giovedì 10 novembre 2016

A partire da un inizio. E dall’ispirazione.



L’azione “senza azione (prospettiva)” di SPS (Mia) è qualcosa che necessita, in questa “fase”, di un supporto ottico/visivo (focus) al fine di aumentare l’efficacia della portata dell’informazione frattale espansa “lato tuo/umanità, centrale” giusta ad angolo giro, In Comunione. 
Con l’unico “interesse” in gioco, identificato ed identificabile neldare a Cesare, quel che è di Cesare” (dove, per/con “Cesare” devi intendere 1- ogni singolo, 2- l’umanità e 3- la dominante... nel senso che, tu/uman3 dovrai rivedere ristabilito quell’equilibrio, che attinge dal/nel potenziale, al fine di rientrare nel piano reale manifesto pienamente realizzat3, con l’evidente destrutturazione del livello assoluto di potere, dominante “qua, così”).
In breve, questa è l’ottica, la lente, la portata… della compresenza, “semi manifesta” di SPS (Mia) in questo piano della realizzazione materiale (e non solo), anzi… unica/univoca (auto sovrana).
Ristabilire un certo tipo di “ordine”, nel quale non vi è nessuna prevaricazione di alcun tipo, derivante da deviazione dell’orizzonte proprio, coincidente con quello “globale”.
Una visione d’intenti solidale e sempre trasparente, aperta, generosa, giustacome lo può essere solamente “qualcosa” che non conosce altro che giustizia ad angolo giro (avendo conosciuto ogni altra asperità dell’altra faccia della medaglia, rientrante nell'ambito corrosivo della corruzione interiore, derivante dall'ambiente esterno respirato come se fosse solamente “aria”).
Qualcosa che non necessita di molte parole (poiché “termini”). 
Qualcosa che “è sufficiente” uno sguardo, una stretta di mano, una certa vicinanza, frequentazione, stima, energia, compresenza, etc.

Le “idee chiare” vanno di pari passo alla lungimiranza.
Qualcosa che è diventat3 “qua, così” una strategia dominante, piuttosto che una prospettiva “una e trina (coincidente)”.
Le invenzioni degli Stati (l'invenzione è lo Stato), non sai mai nitidamente “chi/cosa essi siano, veramente”.
Sai solo un sacco di cose “da libro”.


Definizioni fredde e delimitate dalla legge.
Identificazioni del comune pensiero, strumentalizzate in maniera talmente sottile, da risultare “sempre vere (seppure sapientemente disinnescate preventivamente)”.
Tutto questo denota un’ampia conoscenza dell’animo umano, da parte di una “parte (umana)” che ha preferito prendere aggio (agio), da una situazione che – da qualche parte, nel tempo – ha messo alla prova la tenuta dell’assieme umano (come lo era stato, in precedenza).
Aggio = avere maggior potere o prestigio… Link
  
Una simile “sensazione” auto avviene allorquando c’è spazio, interiore, per ambire a “qualcosa di/in più”.
Segno, questo, che indica una sorta di "squilibrio ambientale" e, quindi, una differenza in termini di comparazione interpersonale, con la conseguente creazione di “domanda ed offerta”.
Tale “squilibrio”, essendo estraneo a quello interiore (prima dell’avvento della dominante), è evidente che provenga dall'area del potenziale (sede di ogni ambito).
E, probabilmente, non è altrettanto evidente che sia stato estratto (“evocato”) da una qualche “forza” compresente al momento di “pre è già successo”.
In quella specie di “età dell’oro”, che la storia deviata ricorda ancora, anche se in termini di leggenda, metafora, simbologia (frattale espansa), etc.
Oppure, che la Chiesa narra in termini di “paradiso, eden” o che la spiritualità sfiora allorquando si riferisce a stati dell’essere che rientrano nell'ambito del nirvana, del samadhi, etc.
La “localizzazione reale” di simili “luoghi comuni (situazioni)”, è qualcosa che rassomiglia – tuttavia – a contesti procurati, ad esempio, attraverso consumo/utilizzo di droghe, alcol e sostanze stupefacenti in generale
La “localizzazione reale” è, dunque, l'astrazione?
Ossia, uno stato artificiale… di “raccolta naturale”.
Come, la morte e la manifestazione nel “qua, così”.
Ogni presunta “necessità”, come il mangiare, il bere, il respirare ed il dormire (e l’amare), vanno di pari passo all'astrazione assoluta di tutto ciò, ossia al “credere”.
Una artificialità artificiosa, che s’emana a partire da un certo “sentire”, in grado di autorizzare, poi, a catena… tutto ciò che ne consegue, come il fiume “inizia (e non nasce)” da un certo punto, andando a caratterizzare apertamente l’economia (natura) ambientale, come risultato quindi “apparentemente dipendente” dalla compresenza non tanto del fiume, quanto della “massa acquea” ivi trasportata/veicolata.


Ora, poco più sopra, si era accennato al fatto che SPS (Io) ho necessità, in questa fase, di un “irrobustimento” del segnale portante
Qualcosa che rinforzi e rinsaldi una prospettiva all'altra, facendo confluire quella convenzionale “qua, così”, nel più ampio bacino di quella (sempre potenziale) “lato tuo/umanità, centrale”.
Dunque, per essere più chiari, SPS (Io) “adotto” l’opera cinematografica, di grande portata immaginifica, Westworld, quale ufficiale punto di riferimento comune e globale, auto indicante ed auto collimante, per portata significativa, della prospettiva attraverso la quale SPS (Io) intendo “fare luce (sul ‘palcoscenico’, non importa se ‘qua, così’)”, in maniera tale che sia la singolarità umana (e la Massa, d’assieme) a trarne ampio beneficio, in termini sostanziali (valore aggiunto, ripristino della memoria) di giustizia ad angolo giro (In Comunione).
Westworld è all'altezza di Matrix, ma molto, molto, piùconcreto e visivamente auto ispirante
Se vogliamo... meno filosofico e più essenziale (in termini di riferimenti incrociati a quello che “è già successo”, che “succede” e che “succederà se...” sempre “qua, così”).
Westworld sembra una estrazione (“costola”) dal corpo di SPS (Mio) e, in un certo senso, è la dimostrazione pratica, effettiva, reale… della portata di qualcosa ("Tu") che, dopo un certo tempo sufficiente a… (rimanendo centralmente centrat3, in proiezione sulla realtà manifesta “status quo”)... giung3 sino al punto di riuscire a “convertirla, personalizzarla (manifestare un ‘segno di Te’)”, come una sorta di auto teletrasporto di “parti” interiori, cristallizzate esteriormente.
Alias?
Proprio quello che SPS (Io) sostengo da anni.
E cioè, che la realtà è una “lavagna comune, globale”, un ambiente a caratteristica frattale espansa, che la grande concentrazione di massa può, giurisdizionalmente, andare a caratterizzare, in seguito ad un esatto “iter”, ad una esatta auto configurazione interno/esterno che abbia la caratteristica idonea al fine di essere “sentita (avvertita)” dal sistema operativo frattale espanso, il “Genio” che non è Dio né nessuna sua rappresentazione (piuttosto, il contrario, a livello simbolico), che per/in delegazione frattale espansa, può essere interfacciato e – così – governato in modalità “wireless”, attraverso le doti attribuite usualmente a Dio (ubiquità, non località, leva, potenza creatrice, etc.)…
Ok?




Dal “canto” di SPS (Mio), Westworld è la riprova, frattale espansa, che “sette anni di ‘ferma’ auto proiezione, propria” sono sufficienti per iniziare ad osservare la relativa e conseguente manifestazione diretta/indiretta, del personale “operato in proiezione”.
Leggasi: “ispirazione”.
Accorgiti di questa “modalità operativa (essenza)”.
Westworld è il “supporto ottico” della prospettiva SPS (Mia) = della narrazione “lato tuo/umanità, centrale”.
Per SPS (Me) è più diretto (efficace) il riferimento comune ad un’opera visiva, trasmessa pubblicamente e/o, comunque, sempre reperibile in Internet.

I riferimenti a questa "produzione" sono sempre nel contesto emanato da/in SPS (Me). 
Ossia, come in un istituto professionale s’insegna teoria e pratica, assieme... anche in questo spazio web si auto avvera la stessa “ricetta”, in quanto molto più spiccatamente sostanziale
Infatti, nell'essere umano vi è una miscela di segnali che sembrano diversi ma che, all’opposto, concorrono tutti quanti – allo stesso tempo – verso la stessa condizione di base, ossia, la preservazione dell’equilibrio interiore (originale), attraverso la capacità innata di poter “ricalcolare (ogni volta) la ‘rotta’”, in maniera tale da recuperare, ogni volta, quello stato di armonia (“marchio di fabbrica”) che può succedere “qua, così” andare (risultare) come… disperso, annacquato, diluito in qualcosa che non sembra nemmeno esserci.
Come se un pesce non si accorgesse di essere “fuor d’acqua”. Ti pare possibile? Sì? No?
Certo… sì, se il pesce diventa un anfibio. No, se il pesce rimane se stesso.
Allora, l’evoluzione come si spiega, da questa portata del segnale auto informativo? Si spiega come qualcosa che si è adattato a… senza più coincidere con quel funzionamento di base (originale) atto ad auto mantenere l’equilibrio “lato tuo/umanità, centrale”.
E questo significa solo una “cosa”. Ossia, che “è già successo” l’avvento di una “forza”, che ha avuto la “potenzialità” di ambire a deviarti dal livello più “a monte” che ci sia:
attraverso l’assunzione a grande concentrazione di massa
in maniera tale da “arrivare al Genio (frattale espanso)”
così da essere “rappresentata per default”
all'interno della “lavagna globale (realtà manifesta)
in quanto “segnale portante (clock)” di riferimento pubblico/collettivo.

La “scomparsa” dei dinosauri è, come al solito “qua, così”… di più, una distruzione, l’eliminazione di quello che auto esisteva già (prima di…). 
A livello di simbologia frattale espansa (che, ti ricordo, essere un vero e proprio “linguaggio”, tale, quindi, da essere decodificabile, essendo “in codice”), ricorda che l’opera “sempre attuale di sviluppo della società umana” è qualcosa di radicato su una precedente estinzione di massa.
Ora, tale “precedenza”… va intesa (letta), appunto, in termini di analogia, vero somiglianza, ricordo simbolico, transcodifica ambientale/mentale, memoria frattale espansa, etc.
Qualsiasi “forma” aveva la realtà “che esisteva prima (precedente a questa ‘qua, così)”, non ti fermare alla “forma”, ma… vai oltre
Vai al fatto in sé, auto narrato ed auto riportato.
Ossia, che:
prima del “qua, così”
esisteva il “qua, non così” (allora, un "backup" sarà persino immaginabile).



Non è sempre stato come lo vedi “ora”, da quando la storia deviata ha ambito a raccontarti tutto, nella propria “barocca” versione, di parte.
Da quando la compresenza dominante (resasi immanifesta, per evidente “vantaggio competitivo”), ha deviato tutto, storia ricompresa.
Non è così “difficile, complesso, fantasioso, etc.”. Non trovi
La domanda è retorica, in quanto sei ancora sotto ad effetto dell’incanto dominante. ergo:
per te, “qua, così” è molto “difficile, complesso, fantasioso, etc.” giungere a “sentire/percepire” che è “così”.
SPS (Io) voglio, per forza, avere solo che ragione?
SPS (Io) intendo, “solo”, raccontarti e rappresentare la versione “altra (frattale espansa)” della “vicenda umana” raccolta... e ricordare anche e soprattutto al di là (prima) di questa, destrutturata, versione della realtà manifesta “lato tuo/umanità, dominat3”.
Se “la ragione la dai ai matti”, allora ben venga l’esserlo considerat3
Anche se tutto questo rientra nell’ambito da “Comma 22 (loop auto conservativo)”.
Piove ma non ci credo”.
Paradosso di Moore
Ti sei accort3, che cosa è successo (per l’ennesima volta) ieri?

Smentendo la stragrande maggioranza delle previsioni e dei sondaggi della vigilia, il candidato repubblicano Donald Trump si è imposto sulla candidata democratica Hillary Clinton, pur perdendo il voto popolare
Per la quinta volta nella storia degli Stati Uniti e per la seconda volta dal 2000 (le altre tre furono nell'800) il candidato più votato non coincide quindi con il vincitore delle elezioni
Link 
Trump si è imposto… pur perdendo il voto popolare
il candidato più votato non coincide quindi con il vincitore delle elezioni…
Che cosa significa sostanzialmente
Che la legge ha già previsto tutto. 
Anche il farti credere a/in tutto quello che “vuoi”.
Tanto, poi, non cambia nulla.
Se poni attenzione, qualche giorno fa, sull'onda dei sondaggi che davano la Clinton in testa, i Mercati globali avevano “festeggiato” al rialzo, facendoti pensare che, allora, Trump fosse come un loro naturale “nemico”.
Invece, dopo la sua elezione, che cosa è successo?
Che i Mercati hanno “brindato”, ugualmente.
Cogli queste sfumature. 
Costituiscono un linguaggio (ma non solo quello per “addetti ai lavori” sottodominanti by dominante) che è sempre disponibile, anche, alla tua decodifica.
Ma, tu… in quale sorta di equilibrio sei “qua, così”?
La dominante “ti ha”. Ergo, il tuo equilibrio non è tuo, ma “tuo”. Ok?
La tua “auto” deviazione è diventata “normale”.
E non ti accorgi più della “messaggistica” frattale espansa (memoria), che ti raggiunge in ogni “caso” e variante (sempre e comunque). Di quel qualcosa che ti “parla” sempre di quello che succede, “è già successo” e continua, per questo, a succedere…
Un qualcosa che si codifica in/nel tutto, anche se “qua, così”… come aria, che diventa inquinata, dalla caratteristica convenzionale ma, che – comunque – rimane sempre “aria”, ossia che è in grado di auto mantenere la propria funzione originale per il “respiro”.
La deviazione, te lo ripeto, agisce su di te e non intacca la portata della memoria frattale espansa (poiché potenziale).

Il sistema elettorale prevede un'elezione semidiretta; il presidente è infatti eletto a maggioranza assoluta, per un mandato di quattro anni, dal collegio elettorale, composto da 538 grandi elettori, eletti tramite elezione diretta il martedì successivo al primo lunedì del novembre dell'ultimo anno del mandato del presidente in carica. 
Ogni stato federato elegge un numero di delegati pari ai rappresentanti dello stesso Stato al Congresso, ripartizione che tiene conto anche della consistenza della popolazione e quindi soggetta a revisione periodica…
Link 
Ripartizione che tiene conto anche della consistenza della popolazione (“anche”, significa, “non solo”).
E guarda “non” caso, Trump ha vinto grazie ad una riformulazione, per legge, della volontà popolare.
Una truffa, allora? No.
La “norma ‘qua così’”.
Qualcosa che, una volta avrebbe fatto scattare la ribellione della Massa (anche se è già successo nell’800)…
Il modello delle “Camere” attenua, caratterizza, condiziona, destruttura, etc. il “voto espresso massivamente”
E non importa se al potere “sale” questo e/o quello. Dato che, il “potere”, è saldamente ed unicamente nelle "mani" della dominante.

Destra, sinistra, centro, ed ogni altra variante… sono solo sottodominanti e rappresentano, a livello frattale espanso, l’ispirazione dominante che, immanifestamente, piega tutto alla propria ragione.
Quindi, il “sogno americano” che cosa rappresenta?
Lo “stato” nel quale sei “qua, così”.
Che “di americano” non ha proprio nulla. Infatti, gli Usa non sono l’America, né il mondo intero. Ma, "solamente", lo rappresentano
Una nota.
Solo dopo avere raggiunto i 276 (grandi elettori), i voti popolari per la Clinton hanno iniziato a crescere, mentre i suoi grandi elettori sono rimasti praticamente invariati.
Più di un milione di voti hanno iniziato a colmare le distanze (mentre Trump stava già “festeggiando”), non potendo più fare (contare) nulla.
Ma, ciò che emerge è la sostanziale parità e, quindi, la divisione della società. 
Ciò esprime solo una certezza mascherata da grande ed assoluto dubbio, che serve e vale per lo status quo… e questo mette in evidenza la dominante.
È per questo che ci si scorda. Perché pensi di ricordare ma non è così…”.
Westworld
"Trump è già cambiato".
Certo “che è già cambiato”, perché ora riflette – da sottodominante – il “marchio” dominante.
Anche questa è una riprova (provata) della caratteristica frattale espansa e della compresenza immanifesta dominante.
Qualsiasi candidat3 è in una versione di se stess3 (anch'essa una scenografia, anche se più “veritiera”), sino a quando non viene elett3
Infatti, a quel “punto” inizia ad assumere i panni prestabiliti dalla "legge, strumento, memoria frattale espansa", per delegazione frattale espansa by grande concentrazione di massa, “qua, così”… immanifesta e dominante.
La stessa cosa che succede, allorquando vieni assunt3 da una azienda ed, improvvisamente ma causalmente, inizi a “tifare per essa, alias, la ‘tua’ azienda (anche se produce armi, chimica, aromi naturali, etc.)”.
L’importante è la preservazione del “posto di lavoro (stipendio)”? Vero?
Ad ogni “costo”.
Sempre e comunque. 
Anche perché, per un3 che “alza la testa”, ce ne sono a milioni che fanno la fila, al di fuori della “porta d’ingresso”. Moltitudine che spera proprio che tu compia questo “passo falso”, per immediatamente approfittarsene…
Quindi… “chi/cosa te lo fa fare”?
Un mondo in un mondo in un mondo in un mondo, etc. non all'infinito, bensì, a partire da un inizio (“è già successo”)… “ad immagine e somiglianza” di… non lo ricordi, più.
Cristiano Ronaldo come Michael Jordan:
contratto milionario a vita con la Nike…
Link 

Guadagnerà 24 milioni di euro a vita, senza fare niente…” = è per quello che “ha già fatto” e che, di fatto, (lo) rappresenta “qua, così”.
Con, "dietro di lui", un interesse che ha ancora maggiore “interesse”, nel mantenere la simbologia di Ronaldo.
Inoltre, a livello sostanziale, “il non fare nientecorrisponde alla grande concentrazione di massa che, giurisdizionalmente (nella fattispecie, a partire dal “mondo del calcio”), riesce per delegazione frattale espansa ad incidere (manifestarsi) nel piano reale manifesto, grazie al “sentire” del sistema operativo frattale espanso, l’intelligenza artificiale(neutra, neutrale, originale) globalmente onnipresente nel/a regolare ogni ambito della percezione sensibile/materiale, della rappresentazione della vita (essenza) “non solo ‘qua così’”.
Ciò che immagini possa svolgere Dio, insomma.
Oppure, la “natura (universo)”… se ti reputi più “evolut3, al passo coi tempi”…
Tecnologia al posto di tutto quanto. Del resto, la “creazione” che cosa, esattamente è, e sostanzialmente indica? 

Creare è “costruire (fare)”.
La natura è quello che viene dopo. Così come Dio.
La “gravità” è, allora, l’impulso creativo “ad immagine e somiglianza”, elaborato e reso possibile (manifesto) dal Genio frattale espanso:
una macchina
un programma
una intelligenza artificiale
un impianto per il condizionamento
l'esperimento, etc.
Qualcosa che non inizia (e non finisce) “lì”
Qualcosa che va come “interrott3”, come nel terminare un gioco di riflessi tra due specchi.


"Posa B (come per default)...


Segui l’ispirazione, che non è “quello che ti dicono ‘qua, così’”, bensì… “quello che ‘senti’ di…”.
Fai.


Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2016
Bollettino numero 1939



2 commenti:

  1. Ciao Davide, chi si impone per "governare" non è in grado di decidere niente di strutturale: deve trovare una sintesi tra la pluralità dei grandi gruppi economici che lo sostengono e portare a vanti la linea dell'imperialismo di riferimento (nel caso specifico quello americano). Che poi esista un livello più alto (occulto, sottile) dell'organizzazione dominante non cambia il risultato......risaliamo tutti i livelli e alla fine ritroviamo il paradigma gnostico. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, personalmente... non mi riconosco in nulla. E' come quando leggi i sintomi di certe malattie. Ti sembra di averle tutte quante :) Ebbene, anche in me ci sono gli "estremi" dello gnosticismo e di tutto quello che vuoi (o non vuoi), ma... sono solo definizioni, nella convenzione "qua, così". Mi illudo di "andare oltre orizzonte", per cui... ci vado. Ergo, quello che riporto in questo spazio web è del tutto "originale". Non sono fatto per il "trito e ritrito". E anche quando sembro ripercorrere qualcosa di già scritto detto o sostenuto anzitempo, ebbene, è una ripetizione inconscia che conferma la bontà dell'emersione di valore aggiunto. Non essendo un "esperto" di/in nulla, tutto quello che percepisco è sempre e solo "originale"...

      Il "risultato" DEVE cambiare. Perché, ad esempio, se Io divento la grande concentrazione di massa, la realtà manifesta non può rimanere questa "qua, così". Ergo... il potenziale è del tutto intatto. Non trovi? Basta a questa rassegnazione cosmica, che è - di fatto - disinnesco, auto disinnesco preventivo AntiSistemico by dominante "qua, così".

      La "formula" è già stata trovata: "lato tuo/umanità, centrale" con la giustizia ad angolo giro, In Comunione.

      Serve altro? Certo... serve crederci :)

      Ossia, al risultato manca solo l'ingrediente principale: col3i/coloro che ne interpretano la parte assoluta.

      Qualcosa di assolutamente possibile.

      Grazie. Un caro abbraccio.

      Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.