mercoledì 16 settembre 2015

Il suono onomatopeico della guida.



Il fondo sanitario nazionale non può scendere sotto i 112 miliardi. Parola del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin…
Link
La quota non scende, per ciò che concerne la generale “salute pubblica”, oppure… perché “questo è il budget previsto dalle/per le multinazionali del farmaco”?
Nonostante il “progresso (di cosa?)”, la popolazione è sempre più costretta a “curarsi”. È normale? Te ne sei accorto/a? Queste non sono considerazioni vuote, a fondo perduto, così… tanto per far trascorrere del tempo.
Queste sono evidenze celate dalla “normalità”. Da quel velo che non rivela nulla di sé. Come una interfaccia prevista funzionare proprio in un simil modo.
La spesa annuale italica è una delle tante, in giro per il Mondo.
Se pensi a quale valore in denaro, sia in gioco… a tutto tondo, vengono le vertigini. Se pensi che la salute pubblica è solo uno degli ambiti/indotti, che rigenerano “utile (ed interesse, ovviamente)”… allora pensa, anche, da dove provenga un simile movimento d’insieme.
Qualcosa di enorme e… di “troppo grande per essere osservato, capito, ricordato”.
Il “qua, così” è un/il Sole. E se guardi per troppo tempo ciò che ti dicono di non guardare, corri il rischio di rimanere “di sasso”.
Per cui… regolarmente non lo fai, ritenendo un simile gesto… “l’atteggiamento del folle”…
  

La componente del giudizio altrui, piomba sempre nella scena, che/in cui vivi e ti “plasma” come l’effetto che diventi. La scena e la tua parte descrivono due velocità diverse, rispetto al movimento d’insieme, impresso al reale manifesto (al… "dove va il Mondo"):
  • qualcosa di sfondo che va inesorabilmente lungo il solco dell’aratro o del piano inclinato
  • qualcosa di te che gira vorticosamente dentro/attorno ai cicli, ai ritmi, alle vicissitudini… che servono e celano il movimento primario, inosservato e completamente libero da ostacoli.
  •  
Google accelera sull'auto che guida da sola, nuovo capo progetto…
Link
Qualsiasi tipo di reale manifesto, lo è a partire dal reale potenziale.
Ed il reale potenziale è un "bacino di stoccaggio" regolamentato dalla frattalità espansa, per cui essa è sempre presente in ogni reale manifesto, che riemerge conseguentemente al tipo di Dominio in auge.
Tutto è, quindi, frattale espanso…
L’auto "che si guida da sola", ti indica la tua situazione di fondo e la situazione dello sfondo:
  • un programma
  • un automatismo
  • un senso unico di scorrimento
  • un controllo centrale.
E “tu”, l’ex pilota che si fa trasportare in perfetta comodità e “sicurezza”.
Allo stesso modo viene calcolato il Pil, l’indice che regola il confine convenzionale tra crescita ed ogni gradazione d’opposti:
Renzi: Pil rivisto al rialzo allo 0,9%...
L'economia italiana crescerà più delle previsioni.
Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi e il ministro dell'economia, Pier Carlo Padoan annunciano, nella stessa sera e a pochi minuti di distanza, che il Prodotto interno lordo italiano sfiorerà una crescita vicina all'1% nel 2015
Link
Il tempo passa e porta via la tua memoria. Qualcosa sul quale i Punti di Riunione AntiSistemici ed il Dominio, contano:
9 settembre 2014
Istat: dal nuovo Pil 59 miliardi in più. Sommerso e illegalità valgono il 12,4%.
Il Pil del 2011 sale di 59 miliardi di euro, il 3,7% in più rispetto al valore precedente. Questo è il principale effetto della rivalutazione effettuata dall'Istat a seguito dei cambiamenti introdotti dal Sec 2010 al sistema di misurazione e alle innovazioni introdotte dall'Istituto nazionale di statistica.
Per effetto della rivalutazione il Pil italiano del 2011 è ora stimato a 1.638,9 miliardi, contro i 1.579,9 miliardi della stima contenuta nel Sec 95.
Cosa ha contribuito alla rivalutazione del Pil.
Alla rivalutazione del Pil del 2011 hanno contribuito per 1,6 punti percentuali (24,6 miliardi di euro) le modifiche dovute alle innovazioni metodologiche introdotte dal Sec 2010.
In particolare la quota preponderante (1,3 punti percentuali, pari a 20,6 miliardi) è attribuibile alla capitalizzazione delle spese per ricerca e sviluppo.
La revisione, spiega l'Istat, deriva per ulteriori 0,8 punti percentuali dall'inclusione di alcune attività illegali come la commercializzazione della droga, la prostituzione e il contrabbando di sigarette, che contribuiscono alla rivalutazione del Pil per 15,5 miliardi (10,5 miliardi dal commercio di droga, 3,5 miliardi dalla prostituzione e 0,3 miliardi dal contrabbando di sigarette).
La parte restante della rivalutazione, corrispondente a 1,3 punti percentuali deriva dalla combinazione di numerosi effetti dovuti alle innovazioni introdotte nelle fonti e nelle metodologie nazionali. In questo ambito va inclusa la nuova stima dell'economia sommersa la cui quota sul nuovo livello di Pil risulta pari all'11,5%. Aggiungendo a questa componente anche l'economia illegale si arriva a una incidenza sul Pil della cosiddetta "economia non osservata" pari al 12,4 per cento
Link
Ricordi?
La revisione, spiega l'Istat, deriva per ulteriori 0,8 punti percentuali dall'inclusione di alcune attività illegali come la commercializzazione della droga, la prostituzione e il contrabbando di sigarette, che contribuiscono alla rivalutazione del Pil per 15,5 miliardi (10,5 miliardi dal commercio di droga, 3,5 miliardi dalla prostituzione e 0,3 miliardi dal contrabbando di sigarette)…
Dunque:
  • se il “Pil (è) rivisto al rialzo allo 0,9%
e
  • 0,8 punti percentuali (si generano) dall'inclusione di alcune attività illegali”…
  • che cosa “cresce” in Italia e, ovvio, non solo in Italia?
Cresce lo status quo:
  • quel movimento d’insieme
  • quel "movimento non movimento"
  • quel “giro di Walzer”
  • che pensa per te
  • guidandoti ad hoc.
Se la macchina va da sola, anche tu “vai da solo/a”, nel senso che:
  1. la guida è sempre più automatica
  2. e tu sei solo un/il passeggero
  3. nonostante sei, a volte, anche il proprietario della macchina.
 
Maroni: finanziati 1.099 malati oncologici per acquisto parrucche
Link
Del resto, la “Caverna va pur arredata, in qualche modo”, no?
E la “moda” è un grande esempio frattale di auto pilotaggio della Massa.

Fra non molto, l’unico mezzo che potrai guidare, sarà il modellino di auto che hai conservato tra i giocattoli di quando eri piccolo, oppure… la macchinina che hai regalato ai piccoli di famiglia.
Sempre che tu non preferisca “giocare a guidare macchine virtuali, in giochi elettronici sempre più realistici e lontani dalla realtà manifesta”.
Tutto serve e tutto serve a…
Brumm. Brumm. Brumm.


 
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.