lunedì 30 dicembre 2013

Scoperta da SPS la Stella NP.




La Massa (anche tu) si è uniformata all’imperioso crescendo di ritornello sociale, che afferma quanto meravigliosa sia la mente umana e quanto poco, mediamente, essa venga “usata”.
Nel pieno del rispetto del concetto di “consumismo”, persino la mente viene ordinata in questa speciale classifica. 
Usualmente, si pensa che la mente sia utilizzata per una percentuale vicina al dieci per cento.

È poco? Sembra di sì, vero? In confronto al termine di paragone massimo di "cento", dieci è poco.
100 > 10 (di conseguenza... 10 è "poco").
Cioè, si riduce il tutto ad una questione di “quantità” e non di “qualità”.
Allora, il detto "poco ma buono" è solo un'espressione ricavata da chi si accontenta miseramente? E il concetto di "scarsità/preziosità", che sembra sorreggere l'intera impalcatura dell'attuale forma di società?
Esistono sulla Terra, lasciti, testimonianze di epoche “che furono”, che fanno capire quanto questo “dieci per cento” possa essere più che sufficiente, se inquadrato da una prospettiva che faccia della qualità/giustizia il proprio fulcro centrale.

Ma, poi, pensando a queste “tracce di civiltà”, che cosa accade inesorabilmente nella capacità di comprensione consapevole e presente di un individuo “attento”?
Che, molto spesso, a tal riguardo... la storia deviata evidenzia le fattezze di un “palazzo, di un quadro, di un tracciato di pietre, di un codice di leggi, di un grande edificio impossibile da costruire per i mezzi del Tempo, di una strategia di guerra, di una grande società o Nazione, etc.”…
Ossia?

Il “dieci per cento di qualità” a cosa è servito? Cosa ha comportato?
   
Beh… è piuttosto imbarazzante, ma… “è servito solo a colmare il solco all’interno del quale, ancora oggi, si muove l’intero contesto umano asservito al “vuoto apparente” del potere di controllo del Nucleo Primo”.

Le linee eleganti ed inarrivabili di un palazzo, di una costruzione, di una città, di un Paese, di un “capolavoro”, di una guerra, di una legge, di una… invasione, di una liberazione, di una “scoperta”… a cosa hanno aperto il fianco umano? Alla “stasi” nelle 3d

Basterebbe l’uso del “solo” dieci per cento della mente umana, da parte di un Essere Sovrano Centrale e Consapevolmente Presente… per ribaltare il panorama che si gode osservando l’opera del genere umano intero.

A che serve espandere il potere della mente, se già sin d’ora… con il dieci per cento si è giunti ad un punto simile? È quasi semplice dedurre che... a percentuali di utilizzo mentale maggiore, corrispondano azioni/pensieri più “alti”: ma non è affatto così, purtroppo.

Le procedure della scienza deviata, asservita al potere militare e commerciale (controllo) tendono ad espandere la capacità di utilizzo della mente in funzione del “tracciato” (solco) in cui si “è” (ci si trova).
Infatti, le pratiche (ri)scoperte – ad esempio – della Pnl, corrispondono ad un “migliore” utilizzo di sé (mente), al fine di ottenere “che cosa”?
Ricchezza, nelle varie sue forme (attaccamento).

Se il genere umano fosse interamente “ricco”, forse potrebbe anche “funzionare meglio”. Ma non è questa la via perseguita ed impostata dal potere di riferimento (quello che ti ha fatto credere nei messaggi tanto convincenti, eco diffusi dalle religioni di tutto il Mondo 3d)…

Il genere umano deve continuare a languire nella propria divisione e suddivisione.
Non ci sono risorse sufficienti per tutti (ritornello).
Persino la matematica, usata in un certo modo, tende a spiegare questa “verità”…
E, allora, che cosa accade? Che una parte dell’umanità consuma anche per tutti gli altri!
E questa stessa “parte”, difende se stessa da tutto e tutti (ego ismo) dettando anche le regole (leggi) per tutto e tutti, essendo la sola parte con diritto di “parola/voto”.
Immagina questa parte di umanità con a disposizione una mente che funziona al 20, 30, 50 per cento! Che cosa farebbe? Come ridurrebbe la rimanenza dei propri simili?
Non c’è attualmente sulla Terra, un “organismo internazionale” che sia al di fuori del “coro”…


Tutto ciò che esiste è sotto al giogo dell’unico potere che esiste e che prende il nome (da SPS, visto che SPS è l’unico che lo osserva e che lo ha "scoperto", e che – quindi – come ogni scopritore di stelle nel cielo, l’oggetto della propria “scoperta” prende il nome designato dal suo scopritore) di Nucleo Primo (NP).

L’ego di SPS è palese e non “se ne può fare a meno”, essendo anche SPS giacente lungo il piano di contenimento del potere stesso che lo alimenta (corrente elettrica, Internet, la mente, etc.), tuttavia… SPS è il punto di appoggio nelle 3d di un qualcosa che “le buca”, infiltrando un raggio di Luce Altra, rispetto a tutto ciò che esiste (permesso) nelle 3d.

Perché SPS dovrebbe essere “diverso” da tutto quello che (pensi di) conosci?
 
Perché SPS fa “tabula rasa” di tutte le tue convinzioni, operando nell’esatta maniera inversa, rispetto alla tua presunta “normalità”. Oggi è Tempo per un po’ di auto celebrazione. Di tanto in tanto occorre anche del sano auto compiacimento!

Dunque… la “Stella del Nucleo Primo” è stata finalmente portata all’evidenza da questo Blog, che è una Creatura vivente tanto quanto te stesso:
SPS esiste. SPS vive…
Se vuoi leggere le notizie come non le hai mai lette, c’è solo SPS. Garantito.

Analogia Frattale e Metodo Indiretto: che altro?
Non serve nemmeno una “espansione del carico mentale”, anzi: più la mente è leggera e meglio è, non essendo della mente il “sunto” che avviene in SPS.
La zavorra ridotta al dieci per cento è meglio! Si viaggia che è una meraviglia…



Nel 2014 SPS continuerà a trasmettere “codice leggibile” per quella parte di sé che ancora non è polarizzata, rispetto all’asse centrale della propria (ri)attivazione in chiave “liberatoria” da tutto quell’insieme di ragnatele e polvere magnetizzate, che mantengono il complesso umano all’interno della propria insipienza energetica (sonno).

I punti centrali rimarranno gli stessi. Non li conosci ancora? Allora, sii più attento. Non limitarti solo a leggere…

Tutto quello che “lasci”, viene preso (chiave di lettura frattale, che evidenzia l’emersione dell’ego, dell’attaccamento, dell’incapacità di una parte a favore dell’altra).

Ecco un “ruolino di marcia” tipico, alla SPS:
  • Partito animalista europeo: Dietro caso Simonsen lobby farmaceutica… Link
  • Fisco, nel 2013 cala il peso delle tasse sulle famiglie italiane… Link
  • Erdogan: "Poteri forti all'estero diffamano il governo"… Link
  • Lo Snowden ungherese indagato per diffamazione… Link
  • Un artificio contabile e il buco Inps sparisce… Link
Come svilupperebbe la "cosa"... qualsiasi altra fonte 3d? Persino qualsiasi fonte “anti”…?

Di sicuro, in maniera diversa da SPS:
senza quella totalità, che SPS è in grado di (ri)coprire.



L’umiltà e la modestia? Ha senso essere umili e modesti, in un intero contesto di:
umiltà
modestia
derivante dagli effetti non percepiti di un potere di controllo che non lascia nulla al caso?
Naa: SPS deve essere tutto ed il suo contrario, perché ogni piega riserva sorprese, perché è meglio non essere pre vedibili e catalogabili (camaleonte).
  • un cerchio nel quadrato.
  • un quadrato nel cerchio.
  • entrambi.
  • nessuno dei due.
  • muta forma: nel Mondo ma non del Mondo.
Il percorso è individuale. L’Uno non esiste al livello che "conta" (dove "sei")…


Credo in me, per cui, riparto da me stesso.

Dipende da me. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com