giovedì 19 aprile 2018

Il ricatto nell’aria è una essenza.



La Posta Elettronica Certificata (Pec) è la trovata industriale, affinché tu prenda atto che devi pagare per ogni servizio “offerto” anche in Rete:
ovviamente, si tratta di una proiezione sul cosiddetto “futuro”, dopo avere introdotto gratuitamente ogni prodotto (servizio, utilità) – attraverso la comodità di Internet (il bus vettoriale ad hoc) – nella piena lungimiranza (senza “tempo”) che il “destino” riserverà in termini di destinazione d’uso, programmazione, dell’indotto privato informatico globale.
Trump abolisce la neutralità su Internet:
le aziende pagando avranno un servizio più veloce
Link 
Quante promesse avrà fatto Trump?
Quelle portanti sono, però, tutt3 ciò che “deve” a chi lo ha fatto eleggere.
Che ti aspettavi, del resto. 

Il “qua (così)” è un immane business “indimostrabile”, seppure lo sai poiché lo “senti” e pur tuttavia non “credi” di poter fare niente, dato che non sai nemmeno da dove iniziare. 
Ovvero, qualsiasi sia la tua intenzione di… devi passare forzatamente da qualche entità, organismo, istituzione, fondazione, movimento, ente, associazione, etc. 
Pena il non avere alcuna voce in capitolo. 
Così facendo, tale “toc toc” equivarrà sempre ad una appartenenza e, di fatto, significherà subire quell’auto disinnesco che si avvale dell’assorbimento del colpo iniziale (sulla spinta della “rabbia” più che motivatrice ed energetica), trasformando, convertendo tutt3 quanto in un qualcosa di indirett3, rappresentat3, deviat3, attutit3, etc. 

Un fenomeno causale, che richiama immediatamente la somiglianza essenziale con talune tecniche che sai far parte delle arti marziali;
effetti leva che utilizzano la forza altrui, al fine di drenare energia di spinta originale, deviandone lo spirito in maniera tale da finire a terra perfettamente schi... enat3.
Oppure, credi che l’associazione consumatori sia realmente dalla parte della verità sferica
Oppure, che... un qualsiasi tribunale della giustizia di Stato, o qualche avvocato o qualche studio legale, sia significativamente dalla tua “parte”?
Ma (ma) non avevi smesso conBabbo Natale
Allora ne sei ancora dipendente. 

Quando “crescerai”, una volta per tutte? 
Sei nell’AntiSistema (democraticamente, ognun3 può chiamare/riconoscere/ricordare come meglio crede, vuole, intende, preferisce, la realtà manifesta ordinaria, anche se esiste una imposizione ferrea sancita attraverso il fermo immagine dell’abitudine nella convenzione imposta come se non fosse assolutamenteuna imposizione, ma come se tu l3 respirassi nell’aria, credendo di non farne proprio a meno). 
E, nell’AntiSistema (il nome più consono, al fine di evidenziare chiaramente che “non si tratta del presunto Sistema”), le cose vanno esattamente e solo… così.
Cioè, in quale modo?
Bè, vanno nell’unico modo possibile, poiché previsto “qua (così)” da… chi, non esiste; c’è.




“Dio”? Na. 
Da chi... l’immagine significativa “Dio” testimonia di esserci (è una traccia evidente, soprattutto se “senti” dal livello “formulare”, che contempla la presa d’atto frattale espansa).
La compresenza immanifesta strategicamente, dominante:
il “motivo” di ogni ricamo, intreccio, trama, intessuto, etc.
“qua (così)”
la forma sociale, ambientale, umana
assolutamente causale
ovvero
avente scopo, senso (unico), significato, valenza, destino, etc.
nonché valore relativ3 (alla dominante).
Queste “parole (chiavi)” costituiscono la quadratura del cerchio:
la pietra filosofale, il Sacro Graal, la verità (sferica), etc.
E se (se) non sei d’accordo è “solamente” perché sei (nel) “qua (così)” (AntiSistema) sotto ad incanto (possessione):
non c’è altra possibilità
nemmeno impugnando la legge, ricorrendo al passe-partout del cavillo, dell’avvocatura, del denaro, della scienza, della religione, della spiritualità applicata, delle droghe, etc.
In parole spicce: 
devi fartene al più presto, una ragione.
“È”, infatti, “così (qua)”.
Ma (ma) non si tratta di una fuga, di fuggire, di ascendere, di scappare, etc. No.
Si tratta di accorgerti, ricordare, fermarti, condividere (“Fare”), di modo che… “qua” ma non “così”:
nel mondo, non del mondo
In/da quest3 Spazio (Potenziale) Solid3, c’è verità (giustizia) sferica e s’emana coerenza attraverso tale punto di sospensione (luce). 
Non una prospettiva, bensì, panorama unico, giustizia ad angolo giro, nella totale assenza di inclinazione, declinazione, sezione. 
Qualcosa di essenziale, che riassume l’intero scibile dominante e l3 esorcizza attraverso l’utilizzo di un solo termine:
AntiSistema (il “cestino” che c’è ai piedi della tua scrivania)…
È nell’aria il ricatto ambientale, a cui sei sottopost3 h24, stazionando bovinamente credendo che “tanto che ci posso fare?”.
L’umanità è assolutamente variegata, intrecciata, resa complessa, bio-diversa, separata in casa, divisa e suddivisa, amministrata in toto, etc. poiché ha smesso di credere che può fare qualcosa da essa stessa, senza ricorrere a qualche rappresentazione virtuale della stessa intenzione che la scalda ogni volta che pensa da casa propria, nella presunzione di sicurezza che la caratterizza separandola illusoriamente attraverso le mura domestiche, o davanti ad una tazzina di caffè al bar, prima di entrare in ufficio a lavorare. 

Chi crede di non avere alcun padron3, è un'illus3. 
La borghesia imprenditoriale dipende esattamente come qualsiasi altra singolarità “qua (così)”. 
Già, sostanzialmente, anche il solo fatto di pagare delle tasse allo “Stato”, è indicativ3
Anche se, molto sottilmente, qualcun3 “è” lo Stato, molto più che la moltitudine presa d’assieme. 
Non importa, dal momento in cui si versa anche solo un euro nelle casse sociali.
Non importa, nel momento in cui, poi, qualcun3 ha modo di recuperarlo (con gli interessi) dalle medesime casse.
Non importa, poiché… “è” significativ3.
Così come non importa, “ora”, se non comprendi, non ti accorgi, non ricordi, etc. di che cosa (chi) si tratta… dato che, ugualmente, il “è già success3” continuerà ancora e per sempre a succedere, sino a quando tu…
“Qua (così)” si è fatt3 della complessità la forma più rappresentativa della realtà manifesta, non importa se in tema sacro o profano: 
più semplicemente (a livello di analogia frattale espansa)
puoi renderti conto (realizzare) che lo schema è fisso, data la “dima (ragione fondamentale)”
che unica mente
i-spira tutt3.
Da “a monte” si concretizza il “a valle”, ricoprendo (opportunamente) di “nubi perenni” la cima della montagna più alta:
quella senza… cima
non visto che… le “nubi” l3 ricoprono, come uno scudo di protezione.
Così, la piramide ha il vertice distaccato e la società ha la Massa, che crede di mandare la propria rappresentanza al potere (vertice apparente dell’edificio troncopiramidale), senza accorgersi del trasformismo (“nube”) che muta la pioggia in neve, il vapore in pioggia, la neve in acqua, l’acqua in vapore, il vapore in… nubi, etc.
L’economia è circolare e ti è stata caricata in “spalla”, così non ti puoi fermare (che è la decisione più sensata che tu possa prendere “qua, così”), pena la paura che la Spada di Damocle (il cielo che ti possa cadere in testa) possa porre fine a tutt3 “ciò che hai (e, non, che sei)”.
Quindi, sei stat3 trasformat3 in col3i che difende la Terra, seppure nella versione AntiSistemica. 
Ergo: 
chi stai proteggendo attraverso il tuo “lavoro (impegno)”? 
Hai solamente l’impressione di… ma (ma) sostanzialmente non tiene banco alcuno dei “tuoi” discorsi relativamente a futuro, pensione, serenità, responsabilità, etc. 
Di fatto, sei in un bacino unico che ti auto manutiene nella forma di ricatto più subdola:
quell3 di cui non ti rendi più conto, respirandol3 d’assieme all’aria.

Fmi lancia l'allarme debito, record a livello mondiale.
Il Fondo monetario internazionale ha lanciato l'allarme debito:
nel mondo ha raggiunto "massimi storici, al picco record di 164.000 miliardi di dollari nel 2016, equivalente al 225% del Pil mondiale...".
Nel suo Fiscal Monitor, il rapporto pubblicato oggi nell'ambito degli Spring Meetings in corso a Washington, negli Stati Uniti, l'istituto ha spiegato che "il mondo è più indebitato di 12 punti percentuali rispetto al picco precedente raggiunto nel 2009, con la Cina che fa da capofila"…
Link 
Nota bene:
il mondo è più indebitato…
Ergo
Con chi, tutt3 il mondo è indebitat3
Come diamine fai a non renderti conto? 
Si tratta di un impianto. 



Credi che sia come (non) pensi che si formano i temporali? 
Credi che non ci sia un senso, un significato
Credi che la meteorologia sia una scienza esatta, che si basa – dunque – sulla casualità delle spinte e delle correnti locali e non locali? 
Sai... se (se) la Terra smettesse di ruotare, il clima verrebbe meno, dato che non esisterebbe più alcuno spazio climatico, per come l'intendi ora. 
La spinta di rotazione perpetua, permette illusoriamente di credere che esistano delle leggi… con la scienza (deviata), che osserva e rende misurabile tutt3. 
Quindi, stai guardando ma (ma) non stai vedendo o, meglio, non stai più “sentendo”. 
Non stai dando retta a ciò che l’intelligenza frattale espansa (che non è solo la mente, ma ogni parte di te) “è” ed indica sempre senza alcuna sosta:
il significato.
Che cosa (chi) significa l’esistenza del debito?
Che cosa (chi) significa l’esistenza del mondo indebitat3?
Come può chiunque essere indebitat3, con chi?
Infatti, il debito non coinvolge tutt3 allo stesso modo.
Il debito è di più una possessione (nel significato) che in ogni modo, coinvolge tutt3, però.
È ovvio, logico, è verità sferica che:
esiste un livello distaccat3 da tutt3 il resto (tutt3 il resto... nel quale sopravvivi “qua, così”).
Un livello che non è un’altra dimensione. 
Una realtà (“qua”) nella realtà (“così”)
Una solida certezza che non è filosofia, teoria, ipotesi, etc. 
Piuttosto, una utopia (come dovrebbe essere) è tale vena di certezza, a cui ti accosti e che non accetti, causalmente (essendo preda dell’AntiSistema).
Dimentichi sempre, ogni volta. Lasci perdere. Tendi ad ignorare.
Pontifichi attraverso il giudizio.
Realizzi che è ver3 e/o non è ver3, in base a…?
Come ragioni? Cosa pensi? In base a “cosa”, ti muovi?
Secondo quali idee? E perché?
L’informazione è sempre bastevole, se (se) ti applichi a livello “formulare”. 
Anzi, ti accorgerai che ce n’è addirittura troppa, essendo ridondante. 
Per cui, fai attenzione. Percepisci. Accorgiti. Renditi conto.
Ricorda. “Senti”…
Sei tu. Non sei, “tu”.
"I Paesi con un debito pubblico elevato sono vulnerabili a un'improvvisa stretta delle condizioni finanziarie globali che potrebbe alterare l'accesso ai mercati e mettere a repentaglio l'attività economica...".
Deficit e debiti alti, inoltre, "aumentano la profondità e la durata di una recessione, perché i governi non sono in grado di avere a disposizione lo spazio fiscale necessario per sostenere la crescita...".
Vitor Gaspar, direttore del dipartimento degli Affari fiscali del Fondo monetario internazionale, ha commentato:
"i Paesi devono evitare politiche fiscali pro-cicliche che rischiano di esacerbare le oscillazioni economiche e di aumentare il debito pubblico...".
Pur prevedendo che "il rapporto debito/Pil in generale scenderà nel corso dei prossimi cinque anni in circa due terzi delle nazioni...", Gaspar ha avvertito che succederà solo se i Paesi manterranno i loro impegni.
Nell'anticipare che in quasi tutte le economie avanzate il debito scenderà, l'esperto ha posto l'accento su un'eccezione:
gli Stati Uniti.
Per lui e per il Fondo "è meglio evitare stimoli inutili quando l'attività economica sta già accelerando...".
Link 
Al Fmi, del resto, piace dettare condizioni non contrattabili:
succederà solo se i Paesi manterranno i loro impegni...
è meglio evitare stimoli inutili quando l'attività economica sta già accelerando  (la recita implica la negazione dei fatti. Gli stimoli hanno salvato capra e cavoli, alias, il modello bancario e l'ideale finanziario speculativo, sul cui fondamento si sorregge l'intera comunità umana globale. Quando verrà meno? Mai, sostanzialmente... essendo artificiale ogni conseguenza che scambi per realtà manifesta).
Si tratta di un ricatto ambientale, perpetrato attraverso l’aria. 
Per mezzo di… tutt3. 
Di modo che “tu” non possa mettere in dubbio, ciò che “credi di non essere all’altezza di comprendere”. 
La situazione è complessa, poiché resa “così (qua)”.
La scienza utilizza un linguaggio espert3, che non riesci ad auto decodificare da te in te. Ovvio, perché… è strategic3 che continui ad accadere.
Come puoi forse (forse) renderti conto, ad ogni discorso/ambito “manca” sempre la ragione fondamentale:
il perché.
Del resto, in qualcosa che prende in considerazione il binomio “causa/effetto”, come può ris3ltare la ragione fondamentale “a monte”? 
Semplice:
non può esistere, seppure c’è
Grecia, bando per vendita quota maggioranza Hellenic Petroleum.
La Grecia ha avviato un bando di gara internazionale per la vendita di una quota di maggioranza della società di raffinazione petrolifera Hellenic Petroleum, la cui privatizzazione è uno degli elementi cardine del programma di bailout del Paese.
L'agenzia greca per le privatizzazioni ha reso noto che non venderà meno del 50,1% e che gli investitori interessati devono inoltrare le manifestazioni d'interesse entro il 18 maggio.
Link 
La Grecia deve vendere i propri “gioielli (asset)”, dal momento in cui è costretta dagli accordi (bailout) per la “riforma” del debito pubblico e del Paese (ovvero, da ciò che ha dovuto firmare con coloro che l’hanno “salvata”, durante la grande crisi – procurata - che l’ha messa in ginocchio, finanziariamente e a conseguire).
Un “branco” che, internazionalmente, è sempre assetato di sangue altrui; che organizza perfette imboscate che il lignaggio espert3, anche greco, non può non capire “come funziona”.
Ok? 
L’élite greca pensa “non possiamo farci niente”, per cui s’illude di salvare il popolo greco, nella sostanza, salvando se stess3.
Tutt3 è apparenza (che cela solida realtà) ma (ma) soprattutt3 “è” significato:
memoria.
Nel momento in cui questi stramaledetti olandesi sono arrivati e hanno detto che erano bianchi, voi siete diventati neri…”.
American Gods
Del resto... gli schiavi neri erano venduti dai loro “fratelli” neri; il popolo ebreo è stato sacrificato (in olocausto) dal potere finanziario internazionale ebreo; gli aiuti alla popolazione, che giungono in qualsiasi luogo, vengono rubati dai funzionari aventi lo stesso sangue, etc.
Di che cosa stiamo parlando?
Di un'immane “approfittarsi”:
un dato di fatto che significa (senza giudicare ma “sentendo”)
solo una “cosa”
l’esistenza di una ragione fondamentale
che, se non è evidente
allora (allora) “è” immanifesta (secondo strategia).
La famiglia sono coloro con cui sopravvivi, quando devi sopravvivere, anche se non ti piacciono affatto…”.
American Gods
Esattamente.
Per cui, non esiste alcuna “famiglia”, se non quell3 che discende dalla dima dominante e che, dunque, tende a dominare attraverso se stess3, per conto terz3, però. 
Sì... perché, non esisterà mai (mai) un potere assolut3 che accetta di dividersi con qualcun3, anche se si tratta della “famiglia”. 
In ogni struttura dis-organizzat3, “qua, così”, esiste un solo vertice, nonostante ogni legame ed ogni patto anche non scritto, quindi, descritto dalla legge. Il potere assolut3 esiste e l3 ritrovi nella figura di “Dio”, che rappresenta proprio tale verità sferica.
“Dio” è un principio che pone tutt3 sotto/dentro al proprio “ricatto”, di riflesso… dato che è informazione ambientale, relativ3 a 1) “è già success3” e 2) continua, perciò, ancora e per sempre a succedere. 
Il punto 3) è tra le righe, ossia:
continuerà sempre a succedere (funzionerà) sino a quandoessendo potenziale, verrà “arrestat3”.
Qualsiasi motore AntiSistemico si alimenta di “qualcosa”. 
Ergo:
dipende (essendo controllo).
Dunque, è sempre (sempre) arrestabile. Ricordi?
Francia, Alto consiglio boccia "fraternité" nel motto nazionale.
Non "diritti dell'uomo" ma "diritti umani" e magari trovare un sostituto alla "fraternité" del motto nazionale, ad esempio "solidarietà" o "adelphité" (termine di uso scientifico che indica comune origine) al posto di fratellanza.
Questi suggerimenti figurano tra le nove raccomandazioni formulate dall'Alto Consiglio all'uguaglianza tra donne e uomini (Hce) e pubblicate oggi, che esorta a cogliere "l'opportunità di migliorare l'uguaglianza tra uomini e donne come principio fondamentale dell'organizzazione dei poteri pubblici e della nostra società..." in vista dell'annunciata revisione costituzionale…
Inoltre l'Alto Consiglio esorta a "garantire" la condivisione del potere in modo equo, ad esempio scrivendo "la legge garantisce" - e non più "favorisce" - pari accesso di donne e uomini ai mandati elettorali e alle funzioni elettive…
Link 
Tutt3 apparenza, quindi.
Oppure, pensi che sia un cambiamento sostanziale?
Ti è sempre stat3 dat3 tutt3 ciò che “volevi”. No?
Ora sopravvivi in democrazia, ma (ma) si tratta sempre (sempre) di sopravvivenza.
L3 “senti”?
Giappone, governatore antinucleare lascia per scandalo sessuale.
Uno dei principali oppositori politici del ritorno massiccio del Giappone all'energia nucleare, il governatore di Niigata Ryuichi Yoneyama, si è dovuto dimettere oggi dopo che un settimanale l'ha accusato di aver pagato studentesse universitarie per avere sesso.
Yoneyama è stato eletto nel 2016 governatore della prefettura di Niigata grazie alla sua opposizione al riavvio della centrale nucleare più grande del mondo, quella di Kashiwazaki-Kariwa, chiusa dal 2011 dopo l'incidente di Fukushima.
La sua vittoria di misura nei confronti del candidato sostenuto dal governo di Shinzo Abe, che spinge per il riavvio delle centrali, fu una sorpresa.
Medico 50 enne, non sposato, secondo il settimanale Shukan Bunshun avrebbe pagato delle ventenni per avere favori sessuali. Una ragazza 22 enne, parlando col giornale, l'ha definito un "buon cliente".
"Ho deciso di dimettermi per evitare ulteriori turbamenti e per assumermi la responsabilità delle mie azioni…", ha detto ai giornalisti, inchinandosi in segno di scusa di fronte alle telecamere.
"Non sono riuscitoad affrontare la questione nucleare che consideravo essere la mia missione storica…".
A Kashiwazaki-Kariwa ci sono sette reattori nucleari. Il sito è ampio 4,2 milioni di metri quadrati.
Link 
Di quale “scandalo” si tratta? Di un ricatto, senz’altro.
50 anni, non sposato, che fa sesso con maggiorenni.
Denunciato attraverso un “settimanale, dal momento in cui era contrario alla riapertura della centrale nucleare più grande del mondo, dopo l’esempio di Fukushima.
Non sono riuscito… ad affrontare la questione nucleare che consideravo essere la mia missione storica… = non me lo hanno permesso.
Cade segreto: ex modella Playboy può rivelare relazione con Trump...
Link 
Per una società, (preparata ad arte) come quella Usa, non fa alcuna differenza tale comportamento. Semmai, vende bene
E Trump non ha la “portata” di Yoneyama.
Chi ha finanziato ogni guerra, da entrambe le “sponde”?
Chi ha interesse a…? 
Per chi lavorava (era dipendente) anche Yoneyama? 
Il Governo, chi è?
A chi appartiene, nonostante il patriottismo giapponese? 
Dai. Non fare sempre, “così (qua)”. 
Segui il flusso di denaro e dopo un po’, non ti ritroverai da nessuna parte. Sarà come se non avessi più terra sotto ai tuoi piedi. A quel punto, tornerai indietro, con un po’ di paura in più, lasciando perdere
Un po’ di… “creatività”. 
Ne hai a bizzeffe, del resto.
Ma (ma) non la utilizzi mai, controcorrente, se non sembra esserci nulla che promette un “guadagno”.
Non ti senti pres3 in giro? 
Da quando “il vento spira in altra direzione”, improvvisamente, sono comparsi motori elettrici dalle performance che ti hanno sempre sottaciuto
Certo, il problema erano le batterie. Vero?
L’approvvigionamento energetico. 
“Cosa” che in men che non si dica, è stat3 risolt3. 
Segno che “è giunto il nullaosta”. 
Quindi, “segno che esiste un interesse che blocca tutt3 ciò che non promette di essere proficuo”. 
Ovvio che dal punto di sospensione dominante, tutt3 ciò è… come assistere ad uno spettacolo (varietà), dato che la situazione è perfettamente in pugno a livello sostanziale (le persone devono pure avere la libertà di muoversi).
Ovvio che, di conseguenza, tutt3 ciò è architettat3 dal potere sottoDomin3, che si approfitta della situazione, credendosi al comando di ogni operazione “qua (così)”.
Automobili Pininfarina PF0, primi disegni dell'elettrica da 400 km/h
Automobili Pininfarina ha… confermato gli obiettivi prestazionali dell’hypercar elettrica:
accelerazione 0-100 km/h in meno di 2 secondi, da 0-300 in meno di 12 secondi, la velocità massima sarà di oltre 400 km/h, mentre l’autonomia di oltre 500
A supportare questi obiettivi c’è sicuramente tutto il know-how acquisito in questi anni dall’esperienza in Formula E… in cui c’è ancora un po’ di Italia, visto che i motori elettrici delle monoposto indiane sono costruiti da Magneti Marelli…
Automobili Pininfarina che ricordiamo essere un marchio a totale partecipazione finanziaria di Mahindra & Mahindra Ltd…
Link 
Esiste ancora la “famiglia Pininfarina”? Fisicamente, sì. 
Anche se si tratta di una rappresentanza della proprietà indiana…
Lo stessa “sorte” è già toccata anche all’Italia, in quanto Stato che appartiene ad altr3.


Papa: importante insegnare ai bambini a fare il segno della croce
"Avete capito bene? Insegnare ai bambini a fare bene il segno della croce. Se lo imparano da bambini lo faranno bene dopo, da grandi…".
Così Papa Francesco, durante la catechesi tenuta per l'udienza generale a San Pietro.
"La croce… è il distintivo che manifesta chi siamo:
il nostro parlare, pensare, guardare, operare sta sotto il segno della croce, ossia sotto il segno dell'amore di Gesù fino alla fine.
I bambini sono segnati in fronte.
Fare il segno della croce quando ci svegliamo, prima dei pasti, davanti a un pericolo, a difesa contro il male, la sera prima di dormire, significa dire a noi stessi e agli altri a chi apparteniamo, chi vogliamo essere…”.
Link 
se lo imparano da bambini lo faranno bene dopo, da grandi…
la croce… è il distintivo che manifesta chi siamo:
il nostro parlare, pensare, guardare, operare sta sotto il segno della croce
significa dire a noi stessi e agli altri a chi apparteniamo
È molto meglio lasciare stare ogni riferimento all’Amore, allorquando si allude ad una “appartenenza” e ad una riprogrammazione delle generazioni.
Così come “appartenere” non sta assolutamente bene con “chi vogliamo essere.
Ti stanno mentendo spudoratamente e probabilmente lo fanno senza rendersene conto, credendo di… 
Per cui, non giudicare nessun3, ma (ma) continua a dare spazio al tuo più autentico “sentire”.
Taglia fuori l’esclusiva mentale. Ricorri alla logica, attraverso la deduzione che è proprio il “sentire”… che non è scienza deviata, né metodo scientifico, né dogma.
Poi, rifletti attraverso analogia frattale espansa, che è l’atteggiamento “formulare” che dimostri quando ci sei e non appartieni.
Hai necessità di sentirti parte di… qualcosa, per credere di avere un senso?
Le mosche bianche sono la dis-organizzazione che ti garantisce di non essere mai (mai) autenticamente sol3:
impara (ricorda).
Fai… da te, d’assieme (la verità è giustizia sferica: non fa del male a nessun3 e non spersonalizza)”.
Il “problema” principale è che non riesci a concepire una realtà basata sul dato di fatto che ognuno “è come il simbolo ‘Dio’ evidenzia”.
Ognun3, nessun3 escluso. Contemporaneamente...
Non ci riesci, poiché sei abituat3 a pensare a livello gerarchico e di scarsità. Ma (ma) osserva meglio ciò che ti circonda:
la limitatezza è una strategia industriale, privat3, per la preservazione del valore, che è nelle mani forti della speculazione AntiSistemica.
Oltre Orizzonte c’è molto (molto) di più:
l’espansione del significato “ti rende liber3”
alias
ciò che già sei potenzialmente.
Smetti di c(r)edere pro ciclicamente (conseguentemente) a tale ricatto teatrale ambientale. 
L’aria è inquinata. 
Di chi “è” la responsabilità originale? 
Di certo, non è tua. 
Il che non significa che te ne devi infischiare, dato che respiri in continuazione e dunque ti riguarda in-direttamente
Quindi, il significato è che esiste responsabilità diretta. 
L’industriale è molto più “responsabile” rispetto a te.
Ergo
Ecco perché pensi di non poter fare niente
Perché, la lobby ha influenzato la politica (lo Stato) andando a descrivere leggi che tutelano… chi, guarda non caso? 
Ed ecco, alfine, perché esiste anche lo Stato (nonostante tutt3 ciò che ti hanno infilato in… mente).
Il ricatto è ambientale, “meteo”, come l’essenza di ciò che ti entra dentro continuamente “qua (così)”. 
Un frutto, piuttosto che… l’intero potenziale.
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2289

3 commenti:

  1. Ciao Davide,quando SPS mi sollecita a cercare corrispondenze con il libro dei Mutamenti non e' mai a caso! La chiarezza del bollettino attuale trova piena corrispondenza nell'esagramma 21IL MORSO CHE SPEZZA,ma oggi ho fatto una riflessione in piu: SPS cicla tra una ristretta serie di esagrammi pur procedendo nella numerazione in senso lineare. Domani si conclude la lettura progressiva degli esagrammi,con il 22,poi torniamo a quelli della prima decina e avanti fino a raggiungere nuovamente questi che stiamo osservando e comparando attualmente ,come se questo fosse il significato profondo del lavoro da fare,Quindi un doppio significato che sottolinea quanto sia importante accorgersi...sono profondamente grata a SPS per questa opportunità,un abbraccio.Gloria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gloria, rispondo qua ai tue due interventi.

      Sì, avendo un numero alto (di quattro cifre), le prime due sono quasi fisse e ciclano le decine e le unità. Domani condividerò l'immagine. Al Bollettino 2300, è come se cambiasse la "frequenza".

      La tua compresenza in SPS è davvero notevole. Porti questa riflessione a cui tengo davvero molto e ti ringrazio di cuore :)

      In questo ciclare c'è davvero informazione da cogliere, visto che è abbastanza ossessiva.

      Con il 21:

      è trattato qui il processo penale...

      Ci siamo, poichè tra responsabilità e giustizia sferica, il discorso ritorna.

      Nel Bollettino di ieri, ho provato quasi della rabbia. Strano. E oggi mi fai notare il "morso che spezza". Wow.

      E' una frequenza di lancio, che con il 2300 cambia ritmo. Vedremo.

      Ciò che percepisco è che per incidere, occorre coincidere.

      Ancora grazie Gloria.
      Ti abbraccio. Sincerità

      Elimina
  2. Scusami ,domani con il bollettino 2290 siamo al 13 come esagramma,tocchiamo il 22con il 2299. E poi ripartiamo ...sembra proprio di essere immersi in un flusso di informazioni ,un ritmo costante,un segnale portante,appunto. Buona serata .Gloria

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.