martedì 16 aprile 2013

Da utente a Dee Jay.



In ogni situazione, ciascuno assume un contegno e un atteggiamento esterno, per sembrare come vuole che lo si creda. Perciò si può dire che il mondo è composto soltanto da maschere.
François de La Rochefoucauld


La "maschera" introduce al termine, “apparenza”; sei veicolato ad uno snodo della percezione che, se non ben saldo interiormente, rischi davvero di confonderti e di smarrirti; cioè, l’espressione è essa stessa vettore del suo significato più evidente:

discutere sull’apparenza, veicola all’apparenza – alla relatività - di ogni possibile “risultato”.

Se leggi, a questo link, le differenze nel pensiero umano a proposito del termine “apparenza”, alla prova dei secoli, ti potrai rendere conto come ogni persona sia sintonizzata su “Stazioni Radio” diverse, anche se, infine, la Massa è resa "contigua", attraverso l’esistenza di "emittenti ad alta apparenza", come il frattale delle televisioni rende molto bene l’idea.

Più ci si focalizza e più ci si rende conto (almeno interiormente e con sincerità) dell’inconsistenza del proprio “pensiero”, soprattutto se confrontato con la “sorgente d’utopia pura” che lo ha alimentato; un modello inarrivabile e percepito
solo superficialmente.  

Un qualcosa di talmente “vasto”, che riesce a bucare ogni genere di filtro fra te e quella porzione centrale di te.
Cogliere un aspetto dell’oceano e cercare di esternarlo, comunicandolo in maniera "povera", è quantomeno sterilizzante il concetto di base, il "seme" (la Natura Frattale, viene come "aggirata", pur auto esistendo, avendo compiuto "il passo più lungo della gamba". Il "modo" conta...)

Con la Poesia, probabilmente, si può cercare di “rendere l’idea”, tuttavia, la Poesia è un linguaggio sensibile e non oggettivamente comprensibile, né tantomeno utilizzabile nel contesto usuale 3d della comunicazione tra individui.

Per cui… ciò che senti, molto spesso, è "alieno" rispetto a quello che cerchi di comunicare. Disegni, così, due vie:
  • una di "fronte" a te (realtà 3d)
  • una "sopra" a te (realtà sorgente).

Da qua, il concetto di "apparenza", derivante anche dalla prospettiva dalla quale ognuno cerca di inquadrare quello che sente. Quando, questo sentire sommario, diventa anche un “credo” massivo, è chiaro che qualcosa è subentrato nel mezzo della comunicazione:

l’interesse per quello che sostieni, da parte di un certo “potere”, è sempre indice di “controllo”. Se quello che tu hai da dire, corrisponde ad un vettore della "macchina imperiale", il tuo messaggio verrà colto ed amplificato, perché in risonanza sottile con l’intento di sopravvivenza di ciò che “aleggia” attorno a te.

Il “pasto” per la Massa è ciò che la separa da se stessa ma che, allo stesso Tempo, la pungola indirettamente verso la propria riscoperta, individuo per individuo.

Nella più grande storia, la Verosomiglianza ti accompagna; questa sottile energia ti segue come un tuo fedele amico “animale”, al quale basta starti vicino per stare bene. Un giorno approfondiremo anche il discorso di “dipendenza”, al quale, forse, tu adesso stai pensando, a proposito del rapporto apparente tra umano e cane…

L’apparenza veicola al giudizio di parte.

L’apparenza è una caratteristica dell’energia polarizzata dal tuo stanziamento in lei:

il loop o il “cane che si morde la coda”.

L’uscita dal loop è “verticale” rispetto a se stessa. Triangolando anche tramite un punto esterno, è possibile rendersi maggiormente conto del "contenitore" che delimita il proprio spazio. E, molto spesso, la situazione necessita e richiede l’utilizzo del mezzo “apparente”, al fine di evidenziare una situazione che mai, a quel punto, emergerebbe alla luce del Sole.

Il mezzo più apparente di tutti è quello relativo alla propria Morte.

La Morte è lo spauracchio dal quale tutti cercano di fuggire, pur sapendo che la Morte prima o poi tocca a tutti, quindi, a livello inconscio si viene a creare una “situazione senza via d’uscita”:
tenti di fuggire per tutta la Vita a qualcosa che ti attende come ad un appuntamento fisso, a cui non potrai mancare per nessun motivo!
Per cui, “vivi una Vita senza speranza, senza via d’uscita oltre a quella della Morte”.

Ciò provoca uno scollamento tra realtà assoluta e relativa, tra te e te.

La “fuga continua” ti porta a vivere come in uno stato di precarietà, che cerchi di colmare attraverso le “certezze” derivanti dagli attaccamenti 3d.

Questa enorme apparenza, ti delimita, ti vincola ed appesantisce, caratterizzandoti anche dopo la Morte:

l’Impero del Nucleo Primo è l’intero Globo e, tu, sei la sua carta vincente, il suo ingranaggio di base, quello sul quale “egli” può sempre contare

La legge di Liebig regola la tua puntuale caduta di semitono, nel tentativo di colmare qualcosa che perde (perdi) in continuazione e che è, dunque, incolmabile, seguendo una simile prospettiva di Vita.

L’Analogia Frattale identifica questo “meccanismo”, osservando le innumerevoli caratteristiche della società umana. Come ogni altro aspetto, anche silente, tutto è scolpito frattalmente in quello che la società ha costruito attorno a sé:

le basi, il fondamento, ma… anche la frivolezza, il dettaglio all’apparenza inconsistente, parlano la stessa lingua, se tu sei in possesso della consapevolezza e della conoscenza necessaria ed opportuna per la comprensione di un simile “codice codificato” (Modo).
 
I binari lungo i quali scorre un treno, ad esempio, sono paralleli e non si toccano mai (se non indirettamente, per mezzo degli scambi). Che cosa significa? L’umanità poteva inventare ogni tipo di mezzo circolante in ogni maniera e modo. Ha sviluppato questo sistema di trasporto, non per caso, e la “forma” di quello che ha autorizzato all’emersione, reca in sé anche la fotografia interiore dei costruttori stessi. È assolutamente normale che sia così…



I binari sono paralleli perché esistono due dimensioni diverse e sovrapposte (parallele), che scorrono lungo la stessa direzione vettoriale, senza essere mai in apparente collegamento (la prospettiva dell'oltre orizzonte li unifica idealmente).


Lo “scambio” è piazzato in determinati punti strategici e ciò significa che, le due dimensioni, entrano in contatto in qualche maniera, secondo una funzione ed un senso

Ora, i binari servono per tracciare una direzione, per trasportare merci e persone e per permettere il superamento di grandi distanze per opera di una macchina comandata da umani, pagati per guidarla e controllati da un centro lontano e non apparente.

Che cosa mai significherà?
 
A te l’onore di immaginare la tua versione dei fatti, se ti va e se puoi.

È un bell’esercizio d’immaginazione:

la tua risposta, sappi, ti identifica; per questo motivo è meglio se la tieni per te.

Molto spesso serve una scossa, al fine di smuovere la propria situazione. Ne parlava anche Gurdjieff. Uno “shock” appropriato, è utile per muovere l’energia, che tende a stazionare in loop. 

Ad esempio, con un defibrillatore che cosa si tenta di fare?

Il defibrillatore determina automaticamente se è necessaria una scarica e seleziona il livello di energia necessario. L'utente che lo manovra non ha la possibilità di forzare la scarica quando il dispositivo segnala che questa non è necessaria
Link 
 
È un meccanismo. Lo vedi, anche a livello più grande o enorme?
  • un utente lo manovra.
  • un dispositivo segnala.
  • chi ha costruito la macchina? 
  • il dispositivo su quale base ragiona?
  • tu cosa ne pensi? 
  • come vedi il “bicchiere”?
Hugo Dixon: all'Italia farebbe bene una scossa dai mercati.
Per l'Italia sarebbe salutare un po' di pressione dai mercati. I rendimenti dei titoli di Stato sono più bassi che prima delle inconcludenti elezioni di febbraio. Ma, mentre i politici confabulano, l'economia brucia

Con la bonaccia dei mercati, manca lo sprone necessario per fare le riforme economiche e politiche da lungo tempo attese...
Link

Si dice “a mali estremi, estremi rimedi”, no?

I saggi: niente classi ma gruppi.
Restano però due problemi, a cui non si fa cenno nel documento: 

la sostenibilità finanziaria dell'operazione, visto che eventuali fondi europei non potrebbero coprire tutte le spese di personale e di strutture; una nuova e diversa organizzazione del lavoro, e forse anche provenienza, dei docenti e degli assistenti.
Link 
 
Tutto è, infine, vincolato alla scarsità di denaro. La sua esistenza, definita in questo modo, limita di conseguenza l’intero scorrere del “fiume” esistenziale nelle 3d.
Ciò serve per “stimolarti” nella maniera che richiede la tua stasi, derivante dalla continua “rinuncia”.
Il modello di “Libero e Sovrano Denaro” (Lsd), percepito in SPS, normalizza questa limitazione, paradossale, solo se contemplata in maniera “inconsapevole” rispetto al suo grande potenziale d’ispirazione o di "elettroshock".

Non è oro tutto quello che luccica; ma bisognerebbe equamente aggiungere che neppure luccica tutto quel che è oro.
Friedrich Hebbel

Ecco, cosa puoi leggere, nel breve volgere di pochi minuti, anche in Internet - a proposito di apparenza e suo significato - o meglio, "suoi significati codificati per strati, in funzione della tua capacità di comprensione".

Oro giù del 9,3%, è il ribasso più forte dal 1983.
Seduta drammatica per il prezzo dell'oro. Il future con scadenza giugno ha chiuso al Comex in ribasso del 9,3% a $1.361,1 all'oncia, ovvero ai minimi da più di due anni

Si è trattato del più forte calo in una sola giornata dal febbraio del 1983. 

La crescita dell'economia della Cina, il maggiore consumatore al mondo di materie prime, ha a sorpresa rallentato nel primo trimestre. La notizia ha peggiorato ulteriormente il sentiment sull'oro. Sul mercato si è scatenata una pioggia di vendite senza precedenti. I volumi di scambio hanno raggiunto un livello record. Nelle sale trading è circolata la voce che un grande investitore sia stato costretto a chiudere un'importanze posizione in margin call facendo scattare a catena gli stop-loss di molti altri operatori. 

L'oro si trova sotto una forte pressione da quando Goldman Sachs ha consigliato la scorsa settimana di venderlo. A causare il sell-off sono stati anche oggi i timori relativi ad una possibile vendita da parte delle banche centrali. Venerdì scorso Mario Draghi ha confermato che Cipro potrebbe vendere le sue riserve auree. 

La misura dovrebbe contribuire alla copertura di qualsiasi perdita sulla liquidità di emergenza che la Bce, attraverso la Banca centrale cipriota, ha fornito alle banche del Paese. I mercati temono che in futuro anche altri Paesi in crisi della zona euro possano considerare la vendita delle loro riserve d'oro.

Il prezzo dell'argento è stato penalizzato ancora più dell'oro dall'ondata ribassista che ha colpito le materie prime. Il future con scadenza maggio ha perso l'11% a $23,36 all'oncia. Era dall'ottobre del 2010 che l'argento non chiudeva a tali livelli. Tra gli altri principali metalli il platino ha perso il 4,8%, il palladio il 5,9% e rame il 2,3%.

Link 
 
È un “disastro”, dunque? Bah, continua a leggere ed osserva come esistano le due dimensioni parallele di cui sopra.

Le vendite di oro e argento fisico stanno esplodendo.
Bill Haynes è Presidente della CMI Gold & Silver Inc. e grazie alla sua esperienza ultra-quarantennale nel mercato dei metalli preziosi è considerato un esperto mondiale del settore. 
A dispetto di quanto accaduto al Comex di New York, con un forte ribasso del metallo giallo (ribasso giocato tramite posizioni corte speculative sul mercato sintetico).
Haynes ribadisce che il mercato fisico di oro e argento sono al top

La settimana scorsa abbiamo venduto oro e argento più di quanto ne vendiamo di solito in un mese intero. Venerdì, il giorno del crollo dell’oro sul mercato sintetico, abbiamo venduto tanti lingotti quanti ne vendiamo in una settimana. Molti investitori approfittano dei prezzi bassi per entrare in modo aggressivo nel mercato.
Se gli acquisti di lingotti e monete continuassero come abbiamo visto venerdì scorso, avremmo immediata carenza di metalli fisici. Potremmo assistere a una carenza istantanea dei prodotti in argento: lingotti, monete American Silver Eagle, Foglie d’Acero Canadesi. La domanda è incessante. Per le monete American Silver Eagle e Foglie d’Acero in argento siamo già in ritardo con le consegne.
La Zecca Statunitense potrebbe inanellare un record di 40 milioni di once di monete American Silver Eagle in argento se il trend d’acquisto dovesse prolungarsi.
 
Ma, anche il mercato dell’oro è in fiamme.

Questa settimana abbiamo ricevuto il più imponente ordine di lingotti in oro di un’oncia da quest’anno a questa parte. Anche le monete in oro American Gold Eagles stanno andando alla grande. E non siamo solo noi a riscontrare aumenti di acquisti, ma tutto il settore dei rivenditori autorizzati di monete e lingotti in metalli preziosi.

Vi posso assicurare che se la tendenza dovesse continuare, presto vedremmo una carenza immediata di tutti i prodotti in oro e argento, sia monete che lingotti. Nel corso degli ultimi 90 giorni, le scorte di oro detenute presso i magazzini del Comex di New York sono collassate. Si tratta del crollo più consistente in un solo trimestre a cominciare dal 2001, l’anno dell’inizio del mercato toro dell’oro.

Credo che se i prezzi dovessero abbassarsi ancora, continueremo a vedere una corsa all’acquisto. Ogni volta che oro e argento calano di prezzo arrivano acquirenti a fare il pieno

Stiamo entrando in una fase simile a quella del 2008-2009 con gli acquirenti di metalli fisici che acquistando alla grande spingeranno in alto anche i prezzi nel mercato sintetico. Il mercato fisico di oro e argento è già al massimo e se i pianificatori (manipolatori) continueranno a spingere al ribasso i prezzi, arriveremo ad avere forte carenza di oro e argento.

Il rapporto tra acquirenti e venditori è di 50 contro 1

Stiamo assistendo all’inizio di una stagione di scarsità nei metalli preziosi: 

se i governi e le Banche Centrali Occidentali continueranno con questi raid ribassisti sui preziosi, la carenza dei prodotti sommata all’impetuosità della domanda farà volare le quotazioni”.
Link 
 
Meraviglioso accostamento “parallelo” di notizie biodiverse.

Abbiamo un:
  • Mercato Sintetico e un Mercato Fisico.
Le due dimensioni si toccano in determinate situazioni, facenti comodo alla "Natura dei Manipolatori".
Che ne dici? Cosa ne pensi?
Non è fantascienza e le notizie scorrono liberamente attorno a te. Che cosa te ne farai di un simile carico d’informazioni?

Nulla, molto probabilmente. Perché occorre del denaro da investire e, vista la "crisi", tu non ne disponi. Ma se, frattalmente, troverai spunto da questo mix alchemico, appena letto… beh, potresti iniziare a vedere con altri occhi come gira il “fumo” anche alla tua latitudine
Perché tu non sei isolato dal resto, anche se credi di esserlo.
Anni fa, sugli aerei, la zona che delimitava i fumatori dai non fumatori, era apparente, ossia non esisteva una protezione o una barriera, tra le due presunte zone; il fumo circolava liberamente oltre a quella finta delimitazione, allo stesso modo dell’inquinamento, delle ceneri di un vulcano o dell’effetto delle scie chimiche. 

Ancora... i meridiani, i paralleli, i confini tra Stati, etc. non sono reali se non nel limite a cui tu dai loro "spessore", alla versione della realtà che tu autorizzi direttamente o indirettamente.
Le dimensioni sono tutte qua, pur non essendo apparenti. 

Tu autorizzi l’emersione di quella in cui sei attualmente auto installato. E ciò non significa nulla, se non che “tu sei in un luogo possibile fra i tanti, in una tua possibile configurazione”… che altro?

La limitazione o la delimitazione… sono apparenti, ma funzionali allo scopo:
nascere, vivere e “sbrogliare”, in questa maniera, il tuo “nodo esistenziale”.
Tutto ha un senso superiore. Anche se le circostanze hanno cancellato ogni prova apparente.

Anche se tu non credi più. Anche se sei cosparso di negatività.

Anche se fai parte del Nucleo Primo… o sei un ingranaggio alla sua corte.

Tutto ha un senso superiore.

Se tu ti sintonizzi su questa “Stazione Radio”, e rimani collegato… nulla ti potrà distogliere da te stesso. E, allora, sarai pronto per "andartene". Che senso avrebbe continuare a limitarsi all’ascolto? 

Meglio, sarebbe, divenire un Dee Jay della Stazione Radio.

La Sorgente Primaria è presente in tutte le realtà, in ogni manifestazione di energia. Essa è intessuta in tutte le cose come le tessere di un mosaico aderiscono alla stessa parete e, in tal modo, sono unificate

Tuttavia, non è l’immagine che unifica il mosaico, ma la parete su cui aderiscono le sue tessere

Allo stesso modo, la Sorgente Primaria dipinge un quadro così diverso e apparentemente scollegato da sembrare che non ci sia alcuna unificazione. Tuttavia...
a unificare tutte le manifestazioni non sono le manifestazioni esteriori ma è il centro interiore di energia sul quale sono posti i frammenti di diversità.

Dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.