martedì 2 dicembre 2014

La “continuità”.


La Tv mi spaventa, rende tutto credibileBeh, se tutto diventa credibile, allora nulla è credibile.
Insomma, la Tv mette tutti in quelle scatole, uno di fianco all'altro. Da una parte c'è il matto da legare che afferma che l'Olocausto non è mai successo, e accanto a lui ci trovi il famoso stimato storico, che invece sa tutto sull'Olocausto, e te li vedi lì seduti fianco a fianco, sembrano proprio uguali.
Tutto ciò che dicono sembra credibile, e così andando avanti non c'è più niente di credibile, e smettiamo di ascoltare
L’uomo dell’anno
Prima e durante la “campagna per l’elezione del presidente degli Usa” (e di qualsiasi “presidente”), vengono “stanziati” (investiti) centinaia di milioni. 
Come, la “presidenza eletta”, non potrà essere debitrice nei confronti di… qualcuno?
Oggi vede Apple arrivare al pilastro dei 700 miliardi di capitalizzazione. In altre parole il valore di Piazza Affari…
Link
Il Mondo è governato, d’insieme, da una organizzazione di umani dediti al proprio lavoro di… imperatori Planetari. Ma, il problema non è questo… semmai, è centrale ed assolutamente “tossico” che, costoro… governano senza “cuore”.
Gli “affari” hanno assunto un livello massimo, all’interno di questa “amministrazione”. Gli umani (ri)entrano in una simile “categoria” di business. Ossia, non fanno eccezione (adulti o bambini che siano).
No? Non ci credi? Non può essere? SPS è il Diavolo, per affermare questo?
See… sei rimasto (in)dietro. Non ti sei più aggiornato. Sei out, ma sei “in”… (d)entro a questo contenitore 3d, molto simile alla “boccia per i pesci rossi” o ad un museo (sei nella teca dell’homo incantatus). Che tenerezza



Non c’è differenza in questa maniera di governare tutto e tutti. Non c’è questo o quello, destra o sinistra, centro destra o centro sinistra, lì o là…
Non c’è forma di governo, democrazia, tirannia, comunismo, socialismo, etc. che tenga! È tutto inesorabilmente uguale… a “cosa”? A ciò che s’emana dall’abbraccio non osservato del “controllo”…
Cioè… a quel “qualcosa” a cui non vuoi credere.
Come puoi credere, infatti, che il Mondo intero sia una “farsa”, rispetto a tutto quello che “sai, perché ti hanno detto che…”? He He He…
Tutto ti cadrebbe addosso, no? Sai che paura!


Beh, ma l’alternativa quale è? Questa?
Suvvia. cerca di essere serio o, meglio, "equo".
L’alternativa è… “continuare a (ri)chiederti la donazione per combattere la fame nel Mondo o per salvare un bimbo africano”, mentre tutto concorre a mantenere quelle realtà in un simile stato, creando quel contrasto artificiale necessario affinché tu possa ritenerti “migliore” e/o più “fortunato”?
In maniera tale da indurti a mantenere tutto così com’è, alla tua latitudine… perché il rischio è di diventare esattamente come “coloro che ora dipendono dalla tua… elemosina distaccata da tutto”…

Il Pianeta è governato, anche alla luce del Sole, da personaggi “politici”, che non smettono mai di gravitargli attorno e che, per “meriti di condotta” vengono investiti di alte cariche sociali, anche dopo avere dismesso i panni usualmente (ri)vestiti con pieno merito, dal punto prospettico della “continuità”.
È questo che (im)porta:
continuare sulla stessa via che ha garantito, sino ad ora, di imperare “non visti direttamente”, tra le righe, nelle maglie della scienza, nei codici religiosi, nei cavilli della legge, negli (in)consci della Massa…

Ex premier Gb Gordon Brown lascia la politica.
L'ex primo ministro britannico Gordon Brown ha annunciato oggi il suo ritiro dal Parlamento e dalla politica dopo 30 anni.
A 63 anni Brown, che è stato fatto fuori dalla guida del governo nel 2010, era brevemente tornato al centro delle cronache per aver contribuito alla vittoria del "No" nel referendum sull'indipendenza della Scozia.
Oggi tuttavia ha confermato che non intende ricandidarsi alle prossime elezioni politiche di maggio per il Labour, ponendo fine alla sua carriera a Westminster.
"Non ho dubbi che sia la cosa giusta da fare", ha detto in un discorso al suo collegio elettorale di Kirkcaldy, in Scozia, parlando nella stessa chiesa in cui suo padre era pastore.
Brown ha chiarito che continuerà però a lavorare come inviato speciale delle Nazioni Unite per l'educazione globale, una posizione che ricopre dal 2012
Link
In una realtà “che ti auguri” (cioè, non questa), le cose sarebbero diverse, pertanto, anche l’analisi dei Media.
Analizza la notizia precedente, da una prospettiva diversa dal solito, come se… questa realtà fosse la “Realtà che desideri”, in maniera tale da (ri)comprendere immediatamente l’entità, che intoppa la via, piuttosto che mantenerla“libera”:
  • l'ex primo ministro britannico Gordon Brown ha annunciato oggi il suo ritiro dal Parlamento e dalla politica dopo 30 anni
  • a 63 anni Brown, che è stato fatto fuori dalla guida del governo nel 2010
  • era brevemente tornato al centro delle cronache per aver contribuito alla vittoria del "No" nel referendum sull'indipendenza della Scozia
  • oggi tuttavia ha confermato che non intende ricandidarsi alle prossime elezioni politiche di maggio per il Labour, ponendo fine alla sua carriera a Westminster.
  • "Non ho dubbi che sia la cosa giusta da fare", ha detto in un discorso al suo collegio elettorale di Kirkcaldy, in Scozia, parlando nella stessa chiesa in cui suo padre era pastore.
  • Brown ha chiarito che continuerà però a lavorare come inviato speciale delle Nazioni Unite per l'educazione globale, una posizione che ricopre dal 2012
Continuerà però a lavorare come inviato speciale delle Nazioni Unite per l'educazione globale”:
  • continuerà
  • lavorare
  • inviato speciale
  • Nazioni Unite
  • per l’educazione globale
Educazione globale. Ok?
Certi personaggi non vanno mai in pensione, ergo… non te li levi mai da dosso... sino a quando sono “utili”, ossia, sino a quando “ci sono con la mente” e sino a quando “non hanno scrupoli di coscienza”…


Difficile a credersi ma è proprio così. A prescindere da qualsiasi cosa, ora, ti è stata ficcata in quella testa che ti (ri)trovi, così... “arredata di serie” (omologata, anche se sei donna. He He He).
In una realtà, come questa, è persino logico attendersi che a fronte di una cattiva notizia, i Mercati reagiscano “bene”. Vero? In questa maniera la speculazione (ri)trova sempre il modo di “spennare” e prendere in controtempo il “parco buoi” (tu). Infatti…
La Borsa di Tokyo chiude in rialzo dopo downgrade Moody's su Giappone.
Chiusura nuovamente sui massimi da sette anni per la Borsa di Tokyo che ha snobbato il downgrade giunto ieri da Moody's sul rating del Giappone da Aa3 ad A1. L'indice Nikkei ha archiviato la seduta in rialzo dello 0,42% a 17.663,22 punti mentre l'indice Topix ha guadagnato lo 0,44% a 1.427,85 punti.
Link
Il Mondo funziona alla rovescia e tu (con)segui, adattandoti.
Non pensi più attraverso gli e-stremi della “morale” (qualsiasi cosa sia la… “morale”).
Pensi in termini di “convenienza e convenzione”, da cui (es)trai le “tue” convinzioni.
Se hai ben presente lo “Schemino”, beh… sai allora molto bene che:
qualsiasi cosa fai a “valle”… (ri)sulta come disinnescato a… “monte” (previsto).
Ed in ciò (ri)entra tutto; anche il destino, il futuro… viaggio e meta compresi (full option).
Qualcosa dove il “last minute” conta come il due di picche, perché tutto è pianificato ancora prima che accada. In questa direzione, il controllo è sempre ottimamente nelle mani di un… “fantasma”, visto che il vascello terrestre procede senza nessuno apparentemente alla guida (pilota automatico, alias... tutto quello che sai/pensi).


Secondo te sono gli Usa a governare il Pianeta? O gli ebrei? O… chi vuoi tu?
SPS ti consiglia di (ri)assumere una diversa prospettiva.
Analizza questa espressione:
  • a livello chimico tu non vedi, non conosci, per cui… non sai, che cosa ti mangi/bevi (assumi)
dunque
  • quando ti nutri, immetti in te sostanze delle quali ti “fidi”
ma
  • non sai, cosa ti succede dentro
  • non sai, cosa introduci in te (cavallo di Troia)
però
  • capisci attraverso i sensi
  • anche se… i sensi possono essere ingannati
ergo
  • il controllo "passa anche da lì"... dove non può essere visto
e
  • in una struttura piramidale sociale (frattale), il tuo appesantirti (d)entro, il tuo essere dipendente dalla chimica, mette in luce la (com)presenza della "diga" (causa), piuttosto che un fattore (con)seguente dal/del controllo (effetto)
  • l'alimentazione introduce in te, gli elementi che ti mantengono bloccat(o/a)
  • l'alimentazione continuativa, così, è un vertice.



“Nutrire il pianeta”Expo 2015 di Milano
“Nutrire il pianeta”, questo il tema conduttore dell'Expo 2015 che si terrà a Milano il prossimo anno.
Sarà la fiera dell'ipocrisia e della menzogna.
I grandi affamatori del pianeta e delle popolazioni del mondo saranno fra i principali “ospiti” ovvero i protagonisti di questa kermesse.
Grandi multinazionali e Stati asserviti ai loro interessi che, attraverso guerre di rapina delle risorse dei popoli e di sfruttamento, si presenteranno come “i salvatori” dell'umanità
Dietro il tema “nutrire il pianeta” si nascondono coloro che si muovono in senso esattamente opposto
Link
Premier League - Mourinho: "Il Fair play finanziario è una contraddizione"
Lo Special One dichiara quanto segue:
“Penso che il Fair play finanziario sia una contraddizione perché è stato introdotto per mettere tutte le squadre nelle stesse condizioni. Ma, in realtà, quello che accade è aver dato protezione ai club con maggiore storia. Quelli che sono già più grandi e dunque hanno alle spalle una certa struttura finanziaria e commerciale”…
I club con nuovi proprietari non possono mettere in discussione il controllo e il dominio delle società storiche”….
Link
Controllo della “vecchia guardia” ed, al limite, “manutenzione della stessa” (aggiornamento) solo per “nuovi soci”… disposti a tutto (carichi di denaro, potere, ambizione) e dunque… "ap(prezzati) perchè ap(prezzabili) o… aventi un prezzo" (interesse).
Tutto concorre nel preservare lo status quo, nel quale il “progresso” è solo una illusione, così come gli allevamenti di polli, a batteria,  sono diventati solo “fuori moda”. Ok?

Morti per il vaccino influenzale, Lorenzin: “Nessuna evidenza scientifica”
Sono negativi i primi test sui vaccini anti-influenza dopo alcuni casi di decessi sospetti. I due lotti analizzati hanno dato esito negativo, come ha spiegato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin:
“Dall'Istituto superiore della Sanità vengono risposte molto confortanti. Non c'è alcuna contaminazione e non c'è ragione per avere panico”.
“Questo esame tossicologico”, ha aggiunto, “ci fa tirare un sospiro di sollievo:
i lotti esaminati sono adatti ad essere messi in commercio”…
Link
Fiiù! Per fortuna è tutto a posto. Che paura!?!
Cavolo, che spavento e che… “sospiro di sollievo”.
Poi, non importa se alla prole che, si badi bene, ogni umano mette al Mondo, si permette di cibarsi con alimenti ad alto drogaggio indotto e preservato a norma di legge, in "atmosfera controllata".
Qualcosa che non potrai  mai provare del tutto ed in maniera alquanto strana, visto che per i tuoi figli saresti disposto anche a dare la Vita.
Non è tutto strano, anche questo ambito?
Stai attento a tutto e permetti che tutto (ri)accada
USA, beve 10 lattine di Coca-Cola al giorno per dimostrare i danni all'organismo.
Una bibita gassata ogni tanto non costituisce un rischio per la salute, ma un'assunzione costante di queste bevande può mettere seriamente alla prova il nostro organismo.
È quello che ha tentato di dimostrare sulla sua pelle l'atletico cinquantenne di Los Angeles George Prior, che come il protagonista di  “Supersize-me” – un documentario che testimoniava i danni di una costante alimentazione fast-food – ha deliberatamente deciso di bere ogni giorno 10 lattine di Coca-Cola, testando sul suo fisico gli effetti degli zuccheri contenuti nella bibita.  
In soli 30 giorni George, padre di due figli e dotato di una forma smagliante, si è ritrovato con un fisico appesantito dal grasso, con tanto di maniglie dell'amore e muscolatura inflaccidita.
Un aumento di oltre 10 kg in poche settimane – dato che Prior, prima del “trattamento”, pesava circa 76 kg, e dopo è arrivato a pesarne circa 88, accompagnato per di più da una dipendenza dalla bibita e da un aumento della pressione sanguigna, passata dai 129/77 iniziali a 145/96.
Nel corso dell'esperimento, inoltre, George ha cercato di mantenere la sua normale dieta, fatta di carne e frutti di bosco, ma ha raccontato di aver trovato difficile mangiare la stessa quantità di cibo, perché la Coca-Cola lo faceva sentire sazio a pranzo e a cena.
“Non vorrei mai farlo di nuovo”, ha dichiarato l'uomo, “non mi piace essere così appesantito. Il consumo quotidiano delle 10 Coca-Cola è stato un compito molto fastidioso, mi ha richiesto di andare costantemente in bagno, con una costante sensazione di gonfiore, e un mucchio di lattine seminate ovunque.
Dopo aver smesso di bere quotidianamente la bibita, George ha perso 5 kg in soli 4 giorni e dichiara di sentirsi preoccupato per l'alto tasso di bevande zuccherate consumato da bambini, diabetici e cardiopatici, che non conoscono gli effetti degli zuccheri sul loro organismo.
Link
Tra l'altro, anche... "un mucchio di lattine seminate ovunque".
Domanda (retorica):
perchè le aziende produttrici di beni di consumo "con scarto", non sono (ri)tenute responsabili per i "vuoti" che contribuiscono (in)direttamente a "seminare dappertutto"?
Ossia:
perchè l'azienda comunale che si occupa dello smatimento dei rifiuti, la devi pagare tu?

Procediamo oltre; calcola che tu e i tuoi figli non bevete dieci lattine di bevande gassate al giorno (forse), ma dopo un decennio… che cosa (ti/vi) accade, anche solo bevendo “occasionalmente”?
Per non parlare di merendine e altre droghe varie.
Dai, non ti scoraggiare. Prima o poi metteranno la pillola magica in commercio, in grado di permetterti di bere e mangiare quello che vuoi… “tanto poi mi prendo la pillola magica”.
Gli antichi romani s’infilavano due dita in gola e tu ti prendi una bella “pastiglia”. Questo è il... progresso. No?
Che cosa sai?
A proposito dell’Aids, ad esempio.
Quanti euro hai donato, sino ad ora, per la “(ri)cerca”?
Per coloro che… continuano a (ri)cercare… cosa? Forse... il modo di continuare a (ri)cercare finanziamenti.

Truvada, il farmaco anti Aids: 8 cose da sapere.
È caro, non protegge da altre malattie sessuali. Ma per la prevenzione del virus funziona.
Il rimedio finale contro l'Hiv o una droga?
Il ruolo del PrEP (acronimo inglese per pre-exposure prophylaxis, profilassi pre esposizione in italiano) è stato al centro del dibattito.
Eppure in pochi conoscono la pillola prodotta dalla Gilead sotto il nome commerciale di Truvada. Nessuno spot, e il primo via libera del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie arrivato solo a maggio del 2014, due anni dopo il suo ingresso sul mercato.
Ora però il PrEP è in prima linea nella lotta all'Aids. Ecco otto cose da sapere al riguardo.
1) Non è un sostituto del preservativo.
I produttori di preservativi possono stare tranquilli
2) Non è noto come sarà usato nella vita reale.
Rimane comunque il dubbio su come il pubblico possa interpretare questo messaggio
3) Agisce pienamente solo se preso tutti i giorni.
Un test lungo tre anni effettuato su uomini omosessuali negativi all'Hiv ha dimostrato che gli utilizzatori sono molto più protetti se prendono il farmaco tutti i giorni
4) Non è solo per i gay come recita lo slogan.
È vero, da quando è stata scoperta l'Aids, gay e bisessuali hanno avuto un'esposizione al virus enormemente maggiore rispetto alle altre categorie. Ma il Truvada è consigliato dal Centro per il controllo delle malattie a "persone che non hanno l'Hiv ma sono sottoposte al rischio sostanziale di contrarlo". In questa formula sono compresi omosessuali o eterosessuali, uomini e donne, tossicodipendenti, prostitute, chiunque abbia rapporti con persone che potrebbero avere il virus. E, ovviamente, per le coppie in cui uno dei due partner sia positivo all'Hiv.
5) Può generare ceppi di Hiv resistenti ai farmaci.
In alcuni pazienti in cui il virus non era stato diagnosticato ma era presente, il Truvada ha generato un ceppo di Hiv resistente ai farmaci…
6) Ha pochi effetti collaterali.
Nonostante il Truvada sia stato autorizzato dalla Food and drug administration nel 2012, nel 2004 era già stato autorizzato per il trattamento dei pazienti Hiv positivi. Dal momento che si trova sul mercato da 10 anni, i medici sono confidenti nel fatto che sia sufficientemente sicuro per la prevenzione. Sono pochi, infatti, gli effetti collaterali legati a questo utilizzo, il più comune è la nausea.
7) Si paga a caro prezzo.
In Italia una confezione con 30 pillole di Truvada costa oltre 150 euro. Per i cittadini americani privi di assicurazione, il trattamento può costare 14 mila dollari all'anno, ma per la maggior parte delle persone è quasi interamente coperto dai programmi assicurativi. Esistono comunque programmi di assistenza medica nel Paese che si occupano di garantire il trattamento anche al chi è privo di assicurazione.
8) L'Hiv resta un problema socioeconomico.
In tutto il mondo, il virus è diffuso prevalentemente tra omosessuali maschi, detenuti, tossicodipendenti, prostitute. Perché il Truvada possa realmente ridurre la percentuale di persone malate deve essere garantito un migliore accesso alla cure proprio a queste categorie, in modo che possano essere sottoposte agli esami, visitati dai medici e venire a conoscenza di questa possibilità. Per sviluppare una cultura non basta una pillola.
Link
Per sviluppare una cultura non basta una pillola…
Bah… la “continuità” risulta completamente preservata, anche da questo punto di vista:
  • l’ospedalizzazione della società procede a tutta birra
  • il numero di esseri umani ad “abbonamento medicale a Vita”, per la propria salute, aumenta
  • le nuove “trovate” (ri)entrano sempre nei consueti canoni di “usa e getta”, con parti di ricambio da rinnovare ed obsolescenza programmata (dipendenza)
  • nuove malattie vengono continuamente sfornate dall’industria che le “ricerca”.
È vero, dunque:
la Vita è una malattia mortale sessualmente trasmessa



Qualcosa che (ri)chiama, da molto vicino, il termine “genetica”:
controllo delle nascite
ogm
fecondazione assistita
genoma
programmazione
intelligenza artificiale.
Da cui (pro)viene tutto, di (con)seguenza:
libertà
democrazia
libero arbitrio
destino
futuro
felicità…
La “diga” è a monte di te:
oltre la strozzatura dell’orizzonte passato/futuro.
La “dima” è radioattiva. Tutto è frattale. Il filo è… “a piombo”.

E tutto continua ad essere così, com’è… diventato:
la “tua” (ir)realtà.
Togliti la benda dagli occhi. Mostra le... "ferite". Non temere...

 
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com