martedì 27 ottobre 2015

Quanto conta l’interesse?



L'interesse è... inconscio.
- Per due soldi venderebbe anche sua madre!
- La tua è una proposta?
L'era glaciale

Cosa fai e perché lo fai?
Expo, Coldiretti: quasi 3 ore in fila ma l'88% è contento
Link
In quali altre circostanze saresti contento per un simile mix di fattori?
3 ore di fila e… “non sentirle”.
Quale incanto “ti ha”? Quanto il fattore “moda” ti riempie di “sedativi”?
Cosa fai? Non ti accorgi che esiste sempre, in ogni circostanza, un “pifferaio magico”? Un motivo di richiamo, che “non esiste, ma c’è”.
L’Expo è un gigantesco “spot pubblicitario”, nel quale non manca nulla di quello che c'è (tutto il resto è, non a caso, off limits).
Qualcosa al quale “non puoi mancare”. Vero?
Come le “attrazioni”, che non mancano di certo e fanno tutte capo alle “tue” terminazioni sensorie, alias, costituenti i recettori che attraggono/ricevono gli “stimoli dopanti”, in grado di auto mantenerti sempre “qua, così”.
L’alimentazione è il canale privilegiato, perché “sempre chiamato in causa per più volte al giorno, ogni giorno… affinché passino tutte quelle sostanze che “non esistono ma ci sono”. Qualcosa che ricorda, come conseguenza frattale, la compresenza non manifesta del principio del Dominio.
Attraverso l’alimentazione in toto, tu sei convinto/a.
È una “necessità”, no? Per cui, te la fai anche andare bene… perché il cibo è “meglio” se corrisponde a determinate caratteristiche, ormai, “tradizionali”.
Che cosa si tramanda? Come esegui l’operazione logica:
  • individuo che vive “ancora seguendo i ritmi di una volta” (ad esempio, il classico contadino)
= (uguale) a
  • "sanità di corpo e di mente"…
 Ma dove la “vedi” una simile concorrenza fattoriale?
Te l’hanno solo inculcata dentro, in profondità… visto che le antenne dell’inconscio ricevono sempre il segnale importante dell’AntiSistema by Dominio.
Persino il fattore “saggezza”, che molto spesso viene riconosciuto nelle persone che vivono ancora agganciate ai ritmi “naturali”, di/in dimensioni rimaste “inalterate” rispetto ai ritmi della città... è qualcosa di fantasmagorico (ovvio, dal punto prospettico di SPS, che si accorge che nemmeno queste persone si sono "accorte". Di chi/che cosa? Di essere… in una prigione a cielo aperto).
  
Però, per persone di questo “tipo”, perlomeno il “fare 3 ore di coda per vedere qualcosa che sostanzialmente ‘vedono ancora come una specie di grande mercatone, piuttosto chiassoso e fine a se stesso’”… significa solo una cosa:

  • perdere 3 ore del loro prezioso tempo
  • tolto a tutte le altre cose da fare
  • relative al loro “antico modo di vivere”.
È una bella gara a “chi sta peggio”. Non trovi?
Il tempo, che è una invenzione (alla pari del denaro e di questa forma di reale manifesto)… detta sempre legge, in ogni caso e… quando accade ciò, significa solo che:
  • la presunta saggezza, che viene riconosciuta a talune persone
  • è qualcosa che “serve sempre allo stesso padrone dominante”.
Impara o, meglio, ricorda. Il Dominio è una tua vecchia conoscenza.
Una profondità che anima gli incubi, così come i migliori sogni… come quella divinità che, quando di sente “buona”, dispensa doni ma, con il rischio di rimangiarsi tutto... allorquando il momento s’inverte, anche solo per… divertimento, noia, etc.
L’Oms ha deciso: wurstel e bacon cancerogeni.
Le carni lavorate… inserite dall’Organizzazione mondiale della Sanità nel gruppo 1 quindi ad alta pericolosità.
Non va molto meglio alle carni rosse:
“probabilmente cancerogene”.
Ma gli oncologi frenano:
evitare gli allarmismi ingiustificati, sì a un consumo equilibrato…
Link
Il Mondo “svolta”? Per nulla affatto. Sino a quando non cambia la sua “origine”, il Mondo può essere solo una sua conseguenza e “lo è, sempre, di fatto”. 
Ogni cambiamento rientra nella stessa "strategia", è illusorio, apparente, seducente, etc. potendo contare sulla tua Vita a termine vs la Vita del Dominio, che non perde mai la propria memoria, neanche quando si ricicla…
C’è una sostanziale differenza tra il ciclare, il riciclare ed il mantenersi “fermi, al centro, mentre tutto diventa una conseguenza”
Non c’è differenza nemmeno tra il mangiare carne o verdura o altro:
l’atto dell’alimentarsi di “cose ed esseri viventi” è di per sé… “un drogaggio contro natura”.

Qualche giorno fa, in Rete, è apparsa una notizia relativa al “nutrirsi di luce/aria/energia”, ma… prima di riportarne gli estremi, occorre una sintesi frattale espansa che SPS si ripromette di portare a termine al più presto.
Quanto è profonda la tana di Bianconiglio?
Con il “caso delle emissioni truccate by Volkswagen”, che cosa è emerso? E che cosa hai capito?
Che cosa hai capito è… “affare tuo”, ma… che cosa è emerso è:
  • la rappresentazione frattale di ciò che “è” alla sorgente del reale manifesto
  • la sorgente del Dominio.
Quanto è “truccato” un dispositivo, di qualunque tipo, che si guasta subito dopo la data di scadenza (a norma di legge)… per “obsolescenza programmata”?
Quanto una banca centrale “trucca” i mercati nazionali ed internazionali?
Quanto le “leggi ad hoc”… truccano il funzionamento sociale?
Quanto sei “truccato/a” tu, di conseguenza?
Quanto i “minimi che regolano l’industria, sono veramente compatibili con la tua salute”?
Ecco come “funziona”.
Volkswagen, Ue: Sapevamo di discrepanze del test, ma è diverso da frode.
La Commissione Ue ha detto di essere "consapevole" del fatto che "i test di laboratorio non rilevano con precisione la quantità di ossido di azoto emessa durante le effettive condizioni di guida, e che questo può essere dovuto a molti fattori", non necessariamente a una frode.
Così fonti Ue a Efe a seguito dell'articolo del Financial Times che, citando uno scambio di lettere tra i responsabili europei, dimostrerebbe che Bruxelles era a conoscenza delle discrepanze sui dati almeno dal 2013.
Il quotidiano economico di Londra ha rivelato che il commissario europeo all'Ambiente, Janez Potocnik, aveva scritto al commissario all'Industria, Antonio Tajani, su queste pratiche scorrette già nel febbraio 2013. Fonti comunitarie hanno insistito oggi sul fatto che "non sono mai state un segreto" le discrepanze nella misurazione delle emissioni e che la Commissione "ha più volte lanciato l'allarme su studi e discorsi", anche da parte di Potocnik.
Però, hanno sottolineato le fonti, è diverso se si hanno "prove di comportamenti fraudolenti" e Bruxelles "non era a conoscenza di casi di frode".
Volkswagen ha ammesso a settembre di aver usato sui veicoli diesel un software capace di far figurare nei controlli delle emissioni inferiori rispetto alla realtà su 11 milioni di auto a livello globale.
Link
È diverso se si hanno "prove di comportamenti fraudolenti" e Bruxelles "non era a conoscenza di casi di frode" (Bruxelles è sempre a conoscenza di quello che avviene).
Perché, relativamente, alla Ue… è “Bruxelles” che predetermina la “direzione”. Al suo interno non si muove foglia che Bruxelles non sappia e “sai perché”? Perché i componenti dell’organizzazione privata di Bruxelles sono, ancora prima di “essere quello che credi”, dei navigati lupi di mare (e non importa quale età essi abbiano, presi singolarmente).
Essi fanno parte di una organizzazione capillare, che è solo una “tua” credenza il fatto che non sia un tutt’uno con le “rimanenti organizzazioni”, che sembrano solo estranee, in contrasto, lontane, distanti, etc.
Quale differenza esiste tra la criminalità e la criminalità organizzata?
Esiste solo una differente compartecipazione “azionaria, agli utili di qualcosa è unico”:
  • è il livello di giurisdizione che cambia
  • non la sostanza che amministra il reale manifesto “qua, così” (del resto, la spinta alla "globalizzazione" che cosa è? Di certo non è... una casualità ma, soprattutto, è una valenza frattale relativa a ciò che ricollega tutto - di fatto - nella sostanza).
Per cui, il “cravattaro all’angolo della strada” è un piccolo azionista, della più grande organizzazione “illegale”, che ad un certo livello sbuca alla tua attenzione, rivestendo i panni ripuliti dall'opera del “riciclaggio”.
Ciò avviene perché il Dominio lo permette. E perché la frattalità espansa, nella sua funzione di memoria, riproduce costantemente
Un simile “terreno” è, quindi, sempre fertile... in relazione al tipo di “comportamento affine al segnale portante, che semina solo opportunità dello stesso tipo dominante”.
O, meglio, sotto dominante.

È come costruire progressivamente una Rete di telecomunicazioni, che necessita di piloni per la trasmissione/ricezione del segnale di clock e delle informazioni, suddivise per livelli:
  • imprinting
  • controllo ed amministrazione
  • “gossip (socialità)”…
Tutto quello che "serve".
Quando la tecnologia sarà più “matura”, non serviranno più nemmeno le infrastrutture, per cui sparirà tutto dalla tua vista, e tu sarai indotto a credere che “non esista nulla di simile, anche se… in realtà e nella sostanza, è tutto sempre più saldo, vivo e vegeto, nonché sempre più… celato rispetto a quello che ti rimane in qualità di ‘intuito’”.
Il “trucco del debito” è, ormai, una normale condotta “politica”.
Usa: Obama e il Congresso vicini ad accordo sul budget.
L'amministrazione Obama e il Congresso (a maggioranza repubblicana) sarebbero vicini a un accordo sulla legge finanziaria che in un solo colpo risolverebbe due problemi che gli Stati Uniti dovrebbero affrontare nei prossimi mesi:
da una parte la fine delle misure straordinarie messe in campo da marzo dal dipartimento del Tesoro che il 3 novembre prossimo rischierebbero di portare Washington a un default sul suo stesso debito, dall'altra la fine dei fondi federali il prossimo 11 dicembre cosa che porterebbe il governo a un nuovo shutdown, la chiusura parziale delle sue attività per mancanza di fondi.
Come scrivono i principali media americani le due parti sarebbero vicine a una intesa sul budget che prevede l'aumento in modo non accentuato delle spese interne degli Stati Uniti per i prossimi due anni e la possibilità di alzare il tetto al debito.
Proprio quest'ultima mossa eviterebbe lo spettro del default settimana prossima.
Il nuovo piano prevede di sospendere il limite al debito fino all'inizio del 2017 e di stabilire nuovi livelli entro il settembre 2017, facendo riferimento a quanto scritto dal Wall Street Journal.
Di fatto la legge darebbe il via libera al superamento del tetto fissato a 18.100 miliardi di dollari fino al marzo 2017.
Link
Leggi “per bene” e ricorda ancora come “si rabbrividisce”:
  • misure straordinarie
  • portare Washington a un default sul suo stesso debito
  • fondi federali
  • le due parti sarebbero vicine a una intesa
  • la possibilità di alzare il tetto al debito
  • proprio quest'ultima mossa eviterebbe lo spettro del default settimana prossima
  • il nuovo piano prevede di sospendere il limite al debito fino all'inizio del 2017 e di stabilire nuovi livelli entro il settembre 2017, facendo riferimento a quanto scritto dal Wall Street Journal. Di fatto la legge darebbe il via libera al superamento del tetto fissato a 18.100 miliardi di dollari fino al marzo 2017.
Tutto questo riguarda gli Usa (non il “Congo belga”). Ossia, l’apparente più grande potenza al Mondo che, dunque, su cosa si basa e sorregge?
Su una “intesa tra le due parti”. Su un artifizio contabile, un “accordo”.
Su qualcosa che mantiene tutto esattamente come “è”, perché deve esserlo a livello sostanziale.

La “contabilità” è… creazione/fantasia, perché proviene da quell’ambito della programmazione mentale per ispirazione esterna (legge, status quo, Dominio).
Ergo, la contabilità si basa sulla legge, che prevede che tutto sia e rimanga sempre “qua, così”.
Non esiste, da questa prospettiva, allora… nemmeno il “trucco”, perché è tutto un trucco. E nel trucco non esiste un trucco che sia sostanzialmente diverso dal trucco
Per questo, anche, hai dimenticato quello che – ad un primo contatto – era lapalissiano ed, in seguito, hai iniziato a mettere in dubbio, ossia:
  • ciò che “vedevi all’inizio ti indicava esattamente la “misura dell’artifizio”
poi, nel tempo dell’abitudine
  • hai scordato di dare sempre attenzione a quello che vedevi ancora regolare la “tua” Vita
  • confondendoti, quindi, e conseguendo nella socialità moderna
  • sempre senza più memoria originale.
È lo stesso principio che “lavora ai fianchi temporali” l’indigeno (“saggio”), che non ha mai visto volare un aereo, ad esempio, e che dopo qualche settimana/mese/anno… “diventa normale, perché lo giudica ormai come… normale”.
A parte il contesto, nota a livello frattale cosa emerge anche dalla seguente citazione.
Appello vescovi 5 continenti: vertice di Parigi ascolti Papa.
Un appello affinché il vertice internazionale che si svolge a inizio dicembre a Parigi (Cop21) arrivi alla "approvazione di un accordo sul clima che sia equo, giuridicamente vincolante e generatore di un vero cambiamento" è stato firmato, alla luce dell'enciclica di Papa Francesco Laudato si', da cardinali, patriarchi e vescovi di tutto il mondo, in rappresentanza delle associazioni continentali delle Conferenze episcopali nazionali, oggi in Vaticano…
Link
Approvazione di un accordo sul clima che sia:
  1. equo
  2. giuridicamente vincolante
  3. generatore di un vero cambiamento
Se la “denuncia” si consuma in questi termini, significa che il "cambiamento" è sempre stato
  1. iniquo
  2. giuridicamente vincolante (non cambia, perché la legge è strumento)
  3. generatore di status quo.
Ed è così dappertutto.
Ucraina, Osce: elezioni "democratiche" ma servono altre riforme.
Le elezioni amministrative tenute ieri in Ucraina hanno rispettato "gli standard democratici" e l'organizzazione del voto è stata complessivamente soddisfacente, malgrado "vi siano state alcune violazioni".
Questo il giudizio dell'Organizzazione per la Cooperazione e la Sicurezza in Europa (Osce), che promuove il voto, ma sottolinea anche la necessità di riforme nel Paese ex sovietico, al fine di assicurare un processo elettorale del tutto soddisfacente.
In particolare, il rapporto dell'Osce ha messo in evidenza "il dominio dei potenti gruppi economici" e l'assenza di media indipendenti.
Due punti delicati, che mostrano "la necessità di continuare con le riforme".
Link
  • l'organizzazione del voto è stata complessivamente soddisfacente, malgrado "vi siano state alcune violazioni"
  • in particolare, il rapporto dell’Osce ha messo in evidenza "il dominio dei potenti gruppi economici" e l'assenza di media indipendenti
  • due punti delicati, che mostrano "la necessità di continuare con le riforme"…
Sì, insomma, delle “cosucce da nulla, nevvero”?
Accorgiti. Farai solo del “bene” al reale manifesto (Mondo).
Attenzione: si parla di "dominio". Sì. Hai letto bene. Qualcosa che non lascia spazio al caso, a niente e a nulla, che non sia il Dominio stesso.
 
Invece, decadi sempre in trappoloni "multimediali" come questi…
Delrio: Importante la libertà di movimento dei cittadini Ue
Link
Il “trucco c’è e si vede”, ma… tu non lo vedi più, neanche se te lo dicono sempre.
Perché? Perché “ti ci sei abituato/a”. Ormai, ti possono dire tutto, tanto… a che serve?
Anzi, “dicendoti tutto”… ti (1) "misurano" sempre, (2) sei sotto a costante controllo, per via (3) delle tue “reazioni”.
Tutto quello che si discosta dal “previsto”, viene sottoposto a “reset”. Per questo, ogni tanto vai a letto “elettrizzato/a” ed al risveglio… “sei un'altra persona”.
Che cosa ti succede, ogni volta?
Non te ne accorgi, perché è “il tutto” che è… l’incanto.
Non è un particolare ma è tutto.
Per questo, puoi anche nutrirti di sole, verdure o anche di “aria”, senza andare a cambiare nulla relativamente al Dominio, che si riorganizza (retro ingegneria) in maniera tale da “riassorbire anche qualsiasi tua ‘reazione’, che in un certo senso lo va a sorprendere”.
Quale dialogo avviene tra le Autorità? A che serve? Tu, quale parte in causa hai? Ti interpellano? Conti qualcosa? Dove sei, nel frattempo? A “far ché”?
Bankitalia chiede a governo margine sicurezza in bilancio.
La Banca d'Italia sollecita il governo a garantire "una chiara e progressiva riduzione del debito" pubblico e ad "assicurare un margine di sicurezza" in bilancio per gestire un possibile rallentamento del commercio mondiale o improvvisi mutamenti nei mercati…
Il governo ha chiesto alla Commissione europea di poter alzare l'indebitamento del 2016 dall'1,8 al 2,2% del Pil. Il premier Matteo Renzi vuole ottenere un ulteriore margine di 0,2 punti per gestire l'emergenza immigrazione…
Eliminare la Tasi sulla prima casa può stimolare i consumi ma va anche tenuto conto che "la tassazione degli immobili è molto diffusa nel mondo" e che il prelievo immobiliare sulla prima casa è considerato "ottimale dal punto di vista del finanziamento degli enti locali".
Inoltre, "le frequenti modifiche alla fiscalità immobiliare degli ultimi anni potrebbero indurre le famiglie a non reputare lo sgravio ora programmato come permanente, limitando significativamente gli effetti della misura sulle scelte di consumo"…
Link
Come puoi, forse, “vedere”… tu sei un libro aperto, per coloro che sono chiamati ad amministrarti.
Sei “previsto/a”. Perché loro sono lungimiranti e “prendono dentro anche te”, mentre tu, all’opposto, hai tirato i remi in barca limitandoti a “lavorare (e non è solo una questione di averlo, un lavoro. Di fatto, “lavori sempre per il Dominio”).
Le banche per chi/cosa fanno il “tifo”? Per il loro interesse.
La banca è chiaro che… è un organo a sé. No? Ma, quando lo Stato ti dice che la banca è “centrale”, che cosa sta annunciando?
Che lo Stato viene “dopo” e che la banca viene “prima” (per questo, le banche sono state... "salvate" dagli Stati, dopo avere fatto di tutto e di più, ossia solo il proprio interesse che, per inciso, non hanno mai smesso di conseguire nemmeno "oggi").
Polonia, la reazione gelida delle banche al verdetto delle urne.
Il trionfo del partito Diritto e Giustizia non entusiasma le banche polacche.
I titoli del comparto hanno reagito al verdetto dell’urna con un calo generalizzato. Il motivo è la ricetta economica dei futuri governanti, i quali intendono finanziare nuova spesa pubblica attraverso la tassazione degli istituti di credito.
“Le banche – afferma l’analista Andrej Bobinski – sono convinte che ciò ridurrà i loro profitti, guardando alle previsioni per quest’anno, almeno della metà se sarà effettivamente introdotta questa tassa con aliquota allo 0,39%. E questo probabilmente colpirà il settore dei mutui e rallenterà la spinta del credito in Polonia”.
Perdite per le banche arriveranno anche dallo schema per convertire in zloty i prestiti in valuta estera divenuti insostenibili per i risparmiatori.
In calo anche la moneta polacca:
il nuovo partito di governo vuole infatti far stampare denaro alla banca centrale (di cui nominerà gran parte dei membri nel 2016) per sostenere l’economia.
Link
Il “nuovo partito di governo” non è mai… “sostanzialmente nuovo”.
È sempre e solo un “partito di governo”. È il governo. È lo status quo e, nel tempo, tutto ritorna in sede, mentre tu non te ne accorgi, perché poni la “tua” attenzione laddove il potere mediatico ti ispira a "riposarla".

Hai presente il gatto che salta, insegue ed “impazzisce”, al fascio di luce emessa dal laser? Ecco…
"Ho deciso, nonostante qualsiasi cosa in contrario, di concedere a tutti i sacerdoti per l'Anno Giubilare la facoltà di assolvere dal peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono".
Un altro atto rivoluzionario di Papa Francesco...
"I sacerdoti - ha sottolineato il Papa - si preparino a questo grande compito sapendo coniugare parole di genuina accoglienza con una riflessione che aiuti a comprendere il peccato commesso, e indicare un percorso di conversione autentica per giungere a cogliere il vero e generoso perdono del Padre che tutto rinnova con la sua presenza"…
Link
Padre che… tutto rinnova con la sua presenza (Dominio che… tutto mantiene con la sua compresenza).
Dai a Cesare, quel che è di… Cesare”.
Riconosciti.
Cosa c'è dentro i wurstel.
Facili da preparare, economici e molto gustosi, i wurstel sono amati e consumati in tutto il mondo. Ma cosa c'è dentro?
Infilati in un hot dog, cosparsi di ketchup e senape, bolliti, scottati:
i wurstel si prestano a numerose ricette salva-cena, gustose e facili da preparare. Sono amati da grandi e piccini, ma - come per il surimi - quando si parla di quelli di pollo, sulla loro composizione aleggia il più fitto mistero, almeno per chi non legge le confezioni e non sa cosa significhi la dicitura "carne separata meccanicamente".
È proprio questo l'ingrediente misterioso di molte confezioni di wurstel di pollo che si trovano in commercio. La carne separata meccanicamente rappresenta dall'85% al 90% del contenuto dei salsicciotti ed è un sottoprodotto ottenuto dalla macellazione delle carcasse avicole.
Questa componente del corpo del pollo in passato veniva scartata. Per ottimizzare il processo produttivo oggi invece viene rimacinata e utilizzata nei wurstel, ma anche in crocchette di pollo, cordon bleu e bastoncini.
Per ottenere questo sottoprodotto, si tolgono petto e cosce (utilizzati nella produzione di prodotti di prima scelta), si scarta la pelle, le zampe e il collo. Dopo di che le carcasse vengono trasferite in presse speciali che macinano e fanno passare attraverso setacci molto precisi l'impasto, per eliminare i residui di ossa. Ciò che si ottiene è una poltiglia rosa.
A questo si aggiungono addensanti e conservanti.
Vengono usati anche i polifosfati per aumentare la quantità di acqua trattenuta. Il sapore si ottiene immergendo i wurstel in bagni di acqua aromatizzata, spezie ed esalatori dell'aroma.
È bene dire che questo sistema vale solo per i wurstel di pollo.
Quelli di suino, al contrario, sono ottenuti da vera carne.
Recuperare carne con questo meccanismo aiuta a non sprecare, ma se ne perde in qualità. Inoltre la carne separata meccanicamente deve essere sempre indicata sull’etichetta, anche se alcune marche possono evidenziarlo con un asterisco che rimanda ad una nota in fondo all’elenco degli ingredienti.
Link
  • questa componente del corpo del pollo in passato veniva scartata
  • recuperare carne con questo meccanismo aiuta a non sprecare, ma se ne perde in qualità
Gli “ imprenditori” chi sono? Sono persone come te. Molto spesso “padri e madri di famiglia”. Perché si comportano in questa maniera?
Per… interesse.
L’interesse è una “droga”

Perché “fanno così”?
Per assicurare un futuro a sé ed alla propria famiglia. Un futuro “all’altezza delle aspettative (tenore di Vita)”.
Perfetto. Ma... se a comportarsi così, sono praticamente tutti, quale tipo di “futuro, di società e di umani”, sopravvivrà?
Quello che “serve al Dominio, per mantenere tutto ‘qua, così’”.
L’Oms ha deciso: wurstel e bacon cancerogeni.
Le carni lavorate inserite dall’Organizzazione mondiale della Sanità nel gruppo 1 quindi ad alta pericolosità. Non va molto meglio alle carni rosse:
"probabilmente cancerogene".
Ma gli oncologi frenano:
evitare gli allarmismi ingiustificati, sì a un consumo equilibrato.
Wurstel, salsicce e bacon finiscono nella lista nera dell’Organizzazione mondiale della Sanità. Le carni lavorate sono state classificate come cancerogene per l’uomo e quindi inserite nel gruppo 1 (“sicuramente cancerogene per l’uomo”).
In compagnia di asbesto, arsenico, alcol e sigarette, tanto per capirci.
Per giungere a questa decisione è stato sufficiente guardare alle evidenze relative al cancro del colon-retto e a quello dello stomaco.
Arriva una bocciatura anche per la carne rossa fresca, lievemente meno pericolosa dei lavorati:
“il gruppo di lavoro ha classificato la carne rossa come ‘probabile cancerogena per l’uomo’ (gruppo 2A “probabili cancerogeni”)” si legge nel report... 
La notizia era iniziata a circolare venerdì sulla stampa britannica, costringendo lo Iarc, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità, a precisare di non aver ancora diffuso alcun materiale a riguardo.
La conferma è arrivata oggi, con la nuova classificazione apparsa insieme alla pubblicazione sulla rivista The Lancet Oncology dei risultati cui è giunto il gruppo di scienziati che ha passato in rassegna oltre 800 studi condotti in vari continenti sul legame tra cancro e consumo di carne rossa, fresca e processata.
Gli oncologi italiani però invitano ad evitare allarmismi.
"L’Oms - spiega Carmine Pinto, presidente dell’associazione italiana degli oncologi (Aiom) - dice cose che in gran parte già sappiamo, e nessuno si sogna di vietare il consumo di carne:
come per tutti gli alimenti, serve equilibrio". 
Che cosa sono le carni lavorate
Nel valutare come “probabili cancerogeni” le carni lavorate, "il gruppo di lavoro ha preso in considerazione tutti i dati rilevanti che mostrano un’associazione positiva tra il consumo di carne rossa e il cancro dell’intestino, ma anche di quello al pancreas e alla prostata".
Nel report si legge anche che 50g di carne lavorata al giorno, l’equivalente di una salsiccia, aumenta la probabilità di sviluppare il cancro del colon del 18 per cento.
"Per una persona, il rischio di sviluppare cancro all’intestino a causa del consumo di carne processata resta piccolo, ma aumenta in proporzione alla carne consumata", ha dichiarato il dottor Kurt Straif, capo dello Iarc Monographs Programme. 
Si chiamano “lavorate” o “processate” tutte le carni che sono andate incontro a dei trattamenti per la conservazione:
possono essere state conservate con conservanti chimici, affumicate, essicate o salate. Sono carni lavorate i salumi, i prosciutti, gli insaccati, la pancetta. Sono classificate come rosse le carni di manzo, agnello, maiale, cavallo. È invece carne bianca il pollame, il tacchino, il vitello.
Così ad esempio le bistecche e gli hamburgers sono carni rosse non processate.
La classificazione dello Iarc è composta da 5 gruppi: 
Il gruppo 1 contiene i carcinogeni umani certi.
Il gruppo 2A comprende carcinogeni probabili per l’uomo.
Il gruppo 2B riunisce i carcinogeni possibili.
Il gruppo 3 comprende le sostanze non classificabili come carcinogene.
Il gruppo 4, infine, raggruppa sostanze (una sola) probabilmente non carcinogene per l’uomo... 
Gli scienziati oggi concordano sul fatto che seguire una dieta ricca di proteine animali, soprattutto carni rosse, aumenti il rischio di patologie come diabete, problemi cardiovascolari, obesità e cancro.
Lo studio epidemiologico europeo Epic European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition condotto su mezzo milione di persone di 10 paesi europei con l’obiettivo di investigare i rapporti tra dieta, fattori ambientali e stili di vita, con la salute, l’incidenza del cancro e di altre malattie ha mostrato un’associazione tra malattie cardiovascolari e per cancro, soprattutto al colon-retto e al seno.
Il cancro dipende da molti fattori e non basta agire su uno soltanto di essi per essere al riparo; i medici vanno ripetendo da tempo che è comunque doveroso fare quanto è in nostro potere, cioè adottare uno stile di vita sano.
 
La prevedibile reazione dell'industria della carne.
Immediata è stata la prevedibile reazione dell’industria della carne, che ha tentato di screditare i risultati del report di Iarc prima ancora della loro pubblicazione.
"La carne rossa e le carni lavorate sono tra le 940 sostanze che secondo lo Iarc costituiscono un certo livello di 'pericolosità' teorica" ha affermato venerdì in un comunicato stampa Barry Carpenter, presidente e amministratore delegato del Nord American Meat Institute (Nami), i produttori di carne statunitensi.
"Se questa è davvero la decisione di Iarc, semplicemente non può essere applicata alla salute delle persone perché considera solo un pezzo del puzzle:
il pericolo teorico.
Rischi e benefici devono essere presi in considerazione insieme prima di dire alle persone con mangiare, bere, guidare, respirare o dove lavorare"...
L’allarme cancerogenicità dello Iarc, questa volta lanciato contro la carne rossa e i lavorati industriali, non ha mancato in passato di sollevare simili reazioni. Ricordiamo il glifosato, sostanza abitualmente utilizzata come pesticida, di cui lo IARC aveva riconosciuto la potenziale cancerogenicità lo scorso febbraio, dando il via ad una battaglia con la Monsanto multinazionale che lo produce, che dopo aver definito il rapporto “spazzatura” (Junk Science) ha nominato degli esperti “indipendenti”, mentre diversi paesi hanno posto limiti alla vendita del diserbante e sono in crescita le cause legale intentate verso il colosso industriale
Link
  • immediata è stata la prevedibile reazione dell’industria della carne, che ha tentato di screditare i risultati del report di Iarc prima ancora della loro pubblicazione
  • "L’Oms - spiega Carmine Pinto, presidente dell’associazione italiana degli oncologi (Aiom) - dice cose che in gran parte già sappiamo, e nessuno si sogna di vietare il consumo di carne: come per tutti gli alimenti, serve equilibrio"…
Cose che in gran parte già sappiamo... (perchè, allora e ad esempio, in "Mela verde" ed in "Linea verde"... storicamente e costantemente, ti hanno da sempre raggiunto con spot pubblicitari pro carne, spacciati per altro? Quale linea adotterranno, ora, le due trasmissioni nazionali senza alternativa? Quale? Quella del nulla di fatto).
Domanda per “te”:
  • se una sostanza è definita cancerogena
  • tu la mangi ugualmente
  • magari anche solo riducendone la quantità?
Sposta il livello dell’attenzione ad altro settore:
  • non bevi la benzina solo perché fa “schifo”
  • e non perché è un veleno.
Ergo, è l’apparenza sensoriale che “ti ha”.
E gli imprenditori la sfruttano a pieno, trasformando in “buono al gusto” anche ciò che è uno scarto, non ha qualità, è “veleno… ma un veleno che non ti uccide oggi o domani e nemmeno fra qualche anno, ma… che alla fine concorre ad ucciderti, insieme a tutto il resto”.
Accorgiti. Non è una "crociata" che cambia le cose.
Ecco perché, alla fine, muori”.
Quale interesse c’è “dietro/oltre”?
C’è il Dominio, che si ricorda della tua immortalità e che ha trovato il modo di “consumarti… qua, così”.
Tanto poi, ogni volta, rinasci (non è, tecnicamente, un "omicidio").
  
Sì, ma… rinasci senza memoria, ossia, diventando sempre più:
  • carne da cannone
o
  • carne lavorata”.
Quanto "conta", dunque, tutto questo... interesse, verso di te?
 
Di soprattutto cancerogeno, c'è proprio questa radiazione di fondo.
      
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com