lunedì 16 luglio 2018

Sii come il Sole: dalla tua sovranità.



Quale differenza intercorre tra un’azienda privata e una pubblica
Il modo di “fare”.
Ovvero... che, “qua (così)”, l’azienda pubblica è come un colabrodo (i manager, ad esempio, guadagnano nonostante il tipo di risultato ottenuto), mentre l’azienda privata “funziona” (i manager, ad esempio, guadagnano in base ai risultati ottenuti). 
E, in generale, nel privato se l’azienda fa acqua si corre subito ai ripari o fallisce; all’inverso, nel pubblico... dove esistono “casi” come Alitalia che, nonostante tutt3, continua ad esistere nella forma perennemente in perdita. 
Ora, tale scoperta dell’acqua calda che cosa significa = il “funzionare” ed il “funzionamento” sono due cose non sempre equivalenti (per come te l’aspetti).
Infatti, esiste il funzionare, che è come un motore sempre alimentat3, sia negativamente che positivamente (basta che continui a processare movimento)... ed esiste il funzionamento, ovvero:
ciò che ti può anche sfuggire, ma (ma) non importa a livello del funzionare.
Quando una situazione funziona, non è detto che sei per forza di cose al corrente del funzionamento (del come funziona). 
Nel funzionare, tutt3 concorre al “movimento (loop, interesse)”.
Nel funzionamento, tutt3 concorre al funzionare (in-consciamente, automatica mente).




Quindi, se poni il “qua (così)” = al motore che funziona, a prescindere… il funzionamento è tutt3 ciò che concorre al permettere il funzionare. In soldoni:
lo status quo (motore) funziona
attraverso il funzionamento (paradigma, credo, conv3nzione) della Massa.
Fai attenzione poiché il funzionare non è un processo lineare, per cui nel funzionamento c’è qualsiasi “motivo” per cui il motore continua a funzionare, anche se – nel funzionamento – non scorgi un moto vettoriale nitido, né il carburante che permette di funzionare.
Ad esempio, l'opposizione è funzionamento nel funzionare...







Un simile risultato deriva dal fatto che nel funzionamento, le parti sono auto convinte di vivere in una società che ne preserva e garantisce i diritti e che la forma sociale fa credere di essere democratica, oppure ciò che sembra da Stato in Stato.
I “valori” diventano relatività nel divide et impera.
Motivo per cui le personalità si auto suddividono, andando a riempire ogni “casella” libera o che si libera e che pertanto è sempre occupat3.
“Necessità” come denaro (debito) e lavoro (pensione), assumono valenze centrali, portanti e distribuite, tali da convincere chiunque che non esista altr3 al di là di tale “in-capacità di auto orientarsi”.
Il funzionamento è “movimento”, anche quando l’azione è mentale
Ed il funzionare si serve di qualsiasi ordine di “movimento”, poiché tale vibrazione, frequenza, “fare”, etc. corrisponde all’alimentazione dello status quo (funzionare). 
Quindi, ciò che funziona ha certamente un senso, ma (ma) la Massa può anche non conoscerl3 e/o non ricordarl3, tant’è… nel funzionamento, il funzionare continua (nutrendosi, alimentandosi di tutt3 ed in ogni maniera, anche im-possibile). 

Il punto di sospensione è ragione fondamentale (anche dell'orbita planetaria = destino)
Sinistra, Centro, Destra = pendolo (funzionamento che permette all’AntiSistema di funzionare o esistere/sussistere/insistere). 
È quando (ti) fermi il “movimento”, che il funzionare inizia a perdere colpi (qualcosa che impaurisce, non rendendoti conto di cosa significa, sostanzialmente).
Per ciò, non ti puoi proprio fermare, perché… temi che si fermi tutt3, cadendoti addosso e trascinandoti dietro come una valanga che s-travolge. 
Chi si ferma è… perdut3. Del doman non v’è certezza…
Nella “tradizione” ritrovi il ritornello che riconosci in quanto ad aspettativa, saggezza, evidenza, funzionamento, etc. 
Mentre continua a funzionare ciò che non riesci nemmeno a mettere in dubbio, perfettamente auto isolat3 dalla “tua” in-capacità di accorgerti.


Il “movimento” – anche quando sembra non esserci – c’è sempre, generando continuamente – come vite senza finel’idea dell’energia, dell’alimentazione, del carburante, etc. seppure ti dicano che non esiste moto perpetuo (del resto, la lobby che gode e protegge lo status quo, è riuscit3 ad influenzare/deviare ogni luogo comune, anche tradizionale, abitudinario, scientifico, etc.).
Nel digitale (virtuale) tutt3 è monodimensionale (schermo piatto). 
Eppure, esiste l’apparenza del movimento e della tridimensionalità.
Da tale tipo di “movimento/dimensione” è possibile generare energia? Diciamo che certamente, “costa” energia, dato che l’energia è ottenuta “a caro prezzo, sacrificando continuamente risorse ambientali”.
La figura del pendolo che si muove persino a livello digitale, non genera nulla?
Per simulare il movimento, attraverso l’aria che si muove e che “senti” anche tu (segnale, comunicazione), occorre l’interfacciamento tra virtuale e reale, ossia, 1) sensi umani e 2) aria/vento/etere/spazio (trasmissione). 
Ossia l’ambiente necessita di una simulazione, oppure è interamente (in) una simulazione, quindi, informazione (memoria, segnale portante, senso, scopo, interesse, automazione, forma, gerarchia, controllo, moto perpetuo relativo, etc.).
Eppure, la struttura molecolare della materia è in movimento, seppure non l3 sembra. C’è movimento (funzionare) anche a livello di funzionamento elettronico/informatico.
L’atomo è il simbolo del potenziale. La particella che può assumere qualsiasi “forma”.
Anche quando il digitale permette la simulazione del movimento, il movimento esiste realmente ma (ma) a livello immanifest3 e, causalmente, in termini di interesse, scopo, fine, senso, idea, funzionare…
Dunque, perché un commerciante dovrebbe accettare Human Coin
L’ambito non è scollegat3, essendo pertinente la “domanda (riflessione)”.
Perché corrispondono ad un vantaggio. 
È, tuttavia, il paradigma che impone ciò.
Se cambia il paradigma cambia anche l’atteggiamento. Per cui, c’è una fase iniziale in cui deve esserci un vantaggio per il commerciante.
A meno che alcuni commercianti accettino Human Coin perché motivat3 a farl3, non avendo particolare necessità di ritorno economico immediato e perché già convint3 sostanzialmente d3 Human Coin.

L’accumulo di Human Coin ha senso?
Ogni nuovo giorno chiunque l3 auto genera in quantità sufficiente per vivere serenamente e per poter decidere secondo passione la propria vita/esistenza.
L’accumulo perciò è alquanto old style, sino a quando sussiste. Mentre, a regime non avrà più alcun senso
Però, c’è sempre il livello di ingresso che fa da firewall.
Allora, l’esperienza può partire a campione, andando a creare una economia interna e ancora circoscritta. Laddove ognun3 è degno di fiducia, poiché non esiste nessun3 che incarna chi se ne può approfittare.
L’obiettivo è giungere ad un modello sociale ambientale umano In Comunione, dove l’atteggiamento “formulare” permette la conservazione di ogni “valore umano” in termine assolut3, ovvero, sfericamente.
Esiste come una barriera in ingresso, dunque, tra il dire ed il fare
Qualcosa che si oppone fermamente, pur garantendo apparentemente (attraverso il chiacchiericcio del funzionamento) l’esatto contrario (funzionare). 
Ma con Human Coin, chi viene chiamat3 in causa e si oppone, si oppone a qualcosa dalla simile portata. Ergo, risalta subito all’occhio per ciò che incarna ed è diventat3 “qua (così)”. 
Anche se occorre una platea di singolarità accort3, in grado di auto decodificare ciò che accade alla luce del senso portante e non del dibattito AntiSistemico, che funge da manto di insabbiamento del compresente.
Tutt3 ciò che hai imparato ad ogni livello, quando c’è da difendere l’AntiSistema viene utilizzat3 molto sagacemente, tanto da deviare l’ambito portante verso consuete anse dell’auto disinnesco.
Quando il dibattito si trasforma in lite (funzionamento), non vince nessun3 se non lo status quo (funzionare).
E… “tutt3 si trasforma”.

Quale significato ha, per te, che migliaia di trame di film e romanzi, indicano costantemente una situazione generale d’ingiustizia? 
Se... fai attenzione alla durata di tali opere, è solo nelle ultime pagine o negli ultimi minuti che la situazione volge a favore della giustizia (lieto fine). 
Quindi, per la stragrande parte della durata di tali fiction, la storia narra di grandi difficoltà che derivano dall’ostacolare lo status quo. 
Di conseguenza, ritenendo la realtà manifesta “qua (così)” il libro/film, significa che per la massima parte (totalità) la situazione è di conflitto (funzionamento che implica il funzionare). 
Di più, significa che il lieto fine è sempre al di là del venire, dal momento in cui si continuano a scrivere e girare opere che narrano costantemente di tale situazione. 
Il potenziale è sempre compresente (lieto fine) ma è nella differenza di potenziale che la vicenda trova sempre nuova linfa (funzionare). 
L’idea di evolvere (evoluzione) in una certa direzione (quale?) c’è sempre, partendo dal contrasto con la stagione primitiva dell’umanità, oppure facendo paragoni anche con soli pochi decenni precedenti. 
Per cui la sensazione è che si viva sempre in una situazione di “modernità”, anche se chi inizia ad avere una “certa età” ricorda con malinconia proprio quando… “si stava meglio, quando si stava peggio”. 
Non solo amarcord. 
Infatti, la nostalgia è riferibile anche all’età che avanza ed all’energia che si sente venire meno… ma (ma) c’è anche la constatazione che la società sia in un certo senso (nel senso però più genuino) venuta meno, rispetto a standard di convivenza passati
Quindi, in quale senso c’è evoluzione “qua (così)”?
Che cosa/chi evolve concretamente? Chi decide?
Ci sono ambiti che sono certamente “migliorati”. Quelli più evidenti, ad esempio. Ma… ce ne sono altri che sono come scomparsi nel “tempo”. 
Che hanno lasciato il posto a qualcosa che “ora” sembra normale e giusto così. E tutt3 sembra fartel3 credere, dal momento in cui vige la corsa infinita contro il “tempo”, che obbliga a non guardarsi mai indietro, perché il tempo è denaro e chi si ferma è perdut3
Lo stress ed il vincolo delle nuove generazioni, che hanno il proprio ritmo ed eclissano quell3 altrui, ostacola il processo proattivo del ricordo che, quando succede è solamente perché si vive una intensificazione della “crisi”, per cui la memoria riporta indietro da una situazione “negativa” verso una situazione che non è fissa, bensì che sembra proprio rispecchiare lo stato d’animo di chi vi si riflette, proprio come in un fiume.
In realtà, che cosa si è vissut3. In quale situazione. Perché. Come...

Ciò che si è fissat3 nella memoria è una situazione univoca e non è, al contrario, qualcosa che si adatta alla versione di chi s’interroga, proiettando il proprio stato attuale in ciò che “è già success3”.
Anche se l3 può sembrare, non è così, quando la situazione è solo quell3 personale e non ciò che è relativ3 all’oceano di variabili che derivano dal timbro sociale, nella gerarchia che predetermina tutt3. 
Un tuo ricordo è solo un tuo ricordo, quando hai l'esperienza diretta...
E quando ricordi profondamente, la situazione è sempre estremamente chiar3. 
Anche se non avevi tutt3 sotto controllo, ciò che ti è success3 ha un “peso” del tutto specifico, ossia, comprovante le motivazioni cardinali, seppure al livello di competenza, che significativamente ti indicano il giro del fumo.
Qualcosa che è esperienza e che, procedendo nel “tempo”, non sempre rimane inalterat3, non visto che esiste come una sorta di atrofizzazione del canale, così come nell’ambiente tutt3 è soggetto a tale auto depauperamento.
“Qua (così)” tutt3 è un inno all’andare fuori… di testa (sballarsi). 
Mentre, il commercio viene sempre, poi.
Sei proprio portat3 a…
Quindi, lui ha il potere ma non lo comprende. O non è in grado di controllarlo…”.
Legion
Hai dimenticato.
Infatti, come Diavolo ragioni “qua (così)”? 
Attraverso una mente che funziona e che nel funzionamento trova sempre il modo di perpetuare e perpetrare lo status quo, che è qualcosa di indubitabile, tanto da non entrare mai (mai) nel merito della questione, ad eccezione di quando “senti formularmente”, ad esempio, per mezzo dell’atteggiamento by analogia frattale espansa.





La soluzione per gestire le priorità? Lo schema Eisenhower.
Il nostro cervello preferisce le ricompense immediate a quelle a lungo termine
Le faccende che dobbiamo sbrigare più in fretta ci sembrano maggiormente importanti.
Una serie di esperimenti di ricercatori americani, pubblicati sul Journal of Consumer Research, hanno dimostrato che le persone preferiscono dedicarsi ai compiti più urgenti anche se minori, a scapito di quelli più importanti, per il solo fatto che sono dotati di un termine entro il quale vanno fatti
Quello che succede è ben noto agli psicologi:
il nostro cervello preferisce le ricompense immediate a quelle a lungo termine, anche se sono maggiori.
Come cambiare questa propensione?
Tim Herrera sul New York Times suggerisce di rifarsi al cosiddetto “schema di Eisenhower”, un metodo che si basa sulla frase del 34 esimo presidente degli Stati Uniti, Dwight Eisenhower:
ciò che è importante raramente è urgente e ciò che è urgente raramente è importante…”…
Applicando lo schema di Eisenhower sarà più facile capire quali sono le attività da compiere subito, quelle da pianificare, da delegare o da evitare.
Funziona di più il consiglio, dato dal filosofo di Stanford, John Perry, nel suo best seller The Art of Procrastionation:
“procrastinare non significa non fare assolutamente niente… Chi rimanda… fa cose utilmente marginali, come il giardinaggio, o appuntare le matite, o tracciare uno schema di come riordinerà i documenti appena si deciderà a farlo…”.
Fare tutte queste cose è il modo per non fare qualcosa di più importante
Insomma, sentendo gli esperti, il cervello dà priorità a compiti che non la meritano. Sia mai che poi qualcuno ci costringesse ad occuparci di qualcosa di davvero importante.
Link 
il nostro cervello preferisce le ricompense immediate a quelle a lungo termine, anche se sono maggiori (Human Coin promette nel lungo termine, evoluzione, ovvero, atrofizzazione dell’AntiSistema)
fare tutte queste cose è il modo per non fare qualcosa di più importante (Human Coin è “qualcosa di più importante”)
il cervello dà priorità a compiti che non la meritano (Human Coin, dunque, “non merita” apparentemente)
sia mai che poi qualcuno ci costringesse ad occuparci di qualcosa di davvero importante (quest3 Spazio Potenziale Solid3, ad esempio. No?).
Si tratta di programmazione (parte), che puoi modificare entrando in edit, attraverso l'atteggiamento (coerenza).
Tutt3 ciò è firewall AntiSistemico (funzionamento).
Mentre, ciò che eviti costantemente di prendere in considerazione è lo status quo (funzionare). È per ciò che “squadra che vince non si cambia” e che “tutt3 si trasforma”.
Unitamente al “fatto” che il cervello è usato al cento per cento (sempre) ma “male”… completi lo schema “accorgiti”:
link
link
link
Accorgiti, ad esempio, del livello di chiacchiericcio che “ti porta via”, evitando persino di giungere al fulcro del segnale portante “formulare”…
La presidente Nazionale del Centro Italiano Femminile Renata Natili Micheli a proposito del dibattito politico attorno all'annunciato "reddito di cittadinanza" interviene ponendo alcune questioni che esulano dal dovere della società politica di venire incontro alle necessità dei più deboli.
Piuttosto le questioni poste dalla Presidente Nazionale Cif riguardano lo strumento individuato per "un reddito garantito" che a suo parere non corrisponde al diritto/dovere di ciascuno lavoro e alla cittadinanza che dal lavoro scaturisce.
La critica colpisce l'idea di fondo sottesa la proposta del Governo e che riguarda la concezione del lavoro considerato essenzialmente mezzo per ottenere reddito dal cui discenderebbe la cittadinanza.
La Presidente Nazionale sottolinea che il lavoro è cemento di cooperazione nella storia umana, mezzo con cui ciascuno esprime i propri talenti ed infine è il lavoro che assegna dignità al reddito in quanto il lavoro è la cifra della reciprocità.
Il Cif, infine, sottolinea che dalle proposte in campo si evince un individualismo che mina alla base l'idea di democrazia come specificata dall'art. 1 della Carta Costituzionale, che grazie al lavoro auspica la fine delle rendite e i privilegi.
Link 
Ti accorgi? 
Di… cosa = del firewall ambientale, che protegge attraverso il funzionamento, il funzionare. 
Così come l’autentica “responsabilità” passa sempre in secondo piano, nel momento in cui “serve che tu ti comporti in un certo modo, trasversale”.
Cellulare alla guida, un cartello stradale rivelerà i segnali della rete mobile
Link 
Non sono, forse, responsabili le multinazionali dello smartphone, per tutt3 ciò?
No. Vero? 
È sempre la solita musica
La multa continuerai a prenderla te, dato che “non sei attent3 e responsabile”. 
Mentre, chi è più all’origine rispetto a te/“te”, continua a farla franca.
Ad esempio, continuando ad inquinare attraverso i propri prodotti, che passano in secondo piano come “normalità”, mentre tu devi adeguare il “tuo” comportamento al fine di “combattere l’inquinamento 3el mondo”, poiché in una società civile le persone non gettano le confezioni vuote, per strada, per terra, nei boschi dopo avere fatto un bel pic-nic.
La “colpa” è sempre tua. 
Mentre, chi produce AntiSistemicamente, continua a… 
E non farti ingannare dalle leggi che hanno inasprito la sopravvivenza delle realtà industriali locali, mentre a livello di multinazionali le relative lobby continuano a favorire il proprio cielo sereno
Ti gettano continuamente fumo negli occhi, motivo per cui non vedi chiaramente
Debito a livelli record. Bankitalia: "Servono conti pubblici credibili"
Link 
Servono conti pubblici credibili… Già. Serve Human Coin.
Di Maio: dl Dignità ha contro lobby di tutti i tipi
"Questo decreto Dignità ha contro lobby di tutti i tipi tanto è vero che c'è voluto un po' per farlo arrivare in porto e per farlo arrivare al Quirinale e ringrazio il presidente per la firma...".
Lo ha sottolineato in una diretta Facebook il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio mentre si recava a Matera.
Riferendosi poi al numero di otto mila posti di lavoro che andrebbero persi a causa del decreto, numero secondo il ministro inserito notte tempo nella Relazione tecnica prima che il testo approdasse al Quirinale
Link 
numero secondo il ministro inserito notte tempo nella Relazione tecnica prima che il testo approdasse al Quirinale (ti rendi conto?)
servono conti pubblici credibili (infatti, come può essere credibile un ambiente in cui “notte tempo” qualcun3 è in grado di…?)
Human Coin ridurrà tali “conti” a carta straccia, poichénotte tempo” l’economia non esisterà più, venendo meno la sua “(industriosa ed artificiale) necessità”.


Sondaggi, il Pd bocciato dalla base: "Non sta facendo opposizione"
Link 
Non sta facendo opposizione (deve esistere per forza una forza che fa opposizione?).
Sì, dal momento in cui sei nell’AntiSistema (divide et impera).
Vedi un po’ tu/“tu” come pretendono di ragionare (e, a catena, di intortarti) “qua (così)”…
Lo Stato perde un miliardo di euro all'anno a causa del contrabbando di sigarette
Link 
Lo Stato non perde proprio niente, nel momento in cui “le sigarette sono riconosciute finalmente come un male che ti uccide”. 
Per cui, al limite, lo Stato dovrebbe interrompere il contrabbando di sigarette al fine di completare l’opera (post Legge Sirchia).
Porre sempre nel bilancio anche “voci” di questo tipo, significa “fare” come la banca centrale (ormai, Ue), che genera denaro dal nulla ponendol3 “a passivo”, nel bilancio sociale, ossia, come se fosse (e l3 diventa) un debito cittadino, a scapito della sovranità singolare plurale…
Bando alla politica, all’economia, alla finanza, alla speculazione, alla religione, alla spiritualità, all’educazione, allo sport, ai giochi, all’intrattenimento, al lavoro, al denaro, all’interesse, etc. che “qua (così)” sono sempre funzionamento per il funzionare AntiSistemico.
Voci di corridoio, chiacchiericcio, sottofondo, etc. che impedisce di renderti conto, accorgerti, “sentire”, etc. venendo sempre prima una certa “urgenza” che ti mette nella situazione di posporre sempre ciò che è autenticamente “portante”.
Non rimandare a domani quel che puoi fare oggi
Paolo Savona ha "trovato" 50 miliardi
Link 
Quale maggior… “fortuna”.
E quale maggior… “casualità” è l’auto depistaggio Human Coin…

Human Coin Destiny Project.
Senza chiederti come fare... sentiti sovran3 poiché auto generi valore ogni giorno che sei viv3. Ecco perché “vali” e dunque sei “qua (così)”.
Manifesto (Human Coin appartiene all’umanità. Non è brevettabile e non è un marchio registrato, poiché non è registrabile)
Main Sponsor (Chiesa, Governo, Multinazionali, etc. che forniscano il know-how, investano e sponsorizzino il “Destino”)
Contatti con organizzazioni Hacker, Open Source, di petizioni online, crowdfunding, etc.
Messa a punto del canale "Più siamo meno spendiamo…"
Utilizzo del canale di democrazia digitale
Assunzione di ogni direzione, contemporaneamente...
Contesto:
generazione quota giornaliera in criptovaluta (la quota, se vuoi che la commedia continui, anche se ridotta, sarà equivalente a 100 euro giornalieri, su cui ovviamente non si paga alcuna tassa)
l'equivalente di 1 euro a testa va dentro a “1”, da cui escono assegni a tre zeri, ciclici
Human Coin è anche nella versione Human I-Coin (generazione d’impresa)
Se la Rete Human Coin progressivamente va a sostituire quella in valute classiche, che cosa succederà agli Stati ed all’economia? 
Si atrofizzeranno.
Ma (ma) le persone avranno ugualmente di che vivere in serenità, poiché saranno sovrane tutt3 dal/nel loro Stato, ugualmente e contemporaneamente...
Le regole finanziarie ordinarie verranno superate senza che il cielo cada in testa.

La fiducia sarà globale, poiché... ogni persona conosce direttamente di cosa si tratta, così come ha esperienza della continuatività della generazione di valuta sovrana e, dunque, garantita da ogni Stato singolare sovrano della Terra.
Se (se) non ci senti... 
Davvero c’è tutt3 quest3 disoccupazione?
Davvero c’è così tanta gente disperata?
Non sembra, dato che di fronte a Human Coin non si muove ugualmente foglia
Davvero sono accadute rivoluzioni nel passato?
Davvero si raccoglie una moltitudine in piazza, quando c’è da protestare contro il Governo?
Non sembra, dato che di fronte a Human Coin non c’è alcuna levata di scudi
Ci sei? Autenticamente, ci sei? Non sembra.
Importa da chi provenga l’idea Human Coin?
Non ti fidi di Human Coin?
Non ti fidi di quest3 Spazio (Potenziale) Solid3? 
Ma come diamine ragioni
Semplice: non ragioni anche se sei intelligente.
Del resto, il potenziale... se inapplicat3 genera mostr3 senz’anima, anche se pregano regolarmente.
Human Coin è globale. È senza Patria. È uman3. Ed è patrimonio dell’umanità. È diritto singolare della moltitudine umana. Chiunque ne ha diritto. E chiunque deve quindi “fare” qualcosa per materializzarl3 “qua” anche se “così”.
Lo Stato garantisce chi accetta Human Coin?
Non importa, anche se poi l3 farà.
Chi accetta Bitcoin lo fa perché può aumentare il valore, dato che c’è la speculazione attraverso il trading; così è diventat3 popolare progressivamente


Un altro uovo di Colombo è Bitwalking.
Da una parte, c’è la moda di fitness, jogging, footing, maratone… Dall’altra, c’è Bitcoin:
la “criptovaluta” elettronica creata nel 2009 da un anonimo conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto sviluppando un’idea già presentata su internet l’anno prima…
Si mettono assieme le due cose, e viene fuori un sistema che prima conta i passi, e poi li trasforma in moneta virtuale. Ogni 10 mila passi percorsi, cioè 7 chilometri, viene accreditato 1 Bitwalking dollar...
A scelta, da spendere in un negozio online o trasformare in contanti…
Link 
Accetti che ti paghino “magicamente” per… camminare, ma (ma) non agganci il potenziale ed il significato che hanno tali criptovalute:
la tua sovranità riconosciuta, insita, reale
Per cui, perché non fare il passo successivo, ovvero:
non pagarti per...
ma
auto generare da te in te (sovranamente)
ciò di cui “necessiti” in termini di denaro
sino a quando tale forma di “necessità” reggerà l’urto Human Coin…
Ue, Unimpresa: Italia in Euro ma ripensare architettura economica
"La casa dell'Italia è l'Europa e l'euro un pilastro sul quale l'economia italiana deve continuare a poggiare:
non può esistere un piano B e non può esistere una fuga dall'eurozona del nostro Paese.
Tuttavia, bisogna fare molto per cambiare le regole del gioco.
La moneta unica, e più in generale l'intero impianto economico dell'Unione europea, va profondamente ripensato…".
Claudio Pucci 
Ripensare architettura economica… = farne a meno:
Human Coin docet.
Oltre Orizzonte, si può. 
Oppure, credi che non sapresti come impegnare il tuo “tempo”, in tal “caso”?
È sempre paura di mutare, ovvero, di autenticamente evolvere.
Sappi che nemmeno il “tempo” sopravvivrà a tale atteggiamento “formulare”.
Ricordi il monito di Steve Jobs (a cui bisognerebbe imputare un oceano di responsabilità oggettive per ogni effetto collaterale sociale/singolare provocat3 dalle sue invenzioni)?
L3 devi ricordare, poiché non ti verrà rammentat3 in quest3 Spazio (Potenziale) Solid3.
E… senza memoria, non vai da nessuna parte, ovvero, rimani auto confinat3 (nel) “qua (così)”. 
Nella ragione a forma di loop, con l3 singolarità attorno (dentro).
“Fai… di osare, alla maniera di chi è giust3 sfericamente, senza alcun interesse oltre a tutt3 ciò che è e rimane sfericità ‘formulare’, coerentemente poiché In Comunione”.
       
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2018
Bollettino numero 2344