venerdì 15 luglio 2016

Trasformarti sino a quello che "già sei": il cambiamento non esiste. Non c'è nulla da cambiare.



Nel fine settimana, questo spazio web (SPS) verrà "riorganizzato" e… lo sarà nella direzione sempre più totale, già intrapresa, poiché “questo sono Io”.
E, “questo è inerziale”, dunque.
Solo per solo, non cambierà nulla per me, anche se tu deciderai di non partecipare (perché un certo tipo di “solitudine” – quello/a sostanziale – è compresente e non manifesta, visto che tu ci sei, maallo stesso tempo, non ci sei).
In questa esperienza, ho compreso e ricordato come gli individui siano isolati, anzi… auto isolati, gli uni dagli altri, senza nemmeno rendersene – a fondo – conto.
Il che significa che tutto quello che succede “serve” una causa, che non è più “sulle labbra di nessuno”:
la ragione fondamentale della forma della “tua” realtà manifesta (il “qua, così”).
Ergo: grazie per questa esperienza.
  

Da lunedì prossimo, potrai solamente leggere l’incipit dei Bollettini Pillola, se (se)… non percepirai di “smuoverti interiormente e potenzialmente”.
Questo indicherà – anche per te – la misura dell’incanto nel quale “sei”.
Nulla di stravolgente, per carità. Ma… comunque, un ottimo banco di prova (per me, per te, per tutti coloro che in qualche maniera verranno interessati dalla “cosa”, di certo causalmente).

Infine, questa è la via – anche – per la dissoluzione pubblica di SPS, se (se)… “solo per solo” rimarrà anche “vuoto”.
Il che non significa “la sua eliminazione”, visto che Io continuerò il viaggio, ancora, da me in me.
Su questa scorta, chiediti quante volte questa “diluizione” sia già successa, quante persone siano già state “eliminate” non da armi iper tecnologiche o da eserciti o da “corpi speciali”, bensì, dall’atteggiamento della Massa (anche da te, quindi), disinnescata dentro, ovverosia programmata ad hoc, al fine di comportarsi in una simile maniera, non più capace di capacitarsi da sé, nonostante il “dramma continuo” nel quale “è” completamente immersa/sommersa.

Fare qualcosa di alternativo èessere e ricordare il ‘già successo’”.
Ma non è il celebrare una strage, una vittoria o una… sconfitta.
Un eroe, un benefattore, un martire o altro.
No, fare è essere quello che già sei.
Quello che, da qualche parte, non può essere diversamente e che – solo per incanto dominante “qua, così” – può accadere e... regolarmente accade in continuazione.
Sono conscio di aprirmi a delle critiche, ma… è “normale” in un ambito “(auto) diviso per (mono) imperare”.
Perché queste non sono vere critiche (né distruttive, né costruttive) bensì, sono risposte già programmate in te, per te, danon te.
“Tu” non sei… Tu.
Sei posseduto/a “qua, così”.
Ergo:
le “tue” critiche servono solo all’auto mantenimento dello status quo by dominante (e ricorda sempre molto bene che, la dominante, ha rinunciato al più grande e piacevole “lato del potere assoluto”:
manifestarsi a pieno, al fine di essere celebrata dalla Massa sottostante. Ella ha vinto l’Ego. O meglio, ha saputo ergersi al di là di una falsa necessità, badando solo al “sodo” della questione: dominare “di fatto”).
Qua, così”… di tuo non c’è niente, se non te stesso/a (nel tuo potenziale, appeso al chiodo ed al di là del ricordo/memoria).
“Qua, così”… c’è solo qualcosa di “tuo”.
Esegui da te uno screening su che cosa siano le “tue proprietà (se ne hai)”.
Sai che cosa sono?
Sono il frutto di un adagiamento sul fondo del tuo disinnesco, come la carcassa di un cetaceo in via di disfacimento.

Vivendo in questo modo (non esistendo), ogni “forza” compresente nell’infrastruttura reale manifesta + potenziale, si adatta.
  
Capisci?
Non sei più tu ad adattarti ed a sopravvivere, bensì, è proprio decadendo in un simile “stato”, che dirami un segnale ambientale di questo tipo, facendo tutto da te... quando, nella sostanza, sei “solo” entrato/a in una fase di auto disinnesco e deviazione post “è già successo” (alla dominante, dal proprio momento e punto di vantaggio, basta supervisionare – senza esporsi – al fine di autorizzare il sistema operativo frattale espanso, a regolare ogni ambito ambientale, in maniera tale da… mantenere l’impero “senza necessità di vessilli esposti al vento”, esattamente al proprio posto, perfettamente integro e senza problemi di sorta).

In questo spazio web (SPS) è emersa una “forma” di decodifica frattale espansa, della realtà manifesta – frattale espansa – ossia, un analogo modo (lente + ottica) di osservarla “lato umano, centrale”.
Un modo che, via via, si è evoluto esprimendo concetti chiave “neutri e neutrali (così come è il sistema operativo frattale espanso, stesso).
Un esempio:
  • se pensi che tutto questo sia fantascienza
  • puoi abbassarti di “ottava”
  • assumendo il termine “dominante”
  • dal tuo relativo livello di accettazione
infatti
  • potrai accorgerti che il concetto di “dominante”
  • ben si presta a qualsiasi livello della tua esperienza reale “qua, così (casa, lavoro, amici, credo, sport, idee, etc.).
Se “porti al tuo livello logico… il concetto di dominante”… lo ritrovi sempre pienamente attivo e manifesto (“vero”).
A quel punto non puoi più affermare che si tratta di fantascienza o altro. A quel punto non puoi più fare finta di niente. Sì, perché, in questo spazio web (SPS) qualcuno (Io) si è preso la briga di… “uniformare la prospettiva, solo illusoriamente diversa da individuo ad individuo”.

Se è il tuo “momento”, certamente auto comprenderai (ricorderai) queste “parole”; come se tu stesso/a avessi puntato una sveglia, da qualche parte nel/del tempo, ed ora questa suonasse per te, attraverso un po’ tutto e, anche, per mezzo di SPS (Me).
Riconosciamoci autenticamente anche nella “tempesta (che è diventata, nel frattempo, ‘calma assoluta’)”.
Quindi… a lunedì, oppure, a “prima o poi (meglio ‘a presto’)”.
"La Francia… è stata colpita nel giorno della festa nazionale, simbolo di libertà, perché i diritti dell'uomo sono negati dai terroristi e la Francia è per forza un loro obiettivo… La Francia è colpita, afflitta da una nuova tragedia… ma… sarà sempre più forte… nulla ci farà cedere… e… dobbiamo rafforzare ancora di più le azioni in Siria”…
Francois Hollande
Dobbiamo rafforzare ancora di più le azioni in Siria (già. La conclusione inerziale è sempre la stessa. Vero?).
Cosa c’entra la Siria?
A parte “quello che sai, perché ti dicono che…”.
Di tuo che cosa sai? Nulla. Sino a quando non avrai chiara la situazione. Cosa che “qua, così” è dannatamente complesso configurare e raggiungere (senza una prospettiva frattale espansa "lato tuo/umano/a, centrale").
Ergo: consegui e dipendi (servi).

BlackRock, Fink: da banche italiane più rischi della Brexit
Come aveva recentemente fatto ai microfoni di Cnbc Mohamed El-Erian, consulente economico di Allianz, anche Fink sottolinea come in Italia, il debito delle banche sia stato venduto soprattutto al segmento retail.
Saranno dunque i risparmiatori individuali a subire in primis il colpo dato da una eventuale svalutazione di quegli asset.
Proprio per questo, osserva il Ceo di BlackRock, le perdite potrebbero farsi poi sentire nell'economia in generale…
Link
  • in Italia, il debito delle banche (è) stato venduto soprattutto al segmento retail
  • saranno dunque i risparmiatori individuali a subire in primis il colpo dato da una eventuale svalutazione di quegli asset (quando è successo? Come è successo? Ma… non “è già successo” altre volte? Ricordi?).
In Siria sono morte più di 250.000 persone dall'inizio della guerra civile nel 2011. Questo anche se potrebbero essere molte di più visto che le Nazioni Unite hanno smesso di tenerne il conto. Gli sforzi internazionali per arrivare a un cessate il fuoco tra Damasco e i ribelli moderati sono naufragati…
Link
250.000 mila persone: sai quante sono?
Per una "guerra civile":
la solita macchinazione wireless.
La Massa umana è come un tessuto o come… acqua:
se spingi da una parte, la pressione aumentaspingendo da tutte le altre parti (basta dare il via, con una piccola “pressione” e tutto il resto vien da sé, ossia, lo compi “tu”).
Ue, ex numero uno della Commissione Barroso va a Goldman Sachs. Funzionari Ue: “Problema etico, rinunci a pensione”.
Il politico portoghese che ha guidato per dieci anni l'esecutivo europeo sarà presidente non esecutivo e consulente della sede europea della banca d'affari. Critiche dal Front National e dagli eurosocialisti francesi.
Per il sindacato dei dipendenti delle istituzioni "rischia di rendere ancora più impopolare" l'Unione, anche perché continua a percepire 15mila euro al mese da Bruxelles
Inoltre suscita “domande di ordine etico” perché Barroso ha presieduto l’esecutivo Ue “durante la crisi dei mutui subprime, di fatto una crisi bancaria in cui Goldman Sachs ha svolto un ruolo importante”
Link
Il “problema etico” è che “continua a percepire” quei soldi?
Questo viene dopo al “problema etico” di lavorare per Goldman Sachs (se già non lavorasse “di fatto”).
Attraverso questo comportamento/possibilità, puoi comprendere a livello frattale espanso, che “non esiste differenza tra questo o quello” poiché la dominante si serve di tutto “qua, così”.
L’importante è che se ne parli?”. Sì… ma di “cosa/chi”?
Quando è l’infrastruttura stessa, in toto, ad essere canale, rendendo i “contenuti” solamente degli ornamenti, dati in pasto alle parti... al fine di metterle sempre “contro (guerra tra impoveriti dentro)?
Questo è il vero motivo per il quale “non devi giudicare”.
Ok?

Accorgiti. 
Ogni dettaglio è buono, se “lato tuo, centrale”.
Con lente frattale espansa e prospettiva ottica accorta…

Mezzo robot mezzo animale, l'ultima novità scientifica.
Ecco l'ultima creazione dei ricercatori dell'università di Harvard…
Link
Ora, alla luce anche di questo, chiediti che cosa fossero – ad esempio – il Minotauro, Medusa, etc.
Il che ti porta a “ricordare” che “è già successo”
Inoltre, chiediti cosa è la “natura” e “cosa sei tu, ora, ‘qua così’”.
Sì, perché... tutto quello che succede ti riguarda.
Come una “pellicola” che gira sempre, sino a quando non viene fermata (ossia, finché lo status quo è sostanzialmente sempre lo stesso).
"Ci sono le delusioni di un calcio che non riesce ancora a essere limpido, trasparente. In cui è difficile sedersi a un tavolo e condurre delle trattative guardandosi negli occhi.
Qui ci sono situazioni di cui non ero a conoscenza e in cui mi sono imbattuto quest’anno. Dovremo stare attenti, ma tutto ciò non ci farà modificare il nostro modo di affrontare il mondo del calcio”.
Nevio Scala
Dovremo stare attenti, ma tutto ciò non ci farà modificare il nostro modo di affrontare il mondo del calcio (davvero? Oltre, "qua, così", c'è solo... l'estinzione, ovverosia, l'auto disinnesco, perchè le "delusioni" portano, alfine, alla depressione).
Fs: accettata offerta da 45 mln per acquisizione ferrovie greche.
Il fondo per la privatizzazione delle ferrovie greche Hellenic Republic Development Asset Fund ha dichiarato Fs "preferred investor" per l'acquisizione della società greca di trasporto ferroviario Trainose, accettandone la relativa offerta economica.
Lo comunicano le Fs, specificando che il prezzo offerto è di 45 milioni di euro. L'apertura delle buste con le offerte è avvenuta stamattina ad Atene.
"Per le Fs Italiane - ha dichiarato Renato Mazzoncini, ad del Gruppo Fs Italiane - quest'operazione è in linea con il piano industriale, che sarà presentato a settembre e che mira, tra l'altro, all'espansione internazionale.
Rappresenta anche un'occasione di crescita e di sviluppo per le ferrovie greche, che potranno contare sul know how e sull'esperienza del Gruppo Fs Italiane, maturati in oltre 110 anni di storia".
"L'innovazione e l'alto contenuto tecnologico sono due dei pilastri di Fs - ha commentato Gioia Ghezzi, presidente del Gruppo Fs Italiane - e siamo sicuri che saranno i giusti driver per guidare il cambiamento in Trainose.
Le ferrovie greche potranno anche beneficiare della grande attenzione che da sempre poniamo nella valorizzazione dei dipendenti, infatti per il secondo anno consecutivo Fs è stata decretata Best Employer of Choice".
La formale operazione di acquisto di Trainose verrà finalizzata nelle prossime settimane.
Link
Questa notizia economica, da celebrare a livello italico, rientra nelle “misure” richieste (sotto a sostanziale ricatto) dalle istituzioni internazionali, che hanno “salvato” la Grecia, imponendole un particolare regime da “spezzettino (interesse esterno alla Grecia stessa).
Gli eserciti in armi non servono più per questo tipo di “razzie”
Ti servono i link coi nomi e i riferimenti ufficiali? Trovali da te (in SPS sono già stati postati).
Un po’ difficile, vero? Certo. Perché non ne hai voglia e, poi, a cosa servire? Meglio passare oltre, oppure far finta di niente, celebrando il “Made in Italy”.

Può farti comodo un po’ di aiuto in più in casa? Ecco a voi il primo androide domestico al mondo.
Questa domestica meccanica è in grado di fare molto più che servirvi la colazione a letto. Cosa potresti fare se a casa avessi qualcuno, qualcosacosì?
Queste macchine ci porteranno a sentirci più vicini, gli uni agli altri”.
Humans
Sta già succedendo, poiché “è già successo”
Se ci rifletti centralmente, ha una logica (anche dalla “tua” logica “qua, così”).
L’ultimo must (moda) di cui ogni famiglia non può fare a meno è un Synth, ossia:
  • di un servitore di natura robotica simile agli umani
Abbiamo tempo un mese, per restituirla. Ne riparleremo allora.
Come diavolo facciamo a permettercela?
Era un’offerta speciale. La pagheremo in cinque anni. È meno di quanto paghiamo per l’auto”.
Humans
La storia si ripete, dato che lo status quo non cambia (non si trasforma sostanzialmente).
Persone come George Millican, un anziano rimasto vedovo, lo usano non solo per essere aiutati nella vita quotidiana, ma anche come un dispositivo da compagnia, verso il quale può svilupparsi un legame affettivo
Link
Ovviamente… gli androidi hanno necessità di “ricariche periodiche”. Si usurano. Diventano obsoleti, etc.
Come un computer o uno smartphone (obsolescenza programmata, interesse, riflesso frattale espanso dell’umanità “qua, così”).


Perché un film, ad esempio, non può essere “sereno”?
Non comico, ma“sereno”.
Raccontare (dall'inizio alla fine) la vita di una società “serena”.
Perché la vita “qua, così” non lo è.
Perché ti manca qualcosa.
E, questo, è un segno frattale espanso, di una situazione reale manifesta di un certo tipo, con la sua ragione fondamentale “dentro” (compresente ma non manifesta, ergo, senziente, causale, intelligente, che non lascia nulla al caso, etc.).
Ancora: perché “la storia si ripete”?
Perché 1) tu la capisca, 2) per caratteristica frattale espansa, relativamente a 3) quello che “è già successo”. 
  
Tutto qua? No. 4) perché la dominante è sempre esattamente “lì”.
Accorgiti (è memoria frattale espansa).
Ha lo stesso Synth da sei anni. È un record. Come mai non lo ha aggiornato?
Non mi interessa aggiornarlo…
Questa macchina è da riciclare…”.
Humans
La musica è sempre la stessa.
Come si può insegnare ad un computer a dimenticare?...”.
Humans
Certo. La simulazione deve essere completa, a partire dalla “tua” situazione (immagine) “qua, così”.
Qualcosa di parziale, secondario, finito, disinnescato che, quindi, diventa la “dima” con la quale misurare tutto il “nuovo”, in maniera tale che lo status quo rimanga sostanzialmente sempre lo stesso.
Molto, ma molto, sottile, intelligente, lungimirante e… diabolico.

Alla prossima (se mai ci sarai).


Casomai non vi rivedessi, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte.”.
Truman


Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro 2016/Prospettivavita@gmail.com
Bollettino SPS numero 1857
   

2 commenti:

  1. A Lunedì caro Davide.
    Ieri ho provato a commentare un po' di volte ma, ogni volta che premevo "pubblica" il messaggio si auto cancellava...
    Questo bollettino è davvero Forte. E'successo qualcosa in me. Qualcosa inizia, a lampi, a raffiorare e c'è questa Forza calma e consistente (IO) che viene e resta sempre più.
    Boom, amen.

    Grazie amico.
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabio, mi dispiace. L'importante è che oggi ha funzionato :)

      Invece, sono molto lieto per ciò che hai condiviso. Bene.

      Ti ringrazio e... a lunedì.

      Abbraccione. Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...