martedì 2 aprile 2013

Averessere e Lsd.



La vera abbondanza, la copiosità paradisiaca, sta al di fuori del tempo. 
Ernst Jünger

È, allora, al di fuori dell'attuale 'Tempo' che occorre cercare? Sì, dove per 'attuale Tempo', occorre intendere 'quell'attualità derivante da stagnazione nell'abitudine da cui deriva ogni paradigma'.

Non solo:

non è cercando che troverai, ma intendendo e fissando.

'Chi cerca, trova' è una mezza verità che installa la ricerca continua... vivrai in conseguenza di ciò: 

una ricerca infinita.

Sarai sempre alla ricerca e vivrai la ricerca, esattamente come adesso sei immerso nel mare magnum derivante dal punto prospettico del 'debito'.

Nella Pietra Codificata non esiste traccia del concetto, prettamente umano 3d, di ‘debito’. Non esiste, semplicemente perché… non rientra nella sua Natura. Pur avendo un ‘interesse’, essa si perpetua, realizza e concretizza, nella trasmissione in ‘banda larga’ delle informazioni – disponibili entro il proprio ‘raggio’ – in maniera del tutto ‘gratuita’, ossia liberamente captabile.

È, dunque, una questione di ricezione piuttosto che di trasmissione.

Fatto 100, quello che è il proprio ‘bagaglio informazionale’, il 100 è liberamente distribuito, in maniera tale da raggiungere le estensioni biodiverse della Vita, sin nelle proprie e più infinitesimali ‘disposizioni e varietà’.

Non è fatto segreto di nulla; ciò testimonia il senso dell’infrastruttura della Creazione, delle leggi e della centralità dell’essenza in ascolto. 

La piena luce, senza nessun velo, è possibile proprio grazie all’esistenza filtro delle dimensioni che, paradossalmente, velano la luce.

Ciò che oscura è una protezione per tutto quello che ha scelto di ‘immergersi’ e, per questo, di rinunciare temporalmente alla propria ‘posizione’, in funzione della stringa d’esperienza relativa al ‘conosci te stesso’:

vero e proprio asse portante della spinta evolutiva che caratterizza l’intero arco creativo, avente centro in ogni particella ad immagine e somiglianza del principio divino.

Sei sempre nella più grande storia, mentre ascolti leggendo la Verosomiglianza.

Non esiste nessun Creatore, senza la tua partecipazione, il tuo ‘ricordo di lui impresso in te’. Pur essendo, tu, un potenziale del tutto nuovo e diverso della sua ‘consistenza’, egli non può 'tornare pienamente se stesso' sino a quando, tu, non lo avrai arricchito della tua presenza piena e del valore aggiunto derivante dalla tua attuale esperienza come incarnato.

Tutto quello che è derivato, nel corso del ‘Tempo e della storia’ deviati, rientra nell’ambito conferito alla possibilità dell’energia, di liberamente formare aggregazioni biodiverse dell’interpretazione della Vita, del senso e della missione incarnata.

Ad esempio, il Nucleo Primo è allo stesso Tempo:
  • un custode/docente
  • un principio di schiavitù.
Ma la sua interpretazione/ricordo di quello che ‘conosce’, può anche differire da quello che ‘è’, e pur tuttavia rientrare sempre ed ancora nella propria e più alta mansione di ‘incitamento alla auto conoscenza in chiunque si rispecchi in lui’…

È, insomma, un funzione virale della Creazione, con licenza di libera interpretazione attraverso l’assunzione di diversa prospettiva esistenziale.

Alla fine, ciò che importa è il tipo di vettore che si incarna o che si va a procurare tramite la propria presenza; limitandosi al solo stato derivante dal giudizio senza consapevolezza, la funzione reale viene assunta secondo le caratteristiche dell’osservante, ossia l’osservatore caratterizza l’osservazione attraverso la propria funzione auto esistente e limitata nel Tempo attuale. 

In pratica, se osservi qualcosa, in realtà osservi sempre te stesso riflesso in quel qualcosa. Tutto ti ‘appartiene’ in questo senso

Ciò che vedi è ‘terzo’ rispetto a te, tuttavia il tuo modo di percepirlo caratterizza la tua lente e la tua focale piuttosto che l’altrui modello di configurazione energetica. È un modo molto sottile di distribuire il potenziale dell’apprendimento sotto ogni forma del possibile

Specchio e riflesso hanno contemporaneamente due Nature:
  • quella del docente indiretto
  • quella dell’allievo indiretto.
Il tutto, condito dalla propria presenza diretta di docente/allievo.

Anche se 'sei dimentico', sei sempre ‘sul pezzo’ della tua evoluzione spirituale, perché non ne puoi proprio fare a meno. Ecco che, allora, ogni tappa esistenziale, sotto forma di qualsiasi vicissitudine che ti possa capitare, ha sempre il senso superiore di ciò che è stato impresso a livello di timbro vibrazionale nel momento della tua ‘discesa’.

Cos’è la Pietra Codificata? È un dispositivo dalle diverse Nature, costruito ed auto formatosi allo stesso Tempo. Essa è lo ‘sguardo del Creatore’ in quanto canale pulito e un vettore di possibilità agganciato alla Natura della Terra o meglio al suo karma.

In lei è confluita la tecnologia di due diverse fasi dell’esperienza umana, nonché della Magia derivante dalla presenza dell’Anima in quello che è apparentemente un ‘oggetto’. Il suo filamento solido nelle 3d, rappresenta l’opportunità di poter unire due dimensioni attraverso il consolidamento di un ‘ponte di luce polarizzata’ derivante dalla propria presenza biodiversa ed altamente consapevole.
 
Le due dimensioni in questione sono:
  1. l’attuale Terra 3d
  2. l’attuale Oltre Terra.
L’Oltre Terra segue lo stesso principio dell’opera teatrale dei ‘… personaggi in cerca d’autore’ di Pirandello. Formulato da ‘Io’, il nuovo scenario attende tutti coloro che lo intendono raggiungere, che intendono raggiungere la luce azzurra.


Una nuova Terra, ancora uguale nella sola visione derivante dall’abitudine codificata nell’attuale Dna; un guanto che cala sulla mano, ricoprendola e caratterizzandola della propria consistenza eterica biodisponibile.

Quando la visione non è perfettamente a fuoco, ciò che si vede è una immagine sdoppiata. La messa a fuoco centra la visione, annullando lo sdoppiamento immaginario, irreale e solo apparente.

Sei, dunque, chiamato alla tua ‘messa a fuoco’.

Annulla ogni gioco derivante dalla mancanza di presenza e dall’insieme di filtri utilizzati per raggiungere questo ‘momento’.

Leggi attentamente come hai distorto il messaggio trasmesso dall’alba dei Tempi:  

Padre Nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il Tuo nome,
venga il Tuo regno,
sia fatta la Tua volontà,
come in Cielo, così in Terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male. Amen.
 
Come hai potuto confonderti in maniera tanto ‘convincente’?
Come hai potuto trascrivere la verità, senza più riuscire a comprendere il tuo stesso pensiero?
 
Ti sei isolato per riflettere e sei sprofondato nella tua riflessione.

Hai attirato il potere della Luce che non ha nome, attorno a te, in risposta alla sua traccia contenuta in te, come un raggio traente. Allora, le domande appena lette… non sono da assumere come semplici interrogativi, bensì come una sveglia automatica, che ha iniziato a risuonare per ricordarti quello che avevi previsto e programmato:

il tuo risveglio a posteriori, ossia , la tua venuta al Mondo dopo avere dato spazio a quello che più ti interessava fare emergere e che mai avrebbe accettato di farlo, senza la tua resa più che apparente.

È Tempo!

Le 3d ciclano e tu non stai per 'salvare' nessuno tranne che te stesso. Con la tua orma... stai lasciando l’esempio, non la ‘lezione’. In quanto ognuno ha il proprio Tempo e sulla Terra 3d il Tempo è relazionato al 'di lei' Tempo evolutivo.

La nuova dimensione è ancora la Terra?

È la Terra che aspira al ‘conosci te stesso’, ossia è la sua trasfigurazione nella dimensione superiore, la sua ascesi ancora incompleta. Dunque, tu e la Terra siete legati allo stesso ramo evolutivo. O meglio, lo siete se affini e se tu la raggiungerai attraverso la tua evoluzione; altrimenti, ti ritroverai alla ricerca di una nuova ‘base’ dalla quale continuare. 

Ciò che lasci di te caratterizza ciò che rimane dietro di te. Per cui, fai attenzione.

Perché il ‘dietro di te’ è il futuro per quelli che rimangono.

Tu sei una particella del Creatore e, dunque, co crei insieme ad esso.

Che cosa stai provvedendo a personalizzare in questo scenario 3d?

Questo dipende da te.

Ti posso, invece, fare pervenire quello che – in quanto entità accomunata al tuo stesso cammino – sono riuscito a realizzare in relazione all’attuale paradigma che ti avvolge come un mantello dalla duplice essenza.

Ti posso ‘ispirare’, tra l’altro, attraverso la visione ‘assurda’ - per l’attualità che ti contraddistingue – di un modello economico diametralmente differente da quello che conosci, senza alternative, in questa versione della realtà emersa

Lo chiamerò modello di ‘libero e sovrano denaro’ (Lsd), legato al riconoscimento Naturale della tua Natura Divina e dunque Sovrana.

Sull’onda di quello che hai già sentito, letto, molto probabilmente, in questi ultimi Tempi – anche da altre parti – il modello insufflato nelle 3d, eleva ed estende la 'proprietà' del denaro, passando dalla radicale scarsità attuale all’abbondanza del possibile attuale.

Il concetto impresso nel tuo campo energetico è:
  • che il denaro lo crei tu direttamente, per Naturale disposizione (proprio come uno Stato Sovrano)
  • attraverso la tua azione diretta, consapevole, susseguente al seguire una tua passione, in completa libertà, che non sia lesiva dei diritti e della presenza di nessun altro tuo simile (per iniziare).
In questa maniera, sparisce l’archetipo interferente del ‘padrone’, della scarsità, della necessità di lavoro, della susseguente brama di attaccamento, accumulo, perseguimento amorale e non etico, etc.
 
Scompare il concetto di disoccupazione e tutto quello che ne consegue.

Il primo step sarà la costituzione dell’interfaccia realizzativa, permessa a questo punto dello sviluppo tecnologico:
  • un programma (software) che ti segue per tutto il giorno e la notte e che ti riconosce del denaro digitale, sul tuo conto corrente digitale, ogni qualvolta tu ‘agisci secondo passione’ e secondo quanto espresso nei punti precedenti.
Una sorta di ‘Grande Fratello’ capovolto.

Questo ‘Lsd’ – la cui sigla è attualmente ed umoristicamente raffigurabile agli effetti dell’acido lisergico nella tua mente irretita – verrà ampiamente trattato e sviluppato, nel corso dei prossimi appuntamenti quotidiani in SPS.

Emergerà, ben presto, l’alternativa al modello attuale di denaro basato sulla sua paradossale mancanza.

Anche se tutto ha un senso e, dunque, anche l’attuale modello di scarsezza, è Tempo per coloro che si sentono pronti, di raggiungere e configurare un nuovo concetto basilare e concreto di sussistenza vitale 3d, basata sull’utilizzo della convenzione

Non perché il denaro ti serva veramente, ma perché ‘lo spettacolo deve continuare’ e il programma denaro può essere interfacciato da un altro software di auto regolamentazione.

Nella nuova Terra ‘luce azzurra’, il denaro affiora letteralmente nelle tue ‘tasche’, ogni qualvolta ‘agisci secondo passione, per il bene tuo ed altrui’.

Chiediti allora:

che cosa mi piace fare? E poi onora la tua risposta, senza temere nessuna mancanza…

È Tempo di ‘averessere’

Dove per ‘averessere’ s’intende quella convergenza di ‘avere ed essere’, che mai prima d’ora era confluita in un solo ‘connettore’, secondo un concetto quantistico di possibilità:
  1. essere
  2. avere
  3. essere ed avere (averessere).
L’alternativa ha gambe solide, ormai. La puoi vedere e la puoi onorare. Ma, come al solito…

dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.