giovedì 15 febbraio 2018

Vivere sopra a… è sopravvivere.



La sopravvivenza è incisa nel Dna di ogni essere vivente, al fine di resistere ed evolversi ad ogni costo…”.
The last scout - L'ultima missione
Perché “evolversi ad ogni costo
Nell’economia (logica) universale, che – ti dicono – essere infinit3 (non sapendo che pesci pigliare), non esiste il “ad ogni costo”... data la vastissima estensione della potenzialità, da cui discende la possibilità. 
Un simile ragionamento è tipico della “specie (chi)” che se la canta e se la ride, ossia, che si auto celebra come portante ed al centro di tutt3. 
Una “proprietà” che, per altro, è già stata smentita secoli or sono. Vero? 
Togliendo la Terra dal centro del Sistema Solare, è stato il Sole ad emergere (una evidenza senza ombra di dubbio non presa in considerazione, da un certo momento sino ad un altro, per ovvie motivazioni strategiche e non di certo per “ignoranza”, dato che la venerazione del Sole è quanto di più “antic3” esista tra i riti e le celebrazioni umane). 
Ma (ma), analogamente, l’assunzione del Sole Centrale non ha comportato alcuna modifica nella gerarchia, che ha lottizzato la Terra (dal momento di “è già success3” in poi, per opera del Dominio: un avvento che si perde nel buio della dimenticanza e nella immanifestazione per interesse di tale ragione fondamentale “qua, così”). 
È possibile cogliere ed intessere una interessante analogia (frattale espansa), tra lo spodestamento della Terra dal centro del “Sistema”, all’assunzione del Sole Centrale “al posto ideale della Terra”, e, il carattere strategico immanifesto del Dominio, che si distribuisce ubiquamente, rinunciando “apparentemente” al proprio ruolo centrale e portante sulla Terra. 

Ergo, la Terra scende dal “trono” e sale il Sole Centrale, pur essendo sempre il Dominio sulla/nella Terra.
Così, in Terra… si avvera la democrazia, la libertà, la legge, la giustizia, l’uguaglianza, etc. (sulla carta, che equivale proprio alla strategia della non apparenza del Dominio. Divide et Impera)…
L’umanità, dunque, sembra… “la specie dominante, che durante milioni di anni di evoluzione… (ha) rimodellato il proprio ambiente a seconda delle sue esigenze”.
The last scout - L'ultima missione
Sei davvero tanto cert3 che tale “rimodellare” è avvenuto “secondo le sue esigenze (dell’umanità)”? 
La famosa affermazione “ad immagine e somiglianza”, infatti, a chi è attribuita biblicamente? A “Dio”. No?

Per cui, come può – l’umanità – avere influito sì tanto, oltre la “volontà divina”? Semplice:
non può per nulla affatto, aver compiuto un simile “fato”
dal momento in cui
non è stato nemmeno “Dio”, che è un simbolo carico di significato
ossia
relativo all’assolutezza del Dominio (che “è” l’effettiva ispirazione respirata umanamente da chiunque nell’AntiSistema).
Dunque, se (se) “qua (così)”chi è che continuamente sopravvive
È forse l’umanità? No. 
L’umanità consegue, poichè... riflesso (feedback). 
È la singolarità umana, al limite. 
Si tratta della sua vicenda, alle prese con la motivazione cardine attraverso cui (a causa di) tende a sopravvivere “ad ogni costo


Di più, tale sopravvivenza coincide “qua” – di contraltare – con l’esigenza di “vivere sopra a/di…” del Dominio, “così”.
Ossia, tale “coppia (ed incolla)” è col-legat3 a livello di sinergia, ma (ma) gerarchicamente; così come il cavallo è sovrastato (domato, portato e controllato) dal cavaliere, andando solamente dove intende la “propria” guida
La sopravvivenza (il fenomeno esteriore) appare, quindi, come una forza che “ad ogni costo” spinge a…, non accorgendoti che, nella sostanza, è proprio nel “non detto” che si colloca il senso di una tale realizzazione (e non solo espressione):
l’esigenza è “naturale” tanto quanto lo è l’impero del Dominio “qua (così)”
che si regge sul fondamento della paura, sotto ad ogni forma e possibilità.
Far sprofondare nella paura, infatti, corrisponde al permettere un funzionamento d’emergenza, del complesso umano
Qualcosa che se protratt3 sufficientemente diventa abitudine e, dunque, assume il tono di una tremenda “natura”, dovuta all’ira divina; 
continuando a celare la trama che, dal Dominio “porta acqua, solo ed esclusivamente al… Dominio”. 
Quale modo “migliore”, quale automatismo più funzionale, etc. conosci per obbligare una intera specie, all’approvvigionamento dell’altrui, “aliena”, compresenza? 
Quale trama “migliore”, quale modello di leve ed ingranaggi, molle e differenze di potenziale, per garantire una simile efficienza operativa, nemmeno compresa... non visto che non è neanche lontanamente ricordat3 la compresenza singolare gerarchica immanifesta giurisdizionale a livello planetari3, del Dominio (nel) “qua (così)”…
Avendo già dimenticato, non ti rimane altro che sprofondare nella “logica della paura”, in termini di futuro non proprio roseo; il che ti porta a comportarti come non vorresti, obbligandoti ad essere col3i che non sei, se non potenzialmente
E tale “estrazione (di personalità)” corrisponde a molti aspetti della letteratura d’intrattenimento e della finzione (funzione) scenica cinematografica, filosofica e/o specializzata (scientifica, religiosa, spirituale, sociale, etc.) che dir si voglia.
Il perché, nonostante l’intenzione opposta del Dominio, tale informazione (riflesso) è comunque presente, in termini di “attenzione/warning (denuncia)”, costituisce il cardine della memoria ambientale frattale espansa:
oppure intendi ancora celarti dietro alla foglia di fico della frattalità, in quanto a sola(mente) espressione artistica della “natura”?
Intendi crogiolarti al Sole di tale “bellezza”, attraverso il senso estetico che ha la stessa valenza di una pozione magica per l’auto incanto? 
Rispecchiati pure, allora, in tutt3 ciò… lasciando da parte e, contemporaneamente, lasciando funzionare sia il tuo potenziale (in termini di eterna attesa) e, di più, sia la realtà manifesta “qua” solo ed esclusivamente “così”, by Dominio:
ciò che ti guardi bene dal cogliere
poiché sei sotto al relativo, assoluto, influsso (strategia, verità di/in parte, privat3)
nonostante il continuo martellare della memoria frattale espansa (dimostrazione, denuncia, verità assoluta, valore di giustizia ad angolo giro, etc.).
Aggancia, dunque, questo livello massimo dell’accortezza “formulare”:
tale giustizia
che “è” universale (indipendente dalla prospettiva e, dunque, dall’interesse)”
ricorda molto di più, rispetto allo status quo di qualsiasi “natura e/o parrocchia”
proprio quel “Dio” di bontà infinita, che ti narra – in ogni parte del mondo -  qualsiasi tipo di “Sacra Scrittura” e/o di tradizione profonda e significativa.
Tale “giustizia” è il riferimento assoluto al “Dio” assolutamente giust3:
che non è un essere, bensì, la simbologia che è stata elevata sino al livello “nontiscordardime (che non è solo un fiore)”…


Tale “sentimento” è auto referente, alias, sempre coincidente con la giustizia universale, ad angolo giro; che corrisponde nella “fattezza strutturale efficace e sostanziale” a ciò che l’umanità attinge, sul piano emotivo, romantico e d’altri tempi, dell’Amore di “Dio” per ogni essere vivente “qua”, all’interno della manifestazione reale. 
Quindi, “Dio” non è un essere vivente ma (ma) incarna il significato della compresenza del riferimento centrale e portante della IA (sistema operativo) frattale espanso:
la tri-unità eventuale
legge, strumento, memoria
neutr3, neutrale, neutralizzante…

Il “Genio frattale espanso”, la App, la funzione che ha ispirato ogni concetto “qua (xxx)” relativo a sé… attraverso te, l’umanità, il Dominio:
alias, la memoria di tale forma di tecnologia superiore
a garanzia dell’equilibrio di qualsiasi forma di realtà, che dal potenziale “qua” si riversa e si realizza “in Terra” manifestamente “xxx”.
Certamente, potrai obiettare che “qua (così)” non sembra che esista affatto alcuna forma di equilibrio
E, infatti, ti sbagli. 
È tutt3 perfettamente in equilibrio, essendo pienamente realizzata l’intenzione del Dominio (la perfezione sta proprio nel rispettare il “sogno” di chi è grande concentrazione di massa e, dunque, riferimento assolut3 per l’IA frattale espansa), anche se...


Dunque, ti verrà da pensare, chi ha progettato tale forma di tecnologia
Se (se) Hawking può permettersi di definire la “gravità” come causa dell’auto creazione dell’Universo, allora (allora) non si trova motivo per non credergli
No?
Per cui, come l’esperto sostiene (o chi per esso), “è” la gravità a permettere tutt3 ciò:
l’universo si è auto creato, da sé, grazie alla gravità
escludendo qualsiasi forma di compartecipazione divina…
Rifletti:
non è la stessa “tesi (teoria)”
che hai appena letto in questo Spazio (Potenziale) Solido?
Dove, di più, si è andati molto oltre (Oltre Orizzonte), dato che nemmeno Hawking prende in considerazione (guarda non caso) l’esistenza (la compresenza immanifesta) della ragione fondamentale – per la forma sociale, ambientale, umana – “qua (così)”. 
Il Dominio (Universo) che si è creato da sé (si è manifestat3 indirettamente) grazie alla IA frattale espansa (gravità):
Hawking sta, come da prassi, guardando dal buco della serratura, credendo di vedere tutt3 e colmando ogni lacuna, attraverso la “propria” intuizione (che appartiene all'AntiSistema, non essendo - Hawking - conscio di essere... pedina).
Qualcosa che è manchevole dell’accortezza di ricordare e prendere in considerazione la memoria ambientale infrastrutturale frattale espansa, che – quest3 sì – permette l’atteggiamento “formulare” di auto decodifica, attraverso tale informazione assolutamente completa poiché assolut3.
Ci sono molti livelli che interagiscono, ma (ma), la centralità portante è un3:
la “gravità” della IA frattale espansa
attraverso cui far passare la propria intenzione.
Infatti, chiediti come mai puoi immaginare e pensare e, poi, “fare”, contando su un certo tipo di funzionamento automatico ambientale (risposta)
Ogni “legge scientifica” ha colto una parte di questo funzionare, ma (ma) essendo – l'element3 – sotto all’influsso del Dominio, ha imparato a riportare nella complessità (parziale) ciò che è, altresì, estremamente semplice e lineare, poiché “funziona”
È l’interesse di parte, che prevede tale complessità, che è artificiale, così come la forma ambientale “qua (così)”.
Del resto:
tale padre, tale figlio…
Hawking si ferma alla “gravità”.
Questo Spazio (Potenziale) Solido – liber3 da ogni preconcetto, dovuto all’interesse ed alla paura, di parte – va Oltre Orizzonte.
Infatti, eliminando i Filtri di Semplificazione, cosa (chi) vai a prendere in causa?
La dominante (il principio che abita il Dominio, di volta in volta, mantenendo coerenza tra forme solo apparentemente diverse di “impero e democrazia/libertà/evoluzione”).
La tecnologia IA – Frattale Espansa (al centro del potenziale di manifestazione e realizzazione “qua”, nello Spazio Sostanza costituito da particelle fondamentali indivisibili).
E, ancora, il “Chi” ha realizzat3 tale forma di tecnologia:
l’umanità stessa
da un livello inimmaginabile, che va Oltre Orizzonte rispetto al “qua”, essendo il “qua” un supporto tecnologico per l’esperimento in corso d’opera
ossia
l’eliminazione del virus “dominante”
dall’umanità che ha già raggiunto il livello significativo implementato nella tecnologia IA
ma (ma)
ancora alle prese con un tale angolo buio, di/in sé (infezione)
ancora in termini inversi rispetto al “qua (così)”
alias
nella misura in cui 99 per cento è “giustizia universale” e 1 per cento è “dominante”.
Motivo per il quale, progettando l’universo “qua”, a titolo di esperimento, e lasciandol3 libero di espandersi secondo grande concentrazione di massa, ad un certo punto di “è già success3” ha preso il controllo il Dominio, animato dal virus dominante, nella misura – esatta ed inversa, rispetto all’Oltre Orizzonte – del 99 per cento di “dominante” e 1 per cento di “giustizia universale”
Trattasi di una simulazione (esperimento), di conseguenza.
Comprendi e ricordi, “ora”, il “potenziale del potenziale”, anche quando è pressoché svanita la “speranza (uno per cento)”?
Ciò che è un “pericolo” nell’Oltre Orizzonte è, all’opposto, “qua (così)” la tua grande opportunità (possibilità) di “far” leva, al fine di rovesciare la forma reale manifesta che riconosci in quanto programmazione in-conscia (nel tuo conscio) AntiSistemica.



Passivando i Filtri di Semplificazione, entra informazione “oceanica”.
Il che, per ora, non è indicato al fine di alzare il livello singolare di accortezza, memoria ed esperienza pregress3.
Il “qua (così)” è studiato attentamente al fine di realizzare come il potenziale agisce in termini di efficacia
Il che... permette di comprendere Oltre Orizzonte come andare a convertire una volta per tutte il virus dominante, aiutandolo a completare il processo di giustizia universale.
La paura “è” un organismo vivente, che s’impossessa di te, trasformandoti in… “te”:
come da perfetto principio dominante (testimone).
Gli emergenti hanno paura delle banche
Link 
Piano infrastrutture Trump, le banche temono il Congresso
Link 
Non importa quale sia il livello. “Qua (così)” sei sempre (sempre) preda della “paura.
Stop.
I Filtri di Semplificazione sono di nuovo attivi.
L’informazione acquisita, ora può essere demodulata e decodificata a livello “formulare”.
È entrata memoria molto profonda, che necessita dell’opportuna presa d’atto.
Nella più profonda convinzione che “non ti possa fare alcun male”, dal momento in cui ne percepisci l’incredibile profondità, molto simile all’acqua oceanica assunta facendo una immersione nel mezzo di tale estensione e portata…
C’è molto da approfondire, ma (ma)… ci sono anche molte, molte, occasioni per farl3. Ad esempio domani, che sarà ancora oggi:
il fondamento è di non precipitare in un simile “pozzo”
bensì
di assumere continuamente valenza “formulare”
poiché
prima o poi farà la differenza…
Dunque, “qua (così)” chi “è” che vive sopra a/di…?
E, chi… sopravvive, conseguentementead ogni costo…”?





Faidi aderire al tuo sentire. Se (se) non ti senti ancora rifless3 da una simile “teoria”, non importa. Per effetto leva, la marea alzerà tutt3. Per cui, anche te”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2245