mercoledì 4 dicembre 2013

La forma prima di alimentazione.


 

“Fratelli! Ciò che facciamo in vita, riecheggia nell'eternità”.
Il Gladiatore
Dopo “Massimo” ecco “Francesco”.
“Il corpo di ciascuno di noi è risonanza di eternità, quindi va sempre rispettato”.
Papa Francesco
Attraverso l'attuale forma di alimentazione, noi rispettiamo il nostro corpo?

Per quanto, ogni atto esistenziale abbia in sè un nucleo frattale di verità superiore (assoluta), la verità veicolata è una struttura livellata al contesto "verticale" (albero gerarchico) della Creazione, ossia:
la verità è come una reiterazione di cicli “if/se… then/allora” (dando luogo ad una serie di loop nidificati).
 

 

La verità, da questo punto di vista strutturale, assume di volta in volta, senza possibilità di paradosso, valore "1 o 0" (1 = vero, 0 = falso) ma, in realtà, la verità è, dunque, sempre vera (1 e 0 allo stesso Tempo).

La difficoltà intermedia è quella di "comprendere" il vero sempre presente nella verità...
È il livello dell’osservatore che, attraverso la propria riduzione esistenziale (incarnazione), frutto di una serie di concomitanze e di corsi e ricorsi, applica il proprio giudizio di verità sulla verità, che per sua Natura, semplicemente, “è”…
Se, ad un certo livello, si osserva una verità (un “dato di fatto”), ad un altro livello la stessa verità può essere “negata”, ma sempre in funzione di una prospettiva limitata (consapevolezza).

Per questo motivo, lo strumento umano è allo stesso Tempo "utile ed inutile", al fine di osservare “senza giudizio” l’essenza della verità.
 
In definitiva, nulla "è" per come lo si osserva... se l’osservazione risente della partecipazione diretta ed attiva dell’osservatore, che attraverso il proprio “canale” personalizza ciò che “vede”. Personalizza a tal punto da plasmare la verità osservata in verità promiscua, come il chiedere un passaggio, salire in vettura con uno sconosciuto ed iniziare a conversare, modificando l'atmosfera dell'abitacolo...

L’osservazione a 360 gradi (un punto che osserva) è la capacità di essere ubiquo e non locale:
qualcosa che risuona di paradosso (essere dappertutto, senza essere da nessuna parte).
Ancora l’onda e la particella?
  • l’onda è proprio la componente plurale e non locale
  • la particella è la componente singolare e locale.
Astronave madre e veicolo di ricognizione…
Tutto è costituito da “mattoni”, che costituiscono l’Anima del Tutto, pur senza possedere singolarmente la capacità (memoria) consapevole di realizzare ciò che sono.
Dunque:
  • il piccolo che partecipa a formare il grande, senza saperlo
  • il grande che ricava se stesso dal piccolo, sapendolo.
Ora, in termini meramente di… sopravvivenza:
chi ha un vantaggio, perlomeno in chiave di “cogliere l’attimo” (opportunità agganciata alle diverse sfere d’esistenza)?

Chi gode della prospettiva e del “panorama” più adatto per “approfittare della situazione”?
Il livello “superiore” o quello “inferiore”?
Ovvio: quello “superiore”, il cui “guadagno” è inerziale alla posizione, alla possibilità di vedere quello “inferiore”, mentre quello “inferiore” è intento a vivere in maniera “contenuta” (non consapevole)...


Ognuno, al proprio livello, replica frattalmente la funzione d’onda/particella (Creazione), misurando se stesso mentre è inserito nell’idoneo livello recipiente (esperienza, conosci te stesso).
In un simile “giogo”, le correnti interne ed esterne danno luogo agli “effetti meteorologici” del vivere nelle 3d, nella “Caverna”… mentre l’individuo 3d vive con il proprio bagaglio esperienziale, alle prese con tutto ciò che è più avanti e/o più indietro, nel processo evolutivo spirituale e non solo spirituale.
In questo mix di vortici, si sceglie, si sbaglia, si procede o si torna indietro:
ma, in ogni caso… “si va avanti” (la verità assoluta è sempre vera)…
In SPS, deve essere sempre chiaro, non si va a “fare le pulci con fare istruttorio”, bensì, si intende fissare nelle 3d attuali il concetto analogico frattale di:
centralità creativa della presenza consapevole dell’individuo Sovrano (un potenziale Creatore di Mondi).
Senza giudizio, come se SPS fosse l’obiettivo di una telecamera, che pur risentendo del tipo di tecnologia nativa (alimentazione), rientra frattalmente nell’ambito sterilizzato dell’osservazione neutrale (simbologia della verità assoluta).

Una caratteristica molto evidente nelle 3d, è quella dell’alimentazione:
  • di un corpo umano
  • di un circuito elettrico
  • di un impianto idraulico
  • di qualsiasi “cosa” prodotta dall’industriosità umana 3d.
Senza alimentazione... tutto ciò che sembra evidente esistere in Natura e tutto ciò che viene creato dall’umanità… “si ferma, si spegne, muore, etc”…

È, insomma, il festival della negazione del “moto perpetuo”:
una verità mascherata da falsità.
  • il moto perpetuo esiste ma viene negato nelle 3d.
  • il moto perpetuo non esiste ma viene immaginato nelle 3d.
Perché non esiste? Perché la cosiddetta “free energy” non è nient’altro che:
un effetto collaterale, derivante dalla presenza (movimento) di fenomeni talmente grandi da non essere osservati dall’individuo 3d).
Nelle 3d si parla di utilizzo dell’energia del vento, ad esempio, come forma di energia alternativa; però il vento è un effetto che viene generato da componenti altre, che agiscono nelle/sulle 3d. Anche il Sole è a "termine" o l’effetto delle maree risente della posizione della Luna.

La scala di grandezza di simili fenomeni è molto grande, se riparametrata ad un "camino che arde", però... non si può parlare di “energia infinita”. Anche le reazioni a livello di molecole, atomi e compagnia bella, sono a termine.  

È semplicemente un meccanismo di sicurezza implicito nella Creazione:
infatti, con la messa a punto dell’ordigno atomico, quale utilizzo ne ha fatto subito il potere militare umano 3d?
Le espansioni virali, sembrano essere numericamente infinite e la loro proliferazione sembra potenzialmente in grado di estinguere la razza umana, ma non è così:
questo è solo il giudizio, che deriva dall’utilizzo in questa configurazione, della mente umana 3d.
  • che cos’è l’infinito per un indigeno che non ha mai lasciato la propria “isola”?
  • che cos’è l’infinito per un cittadino che prende l’aereo per superare l’oceano?
  • che cos’è l’infinito per un astronauta che osserva dalla Iss?
Dipende. Vero?
Per cui, allo stesso modo, tutto quello che deriva dall’imprinting della scienza/storia deviata è quantomeno… “parziale”, anche se gran parte della platea umana coglie una simile verità, al fine di trincerare la propria Vita, senza per questo sentirsi in diritto/dovere di “vedere l’alternativa”…
Molto spesso, l’immaginazione veicola strati della possibilità, che la realtà non contempla ancora.
Cibo Immaginario, a Roma una mostra con le immagini dell’Italia a tavola.
L'Italia e il cibo, un connubio da sempre molto stretto. Tanto che possiamo leggere la storia del nostro Paese proprio attraverso il cibo, o attraverso le suggestioni che questo ci rimanda nel tempo. 
A fare questo è "Il Cibo Immaginario. 1950- 1970 Pubblicità e immagini dell’Italia a tavola", la mostra ideata e curata da Marco Panella, prodotta da Artix in collaborazione con Coca-Cola Italia, Gruppo Cremonini e Montana, in corso al Palazzo delle Esposizioni di Roma dal 3 dicembre al 6 gennaio 2013. Un modo per raccontare 20 anni di vita e costume italiani attraverso iconografia, stili e linguaggi della pubblicità del cibo e dei riti del mangiare.
Oltre 300 immagini che disegnano un percorso che ha segnato la modernità italiana…
Il punto di osservazione scelto per il racconto de Il Cibo Immaginario - dichiara Marco Panella - è quello della memoria e del linguaggio estetico delle pubblicità del cibo che hanno sorriso agli italiani dalle pagine dei  rotocalchi, testate con milioni di copie vendute a settimana e che offrivano ai lettori una straordinaria sintesi tra informazione e lettura popolare d’evasione. Da quelle pagine, le pubblicità del cibo precorrevano i tempi, ne esaltavano le tendenze, alimentavano un sistema di ambizione e di rincorsa sociale e, viste oggi, a distanza di decenni, ci restituiscono intatta l’immagine di una Nazione che aveva fiducia in se stessa e che, pur con tutti i suoi tratti d’ingenuità, era in cammino verso la modernità”…
In ultimo, a fine percorso, 28 fotografie restituiscono l’immagine dal vivo di com’era l’Italia alla quale quelle pubblicità parlavano e che, anche attraverso quelle pubblicità, sognava il suo futuro.
Link 
  • il punto di osservazione scelto… è quello della memoria e del linguaggio estetico delle pubblicità del cibo
  • l’Italia alla quale quelle pubblicità parlavano e che, anche attraverso quelle pubblicità, sognava il suo futuro
  • in collaborazione con Coca-Cola Italia, Gruppo Cremonini e Montana…
Questa è la lente attraverso la quale la Massa guarda senza osservare, limitandosi ad “obbedire”.
Cibo immaginario e apparenza.
 
Coldiretti: in un piatto su tre solo ingredienti stranieri.
“Contiene materie prime straniere circa un terzo (33 per cento) della produzione complessiva dei prodotti agroalimentari venduti in Italia ed esportati con il marchio Made in Italy, all'insaputa dei consumatori e a danno delle aziende agricole”. 
È quanto emerge dal dossier presentato dalla Coldiretti nell'ambito della mobilitazione “La battaglia di Natale: scegli l'Italia” per difendere l'economia e il lavoro dalle importazioni di bassa qualità che varcano le frontiere per essere spacciate come italiane. 

"Il flusso ininterrotto di prodotti agricoli che ogni giorno dall'estero attraversano le frontiere serve a riempiere barattoli, scatole e bottiglie da vendere sul mercato come Made in Italy - denuncia il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, sottolineando che - gli inganni del finto Made in Italy sugli scaffali riguardano due prosciutti su tre venduti come italiani, ma provenienti da maiali allevati all'estero, ma anche tre cartoni di latte a lunga conservazione su quattro che sono stranieri senza indicazione in etichetta, oltre un terzo della pasta ottenuta da grano che non è stato coltivato in Italia all'insaputa dei consumatori, e la metà delle mozzarelle che sono fatte con latte o addirittura cagliate straniere"…
Link

Esportati con il marchio Made in Italy, all'insaputa dei consumatori…
 
Una volta ricondotto (ridotto) il vortice Planetario alla convinzione/necessità di alimentarsi ed alimentare tutto quello che si crea, le infrastrutture ispirate dal Nucleo Primo non potranno fare altro che servire, in un simile contesto, allo scopo previsto e prefissato dalla "quantità che conta":
controllare, dunque, i flussi di alimentazione d’ogni tipo e genere.
Ferrero, "anomalia internazionale" che fa bene al made in Italy.
Il Wall Street Journal si occupa di Ferrero o meglio dell’anomalia Ferrero, di questo colosso che ha in mano il 7,7% del mercato mondiale del cioccolato ma non ne vuole sapere di sbarcare in Borsa
Per molti anni le banche hanno bussato alla porta della famiglia Ferrero proponendo una trasformazione in società per azioni o la vendita a un’azienda rivale, ma la risposta è sempre stata un secco no. Lo scorso anno Mars Inc. ha espresso il proprio interesse per Ferrero, mentre la Nestlé ha corteggiato l’azienda albese per molti anni. Niente da fare...

Siamo nati come azienda familiare e abbiamo intenzione di restarlo. Non siamo interessati a massimizzare le entrate a breve termine, come tutti gli altri” ha spiegato il vice presidente e Ceo, Giovanni Ferrero, in un'intervista.
Una strategia che, contrariamente a quanto si possa pensare, non contrasta con le ambizioni espansionistiche del gruppo che punta a raddoppiare il proprio giro d’affari nei prossimi anni uscendo dalla roccaforte europea che rappresenta, attualmente, l’80% del proprio business.
Ferrero resta, dunque, uno dei pochissimi casi al mondo di multinazionale a gestione famigliare…

Concretezza, pragmatismo e senso di appartenenza sono i valori di un brand che nel 2009 è stato giudicato dai consumatori intervistati dal Reputation Institute come il marchio più affidabile al mondo.

Link  
Ferrero, pur nella proprio livello di anomalia (eccezione), rientra (senso di appartenenza) nell’ambito superiore del senso dell’intrattenimento (drogaggio) del contenuto (Massa), ispirato dalla formazione del Nucleo Primo, che è replicato frattalmente dall’esistenza:
della gravità
del campo magnetico della Terra 3d
della radiazione
dell’ombra che contorna ogni figura densa 3d.
Concretezza, pragmatismo e senso di appartenenza sono i valori (Ferrero)

Serve altro?

Il fatto di "non aderire alle Borse" o di non accettare le "avance" delle altre multinazionali, è solo “fumo negli occhi” per coloro che pensano, in questa maniera, di avere trovato un’isola felice nel panorama generale. 

Lo scopo è ugualmente ben servito, anche attraverso Ferrero. Dal punto prospettico del controllo, questa azienda va più che bene.  

La Nutella è una delle droghe più potenti al Mondo…
 
Papa: Gesù è prova della resurrezione morti. Lui è vivo, non è bugia.
''La nostra resurrezione è strettamente legata alla resurrezione di Gesù'' e ''il fatto che egli è risorto è la prova che esiste la resurrezione dei morti''. 
Lo ha detto papa Francesco nella catechesi dell'udienza generale in piazza San Pietro. ''Che cosa significa risuscitare? - ha aggiunto il papa - La resurrezione di tutti noi avverrà nell'ultimo giorno, alla fine del mondo, ad opera della onnipotenza di Dio, il quale restituirà la vita al nostro corpo riunendolo all'anima, in forza della resurrezione di Gesù

Noi che in questa vita ci siamo nutriti del suo Corpo e del suo Sangue risusciteremo come Lui, con Lui e per mezzo di Lui. Come Gesù è risorto con il suo proprio corpo, ma non è ritornato ad una vita terrena, così noi risorgeremo con i nostri corpi che saranno trasfigurati in corpi gloriosi…
 Se è vero che Gesù ci risusciterà alla fine dei tempi, è anche vero che, per un certo aspetto, con Lui già siamo risuscitati. La vita eterna comincia già in questo momento''.

Noi che in questa vita ci siamo nutriti del suo Corpo e del suo Sangue… 
Stiamo parlando di un atto di "cannibalismo", seppure metaforico, ma tanto vale a livello simbolico:
come il mantenere in croce un cadavere.
La verità assoluta di queste parole è:
la vita eterna comincia già in questo momento.
Il paradosso è questo:
“La nostra resurrezione è strettamente legata alla resurrezione di Gesù”' e “il fatto che egli è risorto è la prova che esiste la resurrezione dei morti”…

La “prova”? Quale “prova”? Certo: occorre credere che sia così. Occorre avere fede.
Ma, personalmente, ripongo maggiore fede in quello che scrivo in SPS ogni santo giorno. Mi risuona da più "vicino" e come meno… opprimente.
Perché limitarsi ad essere una mera raffigurazione di un atto avvenuto, forse, in un lontano passato? Perché dipendere da ciò?
Io dico: “assolutamente, no”!
Non ricordo cosa ho fatto in un’altra Vita, ma so benissimo cosa posso fare o non fare in questa, che sino a prova contraria… è la lavagna che attualmente sto “colorando”. E questa verità assoluta supera le infinite parole espresse da qualsiasi forma di autorità, che pretende di decidere per me...
Mi sono già dissociato da tutto ciò che “giunge dal mio esterno”, dove per esterno intendo il mio Essere, dentro e fuori il contenitore fisico umano 3d.

Seppure tutto giunga sino a me (riva), non tutto rientra nel mio “bacino” (tentazione, apparenza, miraggio, illusione, etc.). È mia responsabilità "ridurre in cenere" (catarsi) tutto quello che “non mi appartiene” ed è questo che sta avvenendo.

Banche: UE infligge multa record per cartello su Euribor e Libor.
La Commissione Europea ha inflitto a otto istituzioni finanziarie internazionali una multa record di €1,7 miliardi per aver manipolato alcuni tassi d'interesse interbancari.
Le banche coinvolte nello scandalo Euribor sono Barclays, Royal Bank of Scotland, Deutsche Bank e Société Générale. Deutsche Bank e Royal Bank of Scotland sono coinvolte anche nel caso Libor in yen, e Tibor, oltre a UBS, RP Martin, J.P. Morgan Chase & Co. e Citigroup.
Da notare è che Barclays e UBS non sono state multate in quanto hanno rivelato il cartello alla Commissione Europea, godendo quindi dell'immunità concessa in questi casi. La sola UBS avrebbe altrimenti dovuto pagare €2,5 miliardi.
Almunia: Ue determinata a combattere cartelli nel settore finanziario.
"Quel che è scioccante degli scandali Euribor e Libor non è solo la manipolazione degli indici di riferimento che ha mobilizzato i regolatori finanziari del mondo intero, ma anche la collusione tra banche che si presume che si facciano concorrenza", ha dichiarato Joaquin Almunia, il Commissario UE per l'antitrust…

Quel che è scioccante degli scandali Euribor e Libor non è solo la manipolazione degli indici di riferimento che ha mobilizzato i regolatori finanziari del mondo intero, ma anche la collusione tra banche che si presume che si facciano concorrenza…
 
Quanti livelli di verità sono contenuti in questa espressione. Li riesci ad osservare?

Livelli annidati, contigui e/o isolati.
Manipolazione
Collusione
Si presume che…
Questa “apparente alimentazione” è specifica per mantenere il livello dell’incantesimo.
Per funzionare, la società deve credere in qualcosa. È questa la sua forma prima di alimentazione:
e su questa “fede” si basa il perno motore 3d, che spinge il Mondo attuale a… sopravvivere. Ma, sopravvivere in che senso? Chi è che "non parla"? Chi è il soggetto ombra?
Ciò che sopravvive è un modello 3d polarizzato, degli infiniti modelli che esistono allo stesso Tempo.

Un qualcosa che, personalmente, ho smesso di difendere indirettamente ed inconsciamente.
Accada quello che accada. Questo Mondo ed Io siamo distinti e diversi:
ho colto il segnale che era per me. Ora basta!
Nel Mondo ma non del Mondo.

Riparto da me stesso.

Dipende da me. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com 

4 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=4cUZi32Z0M4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo, grazie. Olio in abbondanza. E lo zucchero? Caspita: insieme fanno il 70%... Terribile.

      La Nutella è forse la forma di droga autorizzata più tremenda per irresistibilità (con la Coca Cola)...

      Abbraccione. Serenità

      Elimina
  2. di solito scrivono sempre "tenere al riparo da luce e fonti di calore"..effettivamente facendo luce si vedono le cose per quello che sono realmente. Analogia frattale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo: grande intuizione ed applicazione di Analogia Frattale :) Nulla è per caso...

      Grazie di Cuore. Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.