martedì 24 giugno 2014

La logica insita nel tutto.


L'America è il più gigantesco esperimento che il mondo abbia mai visto…
Sigmund Freud
La vita umana è un esperimento di esito incerto.
Carl Gustav Jung
- È un film di Garpelli, neorealista. Non lo proiettano da trent'anni!
- Ci sarà il suo motivo, dai!

Tre uomini e una gamba
Analogia Frattale Sincronico Istintiva
quella modalità interiore per la quale “smetto di preoccuparmi di tutto, mi tranquillizzo, faccio una sorta di vuoto interiore ed inizio a magnetizzarmi secondo il mio intento, secondo la mia immaginazione con al centro la domanda cardinale, alla quale l’energia dovrà trovare la risposta polarizzata al mio campo d’azione individuale, sovrano, centrale e consapevole”.
Divento, insomma, un “principio ordinatore della mia realtà, per mezzo della realtà comune”, fonte di evidenza informazionale… come una lavagna, un monitor, un generico output, etc.
Per questo motivo due "piloni centrali", come Freud e Jung, inneggiano entrambi all’esperimento, citando la realtà americana e, addirittura, la Vita stessa. Perché?
 



Perché le 3d, la realtà unica e senza alternativa apparente che ti circonda e nella quale sei, è una enorme piana sperimentale, ossia, un circuito primario sul quale è innestato, perlomeno, un circuito secondario per l’auto sperimentazione. 
Il circuito secondario è attivo e polarizzato in funzione della presenza di un “grande osservatore silente” che, nella mitologia umana è stato (ri)compreso attraverso la captazione di un “vuoto che separa da qualcosa”; (ri)cavando in questo modo lo spazio per la figura convenzionale di un Dio alla base di tutto e di tutti.

Una enorme messa in atto (finzione scenica) che ad ogni latitudine del Globo ha permesso (scelto) a “famiglie malavitose del medesimo stampo” di prendere possesso sistematicamente della realtà terriera e delle relative risorse in termini di occupazione, depredazione, invasione, sopruso, violenza, etc.; un insediamento abusivo basato su un codice di legge, approvato dall’organismo centrale, su base predeterminata e volta alla perpetrazione di una politica di espansione basata sulla soverchieria, calmierata attraverso il codice di legge stesso, che presume la presenza artificiale (vedi le cause alla base del genocidio del Ruanda, ad esempio) di una cultura superiore "su" una cultura inferiore. 
Questo, nel caso di una invasione di terre "straniere"
Nel caso del Modello Far West (altro link in SPS), invece, la “famiglia malavitosa” si basa sul medesimo codice di legge ma, nella sua parte relativa alla consanguineità, applicata a contesti iniziali caratterizzati dalla mancanza di “radici storiche accertate”… 
In contesti simili, la presenza ordinatrice interpretata dal potere centrale della famiglia, che ricorre anche alla forza al fine di instaurarsi nel tessuto nascente cittadino, assume un ruolo sempre più centrale, nel Tempo, diventando il riferimento diretto ed indiretto per il quale passa anche il consenso di ogni azione politica, sociale, civile, etc., relativa all’intero percorso cittadino.

Tutte le città del Mondo hanno al loro centro, una funzione di (ri)formazione simile.
Ora, è logico concepire una simile realtà globale come distaccata da una valenza centrale pre ordinatrice?

È logico ignorare che esista un principio ordinatore superiore, che ha imposto nelle attuali 3d un simile modello di colonizzazione del Mondo intero?
Non è affatto logico ed ogni “studio”, a qualsiasi livello accademico o privato, dovrebbe mantenere al proprio centro una simile portante della (ri)formazione del tessuto umano sul/nel Pianeta 3d.
Ma, una simile logica, a quanto pare, non (ri)entra minimamente nei “piani di ciò che non c’è ma esiste”. SPS lo afferma con evidente certezza perché… del Nucleo Primo non esiste traccia, non certo perché esso stesso non esista ma solo perché non viene osservato (non certo casualmente).
Entrando in SPS, con una certa attenzione e profondità, le regole d’osservazione convenzionale del Mondo cambiano, posso dire, diametralmente. Il cardine diventa ciò che ufficialmente non esiste. E lo diventa in una maniera progressivamente sempre più convincente, per via di una (ri)lettura delle “umane cose” che, sinceramente, non può lasciare indifferenti (tranne che per coloro che sono sotto ad un forte incantesimo)...
Ma... le persone lettrici di SPS sono anch’esse sotto al controllo “signorile” del Nucleo Primo, pur tuttavia, dopo un certa frequentazione e respirazione del/nel nuovo Universo che viene alla luce, iniziano a manifestare segni di (ri)polarizzazione, in correzione della presenza distorcente, per opera della perturbazione centrale (Buco Nero) del Nucleo Primo, il quale “piega verso se stesso” tutto quello che (ri)entra nella propria sfera di interesse ed azione.


Si scriveva dell’esperimento che è, alfine, questa rappresentazione esistenziale 3d. 
Il grande osservatore immanifesto (metaforicamente… Dio, in ogni suo gradiente rappresentativo a livello globale) ha un senso proprio ed uno implicito (portatore sano), corrispondente all’appartenenza di un ordine gerarchico che certamente non si esaurisce per mezzo del Nucleo Primo
Ordine che SPS preferisce by passare, in questa fase, per via del Filtro di Semplificazione che… utilizzando la proprietà frattale dell’energia, permette la riduzione di scala (principio omeopatico) senza la perdita di informazioni relative al tutto, che si limitano solo a codificarsi in altra maniera relativa alla coordinata energetica di (ri)duzione 3d a livello "personale".
La sperimentazione 3d (il circuito primario/passivo-neutro), dunque, procede per mezzo del Nucleo Primo (genericamente: Dio) che ordisce la macro trama (che svolge il ruolo di circuito secondario/attivo) su tutto ciò che auto esiste nelle 3d stesse (l’impero del Nucleo Primo).
Il Tempo ed ogni altro ramo apparente, di frammentazione della sfera della conoscenza, risultano pertanto deviati dalla massa non manifesta del Nucleo Primo (Buco Nero/Bianco).
La “più grande storia” continua a scorrere al di là della storia deviata, la quale risulta come una sorta di isola nel grande fiume che scorre secondo moto proprio.
Di conseguenza… tutto quello che “segue ad una simile (com)presenza” (ri)sente del campo polarizzatore, immanifesto, ma sostanzialmente avente il ruolo centrale di un Sole.

La sua (in)visibilità è centrale rispetto alla qualità dell’esito dell’esperimento, depurato dalla visione diretta dell’attore principale (il Nucleo Primo stesso) che, per altri versi, se apparisse direttamente entro il substrato dove gli umani esercitano se stessi (conosci te stesso) (ri)sulterebbe fuorviante e determinante ai fini della linearità (risultato) relativa all’esperimento stesso.
Che tipo di “esperimento” è in corso d’opera? Beh… qualcosa che travalica l’esistenza del Filtro di Semplificazione che, comunque, riduce il senso di un simile “atto” al superamento di un certo "gap" relativo alla programmazione dell’equazione, centrale alla manifestazione esistenziale della Vita, per mezzo di un organismo dotato di capacità proprie, in tutto e per tutto, replicanti la realtà cardinale del principio ordinatore stesso (Vita, Creazione).
Qualcosa che, al livello 3d attuale, non si può penetrare oltremodo, per via di una insufficienza nella (ri)configurazione energetica di rappresentanza, riduzione e diluzione 3d.
Qualcosa che, al livello 3d attuale, all’interno della sfera mentale (filtro) può essere meglio (ri)compreso attraverso il senso di auto conoscenza insito in ogni essere vivente e, nella fattispecie, nella razza ibrida umana (auto osservata da SPS per mezzo mentale seppure confortato e completato dalla facoltà dell’Analogia Frattale e del Metodo Indiretto, del proprio “talento” e della relativa predisposizione d’animo ri-entrante nel panorama a sua volta legato al proprio “conosci te stesso”)… 
Insomma, qualcosa che permette di indagare qualcos’altro per mezzo del qualcosa stesso; mentre conosce se stesso si (ri)vela anche l’altro (specchio e riflesso).
Dunque, la non manifestazione del Nucleo Primo (Dio) è anche relativa al gradiente di auto conoscenza che l’individuo ha relativamente a se stesso. Più questo aumenta e più il Nucleo Primo ovviamente appare, in quanto elemento del medesimo piano di auto contenimento frattale.

Allo stesso Tempo, il Nucleo Primo è visibile e non visibile; lo può essere per me ma non per te; lo può essere per una comunità intera ma non per tutte le altre. Dipende dal livello di (de)polarizzazione del circuito secondario attraverso la presenza (ri)svegliata individuale/massiva che, ad esempio, può essere considerata ad ogni effetto come:
il circuito terziario o la presenza che resetta la situazione secondaria (circuito secondario), (ri)portandola alla sua valenza principale neutra/passiva (circuito primario).
Una sorta di trinità auto avvolta in se stessa, capace di indurre la sostanza del Mondo ad una (ri)trasformazione d’insieme, dal valore aggiunto diverso (altro) rispetto a quello auto esistente al momento "inziale".
Una terra (ri)trasformazione.
Qualcosa che apre la via (passaggio inter dimensionale) per un’altra “pagina del libro”.
Ok? Come se il Nucleo Primo, in realtà, stesse esperimentando la possibilità di muoversi da “qua” o di colonizzare altre realtà, distinte e separate da questa.

Se sia una cosa buona o altro, non è ancora dato sapersi.

Visto come vanno le cose nelle 3d attuali, un sospetto può venire ma, nel lasciarsi andare a ciò, si commette un atto di giudizio fine a se stesso e, dunque, affine all’attuale livello di limitazione entro il quale si “vive”.

Per questo motivo esiste il Filtro di Semplificazione, in SPS:
per non ulteriormente diluirsi nell’opera creatrice, senza apparente “pilota”.
SPS, quest’oggi, si è lasciato andare al di là della presenza del Filtro ed, infatti, il risultato è stato quello che di essere "trascinati via" dalla forza della corrente che non si sa come affrontare.

Inoltre, esiste e si “usa” anche il mezzo mentale, che occorre mantenere a freno, al fine di non incorrere nel medesimo risultato poco sopra citato.
Il processo di (ri)trovamento di se stessi è, dunque, qualcosa che segue una “via di mezzo”, non tralasciando nulla ma utilizzando tutto in chiave centrale, dove il centro è la propria sfera sovrana e consapevole, pienamente attuata nell’opera concreta della memoria e del suo mantenimento coerente, perpetuo e totale.
Senza la “memoria”… vieni spinto via dalla tua rotta. L’opera di distorsione, sempre presente, è in grado di alterare la tua “strumentazione di bordo”, se dimentichi chi sei, dove vai e come e perché ci vai.
La storia (deviata): la registrazione di un “esperimento continuo”.


La storia insegnata nel Mondo, Paese per Paese, è “leggermente” diversa da Paese a Paese. I libri di testo raccontano “cose” differenti, attraverso un corpo centrale sostanzialmente uguale. Come nel famoso gioco proposto dalla Settimana Enigmistica, occorre “Aguzzate la vista” per riuscire a capire queste “piccole grandi differenze”. Solo l’occhio allenato riesce a trovarle
In realtà, attraverso l’Analogia Frattale è semplice constatare (e fermarsi “lì”) che la storia è deviata all’origine. Stop!
Che cosa significa?
Che tutto ciò che “viene avanti” (ri)sente di questa sofisticazione certamente di “natura artificiale”.
Ma, un simile moto vettore, che cos’altro insegna indirettamente?
Che la natura è a sua volta “deviata”; che essa è dunque una tecnologia affiancata/sovrapposta a qualcosa di “originario/originale”. Perché?
Il progetto “Bits of Future: Food for All” sarà presentato a Mendrisio.
Esso è basato sull’utilizzo della tecnologia Hyst (Hypercritical Separation Technology) per la sicurezza alimentare e energetica nei Pvs.
Il 28 giugno 2014 sarà presentato il nuovo impianto industriale finanziato dai soci di Scienza per Amore, progettato e costruito dai dipartimenti tecnici della Biohyst. L’evento avrà luogo al Coronado di Mendrisio dalle ore 11.00 alle 15.30. 
L’impianto Hyst sarà destinato alla lavorazione delle biomasse provenienti dai Paesi Africani che hanno già aderito ufficialmente all’iniziativa, e dai paesi che vi aderiranno in futuro.
Si tratta di una tecnologia italiana, brevettata a livello mondiale, che è in grado di trasformare qualsiasi sostanza vegetale, anche di scarto, in alimenti ad alto profilo nutrizionale e biocarburanti di seconda generazione, con prospettive di utilizzo nei settori della chimica verde e della farmacopea.
Dopo anni di sperimentazione finanziata dai soci dell’associazione Scienza per Amore, iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del Miur, si può dare finalmente il via alla realizzazione del progetto.
 
Per partecipare all’evento è necessario accreditarsi: 
press.scienzaperamore@hyst.eu
Link

Beh… il Pianeta Terra rappresenta una "superficie di esperienza" e sino a questo punto lo possiamo considerare un “punto di origine” al quale è stato applicato/sovrapposto qualcosa di secondario, per opera degli attori che progressivamente nel Tempo lo hanno solcato.
Ergo, è possibile desumere che… tutto ciò che conosci come “storia” sia un artefatto e che (1) non sia mai avvenuto in simili termini (2) sia avvenuto parzialmente e solo relativamente ad un ultima piccola fase storica globale.
L’elemento di collegamento tra due epoche diverse (delle quali, la precedente è ora totalmente dimenticata) sono, ad esempio, quei monumenti megalitici, che risultano “fuori luogo/Tempo” (impossibili), se collocati cronologicamente entro il periodo storico convenzionalmente “tenuto per buono” (anello di collegamento mancante)...
Semplicemente, essi stonano come un rasta ad una “prima alla Scala” (con tutto il rispetto per il rasta).
Lo storico si è convinto di qualcosa che non è possibile, pur continuando a rifiutare ogni altra possibilità, sempre più probabile rispetto al credere che uno sforzo immane umano sia alla base della costruzione di opere murarie massicce ed assolutamente precise, senza paragoni sulla Terra 3d.
Il paradosso entro il quale si muove lo storico deviato è qualcosa che ha senso solo prendendo in considerazione un simile modo d’essere, dal punto prospettico della propria carriera e preservazione del posto di lavoro, nonché infine della propria sopravvivenza.
La storia è un punto di vista, una prospettiva egoica; non a caso si dice che venga scritta dai “vincitori”. Di che cosa? Generalmente, di una guerra. Quindi, se il vincitore di una guerra, poi, (ri)scrive la storia… significa che il vincitore ha la capacità di “cancellare la memoria massiva” e che le guerre servono per... etc. etc. etc. Ok?
Questo è esattamente quello che è avvenuto, progressivamente, nel Tempo.
Oggi, in molti Paesi è pressoché impossibile che accada una rivoluzione, perché il “potere di controllo” conosce molto bene come mantenerti docile ed obbediente, anche senza darti nulla in cambio (apparenza). 
Anche il solo “rischio di fare la fine della Grecia” serve per mantenerti “calmo”.
Migliaia di anni di esperienza, in questo ciclo, e forse altrettanti nell’ultimo grande ciclo, esaurito con la relativa grande glaciazione, sono serviti a mettere a punto un perfetto circolo gerarchico di controllo ad effetto leva, basato sulla nastratura Mobius e la “legge del minimo” (che la forma di piramide a vertice staccato riflette molto bene).
Ciò determina un effetto paradosso entro le 3d, che vivi, in cui ti lasci vivere (un dettaglio frattale che mette in risalto l’esistenza di una struttura gerarchia e multi livellare).
Snowden premiato per il suo coraggio civile.
All'ex dipendente della US National Security Agency è stato assegnato il premio della Organizzazione "Unione umanista" per il suo ruolo nel far emergere la sistematica violazione della legge da parte dei servizi di sicurezza Usa, utilizzando la pratica della sorveglianza illegale dei  cittadini.
La cerimonia di premiazione si è tenuta nella città tedesca di Rastatt.
Nel 2013 Snowden fornì le prove di operazioni su larga scala per il tracciamento e  il controllo degli utenti di Internet e l'uso delle intercettazioni delle chiamate di telefonia mobile negli Stati Uniti.
Nello stesso anno ricevette asilo temporaneo in Russia.
Link
Snowden è, allo stesso Tempo, onorato (premiato) e accusato (ricercato). E tutto ciò avviene mentre tu calchi lo stesso “sfondo” in maniera non curante ed indifferente.
Il contrasto prospettico mette in risalto una fessura tra “pagine diverse del libro”. Tra due realtà altre che confinano e che nelle zone di unione si scambiano effetti distorsivi… Se te ne accorgi, puoi anche approfondire la questione, indirizzandoti verso quei “luoghi comuni che vengono meno”
Usa: Chiesa protestante contro Israele.
La chiesa presbiteriana americana venderà le proprie partecipazioni in tre multinazionali che forniscono a Israele prodotti per promuovere la repressione nei territori palestinesi occupati.
La decisione di vendere è stata approvata dall'assemblea generale biennale. La chiesa presbiteriana - una delle maggiori confessioni protestanti Usa - cederà azioni in Motorola Solutions, Caterpillar e Hewlett-Packard per un valore di 21 milioni di dollari.
Link  
La “Chiesa” che è, allo stesso Tempo, anche azionista di multinazionali.
Impara a prendere in esame queste “increspature” in una maniera diversa dal solito
È possibile ritenere di essere più vicini al "confine dimensionale", allorquando il livello di paradosso assume connotati “imbarazzanti”?
Può essere... ma occorre una ulteriore conferma investigativa secondo i dettami dell’Analogia Frattale e dell’auto sperimentazione (conosci te stesso), in termini di “risultato ed evidenza”.
Cioè, la tua Vita deve assumere un diverso spessore/direzione, quando approfondisci un simile strato 3d...

Qualcosa nella tua conduzione esistenziale deve iniziare a “cambiare”, magari anche solo “lampeggiando”, ossia, manifestando qualcosa di nuovo/diverso anche solo per poco Tempo e dando luogo ad un vortice di eventi ridondanti, come se fossi a galla tra superfici diverse, quali l’aria e l’acqua (linea di galleggiamento).
Nella zona distorsiva non puo essere tutto come prima...
Edward Snowden.
Snowden ha affermato che le rivelazioni costituiscono uno sforzo "per informare il pubblico su ciò che viene fatto in loro nome e quello che è fatto contro di loro". Le rivelazioni di Snowden riguardano alcune fra le violazioni più significative della storia della Nsa. Matthew M. Aid, uno storico di intelligence di Washington, ha affermato che le sue rivelazioni hanno "confermato i sospetti di lunga data che la sorveglianza della Nsa negli Stati Uniti è più invasiva di quanto pensavamo".
Il 14 giugno 2013 i procuratori federali degli Stati Uniti hanno presentato a Snowden una denuncia, resa pubblica il 21 giugno, con accuse di furto di proprietà del governo, comunicazione non autorizzata di informazioni della difesa nazionale e comunicazione volontaria di informazioni segrete con una persona non autorizzata. Le ultime due accuse sono sottoposte alla legislazione sullo spionaggio… 

Nel 2007 lavora sotto copertura diplomatica per conto della Cia a Ginevra, dove comincia ad avere accesso a documenti riservati e a nutrire dubbi sulla correttezza dell'operato dell'Agenzia, che lascia nel 2009 a favore dell'azienda produttrice di personal computer Dell che lo assegna a una struttura della National Security Agency in Giappone

Il suo ultimo impiego prima della partenza dagli Stati Uniti è stato alle Hawaii, per la società di consulenza alla difesa Booz Allen Hamilton per la quale ha lavorato per meno di tre mesi nel 2013 come amministratore di sistema all'interno di una struttura della Nsa. L'azienda, che lo ha assunto nonostante alcune possibili discrepanze rilevate nel suo curriculum formativo, ha terminato i rapporti con Snowden il 10 giugno 2013 per violazione dei codici di condotta dell'azienda

Il 17 giugno 2013, il padre di Snowden, in un'intervista rilasciata a Fox Tv, esprime preoccupazione per la disinformazione nei media, descrivendo il figlio come un giovane uomo premuroso e sensibile. Pur d'accordo con il figlio nella sua opposizione ai programmi di sorveglianza, gli chiese di interrompere la sua attività e di tornare a casa. Il primo luglio 2013 suo padre ha ritrattato il consiglio datogli e siccome non potrà esserci un giusto processo negli Usa consiglia a Edward di rimanere in Russia...
Nelle elezioni presidenziali del 2008, Snowden ha detto di aver votato per i candidati di terze parti (cioè indipendenti sia dai Repubblicani che dai Democratici). Ha detto di aver creduto alle promesse di Obama, ma che a suo avviso egli ha continuato ancora con le politiche del suo predecessore
Snowden comunicava tramite posta elettronica crittografata, con il nome in codice di Verax, che significa colui che dice la verità in latino. Ha chiesto di non essere citato a lungo per paura di identificazione con un'analisi semantica.

Secondo Gellman, prima del loro primo incontro di persona, Snowden ha scritto: So che soffrirò per le mie azioni, e che il ritorno di queste informazioni al pubblico segna la mia fine. Snowden ha anche avvertito Gellman che, una volta pubblicati gli articoli, i giornalisti che avessero collaborato con lui sarebbero diventati bersagli della Cia, rischiando pertanto la propria vita "nel caso in cui pensino che voi siete il punto nevralgico eliminato il quale le rivelazioni avranno fine restituendo loro la proprietà delle informazioni"...
L'identità di Snowden è stata resa pubblica dal The Guardian, su sua richiesta, il 9 giugno. Ha spiegato il suo ragionamento per la rinuncia all'anonimato:
"Non ho alcuna intenzione di nascondere chi sono, perché so che non ho fatto nulla di male".
Ha aggiunto che, rivelando la sua identità sperava di proteggere i suoi colleghi dall'essere sottoposti a una battuta di caccia per stabilire chi fosse stato il responsabile delle soffiate...
Quando è stato chiesto perché avesse scelto di vivere a Hong Kong quando gli articoli su programmi di sorveglianza della Nsa sono stati resi noti al pubblico, Snowden ha spiegato:
"I dipendenti della Nsa devono dichiarare i loro viaggi all'estero 30 giorni prima e sono monitorati. C'era una possibilità concreta che sarei stato intercettato in viaggio, così ho dovuto viaggiare senza prenotazione anticipata, in un paese con il quadro culturale e giuridico tale da permettermi di lavorare senza essere immediatamente arrestato. E i paesi con quelle condizioni erano Hong Kong e Islanda. Potrebbe essere stato spinto dal fatto, che il pubblico potrebbe avere la possibilità di far conoscere le sue intenzioni"…
In un'intervista al quotidiano di Hong Kong South China Morning Post, Snowden ha detto che aveva intenzione di rimanere a Hong Kong fino a quando non gli sarebbe stato chiesto di andarsene. Egli ha aggiunto che la sua intenzione era di lasciare che i "tribunali e le persone di Hong Kong decidessero il suo destino". I media riportano che il governo britannico ha fortemente scoraggiato le compagnie di permettere a Snowden di salire a bordo di qualsiasi volo per il Regno Unito. L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha dichiarato che se Snowden dovesse chiedere lo status di rifugiato ad Hong Kong non riceverebbe alcun trattamento speciale, poiché Hong Kong non è firmataria della convenzione del 1951 relativa allo status dei rifugiati e non permette ai rifugiati di stabilirsi in città

Riconoscimenti.
  • nel luglio 2013 ha vinto il premio Whistleblower, istituito da numerose associazioni per i diritti umani della Germania (tra cui la sezione tedesca di Transparency International) per il suo impegno sulla diffusione di dati e di informazioni nel mondo
  • nell'ottobre 2013 ha ricevuto il Premio Sam Adams a Mosca, conferitogli da ex-membri dell'Fbi, dell'Nsa e della Cia, che viene attribuito "a coloro che dimostrano integrità nel rivelare informazioni di intelligence che vanno a informare il pubblico"
  • il 10 dicembre 2013 è stato nominato "personaggio dell'anno" dal quotidiano inglese The Guardian...
Link 

 
Wow, è veramente un “assurdo” leggere nello stesso articolo notizie relative al duplice trattamento della medesima persona, che (1)viene premiata e (2) viene ricercata... nello stesso piano di manifestazione esistenziale (Pianeta).
Tutto ciò sembra solo un modo come un altro per raggiungerti (per contrasto) con determinate informazioni, relative allo status entro il quale vivi. Un modello simile a quello della satira o delle rappresentazioni mascherate d’altro che, ad esempio, Verdi compose e mise in scena al Tempo della dominazione austrica:
  • rappresentò, e continua a rappresentare per molti italiani, la somma di tutti quei simboli che li hanno guidati all'unificazione nazionale contro l'oppressione straniera (gli austriaci)
  • il celebre "Va, pensiero", finì col divenire una sorta di canto doloroso o inno contro l'occupante austriaco, diffondendosi rapidamente in Lombardia e nel resto d'Italia
  • fu sostenitore dei moti risorgimentali (pare che durante l'occupazione austriaca la scritta "Viva V.E.R.D.I." fosse letta come "Viva Vittorio Emanuele Re d'Italia").
Link
Da cosa vieni raggiunto? Chi ti parla? Che cosa ti dice attraverso il “campo scenografico” della realtà 3d circostante? In Hunger Games, chi riesce a far giungere gli “aiuti” ai protagonisti principali della rappresentazione cinematografica?
È importante destarsi, accorgersi, svincolarsi, osservare con fare altro… e smettere di credere ciecamente al significato convenzionale delle “cose” che, in realtà, hanno sempre piani diversi di (ri)lettura fondamentale.
Un gruppo segreto a Berna lavora per riformare i diritti politici.
Un gruppo di riflessione incaricato dalla Cancelleria federale lavora in completa discrezione a un ripensamento dei diritti politici, per frenare la presentazione di talune iniziative delicate. Lo scrive il domenicale SonntagsZeitung...
Link
Un gruppo talmente segreto da essere (ri)portato sui giornali a tiratura nazionale?
Frattalmente: esiste un “livello segreto che opera su tutto”. Ok?
 
A livello di “Inception” che cosa ti viene impiantato nella testa?
Che il livello segreto è alla tua portata, visto che ne parlano i giornali. Vero e falso pari son…
Dipende dal tuo livello presente di decodifica. Evita di incolpare qualcuno per qualcosa che evidentemente ancora non possiedi, perché sei ancora troppo “immaturo”.
Bankitalia: l'impatto del crimine sul Pil è contenuto.
La stima del 10% "è solo un'ipotesi" di un lavoro scientifico che secondo via Nazionale difficilmente può essere assunto in toto nella contabilità nazionale redatta dall'Istat…

Link  
L’impianto metodologico è sempre lo stesso ma, intanto, le attività criminali vengono contabilizzate all’interno dell’indicatore “principe” per classificare, in maniera arbitraria la ricchezza dei Paesi…
Premesso che la prostituzione non è di per sé illegale ma, semmai, è lo sfruttamento e l’induzione alla prostituzione, che lo sono; nel “carrello del Pil” vanno a finire attività oltraggiose che, tuttavia, sono alla base del Modello Far West. Ossia, il nuovo calcolo del Pil afferma pubblicamente l’esistenza del Modello Far West come centrale rispetto alla formazione ed all’ordinamento della società, città per città.
Il “cattivo” è centrale, insomma.
Il tessuto cittadino (ri)porta un simile motivo di trama, entro se stesso, al proprio centro d’essenza.

SPS oggi doveva centralizzare il pensiero di John Searle, ma al fine di non comporre un articolo troppo lungo, lo rimanda a domani... ma, prima:
pronunciare un'affermazione vale a dire assumersi l'impegno che qualcosa sia vero…
l'intera realtà sociale possiede una struttura logica e questa struttura è fondata linguisticamente...
Link
Ergo:
qualcosa di vero c’è in ogni “espressione”, per cui esiste una “logica” nella realtà sociale.
Il Modello Far West è una “logica relativa ad una certa espressione”…

La “lingua” è solo l’interfaccia scelta dai sotto poteri del Nucleo Primo che, comunque, ne rappresentano l’intenzione attraverso la "propria" logica.
Searle dovrebbe prendere in considerazione, nel suo assunto, che esista qualcosa di unico/centrale ed immanifesto, che tenda (mantenga in tensione) il tessuto sociale e lo ordisca.
La predisposizione di qualcosa non è casuale.

Il “lavoro” nasce dall’ispirazione… ma, chi è che i(n)spira?
Basta leggere una qualsiasi pagina di citazioni sull’ispirazione (esempio), per rendersi conto di quanto i riferimenti siano del tutto distanti/distaccati dalla sua più autentica valenza e rappresentazione celante la struttura dominante del Nucleo Primo.
Una (com)presenza che se presa in considerazione… “cambia l’intero volto della realtà che supponi di conoscere (passato, presente e futuro)”…

Avremo modo di approfondire.

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com