venerdì 27 aprile 2018

Il fiore profuma.



Pensò… che la sua strategia non sarebbe stata quella di giocare, ma di non uscire dal gioco”.
American Gods
Non appena furono pronti i “nuovi” Stati Europei (fine 1800), iniziò la Prima Guerra Mondiale. 
Con la Seconda Guerra Mondiale, l’Europa degli Stati venne invasa e conquistata dalla tenaglia Usa/Urss. 
Con la Guerra Fredda l’Europa si divise in est/ovest, seppure mantenendo l’ulteriore suddivisione in Stati (compattando ad est, con la Jugoslavia e l'espansione dell'Urss). 
Con la globalizzazione, venuta meno l’Urss, gli Usa (una federazione di Stati) hanno occupato l’intero Pianeta, in termini collaterali
Ovvio che per giungere ad un simile “effetto”, il dispositivo aggregato deve apparire in un certo modo, per così dire, “digeribile” ovvero… democratico, rispettoso del diritto altrui, anzi, garante di tale assieme

Solo così, infatti, gli Stati possono accettare di essere posseduti sostanzialmente, senza colpo ferire
Recitando, ognun3, la “propria” parte. 
Ma (ma) lo Stato è un contenitore generale di singolarità (carico umano = materiale, merci, asset, risorse, etc.), che è portatore dunque di “valore” e attira di conseguenza un certo “interesse”. 
Quindi, lo Stato è come (in) una industria, che funziona poiché è amministrat3.
Sulla “carta”, la Massa è lo Stato. 
Anche se alla prova pratica, la Massa non può amministrarsi poiché formata da una miriade di particelle umane, ognun3 avente una propria capacità di pensare e, dunque, ognun3 pensante in maniera diversa
Inoltre, dato il grande numero, la Massa (seppure pensa diversamente) ha accettato – per abitudine – di organizzarsi (essere organizzat3) gerarchicamente
E, nella gerarchia, l’amministrazione dello Stato (che è l’amministrazione della Massa) è delegata a coloro che ne fanno le veci (apparentemente, sono coloro che vengono eletti attraverso libere e democratiche votazioni, a suffragio via via sempre più universale). 

Il giro del fumo sembra quest3, anche se… la storia, seppure deviata, t’insegna che da sempre chi ha avuto un certo interesse a… non è mai stat3 la popolazione, che si occupava di sopravvivere, sperando ogni giorno di arrivare a sera (ovvero, la stragrande maggioranza della Massa). 
Una situazione che sostanzialmente è ancora la stessa, nonostante il travaso di popolazione dalle campagne alle città
L’elite che amministra la società (Massa) è, dunque, la parte della gerarchia “sottile”, che puoi auto decodificare agganciando quella spira che parte dall’Umanesimo e arriva sino ad “ora”:
la borghesia (o, meglio, ricorrendo alla legge 80/20, quel 20 per cento della borghesia da cui si ottengono effetti collaterali dell’ordine del 80 per cento). 
È ovvio che tale percentuale è ulteriormente da affinare, dato che la gerarchia termina “a punta (nel vertice, che è distaccato)”. 
Quindi, se (se) poni uguale all’uno per cento, tale potere, non ti stai sbagliando di molto (in termini significativi), essendo una cifra che è lecito addirittura abbassare ancora di più (andando a riconfermare, il senso che ha tale élite).
Una forma sociale che termina “in cielo”, essendo “il cielo” l’unico limite che separa la Massa, nella torre babelica protesa verso l’alto, della gerarchia, sino a raggiungere o, meglio, congiungere “Dio” al resto dell’edificio. 
Qualcosa che “Dio” pensi possa accettare, usualmente
No. 

Se poni “Dio” = dominante, allora (allora) “Dio” non è quella compresenza bonaria, assimilabile ad un “nonn3”. 
Di più, il simbolo “Dio” sembra indicare un comodo paravento dietro al quale rivelarsi, usufruendo di ogni vantaggio derivante da tale immanifestazione (strategia). 
Chi giunge sino a quel “punto (di sospensione)” è assolutamente paragonabile a “Dio”, seppure altr3 non è che l'approfittarsi della situazione causale gerarchica (la scala a livelli, verso il controllo assolut3).
E così come in una fabbrica esiste la catena di montaggio, analogamente, la gerarchia è la catena di distribuzione (delegazione) dell’interesse verticale, che si annida e condensa al vertice della forma:
nella cabina di pilotaggio dell’intero dispositivo comandato attraverso gli attributi conferiti nell’immagine “Dio” ed ampiamente ricordat3 dalla rivoluzione tecnologica in termini di “comodità user friendly (servizi)”.
Schiocchi le dita e si accende o si spegne la luce:
sei sostanzialmente come “Dio”
In tutt3 ciò, tu diventi “tu” e per abitudine continui a “credere” a/in qualcosa, che è l’effetto collaterale di qualcun3. 
Come puoi essere “qua (così)” comandat3 a bacchetta, senza rendertene proprio conto (se non attraverso un certo “sentire”)? 
Grazie alla forma gerarchica, che nemmeno l’idea di democrazia va a scalfire minimamente, se (se) sempre nell’AntiSistema.
Per cui, devi auto convincerti da “te” che le cose sono in un certo modo (pena l’accorgerti dell’artifizio, ovvero, della compresenza di chi se ne approfitta).
Quindi, l’azione principale è quella di ispirarti a/nel/di… 
Il “credo” viene insufflat3 e solo dopo dà i propri frutti: 
la Massa si allinea da “sé”, non avendo altra direzione (futuro) se non ritenendo tale “credo” al centro di tutt3.
Una di queste “abitudini” è il considerare la vita, sostanzialmente, “lavoro (dipendenza)”.
Non a caso, la Bibbia riporta tale cardine, imbevuto d3 una sorta di origine divina, alias, sacrosanta.
Nessuno dovrebbe mai lavorare. Il lavoro è la fonte di quasi tutta la miseria nel mondo. Pressoché ogni male che potreste nominare viene dal lavoro o dal vivere in un mondo designato per il lavoro.
Per smettere di soffrire, dobbiamo smettere di lavorare...".
Queste sono le parole d’apertura di un saggio scritto da Bob Black nel 1985 intitolato "L’abolizione del Lavoro".
In una cultura che ama il tempo libero, molti si unirebbero con tutto il cuore al sentimento di Black.
Gli americani trascorrono approssimativamente il 50 percento delle ore di veglia lavorando. Il lavoro è una maledizione, o sono forse gli essere umani unicamente progettati per lavorare?
In netto contrasto alle asserzioni di Bob Black, la significatività e la natura benefica del lavoro è un tema indiscusso nella Bibbia.
L’origine del lavoro viene discussa nel libro della Genesi.
Nel passaggio di apertura, Dio è il primo lavoratore, impegnato nella creazione del mondo (Genesi 1:1-15).
La Bibbia afferma che Dio lavorò per sei giorni e si riposò il settimo giorno. Dio fu il primo a lavorare sulla Terra; ne consegue che il lavoro legittimo rifletta l’attività di Dio. Poiché Dio è buono per natura, anche il lavoro lo è (Salmo 25:8; Efesini 4:28)…
Link 
Se (se) nella Bibbia tu leggessi (e così prendessi atto, te ne faresti una ragione) che “Dio si divertì a creare per sei giorni e si riposò il settimo giorno…”, il lavoro non esisterebbe affatto.
Le parole utilizzate per descrivere tale attività, sono portanti ed auto condizionanti. Quindi, sono come pubblicità a cielo aperto.
Ma (ma) non potendoci credere, tale azione si trasforma in ciò che non è:
apparenza (ed immanifestazione).
Il dibattito che “qua (così)” impazza, da epoca in epoca, è guarda non caso proprio quello dell’attività lavorativa (post3 al centro dell'interesse generale, poichè industria privat3). 
Tuttavia, se la Bibbia ne parla, la Costituzione ne parla, lo Stato ne parla, le autorità ne parlano… di conseguenza, anche “tu” ne parli, traendo l’esempio più pratico e vicino dalla similitudine col “lavorare la terra”, ovvero quella forma di attività massiva millenaria, che ti permette di realizzare l’uguaglianza “normalità = lavoro”. 
Ossia, scambi ciò che non sai come “è già success3” – l’umanità che da “sempre” ha lavorato la terra o ha lavorato in qualche modo per poter sopravvivere – con ciò che ti viene detto “qua (così)”, in termini di auto convincimento (“verbo”).
Non ricordi, infatti e ad esempio, cosa c’era tra un’era glaciale e l’altra, poiché… un simile evento è in grado di cancellare ogni traccia di civiltà (paragonando un simile e potenziale passato, alla forma ed al concetto di civiltà umana, derivante dagli ultimi 5/6000 anni di storia deviata), basata appunto sullo sfruttamento gerarchico di ogni tipo di risorsa, compresa quella umana.
La storia che “conosci” è una versione della storia:
non ci sono assolutamente le prove che si tratti di verità sferica.
Eppure… va per la maggiore che “bla, bla, bla…”.
Ora, se persino chi si è preoccupat3 di osservare da un’altra prospettiva, come Marx, 1) necessita di lavorare e 2) accetta di entrare nella tematica del lavoro, al fine di spiegare diversamente le cose… ossia, ricorre alla terminologia AntiSistemica, tentando di approfondire tematiche superiori, allora (allora) significa che anche Marx ha contribuito a creare la forma sociale imperniata sulla “necessità (dipendenza)” lavoro.
Siccome il lavoro è l’attività svolta per adattare il materiale a questo o a quello scopo, il lavoro ha bisogno della materia come presupposto… Come attività conforme allo scopo di adattare l’elemento naturale in una forma o nell’altra, il lavoro è condizione naturale dell’esistenza umana, è una condizione del ricambio organico fra uomo e natura…”.
Karl Marx
E qua “casca l’asino”, dunque:
siccome… il lavoro è condizione naturale dell’esistenza umana…
Ergo:
secondo logica (AntiSistemica)
passa il “credo”…
Qualcosa che ricorda da molto (molto) vicino, il famoso:
non importa come… l’importante è che se ne parli…”.
La pubblicità è ovunque “qua (così)”. 
Come quando passavano per le vie cittadine, a qualunque ora, con megafoni a ricordarti che…
Anche Marx, quindi, pubblicizza il “mondo del lavoro ‘qua così’”, facendo perno proprio su tale attività “naturale (ovvero, insostituibile)”, al fine di pensare (illudersi) di andare a controllare proprio ciò che, invece, è il fondamento dell’intera “propria” produzione di pensiero (ideologia). 
Infatti, prima che qualcun3 prenda il sopravvento, in termini di incisività (autorevolezza, unanimità), le persone sono più libere di… addirittura immaginare. 
Ad esempio:
era difficile passar sopra all’ipotesi che tra le molecole del corpo si muovesse qualcosa di comunque materiale, data la prodigiosa velocità di propagazione dell’elettricità, superiore a quella della luce”.
Friedrich Engels
Non è ignoranza. Engels era più libero, in termini di espressività, rispetto a coloro che hanno iniziato a pronunciarsi dopo, che la velocità della luce è stata posta pari a una grandezza insuperabile (neppure quando è stato dimostrato, attraverso l’esperimento Opera, nel 2011, essendosi trattato solamente di un “guasto”
link, link, link, link).
La reputazione di Einstein è salva…
Link 
La spiegazione di tale risultato secondo Einstein era che non vi è nessun etere e che l'indipendenza della velocità della luce dalla sua direzione di propagazione è un'ovvia conseguenza dell'isotropia dello spazio.
L'etere diventò quindi semplicemente non necessario...
Link 
Ergo:
senza etere, significa complessità, esclusività, sfuggevolezza (incomprensione per tutt3 coloro che non sono addett3 ai lavori).
La spiegazione di tale risultato
secondo Einstein…
l'etere diventò quindi semplicemente non necessario
Chi riesce ad avere più follower, vince la partita. Vuoi giocare?...”.
American Gods
I “social” hanno inventat3 qualcosa di nuov3? No.
Le religioni hanno sempre “giocato” in tal modo, sostanzialmente.
Si creano le divinità se c’è qualcosa che non si riesce a spiegare…”.
American Gods
Inoltre, “Si creano le divinità se c’è…qualcun3 che ha interesse a farl3.
Fai attenzione:
si creano le divinità se c’è qualcosa che non si riesce a spiegare = significato
si creano le divinità se c’è… qualcun3 che ha interesse a farl3… = qualcosa che non si riesce a spiegare…
Sono due livelli diversi, 3ella stessa infrastruttura (gerarchia). 
Di più:
sono il significato (chi, perché, come, etc.) e ciò che 1) “è già success3” e 2) per ciò continua a succedere.
La vita è lunga quando hai dei rimpianti. Un istante può durare per sempre”.
American Gods
Anche l’interesse dominante è un istante che “può durare per sempre”, se (se) non te ne accorgi e “fai” qualcosa che, significativamente, “è”… adottare un atteggiamento “formulare”, che prevede già tutt3 ciò che è portante al fine di non ritornare a sedere sugli allori (ricordare coerentemente).
È così difficile credere che l’interesse (sottoDomin3) privat3 (“borghesia”) sia al centro portante e distribuito dello sviluppo (progresso, evoluzione) sociale “qua (così)”?
Lo sai. Vero? Sono già stat3 costruit3 grandi pensieri, teorie, movimenti, rivoluzioni, etc.
Ma (ma) non ti sembra di poterci fare più niente.
Ok. Questo dato di fatto non fa altro che confermare la “tesi” poco sopra esposta:
la strategia dominante ti ha (“è già success3” e continua a farl3).
"La situazione politica non so quanto faccia male al Paese, perché ci sono nazioni che sono andate avanti mesi anche senza un governo…
Sono situazioniche fanno bene ai giornali, perché c'è molto dibattito, molta dialettica…".
Urbano Cairo 
Più chiaro, a livello frattale espanso (significativamente), di così.
Sono situazioni che fanno bene achi?
All’interesse (privat3) che continuamente ricircola:
nell’AntiSistema si smercia tutt3
si vende e si compra
tutt3 ha un prezzo
tutt3 ha una scadenza
si consuma e ci si consuma
poiché tutt3 è business (controllo) e gli affari sono affari
Quando esiste un “detto”, che cosa significa
Che esprime una verità di fondo, che non è solo… invidia.
Quell3 lì sarebbe dispost3 anche a vendere la propria madre, pur di…
La tua è una proposta?...”.
L’era glaciale
Ovviamente come le altre Banche centrali dobbiamo iniziare a normalizzare e a pensare al futuro, ma la prima cosa da ricordareè che il set di strumenti non convenzionali fa ormai parte dell'armamentario da usare, se necessario
Forse dovremo ambiare un po'… per varie ragioni. La prima delle quali è che la stessa struttura finanziaria… è cambiata molto…”.
Vitor Constancio 
Il “cambiamento” è, nell’AntiSistema, destinazione d’uso (trasformazione). 
la... struttura finanziaria… è cambiata molto… dato l’ampio utilizzo di strumenti non convenzionali, per salvare capra e cavoli.
"Essere un giocatore… vuol dire entrare in campo e dare l’anima ed è quello che farò…".
Marcelo Brozovic 
Entrare in campo e dare l’anima… a chi
Fai attenzione, poiché non si tratta di un luogo comune e basta. C'è sempre... chi.
È il significato che conta sostanzialmente
Se (se) esiste una simile espressione, è perché vale in quanto ad informazione ambientale (memoria frattale espansa). Lascia perdere l’auto decodifica lineare, e vai Oltre Orizzonte:
anche se ti viene da pensare al “Diavolo”
immagina che cosa e chi significa, tale immagine.
Il nocciolo duro dell’informazione è proprio “lì”, nel contesto del significare.
Ad esempio:
quando tagli l’erba del prato
elimini tali risorse naturali (che hanno delle proprietà dimenticate, dato che non sai nemmeno riconoscere erba da erba)
per quale motivo?
per l’apparenza sociale, che prevede il prato di casa sempre tagliato, in ordine e dunque asettic3.
In somma, getti via nel cassonetto del verde, l’essenza che ti nasce quasi dentro a casa, dal momento in cui giudichi senza alcun valore il “valore” stess3, al fine di apparire (valore sociale).
C’è, dunque, una interferenza ambientale, in tutt3 ciò. No?
È la logica stessa, quando ritorn3 ad essere “sentire”, che ti avverte attraverso la comunicazione più significativa.
Ue propone codice condotta e rete verificatori anti fake news
Le recenti rivelazioni del caso Facebook/Cambridge Analytica hanno dimostrato con estrema chiarezza come i dati personali possano essere sfruttati in contesti elettorali e giungono al momento opportuno per ricordarci che occorre intervenire con maggiore decisione per garantire processi democratici solidi…
"La disinformazione come strumento di influenza politica non è una novità
Le nuove tecnologie, in particolare quelle digitali, ne hanno ampliato la risonanza attraverso la Rete per minare la nostra democrazia e la nostra società. Poiché la fiducia online è facile da distruggere e difficile da ricostruire, l'industria deve collaborare con noi in questo ambito.
Le piattaforme online hanno un ruolo importante nel contrastare le campagne di disinformazione organizzate da persone e Paesi che intendono indebolire la nostra democrazia…".
Link 
le recenti rivelazioni (che non assumono te in quanto a parte che ha organizzato la “cosa”)
la disinformazione come strumento di influenza politica non è una novità (è la prassi nell’AntiSistema)
l'industria deve collaborare (chi è l'industria?)
campagne di disinformazione organizzate da persone e Paesi che (chi è l'industria?).
Chi “è” nemic3 della democrazia “qua (così)”? Chi si approfitta della democrazia.
Spazio, lanciato con successo il satellite Esa Sentinel-3b.
Con un lancio perfetto dal Cosmodromo di Plesetsk, in Russia, un razzo Rockot ha messo in orbita per l'Esa, l'Agenzia spaziale europea, il satellite Sentinel-3B, costruito da Thales Alenia Space, Joint venture tra Thales e Leonardo-Finmeccanica.
Sentinel-3b è una delle sentinelle del programma europeo di osservazione della Terra Copernicus, costruito per monitorare tutte le superfici terrestri e gli oceani della Terra, raccogliendo dati
Link 
Ma (ma)… la Russia non rientra nel programma delle sanzioni internazionali (by Usa)?
Come mai, tali strumenti valgono in un ambito economico e non valgono in un ambito strategico, come quello spaziale?
Perché si tratta di una fiction e non di fake news (che è il modo “nuovo” per censurare l’informazione, ora che chiunque può scrivere in Rete. Rete che serve per catturare i dati di chiunque, ma che chiunque non può approfittarsi andando a riscrivere la storia ufficiale, a livello potenziale).
Una volta lasciat3 libero di esprimersi più liberamente, che cosa succede?
Bosch, ecco il motore Diesel che "non inquina più".
Nessun componente rivoluzionario ma una nuova gestione dell'iniezione e delle temperature dei gas di scarico abbassano incredibilmente le emissioni di Nox…
Link 
Ti rendi conto che per più di un secolo, chi ha investito nel business del petrolio, non ha permesso tale grado di innovazione
Solo ora, dopo che i principali potentati hanno tolto il disturbo, volgendo le loro mire in/a ciò che diventerà virale – guarda non caso – nel “futuro”... dalle rovine del lascito il potenziale ritorna a manifestarsi.
Chi devi “ringraziare” per tutt3 ciò?
Le tue domande rimangono sempre senza risposta sostanziale. Perché? Perché giacciono nel dimenticatoio, poiché gettate “lì” strategicamente.
Introduci la dominante nell'equazione e...
La tragedia per la Comune sarà il 21 maggio.
Molto si è discusso sul fatto che i comunardi avrebbero dovuto marciare su Versailles in un momento in cui le forze avrebbero potuto consentire una vittoria sull'assemblea monarchica, ma ora sono le truppe organizzate dai versagliesi che entrano a Parigi.
La città verrà ricoperta di sangue, la repressione sarà durissima.
I soldati di Thiers trucidano uomini, donne, vecchi e bambini, l'intento politico è quello di inculcare terrore a tutti coloro che avevano creduto in una Francia finalmente egualitaria.
La "settimana di sangue" lascia sul campo oltre 32.000 fucilati, 42.000 arresti e 13.000 condanne all'ergastolo...
Il muro dei federati, dove verranno fucilati i comunardi, è ancora oggi un monumento della sinistra francese. Una violenza questa che non è spiegabile soltanto da una esplosione di furore vendicativo, ma da una lucida scelta, come dichiara lo stesso Thiers:
"il suolo è disseminato dei loro cadaveri. Questo spettacolo servirà loro di lezione…"…
Link 
Non è una questione di destra, sinistra, centro o altr3. 
Quest3 Spazio (Potenziale) Sacr3 ricorre all’informazione frattale espansa, che è ambientale e dunque significativamente “è” ovunque ti trovi, sia a destra che a sinistra che al centro (così come sopra, sotto, in alto, in basso, dentro e fuori, etc.).
“Fai… di sentire l’essenza del fiore, piuttosto che raccoglierl3”.
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2294