giovedì 5 marzo 2015

Limitazione al (con)seguire.


Panopticon.
In un "coro" (assieme) che si eleva dallo stadio di calcio, il tono dominante è quello maschile. Questo "tono d'insieme" è la caratteristica della (com)presenza dominante, a maggiore concentrazione di massa (centro di massa)... Il relativo "rimbombo" piega tutto lo spazio disponibile nei dintorni, caratterizzandolo (con)seguente(mente).

Se vai ad assistere ad una partita di calcio della squadra "x", ti (ri)toverai in un contesto d'insieme, completa(mente) "piegato" dalla (com)presenza dei relativi "colori". Ossia, tutto parlerà secondo quella prospettiva (centro di massa dominante).

SPS è
un’altra logica:
nulla da capire. Solo da... "accorgersi".

Frattalità espansa (legge/strumento relativa al circuito primario) = le concentrazioni di massa (pre)determinano gli effetti sulla realtà (con)seguente, in maniera direttamente proporzionale alle relative (com)presenze (manifeste e non manifeste) - in "proiezione" (esistenti); ossia, (ri)escono a “piegare” la realtà (spazio disponibile) a propria “immagine e somiglianza”.
Finora la lotta contro il virus Hiv, responsabile dello sviluppo dell'Aids, è stata ostacolata dalla capacità dello stesso di rendersi invisibile ai farmaci inviati per "ucciderlo"…
Link
Analogia Frattale (facoltà di “accorgersi”, relativa alle forme di Vita al di là del circuito primario) = se/if… allora/then…
"Se le macchine possono andare anche con altre fonti di energia, allora anche l’essere umano lo può fare/essere".
Un gruppo di ricerca… ha... scoperto qual è il nascondiglio utilizzato dal virus per sfuggire alle cure. Questo risultato permetterà di elaborare farmaci più mirati.

Il virus dell'Hiv è in grado di inserire il proprio Dna nelle cellule che infetta, divenendo così inscindibile dal patrimonio genetico delle cellule sane.
Ma il motivo per cui il virus scelga solo alcuni dei 20.000 geni umani per fondersi con l'organismo e come riesca a rendersi invisibile ai farmaci, finora era rimasto un mistero. L'equipe di ricerca è riuscita a fotografare la struttura del nucleo dei linfociti, svelando l'enigma.
Il virus sceglie di rintanarsi nella membrana esterna che delimita il nucleo della cellula, in corrispondenza di quelli che sono tecnicamente chiamati pori nucleari, sorta di porte attraverso le quali il virus si insinua per poi scomparire, integrandosi con i cromosomi della cellula…
Link

Naturale e artificiale “identificano frattal(mente) la stessa… origine”, che si (c/v)ela attra(verso) l’ambiente (scenografia di reale emerso), (ri)salente alla fonte del circuito primario (potenziale), polarizzato per mezzo del circuito secondario (Nucleo Primo).
È… il "Pianeta" (circuito primario, scenografia), il "terreno" (circuito secondario)  e il "seme/tutto ciò che (ri)nasce" (circuito terziario).
    

  • Il circuito primario è "la causa (in)spiegabile, che non ha spiegazione e non può essere spiegata". Esso è neutrale, ossia, in equilibrio. La sua esistenza permette la concretizzazione dell’esperienza vivente.

  • Il circuito secondario è “l’intenzione di un attore (com)presente nel circuito primario, di costruire qualcosa di proprio; esso ha la facoltà nativa di mantenersi manifesto o meno, all’interno della realtà evocata, essendo a monte della stessa. Esso, pur essendo a valle del circuito primario, è conscio del proprio potere/diritto, avendo tratto consapevolezza e conoscenza dell’esistenza del circuito primario e delle relative leggi, le quali possono essere capite e trasformate in stru(menti) ad hoc, al fine di realizzare l’intenzione dell’attore secondario”.

  • Il circuito terziario è "ciò che (ri)emerge dal circuito secondario (polarizzato), grazie all’esistenza del circuito primario (neutro)". La realtà che affiora alla superficie umana è il desiderio avverato dal circuito secondario, dell’attore compresente ma che ha deciso di non rimanere manifesto all’interno della propria creazione. Questo livello dell’esistenza è, dunque, un “giardino privato” (reame) del Nucleo Primo. Il suo “in(canto)” (ri)suona ovunque ed egli "è", ad ogni effetto, il “Dio che sfugge alla tua esperienza di  Vita”. L’ispirazione pro(viene) da un simile livello. E tutto ciò che auto esiste nella “tua” realtà, di (con)seguenza… (pro)viene da una fonte e(s)terna che ha già (pre)visto il futuro, dato che una simile caratteristica dipende dal "potere legislatore" che de(tiene) la facoltà dell’auto avverarsi”.



Il circuito terziario (in questa sua forma riemersa) è un piano inclinato, sul quale si possono costruire altri circuiti, potenzial(mente) (in)finiti, ma:
  • ad "immagine e somiglianza" del circuito secondario (Nucleo Primo)
  • per mezzo della legge/strumento della frattalità espansa, (pre)vista come effetto concreto della programmazione primaria (origine di fatto).
Tu puoi, comunque, sempre “accorgerti” per via dell’analogia frattale, ossia, della tua capacità di “andare oltre all’evidenza” e di poter decodificare il tutto... a partire dal tipo di realtà (ri)emersa e caratterizzante il tutto, di (con)seguenza.
Il processo esistenziale è bidirezionale, ossia, ti per(mette) di (ri)salire anche sino all’origine, se… (ri)esci… a (ri)comprendere la decodifica più espansa possibile, al dettaglio d’insieme al quale puoi sempre accedere “vivendo, qua, così”.
La normalità ti avvizzisce ma, allo stesso tempo, contiene in sé… tutto; al fine di condurti per mano, attra(verso) il tuo “sentire/dedurre”, essa possiede le tracce mnemoniche affini alla (ri)salita del processo esistenziale, passo dopo passo, verso il punto di origine.
È possibile, visto che i “salmoni, lo fanno”, seguendo l’istinto (analogia frattale).
Ciò di cui ti alimenti, ti alimenta (rispecchia la causa, che è la tua caratteristica per effetto frattale). Se la società industriale, quella del “progresso”, ti ha abituato a mangiare in un certo modo, è perché “serve”. 
L’incanto ha necessità dei suoi ingredienti, per rimanere sempre così intenso ed “inarrivabile”, confuso con quel grado di normalità che (man)tiene tutto così come lo hai sempre (ri)trovato.


Gli esperti (ri)lasciano in continu(azione) nuove forme di aggiornamento della realtà, in sostanza, senza mai cambiare nulla… nella sua centralità elettiva.

Fa che il tuo occhio nella stanza sia un cero
lo sguardo un lucignolo,
fammi essere cieco quel tanto
da mettergli fuoco.

Paul Celan
Jeremy Bentham. Panopticon.
Il Panopticon nasce allo scopo di  indurre nel detenuto uno stato cosciente di permanente visibilità  che assicura il  funzionamento automatico del potere.
In considerazione di ciò, Bentham ha stabilito il principio che il potere deve essere visibile e verificabile.

Visibile:
il detenuto avrà sempre davanti agli occhi il contorno di altezza della torre centrale da cui è spiato.
Non verificabile:
il detenuto non deve mai sapere se lui è guardato in qualsiasi momento, ma deve essere sicuro che egli possa essere sempre così.
Al fine di rendere la presenza o l'assenza del commissario non verificabile, in modo che i prigionieri, nelle loro celle, non possono nemmeno vedere l'ombra, Bentham ha previsto non solo veneziane alle finestre della sala di osservazione centrale, ma, al suo interno, le partizioni che intersecato la sala ad angolo retto e, per passare da un quarto alle altre, non le porte, ma a zig-zag aperture, per il minimo rumore, un lampo di luce, una luminosità a una porta socchiusa che avrebbe tradito la presenza del tutore.
Il Panopticon è una macchina per dissociare il vedere/essere visti:
nell'anello periferico, si è totalmente visti, senza mai vedere; nella torre centrale, si vede tutto senza mai essere visto.
Ma il Panopticon non deve essere intesa come un edificio sogno:
è il diagramma di un meccanismo di potere... ridotto alla sua forma ideale, il suo funzionamento, estratta da ogni ostacolo, resistenza o attrito, deve essere rappresentato da un sistema architettonico e ottico puro:
è infatti una figura di tecnologia politica che può e deve essere staccato da ogni uso specifico.
“Panopticon”, colui che può vedere tutto.

I prigionieri non sapevano mai se il guardiano li stava osservando o no. Nel primitivo progetto, il guardiano poteva collegarsi alle celle anche “in audio”, grazie a tubi di metallo che gli permettevano di ascoltare e di impartire ordini. Questo dettaglio fu poi tralasciato perché nel tubo conduttore dell’audio non era garantita l’unidirezionalità della comunicazione propria di tutto il dispositivo.
Per fare il guardiano non occorrono particolari qualità:
basta guardare.
Link
E a te... "basta accorgerti".

In considerazione di ciò, Bentham ha stabilito il principio che il potere deve essere visibile e verificabile…
Esatto. Ma… comunque, Bentham è rimasto all’osservazione di quanto “(cr)esce” dal circuito secondario nel circuito terziario; in(fatti), il Nucleo Primo non (ri)entra nella capacità di Bentham di accorgersi di esso ma, (ri)entra – invece – nel momento in cui Bentham (ri)costruisce frattal(mente) il Nucleo Primo attraverso la congettura del Phanopticon stesso:
è infatti una figura di tecnologia politica che può e deve essere staccato da ogni uso specifico...:
“Panopticon”, colui che può vedere tutto



Una volta erano gli “Dei”, dall’alto del proprio privilegio. Poi, sono scomparsi anche gli Dei. La memoria è stata drenata dall’illuminazione dell’illuminismo, dal progresso della civiltà… E, quando la “coperta è troppo corta”, o la testa o i piedi sono fuori dalla piena consapevolezza o (ri)copertura.
Segno che... nel circuito terziario (la “tua” realtà odierna) sei sempre sotto al controllo di qualcosa di astratto, che non esiste ma che “(c’)è” (l'ispirazione del Panopticon lo dimostra a livello frattale).
Da “qua” la nascita del fenomeno del "complottismo", del vedere sempre qualcosa “dietro”. È la frattalità espansa che (in)curva lo “spazio, arredandolo/caratterizzandolo per auto ispirazione/legge”.
Per analogia frattale, ad esempio, (ri)trovi ancora tutto se guardi alla (com)presenza degli organi di vigilanza, amministrazione e controllo sociali, che difendono questa forma di reale da te e non te, da qualche tuo simile "(mal)vivente".
Le agenzie segrete nazionali e internazionali, che cosa r(app)resentano frattal(mente)?
He He…

Il “grande occhio di Ra, che guarda, tutto e tutti”.
Quale tipo di messaggio giunge dai grandi monumenti del passato, dal sapere in codice nei/dei libri, dalle metafore, dalle leggende, dal mito, dalle favole, dalla tradizione, dalle diverse presenze umane disperse nella Realtà/Mondo, sempre attuale?
Cosa avevano capito, di tutto ciò?
Cosa hanno tra(mandato)?
In quale maniera lo hanno fatto?
Con quale consapevolezza?
Visto che nel frat(tempo) è stato tutto disinnescato, la padronanza dell’analogia frattale, unita(mente) alla consapevolezza per/della frattalità espansa… (ri)esce a farti (ri)tornare ad un punto di te, che è ancora “lì” ma, allo stesso tempo, “non esiste… se, continui ad ignorarlo”.
(Ri)leggere, ad esempio, la realtà rappresentata dalla (con)form(azione) d’insieme delle grandi Piramidi egizie, dalla prospettiva di SPS… (un colpo di vento improvviso apre la porta di casa mia, mentre scrivo ciò)… cambia il senso delle carte in tavola.
E, "questo", lo puoi fare con/in qualsiasi situazione/condizione!
Metodo Indiretto (facoltà di “dedurre”, relativa alle forme di Vita al di là del circuito primario) = “in questo negozio non si usano prodotti contenenti ammoniaca”; ergo, “gli altri negozi normal(mente) usano prodotti all’ammoniaca” (ossia, l'ammoniaca è messa nei prodotti che utilizzi per tingerti i capelli).
  • normal(mente) = secondo consuetudine, come d’abitudine (convinzione, convenzione, credo, paradigma)
  • fonda-mental(mente) = nel profondo della mente (nel mentale. Alias: una programmazione di fondo).
Guarda cosa succede quando suona il telefono.
La reazione di questa polvere magnetica accanto ad un cellulare mentre suona è davvero sorprendente...
Link
Che cosa succede?
Qualcosa (effetto) che registri nell’attuale livello di circuito (non è detto che sia il terziario, visto che ce ne possono essere anche infiniti. Dipende da come si è “aggrovigliata” la superficie del circuito secondario).
Come effetto frattale di ciò che “è” nel circuito secondario (causa, Nucleo Primo)
Perché per(messo) dall’esistenza del circuito primario (sede della “legge”, origine neutrale, scenario di base per l’esperienza).
Beh… anche solo in termini di effetti collaterali, che cosa succede a te (dentro di te)?
Quel movimento della “polvere magnetica”, (ri)accade anche in te, nelle tue (p)arti.
Questa “non località” è un effetto wireless, ossia, un telecomando.
Un input che (pre)determina un output comporta(mentale). Ti giunge la chi(amata) a livello superficiale/reale, ma… non solo; insieme ad essa, ti ®aggiunge anche altro, che (man)tiene e (ri)configura (aggiorna) il tuo stato interiore (sistema operativo, inconscio).
L’in(forma)zione lavora su uno spettro d’onda molto più espanso, rispetto a ciò che i tuoi sensi sono ancora in grado di registrare e, qualcosa, ti penetra per mezzo del tuo tacito assenso (vivere, qua… così).
Se ti (ri)trovi alla prese con un “titolo ad effetto” relativo ad una notizia, come re(agisci)?
Non ti accorgi, immediata(mente), che si tratta di una f(orma) di pubblicità. Vero?
L'abito che sta facendo impazzire tutte le donne.
Presentato alla Milano Fashion week, questo meraviglioso abito ha generato un fenomeno curioso:
è il più condiviso in assoluto sul web.
Guarda com'è...
Link
Sei così... curioso/a! Con due righe ed una foto, vieni (ri)chiamato/a sul pezzo. Mediante la popolarità dello strumento mass mediatico ed il tuo “naturale” (con)seguire, vieni agganciato/attratto sulle frequenze del prodotto reclamizzato.
Nel numero delle re(l)azioni della Massa, il prodotto vende.
La pubblicità è l’anima del commercio” (beh… se l’anima è ciò, allora… non senti puzzo di zolfo?).
Quando “Striscia la notizia” è con(dotta) da Greggio (un evasore fiscale riconosciuto come tale) quale valenza di tutela ha, nei tuoi confronti?
Da quale pulpito, in(somma)?
Eppure, da questo programma, si (di)parte inform(azione) ad ampio raggio prospettico. Dipende dalla tua (pre)par(azione) cogliere o meno i livelli frattali di un simile spettro informativo:
  • puoi (de/ri)cadere nell’ambito del giudizio fine a se stesso
  • puoi st(azionare) in te, ment®e rimani sempre ugual(mente) portato ad infischiartene
  • puoi dedurre, invece, qualcosa che non è ciò che vedi/senti, ma che parte da “lì”, pur non (ri)entrando nelle specifiche fisiche/tecniche/reali di quello che osservi con fare altro (Greggio è solo un vettore, da "qua").
Il “dipende da te” lo è nella misura in cui… sei “libero di poterlo fare/essere”.
Perché tu (di)pendi dalla (f)orma del piano inclinato, della corrente (ri)forma di reale (ri)emerso/a.
Gli attori che si “cibano” di te e di questo, sono molteplici (diverse circuiterie ad immagine e somiglianza del circuito secondario, polarizzato dal Nucleo Primo) e, dunque, (re)agiscono in maniere differenti ma tutti solo per difendere il proprio interesse (attaccamento, atteggiamento robotizzato, incurvato dal peso del corpo che non vedi/ono).
Carlo Cracco furioso contro Striscia la Notizia.
È un vero colpo basso quello tirato da Striscia la Notizia a Sky Uno e tutto il gruppo di Masterchef Italia, di cui il tg satirico ha spiattellato nella puntata di ieri sera la classifica dei finalisti, dopo averlo annunciato nel pomeriggio.
La lista è stata spifferata da Max Laudadio, lasciando basito il pubblico dello show culinario, che chiuderà i battenti giovedì 5 marzo. A insorgere non sono stati solo i boss di Sky e i giudici del programma, ma anche i telespettatori, che hanno manifestato il loro disappunto via social sotto l’hashtag #striscianospoiler, che si è subito piazzato tra i trending topic.
Non si è fatta ovviamente attendere la reazione degli chef Carlo Cracco e Bruno Barbieri, guida del programma insieme a Joe Bastianic.
"Il rispetto dei telespettatori deve venire prima di tutto. Invidie e ripicche lasciamole fuori please", ha scritto su Twitter, il primo, mentre il secondo ha cinguettato:
"Il popolo di #masterchefit e tutti noi siamo sconcertati per il gesto irrispettoso da parte di #striscia la notizia #striscianospoiler".
Non è la prima volta che il tg di Antonio Ricci anticipa i vincitori di un programma. In occasione del festival Sanremo ci azzeccò tre volte con Ron, Giorgia e i Jalisse.
Link
Chi “butti giù dalla torre”? He He… (sei in una guerra fra poveri).
In un sub(strato) simile, l’eguaglianza di  base (il "rispetto") non è esatta(mente) un “valore epico”, bensì, solo un “valore”, per il quale partono denunce e cause legali, nell’insieme generale che non si accorge che “è tutta pubblicità sotterranea”.
L’importante è che se ne parli”. No?
I contendenti aumentano la propria cassa armonica di richiamo sulla Massa. La Massa progressiva(mente) sa che esistono questi programmi , “amandoli” semp®e di più.


Che significa, nell’ambito di un oroscopo, una frase simile:
in quel periodo avrete l'appoggio incondizionato dei pianeti
Link
Oppure…
Periodo positivo per il Leone, grazie all'influsso di Giove
Per gli amici dei Pesci, gli astri consigliano maggiore prudenza sulle questioni di natura finanziaria…
Ariete -  Sfruttate le fortunate coincidenze degli astri

Link
Non ci credi? Ci credi? Non (im)porta, perché se esiste questa pratica è perché (ri)sente della frattalità espansa e tu, per analogia frattale, te ne puoi accorgere e decodificare opportuna(mente):
  1. la grande concentrazione di massa piega lo spazio
  2. gli garantisce una caratteristica
  3. ad immagine, sopra a tutto, del più grande attore (com)presente a te.
Questa caratteristica lo riflette in tutto, nella realtà (con)seguente, per una misura proporzionale al suo effetto dominante; fatto cento il totale disponibile, il centro di concentrazione di massa può arrivare anche al 99% (Uno).
Lo puoi capire anche grazie a ciò che ti dice l’oroscopo ma, non in termini di ciò che ti accadrà o meno, bensì relativa(mente) all’influenza che hanno su di te i Pianeti.
Che cosa significa?
Che la posizione delle masse Planetarie hanno un (pre)determinato potere d’influsso sul tuo modello comporta(mentale). Ok?
Pensa a quel telefonino che (ri)suona; quale effetto ha sulla polvere magnetica, lì vicina!
Se lo sposti o sposti la polvere da esso, l’effetto si diluisce o aumenta.
Questa è analogia frattale e serve per capire la frattalità espansa e, di (con)seguenza… per (ri)disegnare la “mappa” del “dove ti (ri)trovi e perché. Oltre al come, chi, quando, etc.”…
I tuoi attuali “limiti”, sono artificiali (dove l’artificialità si confonde con la naturalità, perché di fatto non c’è differenza, vista la portata della cosiddetta… creazione) e possono essere stati sviluppati/concepiti solo da una mente umana, come la tua... ma rimasta allo stato espanso, rispetto al tuo “adesso”).
Il Nucleo Primo, non a caso, è umano – come te (prima), ma diverso da te (ora).


Dal film “Automata”, SPS ha estratto valore frattale, relativo a questo sentire:
  • limitare l’intelligenza. Adattarla alla mente umana…
  • l’ultimo compito che chiedemmo a quella unità robotica (iniziale, originale), fu di ideare i protocolli di sicurezza
  • la ragione per cui nessuno ha mai infranto quei protocolli è che non furono ideati da una mente umana
  • sono stati progettati da questo bio kernel. Il bio kernel di una unità robotica che non aveva limiti…
Automata
Porta attenzione! Il Nucleo Primo ti (ri)conosce molto bene, più (app)rofondita(mente) di quanto tu (ri)conosci te stesso.
I “protocolli” (di “sicurezza”) sono stati concepiti da mente umana del Nucleo Primo (questa è la migliore garanzia di successo del tuo auto contenimento, perché tu ragioni con la stessa mente e nello stesso modo).
Per forzarli o tra(scenderli) devi by passarli in un modo sostanzial(mente) “nuovo” (libero o... "fermo").
Per questo sei mappato continuativa(mente).
Perché ogni nuovo/di(verso) ambito del possibile (sogno, desiderio, immaginazione) che idei, vieni sempre disinnescato all’origine ed, allo stesso tempo, (ri)utilizzato in proprio al fine di mettere insieme la “chiave” per la forzatura del limite del Nucleo primo, ossia - a sua volta - per riempire il vuoto delle risposte mancanti relative alla presenza del circuito primario (il cui simbolo può essere benissimo, per analogia frattale, il “monolite nero” osservato in “2001: Odissea nello Spazio”).


Pubblicità progresso (auto convincimento dall’esterno).

Nuovi segnali di ripresa, parte la corsa ai mutui casa.
Con l'avvio delle procedure previste dal regolamento di attuazione del Fondo stesso e grazie alla fattiva collaborazione tra banche e Istituzioni, procede con efficienza la nuova soluzione a vantaggio delle famiglie che ancora scontano gli effetti della crisi ma aspirano ad acquistare l'abitazione principale.
Lo comunica l'Abi sottolineando che il Fondo rappresenta un'ulteriore spinta allo sviluppo del mercato dei mutui che già registra una fase di grande rilancio, con un'impennata relativa a tutto il 2014 del 32,5% rispetto al 2013 e un ammontare complessivo di circa 25,3 miliardi di euro…
"I mutui per l'acquisto della casa sono in forte ripresa. I numeri confermano l'andamento che avevano già registrato nel 2014", ha commentato il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli.
"Ci sono - ha detto Patuelli conversando con i giornalisti in occasione della presentazione del Festival della cultura creativa - anche incrementi del credito al consumo e di prestiti alle imprese.
Si tratta di segnali di nuova germinazione che fanno sperare che questa sia la volta buona per voltare pagina"...
Link

Si tratta di segnali di nuova germinazione che fanno sperare che questa sia la volta buona per voltare pagina”…
  1. segnali di (analogia frattale)
  2. nuova germinazione (continuazione ciclica, nel ciclo/loop Anti Sistemico)
  3. voltare pagina (nello stesso libro del Nucleo Primo).
Il “reset” è, verosimil(mente) solo un nuovo (ri)lascio di realtà (release, aggiornamento), sempre all’interno del medesimo “solco d’aratro”.
E... se hai un dolore “comune”, solita(mente), cosa (p)rendi?
Beh, (ri)utilizzi ciò che ti è stato reso disponibile per… No?
 
Eb(bene)...

Tachipirina, allarme dall’Inghilterra: "Effetti collaterali mortali".
Uno studio d’oltre Manica pone l’accento sui rischi del paracetamolo per cuore, reni e intestino.
Prima l’aspirina, ora la tachipirina.
L’allarme arriva sempre dall’Inghilterra:
tempo fa uno studio condannava l’abuso dell’acido acetilsalicilico – responsabile della morte di centinaia di persone l’anno nel Regno Unito – e oggi una ricerca punta il dito contro il paracetamolo.
Tanti i suoi effetti collaterali a lungo termine e troppi pochi gli avvertimenti sui possibili rischi del farmaco.
Cuore, intestino e reni – secondo le analisi condotte dagli scienziati – le vittime del’antidolorifico.
Chi ne fa uso regolarmente da anni rischia seriamente di compromettere tali organi vitali. Non che il farmaco non sia sicuro, ma un (ab)uso reiterato nel tempo può provocare seri e fatali problemi cardiovascolari, gastrointestinali e renali…
Philip Conaghan… spiega:
Crediamo che il rischio del paracetamolo sia più elevato di quanto sia invece percepito dalla comunità scientifica. Visti sia il largo utilizzo che la grande disponibilità come analgesico da banco, è auspicabile un’approfondita verifica dei suoi effetti”…
Link
Che cosa c’è scritto, ormai da tempo, sui pacchetti delle sigarette?
Nuoce grave(mente) alla salute”.
Risultato? “Tu” fumi ugual(mente). Ergo? Trattasi di una “pubblicità inversa”
 
Perché? Perché è una dipendenza ed il tuo comportamento è molto simile ad un “fanculo. Se mi tolgo pure questo vizio che vivo a fare?”…

Sei (de)presso/a, schiacciato/a da qualcosa che non credi nemmeno esistere e che (im)piega tutto lo spazio, di (con)seguenza.
Una (ri)prova frattale, che SPS ti evidenzia anche se non sei in grado di “farla completa(mente) tua”, è ad esempio questa:
il web in rivolta contro Striscia la notizia e il suo spoiler su Masterchef.
Ha fatto molto discutere lo spoiler di Striscia la Notizia sui vincitori di Masterchef 4:
come ormai è cosa nota, il Tg satirico di Mediaset ha svelato la classifica finale del talent, registrato mesi fa, ed ha anche accusato uno dei concorrenti di aver partecipato infrangendo il regolamento.
Nicolò, di lui si tratta, avrebbe già lavorato come cuoco professionista in un noto ristorante di Milano, contravvenendo alla regola che prevede che a Masterchef ci si possa presentare solo in quanto cuochi amatoriali. Ed ora, dopo mesi dalla fine del programma, lavora invece nel ristorante di Carlo Cracco.
Lo sconvolgente spoiler ha fatto infuriare il web:
moltissimi sono stati infatti gli appelli a non rovinare la sorpresa ai tantissimi appassionati del programma, e l'hashtag #striscianospoiler è entrato nei Trend Topics.
Ma il programma condotto da Ficarra e Picone non poteva più tirarsi indietro ed infatti è andato dritto per la sua strada:
come annunciato, ha rivelato la classifica finale (1 Stefano, 2 Nicolò, 3 Amelia) ed ha anche lanciato l'indiscrezione che Carlo Cracco verrà presto sostituito dallo chef Cannavacciuolo.
Magnolia, casa produttrice del talent, promette azioni legali, mentre Andrea Scrosati, vice presidente Sky, twetta:
"È inutile commentare... Mi ricorda un tizio che andava davanti ai cinema dove facevano 'i soliti sospetti' e urlava 'kaiser sose è lo zoppo'" e poi "È tutto un complotto per spingerci a rifare la finale in diretta".
Carlo Cracco, dal suo account, aveva chiesto:
"Il rispetto per i telespettatori deve venire prima di tutto. Invidie e ripicche lasciamole fuori please. #lasciatecidivertire #MasterChefIt".
Ma quali invidie e quali ripicche ci saranno sotto?
Link

He He… che tristezza, però, “parlante un codice frattale molto chiaro”:
tu (il pubblico) difendi il palinsesto, nonostante tutto (osservi il dito che indica la Luna, senza vedere la portata/compresenza della Luna)... perchè sei (di)pendente (sotto ad incanto).
Non (im)porta cosa ti dicono, d’altro… (im)porta che lo status quo sia sempre quello.
Sei “servo/a” di questa (com)pressione frattale espansa.
Occorre accorgersi, di ciò (che cosa c’è da “capire”? Nulla!).
 
È un teatrino.

La Bce perde davanti alla Corte Ue, accolto ricorso di Londra...
Secondo la Corte europea "la Bce non dispone della competenza necessaria per imporre" un tale requisito alle controparti centrali che "intervengono nella compensazione di titoli finanziari".
Con la decisione del luglio 2011 la Bce riteneva che la sorveglianza sull'insieme di questi sistemi ed infrastrutture deriva dal compito, ad essa assegnato dal Trattato… di promuovere il regolare funzionamento dei sistemi di pagamento, nonché dall'articolo 22 dello Statuto dell'Eurosistema e della Bce, il quale prevede che "la Bce può stabilire regolamenti, al fine di assicurare sistemi di compensazione e di pagamento efficienti e affidabili all'interno dell'Unione e nei rapporti con i paesi terzi".
Link

Circuiterie dal terziario in su, auto nidificate sul circuito secondario del Nucleo Primo:
  • secondo la Corte europea "la Bce non dispone della competenza necessaria per imporre" un tale requisito alle controparti centrali che "intervengono nella compensazione di titoli finanziari"…
  • con la decisione del luglio 2011 la Bce riteneva che
  • la sorveglianza
  • sull'insieme di questi sistemi ed infrastrutture
  • deriva dal compito, ad essa assegnato dal Trattato
Per mille balene, non limitarti a leggere soltanto. Accorgiti!
Non servono altre parole e non servono altri centomila articoli di SPS, altrimenti (altra mente).







Il virus dell'Hiv è in grado di inserire il proprio Dna nelle cellule che infetta, divenendo così inscindibile dal patrimonio genetico delle cellule sane
Mauro Giacca, a capo del team di studiosi, intervistato da La Stampa, paragona questo meccanismo all'andare al cinema:
"I posti più comodi sono quelli più lontani, ma i più facili da raggiungere sono quelli vicini alle porte, ed è proprio lì che ci accomodiamo. Allo stesso modo, inserendosi nei geni più prossimi alle porte d’ingresso del nucleo cellulare, la probabilità che il virus si nasconda ai farmaci diventa più alta. Questo è il motivo per cui oggi riusciamo a rallentare la progressione verso l’Aids, ma non a eliminare del tutto l’infezione"…
La lotta all'Aids è più viva che mai
Proprio grazie ai progressi della ricerca, oggi l'infezione da Hiv si è trasformata in una malattia con cui si può convivere, grazie ai farmaci retrovirali.
Proprio un recente studio coordinato da Giovanni Guaraldi dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ha dimostrato che un paziente sieropositivo di 40 anni, con adeguato recupero immunologico, ci si può attendere una vita residua di altri di 38 anni.
Il problema è l'accesso alle cure, ancora oggi molto limitato...
Link
Analogia frattale (la “via” più percorribile per ri-uscire):
Mauro Giacca, a capo del team di studiosi, intervistato da La Stampa, paragona questo meccanismo all'andare al cinema
Ciò che combatti rafforzi:
la lotta all'Aids è più viva che mai…
Infatti:
proprio grazie ai progressi della ricerca, oggi l'infezione da Hiv si è trasformata in una malattia con cui si può convivere, grazie ai farmaci retrovirali
Un “auto” adattamento per interesse “superiore” (delle case farmaceutiche, che rispondo per frattalità espansa alla compresenza incurvante del Nucleo Primo dal circuito secondario).
  • un paziente sieropositivo di 40 anni, con adeguato recupero immunologico, ci si può attendere una vita residua di altri di 38 anni (un abbonamento alle cure mediche a Vita)
  • il problema è l'accesso alle cure, ancora oggi molto limitato…
C’è tutto, anche la legge del minimo (controllo in leva, attraverso il rendere tutto scarso ed il relativo "possesso" delle risorse più scarse, che così prendono valore economico e spariscono sempre di più, permettendo l'amministrazione del totale).

- Ora so perché la pioggia è cambiata.
- Perché?
- Non riusciresti a capire.

Automata
La risposta te la (ri)fornisce SPS.
Frattalità espansa (nel film, il genere umano è destinato ad estinguersi, per cui – equivalentemente – anche il motivo per il quale il Pianeta era nelle condizioni che lo faceva sopravvivere. Qualcosa nell’atteggiamento umano aveva reso il Pianeta stesso inospitale alla Vita umana. Ma “la Vita trova sempre nuove vie per andare avanti”. L’esistenza degli automi, liberi dal condizionamento del genere umano – loro costruttore – è obbligata dalle nuove condizioni Planetarie, che incoraggiano per frattalità espansa a… proseguire l’abitazione esistenziale della Terra. Il nuovo nato "automata" non è programmato per parlare, perchè non servirà più).
Nella “tua” realtà di (ri)ferimento, invece, questo film non “vale”, perché non tiene in considerazione l’esistenza del Nucleo Primo, che non è la “Compagnia”… a meno che, nel futuro, esso non torni manifesto, incarnando la funzione protettrice del genere umano e che, dunque, manifestandosi all’interno della propria creazione accetti sottilmente di essere trasceso (una sorta di suicidio).

Naa… il Nucleo Primo è auto imperante, “qua”.
Solo una “malattia” lo può portare a (ri)emergere, avvelenandosi nella sua stessa “pozza”, dalla quale tiene molto abil(mente) sempre le debite distanze (sovrapposizione di st®ati).

La sua concentrazione di massa è prioritaria e dal suo “cent®o”, co(manda) tutto.
Tutto ciò che si eleva “sopra” di esso (dal circuito terziario in su).
Tutto ciò che è “sotto” ad esso (dal circuito terziario in su).
Sotto o sopra, non cambia se… il centro rimane sempre lo stesso (terzo stato).
Le due facce della medaglia fanno solo “pubblicità” al relativo centro di massa…

Ossia, proprio ciò che tende a (s)fuggire ai “tuoi” sensi rimasti.

Evita di capire. Accorgiti dal tuo terzo stato. Poi, “fermati”.

Tu, tieni in piedi tutto!
Nella "tua" realtà... anche la "pioggia che cambia", non significa nulla di sostanziale. Forse, questa verità di renderà felice, perchè significa che il genere umano non si sta estinguendo, ma sta "solo" limitandosi a (con)seguire. Ma, fai attenzione, però... perchè il prossimo "aggiornamento" potrebbe sorprenderti, decretando la fine di un ciclo, all'interno del loop (nulla è impossibile. Anche che l'Inferno abbia capito come travestirsi da Paradiso, continuando a... fare l'Inferno ma, da "più vicino").
Non saprai più a cosa credere, continuando a... "credere, così":

scenata di gelosia all'Isola: realtà o finzione?...
Link

Essendo tutto una... "pubblicità":


Magnolia porta Striscia la Notizia in tribunale...
"Ma non preoccupatevi. Le polemiche finiranno stasera"...
Link 
 
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com 


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.