mercoledì 18 febbraio 2015

Il Tutto che è una Parte, quando ne (ri)Esci.


Effetto Nutella…
Se il tuo sguardo si posa/viene attratto da una scritta, per la quale è stato utilizzato il font della Nutella (o pseudo similare), che cosa ti accade?
Mediamente, che… “ti si muovono i succhi gastrici”.
He He… (provare per credere).
Quale profondità ha raggiunto la capacità dello “slogan”, di pene(n)trare il/nel tuo insieme (complesso)?
Nel 1963, Michele Ferrero, figlio di Pietro, decise di rinnovare la Supercrema, con l'intenzione di commercializzarla in tutta Europa.
La composizione venne modificata, così come l'etichetta e il nome:
la parola "Nutella" (basata sull'inglese "nut", "nocciola"), e il logo vennero registrati verso la fine dello stesso anno, restando immutati fino ad oggi.
Il primo vaso di Nutella uscì dalla fabbrica di Alba il 29 aprile del 1964. Il prodotto ebbe successo istantaneo, rimane a tutt'oggi estremamente popolare e viene spesso citato in romanzi, canzoni e opere cinematografiche…
Link
La parola "Nutella"… e il logo vennero registrati verso la fine dello stesso anno, restando immutati fino ad oggi.
È, dunque, almeno da cinquant’anni che questo “vettore” è nella società e che, evidente(mente), colpisce tutto e tutti da svariate generazioni.
Per carità, non stiamo alludendo ad “uranio impoverito”, bensì… a qualcosa di meno pericoloso sul breve termine ma, di egual(mente) influenzante sul lungo termine. Il livello di obesità nei “bimbi”, esplode dopo circa dieci anni di “(rod/ancor)aggio” (dieta), ad esempio. Mentre, nel precedente balcanico delle munizioni all’uranio impoverito, gli effetti si sono fatti sentire molto prima, su coloro che in qualche modo erano entrati a “contatto” con simili manufatti…
Un grande esercizio di “forza propria” che, benintesi non vale per tutti ma per una significativa maggioranza, è di resistere davanti ad un invitante vasetto di Nutella, perfettamente disponibile sulla tavola imbandita, con tanto di pane già tagliato e pronto ad accogliere la “supercrema”.

Marchio ®egistrato.

Se tale azienda non conosce crisi, significa che vende molto bene i suoi prodotti, ergo, che tu ne sei "succube", ormai.
Se a te non piace particolarmente la Nutella, hai comunque poco da gongolare, perché certamente (ri)cadi (d)entro al bacino giurisdizionale d’utenza, di qualche altro prodotto analogo nella “sostanza dell’effetto incantesimale” (drogaggio).
L’intera filiera dell’alimentazione è un modo strategico per (in)filtrare in te, sostanza atte a (man)tenerti “qua, così”.
(Sor)ridere a/di questa espressione è “infantile”, visto il grado tecnologico al quale un certo tipo di “industria” è ormai giunto.
Particelle infinitesimali sono (pre)programmate per incidere in te, nella maniera meno invasiva possibile, al fine di by passare ogni difesa dell’organismo.
L’organismo umano si difende? E da chi/cosa?
  

Non pensi che, a livello frattale, il “difendersi” significhi che:
esiste qualcosa di minaccioso per la propria integralità?
Certo, ti hanno sempre detto che l’umanità sopravvive sulla Terra, vero?
 
Per cui, tutto (ri)trova una spiegazione similare, sulla scia dell’onda
Lassù è quaggiù.
Ma… l’onda è un effetto superficiale che annuncia, tra le righe, la (com)presenza di una “corrente” che alimenta il “sistema delle onde”, da “sotto il piano di (ri)conoscimento (per)messo dalla sensorialità rimasta”.
La "corrente" da dove/chi/cosa si (ri)genera?
È la stessa domanda che viene spontaneo farsi a proposito del debito pubblico:
a chi/cosa devi tutti questi soldi, per la tua parte (pro)capite?
È nato prima l’uovo o la gallina?
Particella/Onda = una coppia di “valori”, nella dualità del “binario”.
Qualcosa che non (ri)esci a sciogliere se:
  • non (ri)cordi di possedere una diversa prospettiva, dalla quale (re)inquadrare tutto
ossia
  • il “tuo” terzo stato (centro)
  • (d)entro al quale “tutto è uno, e…vero/sincronico” dal "lato tuo".
Tu puoi anche vivere in un tessuto (Anti)Sistemico ma, se lo fai dal tuo terzo stato, allora perlomeno non sei a rischio di “possessione” o di “sonno/incanto/ipnosi/dimenticanza”…
A questo livello (per ora) è difficile capire a pieno la portata di questa “consapevolezza”, però… puoi meglio (ri)comprenderla se (ri)pensi a certe caratteristiche nanotecnologiche, che taluni materiali hanno (o vengono dotati artificialmente), in maniera tale da avere un comportamento diverso da quello che “uno/a si aspetta di osservare”.
Ad esempio, esistono vetri “speciali” che non si appannano mai, che quando piove non perdono mai la loro nitidezza, che non si sporcano, etc.
Nell’insieme dei vetri, questi emergono per le loro qualità “altre”. E se questo accade a livello industriale (tecnologico, brevetto, business, interesse) significa frattalmente che:
esiste il potenziale “naturale” (originario), anche in te, per poter vivere in maniera “altra”, ossia, emergendo dall’insabbiatura generale… perché la “sabbia”, improvvisa(mente), non (ri)esce più ad auto (intrat)tenerti, come ha sempre fatto prima di un certo “attimo”.
Come è (ri)accaduto anche alle piramidi d’Egitto, (ri)emerse dopo “mille anni”…
L’effetto Nutella è un “effluvio ubiquo”; è come un altro tipo di “inquinamento”, solo (ri)conosciuto come “non inquinante” per mezzo della legge e di “quello che si crede autonoma(mente)” (tradizione, constatazione superficiale, squilibrio, ignoranza, etc.).


“Colpire” più persone possibili, nasconde anche più st®ati e significati:
  • è… controllo
  • è… utile
  • è… business
  • è… interesse, in ogni sua (ri)forma (im)possibile.
Sì, perché sono molti i livelli dell’interesse e della (com)presenza in “gioco”.
E ogni livello “lo fa”, perché (s)mosso a farlo dal livello che (pre)cede (imprinting, pressione, esempio, frattalità espansa).
Sino ad arrivare a ®aggiungerti anche al livello fisico, come costruendo una scala (im)possibile tra i Mondi (realtà diverse nel potenziale) capace di “ghermirli e domarli tutti”.
Il modo migliore per far sì che ciò (ri)accada è… poter contare (e, dunque, indurre) un grado di (in)consapevolezza nella popolazione in toto (Planetaria), relativamente a quello che in verità succede/(ri)accade
I Media, ad esempio, “servono” a questo tipo di auto (in)trattenimento superficiale.
Il (s)oggetto che coordina tutto per auto ispirazione (ectoplasma), non è mai del tutto manifesto se non nelle sue parti (ri)prodotte e (re)distribuite per frattalità espansa (legge e strumento/mezzo).
Il Nucleo Primo impera attraverso la rinuncia all’apparire direttamente e, dunque, al godere egoico (grandezza conclamata in bagni di folla) per la propria posizione privilegiata:
esso ha, in un certo senso, superato certe “necessità” che Re ed Imperatori hanno da sempre accusato, facendo costruire statue ed edifici (città) a propria immagine e somiglianza.
Il Nucleo Primo ha dribblato/evitato questa portata dell’apparire (gloria), rinunciandovi ma solo a livello “solare” (di superficie, apparente), in quanto ché la sua “immagine” è incisa ovunque (in)direttamente per mezzo della legge frattale espansa (e da "fuori" si vede eccome).
Tutto è, (in)somma, Nucleo Primo – nella (ri)forma di reale attuale, che "da sempre (ri)conosci per mancanza di contrasti con l’alternativa", segno evidente che l’età dell’attuale impero senza bandiera, è molto progredita, arrivando a (ri)comprendere in sé ogni epoca storica (deviata), "che sai perché ti è stata (in)segnata" a scuola e nelle scuole ad/di ogni livello ed  (app)rofondimento.
Ok?
He He…
Tutto è… Nucleo Primo” (sino a quando sei “qua, così”).
E, allora, nel tutto che diventa una (con)seguenza della causa non (ri)levata, l’attore principale rimane nell’ombra della tua indifferenza e – conseguente(mente) – tu vivi in una differita della “tua” esistenza, in costante (s)vantaggio temporale ed in maniera auto replicante (legge del taglione) l’imprinting che semb®a ®aggiungerti dal nulla (Big Bang).
Ciò che sembra giungere dal nulla è il “segnale (im)portante” (Anti)Sistemico by Nucleo Primo.
E le tue “antenne” sono state (ri)calibrate per “sentire solo questo suono della campana”…
Puoi ridere o (de)ridere ma, questo “tuo” fare… non cambia di una virgola la realtà nella quale sei totalmente immerso/a.
Ma… che te lo dico a fà?
Tensionatura.

Perché lo Stato ti (tar)tassa?
 
Perché “tu vali” e, nella fattispecie, in un Paese proprietario d’immobili… gli immobili valgono una certa cifra “certa”, ergo:

gettito casa vale 24 mld...
La casa si conferma al primo posto tra i progetti, realizzati, delle famiglie italiane:
3 su 4 l'hanno acquistata e ci abitano.
Famiglie che però pur di vivere nell'immobile di proprietà sborsano ogni anno oltre 20 miliardi che vanno allo Stato in imposte varie.
Una cifra che negli ultimi anni appare “costante” nonostante tutte le “acrobazie” fiscali recenti…
Link
Tu sei “fermo, nella tua casa” e per questo hai un indirizzo, un nome, dei dati geografici che ti delineano e che (per)mettono di ®aggiungerti.
Quando ti “accorgi” del Nucleo Primo devi “fermarti”, ma in una maniera diversa da come, ora, sei fermo nella “tua” casa.
Le tasse vanno pagate e le devono pagare tutti. Certamente, in questa (ri)forma di realtà.
Ma, allora, perché questo non accade? Che significa a livello frattale?
È sempre a quel livello che devi (ri)flettere, per mille balene!
Gli altri livelli (con)seguono al “primo” ed è, dunque, la frattalità l’unico tratto in comune capace di denunciare il primo livello, (ri)trovandolo  sempre in tutti gli altri “di competenza”.
Quando sei guardato da un “tubo” (realtà emersa) e ti “accorgi” – allora – puoi guardare, anche tu, chi ti sta guardando (questa è frattalità, “accortezza”)…

SPS “vede”.

SPS ha un canale aperto, una frequenza "pulita", un diverso segnale (im)portante.
Da dove/chi/cosa giunge?
Attuale (vecchio) segnale (im)portante.
Dall’alternativa, che è rimasta tagliata fuori per mezzo della (ri)calibrazione della tua strumentazione di bordo, ad opera del Nucleo Primo… che ti ha chiuso (d)entro ad una realtà/sogno diversa da quella dove ti (ri)trovavi (eri) in precedenza.
Se usi il “tuo” sapere, ora, per (ri)cercarla… non la (ri)troverai mai, perché è come “l’isola che non c’è” oppure “Shell Beach” (Dark City).
C’è, ma non c’è.
La percepisci, forse, ma quando devi prendere un mezzo per raggiungerla… non sai dove andare e, allora, ti sembra di averla solo immaginata.
E, infatti, è proprio “lì” – nel reame immaginifico – che la (ri)trovi.
E, infatti, è anche e proprio “lì”, che l’(Anti)Sistema ti “offusca la visione”…
Creeeedi in meee. Solooo in meee”.
Kaa (del Libro della Giungla)
Iran, Rohani: negoziare sul nucleare non significa fermare progressi scientifici.
La Repubblica islamica non ha bisogno del permesso di nessuna potenza mondiale per fare progressi nei settori scientifico e tecnologico", ad avvisarlo il presidente iraniano Hassan Rohani, citato dalla PressTV.
Il presidente Rohani parlando ieri alla cerimonia tenutasi in occasione della Giornata nazionale della tecnologia spaziale ha affermato:
"nessuno dovrebbe pensare che sedersi al tavolo dei negoziati con il mondo significa che l'Iran fermerà il suo progresso in certi campi della scienza."
L'Iran ed i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – ( Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Russia e Cina - più la Germania) sono attualmente impegnati in trattative per finalizzare un accordo sul programma nucleare di Teheran…
Link
La Repubblica islamica non ha bisogno del permesso di nessuna potenza mondiale per fare progressi nei settori scientifico e tecnologico”:
dirlo è ammettere, tra le righe, che – invece – non è così.
Ossia, è già (ri)accaduto ed ora “se ne discute”, ovvio, in maniera del tutto sterile, perché solo scenografica, così come è scenografica la competizione tra aziende, Paesi, persone, gruppi, etc.
Il Mondo si è già dimenticato di Keshe? Oppure, anche Keshe è solo “carta da parati”?
He He…
Luigi De Giacomo all'Irib: Stato Italia aderente all'Ue ha delegato sovranità mentre Ue giuridicamente non è nulla di esistente.
Luigi De Giacomo, Segretario politico del Comitato italiano del Popolo Sovrano parlando ai nostri microfono del tema presenza italiana e di altri Paesi europei nella Nato ha detto:
La questione parte da lontano.
Come si sa la presenza dell'Italia nella Nato è la presenza di chi ha perso la seconda guerra mondiale
Link
Analizza in (auto)nomia:
  • Stato Italia aderente all'Ue ha delegato sovranità
  • ment®e
  • Ue giuridicamente non è nulla di esistente
  • la questione parte da lontano
  • come si sa la presenza dell'Italia nella Nato
  • è la presenza di chi ha perso la seconda guerra mondiale…
Caspita. Ma che cosa ci vuole per (s)muoverti da questa pesante ©oltre di passività?
È scritto dapper(tutto), che sei “schiavo” e che “servi”.
Ma non te rendi ancora conto?
Ma sì che te ne rendi conto, in quanto creatura intelligente.
È “solo” che… pensi di non poterci fare nulla e che sia (im)possibile opporti a qualcosa di tanto ingombrante (tanto potente da lasciarti senza sostanziale possibilità di scegliere).
A livello Mondiale te ne accorgi per via dell’egemonia statunitense ma, gli Usa sono solo un (ri)flesso frattale del Nucleo Primo e non sono il Nucleo Primo. Essi “servono” il/al Nucleo Primo, che “non esiste”.
"Usa e... getta" (ritornello dei tempi moderni e della relativa obsolescenza programmata).
Copyleft e Copyright.
Leggi "bene", ora.
Paul C. Roberts: costringere gli Usa a mollare l'ideologia della supremazia...
Roberts era stato sottosegretario al Tesoro durante la prima Amministrazione Reagan, e ha poi scritto migliaia di editoriali, oltre che diversi libri argomentati con una prosa limpida e precisa, che descrivono l'involuzione imperiale del potere atlantico...
Al simposio Global Warning Paul Craig Roberts ipotizzava che la Germania fosse l'unico paese in grado di svincolare l'Europa dalla politica estera Usa
 

A mio modo di vedere, una valuta internazionale non è più necessaria (per questo motivo strategico e di vantaggio prospettico, il dollaro sta cedendo terreno)...
Una valuta di riserva connessa a una nazione assicura a quella nazione un potere, le dà l'egemonia finanziaria sopra altre nazioni.
Stiamo osservando come Washington faccia un cattivo uso di questo potere. Un altro problema è il modo in cui Washington usa la valuta di riserva per pagare i suoi conti. Se sei la nazione con la valuta di riserva puoi rilassarti perché puoi pagare i tuoi conti emettendo moneta di credito. Negli anni recenti ciò che è successo è stato che Washington ha espanso oltre misura la sua disponibilità monetaria e il Dollaro ha denominato il debito.
Washington inflaziona la sua valuta come ha fatto anno dopo anno, dopo anno e dopo anno ancora col Quantitative Easing. Una politica che strettamente parlando, non è finita. Ciò costringe le altre nazioni a inflazionare le proprie valute, altrimenti il valore di scambio delle loro valute aumenta e le esportazioni vengono tagliate, e quindi per proteggere i mercati di esportazioni tutti devono inflazionare se lo fanno gli Stati Uniti
È anche il sistema che può essere usato per imporre sanzioni su nazioni che non seguono le imposizioni di Washington. Avete sanzioni se vi comportate indipendentemente da Washington
La Cina è il più grande creditore del Tesoro statunitense. Possiede la parte maggiore del debito Usa. Ha legato la sua valuta al Dollaro per dimostrare che la sua valuta è buona quanto il Dollaro… Io penso che l'obiezione della Cina è il modo in cui gli Stati Uniti usano la loro valuta come un'egemonia finanziaria sopra tutte le altre nazioni.
La usa per minare la sovranità delle altre nazioni.
Lo vediamo con le sanzioni contro la Russia. Questo è il modo per costringere la Russia a sottomettersi al volere di Washington. Ma stanno ottenendo il risultato opposto. La Russia sta lasciando il sistema dei pagamenti basati sul Dollaro (qualcosa di... voluto e non qualcosa di contrario al "voluto")
Le nazioni europee sono i grandi facilitatori dell'egemonia di Washington. Se le nazioni europee fossero davvero sovrane e fossero in grado di condurre politiche internazionali indipendenti non sarebbero stati vassalli degli Stati Uniti e questo limiterebbe lo strapotere degli Usa e priverebbe gli Stati Uniti della copertura per le sue guerre di aggressione.
Cosa può fare l'Europa? Può disimpegnarsi dalla Nato. Essere un membro della Nato vuol dire assoggettarsi al controllo di Washington.
La Nato esisteva per proteggersi dall'invasione dell'Europa da parte dell'Armata Rossa, l'esercito sovietico. Questa minaccia è bella e spartita da almeno vent'anni. Eppure la Nato continua ad espandersi e viene usata dagli Stati Uniti per le sue guerre in Africa e nel Medio Oriente.
Cosa ci guadagna l'Europa da tutto ciò? Niente. E adesso viene trascinata in un confronto militare con la Russia. Che cosa ne uscirà da tutto ciò? Nulla di buono per l'Europa. E quindi è necessario che i Paesi europei riacquistino la loro sovranità. Ma non sono sovrani, Sono colonie. Sono regimi fantocci. Non hanno politiche estere indipendenti. Sono assoggettate al volere di Washington. E ciò costituisce una grande facilitazione per l'egemonia di Washington.
Senza ciò gli Stati Uniti sarebbero solo un altro Paese tra tanti. Magari un Paese molto forte, certo, ma un Paese tra tanti. Ma quando uno ha tutta l'Europa, il Canada, l'Australia il Giappone come regimi fantocci e stati vassalli, diventa strapotente
Se tu dipendi dalla protezione di un altro Paese finisci per dover seguire le politiche di quel Paese perché dipendi da quel Paese. È il ruolo che assumi col tempo...
Gli Stati Uniti devono prevenire l'ascesa di ogni altro Paese che abbia il potere e le capacità di bloccare i propositi di Washington nel mondo… L'ideologia dell'egemonia americana è una minaccia alla stessa esistenza della vita sulla terra.
È molto difficile per un leader europeo alzarsi in piedi e rappresentare il proprio popolo invece che gli Stati Uniti.
Tutti i leader europei rappresentano gli Stati Uniti e non rappresentano il popolo della Francia, della Germania o il popolo britannico. Rappresentano gli Stati Uniti. E certamente sono ben remunerati per questo. E quindi i leader che mostrano una qualche disposizione a non stare al gioco sono sempre rovinati…
La Germania potrebbe fare molto. Potrebbe lasciare la Ue, potrebbe lasciare la Nato. Questo sarebbe la fine dell'egemonia statunitense.
È quindi anche un problema di democrazia. Non c'è perciò più democrazia nei Paesi occidentali, in un certo senso
I Paesi occidentali non hanno più, a mio avviso la democrazia, perché i loro leader non rappresentano il popolo.
Negli Stati Uniti rappresentano ideologie e rappresentano potenti gruppi di interessi, come ad esempio il complesso militare e di sicurezza, Wall Street e le grandi banche e l'agribusiness, la lobby israeliana, le industrie estrattive, petrolio, miniere e l'industria del legno. Tutti questi sono interessi potentissimi le cui donazioni determinano chi viene eletto e la gente che trae beneficio da questi contributi alle campagne elettorali sono alleate alle fonti del denaro. Quindi tutto il processo viene rimosso dalla rappresentazione del popolo. Il popolo non fornisce i soldi che eleggono i candidati.
E quindi si ha una situazione in cui l'Europa è solo un vassallo degli Stati Uniti...
Quindi questi leader non possono nemmeno rappresentare gli interessi del loro popolo ma devono conformarsi alle politiche degli Stati Uniti.
Perciò si può solamente dire che la democrazia in fin dei conti non esiste. È solo una copertura perché i governi sono incapaci di rappresentare gli interessi del popolo.
È chiaro che non possono fare nulla all'interno di questo sistema.
Ciò che ha distrutto il potere dell'uomo comune negli Stati Uniti è stato la delocalizzazione all'estero dei posti di lavoro dell'industria manifatturiera e quando l'industria è stata delocalizzata all'estero i sindacati sono stati distrutti.
E quando i sindacati sono stati smantellati, la fonte indipendente di finanziamento del Partito Democratico è stata distrutta e di conseguenza i Democratici ora devono rivolgersi agli stessi gruppi di interesse che finanziano i Repubblicani.
Devono rivolgersi al complesso militare-sicurezza, a Wall Street, alle banche e così entrambi i partiti sono finanziati dalle medesime fonti. Così a tutti gli effetti c'è un unico partito.
E quindi all'interno di ciò cosa possono fare i lavoratori spossessati? Non possono fare veramente nulla all'interno del sistema. Tutto quello che possono fare è contestare la legittimità del governo e ribellarsi. È l'unica alternativa che hanno. Non c'è nessuna possibilità di cambiare il sistema dall'interno. Fin quando protestare vuol dire protestare pacificamente vuol dire che la gente accetta la struttura e semplicemente cerca di convincere coloro che hanno il potere che devono cambiare le proprie idee.
Ma questo non avverrà. Non succede mai...
Tutto quello che posso dire è che i Paesi in Europa che hanno una così lunga storia non devono rinunciare alla loro sovranità, per Washington. Devono riconquistare la loro sovranità per proteggere il mondo dall'aggressione di Washington.
Perché questa ideologia dell'egemonia mondiale è molto pericolosa. È un'ideologia molto pericolosa. Potete vedere i morti e le distruzioni nel Medio Oriente da tredici anni. Potete vedere l'ingerenza irresponsabile del governo degli Stati Uniti in Ucraina, le accuse irresponsabili contro la Russia, contro la Cina, la costruzione di basi militari sulle frontiere della Russia e in Asia per bloccare l'accesso della Cina alle risorse. Tutto questo ci porterà alla guerra. Ma La Russia e la Cina non sono la Libia o l'Iraq.
Quindi i Paesi europei dovrebbero recuperare la loro sovranità e ridiventare Paesi indipendenti. Così da costringere gli Stati Uniti a mollare questa ideologia della supremazia mondiale.
Essa è pericolosa per gli Americani, è pericolosa per i Russi, per i Cinesi, per gli Europei. È pericolosa per tutti.
Link
 Dove stai andando?
Dove
Stai
Andando?

Dove… stai… andando?
Dove sei finito?
(Ri)corda i segni Planetari delle grandi ere glaciali:
punti di reset globali
all’interno della storia che si ripete, ogni volta, in maniera differente.
E “ogni volta” è sempre la stessa storia:
  • finisce tutto
  • poi
  • (ri)comincia.
Pensi che sia un problema autentico, la distruzione del Mondo?
Pensi che sia davvero un problema, per entità che vivono per sempre, senza più saperlo/(ri)cordarlo?

Pensi che sia davvero un problema, per entità che lo (ri)cordano e che imperano su tutti, proprio grazie a questa consapevolezza/memoria?

Il reset (per)mette di (ri)applicare la retro ingegneria alla Terra (ri)formazione.
Ogni volta “l’algoritmo della (ri)generazione del Mondo” (equazione unica) è sempre più “perfettamente sotto al controllo” del Nucleo Primo, che soprav(vive) persino a se stesso ed alla propria (non)apparente distruzione, insieme a tutto il Mondo.
(Ri)corda:
la vittima è il mandante”…
Hey, la vittima non sei tu, non è l’umano sociale.
L’espressione (ri)utilizza l’ambito dell’omicidio, sovvertendone la logica che ti attendi:
  • vittima = ucciso
  • mandante = colui che arma il killer o il killer stesso.
Naa, (ri)pensa a tutto in questa maniera:
nella consapevolezza del Nucleo Primo
che la Vita di ogni umano è eterna
e nella inconsapevolezza degli umani di non (ri)cordarlo più
il Nucleo Primo può anche organizzare il proprio “funerale”
tanto è solo per finta.
  • quando la storia deviata denuncia una grande (in)giustizia
  • copre sempre i mandanti che l’hanno provocata.
In questo senso:
la vittima è il mandante.
(Ri)corda che esiste anche il “sacrificio”. E che “i più” – anche se della stessa “famiglia” – sono sempre sacrificabili all’interno di un piano strategico, che li (ri)com(prende) anche in questa modalità.
Tanto, poi, (ri)nasce tutto.
La cosiddetta “natura” è lì, interamente, a dimostrartelo. No?
Nulla si crea. Nulla si distrugge. Tutto si trasforma”.
Cenere sei e cenere (ri)tornerai”:
ma con la “cenere miscelata” si concimano anche i campi, dai quali (ri)nasce la "natura".
In un loop, tutto (ri)circola di (con)seguenza:
per questo non (ri)esci a sciogliere i dilemmi filosofici/concreti, che da sempre affliggono e segnano l’impotenza umana lungo il cammino (Anti)Sistemico:
è nato prima l’uovo o la gallina”?
He He:
nascono insieme, quando tutto è (pre)visto/(pre)programmato dal potere auto imperante (Nucleo Primo).
Il programma (pre)vede tutto:
uovo e gallina.
L’origine non è lineare/sequenziale (logica), bensì, programmatica:
quando (video)giochi e sei (d)entro ad un Mondo, ti chiedi se è nato prima questo o quello? Naa… capisci nativamente che è “solo un gioco” e che, dietro, c’è un programma che “(sos)spinge tutto di (con)seguenza”.
Se intendi capire più (app)rofondita(mente), allora, devi alzare la tua prospettiva al livello del codice (programma). Ergo, devi superare il (fermo) immagine che ti mantiene “qua, così” (conseguente, impotente).

Non è, però, lo studio della matematica o di qualsiasi altra scienza, che ti “libera”. Perché le scienze sono anch’esse deviate (asservite) ed, al limite, puoi arrivare a capire molto bene come funziona l’interno della “Caverna” che ti (con)tiene ma, senza capire che stai solo studiando la “Caverna” (scenografia sostenuta dal programma), perché per te quello che fai “è tutto/il massimo”)…
Ossia, sei auto contenuto (d)entro a/in quello che ti appassiona e, dunque, possiede.

Sappi che nulla del facente parte di questa forma di realtà emersa, è veramente “innescato”. Tutto è disinnescato alla fonte, perché così tu puoi meglio auto intrattenerti (giocare a vivere, consumandoti nel tempo).

Dal terzo stato l’innesco è possibile, perché tu sei al tuo centro (accorto e fermo nella tua accortezza).

Quando “vedi” il Nucleo Primo, allora, inizi a vederlo ovunque, perché ubiquo (redistribuito dalla frattalità espansa) e, ciò, non è paranoia, non è malattia, naa:
ciò è “solo” veritàuna “pesante” verità.
La verità che è (de)scritta dapper(tutto) attorno a te…
“Tutto è vero”
“Tutto è uno dal terzo stato”
“Tutto è relativo a…”
“Tutto è Nucleo Primo”.
Il “Tutto” è:
una “Parte”allor(quando) ne (ri)esci.
Ergo:
il Nucleo Primo è una parte del/nel tutto
ma
nella parte che per te risulta (è) tutto
allora
il Nucleo Primo è tutto.
Un cachet? He He… (mangiati della Nutella).


Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com 


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.