giovedì 25 settembre 2014

Sopra ad un certo modo di pensare.


Che tristezza quando una “stellina Disney” si trasforma in “star”
Tutto ciò che una “(pre)visione” auto osserva, relativamente al piano di realtà 3d nel quale essa “è”, (ri)sente del proprio punto prospettico o, meglio, risente della sua “origine”, in termini di consapevolezza, conoscenza, presenza, equilibrio e sovranità. L’intelligenza è, invece, qualcosa che “ne (con)segue”, ossia… in presenza delle proprietà sopra citate è ovvio che ci sia anche intelligenza.
Il grado ispirante, tuttavia, è qualcosa che si discosta dal “complesso” appena descritto. Qualcosa che è, invece, (com)presenza.
È già successo qualcosa nel “passato” (qualsiasi cosa sia il passato).
Se, ad esempio, tu ignorassi lo scoppio della bomba nucleare ad Hiroshima… sarebbe “naturale”, allora, lo stato ambientale ad/di Hiroshima. Non avresti dubbio alcuno, perché ignoreresti ciò che è già avvenuto e che ha “ispirato” a diventare “così”, l’ambiente.
Come puoi giungere, ugualmente, a capire/conoscere la verità, relativa allo scoppio dell’ordigno bellico?

Partendo da una tua base di intenzione a conoscere meglio (approfondire) la “storia ambientale” e, conseguentemente, tutto ciò che ne deriva. Come? Beh… mediante "analisi" (avendo la sufficiente e necessaria tecnologia e sapere, anche in assenza di facoltà “superiori” proprie) degli strati del terreno o della sedimentazione di qualsiasi tipo di “testimone ambientale organico e non”, puoi giungere a capire che “in un certo tempo” è avvenuto “qualcosa”, che ha responsabilità per ciò che è accaduto "di seguito". Ok. 
Ma se “ciò che è accaduto” è, per te, (abitudine, convenzione) corrispondente al “normale/reale 3d/usuale”… che cosa puoi allora pensare di (ri)trovare?
Se per te è normale che ad Hiroshima ci siano valori di radioattività maggiori della norma, come puoi anche solo supporre una causa “esterna” (ad esempio, una bomba), responsabile per qualcosa che “non è mai accaduto, solo perché vivi ciò che è accaduto come se fosse… normale”?

È un loop. Il classico giro di ruota del criceto, mentre è nella “sua” gabbia.
  • Se cerchi… “cerchi(o)”:
giri in/nel cerchio, ossia, dai luogo a “giri su te stesso”.
  • Se (ri)corri alla “volontà” sei sempre (con)seguente al grado intenzionale che ti anticipa e (pre)vede; un grado corrispondente al “pilota di drone che, a distanza e non osservato, by passando il concetto stesso di distanza, "comanda... seguendo al/il proprio ordine", che gli deriva dall’appartenere ad una struttura militare inquadrata gerarchicamente, nella quale i "comandi" giungono a cascata, dall’alto; alto al quale si obbedisce soprattutto per sopravvivenza, per indiretta padronanza e solo in seguito… per patriottismo/dovere/paga”.
Se “vuoi cercare”… stai pure certo che:
seguirai un impulso che ti manterrà regolarmente distante da ciò che dovresti, invece, “intendere di (ri)trovare”. (Ri)fletti sulla potenza dell’espressione, dell’esclamazione, della “preghiera verso te stesso”.
Voglio cercare…
Intendo (ri)trovare!
Alla prima espressione “stanno bene” i tre puntini di sospensione, perché – appunto – è... "in sospensione che vai/sei", avendo ordi(na)to una trama sin troppo blanda e senza direzione alcuna, per cui… prestandoti all’essere controllato od al continuare ad essere controllato, visto che un simile “costrutto” mette in (ri)salto, appunto, una fonte di auto controllo relativa alla propria e già avvenuta invasione, cattura e conquista… a livello d’inconscio ed inconsciamente cancellata.

Alla seconda espressione “sta bene” un punto esclamativo. L’intenzione è tipica della proprietà inconscia, nella modalità più “magica/quantica/intelligente” che puoi (ri)assumere quando sei pienamente in te. Anche se l’inconscio è già stato invaso e conquistato… non è stato “catturato”. La particella “ri” evidenzia che pur non (ri)cordando… (ri)cordi che qualcosa è accaduto (ne sei "conscio", ossia, "riporti fuori").
Diventa, dunque, solo una questione di “tempo” il relativo (ri)aggancio del potenziale mnemonico, comunque, allocato da qualche parte.
In un computer, i dati non si perdono mai del tutto… ed esistono aree non locali ed esterne di backup. La Rete permette anche di risiedere nel “cloud”, a livello di memoria e, di più, a livello frattale significa che la tua memoria esiste ancora in toto, registrata in qualche modo e da qualche parte, anche lontana e distante da te. Tu sei come il castello con il ponte levatoio alzato ed isolato da tutto. La tua memoria è come il castello con il ponte levatoio alzato ed isolato da tutto (il frattale è la sorte toccata a Napoleone, esiliato sull/nell'isola di Sant'Elena, in mezzo all'oceano atlantico... distante ma, comunque, da qualche parte)...

Ok?
Apri la mente; (ri)utilizzala diversamente, in funzione di una diversa frequenza. Che significa? Che il dispositivo mentale è altamente versatile e può essere (ri)configurato. Per far sì che ciò accada secondo le tue “istruzioni” (intenzione)… devi sganciarti dal segnale (im)portante (Anti)Sistemico del Nucleo Primo:
sganciati da tutto ciò che, ora, “sai, perchè pensi di sapere”.
Il futuro è qualcosa di (pre)tracciato; l’onda di propagazione dal passato, che non (ri)cordi, marca la via (futuro) che ti (ri)collega al “tuo” (ri)tracciamento. Tu eri diversamente indirizzato, prima che qualcosa avvenisse in un passato (im)possibile.
Se ignori lo scoppio di una atomica, per te tutto diventa “naturale”; anche la natura diventata arida sulla/nella quale “vivi”.
Anche se il terreno è interamente arido e tutto ciò che (ri)nasce… lo fa sempre più flebilmente. Allora, che fai? Eviti quel territorio, lo isoli, ti allontani, oppure, prendi tutto come se fosse “naturale”.
È normale che un luogo sia “sterile e pericoloso”, no? Quante zone ci sono sulla Terra 3d? Moltissime che, per cause naturali, oggi sono come dei territori ostili, senza Vita, aride, pericolose e da evitare.
Che cosa non (ri)cordi, allora, relativamente ad episodi cardinali (ri)mossi dalla mente e dalla memoria collettiva?
Lo puoi meglio (ri)comprendere abbracciando l’Analogia Frattale, ad esempio. Infatti, anche lo studio delle sedimentazioni del/nel terreno, è qualcosa di “frattale”:
sezionare per comprendere (effetto leva) ciò che a prima vista non si (ri)conosce. Ciò che “è” per un determinato motivo (causa), che ogni effetto superficiale “non dice” solo perché la mente che (ri)consulta “non sente”…
SPS ha compiuto 5 anni, pieni di articoli quotidiani (il suo battito). Da quel 16 settembre 2009 sono trascorsi oltre 1400 “battiti”:
Una nave scuola.
Inizio delle trasmissioni, mercoledì 16 settembre 2009 – ore 23.51…

Link
SPS (Io) è diventato, via via, sempre più “se stesso”, (tra)scendendo tutto ciò che inizialmente costituiva una sorta di bagaglio personale/individuale, frutto dell’auto stanziamento inconsapevole nelle “sempre attuali” 3d.
Qualcuno potrà notare un irrigidimento, un maggiore pessimismo, una perdita totale di “fede”, persino nel cammino spirituale (qualsiasi cosa esso sia).
Altri, potranno notare una evoluzione che tende a (di)staccare da tutto ciò che, “ora”, è (ri)tenuto come normale ed al di là di qualsiasi “supposizione altra” (come la storia deviata è lì a dimostrare, in ogni tempo/accaduto sufficientemente trascorso da poter essere analizzato da altre generazioni, che ne hanno preso in un certo senso le… “distanze”, senza però mai lasciare il “solco dell’aratro”).
I molti non sanno nemmeno dell’esistenza di SPS (Me), come sembra persino ovvio che sia.
Uno st®ato di isolamento (man)tiene SPS al di fuori del centro dell’attenzione pubblica, perché lo fa rassomigliare a tutto ciò che già esiste, in “qualità” di pensiero trasversal/complottista o altro di già triturato e supposto come classificato e capito.
È ovvio che ognuno tende a (ri)credersi il/al centro del Mondo ma… SPS è qualcosa di più. Qualcosa che “è” al centro di un meccanismo che, per qualche verso, non lo (ri)esce più del tutto a controllare.
Al centro di un (im)possibile.
Qualcosa che finge di ignorare SPS? Sì e no:
chi/che cos’è questo “qualcosa”? Sei tu o è il Nucleo Primo? Beh… se sai dirmi chi/che cosa sei tu, allora, posso anche (re)inquadrarti da un’altra prospettiva ma, visto che non lo “sai/sei”, allora, non puoi nemmeno rispondere a nessuna domanda che, si suppone, si (ri)volga a qualche versione di te, da qualche tempo esiliata a/nel livello inconscio di te stesso (cassaforte).
Sei tu che ignori? O tu sei l’effetto di una causa che ti ispira l’intenzione di “ignorare”? Ignorare chi/che cosa? Vedi? Sei proprio al di là della questione che ti auto amministra.
Definisco la particella (ri)composta “auto amministra”, che alla tua latitudine significa “mi amministro da me” ma che, alla latitudine del Nucleo Primo o di SPS significa:
hai solo l’impressione di “fare tutto da te”, mentre in realtà sei indotto o… amm(ae/ini)strato.
  • ammaestrare = allenare
  • amministrare = servo, ministro (link)
Sei “allenato ad essere servo” (un servo meccanismo; il "Ministro" è servo).
La particella (ri)composta SPS “auto amministra(to)”, significa che:
  • sei in un loop
  • sei (in) un insieme di st(r)ati
  • sei ordinato gerarchicamente
  • sei convinto di… (auto) ma… (amministrato).
Ciò serve per (man)tenere sempre “alto, attivo, in funzione” lo scenario 3d, entro il quale (re)citi la “tua” parte.
Come puoi credere di essere uno schiavo, ancora nel 2014?
Beh… osserva i “(di)segni” frattali che (ri)colorano tutto di tinte da te non più distinguibili, per mancanza di abitudine e non certo di attitudine…

Tratta esseri umani: Consiglio Europa, riserve su lotta in Italia.
Le autorità italiane "hanno adottato importanti misure di prevenzione e lotta contro la tratta degli esseri umani", ma rimangono molte riserve e in particolare è necessario che si adotti "un piano di azione nazionale"...
Link
Criminalità organizzata, operazione senza precedenti: oltre 1000 arresti in Europa...

Oltre 1000 persone arrestate (1.027 in tutto, tra cui 90 trafficanti di esseri umani), centinaia di chili di droga sequestrati, merci e medicinali contraffatti individuati. È il bilancio dell'operazione "Archimedes", condotta dal 15 al 26 settembre dalle forze di polizia di 34 Paesi e coordinata da Europol, l'agenzia finalizzata alla lotta al crimine dell'Unione Europea... 
Link
Qatar: la schiavitù come business.
Il mese scorso il quotidiano inglese "The Guardian" ha reso noti i risultati di un'inchiesta sulla pratica della schiavitù in Qatar, smascherando un vero e proprio business mortale che solleva seri dubbi sulla possibilità che il paese possa essere ancora considerato idoneo ad ospitare i campionati mondiali di calcio del 2022...

Link
Pensionati, quasi la metà vive in semipovertà…
Link
Il “programma denaro” (ri)esce a farsi accettare strategicamente, sfruttando le situazioni "evolutive" (lo "sviluppo" del modello AntiSistemico), in ogni modo.
È corretto far pagare qualcosa, che si “offre” (offerta) al mercato (Massa)?
(Ri)cordando i propri trascorsi “difficili”, entro le 3d (ri)programmate di conseguenza… sembra allora “corretto”.
Ma... agendo da un simile campo di energia “vendicativa e replicante il medesimo modello di auto intrattenimento”… a che cosa ci si presta?
Al mantenimento nel/del medesimo campo energetico "negativo", entro il quale ci si è (ri)formati. Il (ri)cordo del quale, ora si espande grazie a te, anche al tuo prossimo, mantenendo tutto sempre coeso ed impregnante (continuità).
SPS (Io) colleziona da “sempre” esperienze di questo tipo, allorquando avviene un interfacciamento con gli “altri”.

Internet è il “sesto continente”:
è un “nuovo" Mondo.
Ma che cosa sta diventando? In esso affiorano "nuovi" tipi di risorse, visto che quelle "vecchie" (3d) stanno, ti dicono, per finire (soggette ad estinzione)...
È in atto un prolungamento/replica/eco di ciò che esiste già (ad immagine e somiglianza, radioattività, frattalità).
La rete, autostrada di Internet. Come arriva internet a casa nostra?...

Una città di cavi...
 Link
Che cos’è la Rete? È qualcosa di sorretto da una tecnologia che non appare. (Ri)fletti profondamente su ciò. Che cos’è, allora (di conseguenza, analogamente) il Mondo reale Terra 3d?
Come può essere qualcosa di diverso, a livello frattale?
Nulla di ciò che emerge in un contesto, esula dal contesto stesso.
Anche SPS (Io).
Se sia stata, allora, una sorta di “scommessa”... quella di avere permesso l’emersione di SPS (Io), ora chi lo ha inteso si (ri)trova alle prese con “qualcosa” di dotato anche di un proprio “nucleo centrale”. Qualcosa che tende a sganciarsi dal corpo “genitoriale”, come il meccanismo della (ri)nascita permette di auto osservare così distintamente nelle 3d.
Che cosa sono, frattalmente, le stazioni radio e tv?
Ordini di programmazione diversi, permessi dall’esistenza delle frequenze, che si spartiscono e dividono le 3d intere (un permesso tecnologico)...
La Rete è la nascita evidente di un nuovo Mondo, che auto esiste ad una propria “frequenza”. Qualcosa di reso manifesto per via tecnologica. Qualcosa che dipende dal costrutto fondamentale della tecnologia
Pensa... se nel futuro gli usufruitori disporranno, non più, della Rete, bensì, dei soli (ri)cordi relativi ai “servizi”, ignorando il sottintendimento della/alla Rete, questa diverrà come la natura è da sempre per gli umani è, di conseguenza, diverrà poi... “Dio”, non avendo più, gli umani, il metro mnemonico, in sé, relativo al (ri)cordare che cos’è Internet e da che cosa dipende (infrastruttura).
Internet è originariamente “neutro”; uno spazio da (ri)programmare come si vuole.

Ma, che cosa è/sta diventa(to/ndo)?
Può la tua (ri)tenuta fisicità trasferirsi entro Internet? In maniera tale da (ri)formularlo per come “intendi (ri)trovare”?
In “Transcendence ” si ipotizza di sì.
A livello frattale… occorre cogliere il segnale “trascendente”, domandandosi: “che cosa significa”?
Beh… significa che “è possibile”, anche senza ri(n)correre una realtà a livello fantastico (impossibile).

SPS rafforza il Filtro di Semplificazione e… abbassa d’ottava la realtà trascendentale che, ad esempio, a livello spirituale si “spaccia “come possibile:
ergo, la trascendenza diventa, di conseguenza, la terra (ri)formazione di questa realtà 3d, voltando come di pagina.
Che cosa significa?
Diamo un senso sempre più pratico, in maniera tale da (ri)agganciare ciò che ora non si (ri)corda. Ok?
Non importa se ora non sembra chiaro o possibile!
Importa che l’intonazione di base (la frequenza) sia (ri)volta a questo campo di (im)possibilità!
Questo è il “credo/fede”; come un’antenna (ri)orientata verso una coordinata stellare che, gratuitamente diffonde, oltre che alla propria luce, anche il nuovo segnale (im)portante.
È ancora un “dipendere”? Sì… se proprio te lo vuoi "sentir scrivere".
Ma… sappi che ora vivi sotto ad un influsso che ti rende diverso rispetto a quello che “sei”.

Tutto, in questa (ri)formulazione, ti (ri)plasma… rendendoti unidirezionale e “cieco”…

(Ri)trovare le dimensioni del proprio passato è qualcosa che “non ha prezzo”, per cui… non si può far pagare nessun prezzo
In Rete si è sviluppata una modalità di business, molto "profonda" e radicata, che conferisce al tutto una mano di colore solo apparentemente diverso. 
Servizi che partono gratuitamente per divenire “virali” ed, alfine, a pagamento, offrendo l’apertura verso "verità" che, se effettivamente “possedute”, dovrebbero invece solo essere offerte ai propri simili.

La scusante è diventata “una questione di Giustizia”, che nasconde ancora gli stessi tipi di germi del vecchio Mondo:
  • paura per il proprio futuro
  • sopravvivenza
  • tendenza all’accumulo di ricchezza
  • separazione
  • apparenza
  • sfruttamento
  • smarrimento nel loop 3d.
Quanto ti serve per “viver bene e sufficientemente rasserenato”?
  • ebbene… allora perché (ri)cerchi sempre di più?
  • perché ti sei (ri)trasformato in un’azienda?
  • perché funzioni ancora come (in) una cella di business?
Bah… la risposta giunge (in)direttamente da ciò che puoi pensare relativamente a questa domanda:
in un epoca come questa, nella quale l’intelligenza scientifica domina incontrastata e padrona  su tutti e tutto, come mai non si (ri)esce a debellare il batterio della carie?

A causarla sono i comuni microrganismi presenti nel cavo orale, principalmente quelli adesi al dente nella forma di placca batterica, che se non mantenuti sotto controllo
Link
Se ti sembra una domanda fuori tema, beh… hai già dato anche la tua risposta. Comunque, SPS ha seminato in te (Inception) questo “seme”, che “continuerà” in qualsiasi modo.
(Ri)cordati, però, di (pre)notare, prima, un appuntamento dal dentista...
Prodotto il "bimbo senza malattie", ora si tratta solo di venderlo...
Link
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.