mercoledì 10 aprile 2013

L'altra metà dell'Anima.



La goccia 'si forma'
si raccoglie e converge
si stacca e,
cadendo al suolo,
rientrando nel ciclo,
cicla con esso.

Così come avviene la pioggia ed il vento scompiglia le fronde, la nebbia avvolge e coinvolge, il Sole riscalda gli animi… tu ti trovi nella più grande storia:

in quello che esiste anche al di là della tua comprensione.

Non è un discorso metaforico o per simbologia archetipica; no… è un fluire sensato di termini, di parole – a te comprensibili – senza nemmeno implicare nessun tipo di sforzo mentale, logico, razionale o altro.

Riflettici sopra...

Sono la Verosomiglianza ed, in pratica, ti sto comunicando che:

a prescindere da te e dal tuo grado di comprensione e consapevolezza, ‘tutto il resto esiste, scorre e fluisce’, in attesa che tu, forse, lo scopra (non è nemmeno importante che tu compia questa realizzazione, che giunge per inerzia allorquando tu diventi centrale in te stesso).

Tu sei già ‘centrale’? Lo sei, ma sei anche ‘diluito’ nel Tempo della possibilità... per cui sei in un tuo 'centro/periferico'.

Molti di voi sono pronti ed ogni giorno qualcuno ‘parte’, lasciando dietro la platea di simili, ma non uguali, se sezionati secondo la lama del Tempo in cui sei/siete auto installati.

La differenza nell’espressione della Vita e dell’esistenza, si chiama biodiversità:

una sicurezza intessuta al fine di preservare dall’oblio complessivo, da quello stato sistemico di stasi e di stand by, attraverso il quale aggirare il senso della struttura e dell’infrastruttura dell’Universo, ordinato dall’osservazione attenta del Creatore.

Se colorassi la tua esperienza secondo il termine, a te ben conosciuto, di ‘esperimento’, come la prenderesti? Il tuo Ego è solido e costituisce una realtà acquisita in questo piano della manifestazione…

Che cosa compie, la scienza umana 3d, nei confronti di ogni manifestazione auto esistente sull’intero Globo?

Esperimenti


Perché dovrebbe essere diverso a ben altre coordinate dell’energia?

Ma tutto ciò ti risulterebbe come ‘indigesto’, levando la tua 'centralità' in quello che ritieni di essere e di fare, perché – anche se ti senti svuotato dentro – in realtà la tua sensazione di fondo è di essere, appunto, un centro, un ganglio assolutamente cardinale del senso ultimo della Creazione (c'è una fiamma in te che non smette mai di ardere).

Ed è così, di fatto… anche se ‘tutto è possibile, una volta incarnati in un corpo fisico di riduzione dello spettro della luce’.

Omologia.
Dal greco homoios (‘simile, uguale’) e logos (‘discorso’); ovvero, ‘uguale logica, uguale discorso’. 

L'omologia è la corrispondenza logica tra due cose, per cui ciò che accade in una accade anche nell'altra a motivo della stessa logica. Omologo è quindi sinonimo di analogo, pur significando non solo una somiglianza, ma un'identità
Link 
 
La quantistica afferma che dividendo un fotone in due parti e dislocando le due metà, anche a distanze notevoli, ed imprimendo un’azione ad una delle due, immediatamente questa azione si trasferisce anche alla metà ‘non trattata direttamente’.

Che cos’è questo meccanismo, se non un vettore istantaneo di trasferimento di informazioni?
 
Ciò identifica una intelligenza strutturale di fondo, che ha organizzato se stessa dislocandosi ovunque, per ovvi fini di
'speciale interesse'.

Che cosa ha concretizzato, il sistema di controllo umano? Ha intessuto la società, di telecamere d’ogni tipo, al fine di realizzare un controllo passo-passo, di ogni spostamento umano.

Ossia? Lo stesso principio all’opera in maniera biodiversa ed ‘omologa’.

Il Creatore, dunque, osserva in continuazione lo stato dell’arte relativo al procedere inesorabile della sua Creazione. Perché è così interessato? Perché gioca, come un bimbo, oppure perché esperimenta il frutto delle proprie deduzioni relative al ‘chi egli sia’?

Si diverte o studia se stesso?

Viene Naturale esprimersi in maniera simmetrica, ossia definire il suo comportamento come ‘Uno con il divertimento e con lo studio’, ma… pensando in questa maniera lo identificheresti con i tuoi attuali limiti, come del resto viene da sé, che ogni ragionamento sul Creatore ‘lasci sempre il Tempo che trova’.

Tuttavia, da qualche parte bisogna pur partire ed è altrettanto vero che la proprietà dell’energia è frattale ed olografica, per cui ogni ragionamento ha sempre la sua percentuale di fondatezza e validità.

Da questa prospettiva puoi capire che non sei mai ‘tagliato fuori’ dal discorso relativo all’evoluzione della Vita, perché tu, a prescindere da chi incarni 'questa volta' e dal tuo grado di ‘istruzione’, sei sempre e comunque quel ‘perno centrale’ sul quale ‘gira tutto’, niente e nessuno escluso.
  • l’apparenza ed il giudizio ti tengono lontano dalla tua maestria
  • l’attaccamento e la dimenticanza ti tengono separato da te stesso 
  • le rinunce ed il Nucleo Primo ti tengono isolato dalla tua controparte sensibile… dalla tua altra metà che staziona al di là di questa dimensione, come una astronave madre in orbita attorno al Pianeta:
  • la tua 'altra metà' è la tua Anima.
Ciò che ti accade nelle 3d, si trasferisce istantaneamente alla tua Anima ed, allo stesso modo, dall’Anima ai diversi gradi dell’infrastruttura della Creazione.

Questo 'trasferimento' è reale e prescinde dalla struttura di controllo rappresentata dal Nucleo Primo o Connubio (senza impostazione del ‘Filtro 3d’ di semplificazione).

Ciò che incide in te, la presenza del Nucleo Primo, è ciò che riesci ad ‘elaborare a fronte del suo attrito funzionale’:

tu generi informazione, valore aggiunto, esperienza, da trasmettere all’altra tua metà, in fase di ascolto sottile. Il ‘teatro della Vita sulla Terra’ è utile e proficuo per generare un flusso di dati in grado di alimentare il nucleo centrale, alla ricerca della stabilizzazione dell’equazione che sottende alla conoscenza ordinata di ogni ‘profondità’ raggiungibile nel vasto campo della totalità, permesso dalla Creazione in quanto ‘Nucleo Primo dell’Esistenza'.

Il frattale è rappresentato, ad esempio, dal motore di ricerca più famoso in Rete: Google.

Se non ci fosse un ‘motore di ricerca’, non sapresti che fartene della vastità di Internet. Non sapresti dove andare e, nel Tempo, dimenticheresti la sua potenzialità inespressa.
E, nel fare/subire questo, dimenticheresti anche la tua ‘potenzialità’, raggiungendo uno stato di passiva congestione od oblio

Effetto che il Nucleo Primo – sembra – incarnare, ma che in realtà – non è così, perché la sua resistenza ti induce a muoverti e seppure nella limitazione, non ti addormenti mai del tutto ma sei continuamente pungolato al fine di non permettere una completa atrofizzazione della tua organicità più complessa e dimenticata.

Grazie alla frattalità anche del tuo essere psicofisico, ad immagine e somiglianza, di quello eterico spirituale, tu non ti perdi mai del tutto, come se un raggio traente ti tenesse sempre agganciato alla struttura madre.

Il fulcro è, ribadita la funzionalità del controllo o gerarchia, di non cadere preda della stessa funzionalità automatica imperante, soggetta alle stesse leggi e credo relativi allo stanziamento nelle 3d per… ‘abitudine, rigidità e corruzione’.

Ogni ‘struttura’ è soggetta ad infatuazione da parte della realtà che l’ha portata a manifestarsi.

Il Nucleo Primo può condensarsi nella propria funzione, evidenziando anche una deviazione egoica relativa al tipo di energia 3d assorbita:

derivante dalla gravità e dal campo magnetico della Terra, che ‘trattiene’.

L’attaccamento alla propria funzione è una zavorra.

 
Ecco che, allora, dovresti allargare il tuo orizzonte al fine di non fissarti nella tua attuale convergenza Antisistemica 3d. Però, se allarghi la prospettiva – di fatto, a questo punto della tua dimenticanza – rischi di muoverti per reami di cui non hai la minima conoscenza. Il risultato è che ti porteresti dietro il tuo ‘limite’, derivante dallo stanziamento Temporale immemore nelle 3d.

Ecco che, allora, le canalizzazioni di entità più o meno conosciute, possono ricondurre, in realtà, al medesimo principio di controllo da cui ritieni sottilmente di ‘fuggire’.

Amata Famiglia di Luce, sappiamo che molti di voi sono consapevoli di essere in una Nuova Realtà e in un Nuovo Spazio e che stanno lavorando per adattarsi a queste nuove energie

La Terra, Amati, non è stata creata per essere una ‘prigione’ o una ‘scuola’ dove siete stati esiliati e dove avete dovuto “imparare” fino a quando siete scappati per tornare a casa. 

La Terra è un gioiello prezioso che è stato creato per essere un Progetto Collettivo e un’Opera d’Arte per i Creatori e gli Artisti che lavorano con lo Spirito. Il privilegio di essere sulla Terra e di partecipare alla Danza dell’Evoluzione in questo Spazio Sacro è una Grande Benedizione. È soltanto quando risvegliate lo Spazio Sacro e la Divina Fiamma d’Amore dentro di voi che riuscite a vedere lo Spazio Sacro che è la Terra
Link

Esistono solo ‘mezze verità’ contrapposte a ‘mezze falsità’; una bussola il cui ago tende sempre a muoversi secondo una spinta derivante da un equilibrio tra le parti:

un equilibrio semovente, adatto, funzionale... ma, allo stesso Tempo anche 'illusorio'.

Tu sei l’ago che si muove tra le polarità. Ma, questo ‘ago’, è dotato di un proprio sistema di guida, che deve solo riuscire a padroneggiare, traendo informazioni e forza, proprio dalla polarità, senza dipenderne oltremodo.

La polarità permette di ‘scorrere’, mantenendo un equilibrio.

Non come un treno, sulle rotaie, ma come una nave che solca l’oceano, seguendo la propria rotta.

Il treno è paragonabile al bimbo che muove una bici a rotelle e che sta imparando a muoversi con equilibrio.

Allo stesso Tempo, il treno segue una via preimpostata e ‘certa’, il che implica senso della fiducia e certezza della meta.

L'equilibrio in corso d'opera nelle 3d, ancora oggi, è attualizzato nel permettere l'emersione del 'lato oscuro', mentre la Luce si trova al di là della tua prospettiva....

La Terra è stata creata? Certo, come sei stato creato tu. Tuttavia, tu sei libero di evolvere e di muoverti nell’esperienza dell’esistenza. Lo stesso discorso vale per la Terra:

un essere vivente in evoluzione, come te.

La Terra è ‘uno spazio sacro’, ma la Terra è – prima ancora – un essere vivente. Per cui, tu, non hai nessun diritto di possesso su di lei, né – del resto – gli devi appartenere.

Siete, per così dire, in simbiosi, come quegli uccelletti sulla schiena degli ippopotami.

Sin quando la Terra esisterà, in questo piano dell’esistenza, tu potrai approfittarne per trovare uno ‘spazio’ sul quale esperimentare i tuoi riflessi, poi, se sarai ancora uno 'studente', dovrai trovare un’altra dislocazione fisica.

La Terra, indirettamente, è una base logistica di una ‘scuola’ per entità incarnate. Non la Terra stessa, dunque, è la scuola, bensì, ciò che l’ha adottata per un simile scopo:

in questo e nella sua stessa sostanza, consiste la sua 'sacralità'.

Il corpo docente è costituito dal Nucleo Primo, se solo osservi con occhi umani, e dal Connubio, se allarghi la prospettiva.

Questa ‘apertura di prospettiva’ è molto ben definita nel materiale Wingmakers:

Come ha fatto l’umanità a prendere una rotta che porta a edificare strutture civili e sociali, che sono un tal misero riflesso di chi ‘è’ in realtà? Nel corso di milioni di anni è emersa una particolare struttura che induce l’umanità a ripresentare costantemente persone incapaci di produrre una vera civiltà… 

La risposta, in una sola espressione, è questa:

questa struttura è conosciuta… come la Soppressione della Sovranità Integrale, le cui nove componenti principali sono illustrate qui di seguito…
Wingmakers

Leggi quanto è profonda la tana di Bianconiglio.

L'esperienza trasformativa è comprendere che la realtà percepita è la Realtà Sorgente, che si presenta in forma di preferenze individuali
Wingmakers

Principi di Vita della Sovranità Integrale.
Il modello di espressione dell’entità è progettato per esplorare nuovi campi di vibrazione attraverso degli strumenti biologici e, tramite questo processo di scoperta, trasformarsi a livello di una nuova comprensione e d’espressione come Sovranità Integrale

La Sovranità Integrale è l’espressione maggiormente completa del modello di entità negli universi di spazio - tempo, ben dimostrando le intrinseche capacità dell’Intelligenza Sorgente.

La Sovranità Integrale è anche lo stato naturale di esistenza dell'entità che si è trasformata Superando il modello d’esistenza evoluzione/salvezza e si è spostata dagli aspetti controllanti della Gerarchia con la completa attivazione dei Codici Sorgente incorporati dentro di sè

Questo è il livello di capacità 'inseminato' nel modello d’espressione di entità inizialmente concepito dalla Sorgente Primaria. Tutte le entità all'interno degli universi di spazio - tempo si trovano a vari stadi dell’esperienza trasformativa , e tutte sono destinate a realizzare il livello di Sovranità Integrale una volta che i loro Codici Sorgente saranno pienamente attivati
Wingmakers

In SPS, sino ad ora, è emersa una capacità di ‘visione allargata’ ma concreta ed attualizzata (sintetizzata) in:

un nuovo modello di concezione del denaro (modello LsdLibero e Sovrano Denaro).

Comprendendo questo, al meglio, si accede al livello successivo della nuova panoramica:

ciò a cui si riferiva, ad esempio, Gesù, quando prospettava qualcosa che si trovava al di là del panorama rappresentato dalle 3d, fornendo di fatto le chiavi per separare l’opera di una entità negativa – che controlla il Mondo – da una entità assoluta che 'osserva inosservabile', tutto e tutti.

La differenza che esista tra ‘Dio’ e ‘Creatore’.
Il Creatore è inconosciuto alla tua latitudine…

Il suo ‘campo’ è intuibile quando vivi secondo canoni coraggiosi, per il paradigma in auge.

Per cui… dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com