sabato 1 maggio 2010

Responsabilmente Lorenzo.





Due “citazioni” dallo splendido album “Safari” di Lorenzo Jovanotti. Ed una "perla" finale del suo illuminato pensiero.


Mezzogiorno
La foto della scuola non mi assomiglia più
Ma i miei difetti sono tutti intatti
E ogni cicatrice è un autografo di Dio
Nessuno potrà vivere la mia vita al posto mio
Per quanto mi identifichi nel battito di un altro
Sarà sempre attraverso questo cuore
E giorno dopo giorno passeranno le stagioni
Ma resterà qualcosa in questa strada
Non mi è concesso più di delegarti i miei casini
Mi butto dentro vada come vada
Siamo come il sole a mezzogiorno baby
Senza più nessuna ombra intorno...baby
Un bacio e poi un bacio e poi un bacio e poi altri cento
Teoricamente il mondo è più leggero di una piuma
Nessun filo spinato potrà rallentare il vento
Non tutto quel che brucia si consuma
E sogno dopo sogno sono sveglio finalmente
Per fare i conti con le tue promesse.

Safari
La notte ha mille porte
e nella testa c'è una città intera
che soffia e che respira
che soffre e che ti attira
sempre più dentro
sempre più al centro
sempre più in mezzo fino a che non lo distingui più il confine
tra la tua pelle e il cielo
tra quello che è a pezzi è quello che è intero
la notte ha mille occhi
credi di guardare e sei guardato
sono tempi "rock'n roll"
che si resta senza fiato
cadono i record alle olimpiadi
tutto si supera in un secondo
e in ogni mondo c'è dentro un mondo
che ha dentro un mondo che ha dentro un mondo
ci sono armi nei supermercati
e mettono i "beep" nei vaffanculo
ci dicono continuamente che nessuno è al sicuro
ma questo lo sapevo già
e non è mai stata una buona scusa
per barricarmi dentro casa
la tele accesa e la porta chiusa
safari
dentro la mia testa
ci sono più bestie che nella foresta.


La terra vista dallo spazio è una palla
azzurra e silenziosa
ma se ci vivi ti rendi conto
che è tutta un'altra cosa
niente combacia ci sono crepe
e dalle crepe passa un po' di luce
che si espande nell'universo
prendi tutto quello che ti piace
ho "diamanti sotto ai miei piedi"
ho un oceano dentro alle vene
ognuno danza col suo demone
e ogni storia finisce bene
Safari
dentro la mia testa
ci sono più bestie che nella foresta.


Penso positivo
Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa
che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa
passando da Malcolm X attraverso Gandhi e San Patrignano
arriva da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano.

 

2 commenti:

  1. E lui, Lorenzo Cherubini, è "un diverso", normale pensatore di pensieri che sono, che dovrebbero alla base di ciascuno di noi, noi, ma quanti siamo?, che abbracciamo le sue parole, normali, in un mondo che ci misconosce, attratto da stelle che non brilleranno mai, se non di mestizia e indifferenza.
    Complimenti Davide
    Gavino

    RispondiElimina
  2. Caro Amico,
    credo che stiamo vivendo un'epoca di enorme cambiamento. Per adesso questo cambiamento è "strisciante" e non è facile per le "mosche bianche" tenere duro; credere, andare avanti sulla strada illuminata dal cuore. Eppure il movimento è molto avanzato, infatti il 2012 è una fine ma anche un inizio, segno che il "lavoro" si è compiuto in tutti questi anni che credevamo essere solo di attesa.
    Quindi sono molto "positivo perchè son vivo", proprio come il nostro grande Amico Lorenzo!
    Grazie a te Amico :)
    Torna a "battere" questa rotta verso lidi tutt'altro che indifferenti...
    Un abbraccio...
    Buona Vita

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.