martedì 22 ottobre 2013

La verità personale.



Hanno deciso già tutto, sentenza compresa.
Aleksej Navalnyj 
 
Tutto quello che so, viene da me.
Che cosa significa? Che… il mio complesso individuale ha la capacità di orientarsi anche secondo il proprio campo energetico, filtrando opportunamente gran parte del segnale distorcente che proviene dall’ambiente circostante (Antisistema).
Come posso essere sicuro di quello che “percepisco ed elaboro”?
Beh… è una questione di integrità morale, presenza, consapevolezza, memoria, età, talento, ispirazione, etc. Un’alchemica presenza, come lo spremere un limone al fine di estrarne la quintessenza, ossia, il proprio “succo”.

Quindi, io non ho nessuna verità in mano, se non la mia (allo stesso modo espresso da ogni individuo e, soprattutto, da ogni individuo che ricopre ruoli di orientamento per la Massa). Nessuno può essere certo al 100% della propria verità, però, molto spesso, la verità derivante dalla preservazione di un interesse personale/elitario altrui… si "capisce/intuisce"

L’umano è un’antenna ed un elaboratore, per cui riceve ed elabora e, dunque, ha anche la capacità di elaborare l’input alla luce del proprio “sentimento”…

La mia verità è, per me, l’unica verità: quella che conta e sulla quale conto.

Le citazioni riportate in SPS, da questo punto di vista, rientrano in quell’ambito di “mia verità”, sulla quale posso tranquillamente discorrere, sempre disposto a cambiare idea - non appena le circostanze me lo faranno con chiarezza capire (secondo i miei parametri di funzionamento).

 
Iniziamo a ricevere input ed a sondare le 3d, per trovare "punti di (s)forza" tramite i quali meglio ricomprendere il "Sistema"...

Si allarga inchiesta su FonSai, indagati anche i revisori
Link 
 
Dopo il caso Parmalat avvengono ancora le medesime operazioni truffaldine, col “consenso generale”.

Chi controlla i controllori? Chi controlla la Banca d’Italia, ad esempio? E chi controlla, chi controlla la Banca d’Italia? E il suo azionariato, quante "parti" ricopre allo stesso istante, nell’ordinamento del diritto economico, giuridico, sociale? Ovviamente, la legge prevede sempre la possibilità di mascherare la propria presenza ed esiste sempre un cavillo capace di far pendere la bilancia a favore di… chi ha fatto la legge (indirettamente).

Il ruolo molteplice (doppio ruolo, on/off) è ricoperto contemporaneamente in molte situazioni, abbastanza chiare, come ad esempio gli Usa interpretano alla perfezione, quando accusano la Siria di crimini contro l’umanità, cercando di scatenare una crociata di bombe e missili "intelligenti" (come Zeus coi i suoi “fulmini”).

Però, lo sanno tutti che gli Usa hanno "il piede in due scarpe diverse":

Yemen, decine di civili uccisi in raid Usa.
Raid missilistici Usa, anche con droni armati, hanno fatto decine di morti tra i civili nello Yemen, mentre gli Stati Uniti tentano un giro di vite su al Qaeda nel paese.

Lo riferisce l'organizzazione umanitaria Human Right Watch, che in un rapporto di 96 pagine spiega di essere a conoscenza di sei attacchi militari Usa contro obiettivi in Yemen che potrebbero aver violato le leggi internazionali.

Secondo il gruppo, 82 persone, di cui 57 civili, sono morte negli attacchi, di cui uno avvenuto nel 2009 e gli altri cinque nel 2012 e 2013.

Link 
 
Lo stesso discorso vale per quel “centro attuale” che corrisponde all’ex Urss. Dopo Katyn, ancora i sovietici dalla parte dei “cattivi travestiti da buoni”:

Gustloff. Tragedia sotto silenzio.
L’agonia della Gustloff dura quasi 50 minuti. Poi l’ammiraglia, dopo essersi spezzata in tre tronconi, si inabissa, alzando onde altissime. 1239 persone...  vengono salvate dalle navi di soccorso, 9343 sono i morti

È la catastrofe marittima più grave della storia, ma anche la meno conosciuta, a differenza dei drammi del Titanic, dell’Andrea Doria o del Lusitania.

La Germania nazista non ha interesse a divulgare la notizia, gli alleati nemmeno per le ingenti perdite fra i civili. Gli aggressori, dopo tutto, sono le vittime e non i carnefici

Nel 1955 viene prodotto dai tedeschi un film che non riscuote grossi esiti. Il capitano Marinesko finisce in un gulag a conclusione della guerra. Otterrà dei riconoscimenti solo nell’ottobre ’63, tre mesi prima di morire. Gorbaciov gli conferirà postumo il titolo di “eroe dell’Unione Sovietica”.

Il premio Nobel ’99 per la letteratura, Günter Grass, rompe il silenzio ad inizio secolo col romanzo Il Passo del Gambero. Per lo scrittore originario di Danzica la memoria va recuperata e questo è venuto il momento di farlo...

Link 
 
Ma, tutto il Mondo è paese, in fondo. E la conferma arriva proprio dagli Usa:

Datagate: Casa Bianca, gli Usa spiano come tutti i paesi.
È la risposta della Casa Bianca alle ultime rivelazioni del datagate che ha coinvolto la Nsa americana, accusata di raccogliere informazioni private e sensibili anche in Francia, dove sono state monitorate decine di milioni di conversazioni telefoniche, e in Messico, dove sono state intercettate le email dell'ex presidente Calderon

''Dal punto di vista politico abbiamo detto con chiarezza che gli Stati Uniti raccolgono informazioni di intelligence nello stesso modo con cui operano tutte le nazioni'', ha detto la portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale, Caitlin Hayden

''Come ha detto il presidente nel suo discorso all'Assemblea generale dell'Onu, abbiamo iniziato una revisione dei metodi con cui gestiamo l'intelligence, in modo da bilanciare le legittime preoccupazioni relative alla sicurezza con la privacy delle persone''.
Link 
 
La "sicurezza" e la "privacy delle persone", non dovrebbero corrispondere? Altrimenti… “chi/cosa si cerca di mettere al sicuro e difendere”?
Lo Stato? Ma esso non è fatto dai cittadini? A quanto pare, no.
E chi lo amministra, allora?
Ecco che, magicamente, occorre far allora ricorso, col pensiero/immaginazione, alla necessità logica di una classe elitaria.

Per entrare a far parte dell’amministrazione dello Stato, devi compiere un iter preciso. Un percorso esterno ed uno interno, non sempre chiaro, anzi, molto “esoterico” ossia nascosto.

I concorsi pubblici servono solo per far credere alla Massa che i propri predecessori siano morti dopo avere conquistato sui campi di battaglia di tutto il Mondo, quei diritti che, oggi, differenziano un cittadino da un indigeno (civiltà).

Quale pia illusione.
Cosa muove gli “interessi” e chi sono gli “attori” è risaputo. Ma è come conoscere l’identità di un assassino e non poterlo provare e, quindi, finendo per accettarlo di conseguenza (abitudine).

La Siria compra da decenni miliardi di dollari in armi russe, mentre l’Iran ha acquistato da Mosca tecnologia nucleare

Nelle scorse settimane è filtrata la notizia, non confermata chiaramente, che il principe saudita Bandar al Sultan, capo dei servizi segreti sauditi, abbia offerto 15 miliardi di dollari per convincere Vladimir Putin ad abbandonare Assad. Riad vorrebbe diventare un acquirente di armi russe sofisticate, che, secondo le intelligence israeliana ed occidentali, sono state, comunque, consegnate ad Assad, malgrado i vari divieti internazionali...

Se dopo la Siria cadesse anche l’Iran gli occidentali avrebbero la possibilità di rivoluzionare il mercato energetico. Finalmente si troverebbe il gas sufficiente, necessario per ridare vita al progetto Nabucco e l’Europa sarebbe ancora meno dipendente dalle forniture russe. 
In sintesi, Mosca sta combattendo in Medio Oriente una battaglia strategicamente vitale. In palio vi è il suo status di potenza regionale in questa porzione di mondo…
Link 
 
Le illusioni continuano a fioccare copiosamente…

Educazione finanziaria: PattiChiari e Consumatori lanciano EconomiAmica.
L’educazione finanziaria non è più materia per addetti ai lavori: ormai è una competenza di base richiesta a tutti i cittadini, non individuale ma pubblica, parte della cittadinanza economica. 

Migliorare la cultura economica dei cittadini è dunque una priorità per favorire la crescita economica e rispondere alla crisi. Per questo PattiChiari e associazioni dei consumatori hanno lanciato la campagna di educazione finanziaria EconomiAmica, diffusa su tutto il territorio nazionale.

In ballo ci sono scelte e fenomeni che coinvolgono direttamente i cittadini: 

il risparmio, il consumo, la gestione di mutui e conti correnti, il sovraindebitamento. 

“La crisi in atto aumenta di fatto la complessità nelle scelte finanziarie a carico delle persone ed è per questa ragione che le associazioni dei consumatori, il Consorzio PattiChiari e le banche hanno attivato un nuovo fronte di alfabetizzazione che aiuti i risparmiatori ad acquisire le nozioni di carattere economico-finanziario, indispensabili per gestire al meglio le proprie risorse”, spiegano i promotori dell’iniziativa...
Link 
 
Questo tipo di insegnamento corrisponde al livello del portare specchietti colorati alle popolazioni indigene da "civilizzare"...

Occorre ricordare che c’è sempre un’alternativa, anche se… nelle 3d Antisistemiche è davvero arduo trovare l’alternativa che non è già stata prevista, come ad esempio nel campo del commercio non esiste davvero un’autentica concorrenza!

I2P Anonymous Network.
I2P è una rete anonima, che offre un semplice layer capace di identificare applicazioni sensibili che possono essere usate per comunicare in sicurezza. Tutti i dati sono "avvolti" da diversi strati di crittografia, e la rete è egualmente distrubuita e dinamica, senza l'ausilio di gruppi esterni.
Molte applicazioni sono utilizzabili tramite I2P, le attuali applicazioni sono account email, peer-to-peer, Server IRC e molto altro. 

Il progetto di I2P è nato nel 2003 per sostenere gli sforzi di coloro che cercano di costruire una società più libera, offrendo loro un anonimo e sicuro sistema di comunicazione, incensurabile. I2P è un sforzo di sviluppi, che produce una bassa latenza, completamente distribuito, autonomo, scalabile, anonimo, resiliente. L'obiettivo è di operare con successo in ambienti ostili, anche quando una organizzazione con sostanziali risorse sia finanziare e/o politiche, attacca. Tutti gli aspetti della rete sono open source e disponibili senza costi, ciò dovrebbe garantire sia chi lo utilizza che il software stesso, così viene concessa la possibilità ad altri di contribuire e migliorare, il progetto, così da rendere inefficaci i tentativi di soffocare la libertà di parola. 

L'anonimato non è un boleano - noi non stiamo cercando di creare qualcosa di "perfettamente anonimo", ma stiamo lavorando per rendere gli attacchi molto più dispendiosi e difficili da attuare. I2P è un insieme di reti a bassa latenza, e usando questo sistema ci sono dei limiti offerti da tale sistema, ma applicazioni come, Syndie, I2P mail, e I2PSnark aiutano a migliorare sia funzionalità che protezione al tempo stesso.

I2P è ancora in fase di miglioramento. Per il momento non ci sono "garanzie" di anonimato sicure, a causa delle dimensioni relativamente piccole della rete e la mancanza di ampie revisioni accademiche.  
Non siamo immuni agli attacchi da chi possiede risorse illimitate, probabilmente non lo saremo mai, a causa delle limitazione delle reti a bassa latenza.
Link 
 
Non siamo immuni agli attacchi da chi possiede risorse illimitate, probabilmente non lo saremo mai, a causa delle limitazione delle reti a bassa latenza (la latenza non è altro che una misura della velocità di risposta di un sistema… Link)

Nell’Antisistema hai a disposizione quello che lo stesso Antisistema ti permette di usare.

In realtà, sei sempre sotto al suo controllo, anche se ti definisci ribelle, hacker, rivoluzionario, etc. perché, in realtà, “sei sempre complice”…

Sì, ho preso soldi in nero. Ma è una cosa normalissima, si fa così nella vita.
Denis Verdini, senatore e coordinatore del PdL

La prima caratteristica di una “bolla” è quella di essere ignorata pur essendo sotto gli occhi di tutti:
tutti pensano a sfruttare il momento...
Link 

Com’è possibile “liberarsi” davvero da una simile “compartecipazione”?
Diventando e credendosi autenticamente il perno centrale attorno al quale ruota tutto. Iniziando ad esserlo, inizialmente, nel proprio Io e non avendo attaccamento alcuno nei confronti di quello che ruota seducendo (compito assai arduo).

Questa è la “grandezza” con la quale abbiamo a che fare!

Allora, con estrema presenza e consapevolezza... occorre mettere a fuoco le "immagini" che giungono dall'ambiente e dalla risposta interna automatica/inconscia, perchè quell'insieme di "dati" (feedback), non sono veramente Io, ma ciò di me che secondo programmazione indotta risponde per me, come rispondendo al segnale portante Antisistemico (ping).

La "verità personale" molto spesso è  come un'isola lussureggiante nel bel mezzo dell'oceano...

Io ho deciso di ripartire da me stesso…

Dipende da me.

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com