martedì 17 gennaio 2017

La corsa continua e la backdoor.



La via maestra per abbattere il debito è la crescita…".
Pier Carlo Padoan
Non sei “stanc3 (di rotolare nella ruota)”?
Certo che lo sei, madi chi/cosa, sei stanc3? Non lo metti a fuoco...
Lo sei (sempre) ad un livello altro, rispetto a quello sostanziale, fondamentale, centrale, portante, etc.

È come essere stanchi di portare, sulla schiena dei massi, senza essere stanchi di sopravvivere in schiavitù.
All'interno di “qualcosa”, succede che – senza più ambire a modificare quel “qualcosa”, poiché… impensabile (senza alternativa sostanziale sostenibile) – qualsiasi trasformazione del "proprio" status quo, viene auto processat3 (giudicat3) come “sufficiente, buon3, ottim3, ideale, etc.”.
Per cui, se vieni "promoss3" dal portare massi sulla schiena, a caricarli sulla schiena dei tuoi simili, allora “va bene”.
Comprendi? 
È a questo livello (punto, “momento”) che sei giunt3 “qua, così”… 
È una questione di "punti di riferimento, relativi ed assoluti". 
Sei stat3 raggirat3, nel corso del tempo deviato, AntiSistemico. 
Attraverso “l’imposizione della libera sensazione (necessità apparente)” di dover accumulare (avere, possedere) denaro - al fine di poter manifestare concretamente la sfera dei “tuoi” desideri, trasformandoli in… realtà manifesta - sei decadut3 “qua, così”.
Ed “ora”, appunto, senza denaro non sembri “essere nessun3”, ossia, sembri essere quel nessun3 che la società riconosce solamente per mezzo del contrasto “avere/non avere = essere”.

Sei giunt3 sino al punto in cui, nemmeno a livello d’immaginazione riesci ad ambire ad un mondo senza necessità di denaro.
Sei giunt3 sino al punto nel quale giustifichi tutto questo, attraverso il motto “è l’uso che ne fai, che fa la differenza”.
Tanto che, molto spesso, coloro che hanno denaro in abbondanza, fanno “beneficenza”, in maniera scalabile dalle tasse e scalabile dal peso della coscienza che, in ogni “caso”, esiste sempre e si fa, anche – di tanto in tanto, quando tutto “tace ed acconsente” – sentire.
Il devolvere qualcosa in favore di chi non ha nulla, oppure ha meno… corrisponde a manifestare un senso di superiorità, nella sostanza. 
In quanto ché, continuando a sopravvivere “qua, così”, senza rinunciare a nulla e dando, al contempo, qualcosa in beneficenza, non si va a “cambiare praticamente nulla”, se non ad immettere una goccia di acqua in una situazione ambientale che, certamente, ritornerà ad asciugare tutto (con gli interessi)…
La superiorità, di col3i che fa beneficenza è tra le righe.
Un tipo di superiorità molto simile alla “moneta” utilizzata per gli scambi commerciali e non solo:
apparente
virtuale
di parte…

Il denaro è un mezzo “fluido”, che regola lo scorrere dell’umanità, singolarità per singolarità
Uno strumento che “ora c’è ed un attimo dopo può non esserci più”, dato che così come è stato concesso, allo stesso modo può essere, sempre, ritirato.
In che modo?
Attraverso ogni modo, anche, impossibile e non immaginabile. Sei in una gerarchica piramidale. Alias:
se non ti comporti in un certo modo (coerentemente secondo la prospettiva che ti ha, sino ad ora, “premiat3”)
allora (di conseguenza)
ne pagherai il "caro prezzo" (perdendo tutto il “premio”, attraverso la tua/sua... inflazione).
Il ricatto è dipendenza, conseguenza, estorsione e ritorsione:
lo strumento utilizzato per auto mantenere la forma sociale reale manifesta “qua, così”.
Qualcosa che “è già success3”. Qualcosa che necessita, dunque, “solamente di essere auto mantenut3”.
Ma, forse (forse)… come puoi comprendere:
che cosa (chi) manca sul/nel/dal piano reale manifesto “con le carte tutte in tavola e scoperte”?
La ragione fondamentale
il “perché della 'forma reale manifesta, emersa'”.

  
Qualcosa che le “scienze riunite e deviate”, ti hanno fatto capire che “è una storia scritta da soli esseri umani, come te”. Meglio:
che tutto quello che è successo “dagli albori”
è (risulta) riportato
come il frutto di attività umana "ordinaria" (guerre, violenza, giochi di potere, invenzioni, società, leggi, etc.).
Come se tutto questo fosse solamente il “desiderata” di una umanità, che non sa nemmeno “da che parte è girata”; che manda satelliti e navicelle nello spazio e che, allo stesso tempo, conosce ufficialmente a malapena quello che esiste sino a dieci chilometri nel sottosuolo, non sapendo – dunque – nemmeno che cosa esiste e si alimenta sotto ai propri “piedi”
Certo, poi ti dicono come è fatto esattamente l’interno della Terra, sino alla composizione, fascia per fascia, del nucleo planetario.
Come hai potuto giungere sino a questo “punto”?
Dimenticando.
“Obliviando” i ricordi e, dunque, la tua viva diretta esperienza.
Qualcosa che, però, non è successo da sé.
Bensì, qualcosa di perfettamente allineat3 con ciò che è ragione fondamentale, ma in una maniera completamente inosservata, poiché – allo stesso modo – dimenticat3 nel tempo “qua, così”.
Le “cose” sono in linea e dipendono le une dalle altre, sino al punto centrale (portante) dominante:
la compresenza immanifesta, portante.
Infatti, da “lì”… le “cose” si dipartono unicamente (come per il Sole) e… “lì” le “cose” vanno a finire sostanzialmente (come per il Buco Nero).
L’alfa e l’omega coincidono. La dualità, anche. Così come la “scelta ‘qua, così’”.
Ogni bivio è, nella sostanza, circolare… dal momento che:
tutte le strade portano a ‘Roma’…”.
Un tipo di circolarità che è, di più, caratteristica frattale espansa giurisdizionale:
con un centro di aggregazione (grande concentrazione di massa “pilota”)
portante e non necessariamente “alla luce visibile del giorno/notte (evidenza)”.
Qualcosa che, comunque, puoi sempre (sempre) “osservare”, appunto, a livello di decodifica del simbolismo sostanziale frattale espanso, anche se “qua, così”…
Ogni situazione ufficiale può essere sostenuta in infiniti modi, tutti riassumibili attraverso una sola grande “famiglia”:
il parere esperto
vs
il parere profano
in qualcosa dalla forma piramidale,
Cioè, “l’addett3 ai lavori” edi volta in volta, “tu”.
Nella molteplice veste, infatti, tu difendi lo status quo – quando ti fa comodo/sei chiamat3 a doverlo fare – e, sempre tu, lo accusi – quando ti fa comodo/sei chiamat3 a doverlo fare.
Così, non c’è mai nessuna differenza tra le presunte polarità:
con, sempre, tu… al centro depotenziato della centralità apparente.
Per questo, di veste in veste, ti credi portante e l’esatto contrario, in pratica, allo stesso tempo.
Come se non ci fosse differenza alcuna, in termini di “effetti collaterali”, mentre la “nave va (comunque)”.
Non con te o senza di te, bensì, trascinando e trasportando tutt3 “qua, così”

  
Il tuo “contare” è stato reso una variabile costante, di grado inferiore, automatizzando ogni processo non solo tecnologico ma tecnologizzato
Tu potresti muoverti con le tue gambe ma, è più comodo ed alla moda, farti trasportare dalla “tua” vettura.
Perché “farti trasportare”?
Perché è, ormai, solo una questione di poco tempo, l’avvento della motorizzazione intelligente che ti lascerà solo “godere il viaggio”, come quando sei in treno o su un mezzo pubblico o quando siedi come passeggero nell'auto di un’altra persona o come quando guida il “tuo” l3i.
Ok?
A livello simbolico sostanziale frattale espanso (un tipo di memoria), tutto questo significa che “sei precedut3, preventivat3, anticipat3, previst3, riprogrammat3, comandat3, desiderat3 in questa strana commistione di “vesti” tutte affini al medesimo principio, inosservato poiché inosservabile attraverso l’ordinarietà convenzionale “qua, così”.
Te ne devi accorgere.
E basta anche la sola “logica”:
cui prodest (a chi/cosa giova, tutto questo)?
Se la logica completa è, ancora, offuscata nella dimenticanza artificiale, allora, la logica parziale (quella sviluppata “qua, così”, anche a livello scientifico deviato) può e deve diventare sufficiente a/per accorgerti della compresenza immanifesta dominante:
qualcosa che nemmeno le sottodominanti sono al corrente dell’esistenza
per cui, anche sotto a tortura, negheranno ogni sorta di esistenza non ufficialmente registrata nel corso della storia ufficiale (apparente) deviata (convenzionale)…
Padoan: Manovre ulteriori? Valuteremo, priorità è crescita.
"Bruxelles ci ricorda che l'Italia ha un debito troppo alto e questo lo sappiamo tutti, che non è sceso quest'anno perché purtroppo siamo stati in deflazione nel 2016 e le condizioni di mercato non ci hanno permesso di completare il programma di privatizzazioni.
Tale programma quest'anno prenderà di nuovo quota e inoltre ci aspettiamo una crescita più elevata anche dal punto di vista nominale", ha aggiunto Padoan.
Secondo il ministro, inoltre, "i venti miliardi" messi a salvaguardia delle banche "sono più che abbondanti se si tiene conto di quali sono i punti delicati del settore che tra l'altro sta dando segni di vitalità".
I soldi stanziati "aumenteranno il debito in misura temporanea e saranno restituiti all'Italia una volta conclusi i piani di ristrutturazione, quando lo stato potrà rivendere le partecipazioni e sono sicuro che lo farà con profitto".
Per quanto riguarda gli annunci del Fmi, che ha deciso di tagliare le stime sul Pil italiano… "Io non sono d'accordo", ribadisce il ministro dell'Economia.
Link 
Bruxelles (chi/cosa “è”?)
ci ricorda che (una “ley line” di aggancio della proprietà privata, rivestita da democrazia)
l'Italia ha un debito troppo alto e questo lo sappiamo tutti (anche i “sassi”, macredi nelle “teorie esperte ‘qua così’”)
che non è sceso quest'anno perché purtroppo siamo stati in deflazione nel 2016 (il “debito pubblico” sale da “sempre”. Il 2016 non ha costituito eccezione)
le condizioni di mercato non ci hanno permesso di completare il programma di privatizzazioni (di “svendita”, ossia, di passaggio dal pubblico al privato interesse)
tale programma quest'anno prenderà di nuovo quota e inoltre ci aspettiamo una crescita più elevata anche dal punto di vista nominale (alla via così)
quando lo stato potrà rivendere le partecipazioni… sono sicuro che lo farà con profitto (un “profitto” che non ti riguarda, perché quando c’è surplus, lo stesso non sai mai dove va a finire. Forse, credi che venga utilizzato per ridurre le tasse? Questo “profitto”, inoltre, da quale situazione si ricava? È il mago con il cilindro “magico”).
Sai quale dato (informazione) si avvicina maggiormente, a quello portante sostanziale “lato tuo/umanità, centrale”
Questo:
per quanto riguarda gli annunci del Fmi, che ha deciso di tagliare le stime sul Pil italiano… "Io non sono d'accordo", ribadisce il ministro dell'Economia…
Già. Ecco il significato simbolico sostanziale frattale espanso, da decodificare “con la giustizia ad angolo giro”:
il ministro dell’economia italian3… “non è d’accordo” con i vertici del Fmi. Alias?
Osserva quanto “conta” tale autorità ufficiale, di un Paese che si crede ancora libero e sovrano:
niente, nulla, zero, etc.
La “recita” è solo, appunto, una recita di parte, all’interno della trama, del copione, dell’intreccio, dell’intessuto, etc. 
Ma, al livello della “regia”… chi/cosa sussiste?
Di più, a livello di “proprietà” della casa di produzione, a livello societario, azionario, di partecipazione industriale, di investimento a lungo termine, etc. … chi/cosa esiste?
Ancora più in “là”, a livello di ispirazionechi/cosa, predetermina?
Tra i “presta nomi e le scatole cinesi”, chi/cosa esiste?
Essere “tra”, non significa essere dentro a/in. Significa, essere al centro di… senza esserci affatto fisicamente
Una caratteristica che la tecnologia ha permesso di incarnare, anche alla diretta luce dell’evidenza massiva.
No?
Ma se vai Oltre Orizzonte, la decodifica dell’informazione ti permette di “registrare” la mancanza ordinaria, portante, dell’infrastruttura ambientale “qua, così”:
il “come si regge in piedi” tutto ciò.
La dominante la “percepisci” e risulta solo se... applichi per intero te stess3, nella logica frattale espansa, anche semplificandola attraverso il Filtro di Semplificazione:
rimanendo sempre “ben sald3 coi tuoi piedi, piantanti nel solido suolo materico ‘qua così’”
al tuo centro, centrale, centralmente in te, con te al centro, etc.
“Lato tuo/umanità, centrale”…
Perché questo improvviso cambio di qualità?
L’eccesso di dati lo rendeva inutile. Per cui lo abbiamo ridotto alla corteccia ottica.
La cosa più vicina ad un ricordo non modificato”.
Incorporated

Ciò che vedi (che hai visto), al di là dell’interpretazione mentale di parte (giudizio), è nitido, trasparente, puro, etc. Per questo ti è stata cancellata la memoria o, meglio, l’indice che ti può, sempre, ricollegare alla tua memoria (esperienza, viva presenza, sguardo…).
La via maestra per abbattere il debito è la crescita…".
Pier Carlo Padoan
Certo. Infatti:
la Cina centra l’obiettivo di crescita: Pil +6,7%. Ma gli squilibri restano
Link 
L’indebitamento perenne cinese è un sistema che ha aiutato l’economia di Pechino (e gli investitori) per molto tempo, ma che cosa succederà alla prima vera grande crisi economica del paese?...
Link 
Cina, il debito continua a correre
In definitiva, al pari dell’inquinamento ambientale, il debito cinese è dovuto alla crescita tumultuosa del Paese, e il rischio complessivo è controllabile, a patto che il deficit non cresca ulteriormente a causa dell’attuale rallentamento della stessa crescita
Se l’economia rallenta il quadro si complica, le sofferenze pure – è la tesi di Wang Shengbang della Crbc, l’autorità che regolamenta i mercati finanziari
Forse le stesse autorità si rendono conto per la prima volta che non possono esserci più bolle autorizzate.
Così le ha chiamate Ning Zhu, docente allo Shanghai advanced institute of finance che al fenomeno cinese della bolla autorizzata ha dedicato un libro.
“In un Paese in cui è successo di tutto, si chiedono soldi per comprar casa al settore bancario ombra al tasso del 20% e queste poi tracollano, si investe in borsa con l’indice a 5000 in grado di piombare nel baratro dei 3000, forse è ora di chiedere e pretendere, dal basso, le giuste riforme”.
Link 
Non è importante che tu sei un leone o una gazzella. L’importante è che quando ti svegli al mattino, inizi a correre”:
allora, corri.
Che aspetti? Se ti fermi… ti crollerà tutto addosso (Pil compreso). No? Questa è paura.
Se al mattino spacchi le pietre, al pomeriggio scavi le buche. Se al pomeriggio si spaccano le pietre, al mattino si scavano le buche. Se al mattino...
Se al mattino spacchi le palle, la sera pure!
Ma che minchia di programma rieducativo è?...”.
Così è la vita
Oxfam: 8 super-ricchi possiedono quanto la metà povera del pianeta
Link 
“Qua, così”… è la vita? No. Non solo. Questa è una variante, ma il potenziale è, ovvio, molto di più.
L’importante è che tu non perda di “vista” il potenziale.
La sicurezza è diventata il bene più prezioso”.
Equity
Quale tipo di “sicurezza”? Lato… quale?
Ogni Stato, perché ha integrato un modello di protezione?
Da chi/cosa si difende?
Difende te, oppure, si difende da te?
Lo Stato sei tu, ma… tu non sei lo Stato.
In questo intreccio, ti sei impigliat3, facendo grande confusione tra estremità contingenti, partecipanti, occupanti, schiavizzanti e schiavizzate.
Non ricordi più.
In un mondo iper sorvegliato, le “cose” continuano a succedere come se niente fosse. Che significa?
Che la direzione è una. 
E che è come immateriale, necessitando di continui “edifici”, sempre nuovi e sempre da sacrificare subito dopo:
una eterna “pulizia stagionale”
Qualcosa che, cancellando sempre le “prove”, ti autorizza e convince a parlare, poi – per bocca esperta - di “progresso”…
Deve considerare l'operazione come un party. Noi possiamo incoraggiare le persone, a venire a questo party. Può essere il più bello del mondo, ma se non viene nessuno...
Dai 32 ai 34 dollari li attireremo alla porta. Ma se il party sarà bello... la gente si metterà in fila per entrare...”.
Equity
Di più, il “party è diventato brutto (in incubo)” ma, ormai “qua, così”, non riesci più arisvegliarti ed a riuscirne.
In teoria, in qualunque sistema c’è una backdoor.
Ma noi siamo sempre un passo avanti. È questo il gioco…”.
Equity
Il “giogo” è questo; sia che tu sei d’accordo, sia che non lo sei.
Per te non è nient’altro che un gioco. Vero?
Che altro può essere?...”.
Equity
Che altro può essere
AntiSistema, ad esempio.
Un completo multi sensoriale, fisico, dinamico, teorico/pratico mondo... interamente “arredato ‘qua così’”, all'ombra della compresenza immanifesta dominante.

Nota bene (questa è attualità buona per la storia, che sarà poi deviata):
La via maestra per abbattere il debito è la crescita".
Pier Carlo Padoan
La Cina centra l’obiettivo di crescita: Pil +6,7%. Ma gli squilibri restano
Link  Al pari dell’inquinamento ambientaleil debito cinese è dovuto alla crescita tumultuosa del Paesee il rischio complessivo è controllabile, a patto che il deficit non cresca ulteriormente a causa dell’attuale rallentamento della stessa crescita
Link 
Il problema è la deflazione?

Inflazione cinese...
Inflazione è... “aumento dei prezzi”. 
Tu paghi tutto di più.
È, ancora una volta, l’alzarti al mattino ed iniziare a correre. È l’Atlante, con il globo caricato sulle spalle…
È il “qua, così”. Con te al suo di dentro.




   
Questo spazio (potenziale) è la backdoor:
un infinitesimo squarcio di sereno, tra le nubi.
Il “buco nell'ozono” si sta richiudendo?
Se (se) si richiude anche questo spazio (potenziale)… buonanotte ai… sognatori.
Una backdoor è un metodo, spesso segreto, per passare oltre
Link 
Dove il “segreto” sta nella “celata dimenticanza”.
“Fai…”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2017
Bollettino numero 1984


4 commenti:

  1. E' vero che al Congresso degli USA siedono due Elhoim"s"? L'ho sentito ad una conferenza di Biglino. Personaggi come Soros sono sottodominanti o fanno parte della "dominante"? Crescita e inflazione "servono" a nascondere il prelievo dei "falsari"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Spartan, a Filtro di Semplificazione attivo, non mi pongo il problema. Tanto le "informazioni" non mancano, anche isolando il tutto a livello prettamente umano.

      Biglino fa il proprio "lavoro": spettacolo.

      Personaggi come Soros sono solo ed esclusivamente sottodominanti. Non sono al corrente della dominante. Al massimo possono pensare a Dio o al Diavolo (o, più nel piccolo, a massoneria, servizi segreti deviati, intelligence, poteri forti, mafia, potentati vari, etc.)...

      Le regole (leggi) economiche "qua, così", sono convenzionali (teorie alla moda). Null'altro. Ergo: sono verità parziali, di parte. Cioè? Sono una versione comoda della realtà manifesta, dalla prospettiva che prevede l'umanità come ingranaggio utile alla conservazione dello status quo "sempre attuale".

      Ti ringrazio. Serenità

      Elimina
  2. economia quantistica, diremmo.... ma l'account su twitter?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yogi, già :) L'account su Twitter c'è, ma ormai è come una "fioriera": a tanto ammonta. Mi sono chiesto a cosa servisse, dato il deserto che lo caratterizzava. Al che... ho smesso di alimentarlo.

      Grazie. Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.