lunedì 23 maggio 2016

La “memoria" ti riconosce, poiché "è già successo".



Un altro mondo è possibile…”.
Ken Loach
La religione è la “branca scientifica” che più ti ricorda della compresenza, non manifesta, dominante (che sia Dio, che sia il Diavolo: non importa, a livello di lente frattale espansa “lato tuo, osservatore, centrale”).
La tecnologia informatica è, invece, quella che più esprime il concetto di programmazione, alias:
  • d’incantesimo previsionale (algoritmo, trasferimento interno dell’intenzione esterna, dominante).
Una macchina è quanto di più “esatto”, esista, in termini di asservimento, ordine, assenza di interferenza propria, lavaggio del cervello nativo, etc.
Perché esistono i “virus”, nella macchina software?
Perché, la realtà manifesta è caleidoscopica ed indicante sempre il “nord magnetico dominante”; da qualsiasi parte la “giri/orienti”:
  • la realtà manifesta è totalmente controllata (segnale frattale espanso = esistenza della macchina hardware/software/wetware)
  • la realtà manifesta è totalmente dominante (segnale frattale espanso = esistenza del virus, trasversale al funzionamento della macchina)
  • la realtà manifesta riflette totalmente la “tua” condizione esistenziale “qua, così” (segnale frattale espanso = mondo del lavoro, il debito, Dio).
Ogni livello frattale espanso, è configurato a forma piramidale “qua, così”, per cui… ogni livello frattale espanso è interpretabile in funzione della “lente/prospettiva, dell’osservatore di parte e/o dominante” e 1) mantiene sempre lo stesso significato, anche se 2) lo stesso significato incarna più “stati” allo stesso tempo, potenzialmente, 3) come il comportamento dell’acqua vs il livello della temperatura, insegna.
Mediante una sola “caratteristica ambientale”, si coordinano tutte le altre, in un ambito nel quale esiste sempre l’eccezione e dove “l’eccezione conferma sempre la regola” (a meno che, questa "eccezione"... sia una nuova grande concentrazione di massa).
  
In tutto questo, ritrovi sempre ciò che più ti fa comodo per “adattarti ed abituarti” e, di più, ritrovi sempre tutto ciò che ti coordina, mentre non ne sei affatto consapevole.
“Tutto questo” non è 1) “normale, lato tuo centrale”, essendo 2) l’intento cristallizzato della dominante, che è dotata di 3) assenza sensoriale di pietà, compassione, dolore, per la “tua” condizione singolare e d’assieme.
Di conseguenza, la realtà manifesta “qua, così” diventa sempre più “relativa (a…)”.
Mediante l’assunzione di significato sostanziale frattale espanso, che emerge (evochi, ricavi) a stretto giro di una precisa “domanda intenzionale (senso, orientamento, desiderio, posizione, inclinazione, atteggiamento)”, puoi sempre più concretamente inquadrare la “forma” reale manifesta, sia esternamente che internamente, ovverosia, a livello di funzionamento logico e di ragione fondamentale (sia della causa che dell’effetto).
Anche “da sola”, la prospettiva frattale espansa è in grado di ricostruire, per intero, la storia della “vicenda umana” 1) originale, precedente al “è già successo” e 2) deviata, secondaria rispetto al “è già successo”.

 
Ovvio, al fine di poter “riedificare” una simile portata d’informazione “neutrale”, occorre che la società sia, in un certo modo, “pronta”.
Motivo per il quale, prima occorre che emerga una sensibilità di fondo, relativa all’incarnazione vivente della verità frattale espansa.
Qualcosa che, in assenza di un “campione, socialmente apprezzabile” … viene sempre dopo al segnale portante modulato in dominanza.
Oppure, all’umanità occorre che emerga una nuova grande concentrazione di massa, che diventi un nuovo Dominio, in assenza di dominante, “lato umano, centrale (In Comunione)”.
Un centro dominante, In Comunione, è Oltre Orizzonte... rispetto a qualsiasi altra forma di potere centralizzante, in funzione di uno stato effettivo di “servitù coatta (schiavitù di fatto)”.
Un centro dominante, In Comunione, corrisponde alla “rinuncia” del proprio potere singolare, in favore di una apertura consapevole e conscia, verso la Massa intera (in termini “aggregati”, ossia, non solo ed esclusivamente, umani).
Tutto questo ti potrà sembrare “poco pratico (alias: inservibile, nella sostanza)”. 
Eppure, il “collegamento principale/centrale”, passa proprio da “lì”. È come cambiare il vertice della piramide, per poi, ordinare l’abbattimento della “forma”, stessa… Un passo alla volta.

 
Il sistema operativo frattale espanso, è sempre all’opera, potenzialmente predisposto “in ogni senso” e, attraverso una simile configurazione/caratteristica di fondo, probabilmente, puoi riuscire a ricordarequanto questo garantisca per te, in relazione al potenziale che, così, è sempre raggiungibile epossibile, anche, “lato tuo, centrale”.
Accorgiti (se ti sei già accorto/a o, perlomeno – così ti sembra – fai attenzione, perché… rispetto al semplice accorgersi, deve seguire qualcosa di coerente “lato tuo, centrale”. Sissignori. Altre forme di “accortezza”, portano sempre e solo sempre nell’AntiSistema, convinti del contrario ma… ancora una volta, in qualità di disinnescati).

 
Cannes, Ken Loach vince la Palma d'Oro...
Il regista esplora le zone povere della Gran Bretagna e il sistema del welfare, scandito da una burocrazia ridondante e ingarbugliata
Loach parla della volontà dello Stato di "mantenere la gente in povertà" con "un'amministrazione deliberatamente inefficiente usata come arma politica".
Ken Loach torna dunque a ripercorrere temi a lui cari, come la povertà, la disoccupazione, puntando il dito, questa volta, contro il sistema assistenziale del Welfare inglese, che con la sua inefficienza annienta la dignità delle persone...
Link
“Ora”… come puoi conciliare (conferire coerenza) simili espressioni (proferite dalla medesima “mente ottuagenaria”?
  • un altro mondo è possibile
  • Loach parla della volontà dello Stato di "mantenere la gente in povertà" con "un'amministrazione deliberatamente inefficiente usata come arma politica"
  • che con la sua inefficienza annienta la dignità delle persone
Quale filo unico comune, intesse questa prospettiva “unica”?
Proprio l’età della personalità Loach e, dunque, la sua “saggezza consapevole (che travalica, evidentemente, la necessità del lavorare ancora)”.
È l’ennesima “denuncia (a cielo aperto)”, premiata pubblicamente - persino - per l’occasione. Il tripudio del disinnesco più puro e totale (così, diluito e reso “trasparente”… mentre in Grecia ed in Francia - ad esempio - scoppiano “tumulti” d’ogni tipo, non “coperti” dal segnale mediatico globale).
Tu sei diventato/a una “definizione” (nonché un “brevetto”), “qua, così”.
E, probabilmente, lo sei dal momento di “è già successo”, in poi. Dal momento della tua invasione e conquista “lato dominante, centrale”.
Le autorità Usa cercano di dare una definizione di "cibo naturale".
È possibile dare una definizione univoca di cibo naturale?
Dal 2014 la Food and Drug Administration sta cercando di farlo, chiedendo ai consumatori e agli esperti di dare un parere sulla questione. Adesso, dopo aver ricevuto 7.600 commenti, sta analizzando i dati e il processo potrebbe durare mesi. Questo, mentre aumenta l'urgenza di arrivare a una definizione specifica di cosa sia un prodotto naturale, un mercato in cui gli americani spendono 40 miliardi di dollari all'anno tra cereali, yogurt, bibite e pane.
Scrive il New York Times:
"I consumatori comprano prodotti con etichetta 'completamente naturale' perché credono - sbagliando - che questo significa che il cibo è prodotto senza l'uso di pesticidi, di organismi geneticamente modificati, di ormoni e ingredienti artificiali".
In tutto questo ci sono i fatti.
Oltre cento class action hanno accusato i produttori di aver usato il termine in cibo che contiene ingredienti di sintesi, artificiali o Ogm. Così un numero crescente di giudici federali sta chiedendo all'Fda di intervenire, visto che non è possibile dare un giudizio in un settore che non ha definizioni
Link
  • i consumatori comprano prodotti con etichetta “completamente naturale” perché credono - sbagliando - che questo significa che il cibo è prodotto senza l'uso di pesticidi, di organismi geneticamente modificati, di ormoni e ingredienti artificiali
  • non è possibile dare un giudizio in un settore che non ha definizioni (questo è quello che sembra, in una realtà manifesta “di parte, dominante”. Questo è il riflesso frattale espanso, della strategia dominante: non essere manifesta, per non essere "giudicata").
Questa, è la riprova frattale espansa, della compresenza, non manifesta, della dominante “qua, così”.
In cosa credi? Nell’informazione “democratica” televisiva?
Fmi: miliardi di profitto grazie agli alti tassi d’interesse dei prestiti alla Grecia.
Il sito inglese Jubilee Debt Campaign scrive che il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha già realizzato profitti di 2.5 miliardi di euro sui prestiti concessi alla Grecia dal 2010 e questo prima del pagamento di 462 milioni di euro il 9 aprile scorso. Se la Grecia rimborserà l’intero credito ricevuto, il profitto del Fmi salirà a 4.3 miliardi di euro
Sull’insieme dei prestiti che ha concesso ai paesi in crisi della Zona euro fra il 2010 e il 2014, il Fondo monetario internazionale ha realizzato un beneficio totale di 8.4 miliardi di euro.
Soldi che sono andati ad accrescere le riserve del Fmi, che oggi ammontano a 19 miliardi. Queste riserve sono destinate a coprire i costi dei default di pagamento dei paesi.
Link
Questo è un “modello mafioso”, legalizzato (chiediti, dunque, “chi/cosa… decide, per te, attraverso la legge”?). Questo è lo status quo, nel quale sopravvivi, consumandoti mentre consumi
Una realtà manifesta, nella quale “gli aiuti non sono tali”, bensì, sono l’intervento usuraio della strategia “da branco di lupi, sempre affamati, di te”.

 
I tassi che vediamo sul mercato secondario non sono quelli che realmente Atene paga per finanziarsi, ovvero la Grecia non paga il 36% a chi ha un titolo che scade fra due anni. Come per tutti i rendimenti prezzati dal mercato secondario è il mercato a deciderli
Non va poi confuso un altro punto quando si parla di debito di un Paese. Non tutto il debito è quotato in titoli.
Ad esempio, al 31 marzo il debito pubblico della Grecia… ammontava a 312 miliardi di euro. Di questi “solo” 81,5 miliardi sono quotati in titoli obbligazionari. Da notare che poi di questi, 15 miliardi sono espressi in note a breve termine, uno strumento che Atene (che non può più emettere titoli sul mercato a medio-lunga scadenza da quando è entrata nel piano di salvataggio europeo) utilizza per finanziarsi a 12 mesi ma sui quali non paga interessi.
In molti ipotizzano che queste note siano una partita di giro tra Bce e Banca nazionale greca. Una sorta di aiutino per dare liquidità a breve termine.
In pratica solo il 26,1% del debito pubblico di Atene viene trattato sui mercati finanziari ed è in mano quindi ad investitori.
Il restante 73,9% (ovvero 231 miliardi) è detenuto dalla Banca centrale della Grecia e, soprattutto (per un ammontare di 205 miliardi), dal Financial Support Mechanism loans, ovvero dal Fondo salva Stati europeo.
Su questo debito Atene non paga certo il tasso che pagherebbe se chiedesse lo stesso finanziamento sui mercati finanziari (dove appunto il suo attuale livello di rischio/rendimento in base al rating “spazzatura” la costringerebbero virtualmente a pagare il 36% sulle nuove emissioni a due anni e il 15% sulle nuove a 10 anni).
Ma paga un tasso molto più basso, concordato appunto nell’ambito dei due piani di salvataggio concordati con la Troika nel 2010 e nel 2012. Questo anche per sciogliere un altro piccolo dubbio:
i piani di salvataggio non sono soldi versati a fondo perduto, ma si tratta di prestiti a tassi agevolati, e molto più bassi rispetto a quelli che sarebbero fissati dalle logiche del mercato, in un cambio di un concordato piano di riforme
Link
Fai attenzione:
gli Stati sono indebitati perchè “serve”.
Perché, così, la dominante mantiene “sotto scacco” la Massa (che è "una sola", diversamente da quanto il concetto di “popolo”, può portare a farti pensare. Tanto che, “il trattamento massivo è sempre lo stesso, a prescindere dalla coordinata geografica e/o politica, di turno. Tanto è vero cheil Pianeta è uno).
Come te ne accorgi? In infiniti modi… mentre, questo, è uno:
  • prendere atto delle notizie, per mezzo della lente frattale espansa “lato tuo, centrale (coerentemente)”
  • fissando il caposaldo, da evocare/sviluppare
  • della sostanziale forma ingiusta “lato umano, centrale”, della realtà manifesta “qua, così”.
Perché tanta “ingiustizia”?
Perché tanta “giustizia”?
Come, SPS, può sostenere entrambe le facciate della medaglia, allo stesso tempo?
Perché, 1) è la prospettiva che fa la differenza e 2) “qua, così”, la prospettiva dominante “non è quella umana massiva, bensì, è quella umana, di parte dominante”
“Leggi bene (l’entità contrattuale tra le parti, sottintese alla dominante)”:
  • 15 miliardi sono espressi in note a breve termine, uno strumento che Atene... utilizza per finanziarsi a 12 mesi ma sui quali non paga interessi. In molti ipotizzano che queste note siano una partita di giro tra Bce e Banca nazionale greca. Una sorta di aiutino per dare liquidità a breve termine.
  • in pratica solo il 26,1% del debito pubblico di Atene viene trattato sui mercati finanziari ed è in mano quindi ad investitori. Il restante 73,9% (ovvero 231 miliardi) è detenuto dalla Banca centrale della Grecia e, soprattutto (per un ammontare di 205 miliardi), dal Financial Support Mechanism loans, ovvero dal Fondo salva Stati europeo
  • su questo debito Atene non paga certo il tasso che pagherebbe se chiedesse lo stesso finanziamento sui mercati finanziari (dove appunto il suo attuale livello di rischio/rendimento in base al rating “spazzatura” la costringerebbero virtualmente a pagare il 36% sulle nuove emissioni a due anni e il 15% sulle nuove a 10 anni). Ma paga un tasso molto più basso, concordato appunto nell’ambito dei due piani di salvataggio concordati con la Troika nel 2010 e nel 2012
  • questo anche per sciogliere un altro piccolo dubbio: i piani di salvataggio non sono soldi versati a fondo perduto, ma si tratta di prestiti a tassi agevolati, e molto più bassi rispetto a quelli che sarebbero fissati dalle logiche del mercato, in un cambio di un concordato piano di riforme
La parola chiave è “concordato”.
Gli Stati non sono più la Massa. Così come “la politica non ti rappresenta più (anche se vai a… votare)”.
L’altra parola chiave è “disinnesco” …
La dominante, anche se è “solamente” compresente, ma non manifesta… la puoi riuscire a ricordare/vedere, accorgendoti della sua ingombrante grande concentrazione di massa (influsso, pressione, potere):
esiste, nello status quo (sempre attuale), la sua incarnazione più simbolica, rappresentata dagli Usa (che non sono la dominante).
E, di fatti, l’atteggiamento Usa… “come è”?
Tra le altre “cose”…
Hiroshima, Obama conferma: non chiederò scusa per l'atomica
"No, penso che sia importante riconoscere che in piena guerra, i dirigenti debbano prendere qualsiasi tipo di decisione", ha risposto ad una domanda sull'argomento, durante un'intervista alla tv pubblica giapponese Nhk.
"È il ruolo degli storici di porre questioni, di esaminarle, ma io so, essendo in questa posizione da sette anni e mezzo, che qualsiasi dirigente prende decisioni estremamente difficili, in particolare in tempi di guerra", ha affermato il capo della Casa Bianca…
Link
  • penso che sia importante riconoscere che in piena guerra, i dirigenti debbano prendere qualsiasi tipo di decisione
  • io so, essendo in questa posizione da sette anni e mezzo, che qualsiasi dirigente prende decisioni estremamente difficili, in particolare in tempi di guerra
Come mai, allora, Norimberga (ad esempio)?
Quei “dirigenti” non furono costretti a prendere “decisioni estremamente difficili, in particolare in tempi di guerra”?
Fai attenzione a quello che “ti viene da pensare”. Perché, sei sotto ad incanto.
Cosa è, infatti, "criminoso"? La "guerra, non è sempre... guerra"?
Gli Usa hanno sulla coscienza “altro che 50 milioni di morti”. Il solo genocidio dei nativi, a quanto ammonta, per esempio? E la “tratta della schiavitù (che poi debellarono, sulla carta, passando – come al solito – per i consueti ‘liberatori’)”? E l'attuale sistema speculativo finanziario, di marca Usa, quante vittime ha già fatto e quante ne farà "domani"?
Il loro potere è, via via, andato maturando, nel tempo e, “ora”, gli Usa sono ovunque, andando a completare la colonizzazione del Pianeta intero, mettendo in ombra qualsiasi altro tipo di “impero”, che la storia deviata e quel falso patriottismo fantoccio, alimentano, come quell'incendio, con legna secca nella stagione della canicola.
  
Cpu centralizzante, oppure?

SPS indica, semplicemente, “la via, la rotta, la traccia… che stai percorrendo se… proseguirai ‘qua così”.
Una direzione che, per essere "letta", non necessiti di nessuna capacità divinatoria… nel momento in cui indossi la lente frattale espansa “lato tuo/umano, centrale”.
Così... diventa un semplice esercizio di presenza centralizzata, con te al tuo centro, centralmente.
Quante “decisioni difficili” vengono prese dal potere dominante?
Infinite, perché trattasi sempre di amministrare un pianeta, da mantenere costantemente “in ombra”, ergo:
c’è sempre una “guerra” in corso.
Qualcosa che è diventato un “combattere sempre più sottile, interiore… nell’esatta dimensione nella quale sei stato/a già posseduto/a ‘qua così’”.
Afghanistan, Obama conferma uccisione Mansour in raid Usa.
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha confermato che il leader dei talebani afgani Mullah Akhtar Mansour è stato ucciso in un raid aereo americano, "una pietra miliare importante" negli sforzi per portare la pace in Afghanistan…
Link


Ora ho una visione d’insieme, e posso asserire che le condizioni mi sono favorevoliin Germania, in Europa e nel mondoÈ un buon punto di partenza”.
Lui è tornato
Francia, crescita settore privato torna a livelli pre attentati...
Link
Oscillare tanto per rimanere fermi...
Link

 
La “memoria (ti riconosce, poiché ‘è già successo’)”
Gli “aiuti” non sono mai tali, se li chiedi per “cambiare, qualcosa al quale – al limite – è consentito, dalla dominante, di… solamente trasformarsi”.
In tal caso, non troverai nessun aiuto.
Viceversa, “qualcosa accadrà” … soprattutto se “per mezzo tuo, inconsciamente, lo status quo ne trarrà ancora più forza”.
Sai molto bene che la Ue non tollera “aiuti di Stato”. Vero?
Ma… a parte ogni sciocchezza/paravento, che ti dicono, gli aiuti piovono copiosamente e proprio per parte Ue, anche se – ovviamentesono mimetizzati by legge, di parte.
L’attuale Qe, in atto, ad esempio… è un aiuto di… Status Quo, sostanziale.
La Ue/Bce entra negli Stati, comprando il loro debito pubblico.
Così, non solo “aiuta, ma… si consolida”.
Lasciando, tuttavia, la situazione massiva, del tutto identica, sostanzialmente. "Aiuto" che, così, avviene ad un livello altro, rispetto a quello registrato socialmente, dagli individui facenti parte.
Ora, gli “aiuti” stanno per diventare anche “aziendali”…
Telecom lancia bond 10 anni da 1 miliardo, ordine per 4 mld.
Telecom Italia ha lanciato questa mattina una nuova obbligazione a 10 anni, che sarà da un miliardo di euro a fronte di ordini per oltre 4 miliardi. È quanto riferiscono fonti finanziarie, che spiegano che con questa emissione è stato sfruttato il momento favorevole di mercato legato all'imminente avvio del programma di acquisto di corporate bond della Bce.
Link
Con questa emissione è stato sfruttato il momento favorevole di mercato legato all'imminente avvio del programma di acquisto di corporate bond della Bce…
Vengono “difesi” gli asset infrastrutturali (ad esempio, multinazionali e banche).
Ma, la cosiddetta “economia reale”, arriva sempre dopo, in qualità e quantità di… ricezione differita, non tanto del segnale portante, quanto… della centralità o della conseguenza/dipendenza derivante dal segnale portante modulato in dominanza.
Per cui, tutto quello che succede conferma e denuncia, allo stesso tempo:
  • se ti accorgi “lato tuo/umano, centrale” … è una denuncia della compresenza, non manifesta, dominante
  • se ti accorgi “lato tuo/dominato, centrale” … è una conferma dello status quo, dominante.
Scandalo test, dopo Mitsubishi tocca a Suzuki.
Il gruppo Suzuki ha ammesso di avere usato metodi non conformi alle norme nazionali per i test sulle emissioni di circa 2 milioni di auto vendute nel Paese.
Ma a differenza di Mitsubishi ha smentito di averlo fatto per migliorare i risultati.
Osamu Suzuki, il presidente ha detto:
Ci scusiamo per non avere aderito alle regolamentazioni esistenti sui test sui consumi”.
In casa Mitsubishi lo scandalo sulla manipolazione dei test ha indotto alle dimissioni questo mercoledì il patron del gruppo Testuro Aikawa. È inoltre emerso che le manipolazioni di dati hanno riguardato anche altri modelli e non solo i miniveicoli 4×4 ibridi Outlander Phev, come indicato all’inizio…
Link
Quello che lasci, viene ripreso.
Sei stato convinto/a di “essere anche lo Stato”. Per questo, accetti tutto quello che t'accade se... d’assieme.
Ma, se provi a convincere anche una sola persona, relativamente ad una tua “idea”, ti accorgerai, soprattutto, che “non è così semplice”. Eppure, le persone convergono “come docili agnellini”, quando viene utilizzata la migliore strategia “lato dominante, centrale”:
  • e cosa esiste di più centralizzante (e dominante), della configurazione statale della Massa?
Lo Stato: una figura apparente e simbolica, per la quale le persone si sono sempre ammazzate, le une con le altre.
Un “fantasma nella macchina”, che rende te “a sua immagine e somiglianza”, rubandoti l’anima e convogliandoti dentro la relativa contropartita tecnica, ossia:
  • pietra in cambio di… oro
  • debito… in cambio di sovranità originale.
Palliativi, in cambio di… sostanza.
Questo/a “qua, così”, non sei più tu, ma… “tu”.
E tu, dove sei? E da “chi” ti senti rappresentato?



Lo “Stato di rappresentanza” esprime un concetto di “vuoto, lato tuo”, molto simile a quello identificabile per mezzo di tutti quegli “amici”, che hai in Facebook (“che se ne conosci il dieci per cento, è tanto”)…
Leonardo DiCaprio, l’ambiente e l’inquinamento del suo jet privato
Leonardo DiCaprio è una delle star più impegnate nella difesa dell’ambiente e nella lotta al cambiamento climatico. La protezione del pianeta e dei suoi equilibri è stata addirittura oggetto del suo discorso, molto atteso, pronunciato al ritiro del premio Oscar per il suo ruolo in The Revenant.
Proprio il protagonista di Titanic è stato al centro di numerose polemiche nelle ultime ore per aver percorso 8mila miglia con il suo jet privato in due soli giorni
L’analista ambientale Robert Rapier, su PageSix.com, ha criticato duramente l’accaduto, puntando il dito contro l’inquinamento provocato dallo stile di vita dell’attore:
“dimostra esattamente perché il nostro consumo di carbone fossile continua a crescere. È perché tutti noi amiamo le nostre comodità. Le alternative richiedono sempre sacrifici, da una parte o dall’altra”.
Tutti dicono, ‘ho le mie ragioni per consumare quello che consumo’… È lo stesso ragionamento di miliardi di persone”, ha concluso l’esperto…
Link
L’inquinamento provocato dallo stile di vita” è una espressione lungimirante, relativamente alla “tua” condizione esistenziale “qua, così”.
Un altro mondo è possibile”?
Certo. Ma… “tra il dire e il fare, c’è di mezzo… la mancanza, causale, di memoria”.
 
Accorgiti.
   
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro 2016/Prospettivavita@gmail.com
Bollettino SPS numero 1825
  
 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.