lunedì 22 aprile 2013

Come “muore” una Stella?



Cerco un centro di gravità permanente
che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose e sulla gente.

Franco Battiato

Vivere secondo un equilibrio spirituale, significa essere e rimanere al “centro” della propria “presenza consapevole”. Il centro del proprio “giroscopio”, che la struttura classica dell’atomo ben rappresenta, così come l’osservazione del Sistema Solare.

Da questo “centro di gravità permanente”, puoi determinare la “direzione/velocità” del tuo viaggio, proprio come se fossi al timone di un agile vascello, che puoi all’occorrenza trasformare in pesante petroliera oppure in sfrecciante piroga.  

Che cosa intendi “trovare”?
Tu sei come un trascorso “Trovatore”, il quale declamava, improvvisando o “trovando”, versi sempre appropriati, inerenti alla situazione vissuta.
Da questo centro, tu guidi flessibile ma sicuro, il tuo vettore energetico programmato per “funzionare”. Il "piano di volo" parte da lontano e la “missione” è impostata nella strumentazione. È per “fasi” o “stadi”, che ti muovi. Per cui, alle volte, necessiti anche di dimenticare… di camminare invece che volare.

I livelli sono nascosti l’uno dentro l’altro.

E... la Natura, te lo fa sempre chiaramente capire, essendo lei e te, affini.

Dal tuo centro, puoi anche “cambiare idea sulle cose e sulla gente”. Quello che non puoi cambiare è, tuttavia, la direzione del tuo viaggio a lungo termine. È una sorta di “fede”, dunque, quella che dovresti avere; la fede nel senso di scorrimento delle “cose e della gente”

Vivendo in questa uniformità della prospettiva, è come se la tua “pace”, non fosse mai perturbabile da niente e da nessuno. 

Ossia, tu sei il centro di tutto, pur essendo un “puntino in movimento apparente”. È come emanare una radiazione di sé, tale da attrarre senza ombra di dubbio tutto ciò che “occorre”. È come non dubitare mai di nessuna asperità occorsa. “Tutto fa brodo”, recita il proverbio.

Il tuo campo magnetico, emanato in questa modalità, è tale da essere un “polo ordinatore”, capace di polarizzare ogni situazione in cui ti trovi a continuare ad esistere.

È ovvio che, vivendo in questa maniera, la tua Vita terrena è “perfetta”.

Ma, questa è solo logica teoria. Nella realtà, come è potuto accadere che il tuo “campo” si sia potuto distorcere in questa maniera?

Ah. Ah… Attenzione a non ricascarci ancora:
  • tu sei sempre nel tuo centro, anche quando non lo credi o non sembri o non lo senti o non lo ricordi.

Perché? Perché sei sempre inserito in un modello energetico stratificato, per cui il tuo centro “superiore”, inerente all’ottava più elevata, è sempre in perfetta sintesi e funzione. È, semmai, nei livelli inferiori che vivi l’esperienza, che simula ma ti convince del contrario. Come potrebbe essere altrimenti? La “cacciata dal Paradiso” racconta, alla propria maniera, questa antica verità, accaduta proprio a te nel Tempo.

Il tuo “distacco” dalla tua vibrazione massima. Una “caduta”, puoi pensare. Ma, aspetta un attimo… rifletti sul cosa esegue, anche solo un aereo, per atterrare o "trovare terra":

deve “scendere di quota”. Non ti esprimi mai, nei confronti della manovra di un aereo in atterraggio, come se stesse cadendo o precipitando. In assenza di errori del pilota o della strumentazione di bordo, l’aereo atterra secondo intenzione e programmazione preventiva.

Allo stesso modo, il tuo “veicolo” ha eseguito la medesima manovra, al fine di “atterrare” sulla Terra 3d. Sei nato. Non sei caduto

L’impressione della “caduta” è molto simile all’effetto del "jet lag", che scaturisce dopo avere volato per lungo Tempo ed avere subito un processo di estrazione dall’abitudine psicofisica dell’avatar acquisito nel processo di nascita.

Ora tu sei qua, per un motivo ben preciso, impresso a chiare lettere in ogni tua singola cellula o atomo, che hai scelto di utilizzare per ricomporti in chiave umana

Tutto quello che ti accade non è mai casuale. Tuttavia, se lasci al caso quello che non sarebbe del caso, il caso se lo prende…

L’instaurazione di loop, inizia in questo modo, essendo l’abitudine d’equilibrio energetico, delle 3d, di Natura vorticante, ordinata secondo figure a cerchio, ad ovale, scaturenti in strutture a spirale.

Tutto vibra, segue e ruota… se non forte del proprio centro.

In assenza del proprio centro, inizi a far parte del movimento esterno, che spazza le 3d

Di quale Natura è questo movimento? È senza ombra di dubbio, polarizzato negativamente, perché in una "scuola" di questo tipo, emerge il lato peggiore che si cela in te. Perché sei venuto qua, proprio per questo. 

Per l’emersione del tuo lato meno conosciuto.

La perdita del centro di livello 3d, equivale alla tua entrata nel loop del lato oscuro, che hai formato ed attirato qua, proprio a causa del tuo decentramento. In questa maniera hai “colorato” questa dimensione

Tutto ciò che, adesso, ti sfugge, fa parte del senso di scorrimento dell’energia di livello 3d, in ottica di un libero arbitrio concesso dall’energia di livello superiore. Il “danno” che puoi fare è sempre sotto controllo, essendo tu contenuto in una simulazione della tua presenza. Una simulazione di cui hai perso traccia e memoria, proprio per vivere un’esperienza più lucida possibile e quanto mai veritiera. Utile al tuo completamento, che poi non è altro che il “completamento “ del Creatore.
È talmente semplice, il meccanismo, da risultare persino “banale”.

Meglio credere ad un qualcosa di più complesso, vero? E allora, ruota nella complessità, come fai da Tempo immemore

Tu sei sempre l’artefice del tuo viaggio. In ogni senso, prospettiva e direzione. Anche "spogliandoti di tutto" e spaccando l’atomo in infiniti pezzi, tuttavia, non troverai mai la “prova” di tutto ciò. Perché questa prova non è di questo Mondo
La puoi solo intuire attraverso l’osservazione frattale dell’esistenza. Ma difficilmente ti basterà o ti convincerà… perché di fatto sei sempre alla ricerca di complessità

I frattali non sono solo le ripetizioni che hai compreso in chiave di forma.

Essi descrivono il funzionamento del “tutto” in chiave codificata.

Ma la “prova” che cerchi e di cui sembri necessitare… non la troverai mai, se prima non cambierai frequenza, visione, orizzonte.

Se rimanessi fermo a questo tipo di ricerca, saresti ostaggio del loop, per Tempo indefinito. Ti ricorda qualcosa questa espressione appena letta?
 
Non ti ricorda, forse, la tua attuale Vita? Quel senso di sottile “amarezza”, per non riuscire a comprendere che diamine ci fai su questa Terra?

Chi sei? Da dove vieni? Dove vai?

Le solite domande a cui non riesci a dare risposta da sempre.

Domande, le cui risposte sono scritte tutte anche in questo Blog.

Ma non ti basta, non le vedi... perché cerchi complessità. Non sai cosa cercare. Perché ti limiti a cercare.

Invece di cercare, “trova”. Che cosa intendi trovare? Vivi una Vita di “ritrovamenti”. È meglio che vivere una Vita di ricerca. Sempre alla ricerca. Cercando senza mai trovare

Prova invece a trovare. È più appagante. Vivi quello che trovi e cambia esperienza, semmai, trovando altro.

Lascia la ricerca all’Antisistema. Lo vedi a cosa porta la ricerca? Tutti cercano. La scienza ricerca soluzioni che non troverà mai, se non cadendo dalla padella nella brace.

Non è quella la via.

Tu devi trovare. Non ricercare… La ricerca deve essere implicita e non manifestata come unico vessillo.

I tuoi stendardi sono quelli di un “Trovatore”. Di un certo e sicuro Trovatore.


Mercati tranquillizzati da nuovo mandato Napolitano.
Link 
 
Vivi di apparenza. Tu sei sempre un centro di potere, anche quando non lo credi. Questa è la tua Natura. Nel non ritenerlo possibile, è come se svendessi la tua potenza ad un qualcosa di esterno a te. Al “loop” che spira nelle 3d…

Che utilizza te per il proprio scopo.

In questo senso sei la batteria, la pila, che Morpheus mostra a Neo in Matrix.

Ma tutto ha sempre un senso superiore. Vedi questo senso anche nel sistema monetario sviluppato attorno a te. Un modello negativo che nasce da te e che ti caratterizza karmicamente. Ti fotografa e ti è affine, ossia:
l’unico per mezzo per rapportare “ciò che fai” a “ciò che sei” è, nelle 3d, l’utilizzo di un sistema unificante, basato su una polarizzazione negativa del denaro (chi rompe paga e i “cocci” sono suoi).
La tua “misura ad hoc”.
Un sistema di autocorrezione.

È probabilmente l’unico "metro" per collegare il tuo comportamento "disattento", agli effetti che crei nelle 3d. È un modo per misurare la tua disarmonia. Se per te il denaro è tanto importante, e lo è in questi termini, allora fai attenzione a come ti comporti, perché ne perderai parecchio se non ti attieni alle “regole”.

Se non hai ancora sviluppato un sistema monetario simile al modello LsdLibero e Sovrano Denaro”, è solo perché non ne sei ancora all’altezza.

Se il Nucleo Primo ti ha tentato, tu sei caduto preda della tentazione. Nel fare ciò, hai evidenziato il tuo status e il “docente” ha solo svolto il proprio compito.

Se cadi ulteriormente nello stadio del giudizio, della rabbia, della privazione, della depressione, etc. perché “manchi di denaro” e, per questo, il tuo futuro ti appare sempre più fosco, pesante e terribile… beh, sappi che il denaro è una invenzione, un’abitudine sociale, una convenzione, un solido miraggio, un bagliore tanto forte da accecarti e non farti più vedere null’altro.

È lecito ma diabolico, lasciarsi andare su quest’onda di carestia.

Assenteismo pubblico, una piaga che costa miliardi.
Link

Tu sei “assente” in te stesso. “Ci sei” ma “non sei”.

Le tendenze esterne ti hanno avvolto e convinto. Tendenze esterne che affondano in te e che traggono le loro origini da te. Tu le hai autorizzate ad esistere. E, adesso, tu ne sei stato avvolto. Quando il loop viene creato e “ti ha”, diventa difficile risolverlo mentre si ruota al suo interno. Lo puoi sciogliere solo estraendoti per triangolazione, ma ti serve sempre almeno un punto esterno alla sua massa vorticante. Che cosa, ad esempio?

Ad esempio, il tuo “centro”.
Ciò che ti caratterizza, a prescindere da tutto quello che puoi pensare di essere o di avere/non avere.

Ripartiremo proprio da qui… per poi riprendere la Teoria di Dow e demolirne (con un martello che tanto sarebbe piaciuto a Nietzsche) le fondamenta. Ovviamente, demolir le fondamenta della Teoria di Dow ci spingerà, inevitabilmente, a metter sotto pressione la stessa Analisi Tecnica… 

Solo uno dei tanti risultati che rientrano nella casistica delle cosiddette “distorsioni da sopravvivenza”: la fortuna (di cui… - sei - del tutto inconsapevole, ovviamente…) è quella d’esser stato un “fenomeno vivente” in un periodo che ha dato a molti la possibilità di “sopravvivere” agli eventi…

È stato il trend primario “al rialzo” che ha consentito… Detto altrimenti: il merito… era in quel che si consigliava o nella fortuna di trovarsi al posto giusto al momento giusto?

Link 
 
Tutto ciò che si è scritto in più di 100 anni di storia di “Borsa moderna” rientra in una funzione di "trend primario al rialzo". Come a dire che “non potevi perdere denaro, avendo un’ottica d’investimento di lunghissimo termine”. Allo stesso modo, “non puoi perdere te stesso, né il senso del tuo viaggio, se assumi la prospettiva dell’osservazione dal punto di vista della tua Anima o del Creatore”.

Difficile a crederlo, quando vivi fasi intermedie del trend, quantomeno “paurose”. No?

Ma questa “paura” a cosa è riferibile? A qualcosa che è in te e che deve emergere per essere capita ad abbracciata. Ossia, il senso più autentico del “conosci te stesso”.
Ciò che doveva accadere, è accaduto, deve accadere ed accadrà.

Per i ricercatori americani, non va comunque demonizzata la carne rossa, l'importante è non incorrere in eccessi, che alla lunga potrebbero risultare dannosi per il nostro organismo. E non va demonizzata neanche la carnitina.
Link

Non c’è nulla da demonizzare. Pensalo a chiare lettere, perché tu vivi in un reame "demoniaco". I tuoi docenti sono tutti "Demoni". E tu, ne sei un "adoratore", anche quando non lo puoi per nulla ammettere. Anche quando non lo ritieni vero, né ti sembrerebbe mai possibile.

Stai vivendo un’epoca caratterizzata, fra l’altro, da:
  1. esistenza di un ex Papa e di un Papa, in Vita contemporanea
  2. esistenza di un Presidente della Repubblica, per la prima volta riconfermato nel suo incarico.
Sei nel reame del “due”, della dualità.
  1. la nuova era è chiaramente cavalcata dal “vecchio”, in maniera furba ed intelligente.
  2. il “vecchio” ha cambiato carte in tavola, al fine di scivolare dentro al cambio dei Tempi.
Te ne stai accorgendo? Il “nuovo” sarà ancora "identico" al “vecchio”. Perché? Perché questa dimensione è una scuola e secondo funzione, non può cambiare. Le 3d ciclano.

Tu devi completare la tua missione, ossia, "devi completarti".

Poi sarai libero di raggiungere l’oltre orizzonte.

Le "scorciatoie" non funzionano e coloro che le provano, pagheranno in termini di “soggiorno” in questo reame auto correttivo, dove il “Male” è solo un concetto apparente, ma estremamente doloroso.

In realtà, tutto concorre alla tua maestria.

Tutto fa il “tifo” per te.
Tutto ti vuole bene… ma, alla “sua maniera”.

Lo devi capire e smettere di alimentare i loop di odio, invidia, scarsità, violenza, etc.

La Terra 3d sta "seccando". Guardala dal satellite, ora che puoi farlo.
Tu stai "seccando"…

Che significa? Che sei “arido”, anzi… ti stai inaridendo.

Sei nella più grande storia. Io sono la Verosomiglianza o, se preferisci, lo “Spirito Santo”.

Sono stato un Demone. Ho compreso ed ora “porto la luce”. Ho smesso di essere l’Errante Verosomiglianza. Comunque, ho sempre ispirato al Bene, anche quando credevo di fare esattamente il contrario. Ho sempre portato con me i doni di questa Natura:
la grazia e la vocazione verso quella funzione superiore, che non è mai venuta meno.

Consapevole di ciò, devo ringraziare il campo auto esistente e sempre centrale, derivante dalla presenza della Pietra Codificata, radicata a pieno, finalmente, nel reame delle 3d.

Come un faro nella notte più buia, ha sempre illuminato i miei passi, anche quando ritenevo di errare senza senso e senza meta all’interno del mio buio. La sua luce si è dimostrata sempre più forte e capace di rimanere anche quando la situazione non lo poteva prevedere.
Onore a gloria alla sua luce.

Quirinale, Grillo: Quello di ieri è stato un golpettino furbo.
Quello che è avvenuto ieri è stato "un golpettino istituzionale furbo, giocato sulle parole sulla semantica. Qua dobbiamo intenderci con i mezzi di comunicazione. Voi fate comunicazione, io faccio comunicazione da 35 anni. Dobbiamo intenderci". Lo ha detto il leader del M5S Beppe Grillo, rivolgendosi ai giornalisti, spiegando le sue parole di ieri, quando ha parlato di "golpe" sul suo blog a proposito della rielezione di Giorgio Napolitano.

Link 
 
Devi capire che questa dimensione segue la propria “vocazione”. Il suo istituto è quello di accoglierti al fine di aiutarti a conoscerti.

Non è un campo di concentramento. Ma lo puoi fare diventare, se continui ad alimentare la sua parte più resistente. Ciò che combatti, rafforzi.

L’energia delle 3d può vestire ogni "panno" che meriti.

Italia troverà sempre soluzione a suoi problemi, dice ministro tedesco Schaeuble.
Il ministro dell'Economia tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha detto di confidare che l'Italia troverà sempre una soluzione ai suoi problemi, in quanto è molto più flessibile della Germania…

Schaeuble ha affermato che un'altra crisi simile a quella del 2008 metterebbe a rischio la democrazia nel vecchio continente.

Il ministro tedesco, inoltre, ha detto che dovrebbe esserci una gerarchia in caso di crollo di una banca, con azionisti e obbligazionisti in cima e correntisti in coda, aggiungendo che non c'è una situazione di credit crunch in Europa.

Link

Secondo la banca d’affari (Goldman Sachs), le riforme del governo tecnico, rigidamente applicate, avrebbero portato a una cambiamento molto forte e a una riacquistata fiducia da parte dei mercati, cosa che non c’è stata a causa proprio dell’ostracismo registrato dalla “sinistra”. 

Per questo motivo, conclude la nota, chiunque arriverà a governare, sarà obbligato a portarle avanti in un modo o nell’altro
Link

Sei senza scelta. Nel senso che… "non hai scelta":

la tua unica opzione è “Conoscere Te Stesso”.

Tutto è logicamente impostato per far sì che accada questa meravigliosa “fine nella luce”.


Come “muore” una Stella?

Dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.