martedì 8 ottobre 2013

Dove i “numeri non contano più niente”.




La parola detta ha forma di chiodo, la sua struttura trafigge…
Il Signore di Aratta

Si consuma lentamente, e non per caso, l’inchiostro che traduce il significato elettrico di ogni comando della tastiera del computer. A L/S, recita la conta.

Il maggiore utilizzo consuma
I tasti sono come note suonate in un pianoforte senza corde. Il loro rumore è sempre identico, eppure il significato emanato è sempre diverso. Sul monitor appare un risultato travestito di perfezione; lettere dell’alfabeto, della convenzione adottata intelligentemente per “fingere di capirsi”.
La maledizione della caduta della Torre di Babele è ancora del tutto intatta.

Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. Emigrando dall'oriente gli uomini capitarono in una pianura nel paese di Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero l'un l'altro: "Venite, facciamoci mattoni e cociamoli al fuoco". Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero: "Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra". Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo.


Il Signore disse: "Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l'inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro possibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l'uno la lingua dell'altro". Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra”.
(Gen. 11, 1-9)
 
A Babilonia successe qualcosa. La megalopoli conteneva gente che non si capiva… Ancora lo stesso “problema” di oggi. 

L’arte antica era universalmente riconosciuta nel significato univoco che trasmetteva. Oggi, l’arte è soggettiva. Ognuno percepisce ciò che deriva dal proprio “sentire”. Ossia, il messaggio emanato si è fatto confuso nell’animo umano e l’individuo coglie quello che ha la supponenza di ritenere la “verità”. La propria versione della verità.

Questo “ingoiare significato esterno”, senza più avere l’identificazione con il significato originario stesso, equivale ad una sorta di indigestione/avvelenamento che dall’esterno viene tradotto all’interno travestito da “Cavallo di Troia”, delegando funzioni di controllo e permettendo di assumerle come se fossero “farina del proprio sacco”.
Un’opera monumentale dell’arte della strategia non scritta e non comunicata. Un vero livello di segretezza che nessuno può sapere/emanare, perché nessuno ne è veramente mai al corrente. Mancano brandelli d’informazione che disarmano ogni tentativo di auto determinazione

La tastiera serve per introdurre dati all’interno della memoria del computer, così come ogni innumerevole altro modo di eseguire la stessa attività.
La tastiera, attraverso la sua funzione esteriore, introduce dati nella mente dell’utente, in quanto la “direzione di scorrimento” non è solo quella che si lascia intravedere. Nel comporre un articolo, fatto anche di citazioni, i dati esterni si accumulano e si muovono anche per il percorso inverso, verso la mente dello “scrittore”.

L’esterno entra nell’interno anche quando l’interno ha la presunzione assoluta di essere un “centro unico di emissione”…

Una citazione lavora in profondità, una volta assorbita al proprio interno, come un mantra, una formula magica, una pillola, un principio attivo.
L’umano, lo Human Bit, è un ibrido al servizio di ogni centro di potere che lo aggancia, vista la propria attualità non proprio consapevole e dedita alla classe delle emozioni della paura di morire.

Ora, quel “Signore” che confuse le genti dell’epoca, che cosa fece in realtà? Li punì per qualcosa che a suo giudizio stavano commettendo. Come agi? Con forza e arguzia. Cioè?
Utilizzò il proprio potere al fine di mischiarli attraverso un “inganno” alla base della loro funzionalità.

Oggi, il Mondo è meglio interpretabile se si mantiene un aggancio fisso a questo modello strategico sempre attuale, valido ed in auge (rumore di fondo, interferenza, blocco).

Oggi non si capisce con chi si sia indebitati, perché il debito è composto da vari livelli. Sino al punto in cui sei in grado di seguirlo, riesci a comprendere il concetto di “dare/avere”, poi, le cose si ingarbugliano all’inverosimile, quando una banca è indebitata nei confronti del “sistema”, quando uno Stato è indebitato nei confronti del “sistema”, etc.

Quando tutti sono indebitati con tutto.
Un perfetto modo di nascondere “qualcuno” alla vasta platea della comunità suddivisa in lingue ma, soprattutto, in “livelli di appartenenza”.

Livelli, strati, ordini, classi, gruppi, insiemi, famiglie, etc.

La complessità condensata in chiave opposta, non semplice ma… utile. Utile per il centro di emissione. È semplice un drone che bombarda. La semplicità risiede esclusivamente nel suo livello di classificazione. Una semplicità inutile, nel momento in cui esso ti sorvola cercando di ucciderti.

La sua funzione è semplice: cercare ed uccidere secondo intenzione wireless, ossia, celata ai tuoi occhi.

Ma esso è tremendamente complesso nella sua conformazione tecnologica e nella scala gerarchica di potere che lo comanda… che, a sua volta, semplicemente muove una cloche, un mouse, un “dito”, per ordinare l’apertura delle “danze”.

Una struttura nidificata di complessa semplicità come, del resto, anche Sacro Profano Sacro incarna, nel nome, nel suo insieme di particelle linguistiche.
Quello che devi comprendere è l’ordine che non appare ma che viaggia “avio trasportato” nell’aria.
Quello che devi comprendere è l’esistenza di un ordine di attori senza maschera.
Quello che devi comprendere è osservare ciò che si concretizza (l’atto finale della catena di trasmissione) in altra maniera, ossia, attraverso lenti made in Analogia Frattale (consapevolezza).

Immortali... metteremo alla prova il loro nome.
Leonida

L'atteggiamento implicito nel consumismo è quello dell'inghiottimento del mondo intero.
Erich Fromm
 
Una volta potevi combattere fisicamente. Il tuo nemico era davanti a te. E, il più delle volte, era tutto apparente. Il tuo nemico lo era solo perché costretto a farlo. Oggi non puoi più combattere fisicamente. Il tuo nemico è dentro di te. E, usualmente, non lo sai. Il tuo nemico è veramente il tuo nemico!

Nobel per la medicina a ricerca su sistema trasporto cellule.
Gli statunitensi James Rothman e Randy Schekman e il tedesco Thomas Sudhof hanno vinto oggi il premio Nobel per la medicina per la ricerca sull'organizzazione del sistema di trasporto delle cellule. Lo ha annunciato lo stesso comitato che attribuisce il prestigioso riconoscimento.

"Attraverso le loro scoperte, Rothman, Schekman e Sudhof hanno rivelato lo squisitamente preciso sistema di controllo per il trasporto e la consegna del carico cellulare", è scritto in una nota dell'Assemblea Nobel dell'istituto svedese Karolinska…
Link 
 
Hanno rivelato lo squisitamente preciso sistema di controllo per il trasporto e la consegna del carico cellulare…

Che cosa se ne farà la “ricerca medica” di queste scoperte? A cosa servirà un simile sapere? La chiave interpretativa è insita in queste particelle di linguaggio utilizzate:
  • squisitamente
  • preciso
  • sistema di controllo.
Questo è l’annuncio pubblico ed ufficiale che un certo tipo di potere ha la capacità di controllare il “trasporto e la consegna del carico cellulare”. È un qualcosa di datato, persino. Ma da ieri è ufficialmente stato annunciato, e tu lo devi sapere assolutamente, nell’esatto modo in cui “lo devi capire”.
Questo sapere non sarà utilizzato per il tuo bene ma per il tuo intrattenimento nell’illusione del bene.

Quando la scienza medica interviene e ti “salva la Vita”, è chiaramente un atto di bene. Coloro che operano direttamente in tal senso, certamente agiscono nel bene. Ma è ciò che viaggia sottilmente, a livello di potenziale mancato, che tesse una trama alternativa e non apparente al tuo schema mentale, che si dipana all’atto della tua concreta “salvaguardia”…

Ciò che “potrebbe essere e che non è” è quello che devi osservare (dopo che ti è stata salvata la Vita). 

Il potere che ti “salva” si garantisce un credito nei tuoi confronti. E tu un “debito” nei suoi confronti. In questa maniera tu aderisci al “sistema” che ti ha salvato dal dolore e/o dalla morte.
Il tuo “debito” non è solo in termini economici.

Il tuo “debito” è qualcosa che diventa anche economico, nel momento in cui ha messo radici a livello sottile dentro di te. È come essere ammorbati da qualcosa di colorato e poi osservare che la pelle si colora di conseguenza nel Tempo...

Perché la comunità, nell’insieme, non ha la forza per fare nulla, che abbia la capacità di “pulire una società evidentemente sporca”?

Il loop che evidenza ciò è questo:
il creditore che s’indebita con se stesso.
Se un’azionista fa parte della tal società, che è indebitata con un’altra azienda, e lo stesso azionista è azionista anche dell’azienda che interviene in “aiuto” della società indebitata, l’azionista in questione s’indebita con se stesso.

Ora, il debito pubblico mondiale testimonia che tutti sono indebitati con tutti. Ma chiaramente non è così. Questa è la facciata di comodo per nascondere il vero centro motorio del virus “debito”.

Lo puoi capire nel momento in cui esistono milioni di persone che si possono definire “ricche”.

Il denaro scorre fluidamente per vie che non appaiono direttamente alla tua visione esteriore.

Le leggi permettono questo scorrimento sotterraneo.
Le infrastrutture lo permettono.
Il tuo aderire per tacito consenso e per mancanza di forza ed alternativa.

La “fisica” che comanda tutto ciò è “squisitamente precisa”… ma non è la stessa fisica che ti insegnano a scuola.

Ricorda:
il vertice staccato della piramide emana lo stesso segnale a livello frattale in tutto ciò che si estende a valle della propria “presenza” (eco). Prova ad urlare quando sei in alto in montagna

All'età di sette anni, secondo le usanze di Sparta, il ragazzo fu strappato dalle braccia della madre e scaraventato in un mondo di violenza. Forgiato da trecento anni di una società guerriera, quella di Sparta, in grado di creare i migliori soldati che il mondo abbia mai conosciuto. L'Agoghé, come viene chiamata, costringe il ragazzo a combattere, lo riduce alla fame, lo costringe a rubare, e se necessario a uccidere...
Facciamo quello per cui siamo stati addestrati, per cui siamo stati cresciuti, per cui siamo nati…

Non ci ritiriamo. Non ci arrendiamo. Questa è la legge di Sparta. Noi obbediamo alla legge di Sparta e quindi restiamo, ci battiamo e moriamo.

300

Programmazione indotta…

Una nuova era è cominciata. Un'era di libertà. E tutti sapranno che 300 spartani hanno dato la vita per difenderla!
Leonida
 
Non è chiaramente andata così, vero?

L’eroe si è sacrificato. L’eroe se n’è andato. L’eroe è stato disinnescato…

Il Mondo 3d va da sé. Non ha bisogno di eroi. È funzionale e risponde solo alla propria funzione. Se tu lo vuoi salvare lo devi riprogrammare e, facendo questo, contribuisci ad alterarne la funzione.

È cosa giusta? Non è forse meglio, prima, “salvare te stesso”?

Da te deriva anche una porzione di Mondo, anche se il Mondo è un “te” diverso da “te”…
Che cosa ti sta sfuggendo in questo marasma di onde?
Che cosa davvero devi fare!

Ossia? Andartene dalle 3d. E ciò non significa prendere un’astronave ma significa trovare l’uscita dal teatro.
Qualcosa che “non sai nemmeno cosa significhi”.
Pensa a come è stata celata bene la “porta”.

Magari è quell’entrata sbarrata, lungo la via che percorri ogni mattina per andare al lavoro. Quella entrata fatiscente, contornata di muffa verde ed abbandonata anche da Dio.
Magari è qualcosa che non funziona da "sempre"...

Sembra un paradosso ma lo Stato italiano, dopo la vendita nel 2008 alla cordata degli imprenditori-patrioti, dovrà rimettere mano al portafoglio e - con buona pace del contribuente - tornare a essere azionista di Alitalia.

Un’operazione che, secondo fonti finanziarie, potrebbe avvenire attraverso più soggetti pubblici, probabilmente il Tesoro e le Ferrovie dello Stato per sottoscrivere una parte dell’aumento di capitale da 100 milioni (più 55 milioni del bond convertibile), divenendo socio di minoranza. ..
Link 
 
Il loop.

Il 3 ottobre 2008 l'ambasciata statunitense a Roma trasmette un cable (rilasciato nel 2011 da Wikileaks) in cui contesta l'acquisizione dell'azienda pubblica da parte di Cai (Compagnia Aerea Italiana S.p.A.), paragonandola negativamente ad altre vicende simili già accadute nel paese, che, a dire del relatore, invece di favorire la concorrenza creano dei monopoli de facto… a svantaggio del paese e dell'utenza...
Link 
 
Il debito viaggia attraverso vettori consolidati, come l’attuale presidente del Cai,  Roberto Colaninno; colui che acquisì Telecom Italia nel 1999 pressoché interamente a debito, lasciandola dopo due anni piena del debito utilizzato per comprarla (Link).
Le cose vanno come devono andare, seguendo la "conformazione del territorio"...

A seguito della grave crisi internazionale Alitalia si trova nuovamente a fare i conti, a distanza di 3 anni, con gravi problemi di perdite. La compagnia perde 630000 euro al giorno e la liquidità in cassa inizia a scarseggiare. Nonostante le forti riforme introdotte nella compagnia, Alitalia ha perso in tre anni 735 milioni di euro ottenuti in seguito alla ricapitalizzazione del 2009…
Link

Ciò non dipinge il destino di nessuno. Ciò dipinge come vanno le cose quando “dietro” le si alimenta nel modo più opportuno perché, poi, vadano nella direzione progettata, sullo sfondo della comunità o “in barba alla comunità”.

Clientelismo, asservimento, opportunismo: ciò che si dipana dall’eco.

Dati gli ingentissimi costi di acquisizione dei moderni aeroplani di linea, anche Alitalia, come la maggior parte delle grandi compagnie aeree, sta acquisendo i suoi nuovi aeromobili tramite società specializzate in leasing aeronautico

Dalla sua fondazione nel 2009 Alitalia - Cai si è servita quasi in esclusiva del lessor Aircraft Purchase Fleet Limited (ed altre sue emanazioni), società di diritto irlandese di proprietà di Carlo Toto ex patron di Air One. Proprio per quest'ultima Toto aveva passato al costruttore europeo Airbus ordini per numerosi aeromobili ora presi in carico da Apfl. Tra questi ci sono anche quelli per il nuovo Airbus A350-800XWB.

Ad aprile 2013, oltre l'85 per cento della flotta Alitalia è immatricolata in Irlanda. Tale scelta è legata alla ratifica da parte di questo Paese del trattato di Città del Capo. Tale trattato, non recepito dall'Italia, permette alle società di leasing, nei casi di insolvenza delle compagnie, di rientrare in possesso in tempi brevissimi dei propri costosi velivoli e/o motori, permettendo ai finanziatori stessi, in cambio di minori rischi di impresa, di praticare alle compagnie aeree condizioni più flessibili e meno onerose.
Link

Carlo Toto ha studiato bene le carte in tavola. Icom-plimenti…

Analizziamo alcuni spunti interessanti caduti nella “rete” questa mattina.

Usa, Obama esorta il Congresso ad evitare il default.
Il presidente Usa Barack Obama, in visita all'agenzia federale per la gestione delle emergenze (Fema) per sottolineare il blocco dei servizi governativi a causa dello shutdown, ha esortato il Congresso a riprendere le attività e ad alzare immediatamente i limiti del debito.

"Il mio sospetto molto forte è che ci siano abbastanza voti" per far passare la legge, ha detto. "Tenete la votazione ora. Vediamo che succede"…
Link 
 
Che simpatico umorista! Nulla accade e si dice per caso (dopo avere lavorato preventivamente al contesto). Il “messaggio” è stato lanciato:
"Il mio sospetto molto forte è che ci siano abbastanza voti" per far passare la legge, ha detto. "Tenete la votazione ora. Vediamo che succede"…
La pantomima è servita.

Alitalia, Lupi: governo non ha mai proposto ingresso Fs.
Il governo sta verificando tutte le ipotesi per salvaguardare Alitalia, considerata asset strategico del Paese, ma non ha mai proposto un ingresso di Ferrovie dello Stato nella compagnia aerea in crisi di liquidità.

Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture e i trasporti Maurizio Lupi al termine dell'incontro di oggi tra governo, azienda e banche

Fonti vicine alla situazione hanno riferito stamani a Reuters che il governo ha chiesto all'amministratore delegato di Fs Mauro Moretti di valutare un intervento in Alitalia.

Due fonti hanno detto a Reuters che Moretti oggi è stato a Palazzo Chigi.

Una fonte a conoscenza del dossier ha detto al termine dell'incontro governo-azienda che il governo sta valutando qual è il soggetto pubblico che può aiutare Alitalia verso l'ipotesi più realistica con il socio francese Air France-Klm”…

Link

Osserva:
  • fonti vicine alla situazione hanno riferito
  • due fonti hanno detto
  • una fonte a conoscenza del dossier ha detto…
Queste "fonti" portano avanti una trama che serve da gossip, per il tuo intrattenimento. In realtà tutto si svolge sottobanco e quando emerge è dopo il “giusto Tempo”. Dopo che sei stato messo in una condizione di “non capire”.

Osserva il loop:
  • incontro di oggi tra governo, azienda e banche…
Le persone sono rappresentate, ormai, da sigle e da persone non fisiche. Un “imprenditore” sa benissimo che interpretando la parte in un’azienda di valore “strategico”, poi, usufruirà dell’intervento dello Stato e le banche, allo stesso modo, ne sono al corrente perché funziona così da sempre… perchè lo hanno inventato loro, tutti insieme.

Tutto si muove a debito.

Mps: aumento di capitale da 2,5 mld per rimborsare Monti bond, rimborso completo nel 2017.
Link 
 
Ci si indebita per pagare un debito.

Mps, ecco il piano di rilancio.
8 mila esuberi entro il 2017…
Il piano presentato ieri è stato predisposto secondo le linee guida concordate con il ministero dell'economia e con la Commissione europea. Ora il testo sarà inoltrato a Bruxelles, che dovrà dare il suo assenso entro il 14 novembre, data della trimestrale…
Link

A cosa è servita la “crisi”?
 
Ora il testo sarà inoltrato a Bruxelles, che dovrà dare il suo assenso…
 
A questo. Tutto il resto è un “danno collaterale”.

La gente è stupida?
 
Colin Camerer e l’idiozia dei trader.
La fondazione MacArthur, che sostiene le persone creative e le istituzioni ad impegnarsi a costruire una società più giusta, ha premiato l’economista Colin Camerer, il quale ha dimostrato come spesso il modo di agire dei trader sia da idioti...

Link 
 
Una persona “idiota” lo è solo dal punto di vista "modaiolo" descritto dallo status quo. Un ricco che lascia tutto ai poveri è definibile, oggi, come un “idiota”, dalla maggioranza della popolazione.
L’idiozia descrive un punto di vista, non un problema relativo alla “sanità mentale” dell’individuo.

Ciò che credi, in maniera indotta, è da idioti… se il punto prospettico è quello di, poniamo, un visitatore esterno al credo in auge.

Strauss-Kahn arrestato a New York dopo aver scoperto che l’oro della Federal Reserve era scomparso.
Nel maggio 2011 l’allora direttore del Fondo monetario internazionale Dominique Strauss-Kahn era stato arrestato all’aeroporto di New York con l’accusa di atti sessuali criminali, di tentativo di stupro e di sequestro ai danni di una giovane inserviente nell’hotel Sofitel di New York. 

Un rapporto dei Servizi federali per la sicurezza della Federazione russa (Fsb) sostiene che Strauss Kahn era stato arrestato perché non rivelasse una scoperta fatta nei giorni precedenti il suo arresto:

aveva scoperto che le riserve d’oro della Federal Reserve, depositate al Bullion Depository di Fort Knox, erano scomparse.

Stando al rapporto del Fsb, Strauss-Kahn era diventato un personaggio pericoloso. All’inizio del maggio 2011, gli Stati Uniti avevano iniziato ad accumulare ritardi nella consegna di decine di tonnellate d’oro al Fondo monetario internazionale. Recatosi a New York, Strauss-Kahn aveva sollevato la questione con i funzionari del governo americano e poi aveva chiesto un’indagine alla Cia.

Prima del suo arresto, Strauss-Kahn doveva incontrare un amico, il banchiere egiziano Mahmoud Abdel Salam Omar, per discutere su documenti confidenziali sulla scomparsa delle riserve d’oro americane.

Come era accaduto a lui, il 30 maggio anche il 74enne Omar era stato arrestato con l’accusa di delitti sessuali verso una cameriera al The Pierre, hotel di lusso di New York.


Dopo la lettura del rapporto, il presidente russo Vladimir Putin ha pubblicamente preso le difese di Strauss Kahn. È il primo leader politico che afferma che l’ex direttore del Fmi è stato vittima di un complotto organizzato dagli Stati Uniti.

È interessante ricordare che da tempo il politico americano Ron Paul, candidato alle presidenziali del 2012, si dice convinto che il governo americano abbia mentito sulle riserve di oro a Fort Knox e accusa la Federal Reserve di nascondere la verità.

Quando un giornalista gli aveva chiesto se pensava che a Fort Knox non vi fosse più oro, Paul aveva risposto “Credo sia una possibilità.”

Nel 2010 aveva presentato un progetto di legge per far eseguire delle verifiche ma il progetto era stato invalidato dal campo del presidente Obama.
Link 
 
La trama è molto sottile, intelligente e dotata di un ampio “vantaggio” su di te, che sei un usufruitore/consumatore di quello che ti è stato messo a disposizione per essere intrattenuto in maniera sempre molto convincente.

La Federal Reserve mantiene il Quantitative easing. Marc Faber : vantaggi per pochi.
Il navigato investitore Marc Faber, intervenuto su Bloomberg Tv, ha avvisato che il Quantitative easing illimitato potrebbe essere dannoso o per lo meno avvantaggia soltanto il 3% o al massimo il 5% della popolazione

“L’azionario è in rialzo, ma solo l’11% degli americani detiene titoli di Borsa”…
Link 
 
Dove finiscono gli 85 miliardi di dollari che la Fed mette ogni mese sul mercato?
Da diversi anni, ogni 12 mesi la Federal Reserve versa sul mercato americano circa 1000 miliardi di dollari.
Di fronte al pessimo stato in cui, da anni, versa l’economia americana, gli economisti, gli analisti e i consiglieri finanziari cercano di capire a cosa serva, concretamente, il Qe.

La Federal Reserve crea moneta. Acquista obbligazioni di cui le banche vogliono disfarsi. Le banche prendono i soldi della Fed e acquistano altre obbligazioni, trasferendo i soldi della banca centrale verso il governo federale, che altrimenti dovrebbe cercare fondi altrove e a tassi d’interesse più elevati...

A cosa serve il programma del Quantitative easing, che dura da ben cinque anni e che non ha minimamente migliorato lo stato dell’economia americana?

In realtà permette ai “soliti noti” di manipolare, confondere e confiscare. Il valore della moneta viene manipolato, quel che accade realmente viene taciuto e i miliardi che ogni mese la Fed versa sul mercato finiscono nelle tasche dei soliti privilegiati.

L’economista francese Jacques Rueff (1896-1978) spiegava perché l’inflazione sembra stimolare il mercato del lavoro. È perché l’inflazione spoglia i lavoratori del loro salario, abbassando il costo della manodopera, il che rende le nuove assunzioni più facili per i datori di lavoro.

Qualche giorno fa l’economista Marc Faber ha spiegato come il Quantitative easing spoglia oltre il 90% della popolazione per andare a pagare l’élite.
Dove vanno a finire i miliardi del QE della Federal Reserve? Nel prezzo delle azioni. Chi guadagna soldi quando i costi salgono? Wall Street e i suoi facoltosi clienti.
Tutti gli altri perdono.
Link 
 
Per questo motivo il grafico del Dow Jones sale da più di 100 anni!

Questo dato ti permette di comprendere da quanto Tempo va avanti il teatrino. Perlomeno da 100 anni. In realtà, questi ultimi 100 anni sono solo l’evoluzione del teatrino, che procede da qualche millennio, invero.

Svizzera. La banca più potente al mondo annuncia il crash.
Con sede a Basilea, la Bri, la Banca dei regolamenti internazionali, promuove la cooperazione tra la banche centrali, fornisce servizi finanziari in qualità di “banca delle banche centrali” e opera come agente o mandataria nei pagamenti internazionali che le vengono affidati.
In definitiva, nella sua veste di banca di tutte le banche, la Bri di Basilea è la banca più potente al mondo, quella che capta e dirige il clima della finanza a livello mondiale. E le sue ultime previsioni sono allarmanti.

L’allarme lanciato dalla Bri settimana scorsa in un rapporto, fa stato di uno tsunami del debito che – nell’indifferenza generale dei governi e dei media – sta per abbattersi sui mercati, sulla finanza e sull’economia. Un crash dalle proporzioni ciclopiche...

William White, ex economista presso la Bri, conferma le sinistre previsioni del rapporto dell’istituto finanziario: 

Siamo tornati a una situazione peggiore di quella che prevaleva alla vigilia del crollo di Lehman Brothers, nel 2008. Tutte le situazioni di disequilibrio sono ancora presenti. I livelli di indebitamento pubblico e privato sono aumentati del 30% rispetto a cinque anni fa”.
Il debito mondiale viene quantificato in cifre tanto allucinanti quanto incomprensibili. Secondo il giornale The Economist sarebbe di 52 mila miliardi di dollari. E c’è chi lo quantifica ancora più alto, addirittura di 190 mila miliardi di dollari.

In pieno dibattito sul tetto del debito, il Congresso americano farà quello che ha sempre fatto: entro il 15 ottobre voterà a favore di un nuovo innalzamento del limite massimo del debito nazionale.

Cosa può fare d’altro? Se non voterà a favore, gli Stati Uniti andranno in default di pagamento.

Il Giappone prosegue la sua rovinosa fuga in avanti. Indebitato al 211% del suo Pil, il paese consacra oltre la metà delle sue entrate fiscali al rimborso dei soli interessi del debito nazionale. E il 46% del budget 2013 può essere finanziato unicamente con debiti supplementari.

In Cina, negli ultimi cinque anni i debiti privati sono saliti da 8 a 23 miliardi di dollari.

In Europa, in un anno il tasso d’indebitamento è aumentato da 88,2 a 92,2%. Il tutto mentre i governi della Zona euro si affannano a dichiarare che la crisi è passata e l’economia è in ripresa.

Davanti a noi si apre il baratro e gli artefici di questa gravissima crisi economica e finanziaria sono incapaci di trovare un rimedio.

Sinora, nei paesi più disagiati della Zona euro l’unico rimedio trovato dai governi è stato quello di proporre – e in taluni casi di attuare – il prelievo sui conti dei cittadini, per tentare di salvare il settore bancario e chiudere i buchi nelle finanze dello Stato. Cipro ne è un chiaro e tragico esempio.

Link 
 
Il debito è un virus che avvantaggia poche famiglie al Mondo.

Una mano sul Cuore non la possono mettere, perché… a sua volta sono debitrici nei confronti del Nucleo Primo che, invece, non necessita di denaro ma di “attenzione indiretta” (dominio, controllo, funzione).

Il debito delle famiglie elitarie è del tipo relativo all’appartenenza.

Il loro privilegio su tutti deve essere ripagato attraverso la continuità, pena la relativa decadenza. Questa “attenzione continua” viene mantenuta orientata come un perno tra il Nucleo Primo e la Massa, ma senza mai nessun punto di comunione con il Nucleo Primo, che “non esiste” in quanto “non percepito”.

Le famiglie elitarie continuano ad operare come sanno, per via apparentemente dedicata alla propria “sopravvivenza”. Rispondendo ad input di tipo “mors tua vita mea”. Senza necessità da parte del Nucleo Primo di apparire, organizzare, etc. ma solo di "ispirare" (Inception).

Banca dei Regolamenti Internazionali.
La Banca dei Regolamenti Internazionali (Bri) (in inglese: Bank for International Settlements, Bis) è un'organizzazione internazionale avente sede sociale a Basilea, in Svizzera. Fondata nel 1930 in attuazione del Piano Young, essa è la più antica istituzione finanziaria internazionale.

Pur essendo un'organizzazione internazionale, la Bri è strutturata come una società anonima per azioni, avente un Consiglio di amministrazione e un Direttore generale; tuttavia, le sue azioni possono essere sottoscritte unicamente da banche centrali o da istituti finanziari designati. Attualmente possiedono quote azionarie, e sono pertanto rappresentate alle sedute dell'Assemblea generale, 55 banche centrali, nonché la Banca centrale europea.
Il principale scopo dell'organizzazione è promuovere la cooperazione tra la banche centrali. 

Al contempo, la Bri fornisce specifici servizi finanziari in qualità di "banca delle banche centrali" ed opera come agente o mandataria (trustee) nei pagamenti internazionali che le vengono affidati. Infine, la Bri rappresenta oggi un rinomato centro internazionale di ricerca in ambito finanziario, monetario ed economico...

Fra gli uomini che più di altri contribuirono alla costituzione della Bri si segnalano l'allora governatore della Banca d'Inghilterra, Montague Norman, e l'allora ministro delle finanze tedesco Hjalmar Schacht

Nel periodo 1933-45 all'interno del Cda della Bri sedettero alcuni tra i maggiori gerarchi nazisti, come Walter Funk ed Emil Puhl - entrambi condannati durante il processo di Norimberga - così come altri personaggi vicini al regime come Herman Schmitz ed il Barone von Schroeder, proprietario della Banca J.H. Stein, dove erano custoditi i beni della Gestapo.

Alla fine della guerra la Bri fu accusata di aver aiutato il governo nazista nell'opera di predazione dei beni appartenenti ai paesi occupati durante la seconda guerra mondiale.

Come risultato di queste accuse, alla Conferenza di Bretton Woods del luglio 1944, la Norvegia propose la "liquidazione della Banca dei Regolamenti Internazionali, il più presto possibile". 

Ciò provocò un acceso dibattito che sfociò in un palese disaccordo tra le delegazioni americana e britannica. La liquidazione della banca venne sostenuta da altri delegati europei, così come dagli Stati Uniti, ma trovò la ferma opposizione del capo della delegazione britannica John Keynes

Alla fine lo scioglimento della Bri venne approvato, tuttavia la liquidazione della banca non fu mai intrapresa.

La delegazione britannica, infatti, non si arrese e, quando il presidente americano Roosevelt (favorevole alla decisione) morì nell'aprile 1945, il suo successore Harry Truman, persuaso dagli inglesi, decise di cambiare posizione e di sostenere la sospensione dello scioglimento; nel 1948 la decisione di liquidare la Bri venne poi ufficialmente rovesciata...

Secondo lo statuto, rivisto per l'ultima volta nel giugno 2005:

la Bri è una società anonima per azioni con sede legale a Basilea (artt.1 e 2)…

Lo scioglimento della Bri venne approvato, tuttavia la liquidazione della banca non fu mai intrapresa…

Nelle Termopili: marciamo. Nello stretto corridoio: marciamo. Dove i numeri di Serse non contano niente…
300
 
Dove i “numeri non contano più niente”?
 
Nel tuo potere di Creazione (svegliati, allora).

"Ricorda chi eravamo". L'ordine più semplice che un re possa dare. "Ricorda perché siamo morti". Lui non desiderava tributi, o canzoni, o monumenti, o poemi di guerra e coraggio. Il suo desiderio era semplice: "ricorda chi eravamo", così mi ha detto…
300

Nemmeno questo è rimasto. Nemmeno il ricordo di “chi eravamo” (svegliati).

Riparti da te stesso.

Dipende da te. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com