giovedì 31 ottobre 2013

Placebo autodafè.


 

Tutta la storia della medicina, fino a tempi molto recenti, fino al 1930, è in realtà la storia dell'effetto placebo. Tutti i rimedi del passato, salvo rarissime eccezioni del tutto casuali, erano dei placebo, la loro efficacia era la stessa di una pillola di zucchero.
Arthur Shapiro
 
È comodo pensarla in questo modo. Si difende molto bene l'ordinamento attuale, da qualcosa che non si può più difendere (e che a suo Tempo si è comportato alla stessa maniera col proprio passato). Affermare una verità e diluirla nel Tempo, come se oggi non fosse più così. Sembra proprio una barzelletta.  

Shapiro afferma qualcosa che, dal suo punto di vista, è vero, per poi rinnegarla attraverso la propria partecipazione al Tempo ed al Paradigma attuali.

Attraverso il Metodo Indiretto, ciò significa che la verità di ordine superiore è la prima espressa nella citazione (esistenza dell'effetto placebo), e la seconda (la moderna Medicina è "migliore") è certamente di ordine inferiore o secondario.

Tutta la storia della medicina, fino a tempi molto recenti, fino al 1930, è in realtà la storia dell'effetto placebo. Tutti i rimedi del passato, salvo rarissime eccezioni del tutto casuali, erano dei placebo, la loro efficacia era la stessa di una pillola di zucchero.
 
Fino al 1930 funzionava tutto per “auto suggestione”, dunque; una parte ben interpretata dalla classe medica in toto. Poi, qualcosa è cambiato… Che cosa? L’apparenza a livello di conoscenza e tecnologia. In realtà non è cambiato nulla. 

Nulla che valga la pena di chiamare “autentica guarigione.

Si cura ancora il sintomo. Se ci si ferisce, si corre al pronto soccorso e questa infrastruttura funziona… a livello di “sutura”, ossia a livello superficiale. Si cura la “pelle”. Si cura il dolore. Si cura con il protocollo in mano e nella testa, ogni paziente/macchina.

Tutti i rimedi del passato, salvo rarissime eccezioni del tutto casuali, erano dei placebo, la loro efficacia era la stessa di una pillola di zucchero.
 
I rimedi di “oggi”, invece, che cosa sono e cosa ottengono?
I rimedi di “oggi” visti da “domani” come appariranno?

La storia si ripete. I cicli sono una realtà. Lo vediamo tutto attorno a noi; praticamente, un ciclo continuo quello che va a formare l’ambiente, a partire proprio dalle stagioni e dalla rotazione del Pianeta nelle sue varie possibilità.

Dunque:
  • verità di ordine primario - l’esistenza dell’effetto placebo
  • verità di ordine secondario – l’effetto distorcente dell'attualità, in quanto sistema di potere da preservare.
Si parla sempre da un "punto continuo", che possiamo chiamare “adesso. Si esprimono giudizi, pareri, certezze, etc. che scorrono via insieme al Tempo e... mentre tutto scorre, l’individuo rimane fermo per un periodo maggiore, agganciato al paradigma in auge. In questa maniera, la logica cambia nel Tempo ma occorre del Tempo al fine di manifestare gli effetti di un simile cambiamento nelle 3d. Perché la società è lenta, seppure sempre più tecnologica e dotata di computer e veicoli sempre più veloci.
Ciò che “trattiene” è la presenza non rilevata del Nucleo Primo

Ossia, di quel potere di controllo che permette intelligentemente anche l'effetto 3d dello scorrere del Tempo e del relativo trattamento sulla Massa. Massa che necessita, dunque, di osservare nel Mondo emerso il concetto concretizzato di evoluzione. E così è. In che modo?


Attraverso un gigantesco effetto placebo istallato nell’individuo per auto suggestione (l’individuo fa tutto da solo). Tutto ciò che è infrastrutturale ha il compito di indurre un simile sentimento nell’umanità.

Quindi, non solo la “Medicina” si è sempre comportata in questo modo, ma l’intero complesso 3d, sotto al controllo (Anti)Sistemico del Nucleo Primo.
Esiste biodiversità e diversità. Che differenza c’è?
La prima è una funzione della Creazione, la seconda è una funzione del Nucleo Primo.

La Creazione è, per ora, qualcosa di “tecnologico/magico”, ma di un ordine d’ottava maggiore, rispetto al tipo di Creazione del Nucleo Primo.

Esempio:
  • Terra (Pianeta)
  • New York (città).
All’interno della “città”, la Vita è ordinata secondo funzione infrastrutturale, gerarchica e solo all’apparenza interamente emersa. Ad esempio, l’autovelox ha sostituito l’individuo in carne ed ossa che, dunque, non è più necessario lungo il bordo della strada. Allo stesso Tempo, l’autovelox è pienamente attivo ed autorizzato nel compiere la propria funzione, mentre l’individuo è da qualche altra parte, a fare altro. Se alziamo questa prospettiva, possiamo osservare il drone che bombarda un villaggio dall’altra parte del Mondo, apparentemente per propria volontà

In realtà, ci sono occhi e menti che lo controllano, dopo averlo costruito e programmato. Sino a lì ci si arriva e poi? Il nulla...
Ciò che non si vede non significa che non c’è.
Ciò che si vede non significa che è interamente emerso.
Se io parlo davanti a qualcuno, posso anche mentire, interpretare una parte, pensare ad altro, etc. Ossia, ciò che dimostro è una parzialità rispetto a ciò che è il mio intero panorama interiore.
Per Analogia Frattale, tutto ciò si ripete, fuori e dentro, sopra e sotto.

Non può essere che sino al 1930, qualcosa funzionava in un modo e poi è cambiato. Può accadere, certamente, ma non al livello cardine della funzione d’ottava.

Mentre in Nuova Zelanda è sufficiente mezza giornata per avviare un'attività, in Venezuela, che occupa uno degli ultimi opposti, sono richiesti 144 giorni. L'Italia si trova alla 65esima posizione…
Link 
 
In questa scala temporale si misura l’efficienza e la fluidità del processo di apertura di un’attività. Non si misura la "bontà" del business, ma solamente l’organizzazione di una Nazione nel permettere alle proprie aziende di aprirsi al business.

Cioè, il processo evolutivo/tecnologico non entra nel merito della "qualità" del business, dal punto di vista “etico/morale. È sufficiente fornire un buon supporto ed il resto viene da sé. Senza nessun vincolo particolare sul “cosa si andrà ad esercitare”.

Sì, ok, i "controlli" ci sono… ma quello  che intendo dire io è al livello del “modello di fare affari” permesso dallo Stato. Ciò che è permesso dalla legge… (i "controlli" sono molto spesso insabbiati).
La legge plasma qualcosa in maniera consona a qualcosa.
Che cosa mettiamo al posto dei termini “qualcosa”?
Bah. Vedi tu…

Buoni fruttiferi postali, Codici ottiene primo decreto ingiuntivo.
Un importante passo avanti nella questione dei buoni fruttiferi postali: 

oggi il Codici ha ottenuto il primo decreto ingiuntivo, immediatamente esecutivo, emesso dal GdP Novara contro Poste Italiane. L’ingiunzione riguarda la somma dovuta e non corrisposta al momento dell’incasso, più le spese legali liquidate…

Poste Italiane sta continuando a rimborsare il 20% in meno delle somme dovute sui buoni fruttiferi, per un’errata interpretazione di un decreto ministeriale del 13 giugno 1986

Ai fini del calcolo degli interessi, infatti, non viene applicata la tabella riportata sul buono, ma questo decreto che stabilisce tassi di interesse inferiori a quelli indicati sul buono, ritenuti applicabili anche a serie di buoni emessi prima della sua entrata in vigore.

Tale interpretazione è errata, come sancito dalla Suprema Corte di Cassazione e dall’Arbitro Bancario Finanziario, che riconoscono la prevalenza delle condizioni di conteggio riportate sul buono e la non applicabilità del decreto…
Link 
 
La legge è piena di “falle”. La legge è ricolma di cavilli. Perché? Perché in questo modo, la legge non è mai chiara. Perché in questo modo, la legge può fluire secondo due canali paralleli e persino divergenti nel potenziale espresso.


La legge permette una certa interpretazione a chi ha maggiore potere disponibile. Per tutti gli altri, "la legge è uguale per tutti" e "non ammette ignoranza".

Ciò è un palese atto di ingiusta amministrazione della società, ma prima ancora, dell’individuo.

L’individuo non può essere amministrato. Si amministra qualcosa che si possiede, qualcosa che non ha la capacità di intendere e volere e, comunque, lo si fa per il suo bene. Non l’individuo, in quanto essere Sovrano.

Il solito discorso, vero? Non se ne esce.

Non cambia nulla e anche se cambierà, non cambierà mai in maniera sufficiente per decretare la fine dell’incantesimo. Il controllo è molto abile, un perfetto stratega, una intelligenza che gioca sempre d’anticipo e che trasmette in differita la propria diretta. Quando ci si muove è troppo tardi ed in ogni caso si eseguono ordinatamente gli input ricevuti...

Tnt Post Italia e Banco Alimentare, insieme contro lo spreco alimentare.
Carta alle Scuole. Si chiama così il progetto di Tnt Post Italia e Banco Alimentare contro lo spreco

L’iniziativa prevede la consegna in circa 80 istituti scolastici nel circuito Siticibo di rotoli di carta bianca prodotti in eccedenza dal centro Stampa di Tnt Post Italia a Milano

“Apprezziamo e sosteniamo questa iniziativa perché il recupero di materiali di scarto è un insegnamento prezioso per i nostri ragazzi. – ha dichiarato Roberta Culella, Responsabile Csr Tnt Post Italiaè fondamentale dare una buona educazione alla ottimizzazione delle risorse

I dati dello scorso anno parlano chiaro e mostrano come basti poco per aiutare molte persone. Inevitabile chiedersi se questo piccolo gesto venisse fatto in tutte le scuole italiane, quante persone si potrebbero aiutare? Tutto ciò che a me non serve sicuramente serve a qualcuno”.

Oltre a questo progetto, Tnt Post Italia supporta Siticibo, il programma di Banco Alimentare per il recupero delle eccedenze dalla Ristorazione Organizzata a beneficio di persone in stato di bisogno, mettendo a disposizione ogni giorno 4 furgoni dotati di un autista per la raccolta di frutta e pane da refettori scolastici e la successiva distribuzione alle mense dei poveri nella città di Milano.

I dati aggiornati registrano oltre 25 mila Kg di pane e 60 mila Kg di frutta raccolti e distribuiti ad oggi grazie ai trasporti offerti dall’azienda...

Link 
 
Bella iniziativa. Nulla da dire. Però, perché le etichette alimentari inducono chiaramente a far buttare decine di migliaia di tonnellate di cibo ogni anno?
 
Per la sicurezza del consumatore? See…

È lo stesso motivo per il quale tra gli ingredienti, sempre sulle etichette, è stata creata la classe “buco nero” degli Aromi Naturali. Un termine alla moda per celare ciò che conferisce “sapore attrattivo” ai cibi.
Ciò che è celato, non lo è mai veramente. Prendiamo da lontano questo concetto…

Datagate, Vaticano spiato dalla Nsa: incluso il Papa.
La National security agency ha intercettato anche il Papa. Lo rivela Panorama

nei 46 milioni di telefonate tracciate dagli Usa in Italia, tra il 10 dicembre 2012 e l'8 gennaio 2013, ci sarebbero infatti anche quelle da e per il Vaticano… 

Anche se nei documenti non compariva alcun riferimento a incontri diretti fra Bergoglio e i funzionari Usa, appariva evidente come l'arcivescovo di Buenos Aires fosse considerato da Washington un influente oppositore dei governi di Nestor e Cristina Kirchner.

Link 
 
Ecco il punto; il fatto celato che emerge è questo:
l'arcivescovo di Buenos Aires (Bergoglio)... considerato da Washington un influente oppositore
A ben vedere, non c’è mai nulla di veramente “celato”. Gli Usa (e non solo) hanno occhi dappertutto, come Goldman Sachs. Per queste strutture del sottopotere del Nucleo Primo, nulla è mai autenticamente al di fuori della propria portata.

Questa situazione, proporzionalmente, è presente in ogni Paese del Pianeta ed il modello di amministrazione della legge è sempre lo stesso. Le differenze sono “diverse” e non “biodiverse”. Biodiverso è il colore della pelle degli umani, non le leggi che li amministrano.
La giustizia è un’opinione; quella della “convenienza” dal punto di vista di chi la gestisce e dell’abitudine da parte di chi la subisce.

La giustizia francese indaga sulla banca Syz.
La banca privata Syz è sotto esame giudiziario in Francia per attività dissimulata e vendita illegale di fondi d’investimento.
Coperto dall’anonimato, un impiegato della banca Syz ha portato alla televisione romanda Rts la sua versione dei fatti: 

dal 2004 al 2009 aveva commercializzato in Francia fondi d’investimento presso altre istituzioni finanziarie e assicurative.

Dopo cinque anni aveva appreso che di fatto la sua attività era illegale. Per legalizzarla, la banca avrebbe dovuto sia vendere i suoi prodotti dalla Svizzera, sia aprire una succursale in Francia.

Il collaboratore afferma di aver fatto guadagnare alla banca 50 milioni di franchi all’anno. A suo dire, la banca non ha mai voluto regolamentare la sua situazione per evitare di pagare oneri sociali e imposte in Francia.

La banca Syz non si considera responsabile per il suo ex collaboratore: 

"Contravvenendo a quanto prevedeva il suo contratto di lavoro, di sua iniziativa ha passato in Francia più tempo di quello richiesto" – si legge in un comunicato.

L’istituto ginevrino, che rischia una pesante multa e il divieto di esercitare determinate attività, si dice sereno e ritiene di aver agito in maniera conforme alle leggi e alle regolamentazioni applicabili.

Link 
 
In casi come questi, non è mai possibile chiaramente risalire ai numeri in gioco, ovviamente, dal punto di vista “di passaggio” della Massa. sempre affaccendata a “fare cose che non avrebbe mai fatto se fosse stata libera di scegliere autenticamente”…

Stampa di moneta : la Federal Reserve non metterà fine al caos monetario.
Tapering sì o no? Martedì 29 e mercoledì 30 ottobre gli investitori internazionali seguono la riunione della Federal Reserve americana ponendosi tutti la stessa domanda: 
la Fed ridurrà le sue misure di sostegno all’economia? La stampa illimitata di moneta che attualmente è di 85 miliardi di dollari al mese? 
Lo scorso maggio l’ex presidente della Fed Ben Bernanke aveva fatto capire che gli 85 miliardi sarebbero scesi a 75 o 70 miliardi entro la fine dell’anno.

Riguardo al tapering, alla riduzione di questo artificioso stimolo economico, in data odierna il portale d’informazione Wall Street Italia scrive: 

“Questo mese la Fed ha addirittura esagerato, portando a 100 miliardi di dollari circa gli acquisti, anziché fermarsi ai soliti 85 miliardi, perché in fondo, dicono loro, per smettere con la droga, c’è sempre tempo".

Il blocco del bilancio intervenuto negli Stati Uniti all’inizio di ottobre ha cambiato la situazione: 

“La Fed non farà nulla fintanto che l’impatto di questa paralisi sull’economia americana non sarà stato valutato con precisione – spiega Pascale Seivy, responsabile del Consiglio in investimenti presso la banca privata ginevrina Pictet & Cie.

Il che dovrebbe prendere qualche mese, soprattutto considerando che un dibattito sull’innalzamento del debito nazionale è previsto per gennaio e che le recenti cifre sull’impiego hanno dato risultati deludenti. E la Federal Reserve non intende muoversi sino a quando il mercato del lavoro non sarà ripartito con vigore...

Link 
 
Questo artificioso stimolo economico”: una droga.

Lo sanno tutti. Ma nessuno può fare veramente niente. Perché? Perché il meccanismo sfugge ed è controllato da “persone che svolgono mansioni incomprensibili, in maniera segreta, in luoghi lontani dal pubblico, in maniera astratta e considerata, dunque, non reale”.
Non ci si rende conto veramente di che cosa significhi questo “artificio”. Si tengono “su” i Mercati attraverso misure che sono definite “infinite”. Allora perché non si usano per l’economia reale? Se le misure sono infinite, perché non si distribuiscono alle persone? Sono le persone che soffrono, no?
Lo capite che in questo meccanismo di drogaggio è palese la chiave per la comprensione che tutto l’impianto economico finanziario è solo ed esclusivamente una “facciata”?
Le misure da parte delle banche centrali sono “infinite”. Allora perché Cipro o la Grecia, ad esempio, hanno chiesto denaro ai colossi del finanziamento internazionale? La loro banca centrale non poteva emettere denaro nella maniera sufficiente a risolvere la crisi?

No. Perché ci sono banche centrali e banche centrali.

Gerarchia e appartenenza.

È sempre più chiaro che non c’è nulla da capire!

La farsa è identica a ciò che il termina “truffa” indica molto chiaramente:
ad esempio, il sistema pensionistico italiano non è uno schema Ponzi? I nuovi permettono agli altri di usufruire della pensione. Se i nuovi smettono di mettere denaro, il sistema salta. È identico!
Però se io agisco in qualità di “Ponzi minore”, mi arrestano, mentre se lo fa uno Stato, è “a norma di legge”. Suvvia…

Le legge, l’economia, la società, il sapere, il culto, il gioco, il sesso, etc. è tutto organizzato al fine di rispecchiare il segnale portante che proviene da… dove? Te lo sei mai chiesto da dove proviene il “verbo” che ordina le “mode”? Dagli “stilisti”. Certamente…
 
Ma chi sono gli “stilisti” a livello globale? Gli stilisti della società chi sono? A chi dobbiamo il debito pubblico? Che cos’è l’inflazione? Che cos’è un conto corrente? E un assegno? 
Esiste un concetto di “moderazione” che confà a qualcosa. Deve per forza essere così; la moderazione è rispetto a cosa/chi.

La “moderazione” è dal punto di vista Usa, per esempio. Dunque, leggiamo questa citazione in una simile chiave di lettura…

Hassan Rouhani, Rohani o Rowhani… è stato eletto al primo turno presidente (dell'Iran) con 18.613.329 voti, pari al 50,71 percento dei votanti…

Accanto agi studi religiosi frequentò corsi moderni e fu ammesso all'Università di Teheran nel 1969 dove ottenne la laurea in giurisprudenza nel 1972. Anni dopo continuò i suoi studi in Europa, alla Glasgow Caledonian University dove si laureò nel 1995 con una tesi intitolata "The Islamic legislative power with reference to the Iranian experience"… 
I suoi studi, tuttavia, sono oggetto di controversie poiché secondo alcuni avrebbe frequentato in segreto i corsi alla Caledonian negli anni 70 sotto il nome di battesimo di "Hassan Feridon"…

Fu capo della Commissione per le trattative sul nucleare (2003-2005), come uomo di fiducia del presidente Khatami, anch'egli ritenuto "moderato". Ma ovviamente "moderato" non vuol dire rinunciatario nei confronti dell'Occidente, dacché il programma nucleare è fortemente voluto da tutto il popolo iraniano per sostenere i musulmani sciiti della cosiddetta "Mezzaluna fertile" (Iran, Irak, Siria, Libano) ed evitare che siano spazzati via dai musulmani sunniti capitanati dall'Arabia Saudita
Link 
 
Rohani, il “moderato(che ha studiato in Europa) al posto dello "scomodo" Ahmadinejad. Assad di Siria che diventa stranamente collaborativo con gli Usa, temendo una gragnuola di bombe sulle teste del proprio popolo. Che cosa strana.

Da quando questa massiccia dose di “volemose bene”?


Iran, Khamenei frena Rohani: "Alcune uscite inappropriate".
Dopo le novità impresse alla politica di Teheran dal neo presidente, la Guida Suprema bolla le posizioni del nuovo leader. E sul dialogo futuro con gli Usa si dice "pessimista" perché "non c'è fiducia". La federazione calcio statunitense, intanto, invita la nazionale a una partita amichevole.

Parla Ali Khamenei, la Guida Suprema dell'Iran, e sanziona il presidente iraniano, Hassan Rohani, l'autore della svolta negoziatrice di Teheran. L'ayatollah - massima espressione del clero sciita e che finora non aveva mai parlato sulle novità impresse alla politica di Teheran dal neo-presidente - ha detto che alcune delle uscite di Rohani all'Onu sono state "inappropriate".

Poi si è anche detto "pessimista" sul futuro dialogo a causa dell'"inaffidabilità" degli Usa. Khamenei, infatti, ha dichiarato di appoggiare l'apertura del governo del presidente Hassan Rohani nei confronti degli Usa anche se non c'è da fidarsi dell'America.

Parlando a una cerimonia delle Forze armate a Teheran, il leader ha detto: 

"Sosteniamo la mossa diplomatica del governo e attribuiamo importanza ai suoi sforzi diplomatici e sosteniamo il recente viaggio" di Rohani alle Nazioni Unite. Ma poi ha aggiunto: 

"Naturalmente, secondo noi, qualcosa di quel che è accaduto nel viaggio a New York non è stato conveniente". Non solo. Come riferisce l'agenzia semi-ufficiale iraniana Isna, Khamenei ha detto fra l'altro che "non c'è fiducia" negli Stati Uniti dato che "si sentono sempre superiori e infrangono tutte le promesse" sotto la pressione dei "sionisti
Link 
 
Sullo sfondo di questa "sfiducia nei confronti degli Usa, frutto di ciò che è accaduto nel passato", si vive nell'indifferenza più assoluta che significa "impotenza". Tutto ciò si spiega solo quando si inquadra la situazione da una prospettiva più alta, che permette di vedere un unico piano al lavoro, illusoriamente separato e ciclico:
  • ora ci si avvicina
  • ora ci si allontana.
Così, il Tempo passa senza che cambi mai veramente nulla.
E, sempre sullo sfondo, che cosa accade? Che si vive e s'invecchia nella società, consumandosi nell’attesa che cambi veramente qualcosa…

Siamo sempre più controllati. Ciò significa che se veramente ci fosse una volontà "giusta" al lavoro, i problemi della gente sarebbero una bazzecola da risolvere. Il caso storico dell’evasione fiscale italiana, ad esempio, è una barzelletta da raccontare ai bimbi. Ci sono innumerevoli prove frattali che posso portare, ma a che serve? Un buon commercialista sa esattamente come fermare l’evasione. Perché? Perché consiglia molto bene i propri clienti nel dribblare le maglie del Fisco. E allora?

1 e 1 quanto fanno?

Fisco: estratto conto ai raggi x, al via la trasmissione dei dati.
Il 31 ottobre 2013 verrà ricordato come il giorno in cui abbiamo detto addio al segreto bancario. Il controllo automatico delle movimentazioni finanziarie dei correntisti italiani da parte del Fisco, approvato con la manovra Salva Italia, diventerà infatti esecutivo entro il 31 ottobre 2013, data nella quale gli istituti di credito dovranno provvedere alla trasmissione di tutti i rapporti attivi nel 2011

Il processo avrebbe potuto essere attivato prima, ma il Garante della privacy si era opposto sollevando alcune perplessità riguardo all’inadeguatezza e alle possibili falle nel canale di trasmissione dei dati che avrebbe potuto compromettere la sicurezza della documentazione riservata trasmessa dalle banche al fisco…
Link 
 
Lo “Stato” saprà tutto di tutti? Ma è già così!
 
Comunque, della Massa... certamente. Degli “altri”, non importa… perché gli altri sono pochi rispetto alla Massa e “valgono” meno, in qualità di pecore da tosare.

Gli “altri” sono quella classe necessaria affinchè uno della Massa possa lamentarsi.

Senza il contrasto non c’è rilievo di un fatto.

È così chiaro, il “disegno all’opera”, che diventa difficile esprimerlo, tanto è grande, ubiquo, ben installato e confacente alle leggi superiori da onorare e raggirare…
  • è come se un ispettore non entrasse mai in un luogo che sembra perfettamente in regola, da fuori
  • è come se un ispettore entrasse in quel luogo che sembra perfettamente in regola, anche da dentro…
Ciò che anima interiormente è solo quel sottile sospetto che qualcosa, in effetti, non appaia per come è.
Qualcosa che è alla luce del Sole. Qualcosa di tanto sicuro del fatto proprio, da apparire baldanzoso davanti a tutti. Ebbene, quel qualcosa che appare è solo un riflesso di quello che autenticamente non appare, perché non ne ha bisogno!


Parole confuse? Se lo credi è perché leggi superficialmente, anche se – sono certo – che capisci cosa intendo affermare… Perché lo senti anche tu, ogni giorno, ogni momento che ti fermi ad ascoltare qualcosa che ti parla in una lingua che hai dimenticato...

Com'è noto, la fede sposta le montagne. E il placebo sposta la sofferenza. D'altronde, ahimè!, spesso non fa nient'altro che questo.
Norbert Vogel

Riparto da me stesso; e lì sono a posto!

Dipende da me. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com