giovedì 19 gennaio 2017

Formula “Che cosa significa”?



Senti sempre “in giro” (ti raggiunge) parlare di “migliorare il mondo”, di cambiamento, di riforme per la tutela dell’equità, della giustizia, della redistribuzione del reddito, del rispetto dei diritti umani, etc.
Un bel ritornello che parte dalla “notte dei tempi” e continua senza fine di continuità, nella “notte più imperscrutabile del ‘tuo’ destino ‘qua, così’”.
Qualcosa che “inneggia” ad una sorta di eco antic3; di “età dell’oro” – leggendariamente – “già vissuta e, purtroppo per te, già sorpassata”.
Ora, chiediti:
se questa “era” è stata attraversata e lasciata indietro (da parte) e, così, dimenticata
allora, di conseguenza
perché (come mai) dovrebbe ritornare?
Perché "tutto è ciclico"?
Ma... può tornare in auge qualcosa che è stat3, causalmente, fatto precipitare (decadere)?
No.
Oppure, sì, ma... sempre all’interno di una linea di tendenza, che ti “serve in tavola” dei surrogati di ciò che “è già stato”, in luogo di ciò che “è (sempre, nel potenziale)”.
Con la "cucina molecolare", ti spruzzano nel piatto dell’aroma “al tal ingrediente naturale”, che – nel tempo – perdi assolutamente di “vista”, in termini di forma reale manifesta. 
Così come la “legalizzazione della Stevia (una pianta naturale)” è rientrata solamente nell’ambito del fornirti dei prodotti “agli estratti di Stevia”, come un riferimento teorico “alla memoria” e non più alla consistenza sostanziale del tal “corpo naturale”.
E non è proprio la stessa cosa.
Allo stesso modo, gli esperimenti di raccolto di Cannabis di Statomodificata geneticamente (resa ‘sicura’, ossia, orfana del proprio principio altro)”, che impoveriscono ciò che la natura ha previsto in sede originale:
una dimensione caratterizzata dall'assoluta assenza del principio casuale.

Ergo?
Ciò che viene “impoverito dentro” – prima – viene, poi, “arricchito” di suggestione, però... capace di auto generare “effetto collaterale”, ossia, previsto, ripensato, ideato… come nella riprogrammazione di un “organismo tecnologico”, adatto – poiché concepitoproprio per essere, anche, riprogrammato.
Se (se) ti limiti ad assumere (respirare) la realtà manifesta “qua, così” – come ti viene “data”, ossia, come ti sembra essere (diventata) – allora (di conseguenza, if-then-else) ti perdi (non ti accorgi, non leggi, non decodifichi) l’informazione – contenuta in ogni ambito/cosa/soggetto – a livello simbolico sostanziale frattale espanso:
non ti accorgi, cioè, del “valore”, del significato più profondo
incarnato nell'assieme apparente della “situazione reale manifesta, dettaglio per dettaglio”…
Cosa significa?” non è, chiedertiCos'è?”.


La seconda “auto interrogazione (sì, perché – in fondo – lo chiedi a te, che ti sei “format3” preventivamente a livello di educazione ambientale, familiare, scolastica, civile, sociale, mass-mediatica, religiosa, sportiva, etc.)” non raggiunge mai (mai) la prima “interrogazione (che non chiedi a te, bensì, desumi a livello portante infrastrutturale, naturale, così com'era l’aria – prima dell’avvento della inquinante, dominante – che respiravi senza “secondi fini, scopi, altrui”)”.
“Che cosa significa?”… significa:
che a differenza dell’aria inquinata, che ti passa inquinanti (oltre a tutto quello che ti serve per continuare a respirare “qua, così”)
la sostanza derivante dalla decodifica simbolica frattale espansa è sempre (sempre) “pura (originale, autentica)”
dal momento in cui, tu, interroghi l’ambiente ponendoti “lato tuo/umanità, centrale”, con la giustizia ad angolo giro, In Comunione (condizione di “trasparenza e purezza”).

Se (se), infatti, tu sei una “lente, focale… ‘sporca’”, allora… la risposta ambientale sarà – allo stesso modo – “sporcata”. 
Questo perché esiste la compresenza immanifesta dominante, che regola tutt3 a “propria immagine e somiglianza”, in delegazione frattale espansa, essendo la grande concentrazione di massa (“pilota”) giurisdizionale, in grado di agire – secondo le qualità attribuite a Dio (leva, ubiquità, non località "wireless", etc.) – sul/nel sistema operativo frattale espanso (ciò che significa, simbolicamente – per l’appunto – l’immagine di Dio – se decodificata opportunamente, secondo l’orientamento “puro, della formula”).
Formula che “è”:
“lato tuo/umanità, centrale”
con la giustizia ad angolo giro
In Comunione…
Dunque. Senti sempre parlare, “in giro”, di “cambiare/migliorare il mondo”, ma
Alcune cose però non cambiavano mai
Così è come sono cresciuto. Non è di certo una favola, ma… speravo sarebbe cambiato…”.
Hacker
Speravo sarebbe cambiato”:
la speranza, ti dicono, è l’ultima a morire.
No?
Ciò significa che, prima della speranza, muore tutto il resto. Allora, la speranza che cosa “è”?
Che cosa significa?
Come al solito, la "risposta" dipende dal livello della "domanda", dal livello che incarni, tu. E, questo livello, è come un dispositivo ottico, con tanto di lente regolatrice della prospettiva, attraverso la quale “osservi e prendi in esame/causa, tutto quanto sembra esistere tutt'attorno a te ‘qua così’”.
La consapevolezza di ciò, ti fortifica. 
Ossia, ti rende “capace” di ricordare la “conformazione (figura, forma)” che occorre costruire e mantenere, al fine di osservare sempre tutt3 coerentemente con te stess3, quando coincidi con l'umanità intera.
Se vai “Oltre Orizzonte”, allora, ti succede che... inizi a ricordare che il “linguaggio universale, auto esistente sin da prima dell’avvento della dominante”, non è nessuna lingua artificiale, conosciuta al/nel mondo. 
Piuttosto, è… la capacità di “assumere informazione originalmente codificata”, attraverso la predisposizione simbolica sostanziale frattale espansa, ambientale (al di là, immunemente, da qualsiasi compresenza immanifesta, interferente, dominante):
dalla memoria frattale espansa
direttamente a/in te
senza la possibilità di “filtro AntiSistemico”.
Ok?
“Che cosa significa?”.
Quale “decodifica” migliore potrebbe esistere “qua, così”?

  
Non una domanda. Non una interrogazione. Non una lettura. Nulla che provenga dall'attuale modello auto educativo sociale. 
Nulla che provenga dalla storia deviata. Nulla da imporre. Nulla da chiedere.
Nulla di nulla, se non:
“Che cosa significa?”.
Un desiderata. Una neutralità di fondo, che s’emana da una situazione singolare di “formula”:
con a cuore solo ed esclusivamente la giustizia ad angolo giro
qualcosa che non dipende più, nemmeno, dalla prospettiva.

Qualcosa che “è” – di più – un corpo solido, centrale, portante – coerente da qualsiasi “parte” viene guardato, fissato, mosso, ruotato, etc.
Dunque, la prospettiva… dipende da te (da come inquadri la situazione), ma… quando prendi in causa una simile realtà solida a tuttotondo, la tua o “tua” prospettiva non riesce più a modificare la sostanza della realtà osservata.
Per questo motivo, la dominante ha agito preventivamente su di (in) te, in maniera tale da alterare la “tua” prospettiva ed, allo stesso tempo, oltre che a farti dimenticare il “è già successo”, ha agito in maniera tale che l’ambiente reale manifesto “qua, così” divenisse dipendente dalla prospettiva (deviata), piuttosto che coerentemente collegato alla solidità centrale e portante del “corpo”, incarnato dalla tal situazione, sia soggettiva che oggettiva... fusa d’assieme e, così, inviolabile a qualsiasi latitudine e forzatura di ogni tipo:
incanto ricompreso.



  
Giustizia ad angolo giro, “è”.
Immaginala.
Non una sola “azione altra” può essere “legalizzata” se anche solo una persona “muore di fame o vive di stenti”.
Ok?
Non una sola “azione”.
Qualcosa che nemmeno il più diabolico dei “cavilli”, può riuscire a modificare e raggirare sostanzialmente
"Cosa" c'è al... centro di tutto "qua, così"?


Ad “angolo giro” non è una prospettiva:
“è”
Prima, durante e dopo (oltre) qualunque prospettiva (di parte).
È come misurare qualcosa, secondo la provenienza da una regione del mondo, che risente del “timbro”, di quella regione… ed, all’opposto, rilevare quella situazione per come esattamente “è”.
Ora, “qua, così” la dominante – attraverso il “lavoro” delle sottodominanti (e della, inconscia, Massa) – sta parificando tutto, proprio in una situazione “a tutto tondo (apparente, però: dalla propria prospettiva)”.
Alias:
il corpo centrale, portante, coerente, “è”
sta diventando, nel tempo
la prospettiva dominante (che non “osi” più mettere in dubbio, dato che sei stat3 lavorato ai fianchi, dentro e fuori, AntiSistemicamente, venendo "sbalzat3" finemente “ad hoc”).
L’unificazione dei “pesi e misure”, attraverso la moda, lo status quo sempre più globale, il senso esistenziale – che diventa – “stile di vita”, il “troppo grande per fallire”, etc. va proprio nella direzione di riedificare “qua, così” la solidità unica, centrale e portante, del “fare a meno della prospettiva (dato che il senso 'è', da/in qualsiasi… prospettiva venga osservat3)”…
La compresenza immanifesta dominante è “intelligente”, per cui “non lascia nulla al caso”.
In ogni “caso”, la “formula” ti permette di bypassare ogni filtro di sorta, riportando sempre fedelmente il significato simbolico sostanziale frattale espanso, by memoria frattale espansa. Cioè:
l’informazione (assoluta) relativa al momento di “è già successo”
ed al “prima”
in quanto modalità di contrasto, evidenza, rilievo, etc.
di tutto quello che “è già successo” nel… durante (sino ad arrivare ad oggi, che domani sarà ieri ed, allo stesso tempo, sarà anche e soprattutto un eterno “oggi”, completamente inosservato per quello che esattamente “è”, nella sostanza dell’incanto dominante)…

  
“Che cosa significa?”. Ricorda.
Non fermatevi finché tutti i nemici di Dio non cadranno.
Non ti sembra che Dio abbia troppi nemici?
Anche essere suo amico non è facile”.
L’ultimo dei Templari
Fai attenzione al “corpo solido, a tuttotondo”, dei fatti, che succedono attorno a te:
come è stato tradotto, in italiano, il film “Season of the Witch”?
Appunto, come: “L’ultimo dei Templari”.
Che cosa c’entra?
Season = stagione
Of the Witch = della Strega.
La stagione della Strega”, allora.
Inserire nel titolo del film il termine “magico (per interesse e per ‘fare cassetta’)”… Templari, ha significato attirare più spettatori, ignari, al cinema.
Ma, allo stesso tempo, ha allontanato il significato simbolico avio trasportato d’assieme, nel titolo del film:
La stagione della Strega
un incanto
una compresenza
un potere corrosivo
una "sostanza" che è, potenzialmente, chiunque “qua, così’ ed allo stesso tempo non sembra essere nessun3, ad accezione del fatto che...
in ogni “caso”
“è” una viva, intelligente, dominante, compresenza… anche se immanifesta nella propria ragion d'essere.

  
Conoscendo la lingua inglese, allora, il “giogo” viene meno
Rispetto al non conoscerla, sì.
Ma non viene meno strutturalmente, non visto che… nemmeno conoscendo la lingua inglese, viene decodificata la compresenza immanifesta dominante, seppure è “pubblicizzata” sempre ed in ogni modo, a livello di corpo solido, centrale, portante… frattale espanso.


  
C’è un livello “base (portante)” – reale sostanziale, nel reale manifesto – che nessuno si ricorda mai di affrontare (omette regolarmente):
le infrastrutture che si usano, ti usano.
Ciò che denunci, ti denuncia.
Quello che spii, ti spia.
Succede sempre (sempre). Come se tu fossi già previst3 “qua, così”. Come se?
Se intendi scrivere o parlare della "finanza corrotta" e, per questo motivo, intendi aspirare a “migliorare il mondo”, in realtàlo fai perché tutto questo va nel tuo interesse personale (solo tra le righe, o all'inizio del "processo", tendi a pensare che – al contempo, serve anche al “mondo”). 
Così, punti a denunciare tutt3.
Parti a spron battuto, aiutato da quella vena di “pazzia” che hanno tutte le persone che, inizialmente, non hanno nulla da perdere.
Poi, nel tempo, ti spegni, ti adatti, si assopisci… mentre, all’opposto, (se ce l'hai fatta) sei diventat3 una celebrità e non hai più nessun "problema di soldi" (a meno che tu non commetta degli... errori).
Che cosa ti è successo
La stessa cosa che ti succede se, per denunciare un furto, ti rechi in “casa del ladro” (senza saperlo, dato che la sua casa è travestita, ufficialmente e legalmente, da ufficio della Polizia).
Così, utilizzando un moderno Pc, sei sempre (sempre) sotto al controllo.
E l’apparente corsa all'ammodernamento tecnologico, con il “problema sicurezza”?
Quello è il livello sottodominante, che esegue alla lettera e, di più, nella sostanza, ciò che “è già successo” e che, quindi, deve continuare a succedere sempre “qua, così”.
Quello che “è già successo”, è la conseguenza dell’avvento della dominante.
Ciò che “deve continuare a succedere”, è la conseguenza dell’emulazione sottodominante (con il permesso inconscio della dominante).
Ecco a te/voi, la ciclicità, la legge di conservazione dell’energia, la "Restaurazione", il mondo che cambia senza cambiare sostanzialmente mai, trasformandosi in “nuove (diverse)” versioni sempre identiche all'originale by dominante…
Ecco ciò che nessun3 afferma più, a nessun3, poiché tutt3 l’hanno dimenticato:
la mente
che usi
ti usa
non solo “al contempo”
ma, di più
“prima (anzitempo)”
poiché la “tua” mente è stata hackerata
Mentre la usi, sei usat3. 
Ossia, “qua, così” è tutto una recita, inconsapevole (anche quando sei consapevole di recitare, non sei consapevole di recitare ancora, ad un livello fondamentale).
Per questo motivo, 1) al mondo senti dire tutto ed il contrario di tutto: perché è permesso; tanto non cambia nulla. Dunque, 2) quale cambiamento sostanziale può esserci, se (se) l’umanità è costantemente anticipata, riprogrammata, retro ingegnerizzata, etc.? 
Nessuno. Nessuno?
Fai attenzione, perché 3) esiste anche il livello di memoria frattale espansa (tutta un’altra “storia”). 
Ossia, il motivo per il quale 4) continui a sentirti dire anche quello che “nuoce gravemente all’AntiSistema”.
"Questo" è già disinnescato, dalla dominante, sino al momento in cui tu sei “lato tuo/umanità, dominat3”.
Ma (ma) se ti spingi Oltre Orizzonte, allora tutto cambia e ti accorgi che non è la dominante che permette tutto questo, alternativa sostanziale ricompresa e disinnescata, bensì… è la caratteristica ambientale frattale espansa, che ti raggiunge, dato che “sei tu che l’hai richiest3, evocat3, ispirat3, etc.”.
Per cui, la dominante – nel fare tutto questo – non agisce preventivamente a livello assoluto, ma relativamente al fatto ("fato") che tu continui a ignorare il tuo autentico originale potenziale.
Ok?
Sciogli ogni “nodo”. 
Risolvi l’arcano reale manifesto, intrecciato a quello reale potenziale, alla tua sovranità, al “è già successo” ed a tutto ciò che (non) risulta come inalterabile, se non attraverso il disinnesco apparente, alias, l’investitura di significato altro... che nella società globale sempre attuale “qua, così”, tende a ribaltare tutto il significato, andando a descrivere il flusso d’informazioni frattali, nel canale artificiale della storia deviata, by AntiSistema.
Il piccolo "rispetta" il grande. Il grande "rispetta" il piccolo. 
Cioè?
Che te ne fai di questo giogo di riflessi, senza Anima?
Aggiungi questo, allora:
allo stesso tempo.
Il che significa che esiste un centro portante, riflesso, tra due specchi, che lo espandono all'infinito.
Ebbene, senza questa consapevolezza, ti limiti a disperderti tra riflessi differiti.



  
Il "Doppio Specchio" ti indica proprio la compresenza immanifesta dominante. Qualcosa che, se è in grado di essere rifless3, allora significa che “esiste anche fisicamente”
No?
“Che cosa significa?”.
Stavamo solo facendo soldi.
Non avevamo uno scopo. Non stavamo procedendo
Iniziammo persino ad essere superficiali…
Il problema è che i soldi non cambiano le persone. Le rivelano…
Sta diventando noioso, non credete?...
Stiamo solo facendo soldi”.
Hacker
I soldi... rivelano... le persone.
Per mandare un messaggio al sistema, devi parlare di soldi, perché il denaro è potere. Se troviamo un modo per fare soldi e creare caos, attireremo la sua attenzione”.
Hacker
È un modello che si ripete. 
Osservarlo come se fosse un virus, è depotenziarne non gli effetti, ma la portata... ciò che “vale” quando non è solo un concetto dentro di te:
qualcosa che è in grado di fare la differenza, di fissarsi stabilmente e coerentemente e di non cambiare (resettarsi) mai, nonostante la spinta, la forza, la compressione, la compresenza AntiSistemica.
Quindi, che cosa è? No: chi è? Anzi: dove “è”?
A quale livello si colloca? A quale “punto (momento)”?
A monte, di te e di tutt3 (il) “qua, così”. Rendendo perturbato e poco nitido il tuo "cammino"...

  
Non sono tuo amico. Non sono il tuo capo. Sono il tuo padrone. Se lavori per me, diventi una mia proprietà e se farai bene il tuo lavoro, potrai avere tutto quello che vuoi. Ma, se fai un errore, morirai. E così la tua famiglia. E così tutti i tuoi amici. Quindi, se vuoi tenere l’ascia, assicurati di tagliare la testa di netto. Perché, con me non ci saranno errori…”.
Hacker
Non ti ho mai mentito davvero, ma non ti ho mai detto tutta la verità…”.
Hacker
Le generazioni che impediscono il cambiamento in alternativa sostanziale?
Quelle sopravviventi. A scapito di quelle future. Ossia, a sfavore dei propri figli.
Coloro che nascerebbero in un mondo diverso, senza doversi abituare come, invece, fai "ora" tu…
Gli Usa non hanno una storia millenaria?
Hanno una storia di oltre 500 anni di "unione". Cosa che, invece, l’Europa non può ancora vantare. Ergo:
gli Usa sono più "avanti" nel processo di riprogrammazione sottodominante (essendo un campo di test, molto più "moderno" rispetto a quello di stampo europeo. Qualcosa che ha già annichilito il Giappone e gli Stati Arabi occidentalizzati. Qualcosa che lo sta facendo con la Cina e l'oriente, così come con l'Australia e la Nuova Zelanda. Qualcosa che è alle prese con tratti di mondo, dove la guerra è ancora allo step originale, di eliminazione fisica della "originalità").  
Quant'è che questa è la mia zona, Wallace?
Da cinque anni.
Eppure… non ho ancora creato nessuna infrastruttura
Ti piace la storia del mondo? Sai come Hamas ebbe la meglio sull'Egitto?
Con la violenza.
Certo, è così che presero il potere. Ma sai come riuscirono a mantenerlo? Aggiustando le strade. Creando posti di lavoro. Prendendosi cura di ogni cosa.
Quindi ti serve qualcuno che ti faccia una buona pubblicità.
Uno che possa curare cuore e mente, ridare la vista ai ciechi e cazzate varie… La mia offerta è molto semplice. Metto a tua disposizione questo posto. Ti aiuto a sistemarlo. E cosìpotrai aiutare le persone
Voglio che tu apra la mia clinica”.
Incorporated
È una immagine figurativa. Non un ricordo…”.
Incorporated
Che cosa significa?”…
Al di là di tutt3 “qua, così”, Oltre Orizzonte:
“Fai…”.
    
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2017
Bollettino numero 1986


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.