giovedì 9 luglio 2015

Vedi la causa.



- Si tratta di stazione ad onde corte di origine non identificata. Di solito trasmettono voci generate artificialmente, leggono flussi numerici, parole, lettere, musica al rovescio o… codici elettronici criptici. In un’ampia varietà di lingue. Le voci sono abitualmente femminili per qualche ragione. Altre volte sembrano bambini.
- E da quanto tempo esistono?
- Gli amatori delle trasmissioni ad onde corte, parlano di decenni…
- Chi li trasmette?
- Esistono molte teorie… agenzie governative segrete, terroristi, corrieri della droga. Ma non si è mai capito da chi o da cosa vengano trasmesse

Banshee Chapter – I files segreti della Cia
Mi piace servire il mio paese. Anche se non so che cosa faccio”.
Uccidi questi uomini oggi e non riconoscerai più il mondo domani…”.
Uomini!
A loro solo una cosa interessa. Il risultato. E sanno come ottenerlo. Sono bravi…”.

Loro… (Chi?).
Rendono le persone quello che non sono…”.
Codice Fantasma / The numbers station
Perché in ogni film viene (de)scritta la presenza del principio “cattivo”?
Ed in ogni Nazione esiste 1) un presidente, 2) un tiranno, 3) un “generale”, 4) un monarca, 5) un sovrano, 6) un dittatore o 7) come diavolo lo vuoi chiamare, esiste un “capo”?
Perché è “normale” che sia così, visto che esiste una gerarchia e che la realtà manifesta ha a) questa (f)orma, b) perché è un piano inclinato verso…, c) una (di)pendenza, d) da cui puoi (es)trarre frattal(mente) l’origine, e) se solo te ne accorgi, f) dando luogo ad un processo di (ri)cordo.
Leggendo SPS, ora sai che, tutta(via), la normalità è solo uno stato dell’(im)possibile (uno strato del reale potenziale), per cui… il “normale è… una abitudine” e nulla di più, se non uno “stato d’interesse solidificato per mezzo della realtà (ri)emersa”, ossia, una (con)seguenza esatta, precisa, misurata e misurabilerispetto alla propria origine causale.
    
Origine “che sta” al principio originatore, “come” l'effetto "sta" alla causa (ad ogni livello del reale manifesto,  “ad immagine e somiglianza”).
Ergo:
che cosa eviti accurata(mente) di "vedere"?
Esatto! Proprio la (com)presenza non manifesta del Dominio (la causa). 
Quella congregazione di umani (a Filtro di Semplificazione attivo) che, nel tempo, ha accumulato le caratteristiche di Dio; quelle che (ri)conosci perché (de)scritte nei “libri sacri” che, come effetti collaterali auto referenti, hanno de(cantato) ed (in)tessuto le proprietà divine... per mezzo della percezione sensoriale, via via sempre meno (ri)entrante nei parametri di funzionamento fisico umano, ma mai del tutto alienabile dal punto prospettico “altro”, ossia, di tutto ciò che è caratteristico del vascello umano, relativa(mente) a:
  • percezione
  • intuizione
  • quintessenza, etc.
Caratteristiche dalle quali (di)scende la “gabbia convenzionale del disinnesco”, cioè:
  • fede
  • credo
  • dogma, etc.
Sulle quali si fonda la realtà manifesta (Anti)Sistemica, (s)colpita nei “pilastri” che la (sor)reggono:
  • ideale
  • divisione
  • amministrazione
  • interesse
  • potere, etc.
Qualcosa che (af)fonda nella palude della paura di morire (per “sempre”) e, prima ancora, in quella del dolore.
Patria, libertà, famiglia, onore, gloria, etc.; quali illusioni... simili a droghe per la mente e per l’essere che sei (sempre, nonostante tutto):
  • un (ri)tornante (1)
  • eterno/a (2).
Reso (1) visto che sei (2), ossia, un prodotto che (ri)cresce sempre e sul quale “si può sempre contare”.
Allo stesso modo del come la scienza deviata ha fissato, tra le leggi (nel modo di assumerle e misurarle), delle "spigolature" basate sulla continuazione, precisione, (ri)torno, etc.
Un esempio?
Lancia la monetina e misura la percentuale di “testa o croce”, nel tempo:
il 50% è assicurato.
Che cosa significa?



Lo sai che, ormai, devi iniziare a sviluppare da te… le “risposte”.
Questo ti serve, prima di tutto, per svincolarti dalla presa del Dominio (ossia, dalla condizione irretita della configurazione mentale “qua, così”) aumentando  - in leva – l’assunzione del funzionamento del reale potenziale che, come un serbatoio in attesa di te, è ciò che la “favola di Aladino” ti annuncia come il “genio della lampada”
Qualcosa che d’insieme (ri)cordi per mezzo della qualità frattale espansa, alla base del tutto (impossibile).

È una scelta non più alla luce del Sole (oscurata). Che altro? Qualcosa di sempre disponibile ma, allo stesso tempo, di sbarrato al “tuo” orizzonte, nel momento in cui sei stato/a invaso/a e conquistato/a, in un tempo ormai appartenente alle pagine di libri (ri)tenuti leggenda o mera “invenzione” senza senso percorribile e pratico alcuno...
Nella giurisprudenza la definizione di essere senziente presuppone una serie di tutele e di prerogative:
il Trattato di Lisbona, ad esempio, così definisce gli animali, e attraverso tale definizione ne sancisce i diritti.
La ricerca sull'intelligenza artificiale indaga sulla possibilità che la cibernetica possa sviluppare "macchine senzienti", ipotesi già ampiamente coltivata dalla letteratura e dalla cinematografia fantascientifica…
Link
Il Trattato di Lisbona… così definisce gli animali, e attraverso tale definizione ne sancisce i diritti
Ok?

Attraverso tale definizione... sancisce i diritti”:
nel 1963 il governo degli Stati Uniti cominciò su ignari cittadini la sperimentazione di alcuni agenti chimici destinati a indurre il controllo della mente. Il programma fu chiamato Mk-Ultra…
Link
  
Che cosa non sei?
Nathan Carter

A parte i "pilastri", non vedi altro, nella realtà manifesta. Non vedi nulla perchè non utilizzi la qualità frattale espansa. La tua "seconda" vista. O... la "prima".
 
Accorgiti della (f)orma della "dima". Vedi la... causa (abbandona la "guerra tra poveri")...
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com