mercoledì 21 maggio 2014

Colui che "apre e chiude il circuito".


Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte alle verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero pertanto essere inefficaci o dannose per la salute. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze.
Questo “monito” è leggibile (appare) ogni qual volta si è alle prese con un “sapere non ufficiale” perchè “non accettato dalle scienze deviate auto imperanti nelle attuali 3d” (paradigma).

Sai molto bene, credo, che la “pubblicità è l’anima del commercio” e con una simile "pubblicità", molto ben evidenziata ancora prima di leggere il corpo della notizia ("commercio"), in quale maniera il lettore – forse, ancora interessato all'argomento originale - acquisirà le notizie relative al motivo per il quale era giunto sino alla tal pagina?
Come puoi notare, non serve mettere all’indice un argomento e non serve più nemmeno elencarlo in un “libro nero”. La “censura” ha cambiato volto; è diventata molto più sottile (furba). Ha preferito lavorare in altro modo, apparentemente più "delicato". Perché? Perché l’apparente "crescita" del genere umano, deve trovare riscontro (anch’esso apparente) in tutto quello che “appare” di caratteristico, nuovo, innovativo… nella società (che deve rassomigliare e replicare la desumibile evoluzione avvenuta ed ulteriormente in corso d’opera).
Un luogo (Paese, Città, etc.) diventa “arido” perché a monte un altro luogo ha compromesso la portata del fiume che, una volta, bagnava intere regioni.
Una diga, ad esempio, che cosa procura all’ambiente e a tutto ciò che segue, che “viene dopo”? Un più o meno intenso inaridimento del corso dell’esistenza.

Ora, se una simile "diga", ad altro livello, corrisponde ad una precisa strategia (legge del minimo) del controllo indiretto (intenzione altrui) e se il blocco avviene lentamente ma progressivamente nel corso del Tempo, in maniera tale da rendere non manifesto l’evento programmato (stillicidio)… che cosa può accadere alla/nella società degli individui, oggetto di un contendere senza apparente disputa ne, appunto, contendenti?

Che la "società target" vive nella più completa inconsapevolezza, mantenendosi al contempo completamente disponibile ed aperta al gioco altrui, che avviene al rallentatore ma, non certo, senza apportare le più opportune "modifiche" previste dal piano originale di invasione e conquista programmata (non a caso, per primo, è stato invaso e conquistato l'inconscio)...
Sei stato abituato, attraverso lo studio/lettura della storia deviata, dei racconti, dei libri, dei film, etc. a ritenere le guerre combattute “corpo a corpo”, con rulli di tamburi e squilli di trombe o altisonanti acuti di corni, ad aprire le contese. Sei stato abituato a ritenere le guerre combattute tra contendenti alla pari, che accettavano di rompersi le ossa al fine di conquistare terre, genti e preziosi. Sei stato abituato a ritenere sempre manifesto il nemico, l’invasore, il conquistatore e coloro che difendevano “casa propria”…
Ebbene… esistono guerre combattute in maniera diametralmente opposta (SPS ritiene che la quasi totalità delle guerre avvenute in Terra 3d, siano di origine “opposta” a tutto quello che sai, credi, ti hanno riportato). 

Ossia?
Perché sacrificare se stessi e le proprie risorse, quando esistono gli altri e le loro risorse? E, soprattutto, quando esiste la legge, il denaro, la religione, i sentimenti più biechi e il “non manifesto”?
Il detto popolare afferma: “tra i due litiganti il terzo gode”.

Che significa (al di là di tutto quello che puoi tranquillamente e banalmente ricavare seguendo il solco pre tracciato)?
Da “dove” deriva un simile motto popolare? Da quale episodio trae origine? Da quale epoca? Che cosa suggerisce tra le righe? Cosa ti vuole far capire?
Il Nucleo Primo non è forse il candidato ideale, per essere descritto in questo modo?
Beh… SPS non intende convincerti ma solo portare all’evidenza una simile verità, sepolta nella multi stratificazione del Tempo. Quanto serve/basta ad una società per dimenticare del tutto un “fatto realmente accaduto alla luce del Sole”? Qualche generazione. Non di più. Ma solo se “dietro” esiste un nucleo totale, coeso, centrale, intenzionato a far sì che ciò accada (intenzione ed ispirazione: regia).
Un simile evento può essere realizzato anche grazie al "solo" ricorrere alla mirata gestione sociale delle abitudini e delle convenzioni/convinzioni. Figurati se, un simile controllo avviene ricorrendo alla capacità tecnologica e di conoscenza relativa a questo “terzo che gode”…
Che cosa sai, allora?
Il frattale del Nucleo Primo è anche l’inquinamento, che si deposita su/in tutto e tutti, senza che nel Tempo gli individui possano fare granché, al fine di opporsi ad una simile realizzazione. L’inquinamento è ubiquo, proprio come quell’evanescente concetto di Dio o del Diavolo, nei quali rispettivamente credi e non credi, oppure credi e credi, oppure non credi e credi. Dipende.
Il vuoto che ti separa dal Nucleo Primo che, per semplificazione frattale, è costituito da umani, esattamente fatti come te… è come uno strato isolante (Padre nostro che sei nei cieli). Il tuo isolamento, così come qualsiasi altra tua caratteristica, deriva dal “terzo”, ma viene realizzato in pratica da te (tacito assenso). 

In questa maniera sembra che sia tu “a suonartela e a cantartela”, non riuscendo più, nel Tempo, né a scorgere né tantomeno a ricordare l’esistenza del “terzo” che, dunque, si ricava il proprio posto nella stessa dimensione/mondo nella quale ci sei anche tu, ma riuscendo a rimanere completamente nell’anonimato... grazie alla facoltà mentale ispirata dell’abitudine a “non vederlo più”.

Questo è il punto centrale.
Se nell’insieme di riferimento che (ri)conosci/ricordi, inserisci la figura del Nucleo Primo, cambia tutto. Improvvisamente, tutto prende una forma diversa. Gli anelli mancanti non esistono più. Le risposte arrivano da sole, visto che l’umano è un essere intelligente, dotato di deduzione e capacità logica.
L’incantesimo viene scosso dalla manifestazione sul campo, del suo diretto “Signore”. Non trovi?
La strategia perfetta viene meno. Il “nemico” è allo scoperto e finalmente te ne puoi rendere conto.
Ovvio, SPS sta trattando, in questo articolo, l’argomento da un punto prospettico 3d e basta. Non viene, oggi, preso in considerazione l’aspetto altro, che il Nucleo Primo riveste nei suoi attuali panni.
Se emerge dal mare una nuova isola… immediatamente la “Natura” inizia a colonizzarla. È “normale”. Per questo, il Nucleo Primo ha “preso quello che tu hai lasciato”. Ha preso, cioè, la tua Vita, le tue Vite… ma non il tuo destino o il tuo futuro o la tua destinazione finale.
Puoi rimanere prigioniero di te (nella sostanza) quanto vuoi ma, prima o poi, comprenderai a pieno ed allora… te ne andrai, anche ringraziando. Ma questo discorso risente di una prospettiva superiore che oggi non intendo troppo evidenziare. Perché? Perché non sei pronto per un funzionamento multiplo, come il comprendere ciò richiede a livello di centro e consapevolezza.
Tu, oggi, capisci/intendi solo in una maniera sequenziale e mono prospettica.
Difficilmente puoi (ri)entrare in un ambito multi dimensionale della (ri)comprensione del senso/funzione dello Human Bit. Dell’ibrido dotato di frammento Animico e di natura sia terrestre 3d, che stellare.
Una paratia stagna è stata chiusa “a monte” (prima di te) e, di conseguenza, ora non ricordi più quello che è avvenuto.
Ciò che costituiva un’altra normalità, norma e regola.
L’età dell’oro che, sembra, essere già avvenuta in un epoca di presunta fantasia, è effettivamente il ricordo metaforico di un passato staccato da tutto ed ormai non intrecciabile con il “presente”, raccontato dalla storia deviata. In pratica, non puoi attaccare con senso, un pezzo di puzzle appartenente ad un'altra “immagine”, diversa dalla quale ora stai componendo. È come se certe metafore ti mettessero a disposizione tasselli di puzzle appartenenti ad una scatola diversa dalla quale stai estraendo gli usuali tasselli, al fine di formare le tue giornate attuali ed il passato di riferimento (caverna di Platone).
Come puoi usare un tassello di un puzzle di un’altra scatola, quando questo è l’unico e va comporre una immagine diametralmente diversa da quella sulla quale adesso lavori?
È semplicemente una perfetta strategia che può essere progettata, intesa e mantenuta solo da una presenza non osservata, ma fisicamente pienamente presente in te ed in te

Nella sua riduzione frattale, tutto ciò è meglio (ri)comprensibile attraverso l’osservazione di qualsiasi struttura di potere, della quale non vedi mai il vertice (ad esempio, chi detiene i capitali di maggioranza delle multinazionali, sfruttando l’effetto leva ed i meccanismi legali a scatole cinesi oscuranti la verità). 

Le grandi società d'investimento internazionali (tipo Black Rock, che si è espansa significativamente, non casualmente anzi sincronicamente, grazie alla "crisi": BlackRock nel 2009 è diventato... il più grande gestore di risparmio al mondo, con oltre 3.350 miliardi di dollari. BlackRock è nel 2013 gestore di un patrimonio pari a 3,79 trilioni di dollari... Link) che detengono migliaia di miliardi di dollari in asset investiti a 360 gradi in tutto il Mondo, impiegano le risorse altrui per mettere a punto un piano strategico di lungo periodo, che (1) serve apparentemente i clienti (2) serve per intervenire pesantemente sul Mercato, spostando/modificando realmente le strutture di potere da “conquistare/alterare” (3) serve per operare nel Mondo in maniera anonima, essendo la proprietà completamente nascosta dietro all’apparente agire nel bene della clientela e dell’azionariato di riferimento (4) serve come costola indiretta ed inconscia dell'agire del Nucleo Primo nel Mondo intero.
L’autentico "proprietario" è colui che agisce dall’al di là delle regole, delle leggi e del potere del denaro. È colui che ha concepito le regole e le leggi e l’intero “modello”, che mantiene permissibile un certo modo di agire/fare/essere. Esso non necessita di "carte nè contratti", perchè al suo livello esiste solo se stesso e nessuno verrà mai a chiedere la prova della proprietà...
È “troppo” per te? Soprattutto se sei imbevuto di studi specialistici, oppure di sola convenzionalità, di capacità di giudizio depositata in te come cenere proveniente da un incendio lontano che, comunque, riesce sempre a raggiungerti.
I Mercati speculativi odierni amplificano ogni news, permettendo la totale capacità predittiva e di anticipo su ogni evento per coloro che (1) conoscono anzitempo quello che accadrà “domani” (2) pre determinano ogni evento. 
Ciò, senza scomodare il Nucleo Primo, esiste già alla luce del Sole, anche della sola logica. Ad esempio:
gli amministratore di Goldman Sachs & Co. o della Bce/Fed & Co., non sono già naturalmente informati sul futuro, essendo le “antenne” dalle quali partono i segnali terra formanti?
Se direttamente non possono (pre)investire opportunamente i loro risparmi privati, lo possono sempre fare attraverso le infinite maglie legali delle partecipazioni prestanome, magari, a nome di un familiare stretto o di un socio in affari.
Questo livello è il lato superiore della piramide, al di là del quale c’è il ritenuto “nulla”, che separa tutto dal Nucleo Primo. L’esatta riproduzione attuale dell’immaginario Olimpo, eretto al di sopra delle nuvole, nei cieli dell’umanità.
Cielo e Terra sono effettivamente staccati/separati?

No. Essendo l’aria ubiqua. L’interconnessione del Cielo alla Terra per mezzo dell’aria, è la ragione naturale dell’esistenza dei frattali. L’aria a Terra è invisibile ma nel Cielo prende altra manifestazione d’insieme. Dallo Spazio la Terra è avvolta dalla propria atmosfera: dalla “colonna d’aria” che la rende abitabile dalla Vita in questa “forma”. La sua esistenza, seppure biodiversa, è la conferma frattale che... una “sola manifestazione d’insieme avvolge il Pianeta intero” e, ad un certo livello, una simile manifestazione unitaria prende il nome di Nucleo Primo.
Esso è la radice, la sorgente dell’immaginario “Uno”, che gran parte della letteratura deviata, d’ogni tipo, considera "alla moda" poter cavalcare all’insegna di un “cambio d’era” che rappresenta, in questa veste, solo un apparente e convincente modo di:
trasferire un sistema di potere da un modo di essere ad un altro.
Un concetto liberamente ispirato da “La mutazione della morte” di Mere
Questo “trasferimento di potere” è proprio ciò che sopraggiunge perlomeno a partire dal post Diluvio (fine dell’ultima grande era glaciale).
Qualcosa di “unico” (Uno) che porta avanti il proprio “modello”, a prescindere da tutto ciò che è direttamente (ri)collegabile da quello a cui sei sempre stato indotto/convinto a “pensare”.
Visto che… tutto quello che sai corrisponde a:
imprinting di comodo, derivante dal “terzo”, al fine di mascherare tutto d’un insolito livello di auto compiacimento per auto suggestione, molto simile e vicino ad una visione d’insieme sadomasochista del proprio Essere.
Perché la morte non prevede che si porti nulla con sé, nel proprio e ritenuto ultimo viaggio? Perché al Nucleo Primo non serve denaro o averi, visto che gli è sufficiente mantenere il proprio livello di memoria, ricordo, conoscenza ed anticipo su tutto e tutti.
 
Ogni componente del Nucleo Primo è perfettamente in grado di utilizzare la “legge” a proprio uso e consumo, essendo la “legge” una derivazione umana per ispirazione del Nucleo Primo che, come ciò che apre e chiude il circuito, agisce indisturbato al di là della (ri)comprensione d’insieme umana 3d attuale.
Ma… “mai dire mai”. E, tu, sempre “ora”… che fai? Continui a dormire?
Ciò che lasci viene preso!
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.