lunedì 29 settembre 2014

X * (resto del calcolo).




A chi obietta che finora nella storia non sono stati possibili cambiamenti strutturali con metodi nonviolenti, che non sono esistite rivoluzioni nonviolente, occorre rispondere con nuove sperimentazioni per cui sia evidente che quanto ancora non è esistito in modo compiuto, può esistere. Occorre promuovere una nuova storia...
Non sentite l'odore del fumo? - Una rivoluzione nonviolenta - Danilo Dolci
È molto curiosa questa citazione, in quanto ché Danilo Dolci la “formula” negli anni settanta del secolo scorso, ossia, quando Gandhi ha già “liberato” l’India dall’invasore britannico attraverso, proprio (ti dicono e, dunque, "sai"), una “rivoluzione non violenta”.

Per Metodo Indiretto si desume che quella “liberazione” non fu esattamente tale, per come te l’hanno raccontata. Essa è giunta a te in maniera particolarmente sincronica al fine di “impiantarti una idea”; quella relativa ad un cambiamento che l’umanità è sempre convinta di vivere, continuando ad attenderlo autenticamente nei secoli dei secoli (amen).
SPS lo scrive da anni che la “ritirata britannica dall’India” (ri)entra in una politica strategica di “diminuzione dei costi diretti, senza per questo perdere nulla relativamente all’indotto che, da amministrato diventa auto amministrato”.
Che cosa fa e rappresenta un “pilota automatico”? Non serve ed è utile, forse, proprio per “liberare il tuo tempo e contemporaneamente mantenere il controllo della linea di volo e della sua direzione”?
Più tempo per te e (1) più possibilità di (ri)volgerti ad altri obiettivi (2) maggiore disponibilità del Mondo a credere che ci sia “sviluppo della civiltà umana” (3) in realtà, un cappio al collo che si stringe d’insieme... sempre di più, sia per il sotto potere che controlla che per il sotto potere che si fa controllare.
Dopo decenni di un oblio che dice molto sul degrado morale e civile di questo paese cominciano ad avvertirsi i primi segni di una riscoperta dell'opera di Danilo Dolci.
Nel 2009 Sellerio ha ripubblicato, dopo cinquant'anni, Banditi a Partinico , una delle inchieste degli anni cinquanta con le quali Dolci ha mostrato all'Italia la ferita di una Sicilia offesa dalla feroce repressione dello Stato e dal sistema delle clientele non meno che dalla mafia
Link
 


A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Esse continuano a vivere dopo di lui, e così egli diventa immortale...
Big Fish - Le storie di una vita incredibile
Chiediti, allora: chi è diventato “immortale”, in queste 3d?
Esistono i miti, le leggende, gli “eroi”… ossia, tutto ciò di cui "non te ne fai nulla", se non un tiepido focolare per consolare le ferite d’ogni giorno, trascorso a “vendere fumo e a recitare passivamente dei copioni scritti da chissà chi, per te”…
Ma non esistono esempi altri, “simboli viventi” e direttamente “applicabili” – perché “autenticamente usciti vincitori”; naa, non esiste tutto ciò! Esiste solo qualcosa che ad un certo punto è “scomparso”… lasciando tutto esattamente come è sempre stato.
Continuando ad osannare il “mito” – lontano da te – la Vita procede secondo la medesima direzione di ogni istante.
Che cosa è divenuto “immortale”? Beh… è divenuto eterno ciò che è e(s)terno, rispetto a tutto quello che “sai, perché devi sapere”:
il Nucleo Primo, quella fazione che “non esiste”.
Ello, il social network che sfida Facebook
Non ospitando pubblicità Ello sarebbe quindi un social nato unicamente come piattaforma di network, e non destinato a monetizzare il proprio traffico internet.
Nel manifesto di Ello si legge, d'altra parte una critica severa a quello che somiglia da vicino al modello di Facebook:
Ogni post che condividi, ogni amico che hai, ogni link che leggi viene tracciato, registrato e poi convertito in dati, che i pubblicitari utilizzano per mostrarti annunci adatti a te. In questo modo diventi un prodotto, e noi crediamo che esista un modo migliore. Crediamo nell'audacia, nella bellezza, semplicità e trasparenza, crediamo nel fatto che le persone che creano le cose e le persone che le usano debbano andare d'accordo e collaborare”.
Vedremo a breve come questo esperimento evolverà, e se riuscirà o meno ad erodere la posizione di Facebook... Ma tutto sarà più chiaro quando Ello introdurrà le funzioni più avanzate. Che lo renderanno ancora più interessante ma - secondo alcuni - a pagamento.
Link
In questo paradigma, basato sul denaro, tutto passa da simili (con)logiche. In fase di lancio, tuttavia, si scorgono ottime possibilità di osservare le cose da punti prospettici insoliti che, poi, vengono spazzati via dalla (ri)presa della routine. Ma... ciò che rimane in te è un spazio di memoria! (Ri)cordalo...
Ogni post che condividi, ogni amico che hai, ogni link che leggi viene tracciato, registrato e poi convertito in dati, che i pubblicitari utilizzano per mostrarti annunci adatti a te. In questo modo diventi un prodotto, e noi crediamo che esista un modo migliore. Crediamo nell'audacia, nella bellezza, semplicità e trasparenza, crediamo nel fatto che le persone che creano le cose e le persone che le usano debbano andare d'accordo e collaborare…
Metodo Indiretto:
Ogni post che condividi, ogni amico che hai, ogni link che leggi viene tracciato, registrato e poi convertito in dati
Ma… lo sai già, vero? Lo sai in una maniera, però, molto particolare. "Lo sai ma… non importa", perché… non lo sai autenticamente. Non ti fidi delle informazioni che narrano del tal fenomeno virale globale, in una simile maniera. Lo sai ma non te ne importa, alfine.

Questo scollamento interiore si trasferisce all’esterno, che aveva alimentato l'interno ad hoc, chiudendo il cerchio e vorticando sempre più forte.
La “barriera protettiva”, che si va a formare, ti protegge da… te stesso, nella versione di te che non (ri)conosci e che, dunque, non merita fiducia. Ossia, tu non ti fidi di te stesso, di quello che “sei”, della tua capacità di percepire il Mondo in maniera “altra” e certamente più espansa, anche se a prima vista più “fantasiosa”…

Scoperta dell'America: e se fosse arrivato prima Marco Polo?...
Secondo i recenti studi del cartografo canadese Benjamin B. Olshin, infatti, pubblicati nel libro The mistery of Marco Polo Maps, l’autore del Milione sapeva dell’esistenza del Nuovo continente due secoli prima del 4 ottobre 1492.
Nel XIII secolo Marco Polo avrebbe disegnato una mappa su una pelle di pecora, nota col nome di Map with ship, con indicati i confini dell’Alaska e dello stretto di Bering (questo scoperto ufficialmente 400 anni più tardi da Vitus Bering).
È proprio questa carta, insieme ad altri documenti e lettere scritte da Polo alle figlie in diverse lingue (latino, italiano, cinese, arabo) ad essere stata al centro dell’interpretazione di Olshin:
negli scritti analizzati compare spesso il termine Fusang, parola che nel V secolo significavaterra oltre l’Oceano”…
La teoria si basa sul contenuto di pergamene che potrebbero non essere autentiche
Link
La teoria si basa sul contenuto di pergamene che potrebbero non essere autentiche…
In questa maniera ti può essere “detto di tutto”, tanto poi tu non ci credi concretamente, ossia:
non te ne fai nulla (in fondo è solo pubblicità per il lancio di un nuovo libro)...
Stonehenge nasconde ancora molti segreti
Recenti ricerche archeologiche condotte con nuovi supporti tecnologici hanno mostrato nel sottosuolo l’esistenza di 17 monumenti, di decine di sepolture e di diversi fossati, lunghi chilometri e profondi sino a 4 metri e che corrispondono ad allineamenti astronomici.
Per la prima volta, tutte queste scoperte sono state riunite su una mappa archeologica numerica che fornisce una visione d’insieme del sito.
I risultati delle ricerche cambiano radicalmente la nostra visione di Stonehenge – ha spiegato l’archeologo inglese Vince Gaffney – In passato credevamo che le pietre di Stonehenge si innalzassero in uno splendido isolamento.
È sbagliato: l’intero sito era gigantesco”…
Link
Vivi su cumuli di rovine relative ad un passato che è crollato su se stesso.
Perché è accaduto? Perché “tutto scorre”? O, forse, perché devi avere l’impressione che nulla duri per sempre? (Compreso te stesso e la tua opera o "significanza")...
La tua “caducità” non deriva, forse, da un’opera di convincimento (in)diretto? Il tuo “morire” non è forse un’auto convinzione?
 
A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie… 
SPS (Io) sto diventando le “mie storie”? Ossia, sto impazzendo?
Sono dichiarabile da qualcuno, diverso da me, che sono pazzo?
Sto sviluppando e manifestando una condizione di “malattia”?
Beh… credo che per "(ri)uscire", un essere vivente debba divenire “totale”, ossia, raggiungere un livello talmente coeso con/in se stesso, che un altro essere vivente - connesso al segnale (im)portante dello status quo - lo potrebbe anche giudicare come “pazzo” o… fuori da ogni schema usualmente accettato e, dunque, accettabile.

Chi è davvero “totale” a questo Mondo? Proprio quei poteri che "ti hanno".
Una “volta” c’erano le roccaforti di una logica apparentemente diversa, come quelle di Siria ed Iran. Ma, che cosa c’è oggi? Ci sono due (ir)realtà, che collaborano con gli Usa, ossia, con quel potere (ri)tenuto solo poco tempo prima, come “demoniaco”. 
Se non puoi batterlo, unisciti al tuo nemico?
Questo è il peso della storia deviata; ciò che tramanda il corso del passato di/in queste 3d.
Siria. Raid aerei della coalizione contro i giacimenti di petrolio.
Nella lotta contro i djihadisti dello Stato islamico, mercoledì 24 settembre gli aerei militari della coalizione guidata dagli Stati Uniti hanno bombardato i giacimenti di petrolio controllati dal gruppo terrorista.
Il Pentagono ha confermato che i bombardamenti hanno distrutto una dozzina di pozzi di petrolio nella provincia orientale di Daïr az Zour. Situata al confine con l’Irak, prima dell’inizio della ribellione armata contro il regime di Damasco questa regione era la principale produttrice di petrolio della Siria.
Oggi è sotto il controllo dello Stato islamico, che trae enormi profitti dal contrabbando di petrolio con i paesi confinanti.
I raid aerei, ai quali hanno partecipato gli Stati Uniti, l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, avevano dunque l’obiettivo di distruggere una delle principali fonti di finanziamento dello Stato islamico. I djihadisti controllano diverse raffinerie anche in altri punti della Siria e in Irak...
Link
  • gli aerei militari della coalizione guidata dagli Stati Uniti hanno bombardato i giacimenti di petrolio controllati dal gruppo terrorista
  • questa regione era la principale produttrice di petrolio della Siria...
Sino a poco tempo fa gli Usa non avrebbero potuto bombardare in Siria, alla luce del Sole. Oggi, sì.
Lo Stato Islamico, improvvisamente, lo ha permesso (questa volta non è stato necessario abbattere un "monumento nazionale" negli Usa).
La sua (in)esistenza è stata, come dire, “molto opportuna per piegare lo spazio”. Il deterrente che ha convinto gli Stati di Siria ed anche Iran (tra tutti gli altri) a "piegare il capo", è stato il recente passato (dalla prima guerra del golfo, in poi), che ha dimostrato come la potenza militare Usa ed alleata, abbia sempre raso al suolo tutto ciò che gli si parava contro.

A nulla vale la legge internazionale o la “convenzione”, che mira ad estendere globalmente un codice che afferma tutto senza poterlo poi fare rispettare (sulla "carta").
Se l’inconscio umano è già stato invaso e conquistato, quanto manca alla Terra 3d per (ri)flettere una simile situazione? Manca molto poco. Quel “poco” che rappresenta l’eccezione che conferma la regola. Un modo per “far parlare continuamente i Media” e gli individui, tra una pausa lavorativa e l’altra.
La “pausa” corrisponde al tuo “tempo libero”…

L’Iran e la Siria, temendo di essere violate con la forza – per mezzo dell’esempio degli ultimi 25 anni di guerre “aeree” a distanza – hanno preferito "accettare di... collaborare".
La globalizzazione è un riflesso frattale della situazione nella quale versa lo “Stato dell’Inconscio Umano”… 
Se volgi la sguardo al passato, (ri)trovi un periodo “oscuro” relativo alla Grecia.
Periodo che va dal 1200 ac all'800 ac.
Dopo il crollo della civiltà micenea la Grecia venne occupata da Dori, Ioni ed Eoli... il livello culturale e civile si abbassò moltissimo:
scomparve l'uso della scrittura e vennero meno i commerci.
Questa è l'età oscura (o medioevo) della civiltà greca.
Struttura politica e sociale.
Autarchia.

La popolazione era divisa in villaggi a capo dei quali vi era un sovrano affiancato da un consiglio di anziani. Ciascuna comunità era autarchica cioè sopperiva alle proprie necessità in maniera autonoma (in parole povere: si mangiava ciò che si produceva, si utilizzavano le risorse a disposizione senza comprarle altrove. Si importavano solo alcune cose tipo i metalli).
I commerci, quando si verificavano, erano basati sul baratto perché non si conosceva l'uso della moneta. L'ospitalità era un valore fondamentale che stabiliva relazioni e legami fra le famiglie.

Poemi omerici.

Nei poemi omerici vengono descritte molto bene la mentalità, i costumi e i valori di questi secoli oscuri. Anche se in essi non sono narrati eventi reali, rimangono comunque un documento importantissimo per ricostruire la storia di quel periodo.
La poesia era una forma di educazione ed insegnamento, per questo i personaggi narrati da Omero e le loro vicende  rispecchiano la moralità e i valori che la società imponeva.
La vita dei personaggi omerici si ispira ad una morale di tipo competitivo... chi pensava di essere stato offeso doveva rispondere con la vendetta e, se non lo faceva, rischiava di perdere l'onore.
Tutto ciò che esponeva alla derisione dei propri simili era considerato talmente penoso e insopportabile che spesso si preferiva la morte alla vergogna. Questo comportamento era chiamato "cultura della vergogna".
Anche gli dei omerici rispecchiano gli uomini e le loro debolezze:
amano, odiano, si ingannano. Questa similarità tra uomo e dio è tipica della religione greca...non vi è una casta sacerdotale ben definita che ha il diritto di interpretare la volontà divina. Qualsiasi persona può compiere riti e sacrifici…
Link
Ciò che colpisce maggiormente, di questa versione della storia deviata, insegnata nelle scuole elementari italiane, a tutti coloro che devono obbligatoriamente “passare di lì”… è:
  • la poesia era una forma di educazione ed insegnamento (in una società così apparentemente "chiusa e... rozza, perchè senza scrittura"?)
  • con la scomparsa della scrittura (paradigma precedente) le popolazioni divennero più indipendenti, coerenti e meno “commerciali”
  • non si conosceva l'uso della moneta
  • l'ospitalità era un valore fondamentale che stabiliva relazioni e legami fra le famiglie
  • nei poemi omerici vengono descritte molto bene la mentalità, i costumi e i valori di questi secoli oscuri. Anche se in essi non sono narrati eventi reali, rimangono comunque un documento importantissimo per ricostruire la storia di quel periodo:
non sono narrati eventi reali...
Che cos’è l’ispirazione, per te? 
Omero è un “personaggio mitologico” ma il suo effetto ha “bagnato” le radici della “civiltà umana”…
Il susseguirsi di “imperi” che, nelle 3d, hanno dato l’impressione di darsi il “testimone”, in maniera spiegata come una storia continua di violenze e di conquiste militari, a discapito di un presente che a prescindere dalla propria grandezza e luminosità, sembra sempre soccombere alla successiva “mano armata” che sopraggiunge puntuale come una influenza stagionale… beh, questo susseguirsi di ordini sociali imperniati sullo sfruttamento di terre ed esseri viventi (“One Health”), che cosa ti insegna veramente? 
Che cosa… se non che esiste una intenzione unica che (ri)accade sempre, succedendo a se stessa?
Il Nucleo Primo è sempre così inosservabile? Oppure esso è solo e semplicemente “inaccettabile” dal "tuo" punto prospettico deviato e (ri)piegato in/su se stesso?
È la tua (ri)programmazione che non ti permette di poter (ri)accedere ad un altro livello di auto funzionamento.
Osserva una simile (com)presenza, sempre attiva in ogni epoca storica, relativa a quest’onda della storia deviata 3d, che ti compete e da cui (ri)emergi ogni volta, come in una sorta di meccanismo a "nastro auto trasportatore"...
Alla fine del medioevo l'Inghilterra era comunque un paese povero ed arretrato con pochissima rilevanza sulla scena europea nella quale si stava rapidamente affermando l'influenza spagnola e poi quella francese ed asburgica che la caratterizzeranno fino ai giorni nostri, relegando la Gran Bretagna ad un ruolo marginale e spingendola obbligatoriamente verso il dominio di quella parte di mondo che allora era poco considerata se non per il reperimento di metalli preziosi.
Dominio tuttavia nel quale si trovava già in ritardo sui portoghesi, spagnoli ed olandesi...
Espansione delle colonie d'oltremare.
La fondazione di colonie d'oltremare (intesa come l'esplorazione oceanica e la colonizzazione fuori dall'Europa e dalle isole britanniche) ebbe origine nelle politiche marittime pionieristiche di Enrico VII, che regnò dal 1485 al 1509.
Basandosi sulle connessioni commerciali nel campo della lana stabilite durante il regno del suo predecessore Riccardo III, Enrico VII stabilì il moderno sistema marittimo mercantile inglese, che incrementò ulteriormente la costruzione di navi ed espanse il loro raggio d'azione.
La marina mercantile fornì la base per istituzioni marine che avrebbero giocato un ruolo cruciale nei secoli successivi nel controllo o l'acquisizione di territori imperiali britannici.
Esempi ne furono la Colonia di Massachusetts Bay, insediamento inglese nella costa orientale del Nordamerica realizzato nel XVII secolo, e la Compagnia britannica delle Indie orientali, istituita nel 1600 per controllare i mercati asiatici. Enrico ordinò anche la costruzione del primo porto asciutto e migliorò la piccola Royal Navy.
Enrico VIII e la crescita della Royal Navy.
Le basi del potere marittimo britannico, poste durante il regno di Enrico VII, furono ulteriormente ampliate per proteggere il commercio britannico e per proteggere le linee mercantili. Il re Enrico VIII fondò la marina inglese moderna, triplicando il numero di navi da guerra e costruendo il primo grande vascello con cannoni pesanti e a lungo raggio.
Iniziò la centralizzazione dell'apparato amministrativo; costruì nuovi porti e un sistema di fari che facilitò enormemente la navigazione costiera. Fu la Royal Navy di Enrico VIII che sconfisse l'Invincibile Armada nel 1588, e le sue innovazioni gettarono le basi per la Imperial Navy dei secoli successivi...
La colonizzazione delle Americhe.
Il primo impero britannico prese forma nel primo XVII secolo, con la fondazione delle 13 colonie in Nord America — che sarebbero in seguito diventate gli Stati Uniti — e delle province atlantiche del Canada, e con la colonizzazione di isole più piccole nei Caraibi come Giamaica e Barbados.
Le colonie produttrici di zucchero dei Caraibi, dove la base dell'economia divenne schiavistica, furono agli inizi le colonie più importanti e lucrative. Le colonie americane avevano meno successo commerciale, producendo tabacco, cotone e riso nel sud e nel nord pellicce e materiale navale come il legno che servirà per la costruzione di nuove navi per la Royal Navy.
Avevano in compenso ampie aree di terra coltivabile e attrassero un maggior numero di colonizzatori inglesi. L'Impero in America fu lentamente ampliato con guerra e colonizzazione...
Link
  • le basi del potere marittimo britannico, poste durante il regno di Enrico VII, furono ulteriormente ampliate per proteggere il commercio britannico e per proteggere le linee mercantili. Il re Enrico VIII fondò la marina inglese moderna, triplicando il numero di navi da guerra e costruendo il primo grande vascello con cannoni pesanti e a lungo raggio.
  • l'Impero in America fu lentamente ampliato con guerra e colonizzazione... 
  • le colonie americane avevano meno successo commerciale (fu questo il vero motivo per il quale, in seguito, la schiavitù venne abolita?)...
Che cos’è la “violenza”, per te? È, a parte le solite considerazioni, il difenderti o è il difendere i tuoi interessi? 
È uno “stato”; se ti difendi è perché temi qualcosa, che hai osservato nel Mondo. È perché hai paura.
Se difendi i tuoi interessi, definisci  allora quali sono i tuoi interessi! Perché essi possono coincidere con un posto di lavoro o con l’estensione di un Impero.
Prima della “(ri)scoperta delle terre d’oltre oceano”… l’Inghilterra pativa la “fame”. “Dopo”, l’Inghilterra divenne un Impero.

Chi, allora, decise di aprire la vie per il “Nuovo Mondo”? Chi o, meglio, cosa decretò il “via”, visto che si sapeva da tempo dell’esistenza di quelle terre?
Quali esigenze? Beh… certamente, delle “esigenze d’insieme”.
Ossia, "qualcosa di comune" che decretava la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra… “corsa”.
Lo sprofondare d’insieme nel/del “Vecchio Mondo”, (ac)consentì di aprire lo scenario 3d. Gli interessi si ampliarono ed iniziarono a guardare al Mondo intero, con la possibilità di (ri)edificare il vecchio nel nuovo, ossia, cambiando solo facciata alla struttura portante del potere (vedi, ad esempio, il passaggio odierno del testimone tra impero britannico e Usa; entità dalla comune matrice fondamentale).
Gli attori “imperiali” risposero alla stimolazione auto ispirante del Nucleo Primo (lo sfondo dello scenario 3d).
Quando inizia… è già iniziato (finito), essendo (con)seguente (come la successione di fotogrammi statici, che permettono l'illusione della rappresentazione cinematografica d'insieme).


"La strategia One Health è l'unica garanzia per la sicurezza alimentare di cittadini e consumatori e pertanto occorre investire risorse, tempo, controlli e progettazione per affermarla nel nostro Paese e in Europa":
in queste parole del Sottosegretario Vito de Filippo è contenuto il senso finale dei due meeting internazionali sulla sicurezza alimentare conclusi nei giorni scorsi a Venezia.
“One Health” è un approccio strategico nuovo e significa proteggere la salute pubblica controllando l'interfaccia tra persone, animali e ambiente, ed è la scommessa che a Venezia hanno condiviso i maggiori esperti europei di controllo e verifica della sicurezza degli alimenti...
C’è, in "matematica", un’espressione grafica che “la dice tutta”, in merito alla situazione d’insieme 3d, entro la quale sei descritto anche tu:
x*(resto del calcolo); una... funzione d'interdipendenza (ir)reale.
Dove “x”, essendo interconnessa al resto dell’espressione per via dell’operatore gerarchicoper”, riduce tutto ciò che (ri)accade all’interno delle parentesi... come una semplice dipendenza.
Infatti, per x = 0 tutto si azzera, per x = 1 tutto rimane uguale, per valori di x maggiori di1, si entra nel controllo per “effetto leva”.
Se x è una “intenzione”, allora tutto il resto rimarrà dipendente da questa “intenzione”…
Il Nucleo Primo è “x”, trovandosi al di fuori o all'e(s)terno dell'espressione (Anti)Sistemica, complessa quanto credi, infrastrutturale d'insieme 3d.
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 


2 commenti:

  1. Ciao Davide .... non riesco più a "sostenere" il peso di queste "false" 3D ... sembra quasi che anche il mio istinto di auto-conservazione sia andato a farsi benedire .... eh già, sono completamente impazzito e comincio ad non avere più paura delle conseguenze del mio "intimo" rifiuto di questa società sottomessa al NP ... continua a battere il tamburo, è bello sentire il Tuo suono.Cristiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Cristiano, non sono del tutto sicuro di essere lieto per queste tue parole. Spero che non ti sia successo nulla di troppo preoccupante, anche se "solo" a livello 3d. La conosci la mia e-mail, se ti fa piacere approfondire privatamente! Per quello che posso fare... "ci sono" :) Da un certo punto prospettico, mi sento meno solo... però (egoicamente) se anche tu diventi più "totale". E' vero... ad un certo punto la paura scompare. Comprendo a pieno quello che sottoscrivi... Grazie anche a te, per il tuo "eco/suono". Un abbraccio.
      Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.