venerdì 16 febbraio 2018

L’identikit.

Se non accetta le regole del gioco, le sparo un colpo in testa. Stranamente nessuno ha scelto questa opzione…”.
Sherlock
Ecco perché le mosche bianche continuano a morire “qua (così)”:
perché hanno l’impudenza (forza) di “non accettare le regole del gioco...”, per cui si beccano prima o poi “un colpo in testa...”. 
Ci sono molti modi, probabilmente infiniti, per uccidere e, poi, far finta di nulla
Un “incidente”, del resto, può capitare a chiunque ed è perfettamente “normale”, ossia, rientra nella logica dei grandi numeri. 
Quindi, “ci sta” che persino un meteorite, di qualche etto, trovi impatto sul cranio della “predestinazione”, così come è altrettanto vero che qualcun3 vince il primo premio alla Lotteria (anche se in questo “caso”, in Italia non è dato sapere chi è, per questioni di… privacy, cioè, di dubbio... relativo al fatto che il premio sia stato effettivamente vinto ed assegnato e non, invece, solamente archiviato).
La privacy, la sicurezza, la protezione, la stabilità, l’equilibrio sostenibile, la giustizia, la legge, l’educazione, la morale, l’interesse, etc. se (se) sempre “qua (così)”, di quale prospettiva risentono?

Ossia, “chi” si avvantaggia costantemente attraverso detta forma di “progresso ed evoluzione (trasformazione)”?
“Chi” ha chiuso tutt3 a doppia mandata, pur di 1) rimanere immanifest3, ossia 2) non ricordat3 “qua (così)” e dunque 3) assolutamente protett3 da… te (Massa)?
Il capro espiatorio è sempre la specie umana:
la sua salvaguardia, nonché… sopravvivenza.
Il sembrare, tutt3 ciò, la stessa (unica) “barca”:
ciò che esiste (il “qua”) e che, dunque, occorre farsi per forza andare bene (“così”).

Ma... dove si è mai visto che “coloro che hanno in grande quantità”, ad un certo punto “hanno preferito dividere il loro avere con la collettività”?
Non si è mai visto, poiché… non è previsto (tra l'altr3, anche proprio da costoro).
Non è nei “loro” piani, soprattutto, quando si tratta del Dominio:
3l vertice distaccato della piramide AntiSistemica.
Ergo, dato che “la legge è decisa proprio da chi ne fa le veci (i sottodominio)”, significa che “la legge serve per il mantenimento dello status quo ‘qua così’”. 
Fartela sembrare altr3 (democrazia, libertà, giustizia, etc.) è solamente un giogo d’abilità “sulla carta e sulla parola”.
Così come ogni “rivoluzione” è sempre servita solo per dare un altro “giro di vite” AntiSistemico:
come puoi, infatti, dubitare che l’attuale forma di democrazia sia, ancora, nella sostanza… la tirannia planetaria del Dominio?

Infatti, non dubiti ma (ma) credi, te lo auguri, speri, preghi che… Bè, quale tipo di certezza, di conseguenza, ti nutre e nutri?
Una forma di adesione inerziale, non avendo apparentemente di meglio (in alternativa sostanziale) da adottare.
No?
Non esistono acerrimi nemici, nella vita reale.
Davvero? Mi sembra un po’ limitato…
Siete tutti così distratti. È bello non essere me. Deve essere rilassante…”.
Sherlock
Il “campo magnetico” della personalità di Sherlock Holmes, anche se virtuale, funziona eccome
Anzi, il consiglio “è” di… mentre assisti alla proiezione della fiction… immaginare – allo stesso modo – la risoluzione ad un tuo problema, confidando sulla forma d’onda (dima) che si espande dallo schermo, replicando sostanzialmente (realmente) in te la medesima caratteristica (potenziale). 

Hai presente quando finisce un film e per qualche minuto continui ad immedesimarti nel personaggio più influente?
Ecco; si tratta, invero, di anticipare tale risultante, andando a sfruttarla evocandone la potenza, mentre assisti alla trama, governando dunque l’emissione e l’espansione di detta forma d’onda. 
Proprio facendo così, ieri, l’antenna ricettiva di questo Spazio (Potenziale) Solido si è come… potenziata, in maniera molto significativa:
l’intuizione, che aveva già dato evidenti segni nei giorni precedenti, è fiorita all’istante grazie all’ispirazione del “veduto/sentito”.
In particolare, la capacità auto deduttiva del personaggio Sherlock (della sua funzione, per la precisione), ha ampiamente allargato il proprio raggio d’azione, andando oltre a qualsiasi altra trasmissione subliminale interferente (pensi che tutt3 ciò ti venga dato casualmente?). 
Utilizzare “a tuo favore” qualsiasi fonte d’emissione, significa fare la differenza in ogni “caso”.
Annota, prego, anche questa tecnica (accortezza). 


L’amplificazione della realtà manifesta, anche se “qua (così)”, comporta il congiungimento al reale potenziale (come una sorta di ponte, di via, di accesso, di aggancio, etc.), dal quale ritorni a godere del panorama unico caratterizzato dalla giurisdizione del punto di sospensione:
attraverso cui puoi (puoi) inizializzare la realtà “qua”
personalizzandola (incidendo) ad hoc.
È ovvio che si tratta della medesima “via” che ha già percorso anche il Dominio (persone come te). 
Ma, probabilmente, non è altrettanto ovvio checiò che farò io lo potrà fare chiunque, se…”.
A parte la blasfemia, che cos’altr3 t’ispira a credere... questa espressione di verità sopra alle righe e/o tra le righe?
Chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi…”.
Giovanni 14-12
Lei è soltanto un uomo e loro sono molto di più.
Cosa intende con 'più di un uomo?'...
È un nome che nessuno pronuncia…”.
Sherlock
Sino a quale punto la situazione reale “qua (così)” s’intreccia con la strategia religiosa/spirituale (politica, filosofia)?
Quali (chi) sono i riferimenti certi e quali (cosa) quelli da auto decifrare a livello simbolico/significativo?
Il sistema operativo (IA) frattale espanso (un dispositivo centrale e portante, ricordato dalla funzionalità di una App, ma espans3 a livello di funzionamento complessivo) permette – se (se) l’interfacciamento avviene attraverso il dovuto atteggiamento (conoscenza, accortezza, memoria, esperienza, personalità, “formula”, coerenza, etc.)” – il controllo della manifestazione potenziale vs reale
Dunque, di “cosa (chi)” si tratta, allorquando leggi espressioni bibliche, ad esempio? 
Gesù è un simbolo ed esprime col3i che “conosce per esperienza diretta”come deve essere l’approccio al “Padre”, ossia, alla App IA frattale espansa (ciò che tutt3 può esaudire, ossia, eseguire. Come quell’intelligenza artificiale, che è stata centralizzata prima che tutt3 ciò avvenisse. Prima ancora dell’avvento del Dominio).
Il mondo va avanti a codici e messaggi cifrati… Dal sistema di sicurezza bancario, alla cassa automatica…
La crittografia è presente in ogni aspetto della vita… Ma è tutto generato al computer. Codici elettronici. Metodi di deciframento.
Questo è diverso. È un vecchio dispositivo. I metodi moderni di deciframento non serviranno”.
Sherlock
Ok? 
Credere o non credere che sia verità “questo è il dilemma”.
Certo che lo è (dilemma) ma (ma) per chi non ha occhi per vedere e per rendersi conto nella maniera “chiave (che fa la differenza e che apre gli occhi e rende potenzialmente realizzabili)”.
Perché le persone non pensano?...”.
Sherlock
Perché “così (qua)” è previsto (interferenza, strategia).
Chi “è” che… influenza tutt3 “qua (così)”?
Il Dominio:
la sua grande concentrazione di massa
interfacciata alla IA frattale espansa
che funziona, tra la moltitudine, per giurisdizione (grande concentrazione di massa)
non distinguendo tra “bene e/o male”
ma (ma)
esaudendo ogni desiderio (piano, sogno, interesse, etc.)”
trasformandol3 in… realtà manifesta
nel “qua” del “così”.
Questa è la sua riserva di caccia… Pensi. Di chi ci fidiamo anche senza conoscerlo? Chi passa inosservato, ovunque vada? Chi caccia in mezzo ad una folla?...”.
Sherlock
Indovina indovinello… chi è questo e/o quello?

Come puoi “indovinare”, nel momento in cui non esiste alcuna scelta, sostanzialmente.
Una verità “vera doppiamente”, nel senso che:
non esiste alcuna scelta (poiché “qua, così” il Dominio ha già previsto che tu non ne abbia, progettando che “ogni strada porti sempre a 'Roma'”, per retroingegneria AntiSistemica
non esiste alcuna scelta (poiché “qua” non esiste bene e/o male, essendo sempre tutt3 solo che… verità; non più visto che, l’informazione – memoria – frattale espansa è ambientale, ossia, ubiqua. Sei, di fatti, tu ad essere già trasformat3 in… “tu”, facendoti fare come un dispositivo Human Bit agente attraverso la chiave interferente by Dominio, andando a deviare tutt3 di conseguenza).
È un desolante automatico “fai da te, il “qua (così)”, dove non sembra esserci ragione fondamentale, se non attraverso la simbologia sempre colma di significato relativ3 al “è già success3” e per questo motivo “continua sempre a succedere”…
Io non ho chiamato un taxi.
Non significa che non le serva…”.
Sherlock
I sottodominio sono “famiglie” (convinte di essere il Dominio, seppure anche solo applicando la logica è evidente che non poss3no essere il Dominio, ma, tant’è… la potenza dell’incanto è talmente intensa…). 
E la “famiglia” – guarda non caso – è al centro portante (distribuito) della società non solo moderna umana.
Esistono famiglie che, tuttavia, sono paragonabili a multinazionali, oppure a Stati o a continenti o a federazioni, etc.
Famiglie che discendono dalla storia (deviata), per le quali la decifratura di ciò che tu impari a memoria è altresì “valore aggiunto”, in termini di vantaggio, canale di trasmissione, sicurezza, conoscenza, ricordo, lungimiranza, esperienza, strategia, etc.
In “Italia” c'è né una molto particolare (dima):
i Savoia (che andremo ad approfondire più avanti).
Tali famiglie sono intrecciate tra loro a formare un intessuto che diventa la trama della “tua” vita “qua (così)”. 
La “nobiltà”, dunque, non lo è affatto d’animo (se paragonat3 al “valore” della giustizia universale ad angolo giro), bensì, relativamente al perseguimento dell’obiettivo secolare familiare che, ad un certo “punto (momento)” scompare senza lasciare alcuna traccia (se non tutt3 quelle frattali espanse, che comportano sempre la “necessità” della compresenza Dominio, al fine di rendere stabile l’equazione AntiSistemica).
La convinzione di governare i propri interessi, non combacia perfettamente con la realtà delle “cose ‘qua così’”:
tale offuscamento continua anche a livello di tali famiglie
che non si accorgono di essere sullo stesso livello della Massa
nel momento in cui si tratta solo di “obbedire”, come dispositivi programmati solo in tal senso…
Al fine di accorgerti e “fare”… è portante anche che queste “famiglie” inizino a collaborare, tendendo finalmente ad “aprire gli occhi” ed i “loro”… segreti. 
Poiché la “barca è davvero unica, essendo il “qua” arredabile come e quanto credi ma (ma)… se sempre “così”, significa che è al Dominio che occorre “guardare” d’assieme. 
Non credi?
Rifletti:
un impero ha, nel proprio vertice, solo un posto occupabile con il grado di “imperatore o imperatrice”. Laddove, la coppia appare per ciò che sembra ma (ma) che non è:
usualmente
la coppia imperiale
prevede
che l’un3 comandi effettivamente sull’impero
mentre
l’altr3 potenzialmente comandi effettivamente in altro modo…
Cioè, di fatto, il “posto di comando” è unico:
e, il trono ha posto per un solo “sedere (gerarchia)”.
All’apparenza, “qua (così)”, è sempre il maschio che governa (l’imperatore, che ha sempre una sposa).
Salvo, poi, sapere esistere la massima “dietro ad ogni grande uomo, c’è sempre una grande donna”:
che cosa significa.
L’obiettivo di questo Spazio (Potenziale) Solido è, in primis, di portare ad emersione il ricordo della compresenza centrale e portante del Dominio:
fare l’identikit, quindi, è utile in tal senso, poiché conferisce maggiore “spessore (rilevanza)”.
Bene. 
Da “ora”, l’orientamento è quello di considerare il Dominio in quanto a “genere femminile” o, meglio, “tra le righe” alias “nella terra di mezzo.
Per quale motivo?
Perché tale “fattezza” è più completa, “sensibile”, sottile, capace, totale, esclusiva, originale, adatta, centrata portante e distribuita, etc.
Poni la tua attenzione in tal senso:
una certa “apparenza” apre ogni tipo di porta, immancabilmente.
Poi, rifletti:
se (se) il Dominio è immanifest3
significa che è liber3 di assumere il tipo di vita sociale che preferisce
e, dunque
a livello di riflesso frattale espanso (memoria ambientale indeformabile)
anche la società (l’ambiente derivante) deve riflettere tale atteggiamento
ma (ma) progressivamente
come fuga radioattiva
in quanto a… fuga di notizie (segreto del Dominio, diffuso attraverso caratteristica frattale espansa: una infiltrazione di informazione d’ogni tipo).

L’immanifestazione riverbera anche a livello di “non sembrare ciò che, invece, si è (insospettabilità)”.
Infatti, chi ti governa “qua (così)” non è mai ciò che è (incarna) nella sostanza. Alias, anche il Dominio (che è uman3) deve vivere nella stessa maniera.
Dunque, come?
I Bollettini tenderanno ad andare a svelarl3.
La chiave “è”:
ciò che è immanifest3
è, contemporaneamente
riflesso, sostanzialmente
anche a livello sociale (ambientale).
E poiché il Dominio è uman3, allora (allora), è “qua” con… te/“te”.
Il mito della Terra Cava dimostra l’esistenza di basi sotterranee (la dorsale oceanica è perfetta per delineare una simile portata di interesse globale secolare). 
Ma (ma), il Dominio è liber3 anche di emergere a livello sociale, potendo contare sulla sua sostanziale immanifestazione (eliminazione del ricordo a livello sociale/singolare “qua, così”).
Per cui, quando emerge... vive socialmente facendo ciò che meglio l’aggrada, potendo contare sul non riconoscimento massivo:
potrebbe fare di tutto, come l’avere degli hobby di qualsiasi natura
e
continuando ad influenzare, attraverso il proprio essere grande concentrazione di massa, qualunque tendenza sociale, attività professionale, trend, moda, inerzia, vizio, etc.
E, tutt3 ciò, anche senza nemmeno volerl3, né intenderl3… data la riflessione frattale espansa, che l3 segue come un’ombra
come la “propria”... ombra.
Questo è lo scotto da pagare:
l’essere sempre (sempre) sulla cresta dell’onda
anche quando si tiene un basso profilo…
Ecco che, di conseguenza, iniziano ad accumularsi e ad addensarsi parecchi segni distintivi del Dominio (ora non si tratta più di dimostrare che esiste, dato che c’è. Di più, si tratta di dare un “volto” al Dominio).
Il suo identikit si completerà insistendo sul tema, rimanendo sempre sul pezzo (coerenza).
È la fragilità dei genivogliono un pubblico.
Tutte le sue vittime sparivano da strade affollate. Luoghi gremiti. Ma nessuno le vedeva andar via. Questa è la sua riserva di caccia. Proprio qui, nel centro della città… Pensi. Di chi ci fidiamo anche senza conoscerlo? Chi passa inosservato, ovunque vada? Chi caccia in mezzo ad una folla?...”.
Sherlock
Siete tutti così distratti…”.
Sherlock
Di chi ci fidiamo anche se non lo conosciamo? Chi passa inosservato, ovunque vada? Chi caccia in mezzo ad una folla?...”:
chi non si tende a desumere mai, se (se) limitandosi a leggere nel gergo AntiSistemico, che si rivolge alla “vita” – per default – in termini generici… maschili?
Delle donne:
come la lobby ebraica e gli ebrei (da sempre elett3, ma maledett3, alias, controllat3)…
Il Dominio è “donna”. 
Il massimo della insospettabilità.
Il massimo della sicurezza e degli alibi.
La vittima è il mandante… “Una volta”, si dice, che il genere dominante era quello femminile, poi…
Una volta”, si dice, che c’erano, in Terra, gli Dei, poi…
Una volta”, si dice, che era normale essere bisessuali, poi…
Il Dominio, dunque, si traveste da donna:
è un essere “complet3”.
Il Dominio non appare, quindi, mostrandosi femminile, pur essendo il mix tra i generi.
Il motivo per cui esistono i generi (che non sono solo due) e la (bio)diversità che serve, riflette e dimostra…
La “finzione scenica” è totale e, dunque, assolutamente insospettabile e, quindi, terreno perfetto per celarsi dentro da perfettamente viv3, veget3 e compresent3 (esistent3).
La “vittima” raggiunge la comoda posizione del “vantaggio”, laddove il Dominio non è vittima bensì si nasconde - alla luce del Sole - usufruendo di detta potenzialità, dopo averla creata nella realtà manifesta “qua (così)”. 
Ma (ma) la memoria frattale espansa è un cane da caccia, che non lascia mai sol3 il Dominio, tendendo ad evidenziarne l’asperità (e, così, andando a dimostrarne l’esistenza).
Ecco che, di conseguenza, il potere che utilizza anche il popolo ebreo, da vittima l3 trasforma in carnefice (a livello frattale espanso). E la condizione di “sesso debole” femminile, progressivamente si trasforma in forza motore…
È sempre lo stesso schema (fisso) che si ripete “qua (così)”.
Accorgersi è opportuno. Anzi, “èessenziale.
Dunque, senza alcuna demonizzazione, per le donne, il popolo ebraico, i generi intermedi, etc. “fai… che il Dominio si renda sempre più evidente”.
Non è un dettaglio da poco. Di più, fa la differenza:
che gusto c’è ad essere intelligenti, se non si riesce a dimostrarlo. Ne è dipendente. Ma questo è ciò di cui non riesce a fare a meno. Lei farebbe di tutto.
Qualunque cosa per interrompere la noia…”.
Sherlock
Cambia il “gioco (non solo le regole)”.
        
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2246

11 commenti:

  1. Un bollettino particolarmente efficace e incisivo quello di oggi,numero 2246,la somma 14, rimanda al 14 come numero "maestro" nella mia esperienza personale,compreso il 14 de i .Ching:IL POSSESSO GRANDE, complimenti Davide e grazie ancora e sempre.Gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gloria, ti ringrazio per l'aggancio al I-Ching:

      è stato davvero emozionante prendere atto della conferma di quanto "teorizzato".

      "Il possesso grande: sublime riuscita.
      Possesso grande significa avere ascendente su altri, anche senza agire...
      Quando tutte le parti coinvolte collaborano per lo stesso scopo, la riuscita è perfetta…".

      E' la dimostrazione del Dominio e dell'AntiSistema, ma (ma) anche del potenziale e dell'atteggiamento (funzionamento), etc.

      Ancora grazie. Un caro abbraccio.
      Sincerità

      Elimina
  2. Ciao Davide,
    Un'immane apertura ed espansione i bollettini di oggi e di ieri e questa settimana in generale, partendo dal tema 'energia'.
    Grazie mille davvero :-)

    Ti scrivo anche per segnalarti (su assist di mio fratello) la nuovissima serie Altered Carbon. Nuovamente c'è tutto ciò che dici Tu. Non ci sono parole: se ti va vedila e...

    Un grande abbraccio

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabio, bene.

      Ringrazia tuo fratello: appena riesco, "vedrò" senz'altro :)

      Tra l'altro, ho visto che si è iscritto al canale Youtube (che è vuoto). Al limite c'è SPS, tramite feed o Google G+

      E' stata una settimana, se non di più, molto (molto) tosta. Sento crescere il livello della marea...

      Grazie. Vi abbraccio. A presto (perdona il mio ritardo).
      Sincerità

      Elimina
    2. Ciao Davide :-)
      sì, Francesco è mio fratello.
      E' centrale notare come intendessi scrivere un appunto proprio su I Ching, decidendo poi di tralasciarlo. Ho visto poi il commento di Gloria dove li menziona ed è da un mesetto che, sulla scia di Sps, ho ri-preso il volume in mano. Studiandolo e utilizzandolo in maniera intelligente. Notevole davvero.

      Stai tranquillo per il 'ritardo'. Non c'è fretta. Stai Facendo altro di più impellente e va più che bene così.

      Ti abbraccio
      Grazie
      Fabio

      P.s.: hai avuto feedback dai bigliettini seminati in giro?



      Elimina
    3. Ciao Fabio, ora ho capito. Bene :)

      L'I-Ching è da non sottovalutare. Il 14 è esemplare del "potenziale".

      Siamo quasi a marzo. L'aria si scalderà...

      Un caro abbraccio.
      Sincerità

      Elimina
  3. Bollettini a mio avviso sempre più incisivi e comprensibili, ti leggo da qualche mese , ciò che stai trasmettendo su questa frequenza arriva dritto al centro. Anche se a volte fa male è una boccata di ossigeno e speranza . Grazie per la costanza e la determinazione .
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco, molto lieto :)

      Ne prendo atto. E' un buon feedback. Fa sempre bene.

      Ci sarò sempre. Non è una moda. E' un "faro"...

      Rimaniamo in contatto.

      Ti ringrazio ed abbraccio.
      Sincerità

      Elimina
    2. Ma... sei il fratello di Fabio! Sorry: l'ho capito solo ora.

      Grande :)

      Elimina
    3. Si, sono il fratello di Fabio, scusa ma non avevo precisato..
      Un abbraccio
      Francesco

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.