giovedì 10 ottobre 2013

L’importante è la salute.

 

Se cerchi, in quel film continuo che è la “storia”, qualcosa che vada oltre alla notizia, al singolo fatto, all’episodio, alla convenzione derivante dalle date ufficiali di apertura e chiusura di epoche, imperi, guerre, leggi, etc. allora emergerà uno schema di base che pulsa in continuazione come un Quasar.
Questo schema è un “motore di composizione” a livello subliminale, ossia, un segnale codificato che spinge/ispira le masse e gli ordini precostituiti nell’amministrarle, a seguire/muoversi/pensare in un certo qual modo, derivante dallo schema di azione subliminale sottinteso dal segnale non apparente…

Che cosa significa?

Che l’intera infrastruttura della “storia” è un unico filo conduttore che proviene da un passato senza inizio e che spinge verso un futuro senza fine (continuità/loop).

Se si riesce ad isolare il “codice” emergeranno uno o più "algoritmi" (Link).

Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi…
Link 
 
Un "segnale pulsante" è l’equivalente di un movimento automatico, come ad esempio, quello della pulsazione del Cuore, il cosiddetto, battito cardiaco.

I moderni dispositivi tecnologici di comunicazione hanno la possibilità di essere agganciati ad un segnale Gps. Cioè, l’usufruitore dell’apparecchio è rintracciabile quando porta con sé l’apparecchio stesso. Questo perché il dispositivo è “tracciabile”, ossia, “emette un segnale univoco che viene riconosciuto attraverso triangolazione dei dati registrati nell’insieme tecnologico (memoria) disponibile per coloro che controllano il processo”.
Quindi, è come se un moderno cellulare pulsasse allo stesso modo del Cuore e del codice che alimenta la direzione di spinta dell’umanità (triangolazione).

Al fine di iniziare a maturare consapevolezza, occorre rendersi conto del “disegno” che viene proiettato sull’individuo. Il libero arbitrio è una legge che viene onorata ma tranquillamente raggirata… sul modello delle leggi umane.
Ciò che deve emergere è l’input che, attraverso di te, dona la forma alla realtà 3d.

Dando l’impressione che esista un’evoluzione nel Tempo, la storia scrive una certa logica dentro alle persone, ma quando ti accorgi che i processi decisionali di base sono sempre stati gli stessi, in tutte le diverse epoche che la storia stessa descrive, allora… puoi renderti conto che:
  • l’individuo non è mai veramente cambiato nel Tempo
  • i problemi di oggi sono gli stessi di ieri (ogni forma di passato)
  • la regia del potere non è mai veramente cambiata
  • si è avverata solamente una trasformazione dei “costumi e delle maschere”.

Cardine

Uno dei grandi vantaggi del potere è quello di rimanere "fisso", mentre tutto il resto "cicla".

Al fine di poter incarnare una simile "eterna presenza" (da cui deriva ogni forma di "Dio" e di Religione), occorre poter contare su un gruppo di individui fortemente:
coerenti
totali
presenti
consapevoli
lungimiranti
uniti
egoici ma non al punto di "apparire"
dediti al medesimo “principio”.

Il Nucleo Primo è questo, per Semplificazione 3d.

Mentre “tutto scorre” egli rimane “fermo”. Egli non dimentica perché non subisce il reset della morte. Come fa? Utilizzando le caratteristiche appena elencate e relative a tutte le proprie componenti.
La morte di un “primevo” viene seguita lungo l’intero ciclo esistenziale (cioè, quando l’individuo è ancora in Vita), in maniera tale da riprogrammarne ogni nuovo inizio, essendo queste persone assolutamente umane e quindi soggette alla terminazione apparente (reset) della morte.

Non sono, quindi, dotati di superpoteri ma di grande determinazione, memoria, conoscenza, unità di base, tecnica, etc.

Ciò rende possibile ogni forma di controllo prolungato nel reame del Tempo (mentre tutto scorre).

Il perché dell’esistenza del Nucleo Primo?
 
Per Semplificazione… al fine di poter permettere che tu “scorra”.
 
Ma, come al solito, per meglio comprendere ogni funzione, occorre osservarla da un piano prospettico superiore. Da una simile “altezza”, è possibile capire che la funzione è una funzione di funzioni:
a quale livello ti agganci con il tuo tentativo di comprendere?
Ci sono innumerevoli piani che si addensano l’uno sull’altro e l’uno nell’altro…

C’è una gerarchia anche nel non visto e nel non visibile; come gli strati di sedimentazione della terra sono solo un effetto (memoria) di ciò che ha spinto un insieme di “agenti” a formarli (intenzione guida).

Esempio:
lanci un sasso nell’acqua
l’acqua di increspa e forma la consueta ridda di cerchi concentrici in allargamento in funzione della spinta della corrente.
Se osservi solo la formazione dei “cerchi sull’acqua”, senza poter vedere il sasso che arriva, ti perdi qualcosa.
Se osservi solo il sasso che arriva, ti perdi qualcosa.
Se osservi solo il sasso e gli effetti sull’acqua, ti perdi qualcosa.
Che cosa perdi?
La mano che lancia il sasso.
E se anche la vedessi, che cosa ti perderesti ugualmente?
L’intento che ha spinto la mano a lanciare il sasso…
Quello ti sfido a “vederlo”!
Quindi:
  • osservi gli effetti
  • spiegandoli attraverso la causa prima a te più vicina
  • ma ti perdi tutto il resto.
Ecco perché SPS definisce il Tempo e la Storia, come “deviati”. Deviati da chi o da cosa?

Uscendo da ogni forma usuale di “ricerca/giudizio”, è possibile esprimere questa verità imparziale:
deviati dal tuo comportamento, dalla somma vettoriale dei tuoi comportamenti. Perché non è sufficiente essere individui a posto con la propria coscienza al fine di poter comprendere il disegno delle 3d attuali.

Non è questo tipo di “giustizia” che regna alle tue coordinate.

Se sei “irreprensibile” lo stai solo pensando, ma sei al di là di esserlo veramente. Cerca di riflettere su questa tematica, perché è proprio quella che ti trattiene e che ti spinge a “non cambiare mai canale”.

Ti adegui perchè ti manca la forza? No, perchè non ti conosci...

Qualsiasi potere che esista e che abbia anche capacità spaventose di amministrarti, viene sempre dopo alla tua (in)capacità di conoscerti a fondo. Quando lo fai autenticamente, non c’è potere che ti può fermare, ma nel fare cosa? Nel distruggere tutto o nel comandare, a tua volta, tutto?

Ecco lo stereotipo della propagazione dell’onda di potere apparente.

Quando smetterai di pensare solo a sopravvivere?

Se ti fosse concesso anche solo il minimo potere sugli altri, come lo sfrutteresti?

Capisci perché una certa “conoscenza” è stata drenata dal Mondo?
 
È questo un atto terribile?

Certo, ti fa rabbia, perché adesso ti senti estremamente limitato, ma che cosa fai egualmente? Cerchi di vivere con l’idea di “sistemarti” al fine di “essere più tranquillo”. Questa “sistemazione” è l’ago della siringa che ti mantiene come dipendente dalle 3d

Il posto di lavoro fisso? See.
La pensione? Come no.
I diritti? Certamente…

Sei disposto a fare la guerra per la difesa dei tuoi diritti.

E nel fare la guerra puoi anche morire. Ma lo fai per i tuoi figli e per un Mondo migliore

Quale atto di simulazione migliore poteva emergere attorno a te? Simulando, simuli l’ambientazione.
Come un qualsiasi potere può eliminare individui ibridi, come te, che sono divenuti eterni? Illudendoli di essere a “termine”, inculcando in loro la paura di morire

Nell’illusione, ti illudi di morire e, nel fare questo, alimenti quel sistema di leggi deviate, che autorizzi ad emergere nelle 3d e ad amministrarti paradossalmente.

Ma sei tu che lo vuoi ed è quello che esattamente ottieni.

Servito e riverito”? Sì, ma anche no:
cornuto e mazziato”, allo stesso Tempo.

Quale tipo di algoritmo spinge le 3d attuali?

Quello che hai contribuito tu a modellare attraverso la tua non-presenza.

Quello che adesso ha sviluppato “volontà propria”, come tutto quello che viene creato dal campo d’esistenza di entità Creatrici, come per esempio sei anche tu.

Ciò che si viene a creare, anche indirettamente (tacito consenso), sviluppa una propria caratteristica comportamentale che è una somma mediana di tutto quello che caratterizza un certo ambiente a tuttotondo, ossia, a livello sia sottile che denso…

Allo stesso Tempo, la funzione Creatrice imprime sempre – in profondità – il proprio “marchio”. Il che significa che ogni parto creativo ha sempre al suo interno un dispositivo di potenziale autodistruzione, rappresentato dalla funzione genitoriale dell’evoluzione Creativa.

Quando un figlio uccide il genitore, in realtà, uccide se stesso.

Solo che questo “destino” è rimandato nel Tempo e quindi sfugge come nesso logico, per cui… “non si crede alla Magia (auto educazione) dell’evento che, anche molto più tardi (anche in altre Vite), si abbatte come un boomerang sull’individuo stesso, responsabile di un atto autenticamente (in)giusto, frutto di un errore nel proprio insieme comportamentale/funzionale”…

Sembra una storiella per bimbi, vero?

Allo stesso modo del racconto confuso di tutto quello che il “Sistema” ti racconta da quando sei nato.

Un qualcosa che preso nell’insieme, ti sfugge in continuazione, lasciandoti solo ed alle prese con quell’accumulo indefinito di sensazioni, che ti spingono come un aquilone preso nella stretta invisibile di braccia di vento multidirezionale. 

Le molte direzioni quasi senza senso, in realtà, un senso univoco lo hanno sempre. Solo che non appare chiaramente. Forse, lo riesci ad intuire solo quando hai vissuto per molti decenni nelle 3d. Forse…
È questo “senso univoco” che non riesci a cogliere.

Sotto al grande “senso univoco” che è il tuo intrattenimento per scopi auto educativi (conosci te stesso) e che “deve attuarsi solo attraverso di te ma con l’aiuto silente di tutto il resto”, esistono molti altri “sensi univoci”, uno dei quali è rappresentato/incarnato dal potere (apparente, in questo caso) Usa nel Mondo.

È un esempio, mi raccomando di non prendere questa prospettiva come “cardine per il tuo giudizio”.

Leggi.

19 gennaio 1949.
“Il piano Marshall, presentato come un programma filantropico dagli Usa, tende ogni giorno a trasformarsi in un patto politico-militare per asservire i paesi europei ad una politica di guerra per la dominazione dei grandi trust capitalistici”.

Giuseppe Di Vittorio 
 
Pubblicato il Rapporto Hoffmann, redatto dal Presidente dell’Economic Cooperation Administration (Eca), organismo di controllo per l’attuazione del "piano Marshall": 

il Governo italiano è severamente criticato per i criteri adottati nella gestione delle risorse e dei fondi americani… (evidenzia le ruberie e gli sprechi che i dirigenti italiani fanno degli aiuti che ricevono dall’America)…
Link 
 
L'indirizzo sociale delle risorse non è gradito agli Stati Uniti, che preferirebbero una destinazione tesa all'aumento del potere d'acquisto della popolazione, per favorire l'acquisto dei prodotti industriali americani
Link 
 
Il 5 febbraio, il Piano di Ricostruzione per l'Italia disastrata, varato con l'impiego delle risorse americane (Piano Marshall), viene duramente criticato dagli stessi Usa per gli sprechi che il governo ne va facendo. Il Rapporto Hoffman parla di scelte scellerate, e cattivo impiego delle risorse messe a disposizione. Rivoli di denaro che vanno in tasca ai boiardi

Il 28 febbraio si vara il grande progetto edilizio del "Piano Fanfani", che dovrebbe portare (con una spesa annua di 15 miliardi di lire per 7 anni) alla costruzione di case per i lavoratori prelevando una trattenuta sulle retribuzioni degli stessi lavoratori. Ma oltre che dare la casa si mira anche a far diminuire la disoccupazione. Alla fine del piano, verranno costruite circa 75.000 abitazioni...

C'è sempre qualcuno che ci guadagna. Il giudizio deve essere un non giudizio, al fine di comprendere l'Anima delle azioni in corso. Chi si può salvare da questo Piano preordinato ed intessuto dal segnale codificato tra le righe? Nessuno; nè gli Usa nè l'Italia... all'interno delle esperienze c'è sempre un mix di giusto/ingiusto, verità/menzogna, etc. sul quale si stagliano le persone, tu...

Osserva come la storia si ripeta; oggi stai scivolando in una "Europa Unita" senza saperlo, grazie all'inasprimento dell'ultima "crisi economica", allo stesso modo di sessant'anni fa (1949), quando dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale si posero le basi per la prosecuzione dello status quo (adesione al Patto Atlantico/Nato).

Il 20 febbraio dopo alcuni colloqui di De Gasperi con il Papa, riguardo all'entrata nel Patto Atlantico, una scelta contestata e molto criticata dalle sinistre, Pio XII decide di intervenire con un discorso in piazza San Pietro, a sostegno della scelta del governo, denunciando le opposizioni come persecutori di alcune scelte di libertà del popolo italiano, e invita i cattolici a mobilitarsi e a intervenire per respingere queste minacce.

Dal 11 al 20 marzo alla Camera e al Senato violente discussioni per l'approvazione delle trattative all'adesione alla Nato. Le sinistre fanno forte ostruzionismo, giustificandosi che non sono stati portati a conoscenza i contenuti del trattato. In effetti il testo non è stato ancora diramato. Lo si portera a conoscenza durante le ore in cui la Camera sta già votando -dopo 52 ore di discussioni- l'adesione al Patto.

12 marzo - "Acceso dibattito alla Camera sulle dichiarazioni del governo. Prendendo la parola Nenni, dichiara fra l'altro che il Patto Atlantico "distrugge il sistema della sicurezza collettiva, ha un netto significato offensivo contro il paese che sei anni fa a Stalingrado difendendo sè stesso difendeva tutta l'Europa e tutto il mondo e dava un corso nuovo alla storia del mondo, compromette irrimediabilmente la nostra sicurezza e la nostra indipendenza".

"Alla sera centinaia di persone manifestano davanti a Palazzo Chigi contro l'adesione dell'Italia al Patto Atlantico. La polizia accorsa ha disperso i dimostranti, che più volte si sono ripetutamente riuniti, gridando grida ostili all'indirizzo del ministro degli esteri". (Comunicati Ansa delle ore 18.10 e delle ore 20.00).

Contemporaneamente a Bologna in parecchi stabilimenti si è sospeso il lavoro in segno di protesta (Ib ore 21.00)

Proteste anche a Milano. Al termine di una riunione presso la Camera del Lavoro dei rappresentanti dsindacali, partiti politici e associazioni democratiche, viene approvato un O.d.G. che lancia un appello che "il Patto è una preparazione alla guerra", e si invitano "i cittadini a rinnovare l'unità e lo spirito della resistenza nella battaglia per la difesa della pace contro la guerra" (Ib. ore 21.30).

Link 
 
Che cosa è successo? Non noti una certa somiglianza con la "modernità" che senti di abitare oggi?

A prescindere dagli orientamenti politici o di parte, è successo esattamente questo:

la storia si è ripetuta.

Il segnale sottinteso dalla storia è sempre stato lo stesso e mai cambierà, infatti, è come cambiare destinazione d’uso all’Inferno. È possibile?

Sì. Ma solo quando “non sarà più utile”. Utile per cosa?

Per intrattenerti per scopi auto educativi. Ovvio che esegue questo comando “a modo suo”. Questa personalizzazione è permessa dall’insieme di leggi modulabili dell’Universo:

  • biodiversità e libero arbitrio, combinate insieme, possono dare luogo a qualsiasi “fantasia creativa” nell’ambito dell’esistenza individuale e d’insieme.

Roma 1963. La Confindustria invia alla Cgil una nota di dura condanna nei confronti della “non collaborazione”, ritenuta una forma di lotta illegale

Febbraio 1963. Sciopero nazionale dei minatori ed dei chimici per il contratto, questi ultimi mettendo in atto la “non collaborazione” nei gruppi Montecatini, Pirelli e Chatillon. L’agitazione alla Fiat si è estesa ad altre fabbriche metalmeccaniche torinesi.

Link 
 
La “non collaborazione” ha apparentemente liberato quella enorme nazione che è l’India, ai Tempi di Gandhi.

Rifiuto di ogni forma di collaborazione con forze considerate ostili.
Tipo di lotta sindacale consistente nel rifiuto, da parte del lavoratore, di compiere qualsiasi prestazione che esuli dai compiti strettamente previsti dal contratto...

Link 
 
La “non collaborazione” ha effettivamente costretto un “potere dominante” a cambiare strategia, ma nel Tempo, lo stesso potere ha sempre ripreso il filo del discorso. Perché?

Perché gli individui sono sempre troppo sviati all’interno del modello infrastrutturale che li ricomprende come agenti di scorrimento nei tubi della dipendenza.

In fondo, va come deve andare, se l’individuo non scorge il vero segnale algoritmico armonizzato sulla propria frequenza, tutto ciò che sincronizza lo svolgimento delle 3d all’interno delle 3d.
Il Tempo è sincronizzato e scorre convenzionalmente. In realtà, il Tempo è altro

I “problemi” di oggi derivano dalle azioni di “ieri”. Ad esempio, lo sapevi che...
Cina 31 gennaio 1949. L’Armata rossa conquista Pechino
Iran 5 febbraio 1949. Messo fuorilegge il Partito comunista (Tudeh). L’economia del paese è gestita da tecnici americani
Link 
 
1962. La società Generale Immobiliare, di proprietà del Vaticano, grazie ai buoni uffici del cardinale Giovan Battista Montini ottiene la licenza di costruzione del palazzo del Watergate a Washington. Con questa operazione realizzerà un utile di un miliardo di dollari, a fronte di 60 milioni di dollari d’investimenti…
Link 
 
Molti “problemi di vista” sono by passabili attraverso la fotografia (tecnologia). Osserva, ad esempio, una foglia su un "Retina Display" ultra definito di un moderno i-Pad, ad esempio, e noterai che la vedi meglio di quanto tu la possa inquadrare coi tuoi occhi per vie naturali. 

Che significa? Che l’umanità tende ad auto correggersi, ricorrendo a quello che è disponibile "attorno" ad essa, tralasciando però il fatto che la vista può essere perfezionata in maniera interiore/spirituale, piuttosto che attraverso la propria svendita alla tecnologia, la quale incarna la possibilità dell’apparenza come un filtro da applicare alla “realtà” (controllo).

Oggi, Pechino è la capitale di una super potenza. Sessant'anni fa era invasa dal potere sovietico, che non si arrestò sino a quando non giunse al 38esimo parallelo, ossia, quando giunse al livello di spartizione pattuito con gli Usa. 

Oggi l’Iran è visto dal punto di vista dell’occidente, come una sorta di “Inferno”. Sessant’anni fa era amministrato dagli Usa. Usa che oggi cercano di ritornare sotto altre vesti, nello stesso luogo dove furono cacciati dall’unione popolar/religiosa incarnata dal leader Khomeini.

Fatti che il Tempo cancella dalla memoria della gente e che, poi, diventano al massimo delle domande per quiz emanati dalle tv.

Non è più il “fatto” che viene osservato, bensì… l’importanza della domanda:
  • 15000 o 150000 Euro?

La storia non è mai cambiata nel Tempo. L’evoluzione che credi avvenuta è solo l’abile mossa di un potere che ha trovato il modo di “rimanere fermo” (unico autoctono autentico) mentre tu hai l’impressione di scorrere.

La storia non può cambiare, perché funzionale.

Tuttavia, il cambiamento, potrebbe sussistere se tu avessi la capacità di svellere i punti di emissione del segnale di sincronizzazione. Ma questa “cosa” esula dalla tua presenza nelle 3d.

È come se un “turista” non si godesse la vacanza già pagata, cercando di trasformare l’hotel in cui alloggia in un cinema, ad esempio. Non ha senso. E non accade, dunque

Nelle 3d ci sei per un motivo:
conoscerti.
Non importa cosa ti ha portato qua e come ti sei formato:
importa che alla fine tu ti conosca.

Quando accadrà, cambierai frequenza di funzionamento e ti trasferirai altrove, lasciando le 3d ben ordinate nella loro intima capacità programmata tra le righe.

Un ultimo esempio a doppia apparenza. Quando credi di avere capito cosa si annida tra le righe, non è ancora finita la tua "corsa":
l’analisi tecnica serve per trascinare i prezzi dove devono essere, entro un certo profilo Temporale. Per questo esiste (motore)?
Il trascinamento avviene attraverso l’opera della Massa?

Non proprio, perché la Massa perde al 98%, nel frattempo.

Per cui, è già scritto quello che accadrà.

Quando lo capisci puoi tradare in altra maniera, ma facendo questo cosa stai facendo? Smetti di perdere ma ti adatti al percorso già scritto, ossia:

non cambi la destinazione dei prezzi.

Qualcosa che non può essere fermato.

Le guerre lo fanno?

Ma le guerre sono organizzate a tavolino, suvvia…


Dai, Nucleo Primo o non Nucleo Primo, a pranzo un buon piatto di pastasciutta ti convincerà che va tutto bene così, come hai sempre conosciuto la realtà.

In fondo… “l’importante è la salute”.

Riparti da te stesso (e buon appetito).

Dipende da te. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.