giovedì 25 gennaio 2018

Una dima perfetta.



C’èquesta “fiction”:
Damnation
Ovvero, dell’auto intrattenimento inserito nel contesto quotidiano della “tua” vita “qua (così)”. 
Qualsiasi opera è una derivata della App “intelligenza”, situata all’interno del corpo umano, così come un “moderno” Pc ti insegna indirettamente
Qualsiasi infrastruttura, analogamente, è una esternazione, una riproiezione esterna dell’interno “moda (dima, capacità, elaborazione)”. 
Quindi, viene da pensare che l’esterno raffiguri l’interno, dando – così – luogo ad un loop, che ti prevede sempre come “sia causa che effetto”. 
Ma (ma) questa “equazione” è parte di una “massima”, alias, manca qualcosa (realmente… qualcun3), di modo che… il loop “motore” possa continuare a funzionare attraverso (di) te che, nel durante, ti sei auto trasformat3 (secondo abitudine alias riprogrammazione) nella versione (di) “te”. 

Ad un simile “punto (momento)”, infatti, che cosa (Chi) è necessari3 e sufficiente per… far sì che “tu” continui a “pedalare (credo)”? 
Lo “spirito” giusto, ossia, l’input esterno (la “massima”), l’ispirazione, lo stimolo, il rinnovamento della “voglia”, il segnale di clock, etc. 
Il punto di sospensione che “non esiste; c’è”, dal quale discende la derivata “qua (così)”, che vibra di/in quella frequenza AntiSistemica (l’intenzione del Dominio), tale da auto rifornirti della motivazione reiterata, che necessiti per continuare afunzionare, facendo funzionare tutt3 (corrente). 
Quale “è” tale segnale portante e centrale?
La sopravvivenza:
quella “lotta continua” che ti sembra di dover per forza di cose, continuamente, estrarre dal “cilindro”, ossia, da “te”.
Ecco il motore per l'auto(matica) de-composizione della realtà manifesta “qua (così)”. 
Ecco che, di conseguenza, “tu” ricevi solamente l’input del Dominio (esterno) attraverso il “tuo” in-conscio (nel conscio), mentre – all’opposto – credi, poiché ti viene fatto credere che…, sei tu a determinare tale realtà. 


Se (se) in un certo senso, ciò corrisponde a verità, è “più vero” che… l’ispirazione che ti porta a… deriva dall’esterno, rispetto a te/“te”. 
Continuando a reiterare il processo di introspezione (Conosci te stess3), ometti di prendere in considerazione la ragione fondamentale esterna (Dominio). 
Anche se credi che controllandoti totalmente, otterrai di cambiare anche la realtà esterna (ed è vero potenzialmente), non credi all’esistenza del Dominio (anch’ess3 una verità), per cui… ti manca sempre (sempre) qualcosa (qualcun3) e di conseguenza continui a sopravvivere nella differita che “è” la realtà AntiSistemica.
Nell’equazione “Conosci te stess3” manca la costante (Dominio), che la rende “massima”. 



L’analogia frattale espansa “parla” chiaro:
ad immagine e somiglianza
Una forma di linguaggio totale (essenza, esperienza) che per essere auto decodificat3 universalmente, occorre che tu sia… tu. 
Cioè, in grado di ricavare sempre (sempre) il valore aggiunto, la quintessenza, dall’informazione ambientale frattale espansa (risonanza, memoria). 
Ma (ma)… come “fare”
Attraverso la qualità dell’accorgerti, intuendo, percependo, ricordando, desumendo, etc. al di là di ogni e qualsiasi “deviazione (interferenza)” AntiSistemica, ossia, Oltre Orizzonte rispetto all3 “necessità” a/in cui ti sei abituat3 “qua (così)” intergenerazionalmente, tradizionalmente, convenzionalmente, etc. per causa di forza maggiore, “giogo forza”. 
Assumendo la configurazione “che cosa significa” e normalizzando ogni risposta al punto di sospensione “formulare (atteggiamento)”, ottieni di raggiungere e congiungere tutt3... per mezzo della “non prospettiva (parte vs totale)”, alias, attraverso l’angolo giro del valore assoluto, universale:
giustizia (indipendente dalla auto degradazione prospettica).
Da “lì”, il panorama è unic3 e rimane sempre tale
Al di là dell’interesse privat3, esiste sempre il “Sole”. 
Ogni copertura “qua (così)” scherma proprio quel “panorama unico”, dandoti l’impressione che non esiste e, dunque, comportando un vuoto nella memoria che viene colmato di 1) programmazione AntiSistemica, rimanendo comunque il 2) significato originale frattale espanso, ivi auto codificato “dentro”. 
Ecco che, dunque, anche dimenticando direttamente, puoi sempre (sempre) riunire i puntini indirettamente.
Ecco come vieni schermat3 “qua (così)”.
Ecco come succede, dato che “è già success3” e, dunque, non può che continuare a succedere, dal momento (“ora”) in cui non ti accorgi che stai difendendo proprio lo “stile di vita” del Dominio, che ti porta a sopravvivere continuamente ed, alla “fine”, a morire, auto consumat3 dopo una vita di consumare e di consumarti.
Consumare = “bruciare per continuare a bruciare”, con la differenza che “qua (così)” ti è stat3 fatt3 credere che… “ogni risorsa è limitata in natura e... costa”. 
Di conseguenza, il tuo bruciare ti porta alla fine, a morire, dato che credi ad/in un simile ed univoco tipo di funzionamento.
Del resto, l’interesse commerciale/religioso ti ha abituat3… così. E, ogni “tuo” desiderio è un ordine. Per cui, tant’è, non può che effettivamente avvenire (succedere).
Non voglio la vita che hai scelto per me.
Non è una decisione che spetta a te”.
Damnation
Questa fiction ha racchiuso la storia del mondo AntiSistemico, in una scenografia che “è” senza tempo (dato che è artificiale):
il Modello Far West, a cui assisti prendendo parte nella trama, è la dima applicata al mondo intero dal momento di “è già success3” in poi.
Se (se) assumi ciò che succede in quel contesto e lo espandi ovunque, al di là della cortina fumogena apparente del “tempo”, ti puoi accorgere di “come funziona il meccanismo e di Chi l3 intende fare effettivamente funzionare”…
Vuole un equilibrio sociale? Richiede un po’ di forza…”.
Damnation
Certo che se (se) continui a pensare che ogni trama “Media” sia sempre e solo… industria del cinema (intrattenimento e interesse privato), alloracontinuerà a sfuggirti il nesso causale (anello di congiunzione) Dominio. 
Il “perché”.
Come già in precedenza rilevato, anche dimenticando puoi sempre (sempre) ritornare a ricordare, prendendo in esame la realtà manifesta anche se schermata “qua (così)”, assumendo un atteggiamento “formulare” ed immaginandoti il punto di sospensione (del) “qua”:
da quel panorama unico
senza alcuna prospettiva
emerge solamente la “verità (ad angolo giro)”.
Di conseguenza, auto ricavi da te in te anche la compresenza singolare gerarchica ex-immanifesta del Dominio, che “evochi” per forza di cose, andando a comportare la modifica della “massima” che sorregge la forma reale manifesta “qua”, che diventa un po’ meno “così” e un po’ di più “altresì”:
in tale differenza di potenziale, il Dominio inizia a perdere il proprio “vantaggio (immanifestazione)”.
Questo Spazio (Potenziale) Solido lo fa continuamente e lo sai. 
Progressivamente, ciò che era un atteggiamento “intuitivo”, sta prendendo forma anche a livello di consapevolezza, da cui 1) la “teoria” e, soprattutt3, 2) il “fare”.
Attraverso la percezione - da un motore di spinta “massima formulare” - va da sé che prima o poi riuscirai a mettere insieme anche un/il modello di funzione, affinché la realtà manifesta “qua” possa essere funzionale a questo funzionare “giustizia universale ad angolo giro”.
Che cosa sono le fake news?
Voi cosiddetti giornalisti siete tutti uguali. Bugiardi patentati e flagello della nostra democrazia…”.
Damnation
Sia chiaro: 
non è un’accusa diretta, bensì, quell’atteggiamento che ti permette di accorgerti che la “verità di parte” s’emana dai livelli che hanno una maggiore efficacia e copertura mediatica della giurisdizione (zona, livello) massiva. 
Ergo: 
le fake news non inizi mai (mai) a diffonderle tu, che ti delimiti a... conseguire (così, attirando l'attenzione). 
Anche se i “provvedimenti” verranno proprio ad interessare, guarda non caso, te. Dal momento in cui, 1) servono le fake news, poiché, 2) serve che tu rimanga “tu”, assolutamente schermat3 (nel) “qua (così)”. 
Sai come invertire il giro del fumo?
Accorgendoti ed invertendo tale “polarità”:
qualcosa che la singolarità può fare anche da sé
ma (ma) solamente quando totalmente in sé
alias
non ancora, quindi… per “ora” necessiti della formazione di una Rete “formulare”, tale da aumentare la potenza d’irraggiamento di tale segnale portante Sistemico (utopia = come dovrebbe essere).
Immagina di utilizzare l’impianto della Rai radio/televisione, al fine di… invece che limitarti a seguirne la programmazione e/o a demonizzarla gratuitamente.





Ed, ora, accorgiti del perché dopo ogni guerra (o rivoluzione) viene tutt3 “nuovamente” ricostruito e maggiormente aumentat3 in potenza (effetto, efficacia).
E renditi conto della “potenza” rappresentata dalla strategia “babelica” di auto suddividere il genere umano, trasformandolo in una lotta eterna tra impoverit3 dentro, non più in grado di “comprendersi reciprocamente”…
È il famoso e sostanziale “divide et impera” di antica memoria e, ormai, di inflazionata presa in esame e questione, in termini di accortezza ed efficacia alternativa. 
Lo “schema” che continua a ripetersi “qua (così)”, data l’orbitazione attorno al Sole artificiale/“naturale”… Dominio.
Ora, poni grande attenzione, poiché la prossima citazione narra proprio del Dominio e della sua 1) strategia (perché) e 2) vantaggio, nonché, 3) interesse a/nel continuare “così”:
finché nessuno scoprirà chi siamo, potremo fare qualunque cosa per difendere questo posto… Stiamo facendo in modo che questi contadini siano un esempio, cosicché tutto ciò non accada di nuovo…”.
Damnation
Pensa a quel contesto (che “è” quello AntiSistemico):
per quelle persone, che avevano forze limitate solo per continuare a sopravvivere (contadin3), non era tanto importante sapere della famiglia Duvall (che da distante tramava affinché si potesse regolarmente impadronire di quelle terre) cioè, avere certezza e conoscenza della ragione fondamentale per cui continuavano ad avere “problemi” di ogni sorta (che si accumulavano al lavoro quotidiano).
Eppure, il sapere quale “è” la fonte dei “tuoi” guai, fa la differenza
Vero? 
Una volta, la Massa faceva la rivoluzione, salvo poi ritornare a far finta di nulla, lasciando in mani “sicure” il proprio futuro che, immancabilmente, non si è mai discostato di molto – anzi – dal consueto trattamento ed auto intrattenimento “qua (così)”. 


 
Ora, sapere dei Duvall, equivaleva (equivale) a poter intraprendere quel “fare, massivamente direzionato nella corretta direzione, piuttosto che continuare a fare la fine dei nativ3”
Certo, sarebbe intervenuto l’esercito degli Usa, prima di… 
E non esiste alcun tribunale né giudice che avrebbe dato ragione alla “povera gente”, in causa con la potenza infiltrata di una tale “famiglia” che, per l’esattezza è la dima del Dominio ma (ma) 1) non è il Dominio se non piuttosto 2) sottodominio… anche se non cambia nulla in termini sostanziali (sostanza della quale ti devi assolutamente accorgere). 
La storia “è” deviata proprio in questa maniera:
mosche bianche
senza organizzazione
che attendono solo di… morire “qua (così)”.
Secondo necessità, infatti, verranno terminate al/nel momento e secondo le modalità più opportune, auto riconfermando quindi la potenza globale dell’AntiSistema







La storia deviata è la conseguenza di una epurazione (estirpazione) continua di mosche bianche
Ci sono stati momenti in cui era più “facile” accorgersi della compresenza del Dominio. Ad esempio, in Damnation è supervisionato il periodo storico dove il Far West era a metà tra “presente e futuro”, laddove i pistoleri viaggiavano sia a cavallo che a cavallo motore
Un’epoca dove esistevano già le grandi città, dove impazzava la “malavita” e dove il Modello Far West aveva già dato luogo (ramificato e radicato) alle fondamenta cittadine; dove ad esempio famiglie come i Duvall, potevano fare il bello ed il cattivo tempo (come la banca centrale).
In quel “momento”, esisteva ancora molto ambito da terra ri-formare (portare il “progresso” anche nelle campagne ed alla Massa, lì, raccolta ed indirettamente invitata a confluire nelle città, convincendola in ogni modo a cedere la terra agli appetiti industriali sottodominanti). 
Certo, sembra più facile accorgersi di ciò che accadeva (accade), quando assisti “a pancia piena” ad una rappresentazione basata su una storia vera. 
Ma (ma), per quella gente non era per niente “facile”, arginare la situazione… anche se erano al corrente di Chi andare a fermare, poiché avevano contro tutt3 “qua (così)”.
“Fai… una cosa, allora:
accorgiti che non è cambiato niente.
Fatti proprio questa ‘portante e centrale’… cosa”.
Vediti un’opera di questo tipo ed abituati ad auto decodificarla “formularmente”, assumendo un atteggiamento che dispone tutt3 dal punto di sospensione universale “giustizia ad angolo giro”:
impara ad utilizzare il giro del fumo
invertendone la funzione…
Damnation è perfett3 a tal scopo. 
Ci sono molti dei livelli sottodominanti, impegnati ad auto manutenere l’AntiSistema. L’accorgerti del Dominio è implicito:
la famiglia Duvall “è” il Dominio
se (se) applichi un Filtro di Semplificazione
sapendo che l’informazione non manca mai (“tutto è ver3”)
allora (allora)
significa che l’informazione si codificherà livello per livello
non importa in quale sei e/o guardi.
Quando i Duvall sono il Dominio? 
Quando il Filtro di Semplificazione taglia tutt3 a partire da quel livello, nel quale la caratteristica frattale espansa significativa sarà sempre (sempre) solo che compresente.
Ok?


Quando ti accorgi dei Duvall, in quanto Dominio, ti ricordi anche di che cosa significa essere Dominio e di quali “vantaggi” comporta
Di conseguenza, hai la possibilità di riqualificare l’intera forma umana e l’intera storia umana, contrassegnandola in “qua (così)”, dato che è lampante che tutt3 ciò corrisponde ad un disegno altrui, che non ti rappresenta e dunque che non ti può assolutamente andare a “modificare/controllare”.
È così… semplice. Davvero.
Per tutta la vita ho sfruttato ogni opportunità… Guarda cos’ha comportato… Non ho fatto altro che preparare il terreno perché gli industriali ne prendessero il controllo”.
Damnation
“Qua (così)” non viene permesso che si sviluppi nulla, che non sia centralizzabile, controllabile “a monte”, in qualsiasi modo. 
Quest3 “è” l’evoluzione AntiSistemica.
Quest3 è la “tua” evoluzione nonché ciò che ti aspetta lungo la stessa via, che non riconosci mai (mai) in quanto tale…
Anche la “tecnologia” Blockchain. Ovvio. Il controllo rimane sempre “a monte”, dato che si tratta sempre di una… tecnologia (progetto).
Il “mito” di Atlante, del resto, “parla” molto chiaro:
hai sulle spalle la forma del mondo intero
dal momento di “è success3” in cui
te l’hanno caricato addosso
investendo su di “te”.


Osserva un carro trainato da esseri umani, animali, macchine (non fa differenza):
c’è chi traina (lavoro)
c’è chi bada alla direzione da tenere (sottodominio)
e
c’è Chi… “è” portat3, comodamente alloggiat3 (Dominio).
Accorgiti di tale “vertice distaccato”. 
Non è compless3, dato che “è” ovunque, comunque e quantunque. È di una “normalità” ormai imbarazzante. È... visibile. E se smetti di far finta di niente (per abitudine ed impotenza) ti accorgerai che è ingiust3, alias:
giust3 in/di parte (relativ3)
un livello privato (assolut3) e, dunque, che può avere, maturare e conservare… segret3.
Ora, estendi tali considerazioni allo Stato:
che cosa cambia? Sostanzialmentenulla.
Ma (ma) lo Stato sei anche tu. Vero? Sulla “carta”, sì. 
Nella realtà, no. Serve solo che sia così (credo, apparenza).
Osserva come vivono i Duvall, mentre la loro intenzione si è trasformata in una guerra fisica a debita distanza da ess3:
che cosa significa
Chi… significa.
Ti serve davvero credere di dover essere una “mente”, per accorgerti da te di ciò che continua a succedere “qua (così)”? No
È più che sufficiente persino la “tua” logica:
pensa un po’ quanto è semplice verificare questa “teoria”.
Ci sei dentro a pieno, da sempre.
Tanto addentro, da non rilevare più alcuna differenza di potenziale. Eppure… quando te ne capita mezza, che cosa significa quel “tuo” fare impotente?


Ecco.. ci sei (dentro). Allora (allora), vedi di auto estrarti fuori:
“qua”
ma (ma)
 “altresì”. Oltre Orizzonte“formularmente
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2230