizione, decisa proprio per… rendere ben3 di consumo, con tanto di data di scadenza e finitezza. 
Un po’ come succede ad Ulisse, sull’isola di Circe, che trasforma gli uomini in animali… sei in un incanto. Ma non di bellezza
Di più, di auto possessione:
hai l’impressione di fare da te, ma (ma) te sei “te”, per cui, “te” sei ciò che ricevi nella “tua” mente, nel “tuo” in-conscio. 
Il che significa che, “Chi”… ti invia le istruzioni al fine di funzionare secondo la regola AntiSistemica dell’automatismo “fai da ‘te’”


L’immanifestazione del Dominio, del resto, prevede proprio la delegazione di ogni funzione per il funzionamento d’assieme, a “te”
In leva ed attraverso gli attributi focalizzati nell’immagine di “Dio”, tutt3 procede: 
tutt3 funziona perfettamente
Poiché, “non si butta via niente” e tutt3 serve
Il “motore” non va a sola benzina:
va a… tutt3.
Lo Status quo “è” l’effetto manifesto della intenzione immanifesta del Dominio, attraverso il sottodominio, che rende ogni singolarità… Human Bit (come l’Internet delle Cose, tende ad emulare, guarda non caso).

"In linea con il principio 'chi inquina paga', l'obiettivo della legislazione Ue è di utilizzare le buste di plastica solo quando ce n'è davvero bisogno; altrimenti vanno usate, quando è praticabile, borse o sacchetti riutilizzabili per il trasposto dei prodotti dai negozi a casa…"…
Enrico Brivio 
Cosa hai potuto “udire (leggere)”? Fai attenzione:
esiste il principio “chi inquina paga”?
Davvero? Allora (di conseguenza), chi deve pagare per – ad esempio – l’inquinamento globale da plastica? 
Chi… 1) l’ha commissionata, 2) l’ha industrializzata, 3) l’ha permessa, 4) l’ha protetta, etc.
Ok? Di certo, non deve pagare la Massa, che ad un certo punto s’è ritrovata alle prese con una invasione di plastica, senza avere mai (mai) deciso in tal senso…
Accorgersi di ciò è portante e centrale e fa la differenza. 
Chi ha preso vantaggio industrializzando la plastica?
Chi ha disposto la legge affinché divenisse normale, alias, legale?
Eccochi deve pagare

La Massa, in un’autentica democrazia, lo esigerebbe. 
Ma (ma), se sempre “qua (così)”, la Massa non ci prova nemmeno ad azzardare l’ipotesi, dato che “conosce anzitempo quale sarebbe la risposta dell’Autorità, attraverso la presa di posizione della Lobby”
Certamente:
tu sei “tu”. Che altro “qua (così)”…
Sei in un mondo libero?
Forse, lo credi poiché sei portat3 a credere.
Scontro Bannon-Trump: il presidente tenta di bloccare il libro con le rivelazioni scottanti
Secondo quanto riferiscono diversi media americani, gli avvocati di Trump, con in prima fila il legale Charles Harder, hanno inviato una lettera contro l'autore del libro, Michael Wolff, e la casa editrice Henry Holt and Co., nel tentativo di bloccare tanto la pubblicazione di “Fuoco e furia” quanto la diffusione di ulteriori estratti (molti sono già stati pubblicati su media anglosassoni).
Harder aveva già mandato una lettera di diffida a Bannon accusandolo di aver violato un accordo di non divulgazione.
"Hai violato l'accordo…”...
Link 
Non funziona proprio così. 
Tuttavia, il valore aggiunto della/nella notizia è la conferma che ci sono “accordi”, firmati “a monte” di qualsiasi decisione (non solo al livello di Segreto di Stato). 
Credi che sia, semmai, un segreto di Pulcinella?
Ti sbagli, dato che non credi sino a fondo dell’implicazione che hanno similiaccordi”. 
Perché? 
Perché, esistendo, di fatto screditano qualsiasi ruolo dei Media “qua (così)”. 
Perché, credici, questi “accordi” non possono e non sono mai (mai) violati sostanzialmente. Perché
Perché chiunque ne violi anche uno solo, non paga in denaro ma (ma) con la vita.
Ergo, la notizia poco sopra riportata, 1) ti permette di ricordare che esistono gli “accordi” ma (ma) nel “caso” in questione, 2) si tratta solamente di “pubblicità”:
il libro deve pur vendere bene. No? Trattasi della "liquidazione" riservata a Bannon, dopo anni di attività.

Ora, concentrati in/su questa notizia.
Come l'alcol provoca il cancro? Un nuovo studio lo rivela
"Si è capito che l'acetaldeide può rompere e danneggiare il Dna nelle cellule staminali del sangue, portando a modificare i cromosomi e ad alterare permanentemente le sequenze di Dna in queste cellule...", ha riferito Cancer Research Uk che ha finanziato la ricerca, secondo un comunicato…
Il danneggiamento del Dna può portare alla morte della cellula, ma anche innescare un meccanismo naturale di riparazione. Tuttavia, se il Dna è riparato in maniera scorretta, questo può portare a un cancro.
"Mentre alcuni danni avvengono per caso, le nostre scoperte suggeriscono che bere alcol aumenta il rischio di certi danni...", ha detto Ketan Patel dell'Mrc Laboratory of Mulecular Biology di Cambridge.
L'équipe ha anche esaminato come l'organismo si difende dai danni dell'alcol usando una famiglia di enzimi chiamata Aldh, che trasformano l'acetaldeide in acetato, che le cellule possono usare come energia.
A milioni di persone, soprattutto in Asia sudorientale, o mancano di questi enzimi o ne hanno una versione danneggiata
Link 
Si bevono “qua (così)”, miliardi di litri di alcol, all’anno. 
Ovunque. 
E le leggende metropolitane attorno alle sue “proprietà” si sprecano, essendo ancora 1) pubblicità e 2) interesse industriale, nonché, 3) interesse - di altro tipo - del Dominio. 
Nuovamente, sei alle prese con il principio del “chi inquina paga.
Nella fattispecie, “chi rompe paga”:
a milioni di persone, soprattutto in Asia sudorientale, o mancano di questi enzimi o ne hanno una versione danneggiata
le nostre scoperte suggeriscono che bere alcol aumenta il rischio di certi danni
Quindi?

Repetita iuvant:
l’alcol
chi… 1) l’ha commissionato, 2) l’ha industrializzato, 3) l’ha permesso, 4) l’ha protetto, etc.
Ok? 
Di certo, non deve pagare la Massa, che ad un certo punto s’è ritrovata alle prese con una invasione di alcol, senza avere mai (mai) deciso in tal senso…
Accorgersi di ciò è portante e centrale e fa la differenza. 
Chi ha preso vantaggio industrializzando l’alcol? Chi ha disposto la legge affinché divenisse normale, alias, legale? 
Eccochi deve pagare
La Massa, in un’autentica democrazia, lo esigerebbe. Ma (ma), se sempre “qua (così)”, la Massa non ci prova nemmeno ad azzardare l’ipotesi, dato che “conosce anzitempo quale sarebbe la risposta dell’Autorità, attraverso la presa di posizione della Lobby”. 
Certamente:
tu sei “tu”. Che altro “qua (così)”…
Una Lobby c'è sempre, in ogni ambito.
Non è, forse, la stessa cosa anche ciò che riguarda la legalizzazione del gioco d’azzardo, da cui deriva la “malattia” sociale della ludopatia (che costa non allo Stato, ma, alla Massa… molto, molto, denaro, ogni anno “nuovo”. Denaro che finisce nelle tasche private dell’industria che ti “cura due volte, a pagamento”).
Il “danno (procurato)” è genetico. Dunque, non c’è più nulla da fare? Non è vero.
Usa: trattamento genetico per cecità, una dose costa 850.000 Usd.
Negli Stati Uniti riesplodono le polemiche legate ai costi proibitivi di farmaci innovativi. A riaccenderle è Spark Therapeutics, gruppo che ha fissato il prezzo di una nuova terapia genetica contro una malattia rara ed ereditaria che porta alla cecità.
Diversamente da farmaci tradizionali, pensati per essere presi per un certo arco temporale se non per mesi o anni, quelli parte di una terapia genetica sono assunti una sola vola per curare la malattia alla fonte riparando il Dna.
Il trattamento in questione si chiama Luxturna ed è la prima terapia genetica per una malattia ereditaria ad avere ricevuto (lo scorso dicembre) il via libera dalla Food and Drug Administration americana.
Il gruppo produttore ha detto che il suo costo è pari a 425.000 dollari per occhio, quindi 850.000 dollari complessivi. La cifra sembra assai improbabile ma è inferiore al milione di dollari circa atteso dagli analisti.
Luxturna contiene una copia di un gene mancante che così finisce direttamente nell'occhio del paziente spingendo il corpo a produrre la proteina necessaria per la vista.
L'annuncio di Spark è arrivato nel giorno in cui le autorità britanniche hanno dato il via libera al trattamento più costoso da loro mai approvato:
una terapia genetica da 594.000 sterline prodotta da GlaxoSmithKline e pensata per curare una malattia ultra rara che lascia i bambini a rischio di infezione, forzandoli a vivere in isolamento.
Ogni anno nel Regno Unito tre bambini nascono con il deficit di adenosina deaminasi.
Link 
È un “nuovo” promettente business:
Luxturna contiene una copia di un gene mancante che così finisce direttamente nell'occhio del paziente spingendo il corpo a produrre la proteina necessaria per la vista…
Ti riparano il Dna, precedentemente danneggiato causalmente.
Questo copia ed incolla, fa leva sull'automatismo del corpo, che è stato in precedenza messo in una condizione di stallo (attraverso la tipologia di vita sociale AntiSistemica).
Diversamente da farmaci tradizionali, pensati per essere presi per un certo arco temporale se non per mesi o anni (che coinvolgono la Massa, lasciando indietro quelle malattie rare, per cui non vale la pena, da questa prospettiva, sviluppare rimedi ad "abbonamento a vita", molto redditizi per chi detiene il brevetto e la relativa industrializzazione).
Nulla “è” impossibile. Tutt3 “è” potenziale. Ma (ma) quali “malattie” vengono curate, alias, interessano a questa industria?
Ogni anno nel Regno Unito tre bambini nascono con il deficit di (tre bambini.. ogni anno... a fronte di quant3 soffrono di malattie molto più diffuse e - per questo motivo - “incurabili”?).
Curare in questa maniera, corrisponde a focalizzare l’interesse verso una certa “rarità”, che permette di sfruttare alla grande il piccolo numero, dato che la cifra richiesta sarà molto elevata (tanto, le persone possono sempre indebitarsi e lo Stato può in parte intervenire, facendo pagare le cure alla Massa, democraticamente). 
Lo stesso meccanismo (coda lunga) è quello che non tralascia tutt3 coloro che hanno un libro nel cassetto e che certamente lo venderanno ad amici e parenti...
L’industria privata è sempre dietro (Lobby) ad ogni decisione “pubblica”. 
L’interesse che conta è il “suo”, essendo sottodominio.
Prova a risalire la tracciatura della proprietà, di una di queste industrie, se ce la fai. 
A chi porta, l’investigazione?
Ad un certo punto, non lo riesci più a comprendere, vista la possibilità legislativa offerta in chiave di fumo negli occhi
La piramide ha il vertice distaccato, del resto. No? 
Che cosa significa = il Dominio non “è” in nessun contratto, essendo stato contratto “qua (così)”… 
Arrivi sino a dove puoi arrivare, seguendo la prassi legislativa. È un firewall ambientale, che protegge non esattamente per come ti fa credere e, dunque, credi di avere compreso.
La tecnologia massiva che cosa rappresenta?
Un modo sempre più sottile per auto mantenerti sotto al controllo.

Casa Bianca vieta uso dei cellulari allo staff nella West Wing.
La Casa Bianca ha deciso di vietare l'uso dei telefoni cellulari personali nella West Wing, il centro nevralgico dell'esecutivo statunitense, ai visitatori e ai membri dello staff.
"La sicurezza e la protezione dei sistemi tecnologici alla Casa Bianca sono una priorità dell'amministrazione Trump..." ha detto Sarah Huckabee Sanders, la portavoce della Casa Bianca, per giustificare il divieto, che entrerà in vigore la prossima settimana.
Il personale "potrà lavorare con i dispositivi governativi e continuare a lavorare duramente in nome del popolo americano...", si legge in una nota di Sanders.
Ieri, sono uscite alcune anticipazioni del libro, molto duro sull'universo Trump, di Michael Wolff, che ha trascorso molte ore proprio nella West Wing, registrando le interviste a Steve Bannon, l'ex stratega che ha accusato duramente la famiglia Trump, e a Katie Walsh, ex vicecapo di gabinetto.
Il presidente Donald Trump, sin dal suo ingresso alla Casa Bianca, si lamenta delle fughe di notizie dalla Casa Bianca.
Link 
Quale “fuga di notizie?
I cellulari “non governativi”, sono vietati alla/nella Casa Bianca, poiché non sono sicuri, ossia, servono per spiare.
Ecco che, allora, lo “scandalo” Bannon, serve oltre che per vendere libri, anche e soprattutto per promulgare la decisione – sull’onda dello scandalo, per non dare troppo nell’occhio – di vietare i comuni cellulari, venduti alla Massa, in quanto veicoli (mezzi) per il controllo.
Perché “non devono dare troppo nell’occhio”? 
Perché, esiste anche la Lobby dei produttori di cellulari. 
E che diamine: 
non vorrai mica rovinare un simile Mercato
E, poi, la fiducia dei consumatori - nella tecnologia - deve rimanere solida, portante e centrale. No? Altrimenti, poi, come fai a spiare comodamente “in leva”?

La prossima notizia “è” determinante per comprendere che nulla è sicur3 “qua (così)” e che ti hanno sempre mentito, in qualsiasi situazione, ambito, argomento, etc.
E, nota bene (ricorda sempre):
non c’è mai (mai) “errore”, né “sbaglio”.
Al “caso” non è lasciato proprio nulla “qua (così)”. 
Tutt3 serve…


Sicurezza per i Pc: una falla mette a rischio quelli prodotti negli ultimi 10 anni
Anche i colossi, a volte, sbagliano. La notizia è l’errore compiuto da Intel, Amd e Arm, tre leader di mercato nel campo dei microchip e dei processori:
nei computer prodotti negli ultimi 10 anni avrebbero lasciato “scoperti” alcuni sistemi di sicurezza dei loro chip.
La falla, che hanno subito cercato di tamponare attraverso alcuni aggiornamenti cruciali attraverso i produttori dei sistemi operativi, potrebbe essere sfruttata dagli hacker per introdursi nei sistemi criptati, e ottenere informazioni riservate come password e un certo numero di dati sensibili...
I ricercatori del Google Project Zero hanno scoperto la falla, informando qualche tempo fa tutti gli sviluppatori dei sistemi operativi (Microsoft, Apple e Linux) oltre ai costruttori sopra citati.
Intel sta lavorando per risolvere il problema, ma si è ancora lontani dall’aggiornamento ottimale:
Forbes ha scritto che la prima tornata di miglioramenti potrebbe rallentare le performance della Cpu nei computer interessati tra il 5 ed il 30%.
Inoltre ha ipotizzato che l’amministratore delegato di Intel abbia venduto molte delle sue quote per via della consapevolezza della falla. Ipotesi subito rigettata dai diretti interessati.
Le falle erano state scoperte addirittura il giugno scorso, ma passato il tempo delle verifiche c’è stata una reale messa in campo di forze per risolvere il problema solamente a novembre. Il problema riguarda un passaggio esecutivo dei Pc che permette agli stessi di velocizzarsi e avere dunque prestazioni migliori.
Attualmente il modo più veloce per mettere una pezza al baco è a livello software; infatti Microsoft ha rilasciato l’update per Windows 10, mentre quello per le versioni più vecchie arriverà il 9 gennaio.
Apple ha rilasciato l’aggiornamento 10.13.2 di MacOS e ha annunciato miglioramenti nel 10.3.3; Google ha reso noto di aver aggiornato Android e Chrome OS.
Link 
La falla… potrebbe essere sfruttata dagli hacker per introdursi nei sistemi criptati, e ottenere informazioni riservate come password e un certo numero di dati sensibili (il “tuo” conto corrente in Rete, ad esempio, non ti dicono che è sicuro? Ti hanno mentito, sicuramente per almeno 10 anni, anche se non ti è mai sparito un solo euro. Se non è successo, significa però che se necessitasse ti sparirebbe immantinente). 
Tutt3 è menzogna. Eppure, Tutto è ver3 (essendo memoria frattale espansa. Ma, te ne devi accorgere).
La legge è come la pubblicità
recita a pagamento la “propria” parte. 
L’errore, lo sbaglio, non ha lasciato da parte nessun3. 
E nessun costruttore…
Tutt3 ciò è solo che… molto indicativo.
Faresti bene a prendere distanza da questa forma di tecnologia. E pensa, in proiezione, a che cosa (Chi) ti aspetta nel "futuro".
Il problema riguarda un passaggio esecutivo dei Pc che permette agli stessi di velocizzarsi e avere dunque prestazioni migliori (è ancora pubblicità, per il sottodominio. Mentre, è controllo in leva, per il Dominio).

Falla chip mondiali: per investitori, Intel è il più vulnerabile.
Poco importa che le falle scoperte in quasi tutti i microprocessori degli ultimi 10 anni chiamino in causa tutti i gruppi produttori:
per gli investitori, è Intel a risultare il più vulnerabile.
Lo dimostra l'andamento del titolo a Wall Street...
Al contrario la rivale Amd continua a correre (+4,2%, che contribuisce a un +18% dal due gennaio); ieri aveva detto - forse esagerando - che "per via delle differenze nell'architettura Amd, crediamo che al momento ci siano zero rischi per i processori Amd...".
Mentre i colossi tecnologici mondiali corrono per trovare una soluzione a Meltdown e Spectre (questi i nomi delle falle scoperte dai ricercatori di Google a giugno), gli investitori continuano a punire Intel.
Oggi il gruppo ha detto di avere diffuso soluzioni per la "maggioranza" dei suoi chip introdotti negli ultimi 5 anni e ha espresso ottimismo ribadendo di non aspettarsi ricadute negative sul suo business.
Forse al mercato non è piaciuto il fatto che il Ceo del gruppo abbia venduto titoli Intel alla fine di novembre con laute plusvalenze…
Link 
Crediamo che al momento ci siano zero rischi per i processori Amd (certamente).
Fidati. 
A livello simbolico significativo frattale espanso, questa notizia conferma che:
sei sotto ad assoluto controllo “qua (così)”
e che all’occorrenza
potresti persino “sparire” da un momento all’altro.
Chi fa “pubblicità” si cela dietro ad un generico "non sapevo". Qualcosa che assomiglia al fatidico militare "ho solo obbedito agli ordini dei superiori".
Un'atteggiamento che dopo Norimberga, non tiene più.
Oppure, Norimberga è servit3 solo per processore gli scomodi e secondari prigionieri nazisti?
Ricorda che c'è, anche, l'ambito del "non poteva non sapere". Una verità che, ad esempio, il reato di insider trading dimostra, se auto decodifichi da te, accorgendoti "formularmente".
Ok?
"Qua (così)" sei collegat3 in una catena di "chi la fa, l'aspetti", dato che prima sei bimb3 (ed hai dei genitori) e poi sei genitore (ed hai della prole)...
Che cosa impari da tutt3 ciò? Difficile a dirsi, dato che ogni buon proposito conosce sempre l'interferenza AntiSistemica ("stress").
Ancora, nel "qua (così)"... vige quel meccanismo di controllo "a monte" che, ad esempio, il gruppo segreto e segregato, guidato da Alan Turing, mise in atto dopo avere decriptato Enigma, ad insaputa ovviamente del nemico nazista, durante la Seconda Guerra Mondiale.
Perdendo solo battaglie minori, al fine di poter vincere la guerra.
Analizzando la situazione e concedendo solamente Vittorie di Pirro, seguendo la statistica di probabilità (chiaramente, una legge sotto al controllo di Chi... detiene il "vantaggio", all'interno dell'AntiSistema, che assume questo nome proprio perchè è sotto al controllo totale di una intenzione che nega all3 singolarità di poter essere se stess3). 
Il "futuro" era già scritto, ma (ma) la Germania - perlomeno sino ad un certo livello - non lo sapeva.

Una considerazione:
se getti la moneta per aria, dopo un numero significativo di lanci, le probabilità di testa e/o croce si attestano “naturalmente” ad un salomonico 50 vs 50
eppure
la legge 80/20 testimonia di un funzionamento altro nella “natura”.
Come interpreti tale differenza sostanziale, in termini di “risultanza”?
Non ricorrere a trappole logiche, che ti fanno pensare ad ambiti diversi, come pere e mele (che sono sempre frutta). 
Si tratta sempre del medesimo ambito “qua (così)”. 
Semmai, puoi identificare due livelli gerarchici dello/nello stesso ambito sociale (ambiente, natura, industria). 
Puoi, anche, auto ricavare che la legge 80/20 interviene quando c’è un interesse di parte, che rimane per così dire… “fotografat3” nella/dalla realtà frattale espansa.
Mentre, quando lanci per divertimento la monetina, questo interesse non c’è.
Ok?
Infatti, la percentuale 50 vs 50 testimonia a favore dell’utopia “democrazia, libertà, uguaglianza”, sostanzialmente.
Non c’è che dire: 
c’è molto da “fare”.
Inizia con l’accorgerti. La forma sociale “qua (così)” è tutt3 fuorché… “democratica, libera e giusta”.
Sei tu? Sei tu tu?...”.
Cappellaio
Fai… di fare la differenza, essendo solamente... tu tu”.
Quale trasmissione va in onda “qua (così)”?
L’“AntiSistema per Tutt3”.
Una “malattia ad abbonamento, per tutta la vita”
   
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2216
prospettivavita@gmail.com